L’ELIMINAZIONE BRUCIA ANCORA, MA NON CANCELLA L’ORGOGLIO PER UNA GRANDISSIMA STAGIONE DA INCORNICIARE NEI LIBRI DI STORIA DEL VOLLEY TRICOLORE.
CANTAGALLI: “DIFFICILE ESSERE SODDISFATTI PER L’AMAREZZA, MA ABBIAMO FATTO UNA GRANDE STAGIONE E DOBBIAMO ESSERE CONTENTI. GRAZIE A QUESTI RAGAZZI E AI TIFOSI”.
MORGESE E BENAGLIA: “PECCATO, NON CI ACCONTENTAVAMO E CI CREDEVAMO. VIBO SI E’ DIMOSTRATA SUPERIORE, MA FAREMO TESORO DI QUESTA GRANDE STAGIONE PER RILANCIARCI L’ANNO PROSSIMO” 

Una stagione straordinaria quella dei ragazzi della Conad che vanno applauditi uno per uno

Una stagione straordinaria quella dei ragazzi della Conad che vanno applauditi uno per uno

Non è facile smaltire l’amarezza per l’eliminazione da una semifinale, soprattutto dopo due rimonte subite, proprio nel momento in cui l’impresa di riportare quantomeno la serie a Reggio per giocarsi gara-4. Insomma, la sconfitta di mercoledì sera a Vibo Valentia, per mano della Tonno Callipo, brucia ancora. Ma non cancella di certo la grandissima stagione della Conad. E i protagonisti di questa squadra sono orgogliosi di quanto fatto: risalita dall’ultimo al 5° posto storico mai raggiunto prima d’ora in A2 e semifinale play off, anche questa sconosciuta fino a quest’anno nella storia del Volley Tricolore.

L'eliminazione dalla semifinale playoff non intacca il grandissimo lavoro svolto da coach Luca Cantagalli

L’eliminazione dalla semifinale playoff non intacca il grandissimo lavoro svolto da coach Luca Cantagalli

Grande merito va al coach Luca Cantagalli: “Abbiamo disputato una grande partita, tirata fino all’ultima palla. Ci abbiamo provato, ma è giusto dare meriti a Vibo Valentia che è stata superiore nei momenti importanti dei set; hanno poi beneficiato di cambi importanti che hanno risolto la partita. Noi abbiamo dato il massimo, ma purtroppo conta il risultato che ci condanna all’uscita di questo campionato che però abbiamo sempre onorato. Dobbiamo essere soddisfatti di questo, anche se siamo amareggiati e delusi per l’eliminazione. Abbiamo avuto l’opportunità per riportare la serie a Reggio, ma non ci siamo riusciti. Il nostro campionato finisce qua e voglio ringraziare la società, i ragazzi e i tifosi che ci hanno sempre seguito. Abbiamo fatto una grande stagione, difficile all’inizio, poi bella da metà in poi e alla fine si è trasformato in un trionfo. Certo, in questi giorni è difficile trovare le parole e gioire, ci brucia, ma questo è lo sport e va accettato. Usciamo a testa alta, abbiamo dimostrato di essere una grande squadra, coi nostri pregi e difetti, da quando ci siamo stati tutti abbiamo sempre onorato il campo e la maglia, abbiamo vinto gare importanti e fatto bel gioco. Ne vado orgoglioso”.

Il libero Davide Morgese è stato uno dei grandi protagonisti del campionato del Volley Tricolore: il classe '96 è cresciuto tantissimo ed è un giocatore di sicuro avvenire

Il libero Davide Morgese è stato uno dei grandi protagonisti del campionato del Volley Tricolore: il classe ’96 è cresciuto tantissimo ed è un giocatore di sicuro avvenire

Il libero Davide Morgese è deluso, ma cerca di guardare il bicchiere mezzo pieno: “Siamo stati bravi da un certo punto di vista, purtroppo Vibo molto di più. Eravamo partiti forte nel primo set, poi sono stati bravi loro a riprenderci. Il terzo siamo stati capaci di riportarci avanti, nel quarto ci son stati un po’ di errori generali, infine nel quinto c’è stato un po’ un blackout da parte di tutti, errori in ricezione e in attacco, mentre loro hanno difeso in modo spettacolare. Potevamo fare sicuramente qualcosa di più e abbiamo più di un rammarico, ma abbiamo tempo per riflettere. Trampolino di lancio per l’anno prossimo? Beh, abbiamo fatto una grande impresa ad arrivare in semifinale, ma a noi non bastava e ci credevamo. Ma torneremo in campo l’anno prossimo capendo dove abbiamo sbagliato, ma tenendo anche a mente gli aspetti positivi. Dobbiamo ripartire da qui”.

Il Pirata Davide Benaglia è stato uno dei migliori nei playoff, completando così una stagione colma di ottime prestazioni

Il Pirata Davide Benaglia è stato uno dei migliori nei playoff, completando così una stagione colma di ottime prestazioni

Anche il “Pirata” Davide Benaglia, autore di un grande play off e di una stagione ottima, gli fa eco: “Un grande peccato essere usciti, ma non possiamo recriminare su nulla. Siamo stati anche sfortunati in qualche finale di set. Bisogna anche dire che una squadra come Vibo che ci batte 3-0, nonostante le due ultime partite siano state al tie-break, è superiore e lo ha dimostrato. Dispiace molto, ma voglio ringraziare i miei compagni, abbiamo giocato da grande squadra e ci abbiamo provato. Purtroppo è andata male, ma è stata una grande stagione”.

Comments are closed.

Facebook