Capitan Guemart vuole dimenticare Alessano: “Deve rimanere un episodio”

Michel Guemart è per il secondo anno consecutivo il capitano della ConadDimenticare Alessano e un ko che brucia, brucia tanto.
Sì, perchè la Conad sognava di regalare al pubblico di Reggio Emilia un esordio al Pala Bigi, nel giorno del grande ritorno in A2 tra le mura amiche, ben diverso dallo 0-3 subito dalla formazione leccese.
Non tanto e non solo per il risultato in sè, ma per il fatto di non essere mai entrati in partita. Una vittoria avrebbe peraltro significato primo posto in solitaria, evento storico negli anni di serie A2.
Unica nota positiva della serata, la risposta del pubblico con un entusiasmo ritrovato e oltre 600 spettatori sulle tribune del Pala Bigi. Così come coach Cantagalli, anche capitan Michel Guemart non nasconde la delusione: “Volevamo una serata decisamente diversa, anche per il nostro pubblico – spiega il regista forlivese – Probabilmente ci siamo caricati di pressioni eccessive e inutili, non riesco a spiegarla in altro modo. Non abbiamo mai giocato da squadra vera, mi auguro sia solo un episodio perchè perdere così fa male. Ora dobbiamo pensare a Corigliano tornando in palestra con tanta rabbia”.
I giallorossi ricominceranno a lavorare martedì con la seduta tecnica al PalaEnza di Sant’Ilario, così come nei pomeriggi di mercoledì e giovedì, mentre venerdì l’ultimo allenamento a Reggio sarà al Pala Bigi. Sabato mattina la partenza per la Calabria.

REGGIO SOTTO RETE

Appuntamento su Telereggio martedì sera, a partire dalle ore 22.30, per la seconda puntata di “Reggio Sotto Rete”, il programma di approfondimento dedicato alle vicende della Conad Reggio Emilia. Ospiti del salotto condotto da Gionata Cavecchi, il libero giallorosso Luca Catellani e il vice presidente Azzio Santini.

Comments are closed.

Facebook