Monthly Archives

Dicembre 2013

Anche la Conad di Coppa è uno spettacolo!

By | News | No Comments

Cec Carpi-Conad Reggio Emilia 0-3 (19-25, 25-27, 16-25)
Cec Carpi: Dall’Olio 1, Bigarelli 17, Fontana 4, Porcellini 3, Insalata 6, Quarta 7, Trentin (L), Zaghi, Bartoli (2° L) ne, Casadio, Bertazzoni, Bellei ne. All. Molinari
Conad Reggio Emilia: Dordei 6, Catellani (L), Bassoli, Magnani ne, Guemart 6, Tiozzo 7, Tondo 9, Bartoli 16, Sideri ne, Cuda 9, Benaglia 4, Santini, Tataru 1. All. Cantagalli
Arbitri: Laghi e Cerra
Durata: 26′, 33′, 26′. Tot. 1h25′
Note Carpi: ace 3, service error 8, muri 5, ricezione 51%, attacco 44%.
Note Conad: ace 9, service error 12, muri 10, ricezione 63%, attacco 47%.

Il solito, grande spettacolo.
Non importa se è campionato o Coppa, non importa se l’avversario è quella Cec Carpi che sta disputando una grande stagione ed è seconda nel girone A.
La Conad Reggio Emilia è una macchina perfetta e va a prendersi con un 3-0 sonante anche la prima gara della seconda fase della Coppa Italia di B1.
un match importantissimo, quello del Pala Ferrari di Carpi, per avvicinarsi alla Final Four in programma ad aprile alla quale sono già qualificate Santa Croce (unica formazione capace di battere la Conad in gare ufficiali proprio nella sfida decisiva della prima fase di Coppa), Motta e Brescia.
Il 5 gennaio Bergamo e Carpi si sfideranno nella seconda gara del girone a 3 che qualifica la vincente, ma è chiaro che ora la Conad si è messa nelle condizioni migliori, con il match-ball a disposizione il prossimo 1° febbraio al Pala Bigi contro la stessa Bergamo.
Tutto questo grazie all’ennesima impresa di un 2013 che si chiude con un altro capolavoro.

LA PARTITA

Coach Cantagalli non cambia ovviamente nulla della squadra che ha vinto tutte le 8 gare di campionato.
E allora si va anche per questa importantissima sfida di Coppa con capitan Guemart al palleggio, Bartoli in posto 2, Cuda e Tiozzo in banda, Tondo e Benaglia al centro e Catellani libero.
Molinari risponde col sestetto atteso, quello composto da Bigarelli opposto all’ex Dall’Olio, Porcellini e Fontana in banda, Insalata e Quarta i due centrali, Trentin il libero.
Si parte in equilibrio, poi è Juan Josè Cuda a fornire la prima scossa elettrica al match.
L’italo-argentino piazza muro e ace del +2 sul 10-12, che diventa immediato +4 col solito Tondo a muro e le sassate di un Bartoli che è garanzia assoluta da posto 2.
E la Conad va, vincendo già un set importantissimo in chiave qualificazione alla Final Four.
Il 19-25 finale è netto, con i giallorossi che chiudono con 4 muri vincenti e il 56% in attacco…
Carpi riesce a sprintare in avvio di 2° set, trascinata dall’unico giocatore che riesce a passare con continuità, l’opposto Bigarelli che chiuderà top scorer con 17 punti.
La Cec prova a fuggire sino al +3 (5-2), ma la Conad non concede nulla.
Capitan Guemart è un trascinatore e Cantagalli pesca dalla panchina un Dordei che, ogni volta che viene chiamato in causa, fornisce un contributo importantissimo.
Il martello romano sostituisce Tiozzo e il parziale scorre in equilibrio assoluto sino al gran finale ai vantaggi, dove la Conad s’impone 25-27 e di fatto ipoteca la gara.
Nel terzo set infatti non c’è storia, con Catellani che contribuisce a caricare i suoi arrivando a firmare pure un punto incredibile, prima che Tondo a muro e Dordei e Cuda col servizio cancellino definitivamente Carpi.
Il vantaggio arriva sino alla doppia cifra (7-17) con un sontuoso Bartoli (16 punti col 54% in attacco), e nel finale pure Santini e Tataru diventano protagonisti del 16-25 con il quale la Conad si avvicina alla Final Four.

La Conad vuole il “double”: a Carpi ricomincia l’avventura in Coppa Italia

By | News | No Comments

Lo dicono tutti da settimane in casa Conad Reggio Emilia, sin da quel 13 ottobre che sancì la mancata qualificazione diretta alla Final Four della Coppa Italia di serie B1 per quel ko a Santa Croce che si è poi trasformato nell’unica sconfitta da inizio stagione ad oggi per la squadra di coach Luca Cantagalli.
“Alla Coppa ci teniamo da matti, vogliamo il double”.
E dopo lo straordinario cammino in campionato, chiuso per il 2013 con l’8 su 8 che vale la vetta in solitaria del girone B, a maggior ragione Guemart e compagni si sentono vicini a poter firmare un’altra grande impresa.
Comincia la seconda fase di Coppa Italia, ovvero un gironcino a 3 squadre con gare di sola andata che vedrà la vincitrice aggiungersi a Santa Croce, Motta e Brescia per la Final Four in programma in una due giorni tra il 15 e il 19 aprile (sede ancora da stabilire).
Assieme alla Conad, altre due seconde classificate dei primi gironi a 3, e parliamo di due squadre di alto livello come Carpi e Bergamo.
Proprio i cugini della Cec saranno la prima avversaria dei giallorossi, nel match in programma domenica alle ore 17.30 al Pala Ferrari di Carpi.
Si chiude così il 2013 della Conad, con un match importantissimo per andare in caccia della doppietta. Con due soli match in programma (la Conad chiuderà il girone il 1° febbraio al Pala Bigi contro Bergamo, mentre domenica 5 gennaio si sfideranno la stessa Bergamo e Carpi in terra orobica), non si può sbagliare nulla sin dalla sfida del Pala Ferrari.
Fondamentale vincere comunque dei set, contro un’avversaria che Guemart e compagni conoscono benissimo. E’ vero, le due cugine sono in gironi diversi (la Cec nell’A, la Conad nel B), ma hanno disputato parecchi allenamenti congiunti per testarsi nelle pause di campionato. Se la Conad è reduce dal 3-1 su Tuscania che ha confermato il grande momento dei giallorossi, dal giorno di Santo Stefano già al lavoro per preparare il match di Coppa, anche Carpi è in grandissima forma.
La truppa di Luciano Molinari è seconda in classifica dopo aver vinto anche il derby con Mirandola (netto 3-0 interno), mentre nel match casalingo di un paio di settimane prima aveva subito un pesante ko contro Brescia. Sono tanti i giocatori conosciuti nel gruppo biancoblu, a partire dall’ex Andrea Dall’Olio, a Reggio Emilia nella stagione 2011/2012 e ora leader in regia di una squadra che in posto 2 schiera il talentuoso Luca Bigarelli.
Squadra giovane questa Cec, con un paio di elementi di esperienza e qualità come Luca Porcellini (ex Correggio) in banda e Vito Insalata al centro.
L’altro centrale sarà Quarta, in posto 4 ecco Fontana mentre Manuel Trentin è il libero e unica conferma, assieme a Bigarelli e il terzo centro Zaghi, della scorsa stagione.
La Conad si presenta al Pala Ferrari al gran completo, con Cantagalli che verosimilmente schiererà il sestetto classico in avvio: capitan Guemart a palleggiare, Bartoli opposto, Tiozzo e Cuda in banda, Tondo e Benaglia al centro, Catellani libero.

FORMAZIONI IN CAMPO

Pala Ferrari di Carpi – domenica ore 17.30
Cec Carpi: Dall’Olio-Bigarelli, Porcellini-Fontana, Insalata-Quarta, Trentin (L). A disposizione Bertazzoni, Bellei, Casadio, Zaghi, Spirito, Bartoli (2° L). All. Molinari
Conad Reggio Emilia: Guemart-Bartoli, Tiozzo-Cuda, Tondo-Benaglia, Catellani (L). A disposizione Dordei, Bassoli, Magnani, Sideri, Santini, Tataru. All. Cantagalli

Volley Tricolore in festa: è stato un 2013 da ricordare

By | News | No Comments

Il primo vero anno “intero” di Volley Tricolore è stato un anno da ricordare.
Un 2013 nel quale il club nato nel maggio 2012 ha ottenuto grandi soddisfazioni, e non solo da una prima squadra che sta dominando il campionato di serie B1 maschile.
Alle spalle della squadra guidata da Luca Cantagalli c’è infatti un settore giovanile che è il vero fiore all’occhiello della società giallorossa guidata dal presidente Giulio Bertaccini e da Azzio Santini.
E al di là dei numeri, che dicono di oltre 300 tesserati tra settore maschile e femminile, anche i risultati sono stati di assoluto livello.
In particolare tra i maschietti, le compagini dell’Under 14 e dell’Under 15 hanno conquistato due storici titoli regionali, giocandosi anche il titolo nazionale contro i migliori vivai d’Italia.
Per festeggiare questi ragazzi e tutti i tecnici e dirigenti che lavorano con loro per una stagione intera, il Volley Tricolore Reggio Emilia ha organizzato una grande festa di Natale con un regalo particolare.
Al Pala AEB di Cavriago erano infatti presenti anche Guemart e compagni, ovvero tutti i protagonisti della cavalcata della Conad in serie B1.
Assieme ai giovani ai quali sono legati dagli stessi colori, i ragazzi di Cantagalli hanno giocato assieme qualche partitella in un clima di grande festa allietata dal supporto dei tanti tifosi accorsi a Cavriago.
Dal gruppo del minivolley sino all’Under 18, hanno sfilato sul parquet del Pala AEB tutte le formazioni di un club orgoglioso di aver costruito qualcosa di grande che darà un futuro a tutta la pallavolo reggiana.

La Conad non sbaglia, mai… a Natale è un 8 su 8 da record!

By | News | No Comments

Conad Reggio Emilia-Pol. Tuscania 3-1 (25-18, 23-25, 25-19, 25-21)
Conad Reggio Emilia: Dordei 3, Catellani (L), Bassoli ne, Magnani ne, Guemart 4, Tiozzo 12, Tondo 14, Bartoli 18, Sideri ne, Cuda 13, Benaglia 7, Santini ne, Tataru. All. Cantagalli
Pol. Tuscania: Buzzelli 15, Di Felice, Guglielmana, Campanini 6, Vanini 2, Straino ne, Vitangeli 6, Ottaviani 12, Figliolia 13, Anselmi ne, Mantovani ne, Skuodis ne, Benedetto (L). All. Tofoli
Arbitri: Marchi e Bucci
Durata set: 24′, 29′, 25′, 26′. Tot. 1h44′
Note Conad: ace 8, service error 16, muri 12, ricezione 57%, attacco 51%.
Note Tuscania: ace 2, service error 16, muri 6, ricezione 57%, attacco 47%.

Essere sempre perfetti, o quasi.
E’ un’impresa quasi impossibile, ma la Conad ci sta riuscendo.
Otto vittorie in otto gare di campionato, una più bella dell’altra.
Nell’ultima pre natalizia l’ennesima perla, il 3-1 su una Tuscania che arrivava al Pala Bigi come quarta forza del campionato e ha provato in tutti i modi a mettere in difficoltà Guemart e compagni, che hanno perso il primo set casalingo del campionato ma hanno portato a casa altri 3 punti salendo alla stratosferica quota di 22.
Il vantaggio aumenta ancora su tutte le rivali, la capolista è sempre più sola e festeggia un Natale splendido (domenica pomeriggio la festa al Pala AEB di Cavriago con tutte le giovanili).
Attenzione però, perchè i giallorossi vogliono tutto, compresa la Final Four di Coppa Italia.
E allora si festeggia poco e si pensa già alla sfida di domenica prossima a Carpi per la seconda fase di Coppa…

LA PARTITA

Sestetti confermatissimi.
Cantagalli propone il classico Guemart-Bartoli, Cuda-Tiozzo, Tondo-Benaglia con Catellani libero.
Tofoli risponde con Vanini-Buzzelli, Ottaviani-Figliolia, Campanini-Vitangeli e Benedetto libero.
E’ un avvio in equilibrio, poi la Conad accende il turbo e scatena quella strapotenza fisica e tecnica che le ha permesso di dominare tutte le gare di questo campionato.
Dall’8-7 del primo stop tecnico firmato da Alessandro Tondo, arriva il break col muro di Tondo su Campanini che, abbinato a due attacchi di Cuda, vale il +3 sull’11-8.
Poi arrivano Benaglia e Tiozzo in prima linea e sono anch’essi gran protagonisti, con Guemart capace di coinvolgere alla grande tutti i propri attaccanti.
Il centrale piacentino firma due gran muri su Figliolia e Campanini, il martello veneto tre diagonali che chiudono di fatto il set.
Ci pensa Benaglia a scrivere il 25-18 che vale un 1-0 nettissimo.
Pensate, la Conad chiude il primo set con il 71% in attacco…

SECONDO SET

Tuscania comunque c’è, e lo dimostra in avvio di secondo set col servizio di Buzzelli e la continuità in attacco di Ottaviani.
immediato 4-7 ospite che diventa 8-13 col muro di Vitangeli su Bartoli.
La Conad finisce sotto anche di 6 alla seconda pausa tecnica, poi si scatena in una grandiosa rimonta.
E’ bravissimo Dordei, in campo per Tiozzo, a dare una scossa che Cuda cavalca con un lavoro fantastico tra ricezione, attacco e servizio (ace dell’italo-argentino per l’aggancio sul 21 pari).
Una rimonta che diventa però un’incompiuta quando sul 22 pari Tuscania trova le situazioni giuste per chiudere 23-25 e allungare quantomeno la sfida.

TERZO SET

Torna Nicola Tiozzo a far coppia in banda con Cuda per un terzo set importantissimo.
E la Conad riparte, con la forza mentale di chi ha la capacità di mettersi alle spalle uno dei pochi momenti difficili trovati sulla propria strada.
Alessandro Bartoli accende il turbo col servizio, Tondo e Tiozzo mettono il resto ed è subito 10-5.
Il terzo muro personale di Benaglia (su Buzzelli) vale un comodo +6 sul 16-10, ed è la solita Conad capace di controllare senza troppi patemi sino al 25-19 finale.
Ora manca solo un set all’ottavo successo consecutivo…

QUARTO SET

Tuscania prova a rispondere e il quarto set è una battaglia.
La squadra di Tofoli si trova avanti di 2 alla prima pausa, Bartoli e il muro di Tondo su Figliolia la ricacciano indietro, ma a cavallo della seconda pausa tecnica la paura c’è eccome di poter arrivare al tie-break, quando ottaviani porta i suoi sino al 15-17.
Il finale però se lo prende tutto una Conad stellare.
Bartoli con l’ace del controsorpasso (19-18), Cuda con un altro servizio vincente per il +2 e di nuovo Bartoli col contrattacco che vale la fuga definitiva sul 22-19.
A chiudere ci pensa un gran muro di Nicola Tiozzo: 25-21.

Volete salire sull’ottovolante? Regalatevi il Natale con la Conad

By | News | No Comments

Festeggiare sull’ottovolante Conad in coincidenza delle feste natalizie.
E’ quel che può accadere nell’ottava e ultima gara di campionato per quanto riguarda il 2013 (ma il 29 si giocherà in Coppa Italia a Carpi) dei giallorossi, che nel match in programma sabato al Pala Bigi (fischio d’inizio alle ore 21, arbitrano Marchi e Bucci) contro Tuscania proveranno a mantenere l’imbattibilità che è valsa 19 punti sui 21 sinora a disposizione (i 2 punti persi sono i tie-break vinti a Monterotondo e nell’ultima ad Olbia).
Un percorso strepitoso per la formazione di Luca Cantagalli, che vuole regalarsi un gran Natale prima di festeggiare ancora assieme ai propri tifosi nella giornata di domenica, quando al Pala AEB di Cavriago andrà in scena a partire dalle ore 16 la vera e propria festa di Natale del Volley Tricolore con tutte le giovanili assieme alla prima squadra.
Prima c’è da vincere una gara tosta come si preannuncia quella contro Tuscania.
E’ vero, la Conad sinora non ha mai perso neppure un set tra le mura amiche (eccezion fatta per la gara d’andata di Coppa Italia contro Santa Croce, vinta 3-1 da Guemart e compagni), ma l’avversario è pericolosissimo.
I laziali sono quarti (in compagnia di Olbia e Forlì) a -6 dalla vetta e sono una delle rivelazioni del girone B.
Guidati in panchina, come noto, da Paolo Tofoli, arrivato nel viterbese la scorsa estate dopo l’avventura a Brolo in serie A2.
Con Luca Cantagalli, amico e compagno di squadra nei meravigliosi anni in Nazionale, sarà una sfida come sempre particolare considerato il rapporto di grandissima stima tra i due campionissimi del volley italiano e mondiale.
C’è però una prima posizione da difendere per una Conad che ha mantenuto 4 punti di margine sulla prima inseguitrice, che ora è Cagliari (attesa da un derby casalingo contro Iglesias che non dovrebbe crearle troppi problemi), ma ha tante rivali agguerrite alle spalle tra cui la stessa Tuscania.
Una squadra composta da una diagonale che è un mix tra esperienza (l’ex Vigili del Fuoco Andrea Vanini) e gioventù, con l’opposto Pierlorenzo Buzzelli già visto come avversario nelle ultime due annate in A2.
In banda agiranno Ottaviani e Figliolia, al centro Campanini e Vitangeli, mentre il libero laziale è Benedetto.
In casa Conad settimana tranquilla con coach Cantagalli che ha a disposizione tutte le scelte, anche se il sestetto dovrebbe essere quello consueto con capitan Guemart al palleggio, Bartoli opposto, Cuda e Tiozzo in banda, Tondo e Benaglia al centro e Catellani libero.
Il via alle ore 21.00.

FORMAZIONI IN CAMPO

Pala Bigi di Reggio Emilia – sabato ore 21.00
Conad Reggio Emilia: Guemart-Bartoli, Tiozzo-Cuda, Tondo-Benaglia, Catellani (L). A disposizione Dordei, Bassoli, Magnani, Sideri, Santini, Tataru. All. Cantagalli
Pol. Tuscania: Vanini-Buzzelli, Ottaviani-Figliolia, Campanini-Vitangeli, Benedetto (L). A disposizione Di Felice, Guglielmana, Straino, Anselmi, Mantovani, Skuodis. All. Tofoli
Arbitri: Marchi e Bucci

PROGRAMMA 8° TURNO

Conad Reggio Emilia-Pol. Tuscania, Civita Castellana-Castelfranco Pisa, S. Antioco-S. Croce, Cagliari-Iglesias, Ferrara-Olbia, Forlì-Monterotondo.

CLASSIFICA (DOPO 7 TURNI)

Conad Reggio Emilia 19 punti, Cagliari 15, S. Croce 14, Tuscania, Olbia e Forlì 13, Ferrara 10, Monterotondo e Civita Castellana 8, S. Antioco 5, Iglesias e Castelfranco Pisa 4.

Arriva Tuscania, è di nuovo sfida tra gli amici Cantagalli e Tofoli

By | News | No Comments

Tuscania, comune di 8300 abitanti della provincia di Viterbo, non troppo distante dalla capitale, è una delle realtà emergenti del volley nazionale.
Per ora nel campionato di serie B1, ma considerando il progetto messo in piedi e il 4° posto in classifica dopo sette turni, le idee sono chiare. Nessun nome altisonante, ma un lavoro attento e indirizzato verso il futuro, un po’ come il Volley Tricolore.
E se la Conad ha affidato le chiavi della squadra ad una sicurezza come Luca Cantagalli, anche la Pallavolo Tuscania ha fatto qualcosa di simile…
Eh sì, perchè da quest’estate siede sulla panchina dei laziali un certo Paolo Tofoli, che riparte da una bella realtà come Tuscania dopo l’avventura in serie A2 a Brolo. E come lo scorso anno quando si sfidarono Reggio Emilia e Brolo, l’incrocio con l’ex compagno e amico Luca Cantagalli sarà di quelli ricchi di emozione per due degli assoluti protagonisti della “generazione di fenomeni” che ha reso grande la pallavolo italiana.
Assieme hanno vinto tutto, a partire da quell’indimenticabile “Mundial” brasiliano del 1990, il primo dei tre consecutivi degli azzurri. Sabato sera al Pala Bigi si ritroveranno ancora di fronte per una gara molto importante di questo torneo.
Sì, perchè Tuscania è quarta con 13 punti, 6 in meno della Conad e 1 solo di distacco dalla zona play-off occupata da Cagliari (seconda a 15) e Santa Croce (terza a 14). Può realmente diventare un obiettivo di Tuscania giocarsi la promozione in A2, anche se la squadra di Tofoli viaggia a fari spenti e, come detto, più che i nomi ha puntato sulla forza del gruppo.
Un gruppo guidato in cabina di regia da un palleggiatore che Reggio Emilia la conosce bene, avendo militato oltre 10 anni fa nei Vigili del Fuoco Marconi, storico club cittadino che in quelle stagioni era arrivato sino alla B1.
E’ Andrea Vanini infatti il palleggiatore e il leader (è il più esperto con i suoi 34 anni) di questa Tuscania, mentre opposto gioca un giovane già visto più volte come avversario della Conad in serie A2, ovvero l’ex Sora e Brolo Pierlorenzo Buzzelli. In banda l’esperto Figliolia e il talento di Ottaviani, al centro giocheranno Vitangeli e Campanini, libero Bartolomeo Benedetto.
E attenzione Conad, Tuscania è una vera e propria trappola.

Si prepara il match con Tuscania e… la festa di Natale!

By | News | No Comments

Un super week-end da vivere assieme alla Conad Reggio Emilia e all’intero gruppo del Volley Tricolore.
Tra sabato e domenica, ci saranno mille emozioni assieme al club giallorosso che disputa l’ultima gara di campionato del 2013 (il 29 si scenderà di nuovo in campo per la seconda fase di Coppa Italia a Carpi) e poi festeggerà il Natale assieme a tutti gli sportivi.
Si comincia sabato sera al Pala Bigi (fischio d’inizio alle ore 21.00) con il match dell’ottava giornata di campionato contro la Tuscania di Paolo Tofoli. Come lo scorso anno in serie A2, sulla strada della Conad di coach Luca Cantagalli ci sarà proprio il grande ex campione che assieme a Luca “Bazooka” ha scritto le pagine più belle della pallavolo italiana.
Tuscania è formazione che sta facendo benissimo in questo campionato di B1, con il quarto posto a quota 13 punti e a -6 da una Conad che ha 4 punti di margine su Cagliari e 5 su Santa Croce, dopo il ko patito al tie-break dai toscani contro i sardi. Sarà una gara complicata per la capolista, che punta comunque a salire sull’ottovolante per ottenere, appunto, l’8° successo nelle prime 8 gare di regular season.
Qualche ora più tardi, dalle 16 di domenica pomeriggio, sarà invece solo relax e divertimento al Pala AEB di Cavriago per tutto l’ambiente giallorosso con la grande festa di Natale.
Il gruppo dirigenziale che segue il settore giovanile del Volley Tricolore ha organizzato una partita dimostrativa per celebrare la fine del 2013, il tutto davanti agli occhi degli atleti della prima squadra che vivranno qualche ora assieme ai giovani talenti di casa reggiana.
Ci sarà la consueta presentazione di tutte le squadre, inoltre verranno messe in vendita torte ed articoli targati Volley Tricolore.
Sarà un pomeriggio ricco di pallavolo e tanta allegria, dove ognuno potrà portare amici e parenti per vivere una giornata assieme al Volley Tricolore e chiudere alla grande un 2013 da favola.

Arriva il “settebello”, è una Conad inarrestabile

By | News | No Comments

Meridiana Olbia-Conad Reggio Emilia 2-3 (25-23, 22-25, 22-25, 25-21, 7-15)
Meridiana Olbia: Manecchia, Calonico 8, Di Tommaso 3, Damaro 9, Marinelli 8,Miscione 9, Muccione ne, Conti, Trova 9, De Rosas F. (L); De Rosas P. 22, Valla ne. All. Fortunati
Conad Reggio Emilia: Dordei 16, Catellani (L), Bassoli ne, Guemart 1, Tiozzo 2, Tondo 13, Bartoli 21, Sideri ne, Cuda 13, Benaglia 8, Santini, Magnani ne, Tataru. All. Cantagalli
Arbitri: Carcione e Grassia
Durata: 30′, 31′, 31′, 33′. 14′. Tot. 2h19′
Note Olbia: ace 5, service error 13, muri 10, ricezione 67%, attacco 51%.
Note Conad: ace 7, service error 13, muri 11, ricezione 57%, attacco 44%.

La Conad cala il settebello e si propone sempre più come la dominatrice del girone B del campionato di B1.
Un’altra impresa, quella firmata dai ragazzi di Luca Cantagalli sul campo della Meridiana Olbia quarta forza del torneo.
Una Conad che sa soffrire, per poi imporsi al tie-break come nell’ultima trasferta di Monterotondo.
Sono sette vittorie consecutive da inizio campionato, ovviamente unica squadra imbattuta ed il vantaggio aumenta ancora, anche se il +6 sulla coppia Santa Croce-Cagliari potrà essere ridotto domenica pomeriggio, quando al Pala Parenti andrà in scena proprio il confronto tra toscani e sardi.
E’ stata una battaglia quella andata in scena a Golfo Aranci (non si giocava al Pala Deiana di Olbia causa ovviamente le conseguenze dell’alluvione).
Nel primo set la Conad parte bene (avanti 5-8 al primo stop), ma i padroni di casa spinti da De Rosas (top scorer alla fine con 22 punti) ribaltano l’inerzia e s’impongono 25-23 dopo che la Conad aveva trovato l’aggancio sul 21 pari.
Dal secondo set Cantagalli propone Alessandro Dordei al posto di Tiozzo e il martello romano risponde con una grande prestazione: 16 punti col 56% in attacco e una scossa elettrica a tutta la squadra, che ora comanda da par suo, mantenendosi sempre avanti nel 2° set grazie anche a Tondo e Bartoli per chiudere 22-25.
Stessa musica del terzo set, anche se ci vuole una bella rimonta finale dopo che Olbia era stata avanti anche di 3: altro 22-25 e sul 2-1 si sogna pure il colpo da 3 punti.
Nel quarto set però i sardi rispondono, s’impongono 25-21 e sembrano poter fare paura anche nel quinto e decisivo set.
Il tie-break è invece una sinfonia giallorossa, con il 15-7 finale che dice tutto del dominio Conad.
Un dominio che non accenna ad arrestarsi.

Altro scontro verità per la Conad, contro Olbia ci vuole l’impresa

By | News | No Comments

Un’altra giornata verità, nella rincorsa al sogno chiamato serie A2.
Il settimo turno in programma nel girone B del campionato di B1 metterà di fronte infatti le prime quattro della classifica, con le super sfide tra Olbia (quarta) e Conad (prima) e S. Croce-Cagliari (seconde in coabitazione).
La truppa di coach Luca Cantagalli scende in campo sabato alle ore 15.30, le sue prime inseguitrici (a -4 dai giallorossi) domenica alle 18.00.
Sarà una gara durissima, quella in programma al Palazzetto dello Sport di Golfo Aranci, nuova casa della Meridiana Olbia dopo il disastro dell’alluvione che ha danneggiato il Pala Deiana.
La prima uscita dei sardi nel nuovo impianto è andata alla grande, con il successo nel match di recupero contro i pisani del Castelfranco. Ora c’è il match che in Sardegna attendono da settimane, ovvero il grande scontro con la capolista che sta sinora dominando il girone.
Una Conad da sei vittorie in sei gare (1 solo punto lasciato a Monterotondo), tra cui l’ultima perla proprio contro Santa Croce nell’ultimo match prima della pausa.
Nelle ultime due settimane tanto lavoro in palestra per presentarsi al meglio a questa seconda sfida isolana, dopo il successo alla terza di campionato in quel di Cagliari. Guemart e compagni sono partiti nella giornata di venerdì alla volta di Olbia, per andare a difendere le cinque lunghezze di margine sulla formazione di coach Fortunati, che ha collezionato 12 punti sui 18 sinora a disposizione.
Squadra di esperienza e qualità, questa Meridiana che dal mercato estivo ha saputo pescare colpi importanti.
A partire dal palleggio, direttamente dalla serie A2 di Matera con l’arrivo di un regista come Di Tommaso, esperto e in grado di essere assoluto protagonista in B1.
In posto 2 gioca Paolo De Rosas, che al 13° campionato di B1 vuole trascinare la sua Olbia laddove non è mai arrivata, sacrificando le sue doti di schiacciatore per agire da opposto.
In banda giocano quindi Damaro e capitan Trova, con Miscione e Calonico centrali.
Il libero è una scommessa, ma sta facendo benissimo considerando la giovanissima età (classe ’95) di Filippo Derosas.
La Conad risponderà con la formazione al gran completo e l’ex della gara, Alessandro Dordei, che si gioca una maglia da titolare in banda assieme a Tiozzo e Cuda. Guemart-Bartoli sarà la diagonale palleggiatore-opposto, Tondo e Benaglia i centrali, Luca Catellani il libero.
Arbitreranno il match Vincenzo Carcione e Luca Grassia, diretta con livescore dalle ore 15.30 sulla pagina facebook e twitter del Volley Tricolore.

FORMAZIONI IN CAMPO

Palazzetto dello Sport di Golfo Aranci (OT) – sabato ore 15.30
Meridiana Olbia: Di Tommaso-De Rosas P., Trova-Damaro, Calonico-Miscione, Derosas F. (L). A disposizione Marinelli, Conti, Muccione, Valla, Manecchia. All. Fortunati
Conad Reggio Emilia: Guemart-Bartoli, Tiozzo-Cuda, Tondo-Benaglia, Catellani (L). A disposizione Dordei, Bassoli, Magnani, Sideri, Santini, Tataru. All. Cantagalli
Arbitri: Carcione e Grassia

PROGRAMMA 7^ GIORNATA

Meridiana Olbia-Conad Reggio Emilia, S. Croce-Cagliari (domenica), Castelfranco Pisa-Ferrara, Tuscania-S. Antioco, Iglesias-Forlì, Monterotondo-Civita Castellana.

CLASSIFICA (DOPO 6 TURNI)

Conad Reggio Emilia 17 punti, S. Croce e Cagliari 13, Olbia 12, Forlì e Tuscania 10, Ferrara e Civita Castellana 7, Monterotondo 6, S. Antioco 5, Castelfranco Pisa e Iglesias 4.

Olbia-Conad si gioca a Golfo Aranci, giallorossi pronti alla partenza

By | News | No Comments

Si ricomincia.
Dopo la seconda pausa di campionato, la Conad riparte per giocare un settimo turno molto importante per continuare nel filotto di vittorie (6 nelle prime 6 giornate) che ha lanciato la formazione di Cantagalli in vetta al girone della B1, con 4 punti di margine sulla coppia Santa Croce-Cagliari.
E con un punto in meno rispetto alle due vice capoliste, c’è la Meridiana Olbia che sarà l’avversario sulla strada dei giallorossi nel match in programma sabato alle ore 15.30 a Golfo Aranci. Non si gioca infatti ad Olbia dopo i disastri dell’alluvione, ma nella provincia di Olbia-Tempio per la sfida tra prima e quarta del girone che si preannuncia gara fondamentale, come detto.
Olbia ha giocato lo scorso week-end per recuperare la gara con Castelfranco, imponendosi con un netto 3-0, e attende la Conad per cercare il grande colpo, come faranno tutte le rivali che affrontano una squadra ormai vista da tutti come la padrona del campionato.
Un compito non semplice per Guemart e compagni, che hanno però dimostrato di saper reggere eccome il peso del pronostico, sin dalla fase di pre-stagione. La settimana di allenamenti della Conad è stata positiva e particolare, considerando che la squadra partirà alla volta della Sardegna già nella giornata di venerdì per giocarsi sabato pomeriggio un’altra sfida verità come quella vinta due settimane fa con Santa Croce.

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress