Monthly Archives

Luglio 2016

IL MERCATO CHIUDE COL BOTTO: TORNA DE PAOLA. ECCO IL CALENDARIO: DEBUTTO A MONTECCHIO MAGGIORE

By | News | No Comments

IL MERCATO DEL VOLLEY TRICOLORE CHIUDE COL BOTTO: RITORNA IL MARTELLO ANTONIO DE PAOLA
RESTA ANCORA UNA CASELLA VUOTA E SI CERCA UN CENTRALE DI PRESTIGIO: NELLA LENTE D’INGRANDIMENTO
DEL DIRETTORE SPORTIVO BARBARESCHI C’E’ IL MERCATO ESTERO
LO SCHIACCIATORE CLASSE ’88: “SONO MOLTO CONTENTO DI TORNARE A REGGIO CHE PER ME E’ UNA SECONDA CASA”
STAMATTINA STILATI I CALENDARI: REGGIO DEBUTTA IL 9 OTTOBRE NELLA TANA DELLA MATRICOLA MONTECCHIO MAGGIORE. DEBUTTO IN CASA IL 16 OTTOBRE CONTRO BERGAMO, ALTRA NEOPROMOSSA 

Antonio De Paola, martello classe '88, per lui si tratta di un gradito ritorno

Antonio De Paola, martello classe ’88, per lui si tratta di un gradito ritorno

Nella serata di ieri si è chiuso ufficialmente il volley mercato. E il Volley Tricolore che aveva praticamente già completato il roster ha sparato l’ultimo colpo e si tratta di un graditissimo ritorno: Antonio De Paola, banda classe ’88 di 192 centimetri, che l’anno scorso ha militato e ottenuto la promozione in SuperLega con la Tonno Callipo Vibo Valentia. Il martello era già stato a Reggio nella stagione 2009-2010 ai tempi dell’Edilesse Cavriago, lasciando un grande ricordo.
De Paola è nato a Gaeta e nel suo sangue scorre quello dei campioni: la mamma è infatti la sorella di Ciro Ferrara, campionissimo della nazionale di calcio, del Napoli e della Juventus. Cresciuto pallavolisticamente nel prestigioso settore giovanile della Diatec Trentino con cui ha poi esordito in serie A1 dopo il prestito in B1 alla Igo Genova. Dopo l’anno alla grande a Reggio ha spiccato il volo giocando in A2 con Isernia, Club Italia e Atripalda per poi riconquistarsi la massima serie ancora con la Diatec Trentino e poi Ortona e infine l’anno scorso a Vibo Valentia dove nella prima fase di campionato è stato assoluto protagonista trascinando i calabresi fin dalle prime battute in testa alla classifica. Poi a metà stagione, la sfortuna si è abbattuta sullo schiacciatore con un problema fisico che lo ha messo ko fino a fine stagione. E ora la voglia di tornare da protagonista a Reggio Emilia.

“Sono cinque mesi che mi sto allenando duramente – dice De Paola – Sto recuperando e non vedo l’ora di tornare a giocare. Sono felicissimo di tornare a Reggio che è stato il mio vero trampolino di lancio sette anni fa. Avevo bisogno di un’opportunità del genere e soprattutto di sentire la fiducia dopo l’infortunio che ho subito. Visto che da Vibo Valentia non ho ricevuto un bel trattamento con la società che non si è comportata bene con me, abbandonandomi. Vorrei ringraziare invece il direttore sportivo Barbareschi che mi ha voluto fortemente. Sapevo che Reggio mi voleva bene, ma non immaginavo così tanto. Non ci ho pensato due minuti quando si è palesata la possibilità di tornare. Reggio è una città calorosa come quelle del sud, non sembra neppure di essere al nord… Gli emiliani sono persone affettuose, simpatiche e buone, con un gran cuore. Sono affezionato a questa città che è come fosse la mia seconda casa. Spero di ripagare questa grande fiducia sul campo. La squadra è giovane, ma con elementi validi e che hanno fame. Ed è questo quello che conta. Porterò in dote anche la mia esperienza, ma ho 28 anni eh, non mi sento vecchio… E poi è importante aver confermato un giocatore come Dolfo che per la categoria è un lusso. Speriamo di fare un bel campionato e di vedere un PalaBigi pieno ed entusiasta”

Soddisfatto del colpo di mercato il diesse Giorgio Barbareschi: “Quello di Antonio è un graditissimo ritorno. Nel suo primo passaggio a Reggio ha lasciato un buonissimo ricordo in tutto l’ambiente e quando c’è stata la possibilità di riportarlo qui non ci ho pensato un attimo. Viene da un brutto infortunio, negli ultimi due anni è stato parecchio sfortunato, ma sta recuperando molto bene e sarà pronto per l’inizio della stagione. E’ un grande combattente e siamo sicuri che tornerà più forte di prima, le sue qualità tecniche e la sua grinta saranno molto preziose per tutta la squadra”.

Il roster del Volley Tricolore è composto attualmente da 13 giocatori. C’è ancora una tessera del mosaico da completare e il diesse Barbareschi sta scandagliando il mercato estero con un centrale forte e di prestigio nel mirino. Nelle prossime settimane potrebbero esserci novità.

