IL NUOVO ALLENATORE DEL VOLLEY TRICOLORE E’ L’ESPERTO JAMES COSTI: “SONO ONORATO ED E’ UN GRANDE ORGOGLIO ALLENARE LA SQUADRA DELLA MIA CITTA’. FINO A QUALCHE MESE FA ERO AL PALABIGI TRA I TIFOSI, ORA FARO’ DI TUTTO PER FARLI ESULTARE E PER PORTARE IN ALTO IL CLUB”

IL DS BARBARESCHI: “COSTI E’ SEMPRE STATO IN POLE POSITION E GLI ALTRI NOMI CIRCOLATI NELLE SETTIMANE SCORSE FACEVANO PARTE DELLE NORMALI VALUTAZIONI CHE OGNI SOCIETA’ FA QUANDO DEVE SCEGLIERE. JAMES HA MESSO D’ACCORDO TUTTI E GODE DI TUTTA LA NOSTRA FIDUCIA” 

L'esperto James Costi è il nuovo allenatore del Volley Tricolore che guiderà la compagine Conad nel prossimo campionato di Serie A2

L’esperto James Costi è il nuovo allenatore del Volley Tricolore che guiderà la compagine Conad nel prossimo campionato di Serie A2

James Costi, 63 anni, è il nuovo allenatore del Volley Tricolore e guiderà la compagine Conad per il prossimo campionato di Serie A2. L’accordo è stato siglato ufficialmente nelle ultime ore, dopo quello raggiunto per il neo direttore sportivo Giorgio Barbareschi.

Ed è proprio Barbareschi a presentarlo: “Siamo felici di comunicare che sarà James Costi il nostro allenatore. Volevo fare alcuni precisazioni su ciò che è uscito su alcuni media nei giorni scorsi riguardo ad altri nomi. Nomi che facevano parte di un normale processo di analisi sulle possibili alternative tecniche. Ma su James – che è sempre stato in pole position per la scelta – c’è stata la convergenza da parte di tutta la società. E’ un allenatore di grande esperienza e che ha un modo di lavorare su cui crediamo molto. E non vedo l’ora di lavorare assieme a lui per perseguire gli obiettivi di alto livello che ha il club. Gode in modo totale della mia fiducia e di tutti”.

James Costi è un cavriaghese doc. La sua grande esperienza sarà un fattore importantissimo per il Volley Tricolore. Ha cominciato ad allenare negli anni ’72-’73 le giovanili del Cavriago femminile, portando lo stesso gruppo negli anni successivi fino alla serie D. Poi è passato al maschile con la Cbr Reggio in serie C2 per poi fare il salto a 34 anni con la Transcoop Reggio Emilia con cui è approdato in serie A2. Rientra a Cavriago, dove allena in C1 e B2. Poi svolge il ruolo di dirigente e direttore sportivo nelle stagioni successive. Torna nel femminile con Cavriago e Montecchio.
Mentre le sue ultime esperienze sono legate a Campagnola dalla C alla B2, poi Calerno in serie C, Viadana portata dalla B2 alla B1 e infine Campagnola col salto dalla C1 fino alla B1.

“Questa chiamata – dice Costi – mi ha reso onorato ed orgoglioso. Ho una grande occasione e soprattutto l’opportunità di allenare la squadra più importante della città e della provincia a livello pallavolistico. Dopo tanti anni che alleno in categorie intermedie, seppur anche importanti,
avere questa opportunità mi ha reso felice. Sono di Cavriago e il gruppo societario lo conosco benissimo perché sono stato comunque protagonista della scalata cavriaghese alla pallavolo. E dire che fino a ieri sono stato in mezzo ai tifosi a tifare al PalaBigi. Ora sarò dall’altra parte e ci metterò tutta la passione e tutto l’impegno per farli gioire e per portare in alto il nome della società. Cosa mi aspetto da questo campionato? Per vincere ci vuole una squadra forte, l’allenatore non è miracoloso. Ma deve essere bravo a creare l’amalgama giusto e l’armonia. Infatti, la prima cosa che farò sarà parlare con tutti coloro che lavoreranno con me, dal preparatore atletico, dagli assistenti che avrò in palestra, a tutto lo staff. Voglio che ci sia armonia e che si lavori bene”.

Sulla squadra in costruzione dice: “Siamo partiti un po’ tardi a costruirla, ma sono in costante contatto col direttore sportivo Barbareschi e credo che faremo un bel roster. Per il momento vedo Siena e Spoleto davanti a tutti, ma d’estate siamo tutti un po’ forti. Quel che conta è arrivare bene in inverno. Sono un allenatore che punta sul dialogo coi ragazzi, non devono esserci tensioni e tutti devono avere la fiducia di tutti. Il nuovo capitano? Beh, credo che debba avere voce in capitolo la società perché per me il capitano deve rappresentare tutto il club, non l’allenatore. Parlerò con la dirigenza”.

Infine, ringrazia la società: “Voglio ringraziare il patron Azzio Santini e tutta la dirigenza che ha deciso di darmi fiducia e che credono in me. Farò di tutto per ripagarla. E tengo a dire una cosa: sostituire Luca Cantagalli è un onore, sia per la sua grande carriera e il nome che si porta, sia per ciò che ha dato a Reggio da allenatore”.

E la società tiene a ringraziare Luca Cantagalli per il lavoro svolto come allenatore del Volley Tricolore in questi anni e per lo storico traguardo della semifinale raggiunta nella scorsa stagione. A lui va un grande in bocca al lupo per il prosieguo della sua carriera che ci auguriamo sia ricca di soddisfazioni.

Comments are closed.

Facebook