IL CENTRALE ANTONIO CARGIOLI: «GIOCAVO A CALCIO, POI MI SONO

Antonio Cargioli

Antonio Cargioli

INNAMORATO DELLA PALLAVOLO E ORA ECCOMI QUA. ESSERE ALLENATI DA CANTAGALLI SARÀ UN GRANDE ONORE…»

Tempo di presentazioni per il Volley Tricolore. Antonio Cargioli è un altro dei tanti volti nuovi inseriti nel roster del prossimo campionato di serie A2 che il team giallorosso andrà ad affrontare.
Centrale di 199 centimetri, classe 1994, è nato a Milano, ma vive da quando ha due anni a Parma. Studia ancora e frequenta la facoltà di Ingegneria Meccanica dell’Università di Modena.
Cresciuto nel settore giovanile dell’Energy Volley fino ad arrivare alla prima squadra che milita in serie D. Poi il salto in B2 con l’Audax Parma nel 2012-2013. Mentre l’anno scorso ha giocato in B1 con la casacca dell’Universal Pallavolo Carpi.
Una bella escalation in fatto di crescita per Cargioli se si considera che fino a pochi anni fa giocava a calcio a discreto livello, in prima categoria. «Ero un centrocampista – racconta il centrale – Fino alla prima liceo ho giocato a pallone, poi ho provato col volley spinto anche da mio padre. Mi è piaciuto subito e ho lasciato il soccer. E ora eccomi qua, in A2…».
Cargioli aveva già fatto qualche allenamento di prova con la squadra l’anno scorso. Ha colpito tutti per le sue qualità e così ha ottenuto l’ingaggio. «Ho avuoto grande soddisfazione da questa chiamata – dice il classe ’94 che poi si sofferma sulla squadra – Conosco bene Silva che è di Parma come me. Poi anche Tondo, Morgese e Scaltriti. Ho giocato contro Cetrullo, è veramente un bel martello. La squadra mi piace molto».
Infine si pone gli obiettivi: «Avevo voglia di misurarmi con la A2 – dice – Il mio primo scopo è quello di migliorare il più possibile. Ma sono pronto anche a conquistarmi il posto, a lottare e ritagliarmi il mio spazio. Insomma voglio mettere in difficoltà l’allenatore. Cantagalli? Essere allenato da lui mi riempie di orgoglio perché è stato tra i più grandi».

Comments are closed.

Facebook