“Possiamo e dobbiamo fare meglio, ma a Matera contava il risultato”

La Conad Reggio Emilia che si sta avvicinando al grande obiettivo dell’accesso ai playoff promozione, è davvero la Conad di tutti.
Ognuno dei tredici ragazzi a disposizione di coach Luca Cantagalli riesce, praticamente ad ogni gara, a dare un apporto importante alla squadra, elemento fondamentale per agguantare quell’ottavo posto che, a 3 giornate dal termine della fase di regular season di questo campionato di serie A2 UnipolSai, è realtà.
Dopo la vittoria ottenuta al tie-break in quel di Matera, sono tre i punti di margine sulla Materdominivolley.it Castellana Grotte, capace comunque di strappare un punto contro la vice capolista Sora.
E, guarda caso, sabato sera al Pala Bigi (ore 20.30) si giocherà l’anticipo tra i giallorossi e i pugliesi, probabilmente lo scontro verità per conquistare l’ultima piazza disponibile (anche se Matera è avanti di 3 punti rispetto alla Conad e non è irraggiungibile per il 7° posto).
Coach Cantagalli tiene a freno gli entusiasmi, anche se le tre vittorie nelle ultime quattro gare lo rendono orgoglioso.
“Sì, era importante vincere e l’abbiamo fatto, quindi non posso che essere felice – spiega il tecnico giallorosso – Va anche detto che non abbiamo giocato la nostra miglior partita, cominciando dalla ricezione che ha fatto tanta fatica”.
Il piccolo problema accusato nella rifinitura di domenica da Davide Morgese non ha aiutato in tal senso.
“E’ vero, non siamo ancora al top e al massimo con tutti gli elementi, ma vincere ci deve aiutare ad acquisire consapevolezza e fiducia. Possiamo e dobbiamo far meglio, ma certo il fatto che ogni giocatore riesce ad essere protagonista e utile, è molto importante per crescere come squadra”.
Ed ora Castellana: “E’ chiaramente una gara fondamentale, domenica (si corregge, visto che si giocherà di sabato, ndr) dovremo giocare una gara di livello, speriamo ci sia tanta gente a sostenerci”.
Luca Cantagalli coi suoi ragazzi

Comments are closed.

Facebook