Il roster attuale

Pietro Soli – palleggiatore classe ’94 (dalla Dhl Modena)

Luca Beccaro – palleggiatore classe ’88 (da Spoleto)

Antonio Cargioli – centrale classe ’94 (confermato)

Andrea Miselli – centrale classe ’94 (dall’Universal Carpi)

Marco Norbedo – centrale classe ’96 (dalla Centrale del Latte Brescia)

Antonio De Paola – banda classe ’88 (dalla Tonno Callipo Vibo Valentia)

Ludovico Dolfo – banda classe ’89 (confermato)

Giulio Silva – banda classe ’86 (confermato)

Alessandro Bevilacqua – banda classe ’94 (confermato)

Arthur Kody – opposto classe ’91 (confermato)

Federico Rossatti – opposto classe ’94 (da Bolzano)

Davide Morgese – libero classe ’96 (confermato)

Riccardo Scaltriti – libero classe ’94 (confermato)

Allenatore: James Costi (nuovo)
Vice allenatore: Paolo Zambolin (confermato)
Aiuto allenatore: Marco Verdi (nuovo)

– CALENDARI

Stamattina invece al Centergross Hotel di Bologna sono stati presentati i campionati di SuperLega e Serie A2 UnipolSai 2016-2017. Ma soprattutto sono stati stilati i calendari. Il Volley Tricolore – inserito nel Girone Blu di Serie A2 (suddiviso in due gironi da dieci) – esordirà in trasferta il 9 ottobre contro la matricola Montecchio Maggiore. Mentre il debutto in casa al PalaBigi sarà il 16 ottobre contro Bergamo, altra neopromossa.

“Il fatto di incontrare due neopromosse non cambia nulla, nè in positivo nè in negativo – ha commentato a caldo il patron Azzio Santini – Montecchio Maggiore la conosco poco sinceramente, ma ha un giocatore come Giglioli. Bergamo invece mi sembra proprio che abbia costruito una bella squadra con Luppi e Hoogendoorn. Saranno importanti le prime amichevoli sia per capire gli avversari sia per capire noi stessi. Sarà un campionato in cui dovremo partire subito fortissimo perché ci sono tante retrocessioni e recuperare se si resta indietro, sarebbe difficile. Il mercato? Abbiamo completato un bel roster. Abbiamo una casella vuota per cercare un altro centrale anche se i tre che abbiamo già ci soddisfano. Vedremo se troveremo uno straniero che possa soddisfare le nostre esigenze”.

“Incontrare una neopromossa è molto difficile – dice il coach James Costi – per di più in casa loro perché loro vorranno esordire alla grande e viaggeranno sulle ali dell’entusiasmo. Dovremo lavorare duro e prestare molta attenzione in vista dell’inizio di campionato. Il mercato? Beh, non vedo l’ora di cominciare a lavorare con questa squadra giovane, ma con grande entusiasmo, anche se abbiamo confermato elementi importanti come Dolfo, Kody e Silva. Ora abbiamo ancora un posto e se arrivasse un centrale forte, con punti nelle braccia, sarei contento. Siamo in ricerca e staremo a vedere”.

Ecco il calendario nel dettaglio del Volley Tricolore

1a giornata: Montecchio Maggiore – Reggio (andata: 9 ottobre; ritorno: 8 dicembre)

2a giornata: Reggio – Bergamo (andata: 16 ottobre; ritorno: 11 dicembre)

3a giornata: Castellana Grotte – Reggio (andata: 23 ottobre; ritorno: 18 dicembre)

4a giornata: Reggio – Brescia (andata: 30 ottobre; ritorno: 26 dicembre)

5a giornata: Cantù – Reggio (andata: 6 novembre; ritorno: 5 gennaio)

6a giornata: Reggio – Civita Castellana (andata: 13 novembre; ritorno: 8 gennaio)

7a giornata: Mondovì – Reggio (andata: 20 novembre; ritorno: 15 gennaio)

8a giornata: Reggio – Spoleto (andata: 27 novembre; ritorno: 22 gennaio)

9a giornata: Grottazzolina – Reggio (andata: 4 dicembre; ritorno: 5 febbraio)

COMPLETATO IL REPARTO OPPOSTI: ECCO IL BABY GIGANTE ROSSATTI

By | News | No Comments

COMPLETATO ANCHE IL RUOLO DEGLI OPPOSTI: IN ARRIVO IL CLASSE ’94 FEDERICO ROSSATTI. “UN BEL REGALO DI COMPLEANNO PER ME. VOGLIO RITAGLIARMI IL MIO SPAZIO CON UMILITA’ E ALL’OCCORRENZA POSSO GIOCARE ANCHE IN BANDA”
IL DS BARBARESCHI: “FEDERICO E’ GIOVANE MA VANTA GIA’ ESPERIENZA IN B1. E’ UN PROSPETTO MOLTO INTERESSANTE”

Federico Rossatti, classe '94, è alto 203 centimetri

Federico Rossatti, classe ’94, è alto 203 centimetri

Si va sempre più delineando il roster del Volley Tricolore. E soprattutto si completano i reparti. Assieme all’asso camerunense Kody, il ruolo di opposto offrirà come alternativa un giovane molto interessante nel panorama nazionale, tanto che è un ex Club Italia, ovvero uno dei migliori prospetti per il futuro. Si tratta di Federico Rossatti, classe ’94, 2,03 metri d’altezza, che nelle ultime stagioni si è messo in luce in serie B1 con Forlì. Nato a Verona, ma residente a Mezzolombardo, è cresciuto nel settore giovanile dell’Argentario per poi a 17 anni essere selezionato dal Club Italia. Da lì è passato a Forlì con cui ha vinto il campionato di B2 e salendo in B1.

“Quest’anno avrei voluto misurarmi con la serie A – ha detto l’atleta – ma quasi non ci speravo più ormai. Invece è arrivata questa chiamata da Reggio che è stato un bel regalo di compleanno visto che li compio dopodomani (il 22). L’ho presa al volo e sono molto contento. Mi sento pronto, anche perché a Forlì giocavo con un sestetto di tutto rispetto e con tanti compagni che avevano esperienza in serie A. Voglio cercare di ritagliarmi il mio spazio, con umiltà e di crescere. La prima cosa da fare è adattarsi alla velocità di gioco della serie A. Inoltre, all’occorrenza posso anche giocare in banda, insomma posso essere un jolly. Sarà un anno di crescita per me e mi hanno parlato benissimo della città. Non vedo l’ora di iniziare”.

Soddisfatto per questo colpo il direttore sportivo Giorgio Barbareschi: “Federico è giovane, ma ha già fatto esperienza in serie B1 ed ha grandi doti atletiche che ne fanno un prospetto molto interessante. Quando gli ho proposto di venire a Reggio, mi ha colpito per il suo grande entusiasmo che traspariva dalle sue parole e non vedo l’ora di scoprire quanto in alto potrà arrivare”.

CARGIOLI RESTA A REGGIO: “STUDIO PER DIVENTARE L’EREDE DI TONDO”

By | News | No Comments

UN’ALTRA CONFERMA IMPORTANTE: RESTA ANCHE IL CENTRALE ANTONIO CARGIOLI: “CI SPERAVO MOLTO PERCHE’ A REGGIO MI SONO SEMPRE TROVATO BENISSIMO FIN DALL’INIZIO. DEVO ANCORA MANGIARE TANTA POLENTA, MA SPERO DI DIVENTARE L’EREDE DI TONDO”
IL DS BARBARESCHI: “HA GRANDI DOTI ATLETICHE, IN ATTACCO E’ GIA’ UN GIOCATORE DI CATEGORIA, A MURO PUO’ CRESCERE ANCORA. DIMOSTRERA’ DI CHE PASTA E’ FATTO”. 

Il centrale classe 1994 Antonio Cargioli, 199 centimetri di pura potenza sotto rete

Il centrale classe 1994 Antonio Cargioli, 199 centimetri di pura potenza sotto rete

Dopo il doppio colpo Beccaro e Miselli, il Volley Tricolore definisce sempre di più il roster che affronterà il prossimo campionato di serie A2. E va ad aggiungere un’ulteriore conferma: ha rinnovato anche Antonio Cargioli. Il centrale classe ’94 di 199 centimetri era alla sua prima esperienza l’anno scorso in A2 dopo una stagione in B1 con la Universal Carpi.
Dopo un buon avvio di campionato, ha accusato qualche problema fisico che gli hanno impedito di giocare con regolarità, ma la stagione trascorsa gli è servita per acquisire e maturare esperienza. E ora è pronto a ripartire con grande carica ed entusiasmo.

“Innanzitutto – dice Cargioli – vorrei ringraziare Cantagalli per la bella stagione e per il grande campionato passato insieme. Inoltre sono contento, ma mi dispiace allo stesso tempo per Tondo che è andato in SuperLega; sono felice per la sua scelta, ma anche triste perché se n’è andato un amico. E un ottimo giocatore da cui avrei potuto prendere spunto per migliorare. Spero di diventare come lui un giorno e magari il suo erede qui al Volley Tricolore. Sono felice delle tante conferme però e che tra queste ci sia anche la mia. Ci speravo moltissimo, mi sono trovato sempre bene a Reggio e coi compagni. Per il nuovo campionato sono carico, spero di guadagnarmi più spazio e farò di tutto per prendermelo. Non conosco di persona il nuovo coach Costi, ma da quello che mi hanno detto è un gran lavoratore e questo mi piace perché devo migliorare e mangiare ancora tanta polenta. Siamo una squadra giovane e molto affiatata e con un gruppo del genere potremmo fare molto bene. E chissà magari puntare al risultato dell’anno scorso se non addirittura più in alto. Non vedo l’ora di ricominciare…”.

La società punta molto sulle doti di Cargioli. “Antonio l’anno scorso ha colpito tutti a Reggio – ha detto il direttore sportivo Giorgio Barbareschi – Sia per le sue qualità atletiche sia per la sua voglia di lavorare. In attacco è già un giocatore di categoria, a muro può crescere molto e quest’anno avrà una grande occasione per dimostrare a tutti di che pasta è fatto. Ci aspettiamo grandi cose da lui”.

DOPPIO COLPO PER IL VOLLEY TRICOLORE: ECCO BECCARO E MISELLI

By | News | No Comments

DOPPIO COLPO PER IL VOLLEY TRICOLORE: ARRIVANO IL PALLEGGIATORE LUCA BECCARO E IL CENTRALE ANDREA MISELLI
I NEO GIALLOROSSI: “SIAMO CONVINTI DI FARE BENE E DI ESSERE PRONTI A FAR DIVERTIRE IL PUBBLICO REGGIANO”
IL DS BARBARESCHI: “LUCA E SOLI AL PALLEGGIO SONO UNA COPPIA PERFETTA, MENTRE SONO CURIOSO DI VEDERE ALL’OPERA ANDREA CHE HA GRANDI QUALITA’ FISICHE E SONO SICURO FARA’ BENE IN QUESTA CATEGORIA” 

Luca Beccaro, palleggiatore classe '88, l'anno scorso a Spoleto

Luca Beccaro, palleggiatore classe ’88, l’anno scorso a Spoleto

Continua il mercato del Volley Tricolore che sta completando sempre più il roster in vista anche del Volley Mercato che si terrà da domani a Bologna, dove le società sferreranno gli ultimi colpi e così anche il ds Giorgio Barbareschi che andrà a caccia degli ultimi tasselli per comporre il mosaico da consegnare all’allenatore James Costi.

Intanto però ecco che il Volley Tricolore mette a segno un doppio ingaggio. Si completa la coppia di giocatori al palleggio: dopo l’arrivo di Pietro Soli, ecco Luca Beccaro, classe 1988. Mentre per il reparto dei centrali, sbarca a Reggio – via Modena, in virtù della collaborazione con la squadra campione d’Italia – Andrea Miselli, classe 1994.

Beccaro, 190 centimetri d’altezza, arriva dopo aver vinto il campionato di serie B1 e quindi con la promozione in A2 con Spoleto, dove ha giocato nell’ultima metà di stagione dopo l’avvio a Sant’Antioco. Originario di Padova, è cresciuto nella Sempre Volley Padova, poi il salto in B1 col Bibione Volley e due stagioni a Isernia in A2. Poi B1 con Casandrino (Napoli) e Sant’Antioco per poi ritornare in A2 con la Globo Sora e infine in A1 con la Tonazzo Padova.
“Sarà una bella opportunità per me – ha detto l’alzatore – che si è palesata quasi a sorpresa, ma non ci ho pensato due volte e ho accettato. Tra l’altro ho parlato con amici che hanno conosciuto la città e mi hanno detto che a Reggio si sta benissimo. Spero sia un anno in cui ci si possa divertire in tutti i sensi. Affiancherò un giovane come Soli che non conosco, ma di cui mi hanno parlato molto bene. Cercherò di aiutarlo avendo un pizzico d’esperienza in più, ma siccome non mi sento affatto vecchio, c’è sempre da imparare e sarà un apprendimento reciproco. L’auspicio è quello di fare bene”.

Andrea Miselli, reggiano doc e prodotto del vivaio di Modena: l'anno scorso ha militato in B1 nella Universal Carpi

Andrea Miselli, reggiano doc e prodotto del vivaio di Modena: l’anno scorso ha militato in B1 nella Universal Carpi

Miselli invece è un prodotto del vivaio di Modena, dove è approdato nelle giovanili dal 2010. Un reggiano doc che va ad aggiungersi a Morgese e Scaltriti, che rappresentano il nostro territorio. L’anno scorso ha giocato in B1 all’Universal Carpi, dove si è messo in luce e ha impressionato anche l’allenatore Costi che ha avuto modo di affrontarlo.
“Da reggiano – ha detto il centrale – sono molto orgoglioso di giocare per la squadra della mia città. Conosco l’ambiente perché da piccolo venivo sempre al PalaBigi a vedere le partite e ora sapere che sarò in campo e non sugli spalti mi rende molto carico e felice. Per me è una bella chance e il fatto che conosca tanti giocatori mi aiuterà senz’altro: sono cresciuto insieme a Bevilacqua e a Soli a Modena, ma anche con Scaltriti che è anche mio compagno di corso all’università di Parma dove frequentiamo scienze motorie. E conosco pure Morgese e Cargioli. Siamo una squadra giovane e credo che proprio per questo non dobbiamo porci limiti, dalla nostra abbiamo l’entusiasmo, l’agonismo e quel pizzico di sfrontatezza. I miei obiettivi sono quelli di dare un contributo alla squadra, ma anche ritagliarmi un po’ di spazio a livello personale. Costi? Non lo conosco per come lavora in palestra, ma ho affrontato le sue squadre e mi ha sempre fatto una buona impressione. Sono a sua completa disposizione”.

A commentare il doppio colpo è il direttore sportivo Giorgio Barbareschi che motiva le scelte: “Cercavamo un palleggiatore con esperienza, tecnica e qualità caratteriale, tutte caratteristiche che Luca possiede e che lo eleva a scelta ideale da affiancare a Pietro Soli. Sono sicuro che insieme saranno una coppia perfetta. Quanto ad Andrea, con l’ampliamento della rosa a 14 elementi si è palesata l’opportunità di averlo con noi. Da subito ha espresso grande entusiasmo all’idea di confrontarsi col palcoscenico della serie A. Ha grandi capacità fisiche e sono molto curioso di scoprire quanto in alto potrà arrivare, di sicuro sarà una risorsa importante per la squadra”.

UNA CONFERMA DOPO L’ALTRA: RESTA ANCHE RICCARDO SCALTRITI

By | News | No Comments

UNA CONFERMA DOPO L’ALTRA: RINNOVA ANCHE RICCARDO SCALTRITI. IL CLASSE ’94: “SCALDEREMO ANCORA IL PALABIGI”
IL DS BARBARESCHI: “RICCARDO PUO’ GIOCARE SIA DA LIBERO CHE DA SCHIACCIATORE. E’ UNA GRANDE RISORSA PER NOI”

Riccardo Scaltriti, classe 1994, resta in maglia giallorossa

Riccardo Scaltriti, classe 1994, resta in maglia giallorossa

Assieme a Davide Morgese, anch’esso confermato, resta un altro reggiano: Riccardo Scaltriti, classe ’94, di Taneto di Gattatico. E saranno loro anche quest’anno a comporre la coppia di ruolo dei liberi. Scaltriti è arrivato l’anno scorso in giallorosso da Modena – squadra dove è cresciuto nel vivaio – assieme a Bevilacqua (altro giocatore che ha rinnovato), team con cui il Volley Tricolore ha intrapreso una collaborazione e proprio in quest’ottica è scattato il rinnovo.
Scaltriti l’anno scorso si è ritagliato un buono spazio, ben figurando e soprattutto si è rivelato un importante doppia chiave potendo giocare sia da libero che da schiacciatore.

“Sono contento di aver accettato di rimanere – ha detto Scaltriti – Ma soprattutto sono contento della fiducia e della stima espressa dalla società nei miei confronti, che per me vale più di qualsiasi vittoria. A differenza di quanto si possa pensare, sono più che soddisfatto dell’anno passato, perché trattandosi del mio primo anno in serie A non mi sarei mai aspettato di giocare così tanto anche in virtù dell’elevato tasso tecnico della squadra e della categoria, ma ora ho raggiunto più consapevolezza dei miei mezzi e del fatto che io possa comunque dire la mia in questo campionato e spero di poterlo dimostrare. Per quanto riguarda la squadra appena formata, penso che abbiamo subito delle perdite di un certo peso, sia a livello tecnico sia a livello caratteriale come Tondo e Benaglia a cui vanno i miei auguri per la stagione che viene e a cui penso si debba molto per i risultati ottenuti negli ultimi anni, però penso altresì che verranno sopperite dalla compattezza del gruppo, che tra nuovi arrivi – come Soli con cui ho giocato per anni nelle giovanili – e conferme sono sicuro non verrà a meno, e da un forte entusiasmo. In questo modo penso che possiamo scaldare gli animi dei tifosi al PalaBigi, che nella seconda metà di stagione sono stati eccezionali”.

Soddisfatto dell’accordo raggiunto anche il ds Giorgio Barbareschi: “Riccardo è un ragazzo dalle molte qualità tecniche e può giocare sia da libero sia da schiacciatore. L’anno scorso ha saputo farsi apprezzare dallo spogliatoio e da tutto l’ambiente e siamo felici che abbia accettato di restare a Reggio ancora per un altro anno”.

L’UOMO DEI RECUPERI IMPOSSIBILI ANCORA IN GIALLOROSSO: MORGESE RINNOVA

By | News | No Comments

UN’ALTRA CONFERMA IMPORTANTE PER IL VOLLEY TRICOLORE: RINNOVA ANCHE IL LIBERO DAVIDE MORGESE
IL CLASSE ’96: “HO ANCORA IL RAMMARICO PER LA SEMIFINALE PERSA L’ANNO SCORSO, VOGLIAMO RIPROVARCI ANCORA”
IL DS BARBARESCHI: “DAVIDE E’ STATA UNA DELLE SORPRESE PIU’ LIETE E HA GRANDI MARGINI DI MIGLIORAMENTO” 

Davide Morgese, libero classe 1996, vivrà la sua terza stagione a Reggio Emilia

Davide Morgese, libero classe 1996, vivrà la sua terza stagione a Reggio Emilia

L’anno scorso è stato uno dei grandi protagonisti della grande cavalcata del Volley Tricolore fino alla storica semifinale playoff. Ha fatto esplodere il PalaBigi con recuperi miracolosi e impossibili, ma non per lui. Il “piccolo” (solo di statura) grande uomo Davide Morgese è uno dei beniamini della tifoseria e la società punta molto su di lui. Il libero classe 1996 tra l’altro è un prodotto delle nostre terre reggiane: cresciuto nella Polisportiva Campeginese, è stato notato dal Volley Tricolore con cui si appresta a vivere la sua terza stagione.

Così, dopo i rinnovi di Dolfo, Silva, Kody e Bevilacqua, ecco che arriva anche quello di Davide Morgese.
“Sono felice e orgoglioso di questa conferma – ha detto il giocatore – Mi sono sempre trovato bene nell’ambiente, a Reggio e coi compagni. La voglia di iniziare e fare sul serio è tanta, non vedo l’ora di iniziare il campionato. Ho visto che sia le squadre neopromosse sia le squadre dell’anno scorso si sono attrezzate ottimamente e non vedo l’ora di affrontarle. Sono molto contento che tanti miei compagni sono rimasti perché mi sono trovato bene con loro e lo dimostrano anche i risultati raggiunti nella passata stagione. C’è ancora il dispiacere per quella semifinale, ma ci riproveremo sia con chi ha ancora l’amaro in bocca sia coi compagni nuovi e anche con un nuovo allenatore che conosco personalmente e che considero molto esperto. I nuovi arrivi inoltre sono giovani importanti come Soli e Norbedo, che hanno fatto bene la scorsa stagione. Penso che col giusto mix possiamo fare un bel campionato. I presupposti per fare bene ci sono tutti, ora spetta a noi iniziare da subito fare sul serio”.

Il diesse Giorgio Barbareschi: “Davide è stata una delle sorprese più liete della passata stagione. Con l’applicazione e il lavoro ha saputo conquistarsi il posto sul campo e ha dimostrato grandi qualità in un ruolo difficile come quello del libero. E’ un ragazzo ancora molto giovane e quindi ha ancora ampi margini di miglioramento, la sua riconferma era scontata e siamo sicuri che farà un’altra grande stagione”.

INIZIA UN NUOVO CAPITOLO

By | News | No Comments

INIZIA UFFICIALMENTE LA NUOVA STAGIONE 2016-2017 PER IL VOLLEY TRICOLORE: PRESENTATI IL DS BARBARESCHI E L’ALLENATORE COSTI
IL PATRON AZZIO SANTINI: “INIZIA UN NUOVO CAPITOLO. COSTI SI SPOSA AL 100% COI MIEI INTENDIMENTI SU SQUADRA E SOCIETA'”
BARBARESCHI: “ABBIAMO CONFERMATO GIOCATORI IMPORTANTI, ORA COMPLETEREMO IL ROSTER, MANCA UN CENTRALE E UN ALTRO PALLEGGIATORE”
COSTI: “ARRIVO CON GRANDE ENTUSIASMO E FARE BENE SIGNIFICHEREBBE FARLO PER TANTA GENTE, IN PRIMIS PER I TIFOSI” 

Il patron Azzio Santini tra il diesse Giorgio Barbareschi e l'allenatore James Costi

Il patron Azzio Santini tra il diesse Giorgio Barbareschi e l’allenatore James Costi

Oggi al Ristorante Villa Cupido di Reggio Emilia, all’ora di pranzo, è nato il nuovo menu del Volley Tricolore per la stagione 2016-2017 del campionato di Serie A2 UnipolSai. Erano già stati annunciati, ma oggi sono stati presentati ufficialmente il nuovo direttore sportivo Giorgio Barbareschi, già all’opera sulla costruzione della squadra e il neo allenatore James Costi che sarà affiancato dal vice Paolo Zambolin, confermato per la sua grande esperienza e forte di un curriculum invidiabile anche da tanti primi allenatori.

Intanto sono state ufficializzate le squadre iscritte che saranno 20 suddivise in due gironi da 10. Ci saranno cinque retrocessioni e dalle prime cinque di ogni girone scaturirà un altro girone da dieci, da cui poi si stabiliranno le squadre che affronteranno i playoff promozione. Queste le squadre iscritte alla Serie A2 che inizierà il 9 ottobre: Aurispa Alessano, Mobilya Aversa, Caloni Agnelli Bergamo, Centrale del Latte McDonald’s Brescia, Pool Libertas Cantù, BCC-NEP Castellana Grotte, Materdominivolley.it Castellana Grotte, Ceramica Globo Civita Castellana, Videx Grottazzolina, Rinascita Lagonegro, VBC Mondovì, Sol Lucernari Montecchio Maggiore, Sieco Service Ortona, Volley Potentino Potenza Picena, Volley Tricolore Reggio Emilia, Club Italia Roma, Kemas Santa Croce, Emma Villas Siena, Monini Spoleto, Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania.
La Lega presto diramerà la formazione dei due gironi.

“Sarà un campionato molto competitivo, con molte retrocessioni e dunque dobbiamo metterci l’elmetto – ha detto il patron Azzio Santini – Abbiamo confermato parte della vecchia guardia e poi abbiamo dato vita a una mini rivoluzione. Abbiamo inserito qualche giovane in più e questo è anche il frutto della collaborazione che abbiamo intrapreso con Modena che darà i suoi risultati tra qualche anno. A noi interessano quei giocatori di 17-18-19 anni che crescono e che possono venire a fare esperienza qui da noi. Abbiamo perso Tondo che voleva andare a giocare in serie A1, e Benaglia. Ma credo che Norbedo non abbia nulla da invidiare ed essendo giovane può essere un investimento proficuo. Per quanto riguarda la guida tecnica, con Cantagalli si è chiuso un ciclo e ora abbiamo Costi che sposa al 100% ciò che intendo io a livello di crescita, di squadra e di società. Inoltre, dopo Luca, James è l’allenatore reggiano col pedigree più lungo. Che campionato sarà? Beh, con 20 squadre quest’anno sarà un po’ un’incognita, per ora vedo solo Siena e Spoleto un gradino sopra, anche se alcune squadre favorite l’anno scorso abbiamo visto che fine hanno fatto. Noi stiamo allestendo una bella squadra, abbiamo Soli in cui crediamo molto e a cui abbiamo affidato le chiavi del palleggio e poi è stato importantissimo tenere Kody. Questo deve essere il suo anno. L’abbiamo caricato di responsabilità e quest’anno che non ha impegni con la nazionale dovrà farsene carico ed essere protagonista”.
Infine Santini chiude con quell’appello che aveva già rivolto nella passata stagione: “Per poter fare un salto in più servono forze, come ho già detto più volte da solo non posso fare miracoli. Le porte sono sempre aperte e preferisco condividere le mie quote con qualcuno, non sono così visceralmente legato al 90% delle quote. Se c’è qualcuno che vuol sostenerci, ben venga”.

Anche il direttore sportivo Giorgio Barbareschi ha parlato di collaborazioni e ha fatto il punto sul mercato: “Abbiamo confermato giocatori molto importanti come Kody, Dolfo e Silva, inserendo giocatori giovani che possono crescere. Abbiamo affidato il palleggio a Soli che è un giocatore molto talentuoso e che rientra nel discorso della collaborazione con Modena e che si va aggiungere a Scaltriti e Bevilacqua che già provenivano da quella realtà. Poi stiamo completando il roster, diciamo che ci mancano all’appello un altro centrale oltre al già annunciato Norbedo e stiamo valutando anche nel mercato straniero, infine un secondo opposto da affiancare a Kody. Stiamo comunque cercando di intraprendere collaborazioni non solo con Modena, ma anche con altre realtà locali reggiane, ma anche nel parmenese. Le sinergie sono importanti e quella con Modena che è la miglior realtà pallavolistica italiana rappresenta un punto focale per noi”.

Infine, si è presentato anche il nuovo allenatore James Costi: “Arrivo con grande entusiasmo e devo ammettere che un’occasione simile a questo punto della mia carriera non me l’aspettavo. Ma è la dimostrazione che chi parte dal basso con tanta gavetta può arrivare in alto. Sono molto orgoglioso e sarà un bell’impegno perché fare bene significherà farlo non solo per un gruppo di giocatori come poteva essere nelle squadre che ho allenato negli anni scorsi, ma per tanta gente, in primis i tifosi. Non vedo l’ora di cominciare e prometto il massimo impegno e sudore per questa società che devo ringraziare per la fiducia che mi sta concedendo. Voglio ripagarli”.

Il raduno della squadra del Volley Tricolore è fissato per il 16 agosto

COLPO DEL VOLLEY TRICOLORE: ARRIVA IL TALENTUOSO NORBEDO

By | News | No Comments

COLPO DI MERCATO: INGAGGIATO IL TALENTUOSO CENTRALE CLASSE ’96 MARCO NORBEDO, NELL’ULTIMA STAGIONE A BRESCIA
“NON VEDO L’ORA DI ESSERE A REGGIO, PER ME E’ UNA GRANDE CHANCE. IL MIO OBIETTIVO E’ DI CRESCERE E DI ARRIVARE TRA LE PRIME CINQUE DEL GIRONE. HO SENSAZIONI MOLTO POSITIVE. METTERO’ IN PRATICA I CONSIGLI DI CISOLLA, UNO DEI MIEI MENTORI”

IL DS BARBARESCHI: “MARCO E’ UN RAGAZZO MOLTO PRECOCE, SONO SICURO CHE DARA’ UN GRANDE APPORTO ALLA SQUADRA” 

Marco Norbedo, classe 1996, centrale l'anno scorso a Brescia, ingaggiato dal Volley Tricolore

Marco Norbedo, classe 1996, centrale l’anno scorso a Brescia, ingaggiato dal Volley Tricolore

Dopo una serie di conferme importantissime per il Conad, tra cui Dolfo, Silva, Bevilacqua e per ultimo in ordine cronologico, Kody, ecco che arriva il secondo colpo di mercato piazzato dal Volley Tricolore a cui ne seguiranno altri. Dopo l’acquisto del palleggiatore Pietro Soli, ecco un nuovo acquisto che va a riempire il roster per quanto riguarda i centrali (ruolo ricoperto da Tondo e Benaglia nella passata stagione, che si sono accasati altrove e a cui va un ringraziamento per la professionalità e le prestazioni disputate a Reggio Emilia).

Il Volley Tricolore si è assicurato le prestazioni del centrale Marco Norbedo, classe 1996, triestino di nascita, alto ben 197 centimetri che sotto rete si faranno sentire. L’atleta nella scorsa stagione ha militato nella Centrale del Latte Mc Donald’s Brescia, avversaria l’anno scorso del Conad in serie A2.
Cresciuto nelle giovanili di Trieste, viene notato poi dal prestigioso vivaio di Treviso, l’allora Sisley. Marco brucia le tappe e viene assoldato come uno dei miglior prospetti italiani nel Club Italia in B2; poi torna al Volley Treviso in B2 e l’anno scorso il salto in A2 con Brescia dove è stato una delle rivelazioni non solo del team lombardo, ma dell’intero campionato vista la sua età e la sua prima esperienza in categoria: 26 partite, 99 set giocati e 155 punti messi a referto. Numeri che hanno fatto decidere al Volley Tricolore di puntare sul suo talento.

“Non vedo l’ora di venire a Reggio – ha detto Norbedo – Per me è una grande opportunità e ho sensazioni positive. La società mi ha fatto un’ottima impressione, accogliendomi bene e con tanti buoni propositi. Il mio obiettivo è crescere il più possibile e arrivare nelle prime cinque. L’anno scorso a Brescia è stato molto importante per me e positivo essendo la mia prima esperienza in A2, specie dopo un salto così ampio dalla B2 con cui c’è una differenza nettissima. Però credo di poterci stare in questa categoria e voglio dimostrarlo ancora di più a Reggio. Ho avuto la fortuna di imparare tantissimo da un campione come Alberto Cisolla, mio compagno di squadra l’anno scorso e metterò in pratica i suoi insegnamenti. I miei modelli? Mi piace molto Zaytsev, la sua sfrontatezza e il suo carattere. Però se guardo al mio ruolo, mi fa impazzire Van de Voorde”.
Le curiosità su Norbedo sono tante, ma tra tutte c’è la passione per i Pc: “Studio ingegneria dell’automazione industriale all’università di Brescia dove mi sono iscritto l’anno scorso. E adoro allenarmi, per me è proprio un piacere ed è anche un modo per staccare dallo studio. Inoltre sono un appassionato di cinema e di computer. Diciamo che anziché giocare a beach, mi piace smanettare coi computer, sono un mezzo nerd…”.

La società punta molto sul talento di Norbedo e il direttore sportivo Giorgio Barbareschi che ha piazzato il colpo, lo descrive così: “Marco è un ragazzo molto precoce che ha già dimostrato di reggere bene la categoria. Si inserirà qui a Reggio in un gruppo di giocatori giovani con cui potrà continuare il suo processo di miglioramento e siamo sicuri che fornirà un grande apporto alla squadra in termini di valore tecnico e di entusiasmo”.

IL GIGANTE BUONO RESTA A REGGIO: RINNOVA ANCHE KODY

By | News | No Comments

UN ALTRO RINNOVO DI LUSSO: IL GIGANTE BUONO ARTHUR KODY RESTA A REGGIO ANCHE PER QUESTA STAGIONE
“POTEVO ANDARE IN A1, MA PER ME LA SCELTA MIGLIORE E’ RESTARE A REGGIO. AVRO’ PIU’ RESPONSABILITA’ E QUESTA SFIDA MI PIACE, VOGLIO DIMOSTRARE DI ESSERE UN PUNTO FERMO E IMPORTANTE PER LA SQUADRA”

IL DS BARBARESCHI: “KODY HA UN POTENZIALE ENORME ANCORA INESPRESSO E PENSO CHE QUESTA POSSA ESSERE LA STAGIONE DELLA SUA DEFINITIVA CONSACRAZIONE” 

Ivan Arthur Kody durante una schiacciata: i suoi 213 centimetri di potenza e precisione li rivedremo ancora al PalaBigi

Ivan Arthur Kody durante una schiacciata: i suoi 213 centimetri di potenza e precisione li rivedremo ancora al PalaBigi

Dopo Silva, Dolfo e Bevilacqua, un altro rinnovo importantissimo per il Volley Tricolore. Uno di quelli che vale tanto come un colpo di mercato. Si tratta dell’opposto camerunense Ivan Arthur Kody. Il “gigante buono”, classe ’91, di 213 centimetri che nelle sue due stagioni in Italia ha fatto letteralmente innamorare il pubblico del PalaBigi. I reggiani lo adorano tanto da avergli affibbiato diversi soprannomi, da “Il Watusso” a “Il Black Mamba” fino a “Puma” e “King Arthur”. Un feeling fantastico perché Kody è un talento eccezionale, tanto da strabiliare gli occhi con le sue giocate. Come il tanto celebrato dalle tv e dal web “Siluro Galattico” ovvero un fendente pazzesco per potenza e precisione nella scorsa stagione nel 3-0 interno contro Vibo Valentia, una delle prestazioni più belle di sempre da parte del Volley Tricolore. E dando uno sguardo alle cifre, ha messo a segno 241 punti nella scorsa stagione e 525 in serie A2. Numeri da record se si pensa che ha saltato diverse partite nel periodo invernale per i suoi impegni con la nazionale del Camerun di cui è un punto fermo. Trasferte con le nazionali che però si sono rivelate una sorta di boomerang perché al suo ritorno a Reggio l’anno scorso, ha di fatto perso il posto. Ma quest’anno sarà lui l’indiscutibile asso nel ruolo di opposto. E questo lo ha convinto a restare a Reggio per un’altra stagione, mettendo la sua firma sul rinnovo che lo ha di fatto tolto dal mercato nel quale era piuttosto appetito da club importanti.

“Questo terzo anno sarà molto importante per me – spiega Kody – Mi aspetto una stagione in cui dimostrerò quello che valgo veramente; in questi due anni a Reggio ho giocato bene ma c’era sempre un giocatore che poteva soffiarmi il posto. Quest’anno voglio dimostrare che sono un punto forte e fermo della squadra. Penso che avrò più responsabilità in campo e questo mi permetterà di giocare con più fiducia e consapevolezza nei miei mezzi. Con i nuovi giocatori e il nuovo allenatore dovrò giocare in modo continuo e con costanza di rendimento. Potevo andare in A1, avevo diverse opportunità, ma alla fine ci ho pensato e credo che mi faccia bene restare un altro anno a Reggio. È la scelta migliore. Spero che questo sia un anno da trampolino di lancio per me. So che devo fare molto di più dell’anno scorso e questa sfida mi piace oltre a caricarmi moltissimo. Dover confrontarmi con questa responsabilità, mi affascina. Sono contento e fiducioso, spero che faremo un gran campionato e che lavoreremo bene. Io metterò tutta la mia energia per fare una grande stagione”.

Grande merito dell’operazione va al direttore sportivo Giorgio Barbareschi che ha saputo toccare le corde giuste del camerunense. E che crede tantissimo in lui.
“Non abbiamo mai avuto dubbi sulla conferma di Yvan – spiega il diesse – anche perché la società ha creduto in lui fin dall’inizio del suo percorso portandolo in Italia quando ancora nessuno lo conosceva. Personalmente sono convinto che questo sarà l’anno della sua definitiva consacrazione, perché in questi anni due anni ha dimostrato di essere cresciuto molto tecnicamente, ma secondo me stiamo ancora solo grattando la superficie del suo potenziale. Ci aspettiamo grandi cose da lui”.

RINNOVA ANCHE BEVILACQUA

By | News | No Comments

ALESSANDRO BEVILACQUA RINNOVA E INDOSSERA’ ANCORA IL GIALLOROSSO. LA BANDA E’ FELICE: “MI SONO TROVATO BENE SIN DA SUBITO QUI, VOGLIO CRESCERE ANCORA E RICAMBIARE LA FIDUCIA DELLA SOCIETA’” 

IL DS BARBARESCHI: “HA UN GRANDE POTENZIALE CHE L’ANNO SCORSO NON HA ESPRESSO A PIENO A CAUSA DI QUALCHE PROBLEMA FISICO, MA QUEST’ANNO SI METTERA’ IN MOSTRA. CREDIAMO IN LUI”. 

La grinta e la freschezza i Alessandro Bevilacqua che rivedremo ancora al PalaBigi

La grinta e la freschezza i Alessandro Bevilacqua che rivedremo ancora al PalaBigi

Prende sempre più forma il nuovo roster del Volley Tricolore per il prossimo campionato di serie A2 UnipolSai 2016-2017. Dopo il neo acquisto Soli e le conferme di Dolfo e Silva, arriva un altro rinnovo: la banda Alessandro Bevilacqua.
Lo schiacciatore classe ’94 nella stagione scorsa si è sempre fatto trovare pronto quando ne ha avuto l’occasione e ha messo in mostra grandi doti, ma soprattutto grandi margini di crescita.
“Sono contento di restare a Reggio – dice – dove l’anno scorso mi sono trovato bene. L’obiettivo di quest’anno è crescere e ricambiare la fiducia che mi sta concedendo il Volley Tricolore. Ma anche portare a casa più vittorie possibili, perché vogliamo vincere. Non conosco personalmente il nuovo allenatore Costi, ma sono a sua completa disposizione e non vedo l’ora di cominciare”.

Soddisfatto per l’accordo di rinnovo raggiunto anche il direttore sportivo Giorgio Barbareschi: “Alessandro è un giovane dal grande potenziale, che l’anno scorso non ha potuto esprimere fino in fondo a causa di qualche problema fisico, ma quest’anno sono sicuro che avrà lo spazio e la possibilità di mettersi in mostra. E’ molto dotato dal punto di vista atletico e avrà la possibilità di continuare a crescere tecnicamente qui a Reggio, dove ha lasciato un ottimo ricordo e si è ampiamente guadagnato la riconferma”.

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress