Monthly Archives

Novembre 2021

Volley Tricolore porta due punti a casa contro Brescia

By | News

Conad Reggio Emilia sfida la Gruppo Consoli McDonald’s Brescia in casa loro, Brescia arriva da una vittoria contro la Emma Villas Aubay Siena mentre i reggiani arrivano da una sconfitta contro Porto Viro; i ragazzi di coach Mastrangelo cercheranno di portare a casa importanti punti in ottica classifica.
L’incontro termina con la vittoria di Conad Volley Tricolore per 2-3 contro una Gruppo Consoli McDonald’s Brescia molto combattiva.
Nel primo set Cominetti con una pipe riporta le squadre in pareggio dopo un break di vantaggio dei bresciani (4-4), Scopelliti poi fa si che la palla si insacchi nel muro avversario segnando così il punteggio di 9-6; Held cerca di spezzare il ritmo dei padroni di casa con un attacco punto sul 12-10 ma Brescia continua a rafforzare il suo distacco che raggiunge il più quattro e così coach Mastrangelo chiama il primo time out dell’incontro (16-12). I ragazzi rispondono presente recuperando due delle quattro lunghezze di svantaggio ma nuovamente Brescia riconquista i punti persi portando le formazioni sul parziale di 19-15; è Zamagni con un primo tempo a provare a innescare la rimonta dei reggiani, Mian poi entrato al servizio regala ai tifosi del Conad Volley Tricolore arrivati a Brescia un ace mentre coach Zambonardi chiama un time out tecnico per i suoi (21-18). Mian regala un altro ace e poi ci pensa Suraci con un muro a arrivare a un solo punto di svantaggio (22-21) e poi è un attacco di Cominetti a concludere il set sul punteggio di 23-25.
Il secondo set si apre con la Conad Reggio Emilia che con una palla di secondo tocco del suo capitano conquista il suo secondo punto (2-2), Zamagni con un muro segna il sorpasso dei padroni di casa sul punteggio di 6-7 in un set che viene giocato sul punto a punto. Held regala un altro ace alla sua squadra e segna così il break di vantaggio (11-13), poi sul punteggio di 13-15 è il coach della Gruppo Consoli McDonald’s Brescia a chiedere un time out per richiamare i suoi ragazzi all’ordine. I ragazzi di coach Mastrangelo continuano a mantenere il distacco creato e si portano sul punteggio di 16-19, Suraci da posto quattro con un attacco punto fa poi segnare il punto numero ventidue per la sua squadra (19-22). La Gruppo Consoli McDonald’s Brescia non molla e si riporta sulla parità sul 22-22 ma è Suraci con un ace a interrompere le speranze del pubblico bresciano (22-25).
Dopo un video check per un tocco a muro il punto viene confermato a favore degli ospiti nell’avvio del terzo set (1-3), Suraci innesca dopo poche azioni un mani fuori avversario sul punteggio di 5-7, i bresciani però non mollano e dopo aver trovato la parità Cisolla trova il sorpasso mentre coach Mastrangelo chiama un time out (10-8). Zamagni mette a segno un primo tempo nei tre metri che segna il meno uno della Conad Volley Tricolore (13-12), Tim Held con un ace costringe coach Zambonardi a chiamare un time out tecnico nonostante il vantaggio della sua formazione, poi Cominetti subito dopo segna il sorpasso (15-16); la Gruppo Consoli McDonald’s Brescia però riparte e sul punteggio di 20-16 coach Mastrangelo chiama un time out dopo alcune palle molto contese. I ragazzi di Conad Reggio Emilia però non ci stanno e tentano di recuperare il gap creato dai padroni di casa con un muro di Suraci (22-19) ma questo non basta per strappare via il set ai padroni di casa che chiudono il terzo set sul punteggio di 25-21.
Tim Held segna il primo punto della formazione nell’avvio di quarto set con un muro (1-1), poi è un ace di Cominetti a segnare il sorpasso della squadra ospite sui padroni di casa (7-8); il set riflette una partita giocata punto a punto in cui le squadre non si risparmiano, infatti le formazioni si ritrovano nuovamente in parità sul punteggio di 11-11. Scopelliti con un mani fuori degli avversari conquista il quattordicesimo punto (15-14), è coach Mastrangelo a richiedere un time out sul punteggio di 19-16 per spronare i suoi ragazzi; la Gruppo Consoli McDonald’s Brescia allunga il suo distacco arrivando a toccare sei punti di vantaggio sul 18-24 ed infine è Giannotti a chiudere il set (25-19).
Reggio Emilia, che prova ripartire dopo due set che sono stati dominati dai padroni di casa, si porta subito sul punteggio di 2-4, la Gruppo Consoli McDonald’s Brescia presto chiama un time out per cercare di arginare i ragazzi di coach Mastrangelo (3-6). Zamagni con un primo tempo mantiene il distacco creato da lui e compagni portandosi così al cambio campo (4-8), dopo un attacco potente di Mian che mette in difficoltà la difesa avversaria è Scopellitti a chiudere il punto, poi arriva l’ennesimo ace di Held che segna il 6-12, infine è Mian a chiudere il match con un altro ace per la formazione reggiana (8-15).
Gruppo Consoli McDonald’s Brescia– Conad Reggio Emilia
23-25 (27’) 22-25 (25’) 25-21 (31’) 25-19 (26’) 8-15 (16’)
Gruppo Consoli McDonald’s Brescia:
Mazzone 6, Crosatti -, Rizzetti n.e, Orazi n.e, Tiberti 4, Giannotti 21, Patriarca 5, Franzoni L, Galliani 21, Neubert -, Ventura n.e, Esposito 8, Cisolla 6, Seveglievich n.e
All. Roberto Zambonardi
Ass. Iervolino Paolo
Conad Reggio Emilia:
Zamagni 14, Catellani -, Held 17, Sesto -, Cagni n.e, Scopelliti 10, Cominetti 17, Mian 8, Cantagalli n.e, Garnica 2, Morgese L, Suraci 13, Marretta n.e.
All Vincenzo Mastrangelo
Ass. Fabio Fanuli
Note Conad Reggio Emilia: ace 9, service error 19, ricezione 63%, attacco 42%, muri 16
Note Gruppo Consoli McDonald’s Brescia: ace 6, service error 14, ricezione 39%, attacco 45%, muri 6

Le parole di Mastrangelo dopo la sconfitta con Porto Viro

By | News

Coach Mastrangelo, al termine dell’incontro giocato dai sui ragazzi contro la Delta Group Porto Viro, ammette il momento di difficoltà che la squadra sta incontrando, facendo comunque i complimenti ai suoi ragazzi: “All’inizio non siamo partiti bene ma poi ci siamo ripresi e abbiamo giocato come sappiamo fare, nel secondo set li abbiamo messi sotto e il terzo set è stato molto tirato fino alla fine, quest’ultimo si è deciso su due palloni complicati. È un periodo difficile per noi perché manca qualcuno in campo, è normale che il rendimento di tutta la squadra sia condizionato da questo perché cambiano gli equilibri, cambiano la gestione dei palloni importanti e il gioco diventa più forzato in certe situazioni. Ora che le squadre avversarie hanno materiale su cui studiarci è normale che qualche problema in più venga fuori, soprattutto con giocatori esperti come loro, che sono in grado di far venir fuori i nostri aspetti che dobbiamo ancora migliorare. Comunque oggi non ho visto una squadra che ha mollato, anche quando eravamo a meno sei punti di svantaggio, ma anzi, che si è rimboccata le maniche, purtroppo ci è mancata un po’ di concretezza. Sappiamo che è un momento non facile per noi, ma dobbiamo essere sereni e determinati, credendo in quello che facciamo tutti i giorni; ognuno di noi, a partire da me e dallo staff, deve dare ancora qualcosa in più sia con il lavoro in palestra che con lo studio degli incontri”.

Antonino Suraci, opposto della formazione reggiana, non nasconde il rammarico per il risultato ottenuto: “Il risultato, ovviamente, non è stato quello sperato, eravamo qui per vincere dopo una settimana in cui avevamo preparato l’incontro in modo accurato, eravamo qui davanti al nostro pubblico ed è sempre un grande dispiacere perdere davanti a così tante persone che ci seguono. Porto Viro in determinati momenti della partita ha sfoderato colpi che non ci aspettavamo, quindi c’è tanto merito del loro palleggiatore Fabroni, che sicuramente è uno dei palleggiatori più esperti della serie A2. Entrambe le formazioni volevano portare a casa punti importanti, purtroppo li hanno portati a casa loro; lo dico con un po’ di rammarico perché comunque è stata una buona partita, forse abbiamo perso la lucidità in alcuni momenti e questo ci è costato qualche break di troppo, però da martedì torneremo in palestra per preparare al meglio la prossima sfida contro Brescia”.

Intervista a Giacomo Bellei ex del match con Porto Viro di domenica 21 novembre

By | News

Giacomo Bellei, opposto della formazione di Delta Group Porto Viro, è uno dei due ex del match che la squadra di coach Mastrangelo andrà ad affrontare domenica 21 novembre alle ore 18:00 al Palabursi di Rubiera. Bellei si è raccontato ai microfoni di Volley Tricolore ricordando gli anni trascorsi a Reggio Emilia e facendo un bilancio delle formazioni che si affronteranno in campo: “A Reggio Emilia ho passato due anni della mia vita e posso dire di essermi trovato molto bene con tutti: staff, compagni, società e dirigenti; porto con me dei bellissimi ricordi, primo tra tutti la nascita del mio primo figlio avvenuta proprio quando giocavo per il Conad Volley Tricolore. Tra i tanti avvenimenti sportivi avvenuti a Reggio, forse quello che ricordo con più gioia è l’ultima partita di play off giocata al PalaBigi contro Cuneo in gara due, dove abbiamo vinto per 3-2 dopo una rimonta incredibile durante il quarto set; credo sia stata la ciliegina sulla torta di tutta la bella stagione che abbiamo giocato lo scorso anno.

Reggio Emilia quest’anno ha costruito una squadra sicuramente molto ambiziosa e che può ottenere dei buoni risultati in campionato, durante questa stagione però ci sono molte squadre che possono fare bene e dare del filo da torcere a tutti, infatti, nonostante siano già passate sei giornate, il campionato si dimostra molto equilibrato. Il livello in allenamento di Conad Reggio Emilia, vedendo gli elementi del roster, credo sia molto alto e penso che, se fin ora non è riuscita a esprimersi al suo massimo, è anche legato al fatto di essere partiti con degli infortunati, come del resto abbiamo fatto noi di Porto Viro. Anche noi siamo stati molto sfortunati in questo avvio di stagione, questo fattore ha fatto sì che il posizionamento in classifica non sia dei migliori; in alcune partite siamo riusciti a tratti anche a esprimere un bel gioco, ma nelle ultime trasferte non siamo riusciti a portare a casa punti e questo è un deficit che si riflette, inevitabilmente, sulla classifica. Abbiamo bisogno di trovare la squadra al completo e di un gioco che ci di ancora più sicurezza, questo ci serve per vedere cosa riusciremo a fare, ma credo che fino alla fine del girone di andata non potremo tirare ancora nessuna conclusione.

Domenica mi aspetto un bel match che sono sicuro vedrà entrambe le squadre dare spettacolo in campo, cercando un riscatto rispetto alle ultime prestazioni.”

Si ricorda che è possibile effettuare la prenotazione del posto a sedere per assistere all’incontro di domenica 21 ore 18:00 sul sito www.volleytricolore.it.

La valutazione di Coach Mastrangelo dopo la sconfitta a Mondovì e le parole di Davide Morgese

By | News

Coach Mastrangelo al termine dell’incontro contro la VBC Synergy Mondovì perso per 3-2, analizza la prestazione dei suoi ragazzi: “Abbiamo avuto tante occasioni con muro a uno e non le abbiamo concretizzate, abbiamo preso troppe murate e abbiamo tirato troppo fuori durante il cambio palla. – questo è il riassunto della partita fatta dal primo allenatore di Conad Volley Tricolore – Abbiamo avuto due dei tre esterni quasi sotto zero con l’efficienza ed è chiaro che non possiamo pensare di fare tanto meglio con delle percentuali così. Il rammarico più grosso di oggi è l’aver sprecato quel secondo set (perso 32-30), anche non giocando bene avevamo comunque quattro punti di vantaggio e non dovevamo permettergli di rimontare, purtroppo abbiamo gestito con frenesia la palla del set e loro si sono portati sull’1-1. Sapevamo che era una partita difficile, infatti, per loro era un momento per cercare di prendere quei punti che gli erano sfuggiti fino ad oggi, è una formazione che sa giocare a pallavolo a certi livelli. Siamo stati molto bravi quando Mondovì è scesa in campo con la squadra titolare, abbiamo contenuto i due schiacciatori ma poi l’ingresso dalla panchina di due elementi ci ha messo in difficoltà, loro poi sono cresciuti di qualche centimetro a muro, rispetto a quando avevano Boscaini in campo; nel quinto set siamo stati anche 8-10 per noi ma dopo il cambiopalla, abbiamo subito dei muri e abbiamo sbagliato molto, nonostante una ricezione discreta da parte nostra. Dobbiamo riflettere e capire che la gestione di alcuni momenti va affrontata in maniera differente”.

 

Davide Morgese, libero della formazione reggiana, spiega cosa non ha funzionato durante il match: “Loro sono una squadra di giovanissimi che ha tanta voglia di fare, sono molto combattivi, quando hanno giocato con la formazione titolare siamo riusciti a contenerli e a metterli sotto di qualche punto ma dal secondo set con i cambi, i giovani entrati dalla panchina ci hanno dato del filo da torcere. Arinze è sicuramente un giocatore molto forte, abbiamo provato ad arginarlo, perché azzerarlo è impensabile, a volte siamo stati bravi noi, altre volte lui. È stata una partita molto strana, composta da tanti alti e bassi, noi abbiamo fatto tutti troppi errori, io in primis e quindi ora torniamo a Reggio Emilia con la testa già in palestra a prepararci per il prossimo incontro e a lavorare. La scorsa partita (quella vinta tra le mura casalinghe contro Motta di Livenza per 3-2) è stata una botta di adrenalina importante per noi, questa sconfitta sicuramente ci fa male perché era una partita che potevamo portare a casa.

Conad Reggio Emilia torna a casa sconfitta dopo un 3-2 per Synergy Mondovì

By | News

Conad Reggio Emilia sfida nella sesta giornata di andata VBC Synergy Mondovì, ultima in classifica con un punto all’attivo; la sfida si conclude con la vittoria di VBC Synergy Mondovì contro una comunque combattiva Conad Volley Tricolore.

Reggio Emilia parte subito forte e durante il turno in battuta di Held si porta sul punteggio di 2-5, Boscaini porta i suoi ragazzi a ritrovare la parità (9-9), poi Scopelliti con il suo primo tempo riallunga le distanze e costringe coach Denora Caporusso a chiamare un time out tecnico sull’11-14. Il capitano di Conad Volley Tricolore, Garnica, con un attacco conquista il diciassettesimo punto per la formazione (13-17), dopo un monster block dei ragazzi di coach Mastrangelo, la VBC Synergy Mondovì chiama il secondo time out sul punteggio di 14-20. È Matteo Zamagni a chiudere il set durante il primo set point disponibile (18-25).

Durante il secondo set Suraci, con un attacco da posto due, porta le squadre sul 4-4, formazioni che continuano a darsi battaglia punto dopo punto, ma a sbloccare la situazione ci pensa, prima un errore avversario e poi, un muro di Zamagni che ottiene un break di vantaggio sui padroni di casa (7-9). Arinze, opposto di Mondovì, continua attacco dopo attacco a schiacciare forte ma Zamagni e Cominetti lo contengono con due muri consecutivi che portano coach Denora Caporusso a chiamare time out (9-14), il vantaggio della squadra ospite si allunga ulteriormente arrivando a toccare più sei, dopo un attacco di Suraci, sul punteggio di 12-18. La VBC Synergy Mondovì con Arinze ricuce parzialmente lo strappo creato da Garnica e compagni (17-19), successivamente sul 21-21 coach Mastrangelo chiama un time out per richiamare i suoi ragazzi alla calma. Gli animi del Pala Nino Manera si scaldano con le formazioni che si apprestano sul 24-24, infatti, il pubblico di Mondovì sostiene i suoi pupilli con una Conad Reggio Emilia che però non desiste, è Held a conquistare la parità con il punto del 27-27. Le formazioni arrivano al parziale di 30-30, in un set che sembra infinito, esso viene chiuso solamente da Cianciotta dopo ben quarantadue minuti di gioco (32-30).

Conad Reggio Emilia prova a scappare subito via durante l’inizio del terzo set con un muro di Scopelliti (3-6), sempre con Zamagni al servizio, Cominetti regala ai tifosi reggiani un muro che vale il decimo punto e fa volare la squadra ad un vantaggio di sette punti (3-10). È Zamagni con un primo tempo a contrastare quello che poteva essere un recupero da parte degli avversari (7-16), Mondovì sembra subire i continui attacchi di Volley Tricolore che si porta sul punteggio di 8-20 durante il turno al servizio di Suraci. Arinze conquista il dodicesimo punto per la VBC Synergy Mondovì (12-22) ma questo non basta a contenere i ragazzi di coach Mastrangelo che vogliono un riscatto per il secondo set, infatti è Cominetti a chiudere il set per 14-25.

Il quarto set parte con una VBC Synergy Mondovì che dopo poche battute di gioco porta coach Mastrangelo a chiamare un time out tecnico (4-1), il muro di Camperi dice no a Suraci e porta la squadra padrona di casa ad allungare sul punteggio di 10-5. Conad Reggio Emilia dopo un time out tecnico prova a reagire con un muro del capitano, Garnica (14-8) ma Camperi, una volta riconquistata palla, regala un ace al suo pubblico (18-9). Mondovì prova a riaprire la partita e Conad Reggio Emilia fa il possibile per contenerli (16-22) ma questo non basta, perché la squadra di casa vince il quarto set per 25-18 con un attacco punto di Cianciotta, protraendo la sfida.

Mondovì reduce dalla fiducia conquistata dopo il quarto set parte subito forte nel quinto aprendo il set con un muro (2-0), Antonino Suraci conquista il pareggio sul parziale di 3-3, poi Reggio Emilia con un muro attua il sorpasso sul punteggio di 5-6. Dopo una ricezione di Cominetti è Suraci a innescare un mani fuori che porta le formazioni sul punteggio di 8-10, Mondovì però attua il controsorpasso che obbliga coach Mastrangelo ad un time out tecnico (11-10). Arinze conquista ben 4 match point per la sua squadra, di cui non ne viene sprecato neanche uno, l’incontro finisce per 15-10 per i padroni di casa.

VBC Synergy Mondovì – Conad Volley Tricolore

18-25 (24’) 32-30 (42’) 14-25 (21’) 25-18 (23’) 15-10 (17’)

 

VBC Synergy Mondovì

Meschiari -, Chakravorti n.e, Raffa L, Arinze 28, Fenoglio L, Lusetti 2, Boscaini 3, Catena 7, Gecchele -, Camperi 10, Ceban 8, Mazzon 4, Cianciotta 9.

All. Denora Caporusso Franc

Ass. Mesturini Stefano

Conad Reggio Emilia:

Zamagni 12, Catellani -, Held 13, Sesto n.e, Cagni n.e, Scopelliti 12, Cominetti 17, Mian 2, Garnica 3, Morgese L, Suraci 15, Marretta -, Cantagalli n.e

All. Vincenzo Mastrangelo

Ass. Fabio Fanuli

Note Conad Reggio Emilia: ace 4, service error 19, ricezione 58%, attacco 43%, muri 14

Note VBC Synergy Mondovì: ace 4, service error 18, ricezione 57%, attacco 42%, muri 16a

Fabio Fanuli e Luca Cagni ai microfoni in preparazione al match con Synergy Mondovì

By | News

Luca Cagni commenta ai microfoni di Volley Tricolore la preparazione al match di domenica che si giocherà a Mondovì alle ore 16.00: “Il clima che si è respirato durante questa settimana è stato molto positivo, anche grazie al risultato che abbiamo avuto nell’ultima partita giocata in casa a Rubiera. Dallo 0-2 passare al 3-2 è stato molto importante per noi, abbiamo dato prova di essere un gruppo unito, che comunque vuole lottare, che ci crede sempre e non molla mai un pallone e questo penso che sia fondamentale per noi per crescere. In questi giorni abbiamo lavorato molto sui secondi tocchi, quindi palle che magari sono esclamative, difesa, poi la ricezione e infine sulle fasi di gioco in vista della partita di domenica contro Mondovì. Loro hanno un opposto che comunque mette a terra tanti palloni e per questo dovremo cercare di limitarlo il più possibile”.

Fabio Fanuli, secondo allenatore della formazione, analizza il percorso dei ragazzi di Conad Volley Tricolore durante questa prima fase del girone di andata: “Ormai è trascorso quasi un mese dall’inizio del campionato e penso che il lavoro stia procedendo bene, come tutti sappiamo abbiamo affrontato queste prime partite con una grande defezione: del quella di Diego Cantagalli, ma penso che i ragazzi abbiano risposto presente tutti quando è stato il momento di dare il proprio contributo e di questo siamo contenti e fieri. Domenica affronteremo una squadra molto giovane ma non per questo da sottovalutare, il campionato di A2 quest’anno è molto duro ed equilibrato, bisogna tenere sempre la guardia alta e non sottovalutare nessuno. Mondovì a mio avviso non merita l’ultimo posto in classifica (con solo 1 punto) che ha in questo momento, quindi noi li stiamo studiando molto bene per farci trovare al meglio domenica, hanno delle ottime potenzialità: una su tutti l’opposto Arinze, che per quanto mi riguarda è un opposto di altissimo livello”.

Volley Tricolore torna in casa e vince 3-2 contro Motta di Livenza

By | News

Conad Volley Tricolore nella quinta giornata di andata incontra al PalaBursi di Rubiera la HRK Motta di Livenza, terza in classifica dopo quattro partite giocate, di cui tre vittorie e una sola sconfitta. I ragazzi di coach Mastrangelo cercheranno di contenere i trevisani.

L’incontro finisce per 3-2 per Conad Volley Tricolore.

L’incontro inizia con una Conad Reggio Emilia che subisce gli attacchi avversari (2-4), coach Mastrangelo è costretto a chiamare time out sul punteggio di 2-7 per motivare i suoi ragazzi, il time out da i suoi frutti con il punto di Scopelliti, che così toglie i reggiani dalla rotazione. Volley Tricolore riparte e ricuce parzialmente il gap creato da Motta di Livenza con attacchi: punto di Suraci e Scopelliti (8-10), i muri dei trevisani fanno male a Reggio Emilia che è costretta nuovamente a chiamare un time out tecnico (12-18). Questa volta è Conad Volley Tricolore a murare gli avversari portandosi sul 15-20, il set si conclude però con la vittoria di HRK Motta di Livenza sul punteggio di 19-25.

L’inizio del secondo set vede le formazioni giocare punto a punto buttandosi su ogni pallone (3-3), coach Lorizio chiama un time out tecnico sul punteggio di 6-6. Due sostituzioni per Reggio Emilia, entrano Mian e Held per provare a dare una scossa alla squadra di casa (10-13), Held appena entrato con due attacchi punto riduce il vantaggio avversario a una sola lunghezza (13-14), sul punteggio di 14-18 Reggio Emilia chiama un time out tecnico. HRK Motta di Livenza continua ad allungare il vantaggio sui padroni di casa portandosi sul 17-21 con un attacco di Gamba. Cominetti con una parallela da posto quattro conquista il diciottesimo punto per Conad Volley Tricolore (18-22), ma questo non basta a strappare il set a Motta di Livenza che sfrutta il primo set point utile e chiude il set sul punteggio di 19-25.

Simone Scopelliti con un muro e Garnica con un pallonetto di seconda intenzione aprono il set (2-2), sul punteggio di 6-5 coach Lorizio chiama un time out dopo un ace del capitano di Reggio Emilia, Fernando Garnica. Durante il turno al servizio di Cominetti arrivano gli attacchi punto di Scopelliti e Held (10-7), il muro di Reggio Emilia dice no agli avversari e porta le squadre sul punteggio di 13-10. Reggio Emilia prova a scappare e a riaprire il match e Motta di Livenza chiama un time out tecnico sul punteggio di 19-14, anche coach Mastrangelo chiama time out tecnico dopo pochi minuti (21-17). Simone Scopelliti ferma l’attacco di Motta di Livenza mandando al servizio Mian (23-18). Il terzo set si conclude con la vittoria dei padroni di casa per 25-20.

Nell’inizio di quarto set le squadre si danno battaglia portandosi immediatamente sulla parità (4-4), il sorpasso di Motta di Livenza arriva sul punteggio di 8-9 ma arriva subito il contro sorpasso di Volley Tricolore e coach Lorizio chiama time out (12-9). Motta di Livenza recupera il vantaggio creato dai padroni di casa portandosi a meno uno, così coach Mastrangelo chiama time out (18-17), sul 20-20 le squadre si ritrovano in parità con Motta di Livenza che vuole chiudere la partite a e Conad Reggio Emilia che vorrebbe riaprire il match. Garnica, Cominetti e Mian danno vita ad un’azione che porta le squadre sul punteggio di 22-21 portando gli avversari al secondo time out del set. Mian con un muro infiamma il palazzetto ma Motta di Livenza risponde agli attacchi dei reggiani e sul 24-23 anche coach Mastrangelo chiama il secondo time out. Sfida all’ultimo respiro per le formazioni visto che Reggio Emilia chiude il set sul 26-24 portando le squadre al tie break.

Il capitano della formazione reggiano sul punteggio di 3-2 conquista il punto con un palleggio di seconda intenzione, Motta di Livenza conquista un break di vantaggio che però viene subito recuperato dai reggiani che si portano sul 6-6 grazie anche ad un muro fuori innescato da Mian. Nicola Sesto, vice capitano della formazione trova un muro che motiva tutta la squadra e carica il pubblico 8-8. Un ace di Loglisci porta gli avversari ad un break di vantaggio e obbliga coach Mastrangelo ad un time out tecnico (9-11). Sono due attacchi di Tim Held che portano le formazioni sul 13-13 e gli ospiti a chiamare time out, ma è Tim Held a chiudere il match con un ace (16-14)

 

Conad Volley Tricolore – HRK Motta di Livenza

19-25 (26’) 19-25 (28’) 25-20 (28’) 26-24 (31’) 16-14 (15’)

Conad Reggio Emilia:

Zamagni 3, Catellani -, Held 20, Sesto 3, Cagni n.e, Scopelliti 10, Cominetti 10, Mian 10, Cantagalli n.e, Garnica 4, Morgese L, Suraci 5, Marretta -.

All. Vincenzo Mastrangelo

Ass. Fabio Fanuli

HRK Motta di Livenza:

Zaccaria n.e, Saibene n.e, Alberini 4, Loglisci 16, Gamba 26, Ferrato n.e, Cattaneo 16, Bligino 10, Morchio n.e, Acuti 2, Secco costa 1, Luisetto 5, Pugliatti n.e, Battista -.

All. Giuseppe Lorizio

Ass. Paolo Mattia

Note Conad Reggio Emilia: ace 3, service error 18, ricezione 62%, attacco 41%, muri 11

Note HRK Motta di Livenza: ace 7, service error 24, ricezione 52%, attacco 49%, muri 14

Volley Tricolore torna a giocare in casa con Motta di Livenza

By | News

Domenica 7 novembre alle ore 18:00 al PalaBursi di Rubiera Conad Volley Tricolore sfiderà la terza squadra in classifica: HRK Motta di Livenza.
Lo schiacciatore Riccardo Mian, ex Motta di Livenza, spiega quali sono le aspettative per il secondo match casalingo: “Domenica, come tutte le altre giornate di campionato, ci attende la battaglia, queste sono tutte partite molto difficili. In particolare giocheremo contro Motta di Livenza che in questo momento arriva da tre vittorie e una sola sconfitta, il loro morale sarà altissimo ma anche il nostro lo è. L’anno scorso a Motta abbiamo compiuto un’impresa incredibile ottenendo la promozione, quindi per me sarà molto emozionante rivedere alcuni dei miei vecchi compagni di squadra. Sarà una bella sfida a parer mio”.
Antonino Suraci, analizza quali saranno i giocatori più “pericolosi” che Conad Reggio Emilia dovrà arginare: “Motta di Livenza in queste settimane ha dimostrato di essere una squadra veramente ostica, l’hanno dimostrato nella prima giornata di campionato contro Siena e poi con poi con Castellana Grotte, che comunque è una squadra molto preparata, però Motta di Livenza ha trovato un’ottima prestazione. Hanno molti punti di forza, dovremo cercare di limitarli il più possibile per provare a vincere. La squadra ha un ottimo livello, in particolare sono molto bravi in difesa e allo stesso tempo hanno un buon servizio che potrebbe metterci in difficoltà; i giocatori che dovremo cercare di arginare maggiormente sono Gamba, l’opposto, Loglisci, che conosciamo molto bene avendoci giocato lo scorso anno insieme, e infine il regista Alberini”.
Si ricorda che è possibile effettuare la prenotazione del posto a sedere per assistere alla partita di domenica 7 novembre al PalaBursi di Rubiera sul sito www.volleytricolore.it, per problemi tecnici per questo incontro il pagamento elettronico è sospeso, il pagamento del biglietto avverrà alla cassa davanti al PalaBursi prima della partita.