Monthly Archives

Gennaio 2015

E’ la partita verità: al Pala Bigi arriva Tuscania

By | News | No Comments

Un attacco di KodyE’ una partita verità, forse la più importante delle ultime giocate in quanto sarà proprio tra le mura amiche che la Conad Reggio Emilia dovrà costruire le proprie chances di agguantare i play-off.
Con due soli punti da recuperare alla Materdominivolley.it Castellana Grotte, è ovvio che il match interno contro Tuscania diventa un crocevia decisivo, a sette gare dal termine della regular season di questo campionato di serie A2 UnipolSai.
La Maury’s Italiana Assicurazioni arriva al Pala Bigi (prima battuta al consueto orario delle 18 domenicali) con una sola lunghezza da recuperare sulla stessa Conad, nel groviglio di squadre neo promosse che occupano le ultime posizioni della classifica.
Al tempo stesso tutte però hanno la possibilità di cogliere quell’ottavo posto finale che vale la post season, pertanto quello di via Guasco può essere considerato un vero e proprio scontro diretto.
La quinta giornata del girone di ritorno dirà molto sulle chances della squadra di coach Luca Cantagalli, che deve a tutti i costi tornare al successo casalingo, che manca addirittura dallo scorso 9 novembre quando, con l’impresa contro la capolista Ortona, arrivò quello che è rimasto l’unico hurrà interno.
Un girone dopo, i giallorossi vogliono fortissimamente i 3 punti per sognare, ma certo non sarà semplice contro una squadra battagliera come quella guidata da Paolino Tofoli.
Si rinnova lo scontro tra due colonne della Nazionale che fece grande l’ItalVolley, un duello (tra grandi amici, oltre che colleghi) cominciato ai tempi degli esordi in panchina di Tofoli a Brolo (con Cantagalli già a Reggio) e proseguito nelle ultime due stagioni sull’asse Reggio-Tuscania.
All’andata vinse al tie-break la Conad, che nelle ultime settimane ha dovuto sempre gestire una grande emergenza, con Bertoli e Giglioli praticamente mai a disposizione.
Cantagalli, che tornerà in panchina dopo l’indisposizione di Ortona, dovrebbe riproporre il sestetto delle ultime gare, mentre per Tuscania c’è da segnalare l’importante recupero del palleggiatore Davis Krumins, proprio l’ex della gara visto che esordì in serie A2 a Reggio nella stagione 2008/09.
Sarà lui a guidare la Maury’s Italiana Assicurazioni in cabina di regia, sulla diagonale con l’opposto Pierlorenzo Buzzelli.
In banda l’ucraino Shavrak e Ottaviani, al centro Alborghetti e Festi, libero Marchisio. Si comincia alle ore 18, arbitra la coppia composta da Venturi e Montanari.

Arriva Tuscania, è di nuovo scontro Cantagalli-Tofoli

By | News | No Comments

E’ ormai diventata una “classica” sull’asse Emilia-Lazio.
Reggio Emilia contro Tuscania, cittadina della provincia di Viterbo che, per la quarta volta in poco più di un anno, sfida la Conad per una gara, la quinta del girone di ritorno in programma domenica alle ore 18 al Pala Bigi, importantissima per la rincorsa play-off della squadra di Luca Cantagalli, che deve recuperare due punti sull’ottavo posto occupato da Castellana Grotte.
Dopo le due battaglie nello scorso campionato di B1 e la gara d’andata vinta al tie-break dalla Conad, la Maury’s Italiana Assicurazioni di coach Paolo Tofoli è ancora sulla strada dei giallorossi.
E allora, sarà di nuovo scontro tra due pilastri (peraltro molto amici) della generazione di fenomeni che ha fatto grande l’Italvolley.
Sarà una gara tutt’altro che semplice per Reggio Emilia, che precede in classifica i viterbesi di un solo punto.
Tuscania presenta una formazione abbastanza giovane con l’ex Davis Krumins, che giocò in Emilia nella stagione 2008/09, la prima giocata al Pala Bigi, in cabina di regia seppur alternato anche nell’ultima gara al giovanissimo (classe ’95) Giacomo Leoni.
L’opposto è di riferimento ed è l’ex Sora, Pierlorenzo Buzzelli, in banda invece agiranno l’ucraino Dmitriy Shavrak e Giuseppe Ottaviani.
Al centro è sicuro del posto da titolare Paolo Alborghetti, elemento esperto e di sicura affidabilità, con Vitangeli e Festi a giocarsi l’altro ruolo nel sestetto base. Andrea Marchisio, scuola Club Italia, sarà il libero.

La Conad ci prova, ma vince la capolista Ortona

By | News | No Comments

Sieco Service Ortona-Conad Reggio Emilia 3-1 (25-17, 25-18, 20-25, 25-22)
Sieco Service Ortona: Simoni 8, Guidone 2, Matricardi ne, De Paola 15, Michalovic 20, Cortina (L), Toscani (2° L) ne, Di Meo, Lanci 1, Cisolla 15, Moretti 1, Maiorana, Orsini ne. All. Lanci
Conad Reggio Emilia: Della Corte 8, Catellani (L), Di Franco 1, Bertoli, Guemart 5, Tiozzo 5, Tondo 18, Bucaioni 3, Kody 16, Benaglia 9, Giglioli ne, Allesch ne, Morgese. All. Zambolin
Arbitri: Saltalippi e Turtù
Durata: 24′, 23′, 24′, 28′. Tot. 1h39′
Note Ortona: ace 5, service error 13, muri 8, ricezione 69%, attacco 58%
Note Conad: ace 3, service error 18, muri 13, ricezione 62%, attacco 52%

Ci hanno provato e, per larghi tratti del quarto set, hanno illuso tutti quanti di poter portare a casa almeno un punticino.
I ragazzi della Conad Reggio Emilia lottano praticamente alla pari con la capolista di questo campionato di serie A2, la Sieco Service Ortona, prima di cedere 3-1 dopo aver tentato una grande rimonta dal 2-0 abruzzese.
Fortunatamente, le sconfitte di Castellana Grotte e Brescia lasciano i play-off a 2 soli punti di distacco, quando mancano ancora sette battaglie al termine della regular season.

LA PARTITA

E’ una Conad ancora ricca di acciacchi quella che si presenta ad Ortona, con Giglioli ancora out e Bertoli… quasi.
Si va quindi col “nuovo sestetto”, che ormai tanto nuovo non è visto che Della Corte ha ormai il posto fisso in banda assieme a Nicola Tiozzo, con Kody ad attaccare da zona 2 in diagonale a capitan Guemart, Di Franco e Tondo al centro e Catellani libero.
C’è un’altra assenza, questa volta in panchina. Coach Luca Cantagalli infatti è costretto a letto dalla febbre, il vice Paolo Zambolin torna a vestire i panni del primo e si va.
L’avvio giallorosso è positivo, ma dopo un primo break in favore (8-5), la Sieco Service se ne va trascinata da Michalovic e anche da un ottimo Antonio De Paola.
La Conad finisce sotto di 8, la chiusura è un comodo 25-17 per i padroni di casa.
Il secondo set è ancor più duro, con i giallorossi sempre ad inseguire e, nonostante un grande Tondo, in grossa difficoltà. Finisce 25-18 per il 2-0 che sembra chiudere i conti.
Questa Conad però ha carattere e risponde, con una grande rimonta nel terzo set dopo essere partita di nuovo male.
L’innesto di Benaglia si rivelerà importantissimo, con il centralone piacentino che metterà giù 9 palloni e darà un apporto chiave per riaprire la gara, così come il lavoro in regia di Luca Bucaioni.
Reggio ribalta quindi tutto, con Kody e Benaglia chiude sul 20-25 e mette una gran paura alla capolista.
Anche il 4° set infatti diventa una vera e propria battaglia, con la Conad che prova a mettere il naso avanti, ma poco prima del 20 deve cedere a Cisolla e compagni, che firmano l’allungo decisivo per poi chiudere con il 25-22 che vale il mantenimento del primato.
Per la Conad, trasferta a secco ma con tante note positive in vista dell’importantissima sfida del prossimo turno al Pala Bigi contro la Maury’s Assicurazioni Tuscania.

La Conad vuole ancora dare scacco matto alla regina

By | News | No Comments

Max Di Franco, titolare nelle ultime gareScacco matto alla regina?
Serve un’impresa vera e propria, ma la Conad Reggio Emilia vuole provare a ripetere il capolavoro compiuto lo scorso 9 novembre, quando la Sieco Service Ortona cadde al tie-break al Pala Bigi, in quella che rimarrà l’unica vittoria casalinga della truppa di Luca Cantagalli.
Un girone dopo, per la quarta giornata del girone di ritorno, sono i giallorossi a fare visita a quella squadra che nel frattempo ha perso e riconquistato la vetta di questo campionato di serie A2, con la vittoria a Matera nell’ultimo turno che è valso il primo posto a danno di Sora.
E allora, in questa domenica in terra d’Abruzzo la Conad cerca un clamoroso bis, nel match in programma al Pala di Ortona alle ore 18 (arbitrano Saltalippi e Turtù).
Una Conad che si presenta ancora una volta con i cerotti, visto che sia Giglioli che Bertoli sono ancora in dubbio, e ci si è messa pure la febbre a fermare coach Luca Cantagalli…
Il tecnico reggiano potrebbe riproporre lo stesso sestetto iniziale che ha ottenuto 4 punti dai match con Alessano e Corigliano, ma solo nella rifinitura in mattinata si capirà quale Conad vedremo ad Ortona.
La Sieco Service invece ha pochi dubbi di formazione, con coach Nunzio Lanci che schiererà il bomber Michalovic opposto ad Andrea Lanci, il totem Cisolla in banda assieme all’ex Antonio De Paola, Simoni e Moretti al centro con Cortina libero.
Guemart e compagni, che si ritrovano a -2 dall’ottavo posto che vale i play-off, vogliono provare a strappare un risultato positivo che darebbe una spinta formidabile verso le prossime, decisive sfide.

La rivelazione Morgese si racconta: “Voglio sempre vincere”

By | News | No Comments

Davide Morgese, col numero 16, vicino al gigante Kody...E’ il più giovane del gruppo, ma dimostra una personalità e una sicurezza da veterano.
E’ Davide Morgese, libero classe 1996 che si sta ritagliando uno spazio da assoluto protagonista in questa Conad Reggio Emilia a caccia dei play-off. Con il nuovo assetto, il ragazzo cresciuto nella sua Campegine effettua praticamente in maniera fissa il giro dietro per sostenere ricezione e difesa. I risultati sinora sono stati esaltanti, considerato il doppio salto di categoria sostenuto da un 18enne che ha le idee molto chiare.
“Ritrovarsi in A2 è bellissimo – racconta con il suo entusiasmo – e con queste nuove responsabilità riesco a dare qualcosa alla squadra, cercando di giocare sempre al 100%. Spero di riuscire ad essere utile, ma soprattutto quel che voglio è vincere sempre, o almeno il più possibile, con questa squadra. Ora credo proprio si sia trovata la chimica giusta per fare bene”.
C’è ancora rammarico per la gara di domenica scorsa? “Un pò si, anche se eravamo in emergenza e contro la terza forza del campionato. Ci siamo divertiti, e questo conta molto. Il 4° set purtroppo ci ha condannato ancora, ma la formula per crescere nel gestire meglio certe situazioni è solo il lavoro in palestra”.
I play-off non sono troppo distanti…
“Sì, solo 2 punti. Ora c’è Ortona, è la capolista e sono forti, lo sappiamo tutti. All’andata riuscimmo a vincere, d’altronde contro le più forti abbiamo sempre raccolto qualcosa in più rispetto alle altre gare. Ora abbiamo un atteggiamento positivo, veniamo da due buone partite e siamo in fiducia. L’obiettivo è quello di provare a strappare qualche punto”.

STASERA SU RAISPORT 1

“Rinviata” rispetto alla prima serata di martedì, la differita integrale di Conad-Corigliano, ripresa dalle telecamere di Raisport e con la telecronaca di Marco Fantasia, andrà in onda mercoledì sera, a partire dalle ore 20.45, sul canale Raisport 1.

Conad, la maledizione del tie-break colpisce ancora

By | News | No Comments

Conad Reggio Emilia-Caffè Aiello Corigliano 2-3 (23-25, 25-17, 25-19, 20-25, 13-15)
Conad Reggio Emilia: Della Corte 9, Catellani (L), Di Franco 5, Bertoli ne, Guemart 6, Tiozzo 10, Tondo 18, Bucaioni ne, Kody 21, Benaglia 2, Giglioli ne, Allesch 1, Morgese. All. Cantagalli
Caffè Aiello Corigliano: Hrazdira 14, Calonico ne, Izzo 2, Taliani (L), Casciaro ne, Tomasello 5, Banderò 27, Mariano 13, Walker 1, Lavia 1, Menicali 10, Colarusso ne. All. Ricci
Arbitri: Luciani e Cappelletti
Durata: 30′, 27′, 26′, 25′, 20′. Tot. 2h08′
Note Conad: ace 5, service error 11, muri 12, ricezione 66%, attacco 43%
Note Corigliano: ace 3, service error 18, muri 13, ricezione 68%, attacco 50%

Questa volta c’è andata davvero vicina a spezzare la maledizione del Pala Bigi, nel quale la squadra di Luca Cantagalli ha vinto una sola gara.
Guemart e compagni giocano un’ottima gara contro la terza forza del campionato, ma la Caffè Aiello Corigliano passa al quinto set in via Guasco con una grande rimonta dal 2-1 per i padroni di casa.
E’ comunque un buon punto in chiave play-off, ma il rammarico è tanto per ciò che poteva essere e non è stato.

LA PARTITA

Nessuna sorpresa per Ricci e Cantagalli, che schierano i sestetti attesi con la Conad che conferma il nuovo assetto che vede Kody opposto a Guemart, Tondo e Di Franco al centro, Della Corte e Tiozzo in banda, Catellani libero con Morgese dentro per la seconda linea al posto di Della Corte.
La “nuova” Conad parte fortissimo, Di Franco e Kody sono super ed è 6-2 e time out Ricci.
La Caffè Aiello però c’è, torna sotto con Hrazdira e Menicali e impatta a 12.
E’ una partita bellissima ed equilibrata sino al 20 pari, quando Michal Hrazdira si trasforma nel killer della sua ex squadra.
Il martello ceco mette giù il pesantissimo contrattacco del 22-24, è Banderò a chiudere da seconda linea per il 23-25 ospite.

SECONDO SET

L’avvio di secondo set è shock per la terza forza del campionato.
Tre muri di uno strepitoso Tondo e il servizio di Della Corte portano ad un clamoroso 8-0 in favore dei padroni di casa, ma il parziale non è finito.
Un cartellino, un paio di errori in attacco di Kody e Corigliano prova a rientrare, anche se sul 19-10 sembra tutto comodo per la Conad.
Gli ospiti però piazzano un break di 6-0 col servizio tattico di Menicali e tornano al .3 (19-16), prima che Alessandro Tondo decida di trasformarsi in Superman.
Il centrale leccese piazza un attacco e tre aces uno più devastante dell’altro per la chiusura sul 25-17 reggiano (11 punti nel set per un Tondo clamoroso).

TERZO SET

La Conad ha davvero girato l’inerzia della gara, Tiozzo e Della Corte la spingono subito sul 7-4 anche in avvio di terzo set.
Corigliano sbaglia tanto, troppo al servizio, la distribuzione di capitan Guemart è praticamente perfetta e il resto lo fa la battuta dei giallorossi.
Anche Kody è “on fire” in questo fondamentale, per Reggio è tutto abbastanza semplice, dal 12-8 della pausa tecnica sino al +7 sul 20-13. Chiude Della Corte per il 25-19 che regala già un punto.

QUARTO SET

Il quarto set è una battaglia, la Conad è quasi sempre avanti ma non riesce a chiudere la gara nonostante i tanti errori al servizio della Caffè Aiello (8 nel solo terzo parziale).
Si arriva in equilibrio sino al 18 pari, poi il break firmato da Mariano risulterà decisivo, per il 20-25 Caffè Aiello. Per la terza volta consecutiva, al Pala Bigi si va al tie-break.

TIE-BREAK

La Conad parte sparata e scappa sul 3-0, ma una carambola con attacco messo giù da Izzo gira l’inerzia.
La Caffè Aiello sorpassa sul 5-6, fugge con Mariano e Banderò (8-10) e soprattutto col terrificante muro di Hrazdira su Kody per il +3 ospite.
La chiusura è di Banderò per il 13-15 ospite

SPOGLIATOI

Coach Cantagalli: “Peccato per quel 4° set…”

A fine gara, il rammarico di coach Luca Cantagalli è più che altro legato al quarto set, quando la Conad sembrava avere tutta l’inerzia a favore.
“Sì, piu che il tie-break, giocato molto bene da Corigliano, avremmo potuto chiuderla prima. Peccato perchè ci manca sempre qualcosina, sia a livello che mentale che naturalmente tecnico, ma in emergenza non potevo chiedere molto di più ai ragazzi”.
La Conad ha giocato una buona gara e il punto conquistato è comunque da considerare positivo: “Rimaniamo in corsa per i play-off ed è fondamentale muovere la classifica, chiaro che una vittoria avrebbe pesato molto. Maledizione del Pala Bigi? Non credo a queste cose…”.
Piero Allesch, entrato nel finale di gara, ha avuto un ottimo impatto: “Non me l’aspettavo assolutamente – spiega il triestino – ma è andata. Sulle ultime due battute ho pensato solo a mandarla di là senza sbagliare, peccato non sia arrivata la vittoria perchè credo che almeno 2 punti li avremmo meritati. Cresciamo però gara dopo gara, sono convinto che i play-off si possano raggiungere. Dobbiamo crederci”.

Conad, è questo il vero esame di maturità

By | News | No Comments

GiallorossiE’ il vero esame di maturità.
L’esame che, dopo il successo contro il fanalino di coda Alessano che ha stoppato la serie negativa di sette partite, può farci capire se la nuova Conad di questo girone di ritorno sarà in grado di giocarsi un posto nei play-off.
In fondo, il distacco dall’ottavo posto è di soli 3 punti, quando mancano nove battaglie al termine della regular season.
Tutto è possibile, già a partire dal match in programma al consueto orario domenicale delle 18.00 contro la Caffè Aiello Corigliano, per la terza giornata del girone di ritorno.
Una gara difficile, contro la forza del campionato, peraltro davanti alle telecamere Raisport che poco hanno portato fortuna alla Conad nei suoi anni in serie A2…
Cabala a parte, contro il team guidato da coach Daniele Ricci, i giallorossi vogliono regalare al proprio pubblico il secondo successo tra le mura amiche, dove la Conad non vince dallo scorso 9 novembre, quando fece lo scalpo all’allora capolista Sieco Service Ortona.
Il rendimento interno della squadra di Luca Cantagalli è stato inferiore a quello lontano da casa, probabilmente più per un caso che per altro.
Una Conad nuova, come detto, quella vista domenica scorsa e che potrebbe essere riproposta allo stesso modo da Cantagalli.
La scelto di riportare Tondo al centro con Kody opposto è ormai definitiva, così come sarà certamente capitan Guemart a guidare la truppa in cabina di regia e Luca Catellani in fase di ricezione.
Si cerca di recuperare Bertoli, Benaglia e Giglioli per avere maggiori soluzioni in banda e al centro, staremo a vedere.
Per quanto riguarda Corigliano, il sestetto è pressochè annunciato con il brasiliano Banderò opposto ad Izzo, Hrazdira (che torna da ex al Pala Bigi) in banda con Mariano, Tomasello e Menicali al centro, Taliani libero.
Arbitrano l’incontro la coppia Luciani-Cappelletti.

PROGRAMMA 14^ GIORNATA

Conad-Corigliano, Vibo Valentia-Brescia, Cantù-Tuscania, Matera-Ortona, Sora-Potenza Picena, Castellana Grotte-Alessano

CLASSIFICA

Sora 31 punti, Ortona 29, Corigliano 28, Potenza Picena 25, Cantù 24, Matera 20, Vibo Valentia 18, Castellana Grotte 16, Conad, Tuscania e Brescia 13, Alessano 5

Azzio Santini guarda al futuro: “Stiamo già progettando per la prossima stagione”

By | News | No Comments

Azzio Santini con coach Luca CantagalliE’ il deus ex machina del Volley Tricolore, colui che assieme a coach Luca Cantagalli ha progettato nelle ultime stagioni e riportato la Conad Reggio Emilia nel volley che conta.
Il vice presidente giallorosso Azzio Santini, intervenuto alla trasmissione televisiva “Reggio Sotto Rete”, ha parlato non solo della stagione in corso, ma anche e soprattutto del futuro.
“Il nostro progetto è a lunga scadenza – sottolinea Santini – Quest’anno abbiamo pagato lo scotto della neo promossa, non a caso le quattro squadre che hanno fatto il salto di categoria sono in fondo alla classifica. L’obiettivo rimangono comunque i play-off, come detto varie volte, ma quel che conta è consolidarsi per poi provare a spiccare il volo dalla prossima stagione. Il nostro è un lavoro di gruppo per supportare al meglio il nostro staff e i giocatori e, con un pò di pazienza, crediamo di poter fare bene”.
Si pensa già anche alla prossima stagione: “E’ normale, stiamo già programmando per il futuro e, in tutto questo, credo che anche l’aspetto legato al nostro pubblico sia importante. Nonostante le tante sconfitte consecutive, l’affetto e il seguito della gente non è mai mancato, anche in trasferta. Abbiamo ritrovato tutto questo, ma si può e si deve fare ancora meglio”.
A proposito di trasferte, Santini ci tiene a precisare un concetto.
“Il nostro orgoglio è quello di portare, sulla casacca che utilizziamo fuori casa, i colori del nostro tricolore. Sentiamo molto l’appartenenza alla nostra città che ha dato i natali alla bandiera italiana e lo vogliamo sottolineare col nostro messaggio in giro per l’Italia”.

CONTRO CORIGLIANO SU RAISPORT

Ci saranno anche le telecamere di Raisport in occasione del match in programma domenica al Pala Bigi, a partire dalle ore 18.00, contro la Caffè Aiello Corigliano.
Rispetto alla sfida con Vibo Valentia, l’ultima volta in cui l’emittente nazionale produsse una gara casalinga della Conad, ci si augura ovviamente un risultato diverso. Il match andrà in onda in differita martedì 20 gennaio, a partire dalle ore 20.45, su Raisport 2.

Coach Cantagalli: “Così ho cambiato la Conad”

By | News | No Comments

Coach Luca CantagalliCoach Luca Cantagalli ci crede.
In fondo, i play-off sono distanti solo tre punti per la sua Conad Reggio Emilia, nonostante il periodo nero delle sette sconfitte consecutive.
Contro Alessano i giallorossi sono ripartiti e arrivano con rinnovato entusiasmo alla gara di domenica al Pala Bigi contro Corigliano, terza forza di questo campionato di serie A2 UnipolSai.
Una Conad nuova, come visto in terra pugliese con le scelte del tecnico reggiano che hanno ridato linfa alla squadra e potrebbero essere confermate anche contro i calabresi.
“Le cose non stavano andando bene ed era necessario cambiare – spiega Cantagalli – Avevo già deciso di riportare Tondo al centro con Kody opposto, poi si è aggiunta la defezione di Bertoli e la soluzione Della Corte in banda è stata un’emergenza. E’ andata però molto bene, pur trattandosi di un mezzo esperimento non avendolo allenato. Abbiamo ritrovato fiducia in noi stessi e ottenendo 3 punti importantissimi ci siamo riavvicinati alla zona play-off, che rimane il nostro obiettivo. Ora però bisogna continuare così”.
Tondo torna quindi al centro in maniera definitiva? “Sì, la scelta di farlo giocare opposto non ha pagato troppo, anche perchè abbiamo bisogno di certezze e quello di centrale è il suo ruolo naturale. Ha ritrovato sintonia con Guemart, è piu tranquillo e fisicamente e tecnicamente credo sia il miglior centrale dell’A2. Quindi sì, andremo avanti così ma quel che conta è la squadra. Dobbiamo essere concreti e capire quel che ci serve per migliorare, siamo sulla buona strada”.
La Conad ha definitivamente svoltato? “Penso e spero di sì, già dagli allenamenti prima di Alessano avevo capito dagli sguardi che era cambiato qualcosa. C’è una maggiore consapevolezza nei ragazzi”.
Corigliano, gara dura… “Sì, affronteremo una squadra molto esperta e solida. Ottimi centrali, un opposto di qualità come il brasiliano Banderò. Sono arrembanti in battuta e ostici da affrontare, ma già all’andata giocammo un’ottima gara contro di loro. Abbiamo una fiducia ritrovata, vogliamo e dobbiamo confermarlo anche domenica davanti al nostro pubblico”.

Finalmente Conad: blitz ad Alessano

By | News | No Comments

Aurispa Alessano-Conad Reggio Emilia 1-3 (17-25, 22-25, 25-22, 19-25)
Aurispa Alessano: Muccio 6, Schwagler 3, Parisi 1, Musardo, Bolla 14, Torsello 6, Nicolazzo, De Giovanni ne, Grassano 7, Armenakis 3, Mazza 15, Bisanti (L), Ancora (2° L). All. Medico
Conad Reggio Emilia: Della Corte 9, Catellani (L), Di Franco 13, Bertoli ne, Guemart 1, Tiozzo 11, Tondo 15, Bucaioni ne, Kody 17, Benaglia ne, Giglioli ne, Allesch ne, Morgese. All. Cantagalli
Arbitri: Bassan e Zingaro
Durata: 22′, 26′, 26′, 27′. Tot. 1h41′
Note Alessano: ace 1, service error 10, muri 9, ricezione 63%, attacco 39%
Note Conad: ace 3, service error 14, muri 11, ricezione 67%, attacco 47%

Una vera e propria liberazione.
L’urlo dei ragazzi della Conad Reggio Emilia squarcia il cielo sopra Tricase, dove i giallorossi sono andati a riprendersi una vittoria che mancava dallo scorso 16 novembre, quando la squadra di coach Luca Cantagalli espugnò il Palasport di Montefiascone al tie-break, nella sfida contro Tuscania.
Da quel giorno, quasi due mesi di sole sconfitte, seppur condite da qualche punto.
Ben sette in fila, sino a questa seconda giornata del girone di ritorno che ha sancito finalmente il ritorno al successo, con il 3-1 sul campo dell’Aurispa Alessano. Una vittoria d’autorità, al termine di una gara sostanzialmente sempre tenuta in mano dai giallorossi, che hanno concesso qualcosa solo nel finale di 3° set.
Ok, si è battuta l’ultima della classe che ha sin qui raccolto solo 5 punti, ma vendicare il clamoroso 0-3 dell’andata era necessario (e non semplice) per risalire una classifica che ora vede la Conad di nuovo vicina ai play-off, distanti solo 3 punti.
E domenica al Pala Bigi arriva Corigliano, una delle grandi di questa serie A2 UnipolSai, per cercare di dare continuità a questa bella vittoria.

LA PARTITA

Coach Cantagalli rivoluziona completamente la squadra, anche a causa di vari acciacchi fisici.
Dall’inizio alla fine, eccezion fatta per il classico cambio in seconda linea con gli ingressi di Morgese, la Conad è in campo con Kody opposto a capitan Guemart, Tiozzo e Della Corte come altri due esterni, Tiozzo riportato al centro assieme a Max Di Franco, e ovviamente Catellani come libero.
Nessuna novità per Alessano, che parte con il sestetto delle ultime gare, ovvero quello composto dalla diagonale Parisi-Armenakis, con Schwagler e Bolla in banda, Torsello e Muccio al centro e Bisanti libero.
La Conad risponde subito bene alle novità, partendo forte e mantenendo un buon margine per tutto il primo set.
Max Di Franco è una furia (chiuderà con un clamoroso 92% in attacco, 11 su 12!), e i giallorossi volano sino al comodo 17-25 che sigilla il primo parziale.
Stessa musica nel secondo set, anche se Alessano prova a reagire. La Conad però è un rullo compressore, vola a +6 dopo la seconda pausa tecnica, si vede annullare tre set-ball ma riesce a chiudere per il 22-25 che vale il 2-0.
Medico prova a “curare” i suoi inserendo Mazza al posto di un Armenakis insolitamente fuori gara, ma la Conad è ancora “on fire” e vuole chiudere sul 3-0.
Ci va vicinissima, prima che Bolla riesca a regalare un set ai suoi: 25-22.
Niente paura, perchè Kody e Tondo rilanciano gli ospiti in un quarto set semplicemente dominato con un netto 19-25. Il set che torna a far sorridere la Conad.

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress