Monthly Archives

Marzo 2015

La Conad fa sognare tutti, poi cede 3-1

By | News | No Comments

Sieco Service Ortona-Conad Reggio Emilia 3-1 (28-26, 25-21, 21-25, 25-17)
Sieco Service Ortona: Simoni 8, Guidone ne, Matricardi ne, Michalovic 25, Cortina (L), Toscani (2° L) ne, Di Meo, Lanci 1, Rivera 8, Cisolla 17, Moretti 6, Maiorana, Orsini ne. All. Lanci
Conad Reggio Emilia: Della Corte 1, Catellani (L), Di Franco, Bertoli 10, Guemart 1, Tiozzo 8, Tondo 14, Bucaioni 1, Kody 17, Benaglia, Giglioli 9, Allesch, Morgese. All. Cantagalli
Arbitri: Feriozzi e Cappelletti
Durata: 28′, 24′, 24′, 23′. Tot. 1h39′
Note Ortona: ace 5, service error 15, muri 10, ricezione 67%, attacco 50%
Note Conad: ace 1, service error 21, muri 11, ricezione 54%, attacco 48%

Una Conad così fa sognare, e alla fine mangiare le mani per quel che poteva essere e non è stato, nel grande esordio playoff della squadra di Luca Cantagalli.
I giallorossi cedono 3-1 ad Ortona in gara-1 dei quarti di finale, ma sfiorando il capolavoro e con tanti rimpianti per un primo set comandato sino al 15-20 e ceduto ai vantaggi.
In questa prima domenica di post-season, la Conad è l’unica squadra capace di vincere un set in trasferta, mentre Sora, Potenza Picena e Corigliano rispettano il fattore campo dominando 3-0 rispettivamente contro Matera, Vibo Valentia e Cantù.
Una magra consolazione, se vogliamo, ma anche la consapevolezza di potersela giocare contro la vincitrice della regular season, nella gara-2 in programma domenica prossima, giorno di Pasqua, al Pala Bigi.
Per provare a portare tutti alla bella di mercoledì 8 aprile, di nuovo ad Ortona.

LA PARTITA

Non ci sono particolari sorprese nei due sestetti iniziali proposti dai coach Nunzio Lanci e Luca Cantagalli.
Ortona parte con la diagonale composta da Andrea Lanci e Peter Michalovic, con il neo acquisto Rivera in banda assieme ad Alberto Cisolla, Simoni e Moretti al centro e Cortina libero.
La Conad va con Della Corte opposto a Bucaioni, Bertoli e Tiozzo in banda, ma c’è Giglioli (e non Benaglia) al centro a far coppia con Tondo, con Luca Catellani ovviamente nel ruolo di libero.
E dopo un avvio in equilibrio, uno scatenato Tondo apre il break che i muri di Giglioli e Bertoli fanno diventare una mezza voragine, sul 15-20 giallorosso del 1° set.
E’ in questo momento che la gara potrebbe già subire una piccola svolta, ma la reazione della Sieco Service, trascinata dal totem Michalovic, è furente e porta ad un finale ai vantaggi, dove la Conad cede ai vantaggi (28-26) dopo aver avuto set-ball a disposizione.
Una mazzata, ma i giallorossi ci vogliono credere e l’ingresso di Kody per Della Corte risulterà comunque utile, anche se Ortona se ne va nel cuore del secondo set, controllando da par suo per il 2-0 (25-21).
I reggiani sbagliano tanto, troppo dai 9 metri (1 ace e 21 errori), ma quando sembrano spacciati in avvio di terzo (7-4), con tutta l’inerzia abruzzese, reagiscono da grande squadra.
E allora si va al quarto set, dopo che i Cantagalli boys riescono a chiudere sul 21-25 il terzo parziale. La benzina però è finita, Cisolla e Michalovic danno le ultime spallate decisive già in apertura del quarto, regalando un netto 25-17 alla Sieco Service che vola così sull’1-0 nella serie.

Conad, ci siamo: prova a scrivere la storia

By | News | No Comments

Davide Benaglia ha suonato la carica idealmente per tutta la squadra.
La Conad Reggio Emilia ci crede e vuole giocarsi questi playoff promozione, riottenuti alla prima occasione due anni dopo l’ultima volta in serie A2, con tutte le proprie forze e la consapevolezza di essere diventata una formazione importante.
Certo, scrivere la storia superando per la prima volta il primo turno, ovvero i quarti di finale al meglio delle 3 gare e al via in questa domenica di primavera, sarà tutt’altro che semplice contro la vincitrice della regular season, la Sieco Service Ortona.
Si parte quindi, con gara-1 dei quarti in programma alle ore 18.00 al Palasport di Ortona, prima delle due battaglie “certe” dell’incrocio prima-ottava; gara-2 andrà in scena la domenica di Pasqua, 5 aprile, al Pala Bigi, l’eventuale bella mercoledì 8 aprile (in quel caso alle 20.30) di nuovo in terra abruzzese.

I PRECEDENTI

Lo scorso 9 novembre, la gara d’andata della fase di regular season al Pala Bigi vide la Conad trionfare al tie-break dopo una vera e propria battaglia, e pensate un po’ fu la prima e unica vittoria casalinga della squadra di Cantagalli sino a poche settimane fa, quando dalla gara interna contro Tuscania la Conad si è definitivamente sbloccata.
Nel return match, successo della Sieco Service per 3-1.

FORMAZIONI

La Conad che si presenterà in campo ad Ortona dovrebbe ricalcare lo schema delle ultime gare, eccezion fatta ovviamente per l’ultima di regular season, inutile per i giallorossi, contro Sora. Si potrebbe quindi rivedere la diagonale Bucaioni-Della Corte, con Tiozzo e Bertoli che hanno trovato grande continuità in posto 4. Al centro quattro uomini per due posti, vedremo se cominceranno Tondo e Benaglia. Libero Luca Catellani, a disposizione tutta la panchina.
In casa Ortona pochi dubbi di formazione per coach Nunzio Lanci, con il neo acquisto Jackson Rivera che dovrebbe partire titolare in banda: assieme al portoricano, ovviamente Albertone Cisolla.
Al palleggio Andrea Lanci, opposto lo slovacco Peter Michalovic, con l’esperienza di Moretti e l’esplosività di Simoni al centro, mentre Danilo Cortina guiderà la ricezione.

LE ALTRE GARE

La seconda classificata al termine della regular season, la Globo Sora, se la vedrà con la Domar Matera, mentre Potenza Picena-Vibo Valentia sarà il remake della finale di Coppa Italia vinta dai calabresi. Infine, sulla carta e forse non solo, l’abbinamento più equilibrato dei quarti potrebbe essere quello tra Caffè Aiello Corigliano e Cassa Rurale Cantù.

LA VIGILIA

La Conad è partita nel primo pomeriggio di sabato alla volta dell’Abruzzo.
Rifinitura al Palasport di Ortona domenica mattina con il classico battuta e ricezione, dalle ore 18.00 il via alla gara che sarà diretta da una coppia arbitrale molto esperta, quella composta da Ugo Feriozzi ed Eliana Cappelletti.

FORMAZIONI IN CAMPO

Palasport di Ortona – ore 18.00
Sieco Service Ortona: Lanci-Michalovic, Cisolla-Rivera, Simoni-Moretti, Cortina (L). A disp. Guidone, Matricardi, Toscani (2° L), Di Meo, Maiorana, Orsini. All. Lanci
Conad Reggio Emilia: Bucaioni-Della Corte, Tiozzo-Bertoli, Tondo-Benaglia, Catellani (L). A disp. Di Franco, Guemart, Kody, Giglioli, Allesch, Morgese. All. Cantagalli
Arbitri: Ugo Feriozzi ed Eliana Cappelletti

Under10-12 misto risultati della settimana

By | Giovanili, News U10-12 MISTO | No Comments

Sabato 21 marzo
Volley Tricolore 2 Pool Volley 2002  3-0    25-16   25-6   25-21

Volley Tricolore 1 Ariolas Rolo 3-0   25-18   25-10   25-19

Domenica 22 marzo
Audax Poviglio Volley Tricolore 1   3-0   25-7   25-17   25-17

Lunedì 23 marzo
Volley Tricolore 2 Volley Scandiano  0-3   13-25   14-25   15-25

Giovedì 26 marzo
Volley Tricolore 2 A.S.D. Jovi Volley  0-3   14-25   18-25   10-25

 

 

Conad pronta per Ortona, Benaglia ci crede: “Lotteremo sino alla fine”

By | News | No Comments

Benaglia nel corso della gara di ritorno ad OrtonaDue anni dopo sono pronti a riprovarci, ma senza pressioni in quanto tutto quel che arriverà d’ora in avanti, sarà tanto di guadagnato.
I ragazzi della Conad Reggio Emilia cominciano la propria avventura playoff, traguardo centrato al primo anno dal ritorno nella serie A2 UnipolSai, una bella impresa specialmente se consideriamo le difficoltà riscontrate dalla truppa di Luca Cantagalli nel girone d’andata.
Poi il cambio di marcia e il raggiungimento, con un turno d’anticipo, dell’ottavo posto che vale la post season e l’abbinamento con la vincitrice della regular season.
Sarà la Sieco Service Ortona di coach Nunzio Lanci a bagnare domenica (ore 18.00) l’esordio della Conad nei quarti di finale playoff, con gara-1 in programma in terra abruzzese.
I precedenti in campionato dicono di una Conad capace di superare al tie-break la futura vincitrice del campionato nel match d’andata al Pala Bigi, per poi lottare anche al ritorno con una sconfitta per 3-1.
“In effetti abbiamo dimostrato di non essere lontani dal loro livello, anzi – spiega il centrale giallorosso Davide Benaglia – Anche per questo dobbiamo crederci, avendo dimostrato da parecchie settimane di potercela giocare con tutti. Chiaro, servirà un’impresa in trasferta, ma lotteremo sino alla fine per ottenerla”.
Si gioca al meglio delle tre partite, con gara-2 in programma domenica 5 aprile, giorno di Pasqua, alle ore 18.00 al Pala Bigi, e l’eventuale bella mercoledì 8 (ore 20.30) di nuovo ad Ortona.
“Confido che per il match casalingo ci sia tanta gente, ancor di più rispetto all’ultima di regular season contro Sora, dove già c’è stata una bella risposta – conclude Benaglia – Avremo bisogno dei nostri tifosi per cercare di fermare una squadra forte, che peraltro ha inserito anche un giocatore come Rivera, oltre ad avere nel motore gente come Cisolla e Michalovic. Insomma, sarà difficile ma noi ci crediamo davvero”.
Jackson Rivera, martello portoricano classe 1987, è appunto la grande novità dell’Impavida, che ha già schierato il suo nuovo acquisto nell’ultima gara della stagione regolare a Castellana Grotte, entrando dal terzo set. Sarà lui probabilmente a far coppia in posto 4 con il grande Alberto Cisolla, mentre lo slovacco Peter Michalovic sarà opposto al regista Andrea Lanci. Al centro un bel trio di soluzioni con Moretti, Simoni e Guidone, Danilo Cortina a guidare la ricezione.
La Conad avrà tutti i suoi uomini a disposizione e sta preparando nel dettaglio gara-1 con gli allenamenti al Pala Enza di S. Ilario e al Pala Bigi, per poi partire nella giornata di sabato alla volta dell’Abruzzo.

Conad, ko indolore nell’ultima con Sora

By | News | No Comments

Conad Reggio Emilia-Globo BPF Sora 0-3 (23-25, 23-25, 23-25)
Conad Reggio Emilia: Della Corte 10, Catellani (L), Di Franco 4, Bertoli 11, Guemart 1, Tiozzo 3, Tondo 6, Bucaioni, Kody 5, Benaglia 4, Giglioli 1, Allesch ne, Morgese. All. Cantagalli
Globo BPF Sora: Fiore 5, Corsetti ne, Marzola, Lucarelli, Santucci (L), Bacca ne, Sperandio 5, Paris 4, Fabroni 1, Salgado 5, Hirsch 17, Cala 11, Cittadino. All. Soli
Arbitri: Marotta e Lolli
Durata: 25′, 25′, 25′. Tot. 1h15′
Note Conad: ace 4, service error 16, muri 4, ricezione 62%, attacco 51%
Note Sora: ace 3, service error 16, muri 8, ricezione 65%, attacco 55%

L’ultima giornata di regular season lascia alla Conad uno 0-3 interno che poco, se non nulla, conta per i destini della squadra di Cantagalli, già qualificata ai playoff promozione da ottava classificata, ma che avrebbe comunque voluto terminare un buon campionato con un successo.
Vince Sora al Pala Bigi, davanti al ct dell’Italvolley femminile Marco Bonitta, già annunciato alla vigilia come super ospite per salutare gli amici della sua Reggio, dove ha allenato per due stagioni, e il suo assistente in azzurro Fabio Soli, tecnico della Globo BPF che chiude al secondo posto la regular season.
Non è bastato infatti a Fabroni e compagni imporsi in via Guasco, visto che Ortona ha preso i punti necessari a Castellana Grotte; ciò significa che proprio la Sieco Service sarà la rivale della Conad nel quarto di finale playoff al via domenica prossima con gara-1 in quel di Ortona.
Si gioca al meglio delle tre sfide, con gara-2 in programma domenica 5 aprile, giorno di Pasqua, al Pala Bigi. Ed è già quello il grande appuntamento che la Conad preannuncia agli sportivi.

LA PARTITA

Cantagalli cambia rispetto alle ultime gare, provando soluzioni in chiave playoff.
Torna capitan Guemart in cabina di regia, Kody è l’opposto mentre in banda vengono scelti Della Corte e Bertoli, con Tiozzo a riposo.
Lo stesso al centro, con Giglioli e Benaglia ai box e la riproposizione del duo Tondo-Di Franco, con Catellani libero.
Poche sorprese invece per Fabio Soli, che sceglie Fiore in posto 4 con Cala, la diagonale Fabroni-Hirsch, Salgado e Sperandio al centro e Santucci libero.
E’ un set non troppo spettacolare, d’altronde la posta in palio non è troppo alta per entrambe le squadre, anche se Sora deve ancora credere nel 1° posto.
Il primo allungo vero è quello ospite sull’11-15, ma la Conad torna sotto e sembra potercela fare, prima di sbagliare due battute chiave nel finale e subire con Bertoli l’ace decisivo che vale il 23-25 frusinate.

SECONDO SET

Sora cresce, pallone dopo pallone, anche perchè la chance primo posto è ancora viva.
Hirsch è un killer, la Globo scappa ben presto a +3 dopo la pausa tecnica e sembra aver chiuso i conti sul 17-23, ma Reggio torna incredibilmente in corsa firmando il -1 sul 22-23 e 23-24.
Come nel primo set, il finale è amarissimo visto che i giallorossi hanno in mano il contrattacco della parità, ma sprecano tutte col palleggio di Della Corte.
E’ ancora 23-25.

TERZO SET

La panchina giallorossa cambia tutto o quasi, con Della Corte spostato in 2 e Tiozzo in banda per Kody.
Ci sono Benaglia e Giglioli al centro, oltre a Bucaioni in regia.
La musica sembra cambiare, con Tiozzo che lancia la Conad al +3 (11-8), ma Sora vuole chiudere presto i conti e ribalta tutto con il neo entrato Paris.
Si arriva comunque ancora in volata, questa volta è Cala a chiudere i conti per un altro 23-25.

SPOGLIATOI – Tondo: “Non piace perdere così, ma pensiamo ai playoff”

Al termine della gara persa con Sora, parlano i centrali giallorossi Alessandro Tondo e Davide Benaglia.
Dopo la convocazione in azzurro, il giocatore leccese voleva una serata diversa, anche se chiaramente il risultato non era il primo obiettivo della Conad, piuttosto arrivare al top della condizione per i playoff.
“Vero, ma io vorrei sempre vincere – spiega Tondo – Chiaro che non abbiamo approcciato troppo bene questa gara, ma stiamo comunque bene e l’abbiamo dimostrato nelle ultime gare. Sarà durissima contro Ortona, è ovvio, ma dobbiamo provare a giocarcela”.
Positivo il pensiero di Benaglia: “Dispiace perdere 3-0 in casa davanti ad uno splendido pubblico come quello visto al Pala Bigi. E’ altrettanto vero che contava più per Sora, ma abbiamo sprecato abbastanza.
Tant’è, ora ai playoff vogliamo divertirci”.
L’avversario è sulla carta il più duro, ma… “Li abbiamo battuti all’andata di questa regular season, e in fondo ce la siamo giocata anche da loro. Chiaro, in una serie al meglio delle tre gare e col fattore campo contro, i favori del pronostico sono tutti per loro. Noi però giocheremo con la consapevolezza di aver trovato, negli ultimi due mesi, uno spirito e una compattezza importante. Tutti si sentono protagonisti in questa Conad e anche preparare le gare contro di noi, viste le tante soluzioni a disposizione, non è così semplice”.

Si chiude con Sora, al Pala Bigi ci sarà anche Marco Bonitta

By | News | No Comments

Marco Bonitta ai tempi della Conad assieme al dirigente giallorosso Loris MigliariSi chiude la regular season di un campionato di serie A2 che ha regalato alla Conad, nell’anno del ritorno tra i grandi, un accesso ai playoff sofferto, ma meritatissimo per la grande rimonta nel girone di ritorno.
L’ottavo posto è già certezza per la squadra di Cantagalli, che nel match domenicale delle ore 18.00 al Pala Bigi se la vedrà con la seconda forza del torneo, la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora, ancora in corsa per soffiare la vetta ad Ortona. Ed è un duello che interessa da vicino i giallorossi, che incroceranno proprio la vincitrice della regular season nei quarti di finale dei playoff al via domenica 29 marzo.
In via Guasco ci sarà anche un ospite davvero speciale, il CT della Nazionale femminile, Marco Bonitta. Una stagione e mezza sulla panchina reggiana, prima ancora con la casacca dell’allora Cavriago. Impossibile dimenticare per l’unico tecnico capace di portare l’Italvolley in rosa sul tetto del mondo nel 2002, prima di sfiorare il capolavoro anche nell’ultimo Mondiale italiano, con un quarto posto splendido.
“Sono felice di tornare a Reggio in quest’occasione – racconta Bonitta – Unisco tante cose, il ricordo di due anni a Reggio Emilia molto belli, gli amici che sono rimasti lì e ritrovo con gioia. Poi c’è Fabio (Soli, tecnico di Sora) che viene a giocare a Reggio, insomma non potevo mancare. Credo di poter vedere anche una bella partita visto che per entrambe le squadre i giochi sono praticamente fatti e potranno giocare a mente sgombra. Non ho molti momenti per seguire la pallavolo maschile e ritorno a farlo proprio a Reggio…”.
Coach, come vede la Conad?
“Ammetto di seguirla sempre, ma esclusivamente attraverso risultati e classifica, anche perchè è ovvio che l’universo del volley femminile mi assorba completamente. Non ho il termometro della situazione, ma so che è una squadra giovane che sta facendo bene, guidata da Luca certamente in maniera positiva. Spero sempre di vedere il 3 davanti alla Conad, lo dico da tifoso”.
Parlando di Nazionale, obiettivi Europei 2015 e Olimpiade 2016, ma non solo…
“E’ vero, stiamo lavorando tanto con l’obiettivo di unire il lavoro tra settore giovanile, Nazionale maggiore e Club Italia. E’ importante che le atlete, ma vale anche per i maschi, facciano un percorso comune prima delle Olimpiadi. Serve un grande lavoro di attenzione sul territorio, stiamo andando in giro cercando di dare messaggi importanti. La pallavolo ha tanti margini di miglioramento, soprattutto alla base. Per quanto riguarda i grandi appuntamenti, l’obiettivo è lottare per le medaglie come all’ultimo Mondiale”.

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress