Andrej Ristic a Reggio: «Non vedo l’ora di ricominciare»

Classe 1998, Andrej Ristic approderà a breve in terra reggiana per unirsi alla squadra condotta da coach Mastrangelo. Lo schiacciatore di origini bosniache non vede l’ora, in realtà, di poter iniziare un nuovo anno sportivo. Complice certo il lungo periodo di fermo dovuto all’emergenza sanitaria, ma anche «il fatto che nell’ultimo anno a Brescia, per motivi puramente tecnici nell’organizzazione del roster, non sono riuscito a dare il mio meglio, a trovare un mio spazio – afferma Ristic -. Anche per questo, per me, Reggio rappresenta un’occasione preziosa».

‘Figlio d’arte’ del volley (la carriera di suo padre, lo schiacciatore Ljubisa Ristic, conta numerose stagioni nel campionato italiano di A1 e A2, tra fine anni ‘90 e inizio 2000), Andrej ha iniziato a crescere professionalmente nel Partizan Belgrado, spostandosi poi agli alti livelli della serie A greca con l’Ethnikos Alexandroupolis. Il suo arrivo in Italia, per la precisione a Bolzano con la Mosca Bruno, è datato 2017; segue un anno nella formazione della Bcc Leverano (2018/19) e la prima parte del 2019/20 coi ‘Tucani’ della bresciana Sarca Italia Chef Centrale Latte.

«Avrei dovuto proseguire l’anno sportivo in Francia, a Nancy – racconta l’atleta – ma due settimane dopo il mio arrivo è scoppiata l’emergenza sanitaria. Sono molto emozionato all’idea di poter ricominciare con Volley Tricolore e coach Mastrangelo. Da avversario è stata sempre durissima incontrare le squadre che allenava, per cui sono curioso di sapere com’è averlo come coach, stare dall’altra parte del campo. Anche la squadra che stanno allestendo è molto interessante, tra poco avremo modo di fare un po’ di ‘team-building’». Dal 3 all’8 agosto infatti tutta la squadra prenderà parte al raduno pre-campionato a Castelnovo ne’ Monti, per iniziare la preparazione sportiva a contatto con le bellezze del nostro Appennino.

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress