Monthly Archives

Agosto 2019

Tutti i numeri della nuova Conad

By | Senza categoria | No Comments

#1 Zingel

#2 Catellani

#3 Mattei

#4 Miselli

#5 Santini

#6 Dolfo

#7 Pinelli

#8 Santangelo

#9 Magnani

#10 Bellini

#11 Cagni

#12 Scarpi

#13 Ippolito

#16 Morgese

Tra accordi in spogliatoio e vecchie tradizioni da rispettare, anche quest’anno sono stati decisi i numeri della Conad. I ragazzi hanno già iniziato da ormai una settimana il periodo di allenamenti con coach Bosco. Dopo la prima, intensa, settimana di piscina e sala pesi, la rosa reggiana prende una forma ancor più definita coi numeri di maglia. Tra i giocatori c’è chi è un affezionato, quasi come il numero fosse una parte di sé, e chi invece un po’ meno, forse solo scaramantico. Questi, in ogni caso, sono i numeri che dalla prima partita del prossimo 20 ottobre contro Cantù rappresenteranno Reggio nella stagione 2019/20 della serie A2 Credem banca.

Pare anche, a sentire lo schiacciatore Alberto Bellini, che l’assegnazione dei numeri sia stata pacifica e senza scomode sovrapposizioni. «Essendo il secondo più vecchio della squadra, dopo Ippolito, mi sentivo sicuro di poter riprendere il 10 – afferma Bellini –. In generale mi sembra che tutti abbiano avuto il numero che preferivano. Non sono uno che ha sempre voluto lo stesso numero sulla maglia, nella mia esperienza in serie A sono stato anche il 9 o il 15. Ci tenevo comunque ad avere il 10 per continuità degli ultimi tre anni».

«In questa prima fase di allenamenti – ha continuato – la parte principale del lavoro è in sala pesi e in piscina. Stiamo iniziando a impostare le basi tecniche sui palloni, nelle prossime settimane aumenterà anche questa parte del lavoro». Coach Bosco ha messo fin da subito in chiaro quale sia la chiave di volta per il successo: lavorare, lavorare e lavorare, sempre alla ricerca del miglioramento. Una nomea confermata anche da chi lo conosce, come collega o come allenatore. «Sicuramente ci sta mettendo sotto – garantisce Bellini –, al pomeriggio ci alleniamo due ore e mezza piene. Anche noi in squadra ci stiamo conoscendo, per ora mi sembra che siamo tutti sulla stessa lunghezza d’onda. Tutti ragazzi con testa sulle spalle, disponibili e concentrati. Il nucleo della squadra poi è giovane ma ha già esperienza in serie A, quindi non c’è da sottovalutare nessuno di noi».

 

Luca Cagni, il giovanissimo della Conad: “La A2? Un sogno che si realizza”

By | Senza categoria | No Comments

Il libero Luca Cagni, il più piccolo della ‘covata’ Conad, è l’ultimo elemento entrato a far parte della rosa reggiana per la prossima stagione in serie A2 Credem Banca. Classe 2001 di San Polo, Cagni ha scoperto la pallavolo sette anni fa: quel giorno fu amore a prima vista, e decise di abbandonare il calcio. «Quella della pallavolo è stata una scelta casuale ma molto fortunata – racconta –. Mi ricordo di aver pensato, mentre guardavo una partita, che fosse uno sport adatto a me. Mi ha incuriosito, ho provato e … che dire, è andata sempre meglio».

Hai sempre giocato nello stesso ruolo?

«No, anzi. I primi due anni a Cavriago ho giocato come palleggiatore, poi schiacciatore nelle giovanili della Pieve Volley Tricolore, sia banda che opposto. A un certo punto ho chiesto io di provare come libero. Quel ruolo mi affascinava molto».

Come mai?

«Col tempo mi sono reso conto che mi piaceva molto difendere, anche più di ricevere. La seconda linea mi sembrava il mio habitat naturale e ovviamente ho messo gli occhi sul ruolo di libero. Devo dire che mi ha dato molte soddisfazioni da quattro anni a questa parte».

Non ti manca neanche un po’ attaccare?

«Chi attacca può avere un gesto tecnico che permette di sfogarsi, diciamo, mentre il libero no. Eppure quando difendo mi sento potentissimo, è come mettere la pulce nell’orecchio all’attaccante avversario, fargli capire che non l’ha avuta vinta. Spesso si dice che la miglior difesa è l’attacco, anch’io vivo questa sensazione ma al contrario».

Sette anni fa l’inizio, ora la convocazione in A2. Come la vivi questa sensazione, invece?

«Quando mi hanno chiamato non ci potevo credere, in quel momento dovevo sembrare un bambino felicissimo. Per me è un sogno, non me lo sarei mai aspettato».

Aspettative?

«Quello che mi aspetto è soprattutto di crescere come giocatore, imparare il più possibile. Spero di raggiungere i livelli di Morgese, per me è un esempio. L’avevo incontrato qualche volta in passato, ora che l’ho conosciuto un po’ meglio si è confermato un giocatore esperto e capace di rimanere umile, concentrato sui suoi obiettivi. Avere la possibilità di giocare in A2 è sicuramente un passo importante per me, darò tutto me stesso. Per di più indosserò la maglia della mia città: se non è una storia d’amore questa…».

Conad brinda al nuovo anno

By | Senza categoria | No Comments

L’anno inizierà pure a gennaio, ma non se si parla di sport. Oggi, come da tradizione, Conad Reggio ha inaugurato il nuovo anno sportivo col brindisi di benvenuto al Conad Le Querce. Alle 12 di questo primo giorno ufficiale di allenamento, tutta la squadra ha raggiunto il Superstore di via Clementi per incontrare il pubblico e la stampa locale.

L’aria è già frizzante con l’inizio della stagione 2019/20 in vista. Non prima, però, della fase di allenamento di questo mese, cui si aggiungeranno gli allenamenti congiunti in autunno. Uno di questi, contro Cantù, lascerà pregustare lo spettacolo della prima partita di campionato, in trasferta il prossimo 20 ottobre.

«Oggi il brindisi e buffet, ma si riparte lavorando sodo», redarguisce – bonariamente, visto che anche lui è già un amante dell’erbazzone – il coach Pasquale Bosco. «Abbiamo cominciato stamattina e da programma faranno tutti i giorni sala pesi e piscina la mattina, il pomeriggio lavoro di tecnica individuale. Questo per le prime due settimane, poi inizieremo a vedere il lavoro di squadra».

È il momento di prepararsi fisicamente alla nuova serie A2. Zingel, dal canto suo, è arrivato a Reggio già da quasi due settimane e non ha mancato di tenersi in forma alla palestra Calypso. «Il primo impatto è stato molto buono, penso ci siano le basi per creare un bel gruppo», garantisce il libero e paladino della reggianità Davide Morgese, che altrettanto non ha lasciato la preparazione fisica al caso durante l’estate. «Corsa – elenca –, palestra, beach volley: mi sono tenuto in allenamento. Ora non ci resta che preparare i nostri muscoli per partire al massimo».

Nel frattempo la squadra si è goduta l’inaugurazione dell’anno nuovo, grazie anche a Ippolito – ormai reggiano a tutti gli effetti – che ha fatto gli onori di casa servendo prosecco. Un brindisi alla salute di Reggio, che il nuovo anno sportivo abbia inizio.

Brindisi d’inizio anno, martedì 20 agosto al Conad Le Querce

By | Senza categoria | No Comments

La nuova stagione è ormai alle porte e la società Volley Tricolore inaugura l’inizio dell’anno con il tradizionale brindisi di benvenuto al Conad le Querce, il prossimo 20 agosto alle ore 12.

Un’occasione importante per la squadra, la stampa e le autorità reggiane e tutta la cittadinanza che volesse partecipare, per iniziare a respirare l’aria della nuova serie A2 Credem Banca.

Mentre già iniziano i preparativi per la prima fase di allenamenti con coach Bosco, si attende l’arrivo dei giocatori Conad in terra reggiana. Eccezion fatta per Zingel, che ha anticipato il suo arrivo per conoscere in anteprima la sua nuova destinazione. A proposito di benvenuto, quindi, sentiamo le prime impressioni su Reggio da parte di Aidan, fiore all’occhiello del reparto centrali.

«È una città molto carina, anche più grande di quello che mi aspettavo – ha detto Zingel –. Piazza della Vittoria è già il mio punto di riferimento per andare in centro storico. Per ora qui sono l’unico a essersi già sistemato (negli appartamenti a Codemondo riservati ai giocatori). Il brindisi di martedì sarà un’ottima occasione per conoscersi tutti, considerato poi che abiteremo praticamente tutti qui non ci vorrà molto a creare un bel gruppo».

«Ognuno tornerà dall’estate con un livello di preparazione fisica diverso – ha continuato Zingel, riferendosi all’inizio degli allenamenti –. Io sono molto carico, ne ho già approfittato per andare alla palestra Calypso. Davvero non vedo l’ora d’iniziare, soprattutto con gli allenamenti congiunti. È essenziale mantenere alta la competizione con delle partite vere e proprie oltre agli allenamenti, perchè il 20 ottobre sembra lontanissmo ma resta dietro l’angolo».

Allenamenti congiunti della Conad Reggio

By | Senza categoria | No Comments

La formazione reggiana è ormai pronta a scendere in campo e mettersi alla prova, in preparazione alla stagione 2019/20. Il mese di settembre vede già sei appuntamenti per altrettanti allenamenti congiunti.

Venerdì 6 settembre, al Palaenza di Sant’Ilario alle 17, Volley Tricolore schiererà in campo l’intera formazione Conad divisa sui due campi. Un match aperto al pubblico, per iniziare a conoscere la nuova squadra che quest’anno rappresenterà Reggio Emilia nella Serie A2 Credem Banca.

Sempre al Palaenza alle 17, il 14 settembre sarà invece il Viadana (serie B) a misurarsi con la Conad. Il primo allenamento congiunto in trasferta è in programma una settimana dopo, sabato 21 settembre, ore 17 alla palestra Casina, per incontrare la compagna di categoria Pool Libertas Cantù.

Sabato di nuovo in trasferta (orario e luogo da definirsi), il 18 settembre si respirerà aria di Superlega contro la Consar Ravenna, mentre per inizio ottobre la società sta organizzando un altro incontro in terre reggiane. Chiude il preludio alla stagione il 12 ottobre alle 18, quando la Menghi Shoes Macerata (A3) varcherà ancora una volta la soglia del PalaBigi.

Il clima è caldo in casa Tricolore, la nuova squadra è pronta a cominciare gli allenamenti coordinata da coach Bosco, insieme al secondo coach Civillini. L’inizio della stagione è all’orizzonte e i compagni reggiani avranno modo di conoscersi o rincontrarsi in questa prima fase, gettando già le basi per raggiungere l’intesa vincente.

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress