Monthly Archives

Settembre 2019

Campagna abbonamenti Volley Tricolore 2019/20

By | Senza categoria | No Comments

Il 20 ottobre, giorno in cui contro Cantù la Conad Reggio esordirà nella regular season 2018/20 della serie A2 Credem banca, si fa sempre più vicino. Da domani al 27 ottobre 2019  è ufficialmente attiva la campagna abbonamenti del Volley Tricolore. Anche quest’anno i tifosi reggiani potranno rivolgersi a diversi punti vendita Conad per sottoscrivere il proprio abbonamento (Le Querce, Scandiano, Albinea, Reggio Sud, Cavriago, Canali e Le Vele).

Le formule di quest’anno sono tre: abbonamento INTERO da 85 € e RIDOTTO da 55 € (entrambi posto unico) più una promozione particolare dedicata alle società sportive da 20 €. Per usufruire di questo abbonamento è necessaria la partecipazione di minimo cinque atleti e che la società formuli una richiesta scritta con l’elenco di tutti i nominativi (atleti e accompagnatori) su carta intestata. Tale documento dovrà essere ritirato e visionato da un dirigente.

L’ingresso ridotto è riservato ai ragazzi nati dall’1 gennaio 2002 al 31 dicembre 2007, gli over 65 nati fino al 31 dicembre 1954, i possessori della tessera Conad Card (NON la Carta Insieme), i possessori della tessera Calypso Life Club, le forze dell’ordine, i militari e le persone che presentano invalidità certificata dal 50 al 90%.

Per quanto riguarda l’ingresso omaggio, quest’ultimo è valido solo per i nati dopo il 31 dicembre 2007, gli arbitri (con tesserino ufficiale) e coloro che presentano invalidità certificata oltre il 90%. Per ulteriori informazioni è possibile contattare la segreteria telefonicamente al 3337271027 (Claudia), 3395963338 (Erio) o via mail all’indirizzo segreteria@volleytricolore.it.

L’ultimo giorno della campagna, 27 ottobre, coinciderà con la prima partita al PalaBigi contro Ortona, durante la quale i giocatori e tutto lo staff sperano di poter contare su un tifo infuocato per inaugurare al meglio la stagione tra le mura di casa. Nel frattempo, tra i due allenamenti congiunti contro la Superlega (Leo Shoes Modena e Consar Ravenna) alcuni dei ragazzi sono passati dal campo alla tavola.

Ieri mattina, ‘Gara de caplèt’ al Conad Superstore di Cavriago: sfida accettata. I due registi Pinelli e Catellani insieme al centrale Mattei hanno assistito a una vera e propria gara sull’arte dei cappelletti, con consegna del premio finale da parte del giovane Mattia alla migliore squadra di esperte della pasta all’uovo. Una breve pausa dagli impegni pallavolistici ma sempre col retrogusto della sana competizione – nonché del tradizionale ripieno di carne.

           

 

Un’ottima Conad contro Ravenna: parlano i parziali

By | Senza categoria | No Comments

Un altro pomeriggio al sapore di Superlega per la Conad, che oggi ha raggiunto la Consar Ravenna al PalaCosta per un allenamento congiunto. Dopo un inizio un po’ nervoso, Reggio fa sudare il primo set alla padrona di casa, senza però riuscire a chiuderlo (25 a 21). Tutt’altro ritmo al secondo set, che si chiude sempre a favore di Ravenna (27 a 25) con scambi al cardiopalma sul finale. Conad ribalta i pronostici sul risultato finale, con entrata in scena di Mattei e Bellini, chiudendo il terzo set 26 a 24.

LA PARTITA

Coach Bosco riparte con la rosa di mercoledì scorso contro Modena (Pinelli, Magnani, Dolfo, Scarpi, Zingel, Miselli, Morgese). Reggio ci mette un po’ a sciogliersi, ma recupera fiducia subito grazie anche a un ace di Pinelli e un primo tempo di Miselli, che garantisce il pareggio con Ravenna (9 a 9). Consar prova a ristabilire un distacco ma il muro di Zingel ostacola i piani della padrona di casa, mettendo a segno il primo vantaggio reggiano 15 a 14. Qualche palla difettosa dalla seconda linea reggiana vale il vantaggio della Consar (21 a 19), Bosco chiama time out. Alonso in attacco porta Ravenna al match point, il set si chiude 25 a 21.

Stessa formazione per il secondo set, ma l’inizio è a tutt’altro ritmo. Alonso in attacco minaccia la squadra ospite, Recine altrettanto che porta la sua squadra ai 15. Reggio rimane sempre indietro di due, fino al giro al servizio del regista Pinelli che di nuovo garantisce sicurezza e slancio. Il recupero è firmato anche da Dolfo, che mette a segno il 21esimo, così come da Scarpi dall’alto della seconda linea. Non basta a fermare Alonso, il set point ha la sua firma. Risponde sempre Scarpi, stavolta in parallela, e l’azione che segue al cardiopalma si conclude con un rigore di Recine. Il set si chiude 27 a 25.

Al terzo entrano in scena Bellini e Mattei al posto di Dolfo e Miselli. Inizio punto a punto, fino a un primo sorpasso segnato proprio da Mattei in primo tempo (8 a 7). Di nuovo l’avanzata del Ravenna viene ostacolata dal giro in battuta del regista reggiano Pinelli, che aiuta a mantenere il vantaggio della Conad. La padrona di casa Consar chiaramente non intende cedere, anzi su un’invasione di Zingel (con polemiche al seguito) passa in vantaggio 15 a 13. Segue in fase di parità uno scambio molto combattuto, specialmente sul muro-difesa, chiuso da Stefani che trova il punto sulla diagonale. Da lì Reggio sembra perdere un filo di grinta, dopo un’altra invasione del centrale australiano il tabellone segna 22 a 18 per la Consar, e Bosco chiama time out. Reggio risponde con un grande recupero di Magnani a fondo campo, e attacco di Bellini. Ribadisce Pinelli che blocca l’attacco di Frascio, ora è Ravenna a chiamare tempo. Magnani al servizio, da seconda linea porta a casa il set point, ma sbaglia la battuta successiva: 24 pari. Con errore al servizio anche di Martinelli, l’azione che segue è chiusa da Zingel a muro.

Cambio sulla diagonale reggiana: Zingel opposto, al centro torna Miselli. Doppio ace di Pinelli che determina il primo vantaggio (7 a 6) dando il via all’avanzata reggiana. Perde il servizio dopo il time out di coach Bonitta, ma Ravenna accusa il colpo di Zingel da zona due e resta sotto di quattro punti (15 a 11). Recine e Stefani non lasciano respiro alla difesa, la Consar si avvicina all’ospite galvanizzata dal muro a tre su Zingel. Recine in attacco e Cortesia a muro riportano il punteggio in vantaggio, Reggio non demorde e di nuovo Pinelli fa tirare il fiato ai compagni quando va al servizio. Pallonetto sfortunato di Zingel che poteva segnare il set point, ma quello spetta a Mattei l’azione seguente. Morgese fa miracoli in difesa ma non basta e si arriva 24 pari, cui segue un attacco out di Mattei: ora è Ravenna al match point. Il set si chiude su un recupero out di Bellini.

 

TABELLINO

CONSAR RAVENNA 3

CONAD REGGIO EMILIA 1

(25-21, 27-25, 24-26, 27-25)

Ravenna: Martinelli, Saitta 3, Rossi, Stefani 19, Grozdanov 6, Alonso Arce Roamy 10, Cortesia 13, Bortolozzo 3, Ter Horst 16, Recine 9, Frascio 1, Marchini (L).

Allenatore: Bonitta.

Reggio Emilia: Pinelli 6, Catellani, Magnani 6, Zingel 14, Mattei 6, Miselli 6, Pavesi, Ippolito, Dolfo 5, Scarpi 16, Lucich, Morgese (L), Cagni (L)

Allenatore: Bosco.

Note: durata set 0.24, 0.28, 0.25, 0.26 totale 1.43 Ravenna ace 5, muri 16, errori in battuta 20, errori avversari 33. Reggio Emilia ace 6, muri 9, errori in battuta 11, errori avversari 23.

Road to Ravenna. Scarpi: “Un’altra occasione per dire la nostra”

By | Senza categoria | No Comments

Pochi giorni dopo l’allenamento congiunto contro la Leo Shoes di Modena, i ragazzi della Conad si mettono in viaggio verso Ravenna per affrontare di nuovo una squadra di Superlega. Il match contro la Consar è fissato per domani, ore 17.45 al PalaCosta. Enrico Scarpi, lo schiacciatore originario di Ravenna e presenza costante in campo durante l’allenamento contro Modena, esprime le sue considerazioni sull’imminente incontro con la ex-squadra ‘di casa’: «Ritrovarli da avversari, dopo anni, mi fa molto piacere e sono curioso di vedere come stanno lavorando. Rincontrerò Bonitta tra l’altro, che era mio allenatore al tempo. Non vedo l’ora di misurarmi con la mia ex-società e vedere quanto sono cresciuto, anche perché quando ero a Ravenna giocavo come libero».

Dalle giovanili della Robur Costa, nel 2012 per Scarpi ci fu il salto in Superlega nella Cmc Ravenna. Nel 2014 poi lasciò la città d’origine per spostarsi in Canada, a Vancouver. Dopo un anno oltre continente, il rientro in Italia con quattro stagioni in serie B, prima in Romagna a Conselice, poi Macerata, Viadana e Bolzano, fino a trovarlo oggi nella rosa reggiana. «Ravenna mi ha lanciato nella pallavolo professionistica – afferma –, è l’ambiente in cui sono cresciuto sia personalmente che come giocatore. Ci rincontriamo dopo anni e sinceramente non vedo l’ora, specialmente perché si tratta di una squadra della Superlega. Vediamo se sarà come con Modena».

Riguardo l’allenamento contro la Leo Shoes, lo schiacciatore rinnova le considerazioni fatte a fine partita. «Stiamo lavorando molto bene sulla fase break – dice –, tra muro e difesa. Ovviamente tra alcuni elementi in campo capita che non ci sia ancora sincronia, ma quello è un aspetto che si affina col tempo, in generale siamo contenti e soddisfatti della prestazione contro Modena. Domani a Ravenna vedremo se riusciremo a dire la nostra anche in quel frangente e a confermare queste buone sensazioni».

Leo Shoes vs Conad Reggio: la modenese della Superlega la chiude 3 a 1

By | Senza categoria | No Comments

L’allenamento congiunto tra Conad Reggio e Leo Shoes al PalaPanini viene scandito, solo per i primi due set, ai 15 e pallone rigiocato a conferma del punto. Conad esce vincitrice dal primo, con un vantaggio quattro punti raggiunto sul 10 a 6. Tocca invece a Reggio incassare il colpo al secondo set, chiuso 15 a 13 per la Leo Shoes. Sul terzo, una volta tornati alla normalità dei 25 punti, Modena ingrana lasciando Conad a 18. Leo Shoes porta a casa la vittoria al quarto, con cambiamenti consistenti in entrambe le formazioni (25 a 19).

 

Set 1

La rosa reggiana vede scendere in campo gli schiacciatori Scarpi e Dolfo (capitan Ippolito assente), Zingel e Miselli al centro mentre la diagonale è di Pinelli e Magnani. Conad fa leva sul muro che lavora molto bene, per quanto al contempo accusi l’attacco dei centrali Estrada e Bossi. Dopo una fase iniziale punto a punto, Reggio si piazza su un 10 a 6 in vantaggio. Il set si chiude su un attacco di Zingel, con rigiocata successiva e il punto finale di Dolfo (tocco a muro del Modena).

Set 2

Riscaldata, Modena torna in campo più decisa in attacco e inizia il distacco dai reggiani. Il giro di Zingel a muro, però, permette di tirare il fiato e raggiungere il pareggio. La Leo Shoes non molla un colpo, è nuovamente Estrada a mettere la firma su molti attacchi vincenti e insieme a lui anche Mazzone dal centro. La speranza di recupero, con Scarpi in attacco che conferma i 13 punti contro i 14 modenesi, svanisce all’ultima azione. Tentato recupero di un pallonetto di Bednorz, che però conferma il secondo set per Modena.

 

Set 3

Senza rigiocata Modena riparte di slancio, mentre Conad concede agli avversari qualche imprecisione di troppo specialmente sulla seconda linea. Nuovo ingresso in campo reggiano quello di Gabriele Lucich, schiacciatore, dalle giovanili del Pieve Volley Tricolore. Il vantaggio della Leo Shoes aumenta a metà del set, con Bednorz al servizio (15 a 9 per Modena). La ripresa reggiana è lenta mentre il gioco modenese resta lucido e pulito, Conad non riesce a recuperare e il set si chiude 25 a 18 su un attacco di Pinali.

Set 4

Al quarto entra Catellani alla regia e il giovane Cagni a sostituire Morgese. Cambio quasi completo del roster anche per la Leo Shoes, che parte decisa in vantaggio (8 a 2). Conad recupera terreno, ma commette qualche errore al servizio dando più respiro al gioco modenese. Nonostante il lento recupero reggiano, Modena si fa sempre più vicina alla chiusura (18 a 16), con un Alessandro Negri inarrestabile. Leo Shoes raggiunge il match point e chiude il set su un attacco out di Scarpi.

Aggiornamento: allenamenti congiunti Conad Reggio

By | Senza categoria | No Comments

Ultimi aggiornamenti sugli allenamenti congiunti della Conad, che si appresta a iniziare la nuova stagione in serie A2 Credem banca. Purtroppo l’incontro del 21 settembre con la Libertas Cantù, che condivide la categoria coi reggiani e per altro sarà la prima partita in trasferta del 20 ottobre, è stato annullato per problemi di natura organizzativa. La squadra ha già esordito con una partita aperta al pubblico, per così dire, ‘in famiglia’ (Volley Tricolore A contro B), cui è seguito l’allenamento contro il Viadana Volley dello scorso sabato. 

L’adrenalina sale in vista dei prossimi appuntamenti:

  • Mercoledì 25 settembre, ore 16 al PalaPanini (MO) contro Leo Shoes Modena (Superlega)

 

  • Sabato 28 settembre, ore 17.45 al PalaCosta (RA) contro Consar Ravenna (Superlega)

 

  • Sabato 5 ottobre, ore 17.30 alla palestra Rinaldini (Pieve Modolena) contro Team Volley Portomaggiore (B)

 

  • Sabato 12 ottobre, ore 18 alla palestra Rinaldini (Pieve Modolena) contro Menghi Shoes Macerata (A3)

«L’incontro con Viadana è stato un buon test di partenza per cominciare a rodare i meccanismi della squadra – commenta il secondo coach Massimo Civillini -. Sicuramente i prossimi saranno a ritmi più sostenuti. Con Modena, e Ravenna subito dopo, potremo avere un primo riferimento più calibrato sul rendimento della squadra, per capire i nostri limiti e difetti su cui andare a lavorare durante la settimana in allenamento. Sono squadre che sapranno metterci molto più in difficoltà, ma anche Macerata e Portomaggiore, per quanto non siano Superlega, restano squadre che tengono la loro categoria più che bene. Portomaggiore sono due anni che dalla B tenta il salto di qualità e costruisce una squadra forte per raggiungere l’obiettivo. Macerata era in A2 fino all’anno scorso, a una settimana dall’inizio del campionato sarà un bel banco di prova per ‘oliare’ gli ultimi meccanismi».

L’occasione d’oro di Alessandro Magnani

By | Senza categoria | No Comments

Con la partenza di Santangelo, si spalancano le porte al ruolo di opposto titolare della Conad. Un titolo che senza ombra di dubbio sarebbe spettato allo schiacciatore molisano, almeno fino alla proposta irrinunciabile da parte della Samsung Seul. Tra i candidati nella rosa reggiana rientra ovviamente Alessandro Magnani, insieme ai centrali Zingel e Mattei. 

Questi ultimi possono contare su una passata esperienza da opposto in Superlega, ma all’ultimo allenamento congiunto Magnani si è già fatto riconoscere come ‘martello’ di difficile gestione per la seconda linea avversaria. La performance dello schiacciatore reggiano, purtroppo, non potrà ripetersi all’allenamento congiunto del 21 settembre contro Cantù, annullato per motivi di natura organizzativa. Però, come si suol dire, diamo ‘tempo al tempo’: «Non sono ancora al mio 100% – ha affermato Magnani -. Posso dare molto di più».

Alessandro, sei soddisfatto della partita contro Viadana?

«Sono soddisfatto di come l’ho affrontata, sia dal lato tecnico che di atteggiamento, ma so che posso fare molto meglio. Ne ho parlato anche durante la presentazione della squadra in piazza Fontanesi: ho voglia di emergere, di esprimere il massimo del mio potenziale. Vengo da un grave infortunio al ginocchio che ha lasciato ‘in pausa’ la mia carriera troppo a lungo, ora ho davvero voglia di dimostrare e far vedere quel che so fare». 

A proposito, come sta andando?

«Molto bene, Bosco è un gran lavoratore. Sempre presente, e molto tattico».

Era già stato tuo allenatore ad Aversa, giusto?

«Esatto, e per la mia esperienza con gli allenatori lui è il più strategico che abbia avuto finora. Molto concentrato sulla tattica, prepara molto bene le partite: per me è il suo tratto distintivo». 

Ai tempi eri in squadra anche con Santangelo, mentre quest’anno la sua partenza potrebbe lasciarti libero accesso al ruolo titolare.

«Il mio obiettivo non era comunque guardare tutto l’anno dalla panchina. Diciamo che, anche con Santangelo presente in squadra, la sfida di giocarmela con lui rimaneva di sicuro. Chiaramente ora per me l’obiettivo è molto più vicino, ma resta un punto di partenza e non d’arrivo». 

Vale a dire?

«Voglio dire che per me è una grande opportunità e intendo esprimere il meglio del mio potenziale, adesso e sempre. L’obiettivo è sì riuscire a giocare tutto l’anno, ma cercando di fare sempre meglio. Con queste premesse, sono molto fiducioso delle mie possibilità».

Allenamento congiunto Conad Reggio – Viadana Volley

By | Senza categoria | No Comments

Conad chiude tre a zero in un’ora circa (57 min) l’allenamento congiunto col Viadana Volley, ritrovando sul campo l’ex-secondo palleggiatore Alberto Bellei. Senza esclusione di colpi di primi due set (25-13 e 25-12), mentre il terzo ha visto il roster reggiano attraversare un momento di volubilità (25-20).

Coach Bosco, dopo la partenza di Santangelo, chiama a rapporto il secondo opposto in carica, Alessandro Magnani. Una prestazione di tutto rispetto, con 10 punti in attacco che portano la sua firma. Come migliori realizzatori seguono Ippolito (12) e Zingel (13). Pinelli in regia, con Catellani al terzo set che entra in campo insieme a Scarpi, in sostituzione del vice capitano Dolfo. Chiude la formazione Miselli al centro (suo il turno più lungo al servizio, in totale 17 battute in tutto il match) e Morgese al cambio in seconda linea. Il fondamentale vincente è stato il muro, con 14 punti collettivi (la metà sono di Zingel). Gli ace di squadra si fermano a tre in tutto, con lo stesso numero di errori al servizio da ambo i lati del campo (12).

I primi due set seguono un ritmo praticamente identico, Conad detta legge fin da subito con un vantaggio di pochi punti per poi prendere il via definitivamente e lasciare il Viadana a metà del lavoro. Cambia il roster e così la musica al terzo (8 a 7 per Viadana il primo parziale). Questione di poco prima che il gioco della Conad riprenda vigore, per quanto – forse ancora un po’destabilizzata – si blocchi su qualche azione di troppo a un passo dal match point (ultimo parziale 21-15, match chiuso 25-20).

«Al terzo set hanno influito sia la stanchezza dei titolari che il nervosismo di chi arriva dalla panchina, è del tutto normale – commenta il centrale Aidan Zingel –. In generale comunque è stata una bella partita, mi sono divertito. Scambi intensi, ma senza stress. Sono stati bravi loro a non perdere il focus, visto che hanno iniziato ad allenarsi da poco, ma anche noi perché quando giochi con categorie inferiori il rischio di abbassare la guardia è sempre in agguato. Per chiudere il quadro generale, veniamo anche da una settimana molto intensa. Quest’ultimo mese abbiamo lavorato molto sull’intesa di squadra, tecnicamente e mentalmente, e direi che sta funzionando molto bene».

Presentazione in Fontanesi, un venerdì sera con la Conad

By | Senza categoria | No Comments

Ieri sera, nel brusio della movida reggiana, un microfono risuonava in piazza Fontanesi: era quello della Volley Tricolore. Alle 20.30 i ragazzi della Conad hanno raggiunto il Borsalino Cafè per la presentazione ufficiale del roster reggiano, che ha da poco concluso il primo mese di allenamento e preparazione in vista della nuova stagione in serie A2 Credem banca.

Gionata Cavecchi e Michela Bacci, conduttori della trasmissione ‘Reggio Sottorete’ (Telereggio), hanno presentato tutti i giocatori chiamandoli davanti al pubblico uno ad uno. «Occasioni come questa sono molto importanti – ha recentemente dichiarato il palleggiatore, Riccardo Pinelli –, perché permettono di conoscere e far conoscere anche il nostro lato ‘normale’. Per conoscerci come persone, oltre che giocatori che indossano la maglia ufficiale». Nulla di più vero. Fu così che vennero a galla storie bizzarre su una certa ‘Curva Pinelli’ in via di formazione, sul ciuffo di Andrea Miselli che non importa quanto si alleni, non si spettinerà mai, o ancora Zingel che confessa il suo già immenso amore per l’erbazzone. Senza far mancare, ovviamente, il lato professionale con un ‘bilancio’ su questa prima fase di preparazione, in vista degli allenamenti congiunti di settembre.

All’evento erano presenti, oltre all’onorevole Antonella Incerti ormai fedelissima della Conad, anche l’assessore allo sport Raffaella Curioni e il presidente della Fondazione per lo Sport, Mauro Rozzi.

«Qui si respira molta energia e voglia di fare – ha detto l’assessore –, due elementi che rappresentano alla perfezione il contesto reggiano in cui ho iniziato il mio mandato di assessore allo sport. Non vuol dire che non ci saranno mai criticità, ma ci impegneremo sicuramente per mantenere questo tenore». La questione forse più spinosa passa invece nelle mani di Rozzi: «Stiamo provando a realizzare qualcosa di nuovo al PalaBigi – ha commentato –, ma qualsiasi investimento guarda alla prossima stagione. Così com’è sempre stato finora, però, continueremo a mantenere un rapporto splendido con la dirigenza del Volley Tricolore, pronti al dialogo e al confronto su qualsiasi problema».

Il regista Pinelli: “Viadana? Un buon campo di prova”

By | Senza categoria | No Comments

Apettando l’aperitivo di presentazione di stasera, alle 20.30 al Borsalino Café di piazza Fontanesi, il palleggiatore della Conad Riccardo Pinelli esprime le sue considerazioni sull’allenamento congiunto di domani contro il Viadana Volley. Dopo quasi un mese di allenamenti, la partenza di Santangelo per la Corea ha dato una leggera scossa all’assetto della squadra reggiana, «ma non c’è nulla di cui preoccuparsi – garantisce Pinelli –, abbiamo ancora tantissime frecce al nostro arco».

«Attualmente siamo in linea con gli obiettivi prefissati per la preparazione – continua –, domani il primo allenamento congiunto ci potrà servire sia per consolidare il lavoro analitico individuale, di crescita fisica e precisione, sia per misurare il nuovo assetto della squadra e capire quali ‘armi’ usare dopo la partenza di Santangelo». L’appuntamento per Conad Reggio e Viadana Volley (serie B) è alle 17, domani al PalaEnza di Sant’Ilario. «Sarà un buon campo di prova, dove ricevere spunti interessanti per il nostro lavoro di preparazione. È importante che tutti i giocatori si muovano allo stesso ‘ritmo’, oltre agli obiettivi personali di ciascun ruolo. È chiaro che siamo senza un giocatore, ma rimaniamo tranquilli consapevoli di essere una buona squadra. Per il resto, sono cambiamenti che non riguardano noi, c’è una società che farà le proprie valutazioni».

Almeno per stasera, comunque e in via del tutto eccezionale, prima il piacere e poi il dovere. «Occasioni come quelle di stasera sono importanti perché chi ci segue e ci vede sempre in campo, dagli spalti, possa conoscere anche il nostro lato ‘normale’, diciamo. A fine partita il tempo è quello che è, perciò gli appuntamenti come questo sono così preziosi. Per conoscere noi come persone, oltre che come giocatori che indossano la maglia ufficiale».

Santangelo in partenza per la Corea: «Occasione irrinunciabile»

By | Senza categoria | No Comments

Volley Tricolore comunica la notizia dell’imminente partenza di Santangelo per la Corea. Unite ad un po’ di rammarico non mancano, ovviamente, le congratulazioni e la soddisfazione nei confronti di un giocatore che, arrivato a Reggio da solo un mese, aveva già iniziato ad instaurare un bellissimo rapporto con l’ambiente societario.

L’opposto Andrea Santangelo, classe ’94 e 200 centimetri d’altezza, è stato il secondo miglior realizzatore in attacco dell’ultima stagione in serie A2 Credem banca. Il suo nome rientrava già tra i titolari della rosa Conad, ma la proposta di contratto con la Samsung Seul negli ultimi giorni è risultata un’offerta da non lasciarsi sfuggire. Santangelo partirà lunedì da Roma alla volta della Corea.

«Avevo fatto il try out quest’estate a Toronto – spiega Santangelo –, ero fra i primi 25 ma comunque non ho passato la selezione. Quando la Samsung, che ha iniziato ad allenarsi il primo agosto, ha mandato via il loro l’opposto sono stato contattato per sostituirlo. Sono offerte che si rifiutano con difficoltà».

«La pallavolo è la mia più grande passione ma è anche un lavoro – continua –, quando ti mettono davanti contratti del genere si fa fatica a dire di no. Mi dispiace lasciare questo gruppo e questa società, che fin da subito mi ha accolto in maniera impeccabile. Spero di poter tornare in futuro o nell’immediato, chissà, qui a Reggio Emilia».

Ora le carte in tavola potrebbero cambiare, ma «la squadra è stata comunque costruita per poter coprire tutti i ruoli – garantisce il patron, Azzio Santini –. Se ci rimetteremo sul mercato, non sarà sicuramente per uno straniero e la scelta potrebbe spostarsi su un centrale». L’unico straniero in squadra, come da regolamento, è già Zingel che per altro vanta un passato recente da opposto con la Bcc Castellana Grotte. Alessandro Magnani resta il secondo opposto della Conad di quest’anno, in lizza c’è anche Mattei che altrettanto ha giocato da opposto l’ultimo anno a Siena.

I primi cambiamenti e prove sul campo sono già stati messi in atto nella partita di ieri aperta al pubblico, al PalaEnza di Sant’Ilario. L’ultima occasione – per ora – di vedere Andrea Santangelo indossare la maglia Conad.

 

 

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress