Monthly Archives

Gennaio 2022

Reggio Emilia vincente ancora una volta con Motta di Livenza, questa volta al PalaMare

By | Senza categoria

Partita di enorme importanza quella giocata dai ragazzi di Conad Reggio Volley Tricolore presso il Palamare Caorle contro la ostica formazione di casa del HRK DIANA GROUP MOTTA  in cui milita una “vecchia” conoscenza di Conad, lo schiacciatore ex Reggio Gianluca Loglisci.

Il match è terminato con il risultato di 2-3 per la squadra ospite, CONAD REGGIO.

La formazione di casa, dimostratasi una delle sorprese del campionato 21-22 di serie A2, ha già messo in difficoltà Conad Reggio nella partita di andata disputatasi al Pala Bursi di Rubiera (R.E) da cui i ragazzi di Conad sono usciti vincitori solo dopo una estenuante battaglia durata 5 set conclusasi con la vittoria di Reggio per 3 a 2.

Conad Reggio che si presenta a questa quinta partita del girone di ritorno in settima posizione (21 punti) con ancora due partite da recuperare che potrebbero risultare importantissime per le ambizioni dei ragazzi di Coach Mastrangelo.
Dopo un periodo estremamente complicato infatti, dovuto ovviamente alla ancora preoccupante situazione Covid oltre che ad una serie di giocatori in infermeria, Reggio ha rialzato la testa in maniera decisa imponendosi su S.Croce e conquistando, nell’ultimo match di Coppa Italia disputato in data 26/01, l’accesso alla semifinale di Coppa Italia.

Il match odierno, iniziato alle ore 16.00, vede Conad Reggio subito molto contratta.
I ragazzi di Coach Mastrangelo infatti subiscono subito un break di 3 punti che porta la squadra di casa sul 3-1 grazie ad un buon turno di servizio del giovane palleggiatore Alberini.

Risponde immediatamente Conad grazie a due punti consecutivi dell’opposto Cantagalli che riporta subito il punteggio in perfetta parità sul 3 pari.

Motta continua però ad imprimere a questo primo parziale un ritmo serrato grazie ad una batteria di ottimi battitori come l’opposto Gamba.

Lo schiacciatore di Conad Held riporta nuovamente il punteggio in parità (7-7) ricucendo lo svantaggio accumulato da Reggio in questo inizio.

Le due squadre, coerentemente da quanto visto nel match d’andata, si sfidano a viso aperto scambiandosi bordate in attacco e al servizio.
Il parziale prosegue infatti in perfetta parità sino al primo vero mini break di Conad Reggio, guidata dal proprio opposto Cantagalli, che porta la squadra ospite in vantaggio di due lunghezze (11-13).

Sono un errore gratuito di Conad e un ace del centrale Lusetto a riportare a contatto Motta che accorcia, riportandosi nuovamente ad una sola lunghezza di svantaggio dagli ospiti (14-15).

Nessuna delle due formazioni riesce però ad imporre il proprio gioco sulla compagine avversaria, dando vita ad un primo parziale molto avvincente e tirato che prosegue in parità (17-17).

Ancora il giovane pareggiatore Alberini prova a dare una spallata al set con due ottimi turni dai 9 metri che fissano il risultato sul momentaneo 20-18 per la squadra di casa a cui risponde immediatamente Conad con un potente attacco in diagonale dello schiacciatore Held.

Motta però è cinica nel finale di set e riesce a trovare un break importantissimo grazie al proprio opposto Gamba che, in battuta, chiude il primo set con il punteggio di 25-21 per la squadra di casa mortificando il tentativo di rimonta ospite.

Reggio inizia il secondo set in maniera simile al primo.
È sempre il giovane palleggiatore ospite a dare filo da torcere alla linea difensiva di Conad che subisce 5 punti consecutivi dopo essere passata in vantaggio ad inizio parziale (5-1).
Il capitano di Conad, il palleggiatore Fefè Garnica, prova a caricarsi i suoi sulle spalle riducendo a “soli” 3 punti lo svantaggio di Conad (6-3) con una magistrale alzata per lo schiacciatore Cominetti.

È lo stesso Cominetti, con due poderosi Ace e una mortifera palla corta, a tentare di suonare la carica per i suoi riportando Reggio sotto di una sola lunghezza (7-6).

È lo schiacciatore Held a regalare la prima parità nel parziale a Conad che impatta gli avversari sul 10-10 dopo un inizio complicato.

Cantagalli, dopo un inizio non esaltante, inizia ad imporre la propria potenza di fuoco sul match, guidando i propri compagni al primo vero vantaggio del parziale.
Un ottimo Loglisci però ferma l’emorragia per Motta e riporta la squadra di casa sotto di una sola lunghezza (15-14).

Held e Scopelliti riescono ad anestetizzare due attacchi della squadra di casa, con due muri precisi che lanciano Conad nel primo vero mini Break del parziale costringendo coach Lorizio al timeout sul punteggio di 15-17 per Conad Reggio.

Motta si conferma una squadra molto ostica però è riaggancia immediatamente gli ospiti (18-18) sfruttando due indecisioni del reparto difesa/muro dei Reggiani.

Reggio di contro non è altrettanto scaltra nello sfruttare le indecisioni avversarie e non riesce a dare uno strattone decisivo a questo secondo set che procede, ancora una volta, nella totale incertezza, con le squadre in perfetto stallo (21-21).

Una serie di errori gratuiti da parte di entrambe le formazioni, che ben lasciano intendere l’importanza di questa partita, fissano il risultato sul 24-24 e portano il parziale ai vantaggi.

Rompe l’equilibrio un attacco dell’opposto Gamba che mette nuovamente Motta ad un solo pallone dalla vittoria del set (25-24).

Conad ritrova il momentaneo pareggio sfruttando un errore abbastanza grottesco della prima linea di Motta che manda Cantagalli al servizio sul 26-26.

È proprio grazie a Cantagalli che Reggio riesce ad imporsi sugli avversari e a chiudere questo secondo set con il punteggio di 26-28.

Motta, ferita nell’orgoglio dal set precedentemente perso, inizia il terzo ed importantissimo parziale con due ace del centrale Biglino.
Conad però è bravissima a fermare immediatamente il tentativo di fuga lampo degli avversari, sfruttando i centimetri a muro di Zamagni e Cantagalli e riportando immediatamente il parziale in parità (4-4).

Cominetti continua ad essere una spina nel fianco della difesa di casa mettendo a terra l’ennesimo pallonetto della sua partita (6-6).

Il terzo e decisivo parziale prosegue sulla falsariga dei due precedenti, con le due compagini che si scambiano attacchi e servizi senza abbassare mai l’intensità dell’azione.

Nonostante una serie incredibile di difese da parte di Conad Reggio, guidata da un Morgese in spolvero, è Motta a portarsi avanti dopo tre punti consecutivi, riportandosi in testa con il punteggio di 10-7.
È proprio l’ex della partita, Gianluca Loglisci, ad impensierire al servizio il reparto di ricezione di Reggio confezionando un ulteriore ed importantissimo Break (14-9) per Motta.

Reggio fatica a rimanere nel set e si aggrappa alla prepotenza di Cantagalli che riporta a sole 3 lunghezze di svantaggio la squadra ospite. (14-11)

La squadra di casa però sembra saldamente in controllo del set e si porta, senza troppi patemi, sul 17-11 con una Reggio che fatica a rientrare.

È il solito Cominetti che cerca si trascinare i suoi scaricando con rabbia quattro battute potentissime che valgono altrettanti punti per Conad Reggio (17-15).

È proprio grazie a questa importante serie al servizio che Reggio riesce finalmente a sbloccarsi in questo parziale riportandosi perentoriamente sul -2 con una diagonale dello schiacciatore Mian (18-16).

Motta riesce però a ritrovare saldamente il vantaggio nel parziale portandosi sul 22-18 con una strettissima diagonale di Loglisci in extra rotazione che punisce nuovamente i suoi ex compagni di squadra di Reggio.

Coach Mastrangelo per Reggio inserisce il vice capitano Nicola Sesto nel tentativo di dare una scossa ai propri giocatori, sfruttando l’immenso carisma del centrale di origini Calabresi.
Reggio prova infatti a rientrare nel parziale ma viene respinta con perdite dalla squadra di casa che si porta sul 24-21 grazie al proprio opposto Gamba.
È lui stesso a chiudere il parziale per la squadra di casa che vince il set con il punteggio di 25-21.

Inizio di quarto e decisivo parziale che vede Reggio inseguire fin dai primi palloni una Motta decisa a provare a chiudere la contesa in questo parziale.
Dopo un punto iniziale per Reggio è infatti Motta a guidare il set sul 5-3.
Reggio si dimostra compatta e concreta nel tentativo di rimonta ma Motta è Cinica e, sfruttando anche un fattore campo abbastanza importante (pubblico molto focoso e partecipativo anche se contingentato per le normative Covid) continua a guidare il parziale e il match con il punteggio di 9-5.
Il centrale Reggiano Sesto, dopo attimi di spavento per una brutta caduta sotto rete, permette a Reggio di accorciare con due giocate fantastiche, una in attacco e una a muro, che riportano Reggio sul momentaneo -1 (10-9) dimostrandosi un giocatore davvero determinante per l’economia di questo team.
Nonostante il grande apporto dello schiacciatore Cominetti, e in generale di tutto il reparto offensivo Reggiano, Motta rimane saldamente davanti nel parziale (15-12) con Conad che cerca disperatamente il mini Break che varrebbe, presumibilmente, almeno il quinto set.

Suraci, entrato per sostituire un Cantagalli non ancora al 100%, mette subito a terra due palloni dal peso specifico non indifferente che valgono un prezioso -1 (17-16) e che mandano al servizio il capitano Garnica.

Risponde al capitano della squadra di casa sempre Suraci, entrato con il giusto piglio in questo quarto set, ma sono ancora 2 i punti che separano le due squadre (20-18).
Dopo una azione molto combattuta, che ha visto le due squadre mettere in piedi una serie di ottime difese, è Gamba a trovare il punto per Motta congelando il punteggio sul 21-19.
È ancora una volta il cuore infinito di Nicola Sesto a tener vive le speranze di rimonta per Conad.
Tre muri consecutivi, di cui uno punto, per il centrale di origini Calabresi che riporta Reggio ad una sola lunghezza di svantaggio costringendo coach Lorizio al timeout sul 21-20.

Timeout che si rivela fondamentale per Motta che ritrova, sfortunatamente per Reggio, due lunghezze piene di vantaggio (23-21).

Held ricuce però nuovamente per Conad dando la possibilità a Cominetti di trovare l’ennesimo ACE della sua brillante partita, rimescolando nuovamente tutte le carte in tavolo con questo nuovo pareggio (23-23) che da vita ad un finale di partita infuocato.

Il numero 8 di Conad è tuttavia inarrestabile al servizio e con altri due ace regala un set incredibile a Conad che si andrà a giocare i due punti al decisivo Tie Break.

Tie Break che inizia con un pò di tensione, dovuta ad un cartellino rosse estratto dall’arbitro nei confronti di Gamba, reo di aver protestato eccessivamente a fine quarto set, che regala il primo punto a Reggio.

Cominetti riparte da dove aveva finito il set precedente con due battute fenomenali che lanciano Reggio sul momentaneo +3 (0-3).

Loglisci prova a fermare l’ondata di Conad e confeziona due punti con la collaborazione del capitano di casa Biglino, che mettono a referto i punti numero 2 e 3 per Motta che insegue ora sul -2 (3-5).

Un ottimo Suraci continua con la sua buonissima prestazione scaricando una tanto precisa quanto potente parallela che vale il 5-7 per Reggio.
Conad che arriva al cambio campo in vantaggio di 3 lunghezze (5-8).
La formazione ospite sembra aver trovato la giusta motivazione e guida ora il set di 4 lunghezze (6-10).
Held con l’ennesima bordata da seconda linea della sua partita scoraggia il tentativo di recupero di Motta portando a 4 le lunghezze di vantaggio di Conad che allunga nuovamente grazie ad un muro tetto di Scopelliti su Biglino che vale il + 5 (8-13).
Mian si aggiunge alla festa di Conad con un ACE di enorme importanza che manda Reggio al primo Match point sul 9-14.

È un primo tempo di Scopelliti a Regalare la vittoria a Conad con il punteggio 9-15 e di 2-3.

Conad Reggio Emilia:

Zamagni 4, Catellani -, Held 16, Sesto 3, Cagni n.e, Scopelliti 4, Cominetti 20, Mian 2, Cantagalli 15, Garnica 2, Morgese L, Suraci 8 Marretta -.

All Vincenzo Mastrangelo

Note Conad Reggio Emilia: ace 7, service error 19, ricezione 40%, attacco 50%, muri 7

Zaccaria n.e,  Saibene n.e,  Alberini 3,  Loglisci 18,  Gamba 21, Pugliatti n.e ,  Cattaneo 10, Biglino 13, Morchio n.e,Secco – , Acuti 5, Luisetto 7, Pugliatti n.e, Battista L

All Lorizio Giuseppe

Note HRK Diana Group Motta : ace 7, service error 27, ricezione 19%, attacco 47%, muri 10

Interviste al termine di Santa Croce – Reggio Emilia

By | Del Monte Coppa Italia, News, Senza categoria

Grande impresa per Conad Volley Tricolore che espugna per la seconda volta consecutiva il Pala Parenti, i ragazzi di coach Mastrangelo battono 2-3 la Kemas Lamipel Santa Croce e si aggiudicano la semifinale della Del Monte Coppa Italia che si giocherà mercoledì 2 febbraio contro la Agnelli Tipiesse Bergamo.

Un coach Mastrangelo visibilmente commosso, al termine della partita dedica la vittoria alla sua compagna: “Non veniamo da un momento facile come tutti sapranno, ne abbiamo sicuramente risentito un po’ e nelle partite giocate mercoledì e domenica, anche se perde, abbiamo ritrovato fiducia, anche se non tutti sono ancora al top della forma. Devo essere sincero: è dall’inizio dell’anno che siamo una squadra e vinciamo di squadra. Tanti complimenti ad Antonino Suraci che è entrato per sostituire Cantagalli, complimenti anche a tutti gli altri, ai titolari e alla panchina, come Catellani che è entrato per l’ultimo punto ha battuto bene e ha difeso ancora meglio, Held ha fatto una partita straordinaria dall’inizio alla fine. Sono tanto orgoglioso di loro, come lo sono stato dopo la sfida contro Bergamo e come lo sono stato da inizio anno”.

Antonino Suraci, opposto sceso in campo in corso d’opera, a cui vanno i complimenti del coach, commenta così la sua prestazione: “sapevamo che non sarebbe stata una partita facile, Covid, infortuni e le sconfitte recenti non ci facevano arrivare da favoriti qui al Pala Parenti. Sapevamo di dover tirare fuori tutto quello che avevamo in questa sfida; infatti, è stata una battaglia fino all’ultimo pallone. Abbiamo lavorato tanto anche per prepararci tatticamente alla partita, aiutati anche dall’ultima partita giocata qui, per questo tanto merito va al coach e a tutto lo staff che ci prepara prima dell’incontro ma che continua la sua opera anche durante con ulteriori spiegazioni. Questa è una vittoria che abbiamo meritato tutti quanti”.

Matteo Zamagni centrale di Conad Reggio Emilia si concede ai microfoni di Conad Volley Tricolore per commentare la prestazione odierna della squadra: “Rispetto allo scorso incontro, la partita di oggi si è giocata maggiormente sui nervi, abbiamo faticato molto ma alla fine è ancora più bello vincere. Oggi abbiamo avuto tante occasioni di contrattacco e di free ball che non abbiamo saputo sfruttare al meglio, ma alla fine siamo tanto contenti di esserci ritrovati tutti in mezzo al campo ad esultare. Ora ci aspetta la sfida contro Motta di Livenza di regular season e poi mercoledì prossimo dovremo riaffrontare Bergamo per la sfida ad eliminazione diretta di semifinale di Coppa Italia”.

REGGIO INFIAMMA IL PALAPARENTI PER LA SECONDA VOLTA E VOLA IN SEMIFINALE DI COPPA ITALIA

By | Del Monte Coppa Italia, News, Senza categoria

Conad Reggio Emilia sfida la Kemas Lamipel Santa Croce nei quarti di finale di Del Monte Coppa Italia, proprio in casa dei lupi che vantano un palazzetto molto ostico.

L’Incontro termina per 2-3 in favore di Conad Reggio Emilia contro una comunque combattiva Kemas Lamipel Santa Croce; questo significa che i reggiani proseguono il loro percorso in Coppa Italia e sfideranno mercoledì 2 febbraio la Agnelli Tipiesse Bergamo.

Il primo set si apre con una Conad Volley Tricolore in difficoltà che subisce quattro punti consecutivi (4-0), Zamagni si avvicina ai pisani e arriva a una sola lunghezza di svantaggio (7-6), da qui inizia un inseguimento punto a punto che fa segnare al tabellino il 10-10. Sesto mura una pipe che segna anche il sorpasso su Santa Croce (12-13), muro che Cominetti replica pochi punti dopo, successivamente Cantagalli regala un ace ai reggiani collegati da casa sul punteggio di 15-18. Dopo un recupero incredibile di Held arriva il punto a muro di Zamagni (15-19), Sesto conquista il 24-18 che concede sei set point agli ospiti, è sempre lui a chiudere il set per 19-25.

Held con un punto da posto quattro prova a segnare la ripartenza di Conad Volley Tricolore dopo un primo momento di difficoltà (6-3), Reggio Emilia chiede un video check che però perde e che porta le squadre sul 10-7. Antonino Suraci appena entrato in campo conquista una parallela che vale l’ottavo punto (11-8), Held cerca la ripartenza dal 17-12, Santa Croce però vola verso il 20-14. Cominetti conquista poi un ace (21-16), ma non basta perché il set termina a favore dei padroni di casa per 25-19 dopo un punto di Festi, portando le squadre su un set pari.

Il terzo set si apre con le squadre in parità (3-3), Held con un pallonetto trova il settimo punto del set che vede le squadre sempre in parità (7-7), un video check da ragione ai reggiani e fa segnare al tabellino l’11-11. Sesto con l’ennesimo muro cerca di stare attaccato alla Kemas Lamipel Santa Croce che ha ottenuto un break di vantaggio sul 18-16, Cominetti successivamente innsesca un mani out che vale il 22-20 ma non basta a strappare il set ai padroni di casa che lo chiudono sul punteggio di 25-21.

Il quarto set parte con la Conad Volley Tricolore che si porta in vantaggio sui padroni di casa sul 2-4, Suraci conquista l’ottavo punto (4-8) mentre gli animi del PalaParenti si scaldano e sostengono i loro beniamini, che si avvicinano agli ospiti arrivando a meno due (9-11). Arasomwan conquista il tredicesimo punto e Festi poi trova il pareggio sul 14-14, due punti dopo coach Mastrangelo chiama un time out tecnico per invitare i suoi ragazzi alla calma e Sesto risponde subito presente con un primo tempo che vale il 17-16. Le squadre si ritrovano presto sul 20-20 e poi Held trova il sorpasso (21-22), è Suraci a chiudere il set ai vantaggi su 24-26.

Il quinto set parte subito con le formazioni agguerritissime che si buttano su tutti i palloni (3-2), Zamagni stampa il pallone nel campo avversario e questo vale il quinto punto (5-3), poi al cambio campo è Santa Croce ad essere in vantaggio grazie a Arasomwan (8-7). Suraci ottiene l’ennesimo punto personale che vede Reggio Emilia avanti di un punto 9-10, Cominetti poi conquista il dodicesimo punto (11-12) e poi è coach Mastrangelo a chiamare un time out sul 12-12. Le squadre vanno nuovamente ai vantaggi (14-14) in un match che sembra infuocato, infine è Held a chiudere il punto e a portare a casa la partita (14-16).

Kemas Lamipel Santa Croce – Conad Reggio Emilia

19-25 (27’) 25-19 (28’) 25-21 (28’) 24-26 (36’) 14-16 (20’)

Kemas Lamipel Santa Croce:

Sposato n.e, Festi 10, Pace L, Giovannetti n.e, Bezerra Souza 19, Colli 10, Arasomwan 10, Acquarone 1, Menchetti n.e, Caproni n.e, Riccioni n.e, Fedrizzi 29, Ferrini –

All. Douglas Cezar

Conad Reggio Emilia:

Zamagni 10, Catellani -, Held 18, Sesto 9, Cagni n.e, Scopelliti -, Cominetti 15, Mian -, Cantagalli 7, Garnica 2, Morgese L, Suraci 15, Marretta -.

All Vincenzo Mastrangelo

Note Conad Reggio Emilia: ace 3, service error 18, ricezione 57%, attacco 46%, muri 12

Note Kemas Lamipel Santa Croce: ace 4, service error 16, ricezione 72%, attacco 51%, muri 7

Interviste in vista dei quarti di finale di Coppa Italia, Reggio Emilia ospite a Santa Croce

By | Del Monte Coppa Italia, News

Alla vigilia dei quarti di finale di Coppa Italia, in cui Conad Volley Tricolore sfiderà la Kemas Lamipel Santa Croce al PalaParenti alle ore 20:00, Davide Morgese ai microfoni di Volley Tricolore ha spiegato quali sono le sue aspettative per questo match da dentro o fuori: ”Le aspettative per il match sono buone, perché siamo consapevoli dei nostri mezzi e delle nostre capacità, anche se non siamo in un ottimo periodo di forma dovuto a fatti ben noti. Domani cercheremo di mettere in campo tutto quello che abbiamo, come ogni volta che entriamo in palestra. La Coppa Italia è un appuntamento importante e a cui ci fa molto piacere partecipare, sappiamo che tornare a Santa Croce sull’Arno sarà tosta, il loro è pubblico molto caloroso, ma a volte giocare in palazzetti così caldi è molto stimolante, specialmente in gare secche, in cui se si perde, si esce dalla competizione. Ci siamo preparati bene in questi giorni, studiando anche cosa aveva funzionato nella del 19 dicembre, ce la metteremo tutta come sempre, pur sapendo che sono una squadra ostica che non ci regalerà niente”.

L’opposto Antonino Suraci, invece, svela quanto sia stato complicato allenarsi a ranghi ridotti e se a oggi gli allenamenti siano tornati regolari: “Durante queste settimane difficili siamo arrivati ad essere anche solo in quattro ad allenamento, tra Covid-19 e infortunati in fase di recupero; è stato complicato allenarsi in queste condizioni e chi non si è mai fermato ha cercato di mantenersi il più in forma possibile, attraverso allenamenti molto tecnici e individualizzati. Naturalmente mancava la parte di gioco e ad oggi, tutta la squadra è in fase di recupero, è inutile negare che a quest’incontro arriviamo da sfavoriti dal recente rientro e dai risultati delle due partite appena giocate, ma dobbiamo scendere in campo al PalaParenti con il morale alto perché li abbiamo già battuti un mese fa, sempre a casa loro e possiamo farlo un’altra volta. Lo staff e noi ragazzi saremo sicuramente tutti uniti per dare il massimo e per cercare di arrivare alle semifinali di Coppa Italia”.

Per seguire i ragazzi di Conad Volley Tricolore basterà collegarsi alle ore 20:00 sul canale di Volleyball World su cui sarà disponibile vedere la diretta dell’incontro.

Prima partita di ritorno in casa Reggio Emilia perde contro Lagonegro

By | Senza categoria

Conad Volley Tricolore sfida Cave Del Sole Lagonegro nella quarta giornata del girone di ritorno, nella sfida precedente i reggiani erano tornati a casa con un bottino di tre punto e un 0-3 imposto sui lucani.

L’incontro termina per 1-3 a favore di Cave Del Sole Lagonegro contro una comunque combattiva Conad Reggio Emilia.

La partita inizia con le formazioni che si danno battaglia e un primo tempo del vicecapitano Sesto che porta le squadre sul 4-3, Held mette a segno il nono punto con un attacco da posto quattro (9-7) e dopo il muro di Suraci, coach Barbiero chiama time out (11-7). Dopo un parziale recupero di Lagonegro, Conad Reggio Emilia riallunga arrivando ad un vantaggio di cinque lunghezze grazie anche a un pallonetto di Cominetti (17-12), coach Mastrangelo decide di chiamare un time out tecnico per dare ulteriori indicazioni ai suoi ragazzi sul punteggio di 19-17. Milan con un attacco mette a segno il sorpasso sui padroni di casa (22-23) e dopo un ace di Cantagalli, Cave Del Sole Lagonegro chiama a sua volta un time out che da i suoi frutti portando le squadre ai vantaggi, a chiudere il set è un attacco di Cantagalli (26-24).

Il mani fuori innescato da Suraci apre il set, poi il muro di Zamagni segna il sorpasso sugli ospiti e Cominetti mette a segno l’ace del 5-3, inizia poi un inseguimento punto a punto (8-8) e successivamente Zamagni mette a segno un attacco punto che porta di nuovo le squadre in parità sull’11-11. Maziarz infligge un ace ai reggiani che a segnare al tabellino il 15-16, sul punteggio di 17-19 coach Mastrangelo chiama time out, nonostante il punto di Zamagni Reggio Emilia continua a subire uno svantaggio di tre punti (19-22) e mentre Lagonegro scappa via, Marretta mette a segno un punto dalla seconda linea (21-24), ma questo non basta a strappare il set ai lucani che lo chiudono sul punteggio di 21-25.

Zamagni apre il set con un ace (2-1), Cantagalli ottiene un attacco che vale il 6-6, con Lagonegro che cerca di accaparrarsi anche il terzo set coach Mastrangelo chiama un time out tecnico (9-12). Held con una parallela fa avvicinare di un punto i reggiani (11-13) e poi Zamagni si attacca con le unghie e con i denti per raggiungere la parità (14-17). Nuovamente sul punteggio di 15-21, coach Mastrangelo chiama un time out per invitare i suoi alla calma, poi a provare a tenere aperto il set è Marretta (19-24) ma i lucani nuovamente chiudono il set a loro favore portandosi in vantaggio di un set (19-25).

Il quarto set vede due punti consecutivi di Cantagalli portare la squadra sul 4-3, Lagonegro recupera e nuovamente le formazioni si ritrovano sulla parità del 6-6, l’ex Marretta segna il nono punto (9-6) e successivamente dopo un’invasione a rete avversaria, i ragazzi di Conad si portano sul 13-12. Dopo poco coach Mastrangelo chiama un time out tecnico (13-14) e Cantagalli e Garnica rispondo presente conquistando il pareggio sul 16-16 e poi il capitano regala l’ace del 18-17. Il primo tempo di Zamagni fa segnare al tabellone il punteggio di 22-21 ma successivamente gli ospiti ottengono un break di vantaggio che porta il coach di Volley Tricolore al time out (22-23), un attacco di Milan infine chiude la partita sul punteggio di 23-25.

Conad Volley Tricolore – Cave Del Sole Lagonegro

26-24 (29’) 21-25 (25’) 19-25 (23’) 23-25 (30’)

 

Conad Reggio Emilia:

Zamagni 10, Catellani n.e, Held 6, Sesto 4, Cagni n.e, Scopelliti 1, Cominetti 13, Mian 1, Cantagalli 13, Garnica 5, Morgese L, Suraci 8, Marretta 3.

All. Vincenzo Mastrangelo

Cave Del Sole Lagonegro:

Biasotto n.e, Argenta 15, El Moudden n.e, Hoffer L, Zivojinovic -, Beghelli n.e, Pistolesi -, Di Silvestre 18, Bonola 13, Milan 18, Armenante n.e, Maziarz 8

All. Barbiero Mario

Note Conad Reggio Emilia: ace 4, service error 13, ricezione 70%, attacco 49%, muri 5

Note Cave Del Sole Lagonegro: ace 3, service error 17, ricezione 55%, attacco 58%, muri 14

Conad Volley Tricolore purtroppo non ne esce vincitrice contro Bergamo

By | Senza categoria

La Conad Volley Tricolore sfida la Agnelli Tipiesse Bergamo per il recupero della tredicesima giornata di andata dopo lo stop obbligato causa Covid-19 durato ben tre settimane.

L’incontro termina con la vittoria della Agnelli Tipiesse Bergamo per 1-3 contro una comunque combattiva Conad Volley Tricolore

Il primo set si apre con un primo tempo di Zamagni che segna il 2-2, Sesto prova a ripartire dopo il vantaggio creato dai bergamaschi (4-7), poi è Cominetti con un attacco punto firma il meno uno e infine Cantagalli porta le squadre in pareggio (10-10). Dopo un mani fuori innescato da Held, coach Graziosi chiama time out sul punteggio di 14-12; Zamagni segna il diciassettesimo punto per i padroni di casa e poi coach Mastrangelo su 17-19 chiama il time out tecnico. Mentre Bergamo prova a scappare, Mian trova un ace e prova a ricucire lo strappo sul punteggio di 20-22, ma questo non basta a Reggio Emilia per portare a casa il set, che si conclude 23-25 per la Agnelli Tipiesse Bergamo.

Sesto e Garnica infilano due muri consecutivi che aprono il secondo set sul 4-1, successivamente Zamagni con un primo tempo ferma il recupero di Bergamo sul 8-5. Dopo un attacco di Cantagalli coach Graziosi chiama un time out sul punteggio di 10-5, mentre la Conad Volley Tricolore si infuoca e arriva ad avere un vantaggio di più otto durante il servizio di Cantagalli (14-6). Coach Graziosi chiama un time out sul punteggio di 17-8 per provare a far ritrovare la calma ai suoi ragazzi, ma la Conad Reggio Emilia non molla e con un attacco di Held aumenta il suo vantaggio (20-10). Cantagalli porta a casa un ace e poi è Held a chiudere il set con un attacco punto sul 25-15.

È Zamagni a far segnare il quarto punto per Conad Volley Tricolore (4-2), Cominetti poi porta a casa un pallonetto (7-6) e Cantagalli fa segnare al tabellone il 10-10, in un set che sembra infuocato. Con Bergamo che si porta avanti di tre lunghezze coach Mastrangelo chiama un time out per invitare i suoi alla calma (10-13), Cantagalli sul punteggio di 14-16 mette a segno un attacco punto che gli permette di andare al servizio e di mettere in difficoltà la ricezione avversaria. Le squadre mantengono un distacco di due punti a favore degli ospiti e combattono su ogni pallone, ma Bergamo grazie a una parallela conquista il ventiduesimo punto (19-22), coach Graziosi sul punteggio di 22-24 chiama un time out tecnico e questo si concretizza con un attacco di Terpin che chiude il set 22-25.

Il quarto set inizia con Bergamo che prova a scappare (2-4) ma dopo poco Held tocca le mani del muro portando le squadre sul 5-5, successivamente Cominetti segna il sorpasso con una pipe (8-7). Bergamo però rimonta e grazie ad un ace di Cioffi ritrova la parità sul 12-12, coach Mastrangelo sul punteggio di 16-18 chiama time out; Tim Held conquista il diciannovesimo punto e porta la Conad Reggio Emilia a meno uno (19-20). Zamagni con un primo tempo porta le squadre sul 22-23 ma questo non basta per portare a casa la partita contro la capolista che chiude la partita sul punteggio di 24-26.

Conad Reggio Emilia – Agnelli Tipiesse Bergamo

23-25 (30’) 25-15 (25’) 22-25 (30’) 24-26 (33’)

Conad Reggio Emilia:

Zamagni 10, Catellani n.e, Held 13, Sesto 7, Cagni n.e, Scopelliti -, Cominetti 12, Mian 1, Cantagalli 17, Garnica 5, Morgese L, Suraci -, Marretta -.

All Vincenzo Mastrangelo

Agnelli Tipiesse Bergamo

Padura Diaz 14, Mancin -, Cioffi 10, Ceccato -, Abosinetti n.e, D’Amico L, Cargioli 11, Finoli -, Baldi -, Terpin 9, Pierotti 15, De Luca n.e

All. Graziosi Gianluca

Note Conad Reggio Emilia: ace 3, service error 21, ricezione 66%, attacco 46%, muri 8

Note Agnelli Tipiesse Bergamo: ace 2, service error 14, ricezione 64%, attacco 42%, muri 13

Conad Volley Tricolore torna in campo mercoledì 19 gennaio

By | Senza categoria

Dopo il periodo di stop forzato causa Covid-19 la Conad Volley Tricolore torna in campo mercoledì 19 gennaio alle ore 20.30 al PalaBursi di Rubiera per il recupero della partita contro la Agnelli Tipiesse Bergamo, valido per la dodicesima e ultima giornata di andata del campionato.

Entrambe le squadre rientrano in campo dopo un periodo lontano dai campi di gioco lungo ben tre settimane, con Bergamo che domenica 16 gennaio scenderà in campo contro la Emma Villas Aubay Siena per la prima volta nel 2022, mentre la Conad Reggio Emilia ha rinviato a data da destinarsi la partita contro la BCC Castellana Grotte prevista inizialmente per sabato 15 gennaio.