A Cagliari una trasferta durissima per la Conad, ma c’è da difendere la vetta solitaria

By 1 Novembre 2013News

E’ forse il primo vero grande esame di questo campionato.
Per la Conad Reggio Emilia la trasferta di Cagliari, la prima delle quattro in terra di Sardegna, rappresenta un bivio importante per provare ad infilare un tris di vittorie che varrebbe il mantenimento della vetta del girone B.
Una Conad che ha ricominciato alla grande la propria avventura nel campionato di B1, infilando due 3-0 consecutivi su Forlì e Ferrara che valgono il primato in solitaria, visto che tutte le 11 rivali hanno già lasciato punti per strada nelle prime due uscite.
I Lupi di Santa Croce, una delle grandi rivali nella lotta alla promozione, inseguono a -1, ma a quota 4 punti e anch’essa con due vittorie, entrambe al tie-break, ecco l’Augusta Cagliari.
Vuoi per quel che han detto i primi due week-end di campionato, vuoi per l’esperienza e la qualità della formazione di coach Miconi, quella che andrà in scena sabato alle ore 19.00 al Pala Rockfeller, tempio del volley cagliaritano, sarà una partita certamente complicata per Guemart e compagni.
Serve giocare una grande partita, come domenica scorsa a Ferrara.
Cagliari infatti ha già brindato due volte, con la capacità di soffrire ed imporsi al quinto set in casa all’esordio contro Civita Castellana, per poi bissare sabato scorso a Forlì, proprio la prima rivale della Conad.
Segnali importanti per una squadra che mette assieme esperienze di altissimo livello.
Un palleggiatore come Meriggioli, capace di ottenere tante promozioni in carriera, centrali della qualità di Cristiano e Stangoni, da anni protagonisti in categoria.
E poi sugli esterni Mascia e Francesconi, oltre a Cannistrà.
Ci vorrà la miglior Conad, su questo non ci sono dubbi, con coach Cantagalli che avrà una soluzione in più in posto 4, con Alessandro Dordei sempre più pronto a recitare un ruolo da protagonista.
Vedremo se il tecnico giallorosso utilizzerà in partenza gli stessi sette elementi che hanno piegato Forlì e Ferrara, con Guemart al palleggio, Bartoli opposto, Cuda e Tiozzo in banda, Tondo e Benaglia al centro, Catellani libero.
In panchina anche il cagliaritano Sideri, che torna a casa per sfidare il suo ex club.
E poi sarà pausa dopo questo terzo turno, la prima delle parecchie in programma in un torneo un po’ particolare.
Si tornerà in campo sabato 16 novembre al Pala Bigi, per la sfida ad un’altra formazione sarda, quella Sant’Antioco che ha appena interrotto il rapporto con il tecnico Sarno e annovera tra le proprie fila l’ex Cardona.
Prima però c’è Cagliari e un duello da brividi, ma la Conad vuole volare ancora.

PROGRAMMA 3^ GIORNATA

Cagliari-Reggio Emilia, Iglesias-Olbia, S. Antioco-Forlì, Monterotondo-Castelfranco Pisa, S. Croce-Civita Castellana (domenica), Tuscania-Ferrara.

Classifica: Conad Reggio Emilia 6 punti, S. Croce 5, Cagliari, Civita Castellana e Tuscania 4, Olbia e Iglesias 3, Monterotondo e S. Antioco 2, Castelfranco Pisa, Forlì e Ferrara 1.