Monthly Archives

Agosto 2015

LUDOVICO DOLFO SI PRESENTA

By | News | No Comments

LO SCHIACCIATORE LUDOVICO DOLFO SI PRESENTA: “CANTAGALLI MI HA SEMPRE STIMATO FIN DALLA NAZIONALE JUNIOR. SONO QUI PER LUI E PER TORNARE IN SERIE A1 CON LA MAGLIA DI REGGIO EMILIA”

Ludovico Dolfo

Ludovico Dolfo

Ludovico Dolfo è uno dei fiori all’occhiello della campagna acquisti del Volley Tricolore. Lo schiacciatore, alto 195 centimetri, è nato il 30 giugno 1989 a Treviso. Città in cui ha mangiato pane e pallavolo fin da subito, crescendo e facendo tutta la trafila nel settore giovanile della Sisley. Fino al debutto nel 2008-2009 in prima squadra, nel massimo campionato italiano. Poi si trasferisce a Loreto dove resta due stagioni facendo A1 e A2. Infine il ritorno in A1 dove gioca prima con Belluno, poi con Castellana Grotte e dopo con Città di Castello, club in cui ha militato nelle ultime due stagioni. Esperienza da vendere che ora metterà al servizio di Reggio.
Inoltre, Dolfo vanta anche diverse soddisfazioni con la maglia Azzurra. Ai Campionati Europei Junior 2008 giocati a Brno ha vinto il titolo di top scorer della manifestazione e quello di miglior schiacciatore. Inoltre ha fatto parte della Selezione Nazionale Under 23 di Lega 2010 e di recente ha addentato una medaglia d’oro ai Giochi del Mediterraneo e un bronzo alla World Cup in Giappone.

“Cantagalli – dice Dolfo – era il secondo allenatore di quella nazionale junior a Brno in cui ho giocato. Abbiamo sempre avuto un ottimo rapporto e di grande stima reciproca. Mi ha sempre voluto diciamo così, poi però ci si è persi di vista. E ora ecco che è capitata questa grande opportunità. Essere allenati da un campione come lui è davvero un onore e un orgoglio”.
Dolfo poi si sofferma sugli obiettivi: “Per me questa stagione è un crocevia a livello personale. Ho giocato sempre in serie A1, ho fatto solo un anno di A2. Ma sono sceso di categoria per tornare a giocare e per dimostrare a 26 anni quello che valgo. Voglio lavorare tanto e parlare coi fatti. Il mio grande scopo è tornare in serie A1 con Reggio”. Poi parla della squadra: “Credo sia stata allestita un’ottima rosa, giovane e ambiziosa. Conosco molto bene il palleggiatore Marchiani e per chi è schiacciatore come me è davvero un vantaggio. Poi conosco Benaglia, con cui ho fatto le giovanili a Treviso. Dobbiamo come minimo arrivare ai playoff e fare meglio dell’anno scorso. Inoltre la Coppa Italia quest’anno sarà una grande vetrina e vogliamo fare bene pure qui”.

Infine, la curiosità: non è il “primo” Dolfo del volley reggiano. Infatti, il fratello Eugenio (ora gioca in seria A2 in Germania) palleggiatore classe ’87, nel 2009-2010 militò nell’Edilesse Cavriago. “Mi ha parlato benissimo della città, della società e dell’ambiente – spiega Ludovico – Anche per questo sono ancora più sicuro della mia scelta”.

RICONFERMATO DAVIDE MORGESE

By | News | No Comments
Davide Morgese

Davide Morgese

Dopo l’esordio dell’anno scorso in serie A2, Davide Morgese si è guadagnato la riconferma. Una scommessa vinta quella della società sul giovanissimo libero classe ’96, che inoltre è un prodotto “di casa”. Reggiano, nato a Montecchio. L’unico “nostrano” fino all’anno scorso, mentre quest’anno nel suo stesso ruolo arriverà un altro reggiano: Riccardo Scaltriti, suo grande amico.
Morgese è cresciuto nella Polisportiva Campeginese, con cui nel 2013-2014 raggiunge la prima squadra nel campionato di B2. Grazie alle sue qualità si mette in mostra e viene così ingaggiato dalla Conad Volley Tricolore per il campionato di A2. Con personalità conquista tutti e anche per quest’anno farà parte del roster giallorosso che ha rivoluzionato parecchio: Morgese è uno dei quattro pilastri (assieme a Benaglia, Tondo e Kody) da cui il club è voluto ripartire.

“Sono orgoglioso e felicissimo – dice Morgese – Io ero un sorta di scommessa l’anno scorso. E mi fa piacere aver convinto col sudore e col lavoro, nonostante avessi un libero molto forte davanti a me. La conferma non era affatto scontata”. Il classe ’96 poi si sofferma sulla squadra allestita dalla società: “Credo sia una gran bella squadra, costruita bene e in modo intelligente. Non ho mai visto giocare l’australiano (Douglas-Powell) però me ne parlano tutti molto bene. La società sa quello che fa ed è sempre molto attenta, se ha fatto questo investimento significa che è un giocatore valido. Poi sono contento perché arriveranno due amici: Scaltriti e Bevilacqua li conosco bene. Sarà bello giocare assieme. La prima cosa è fare gruppo quando metteremo piede in campo”.
Infine, il libero parla di obiettivi: “Ho ancora l’amaro in bocca per i playoff dell’anno scorso. Perdere al quinto set al primo turno è bruttissimo. Ma ci riproveremo quest’anno. Con la squadra che abbiamo è l’obiettivo minimo raggiungerli. Poi è chiaro che quando li disputi, è come giocare un campionato a parte. Obiettivo personale? In primis quello di migliorare sempre di più. Credo che la passata stagione mi abbia fatto crescere molto in diversi aspetti. Poi essere allenati da Cantagalli è un onore e soprattutto un grandissimo stimolo”.

CALYPSO ENTRA NELLA FAMIGLIA DEL VOLLEY TRICOLORE

By | News | No Comments

CALYPSO ENTRA NEL POOL DEGLI SPONSOR DEL VOLLEY TRICOLORE

Il consigliere delegato al marketing Loris Migliari stringe la mano a Nerino Ferretti, titolare di Calypso. In piedi, il direttore della struttura, Giovanni Barbieri

Il consigliere delegato al marketing Loris Migliari stringe la mano a Nerino Ferretti, titolare di Calypso. In piedi, il direttore della struttura, Giovanni Barbieri

 

Si allarga la famiglia del Volley Tricolore. È stato infatti siglato un importante accordo di partnership con Calypso Life Club di Bibbiano che entra a tutti gli effetti nel pool degli sponsor e che farò la propria parte per aiutare ad affrontare il campionato di serie A2 di pallavolo.
La poliedrica e attrezzatissima struttura Calypso ospiterà dunque il lavoro atletico e fisico della squadra di mister Luca Cantagalli, dai pesi fino alla piscina.
Inoltre per tutti i tesserati della società, compreso tutto il settore giovanile, ci saranno convenzioni e promozioni da poter sfruttare con Calypso.
«Con Calypso abbiamo raggiunto un’intesa per una proficua collaborazione – dice Loris Migliari, consigliere delegato al marketing del Volley Tricolore – Saremo loro ospiti per lavorare dal punto di visto fisico e atletico. Siamo davvero orgogliosi di questo legame. Ci hanno accolto con grande entusiasmo e con grande voglia di fare un percorso di promozione e convenzione».
Grande soddisfazione anche da parte del direttore di Calypso, Giovanni Barbieri: «Siamo lieti di appoggiare tecnicamente il Volley Tricolore. Spero che questo sia l’inizio di una collaborazione duratura negli anni. E soprattutto speriamo di toglierci assieme tante soddisfazioni».

Calypso è l’espressione dello sport in tutte le sue forme: prevenzione e postura, socializzazione, mantenimento della condizione fisica, apprendimento e pratica sportiva.
Nella struttura è possibile trovare la sala attrezzi e la sala Spinning con allestimento Technogym, due sale per corsi fitness, yoga, pilates matwork e pilates con le macchine, karate, boxe e balli caraibici, una piscina da 25 metri con corsie sempre disponibili per il nuoto libero, una vasca per corsi acquafitness con idromassaggio e giochi d’acqua, percorsi vascolari con acqua fredda e calda, una piscina estiva ed un percorso vita di un Km immerso nella campagna con aree attrezzate per esercizi con attrezzi o a corpo libero. Inoltre uno spazio riservato al relax con sauna, bagno turco e doccia emozionale subito accanto al centro estetico. Per neonati, bambini e ragazzi,

Calypso propone corsi di acquaticità, nuoto, yoga, danza classica, danza moderna, hip-hop e karate.
Tutte le attività sono organizzate e proposte da uno staff altamente specializzato.
Per info: Calypso Life Club – Via Monte Grappa 3/a, Bibbiano (Reggio Emilia) – 0522 240157

CONAD ANCORA AL FIANCO DEL VOLLEY TRICOLORE COME MAIN SPONSOR

By | News | No Comments

CONAD SARA’ ANCORA MAIN SPONSOR DEL VOLLEY TRICOLORE

Ivano Ferrarini dg di Conad Centro Nord, Loris Migliari consigliere delegato al marketing del Volley Tricolore e Azzio Santini, vice presidente esecutivo del Volley Tricolore

Ivano Ferrarini dg di Conad Centro Nord, Loris Migliari consigliere delegato al marketing del Volley Tricolore e Azzio Santini, vice presidente esecutivo del Volley Tricolore

Così come nelle ultime stagioni, si consolida nuovamente il rapporto di partnership fra Conad e Volley Tricolore Reggio Emilia. È stato infatti formalizzato l’accordo – che già era stato trovato da tempo – per la stagione sportiva 2015-2016 del campionato di serie A2 maschile, dove il club di pallavolo avrà Conad come main sponsor.
«Anche per questa stagione vorremmo che il Volley Tricolore portasse in vetta il nostro nome all’insegna dello spirito di squadra, della sana competitività e voglia di vincere e d tutti i valori che la accomunano con Conad – afferma Ivano Ferrarini, direttore generale di Conad Centro Nord – Tutto il nostro incoraggiamento va alla società e all’allenatore Cantagalli, nella selezione e preparazione di una squadra che porterà ancora una volta il nostro nome sulla maglia».

Grande soddisfazione anche da parte della società sportiva. «Sono anni che va avanti questo connubio – dice il vice presidente esecutivo Azzio Santini – Un legame che ci rende particolarmente orgogliosi. Ormai dire Conad significa anche pallavolo. Il nostro club è più immedesimato con questo nome che con altri. Questo testimonia la bontà di questa partnership. Speriamo quest’anno di fare meglio dell’anno scorso dal punto di vista sportivo e di fare qualcosa di importante. Portare in alto il nome Conad sarebbe il più grande ringraziamento per il sostegno che ci ha dato in questi anni».

ECCO L’OPPOSTO LEANO CETRULLO, FIORE ALL’OCCHIELLO DEL MERCATO

By | News | No Comments

L’OPPOSTO CETRULLO È GIÁ CARICO: «VOGLIO AIUTARE REGGIO A VINCERE E PUNTO AL PALLONE D’ORO DELLA SERIE A2 COME TRE ANNI FA…»

Leano Cetrullo col pallone d'oro di miglior realizzatore della serie A2 nel 2012-2013 con Ortona

Leano Cetrullo col pallone d’oro di miglior realizzatore della serie A2 nel 2012-2013 con Ortona


LA CURIOSITÀ: È LAUREATO IN PSICOLOGIA. «IN ALCUNE DINAMICHE, COME LA GESTIONE DELL’ANSIA O DELLA PRESSIONE PRE GARA, POTRÒ DARE QUALCHE CONSIGLIO AI COMPAGNI…»

Leano Cetrullo è un altro dei volti nuovi del Conad Volley Tricolore. Ma si appresta già a diventare un giocatore di riferimento per questa stagione, su cui la società punta moltissimo. Non a caso il vicepresidente esecutivo Azzio Santini ha definito il suo ingaggio come «la ciliegina sulla torta di un mercato già di per sé molto ambizioso». Un colpo da novanta o meglio, da oltre 1800 punti in carriera in gare ufficiali.
Cetrullo è uno schiacciatore alto 198 centimetri, nato a Chieti l’8 settembre 1986. Cresciuto nella polisportiva Francavilla squadra in cui ha fatto tutta la trafila arrivando in serie C in prima squadra, ha fatto poi il salto in B2 con la Pallavolo Agnone (Isernia). Poi in A2 dal 2004 al 2006 con Crema. In seguito è sceso a Biella in B1 dal 2006 al 2008. Successivamente torna a Chieti sempre in B1 e poi si mette in evidenza in A2 nel 2009-10 a Gioia Del Colle. Dopodiché ecco l’esordio in A1 con Monza Brianza. Nel 2011-12 passa alla Ngm Santa Croce e dal 2012 al 2014 gioca ad Ortona dove nella prima stagione ha conquistato il “pallone d’oro” per il miglior realizzatore della A2. Infine, l’anno scorso è sceso in B1 a Motta di Livenza.
«Avevo spostato un progetto biennale – racconta Cetrullo – con l’obiettivo di salire subito in A2 e poi di tentare la scalata in massima serie. Non è andata così, ed eccomi qua a Reggio. Una chiamata quella della Conad che mi ha fatto un enorme piacere, anche perché è sempre stata una società ambiziosa come me e di grande serietà. Sono molto felice di avvertire già grande stima e fiducia attorno a me e ringrazio Santini delle belle parole che ha speso sul mio conto. Spero di ripagare tutto aiutando Reggio a fare una grande stagione».
L’opposto poi si sofferma sulla squadra: «Credo che abbiamo un organico competitivo. Mi piace molto il palleggiatore Marchiani: io gioco una palla molto veloce e lui ha le mani giuste per servirmi. Credo che ci divertiremo. Però non si vince a parole o col singolo. Si vince di squadra nella pallavolo e dovremo giocare di gruppo. Essere allenati da Cantagalli sarà un grande onore e non tutti hanno questa fortuna. Obiettivi personali? Prima di tutto aiutare Reggio a fare una grande stagione. Poi, mi piacerebbe rivincere il pallone d’oro. Ci punto. Voglio sempre il massimo».
Infine una curiosità: Cetrullo si è laureato in psicologia all’Università di Chieti. «Sono più preparato e specializzato sulla psicologia clinica, quella ospedaliera. Mentre la psicologia sportiva ha già risvolti diversi, però in alcune situazioni come la gestione dell’ansia o della pressione pre gara posso essere avvantaggiato. Magari darò qualche suggerimento ai miei nuovi compagni di squadra».

ANTONIO CARGIOLI, DAL CALCIO ALLA PALLAVOLO DI VERTICE

By | News | No Comments

IL CENTRALE ANTONIO CARGIOLI: «GIOCAVO A CALCIO, POI MI SONO

Antonio Cargioli

Antonio Cargioli

INNAMORATO DELLA PALLAVOLO E ORA ECCOMI QUA. ESSERE ALLENATI DA CANTAGALLI SARÀ UN GRANDE ONORE…»

Tempo di presentazioni per il Volley Tricolore. Antonio Cargioli è un altro dei tanti volti nuovi inseriti nel roster del prossimo campionato di serie A2 che il team giallorosso andrà ad affrontare.
Centrale di 199 centimetri, classe 1994, è nato a Milano, ma vive da quando ha due anni a Parma. Studia ancora e frequenta la facoltà di Ingegneria Meccanica dell’Università di Modena.
Cresciuto nel settore giovanile dell’Energy Volley fino ad arrivare alla prima squadra che milita in serie D. Poi il salto in B2 con l’Audax Parma nel 2012-2013. Mentre l’anno scorso ha giocato in B1 con la casacca dell’Universal Pallavolo Carpi.
Una bella escalation in fatto di crescita per Cargioli se si considera che fino a pochi anni fa giocava a calcio a discreto livello, in prima categoria. «Ero un centrocampista – racconta il centrale – Fino alla prima liceo ho giocato a pallone, poi ho provato col volley spinto anche da mio padre. Mi è piaciuto subito e ho lasciato il soccer. E ora eccomi qua, in A2…».
Cargioli aveva già fatto qualche allenamento di prova con la squadra l’anno scorso. Ha colpito tutti per le sue qualità e così ha ottenuto l’ingaggio. «Ho avuoto grande soddisfazione da questa chiamata – dice il classe ’94 che poi si sofferma sulla squadra – Conosco bene Silva che è di Parma come me. Poi anche Tondo, Morgese e Scaltriti. Ho giocato contro Cetrullo, è veramente un bel martello. La squadra mi piace molto».
Infine si pone gli obiettivi: «Avevo voglia di misurarmi con la A2 – dice – Il mio primo scopo è quello di migliorare il più possibile. Ma sono pronto anche a conquistarmi il posto, a lottare e ritagliarmi il mio spazio. Insomma voglio mettere in difficoltà l’allenatore. Cantagalli? Essere allenato da lui mi riempie di orgoglio perché è stato tra i più grandi».

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress