Per la Conad un avversario tutto all’italiana e ricco di gioventù

Coach Graziosi alla guida della B-Chem Potenza PicenaLa penultima giornata del girone d’andata, in programma per la Conad Reggio Emilia domenica alle ore 18.00 al Pala Bigi, metterà di fronte alla squadra di Luca Cantagalli un avversario durissimo, per poi arrivare al giro di boa con la trasferta sul campo dell’attuale capolista Sora, venerdì 26 dicembre.
La B-Chem Potenza Picena è infatti una delle formazioni rivelazione di questa prima parte del campionato di serie A2 UnipolSai.
Partito per centrare l’obiettivo play-off, il club marchigiano si ritrova al quarto posto in classifica con 17 punti, ma a sole tre lunghezze dalla vetta occupata da Sora.
Questo grazie al blitz di domenica scorsa sul campo della Tonno Callipo Vibo Valentia, un 3-1 pesantissimo anche perchè ottenuto contro la grande favorita di questo torneo.
La conferma che la miscela di giocatori giovani ed esperti messa a disposizione di coach Gianluca Graziosi, confermatissimo alla guida del team, ha funzionato benissimo.
Questa B-Chem è una squadra davvero molto interessante: innanzitutto è completamente italiana e già questo conferma la bontà del progetto della società, ed è formata principalmente da ragazzi di grande prospettiva provenienti dai migliori vivai d’Italia e già nel giro della Nazionale.
Come il regista titolare, Pier Paolo Partenio, classe 1993 che ha già fatto grande esperienza a Macerata e Piacenza ed ora sta esplodendo a Potenza Picena.
Nel ruolo di opposto c’è una garanzia che risponde al nome di Federico Moretti, posto 2 che da quasi un decennio è assoluto protagonista in questa categoria e, dopo Loreto e Padova, è al secondo anno nelle Marche.
Un altro giocatore espertissimo, più di chiunque altro, è Cristian Casoli, martello classe ’75 che tutti ricorderanno con la maglia di Modena e non solo.
E’ lui la chioccia dei ragazzi terribili come Simmaco Tartaglione, il suo pari ruolo che ha 19 anni in meno (’94) e una forza bruta già mostrata in questa prima parte di stagione.
Anche al centro non si scherza con un ’95, Alberto Polo, scuola Trento, e il ’93 Enrico Diamantini proveniente da Macerata: entrambi hanno a disposizione 204 cm d’altezza e stanno facendo benissimo.
Infine il libero, un altro ’93, Federico Bonami che lo scorso anno vestiva, sempre in A2, la maglia della Globo Sora. E in panchina ci sono altri uomini d’esperienza come il regista Miscio o lo schiacciatore Gemmi, proprio a conferma del progetto scelto dal club marchigiano.

Comments are closed.

Facebook