Monthly Archives

Maggio 2014

“Siete stati grandi, ora divertiamoci anche in serie A”

By | News | No Comments

Conad e Volley Tricolore, un binomio più vincente non poteva esistere e, sette mesi dopo essersi augurati di vivere assieme una grande stagione (era lo scorso 14 ottobre quando si lanciava l’annata), ci si è ritrovati per brindare assieme a quel che tutti sognavano ma che pareva comunque una missione molto complicata.
Campionato e Coppa Italia di B1, tutti in un colpo solo, festeggiati lunedì mattina presso la sede di Conad Centro Nord, main sponsor del club che con il ritorno in serie A riporta ai massimi livelli della pallavolo italiana la città di Reggio Emilia e una delle aziende più conosciute sul territorio, e non solo.
“E siamo orgogliosi che questa squadra abbia portato così in alto il nome Conad – il ringraziamento del Presidente di Conad Centro Nord, Marzio Ferrari.
Avete vinto tantissimo e avete dimostrato che i valori di questa azienda sono anche i vostri. Fare squadra prima di tutto, e voi l’avete fatto benissimo – dice il numero 1 rivolto a Guemart e compagni.
Per il futuro, vogliamo rimanere al fianco di questa realtà per supportarla nel migliore dei modi” – ha concluso Ferrari.
Giulio Bertaccini, Presidente del Volley Tricolore, ha espresso la propria soddisfazione per “aver concluso questa stagione assieme al nostro partner principale che ci ha spinto e tifato in quest’annata così bella.
Siamo anche riusciti a vincere la Coppa Italia, traguardo sempre sfuggito nelle tre precedenti occasioni. Un motivo d’orgoglio in più”. Chi aveva previsto tutto, il “double” campionato-coppa, lo scorso 14 ottobre era stato il direttore generale di Conad Centro Nord, Ivano Ferrarini.
“In realtà scherzavo, ma vedo che i ragazzi mi hanno preso alla lettera. Stagione eccezionale, la squadra non ha praticamente mai perso ed è stata davvero super. E allora rilancio: visto che a Perugia, dove Conad è partner importante, sono letteralmente impazziti dopo aver sfiorato lo scudetto, chissà di non poter arrivare a quei livelli nel futuro…”.
“L’asticella si alza sempre di più, caro dottor Ferrarini – scherza coach Luca Cantagalli. A parte gli scherzi, dobbiamo ringraziare un’azienda che fa tanto per il nostro movimento e con la quale ci siamo tolti grandi soddisfazioni. L’abbiamo fatto con un gruppo coeso e compatto, ragazzi che meritano davvero tanti complimenti.
La serata più bella? La Coppa Italia a Motta di Livenza, credo anche per tanti dei miei giocatori. A livello personale il primo successo da allenatore, non vi nascondo che l’emozione è stata la stessa di quando vinsi il Mondiale”.
Sono intervenuti anche il capitano Michel Guemart, che ha scherzato col dott. Ferrarini, garantendo che lui “non aveva promesso nulla ad ottobre, solo di dare il 100% come squadra, ma alla fine sono arrivati due successi bellissimi”, il vice presidente di Conad Centro Nord, Paolo Incerti, “felice di essere al fianco di una realtà così bella”, e il consigliere delegato al marketing di Volley Tricolore, Loris Migliari, che ha esaltato “i valori sociali di una società che vuole rappresentare un esempio e portare al palazzetto giovani e famiglie”.
Con questi presupposti, settembre/ottobre non è poi così lontano…

Si apre e si chiude la stagione assieme al main sponsor Conad

By | News | No Comments

Era il 14 ottobre 2013 e, anche se il campionato doveva ancora cominciare, gli obiettivi erano chiarissimi.
“Vogliamo vincere tutto”.
Detto e fatto, la Conad Reggio Emilia ha disputato la stagione di serie B1 firmando una storica doppietta campionato-coppa italia ed ora, dopo aver chiuso un’annata da favola, torna nella sede di Conad Centro Nord per festeggiare assieme al proprio main sponsor.
Sette mesi dopo, la sede di Campegine sarà di nuovo teatro di un incontro aperto alla stampa per concludere nel migliore dei modi la stagione 2013/2014.
Appuntamento fissato per la mattinata di lunedì 19 maggio, a partire dalle ore 11.30 circa.

E in A2 salgono anche Enrico e Matteo…

By | News | No Comments

Assieme alla Conad capace di firmare la doppietta campionato-coppa italia, festeggiano la promozione diretta in A2 due ex “reggiani” che hanno lasciato uno splendido ricordo al pubblico del Pala Bigi.
Enrico Peli, 4 stagioni in maglia giallonera, e Matteo Paoletti, solo 4 mesi ma intensissimi nella seconda parte della stagione 2011/2012, hanno infatti vinto il campionato nel girone A con la loro Brescia proprio all’ultima giornata, compiendo l’impresa sul campo di Motta di Livenza, proprio quello dove la squadra di Luca Cantagalli ha festeggiato la Coppa Italia tre settimane prima.
Il 3-2 sui veneti è valso il sorpasso in extremis e la grande festa per la Centrale McDonald’s, che aveva perso la semifinale di Coppa contro i giallorossi.
Ora, si festeggia idealmente assieme!

La Conad chiude con un ko, ma che spettacolo al Pala Bigi!

By | News | No Comments

Conad Reggio Emilia-Imballplast Arno 2-3 (23-25, 25-16, 25-22, 22-25, 14-16)
Conad Reggio Emilia: Dordei, Catellani (L), Bassoli 10, Magnani ne, Guemart 8, Tiozzo 6, Bartoli 27, Sideri 3, Cuda 13, Benaglia 7, Santini, Tataru 1. All. Cantagalli
Imballplast Arno: Bienintesi ne, Biffoli (L), Rossi, Menicucci ne, Lami ne, Mattioli 6, Papucci 26, Signorini 6, Francesconi 9, Magnini 4, Di Benedetto 12, Pitto 12. All. Bocini
Arbitri: D’Angelo e Degoli
Durata: 27′, 24′, 25′, 30′, 18′. Tot. 2h04′
Note Conad: ace 7, service error 12, muri 9, ricezione 74%, attacco 40%.
Note Arno: ace 3, service error 12, muri 13, ricezione 67%, attacco 46%.

A tutta fino alla fine, per scrivere il libro dei record ed evitare di condizionare la lotta per la retrocessione
La Conad Reggio Emilia non doveva chiedere nulla all’ultima giornata di campionato, ma per onorare il pubblico del Pala Bigi ha dato ancora una volta tutto, perdendo solo 16-14 al tie-break la sfida con l’Imballplast Arno, formazione alla disperata ricerca di punti salvezza.
Non basta ai toscani espugnare via Guasco (unica squadra assieme ad Olbia in tutta la stagione) per mantenere la categoria, con Ferrara, Forlì e Monterotondo vincenti nella gara decisiva.
La squadra di Luca Cantagalli conclude comunque un campionato da record a quota 57 punti, punteggio stratosferico con il girone a 12 squadre.
Ora è tempo di pensare alla serie A, almeno dopo qualche giorno di riposo. Poi, il progetto Volley Tricolore vivrà una delle sue pagine più importanti con il ritorno nel paradiso del volley italiano.

LA PARTITA

Rispetto alla gara di Civita Castellana, coach Luca Cantagalli ripropone Alessandro Bartoli che, seppur non al meglio fisicamente, è pronto a dare il proprio contributo.
La Conad parte bene, subito avanti 5-3 e 8-5 con un ottimo Cuda, ma la voglia di salvezza dell’Imballplast fa la differenza in un primo set comunque tiratissimo.
Un parziale di 6-0 lancia i pisani avanti anche di 4 lunghezze sul 9-13, Guemart e compagni tornano sotto con Bassoli e Bartoli, ma il mini-break da recuperare persiste sino al finale punto a punto, con Arno che s’impone 23-25 mentre la diretta rivale Ferrara è sotto a Cagliari.
La Conad però non vuole regalare nulla, e il secondo set è una sinfonia giallorossa con i padroni di casa subito avanti di 5 al primo stop tecnico.
Cuda e due gran muri di Benaglia mantengono un comodo margine sino al 25-16 che vale la parità nel computo dei set.
La Conad non molla nulla, anzi rilancia giocando anche il terzo set con caparbietà e comandandolo sin dal primo punto. Anche Nicola Tiozzo è splendido protagonista, mentre Bartoli continua a picchiare a più non posso mantenendo sempre avanti di 2-3 lunghezze la Conad.
Arno ci prova con Papucci, ma nel finale è ancora l’opposto reggiano il killer dei pisani, per il 25-22 che avvicina l’Imballplast alla B2.
Nel quarto set la Conad sembra poter chiudere presto la gara volando sino al 12-6, ma l’Imballplast ci crede ancora e pian piano ricuce.
L’aggancio arriva sul 19 pari, il sorpasso sul 21-22 e gli ospiti portano il match al tie-break imponendosi 22-25.
E’ un tie-break equilibrato, sin quando Arno opera il sorpasso dopo il cambio campo e sembra poter chiudere la gara, che va invece ai vantaggi con la Conad capace di annullare match-ball e impattare sul 14-14.
I toscani però rispondono e chiudono 14-16, ma non serve a nulla perchè la retrocessione è già certa con le vittorie di tutte le rivali.

Chiudere in bellezza: è la missione della Conad per l’ultima di campionato

By | News | No Comments

Diciannove vittorie in ventuno gare di campionato, 26 complessive sulle 29 stagionali considerando anche le varie fasi di Coppa Italia, 56 punti sui 63 a disposizione in questo torneo di B1 ma, soprattutto, la doppietta campionato-coppa italia come solo le grandi squadre riescono a firmare.
Potrebbero bastare tutti questi record alla Conad Reggio Emilia per essere soddisfatta di una stagione semplicemente straordinaria, ma la volontà della squadra di Luca Cantagalli è quella di chiudere in bellezza un’annata da libri di storia.
L’ultima di campionato in programma sabato pomeriggio alle ore 17.00 al Pala Bigi, mette di fronte ai giallorossi l’Imballplast Arno, che arriva a Reggio Emilia con la necessità di vincere per cercare di evitare la retrocessione in serie B2.
Sarà quindi partita vera, poi gran festa assieme ai tifosi per salutare la stagione 2013/2014 e ritrovarsi di nuovo tra i grandi della serie A2, tra qualche mese.
Sarà un’ultima giornata da brividi in zona retrocessione, con 4 squadre a lottare per non finire all’inferno assieme ad Iglesias, già retrocessa da qualche settimana.
Arno ha 24 punti in saccoccia, Ferrara ne ha 25 e gioca a Cagliari contro la seconda della classe, Forlì e Monterotondo in coabitazione a quota 26.
L’Imballplast che sfida oggi la Conad è una squadra in fiducia e reduce da ben quattro successi consecutivi che hanno riaperto la stagione dei pisani, consci comunque di dover compiere una grande impresa per completare la “remuntada” salvezza.
Guidata dall’opposto Papucci e da giocatori di esperienza come Francesconi, Arno proverà ad espugnare il Pala Bigi come solo Olbia è riuscita a fare in stagione, ma troverà una Conad che, al di là dell’assenza di Alessandro Tondo, avrà tutti i suoi uomini e potrà giocare a mente sgombra come sabato scorso a Civita Castellana, con tanti protagonisti diversi a dimostrazione della maturità e della voglia del gruppo di giocarsela sino alla fine.

I ragazzi del Volley Tricolore all’inaugurazione del nuovo Conad Superstore Le Querce

By | News | No Comments

Dopo aver ottenuto l’ennesima vittoria in campionato a Civita Castellana, i ragazzi della Conad Reggio Emilia sono stati protagonisti di un’importante iniziativa del proprio main sponsor.
Presso il centro Conad Le Querce è stato infatti inaugurato il nuovo Conad Superstore Le Querce, in un clima di festa con tanti giovani vicini ai ragazzi di Luca Cantagalli in una mattinata di divertimento soprattutto per i più piccoli.
Spettacoli con trampoliere, clown e mangiafuoco, è stata l’occasione per i giallorossi di vivere qualche ora un pò diversa, prima di tornare ad allenarsi in vista dell’ultimo impegno di campionato in programma sabato pomeriggio (ore 17) al Pala Bigi.

Questa Conad non è mai sazia: 3-0 anche a Civita Castellana

By | News | No Comments

Horizon Group Civita Castellana-Conad Reggio Emilia 0-3 (21-25, 21-25, 19-25)
Horizon Group Civita Castellana: Busellato 2, Proietti 1, Testalepre 1, Sorgente (L), Carloni 4, Millozzi, De Carolis, Beltran 2, Bacci 2, De Matteis 9, Paris 12, Renzetti 3. All. Giovannetti
Conad Reggio Emilia: Dordei ne, Catellani (L), Bassoli 8, Guemart 1, Tiozzo 10, Bartoli ne, Sideri 7, Cuda 4, Benaglia 5, Santini, Tataru 13. All. Cantagalli
Arbitri: Gurgone e Landone
Durata: 24′, 25′, 25′. Tot. 1h14′
Note Civita Castellana: ace 5, service error 18, muri 6, ricezione 51%, attacco 40%
Note Conad: ace 8, service error 13, muri 9, ricezione 52%, attacco 48%

Mai sazia.
E’ la Conad vincitutto di questa stagione, che nonostante la doppietta campionato-coppa già in tasca va a prendersi altri 3 punti dall’ultima trasferta stagionale, con un prepotente 3-0 sul campo di una Civita Castellana comunque già salva.
E la squadra di Cantagalli lo fa con tanti protagonisti, visto che come prevedibile c’è stato spazio per i tanti giovani cresciuti quest’anno e capaci anche nella gara in terra viterbese di dimostrare il loro valore.
Un successo che proietta i giallorossi a quota 56 punti, frutto di 19 vittorie in 21 gare di campionato (e i due ko sono arrivati al tie-break…), punteggio che potrebbe aumentare ancora sabato prossimo quando Guemart e compagni affronteranno al Pala Bigi (attenzione, si gioca alle ore 17 per la contemporaneità sui campi) i pisani dell’Arno, a rischio retrocessione.
Per la gara di Civita Castellana, coach Luca Cantagalli ha tenuto a riposo da subito Alessandro Bartoli oltre ovviamente ad Alessandro Tondo.
Spazio quindi nel sestetto base a Giuliano Tataru opposto a capitan Guemart, con Tiozzo e Cuda in banda, Bassoli e Benaglia al centro, Catellani libero.
E’ una Conad che ha voglia di prendersi altri 3 punti sin dal principio, con un immediato +4 alla prima pausa tecnica, prima di venire sorpassata sul 16-15 grazie soprattutto al lavoro di Paris, arrivato nel girone di ritorno a dar manforte alla truppa laziale.
Il break decisivo però arriva con la solita muraglia giallorossa: block-in di Guemart (18-20) e poi di Tiozzo per il 20-23, prima della chiusura 21-25.
Nel secondo set c’è spazio in sestetto per Sideri (al posto di Cuda), e la Conad domina volando subito a +5: 3-8.
Vantaggio conservato con sicurezza sino al 13-18, prima che Civita Castellana riesca a tornare a -1. Ci pensa Tataru a sistemare le cose con i due aces finali del 21-25.
Dentro Santini in regia, gli ospiti soffrono solo un pò in avvio di terzo set finendo sotto sino al 10-5, prima di riaccendere il turbo con un break che chiude set e gara: dal 14-16 sino al 19-25 conclusivo.

Per l’onore e i record, ultima trasferta di campionato per la Conad

By | News | No Comments

Per l’onore e per battere qualche altro record, la Conad Reggio Emilia scende a Civita Castellana per l’ultima trasferta di un campionato di B1 dominato e vinto aritmeticamente sabato scorso nella grande notte del Pala Bigi.
In terra laziale, la squadra di Luca Cantagalli proverà ad ottenere comunque il 19° successo in 21 gare di campionato per aumentare ancor di più quella quota di 53 punti che è valsa con due turni d’anticipo il ritorno in serie A2.
Smaltita la sbornia “post-double”, con Coppa Italia e campionato vinti nel giro di una settimana, chiaramente è calata la tensione nell’ambiente giallorosso ma si vuole comunque concludere bene una stagione fantastica.
La sfida di Civita Castellana, in programma alle ore 17.00 (si gioca in contemporanea su tutti i campi, eccezion fatta per Olbia-S. Croce alle ore 15.30), non conta neppure per la classifica dei viterbesi che, con 10 punti di distacco dai play-off e 8 di margine sulla zona retrocessione, sono tranquilli a centro classifica.
Si potrà giocare liberi di testa, da una parte e dall’altra, e magari dare spazio anche a chi ha giocato meno nel corso di quest’annata.
Per coach Cantagalli, eccezion fatta per Alessandro Tondo e il suo ginocchio da curare, tutti a disposizione per la penultima gara di campionato, mentre la chiusura andrà in scena sabato prossimo al Pala Bigi (ore 17) contro Arno.
Arbitrerà il match di Civita Castellana la coppia Gurgone-Landone.

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress