LO SCHIACCIATORE LUDOVICO DOLFO SI PRESENTA: “CANTAGALLI MI HA SEMPRE STIMATO FIN DALLA NAZIONALE JUNIOR. SONO QUI PER LUI E PER TORNARE IN SERIE A1 CON LA MAGLIA DI REGGIO EMILIA”

Ludovico Dolfo

Ludovico Dolfo

Ludovico Dolfo è uno dei fiori all’occhiello della campagna acquisti del Volley Tricolore. Lo schiacciatore, alto 195 centimetri, è nato il 30 giugno 1989 a Treviso. Città in cui ha mangiato pane e pallavolo fin da subito, crescendo e facendo tutta la trafila nel settore giovanile della Sisley. Fino al debutto nel 2008-2009 in prima squadra, nel massimo campionato italiano. Poi si trasferisce a Loreto dove resta due stagioni facendo A1 e A2. Infine il ritorno in A1 dove gioca prima con Belluno, poi con Castellana Grotte e dopo con Città di Castello, club in cui ha militato nelle ultime due stagioni. Esperienza da vendere che ora metterà al servizio di Reggio.
Inoltre, Dolfo vanta anche diverse soddisfazioni con la maglia Azzurra. Ai Campionati Europei Junior 2008 giocati a Brno ha vinto il titolo di top scorer della manifestazione e quello di miglior schiacciatore. Inoltre ha fatto parte della Selezione Nazionale Under 23 di Lega 2010 e di recente ha addentato una medaglia d’oro ai Giochi del Mediterraneo e un bronzo alla World Cup in Giappone.

“Cantagalli – dice Dolfo – era il secondo allenatore di quella nazionale junior a Brno in cui ho giocato. Abbiamo sempre avuto un ottimo rapporto e di grande stima reciproca. Mi ha sempre voluto diciamo così, poi però ci si è persi di vista. E ora ecco che è capitata questa grande opportunità. Essere allenati da un campione come lui è davvero un onore e un orgoglio”.
Dolfo poi si sofferma sugli obiettivi: “Per me questa stagione è un crocevia a livello personale. Ho giocato sempre in serie A1, ho fatto solo un anno di A2. Ma sono sceso di categoria per tornare a giocare e per dimostrare a 26 anni quello che valgo. Voglio lavorare tanto e parlare coi fatti. Il mio grande scopo è tornare in serie A1 con Reggio”. Poi parla della squadra: “Credo sia stata allestita un’ottima rosa, giovane e ambiziosa. Conosco molto bene il palleggiatore Marchiani e per chi è schiacciatore come me è davvero un vantaggio. Poi conosco Benaglia, con cui ho fatto le giovanili a Treviso. Dobbiamo come minimo arrivare ai playoff e fare meglio dell’anno scorso. Inoltre la Coppa Italia quest’anno sarà una grande vetrina e vogliamo fare bene pure qui”.

Infine, la curiosità: non è il “primo” Dolfo del volley reggiano. Infatti, il fratello Eugenio (ora gioca in seria A2 in Germania) palleggiatore classe ’87, nel 2009-2010 militò nell’Edilesse Cavriago. “Mi ha parlato benissimo della città, della società e dell’ambiente – spiega Ludovico – Anche per questo sono ancora più sicuro della mia scelta”.

Comments are closed.

Facebook