Ancora i Lupi sulla strada della Conad, l’A2 è davvero vicinissima

By 23 Marzo 2014News

E’ l’unico campo dove la Conad ha perso in questa stagione.
Il Pala Parenti di Santa Croce sull’Arno, casa dei lupi biancorossi, lo scorso 13 ottobre 2013 fu teatro di un evento poi diventato unico nel suo genere.
La Conad versione 2013/2014 è infatti una macchina infernale che ha triturato tutti gli avversari, firmando un en-plein di 16 vittorie in 16 gare di campionato.
Nella prima fase di Coppa Italia però, quando ancora i meccanismi non erano oliati alla perfezione, la truppa di Cantagalli cadde sul campo toscano perdendo l’accesso diretto alla Final Four di Coppa Italia, poi riagguantato in seguito.
Era una domenica quel giorno, lo sarà anche questa volta nel “posticipo” delle ore 18.00 di una giornata importantissima.
A sei turni dal termine, la Conad Reggio Emilia è sempre più vicina al ritorno in serie A2, ma bisognerà superare anche l’ostacolo offerto da Nuti & Co. per navigare in acque sempre più tranquille.
Santa Croce sembrava poter essere la vera rivale dei giallorossi nella corsa alla promozione diretta, dopo aver vinto (e rinunciato al titolo) l’ultimo torneo di B1. Col passare dei mesi però il Gruppo Biokimica si è spento e in questo momento è addirittura fuori dai play-off.
Certo è che la Conad dovrà prestare la massima attenzione, nella quarta sfida stagionale ai toscani (il bilancio dice 2-1 Conad con le due vittorie al Pala Bigi tra Coppa e campionato).
E chissà che non ce ne possa essere una quinta, considerato che entrambe sono qualificate alla Final Four di Coppa Italia che andrà in scena il 18-19 aprile a Motta di Livenza e non le vedrà di fronte in semifinale, con la Conad attesa da Brescia e i Lupi che sfideranno i padroni di casa veneti.
Intanto la Conad pensa a questa sfida e lo può fare con la formazione al gran completo da poter schierare per coach Luca Cantagalli, uno dei due ex della gara assieme a Michel Guemart, visto che tecnico e capitano della Conad sono stati compagni di squadra in maglia biancorossa, ormai 8 anni fa.
Cantagalli che dovrebbe quindi partire con il consueto starting-seven composto dalle diagonali Guemart-Bartoli, Tiozzo-Cuda, Tondo-Benaglia e Catellani libero.
Arbitrerà l’incontro la coppia composta da Carcione e Grassia.

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress