Category

News

Cantagalli dopo l’incontro: “Cercheremo tutti di cambiare qualcosa, a partire da me.”

By | News

Un’altra sconfitta in casa Volley Tricolore, questa volta contro Porto Viro, squadra che si era resa ostica già nel girone di andata e che ieri sera la Bigi ha riconfermato la sua forza: “In questo momento è un po’ difficile capire che cosa serva alla squadra. – racconta Antonino Suraci, opposto della Conad, al termine dell’incontro – Credo ci siano tanti problemi e in questo momento stiamo provando a lavorarci; speriamo di ritornare a vincere il prima possibile”.

La Conad resta quindi, con 21 punti, al dodicesimo posto: “Per noi tutte le partite in questo momento sono una finale, è brutto da dire, ma sappiamo come funzionano i play out”. Prosegue l’opposto giallorosso numero 17, salito sul finale del secondo set in soccorso ai compagni: “A prescindere da quello che faccia Lagonegro, che dista solo due punti da noi, dobbiamo cercare di racimolare più punti possibili e sperare in bene. Da qui a fine anno dovremmo giocare tutti gli incontri con questa mentalità”.

Lorenzo Caciagli, centrale reggiano, autore di ben quattro ace nell’incontro, ha sicuramente cercato di dare respiro ai suoi compagni di squadra con il servizio, ma non sembra essere bastato: “Dobbiamo lavorare a 360 gradi su tutto, sia in battuta, che in fase break, che sui muri. Peccato per stasera, perché quando cominciavano ad esserci dei barlumi di buone azioni, ci siamo spenti subito. Abbiamo una settimana di pausa, a causa delle finali di Coppa Italia, e quindi abbiamo ancora più tempo per lavorare e ancora più tempo per migliorare”.

Termina i commenti coach Cantagalli: “Sicuramente la pausa che sta arrivando ci darà modo di riflettere. È chiaro che sapevamo che questa sarebbe stata una partita difficile, però le cose sono andate peggio delle previsioni, nel senso che abbiamo avuto una giornata negativa per quanto riguarda l’attacco di tutta la squadra. Purtroppo i numeri sono strani, abbiamo fatto la miglior partita in ricezione e la peggiore in attacco; nessuno ha raggiunto la sufficienza. 

In questo momento siamo ad un passo dalla retrocessione se guardiamo la classifica, ovviamente ci sono ancora tante gare, ma questo crea molta tensione, soprattutto ad una squadra non abituata a stare sul fondo della classifica.

Adesso arriveranno le critiche, giustamente, ma noi dobbiamo stare uniti e pensare tutti alla squadra e non a sé stessi. Cercheremo tutti di cambiare qualcosa, a cominciare da me. Ovviamente sono il responsabile numero uno di questa situazione, non mi tiro indietro e cercherò in tutti i modi di trovare la soluzione per sollevare la squadra.

Non possiamo accettare una prestazione come questa: non tanto per la sconfitta, ma per il modo di giocare. Nei primi due set abbiamo solamente subito l’avversario, che buttava semplicemente la palla nel nostro campo; come se non bastasse tutte le occasioni che abbiamo avuto in contrattacco le abbiamo sprecate e questo dà un grosso vantaggio all’altra squadra. Adesso sta a me adesso capire i vari perché e spero di farlo presto”.

Il prossimo incontro si giocherà sabato 11 febbraio a Bergamo alle 19:30.

La Conad soffre ancora, Porto Viro vince 3-0

By | News

Reggio Emilia contro Porto Viro è lo scontro decisivo per il morale dei giallorossi, i beniamini reggiani oggi tentano il tutto per tutto. Mentre i padroni di casa arrivano da un pesante 3-2 contro Grottazzolina, gli ospiti si portano dietro una vittoria per 3-0 contro la seconda della classe Bergamo.

A trionfare sotto la propria curva però è la Delta Group Porto Viro che chiude l’incontro per 0-3.

Entrano in campo le due formazioni con Garnica e l’opposto Krzysiek; gli schiacciatori dell’incontro sono Pierotti e Sette, al centro Erati e Sperandio, il libero è Russo.

Cantagalli L. sceglie il solito sestetto +1: Sperotto e Cantagalli D. sulla diagonale principale; Perotto e Mariano come ricevitori martello, Caciagli e Volpe che girano in prima linea per il libero Cantagalli M.

Inizio movimentato per la Conad che da subito vede in vantaggio gli ospiti (5-7). Ace di Volpe (8-9). Va in rete il servizio di Cantagalli D. e la Delta Group si prende due punti di vantaggio (12-14). Krzysiek gioca sulle mani di Caciagli e Mariano che mandano out il pallone, lasciando allungare Porto Viro (13-18). Mariano cerca di stringere il gap con una diagonale da posto 4 (17-21). Sette conquista il primo set point per i suoi (17-24), ma l’ace di Caciagli lo annulla (18-24). Ci pensa Erati in primo tempo a chiudere il primo set (18-25).

Secondo set con Santambrogio e Meschiari in campo per Sperotto e Perotto; la combo sembra funzionare: Meschiari riceve e poi Santambrogio lo chiama ad attaccare (1-0). Ace di Caciagli (2-1). Mariano a tutto braccio fa scivolare la sfera sulla difesa nerofuxia (6-6). Una serie di errori da parte di Volley Tricolore e qualche decisione arbitrale che fa discutere le tribune, portano gli ospiti a doppiare i giallorossi (7-14). Ace di Caciagli (9-15). Suraci, salito per Cantagalli D., conclude un’azione infinita insaccando la palla nel muro avversario (12-16). Questa sera Garnica sembra sfruttare molto i suoi centrali, ma Volpe capisce l’intento e regala un monster block al suo pubblico (15-18). Settimo tempo di Caciagli dritto in campo (18-22). Set point per Porto Viro che Garnica sfrutta per alzare il primo tempo vincente a Sperandio (22-25).

Terzo set che inizia in parità (3-3). Muro di Mariano e break di vantaggio Reggiano (5-3). Ace di Mariano, Reggio allunga (8-4). Tiene il vantaggio la compagine di Cantagalli L. grazie all’errore in attacco di Sette (11-7). I veneti riescono a recuperare piazzando bene il loro muro (15-15). Scavalcano i nerofuxia (16-19). Accorcia prima Suraci con un ace (18-19) e poi l’errore di Krzysiek manda le squadre in parità (19-19). Set point per Porto Viro che chiude a muro su Meschiari (20-24), per poi murare il pallonetto di Suraci e finire 0-3 la partita (20-25).

Il prossimo incontro si giocherà sabato 11 febbraio alle ore 19:30 a Bergamo; a sfidare la Conad sarà l’Agnelli Tipiesse Bergamo.

Conad Reggio Emilia – Delta Group Porto Viro: 0-3

18-25(25′), 22-25(29′), 20-25(31’).

CONAD REGGIO EMILIA:
Santambrogio 0, Mariano 4, Perotto 1, Cantagalli M. (L), Sperotto 1, Caciagli 8, Meschiari 3, Cantagalli D. 3, Mian 0, Elia 0, Torchia (L), Volpe 4, Bucciarelli n.e., Suraci 6.

Coach: Luca Cantagalli, Fabio Fanuli.
 
DELTA GROUP PORTO VIRO:

Erati 9, Zorzi n.e., Russo (L), Vedovotto 0, Sette 6, Lamprecht (L), Barone n.e., Maccarone n.e., Garnica 1, Bellei n.e., Pierotti 10, Sperandio 7, Krzysiek 21, Iervolino n.e.

Coach: Matteo Battocchio, Marcello Mattioli.

Note Reggio Emilia: ace 7, service error 8, ricezione  69%, attacco 26%, muri 5.

Note Porto Viro: ace 3, service error 14, ricezione 43%, attacco 52%, muri 10.

Domenica 29 appuntamento al Bigi: la Conad vuole fare punti contro Porto Viro

By | News

Si torna in campo questa domenica, il 29 gennaio alle 18:00 in scena Reggio Emilia contro Porto Viro. Match adrenalinico con tanti ex e tanta voglia di fare punti da parte di ambe le squadre, prima della breve pausa che i reggiani potranno sfruttare a causa della finale di Coppa Italia del 5 febbraio.

Il capitano e centrale Alberto Elia, in preparazione al prossimo incontro, scopre le carte su quello che i reggiani proveranno a fare durante la partita: “Domenica metteremo in campo il nostro orgoglio, ovvero quello che si è visto negli ultimi tre set della gara recente contro Grottazzolina. Giocheremo nel nostro palazzetto, a casa nostra, di fronte al nostro pubblico, quindi, secondo me, questi devono essere gli ingredienti che ci devono lanciare in una seconda fase di campionato brillante che ci deve rendere protagonisti ed invertire la rotta”.

Il giovane schiacciatore della Conad Matteo Meschiari, invece, guarda al futuro, e se in quello prossimo vede ostico l’incontro con la Delta Group, in quello più lontano spera in un finale di campionato positivo per i giallorossi: “Noi non ce lo nascondiamo, vogliamo ottenere qualche vittoria e fare qualche punto. Siamo in una posizione che non ci soddisfa e quindi dobbiamo metterci qualcosa di più durante la settimana, anche se in parte lo stiamo già facendo. Stiamo lavorando bene, a livelli alti e ad alta intensità; probabilmente dobbiamo essere più lucidi nei momenti che contano e provare con grinta ad arrivare per primi a 25. Già da domenica bisogna scendere in campo con la convinzione di provare a vincere e portare a casa una vittoria in più”.

L’incontro è visibile in diretta streaming su Volleyballworld.tv; i biglietti sono acquistabili alla biglietteria del PalaBigi a partire da un’ora prima dell’incontro.

 

 

Si avvicina il match con Porto Viro, l’ex assistant coach Mattioli ricorda i bei momenti

By | News

Dopo la sconfitta con Grottazzolina i reggiani guardano avanti e si concentrano sul prossimo match: al Bigi arriva Porto Viro domenica 29 alle 18:00. Forte della sua recente vittoria per 3-1 con Bergamo, quinta classificata in regular season, la Delta Group tenterà sicuramente di fare doppietta contro la compagine di coach Luca Cantagalli, perché avevano vinto per 3-1 nel girone di andata.

I nerofuxia, al loro secondo anno consecutivo in A2, vantano un roster ben attrezzato, variegato di esperienza grazie ad elementi come i palleggiatori Garnica e Zorzi, altrettanto navigati in questa categoria sono gli schiacciatori di posto due Krzysiek e Bellei.

I ricevitori martello che danno forza alla Delta Group sono Vedovotto, al secondo anno con i veneti, Sette, Pierotti ed infine Iervolino che quest’estate ha vinto, insieme al giallorosso Volpe, gli europei under 20. Al centro vedremo Barone, Sperandio, Erati e Maccarone, mentre i liberi sono lo storico Lamprecht e Russo.

Tanti ex in questo match, a partire da Garnica ed il secondo coach veneto Mattioli, che la passata stagione hanno vestito la maglia Conad Volley Tricolore, ma anche Bellei, giocatore giallorosso nel 2018/2019 e nel 2020/2021. Ha invece fatto parte dei nerofuxia lo schiacciatore Romolo Mariano (2021/2022).

Marcello Mattioli ricorda i momenti emozionanti vissuti a Reggio e condivide le sue aspettative per domenica al Bigi: “La passata stagione è stata un insieme di congiunzioni astrali che ha fatto si che fossi la persona giusta al posto giusto nel momento giusto. Chiaramente il fatto di aver vinto sia la Coppa Italia che la promozione in Superlega ha permesso a me e ad altri di farci notare e di ricevere altre offerte. Tornare a casa è sempre emozionante. Sarà sicuramente una partita tirata, entrambe le squadre cercano punti in una classifica così corta. Mi aspetto agonismo e concentrazione da parte di entrambe le formazioni. Sarà un bel match da vedere”.

I tecnici reggiani analizzano il match con Grottazzolina: “ci sono state reazioni positive”

By | News

Terza sconfitta consecutiva per la compagine di Luca Cantagalli, cede al quinto set contro la Videx Yuasa Grottazzolina guadagnando soltanto un punto in classifica.

I primi due set erano partiti a favore netto dei padroni di casa, ma sul finale del secondo parziale i compagni di capitan Elia hanno reagito positivamente, guadagnando la carica di vincere il terzo ed il quarto set: “Oggi è stata una prestazione strana, – dichiara coach Cantagalli al termine dell’incontro – però ci sono stati atteggiamenti da salvare, perché sotto 2 a 0 non è facile ribaltare la situazione e portarli al tie-break. Il rammarico è che abbiamo avuto due palle break per poter concludere, ma non le abbiamo sfruttate e questo ci pensa un po’”.

Vince Grottazzolina anche la seconda sfida di regular season contro Reggio Emilia e vola a 24 punti, mentre la Conad avanza a 21, sopra solo a Lagonegro di due misure e questo implica la possibilità di giocarsi i play out, a meno che i reggiani, alla fine del campionato, non riescano ad avere almeno tre punti di vantaggio sulla tredicesima classificata, che in quel caso retrocederebbe direttamente: “In questo momento ci manca un punto. – prosegue l’head coach giallorosso – Dal punto di vista del morale mi dispiace molto, perché era una partita che ci poteva regalare tanto. La squadra ha reagito, ha saputo lottare, ha saputo anche portarsi in vantaggio con grande fatica, con grande orgoglio, anche se non è bastato, ma è sicuramente un atteggiamento di cui fare tesoro. Dobbiamo imparare ad approcciare gli incontri in modo aggressivo fin dall’inizio, per non trovarci poi a dover sempre rincorrere gli altri”.

Come dopo ogni sconfitta resta sempre in bocca l’amaro, Fabio Fanuli, secondo allenatore, trova sia dovuto a come è maturata la sconfitta: “Penso che per come i ragazzi si stanno esprimendo in settimana, per l’impegno che ci stanno mettendo, per cercare di venir fuori da questa situazione difficile, ci sia da guardare il lato positivo, ovvero da sotto 2 a 0 siamo riusciti, palla su palla, a guadagnarci il tie-break e la possibilità di chiudere il match. Lo sport è così, lo accettiamo e continueremo a lavorare su quello che ci manca, perché è l’unico modo che conosciamo per venir fuori da questa situazione”.

Il prossimo incontro si giocherà domenica 29 al PalaBigi di Reggio Emilia, dove la Conad ospiterà la Delta Group Porto Viro alle 18:00.

Grottazzolina porta ancora una volta Reggio al tie-break: vince per 3-2.

By | News

Quarta giornata di ritorno che significa incontro esterno per la Conad Reggio Emilia che incontra la Videx Yuasa Grottazzolina, una delle due squadre neo promosse in A2; un precedente amaro in questa stagione per la Conad, che al Bigi si era piegata al tie-break contro la Videx Yuasa. 

Grottazzolina porta ancora una volta Reggio al tie-break e replica il risultato finale: vince per 3-2.

In campo i sestetti iniziali: soliti sette giocatori per i reggiani, con Sperotto-Cantagalli D. in diagonale, al centro ci sono Volpe e Caciagli, mentre in banda ci sono Perotto e Mariano; in seconda linea c’è Cantagalli M.

Per i gialloblù coach Ortenzi schiera Marchiani in regia, gli schiacciatori sono Bonacic, Nielsen e Vecchi; i muratori dell’incontro sono Cubito e Bartolucci, mentre il libero è Romiti R.

Inizia il match equilibratissimo dove Perotto, da posto quattro, riesce a tenere i suoi attaccati ai padroni di casa (5-5). Vecchi dai nove metri trova due misure di vantaggio sui giallorossi (10-8). Gli ospiti soffrono il servizio di Bonacic, che con due ace manda i suoi sul +5 (15-10). Mariano prova ad accorciare con un ottimo mani out (20-13). Lo imita Perotto (20-14). Doppio cambio in maglia Conad: entra la diagonale di riserva e Perotto intanto si aggiudica un ace (22-18). Nielsen conquista il primo set point, ma Suraci provvede ad annullarlo (24-20). Chiude il primo set Vecchi (25-20).

Cantagalli D. firma il 4-4 e poi muro di Sperotto e Volpe (4-5). Sorpassano i ragazzi di Ortenzi, e Cantagalli D. prova a giocare alto sul muro (11-10). Mariano imita il suo opposto, parità (14-14). Monster block di Mariano su Nielsen (14-15). Le formazioni avanzano punto a punto, ma con l’ace di Marchiani Grottazzolina trova la forza di scavalcare i suoi avversari (21-19). Set point conquistato dai marchigiani (24-22), annullato dall’attacco di Mariano (24-23). Ci pensa però Nielsen a vincere il secondo set dalla seconda linea e a conquistare il primo punto in palio (25-23).

Terzo set che si apre con il muro di Cantagalli D. (0-1). Perotto mette a terra la sfera di prima intenzione e poi regala un muro decisivo: Reggio vola sul +2 (6-8). Conquistano il +3 i ragazzi di Cantagalli L. con l’errore in battuta di Nielsen (11-14). Caciagli chiude nei tre metri la palla a filo del nastro (13-16) e manda in battuta Mariano che ottiene un ace (13-17). Recuperano i gialloblu, ma Perotto spinge un pallonetto sulle mani del muro di casa che mandano la palla out (19-21). Accorciano ancora i padroni di casa (21-22). Nielsen spara una palla out (22-23) e poi Caciagli conquista il primo set point giallorosso (22-24). Chiude il terzo set Mariano riportando in gioco Reggio Emilia (23-25).

Quarto set con un Volley Tricolore combattivo che scavalca con l’ace dell’opposto numero 10 (3-4). Volpe si tiene stretto il vantaggio con un primo tempo vincente servito da Sperotto (6-7). Bordata di Perotto tra le mani del muro (9-10). Ace di Sperotto, Conad +2 (14-16). Grottazzolina accorcia e con il muro su Mariano allungano di un break sugli ospiti (19-17). Cantagalli D. trova la parità a muro (21-21). Mani out di Mariano, set point giallorosso (22-24). Palla out di Suraci, formazioni in parità (24-24). Ancora Mariano con un mani out (24-25), ma Vecchi pareggia (25-25). Cantagalli D. e poi Mariano si aggiudicano il quarto set, e quindi un punto in classifica, con due bordate dalla prima linea (25-27).

Si apre il tie-break con il mani out di Perotto (0-1). Bartolucci, sul 2-2, fa male ai reggiani con un primo tempo (3-2). Errore dai nove metri di Nielsen (6-5). Cambio campo con Grottazzolina avanti per 8-7. Errore Videx: parità (9-9). Nielsen da posto due sembra inarrestabile (12-11). Azione estenuante che con l’attacco decisivo di Cantagalli D. Reggio scavalca (12-13). Set point per i giallorossi (13-14), ma i padroni di casa riescono a recuperare (14-14). Di nuovo parità (16-16). Grottazzolina mette il turbo e sul finale schiaccia la Conad (18-16). 

Il prossimo incontro si giocherà domenica 29 alle ore 18:00 al PalaBigi di Reggio Emilia; a sfidare la Conad sarà la Delta Group Porto Viro per la quinta giornata di ritorno.

Videx Yuasa Grottazzolina – Conad Reggio Emilia: 3-2

25-20(24′), 25-23(27′), 23-25(32’), 25-27(34′), 18-16(23′).

CONAD REGGIO EMILIA:
Santambrogio 0, Mariano 13, Perotto 14, Cantagalli M. (L), Sperotto 1, Caciagli 7, Meschiari n.e., Cantagalli D.28, Mian (L),  Elia n.e., Volpe 10, Bucciarelli n.e., Suraci 3.

Coach: Luca Cantagalli, Fabio Fanuli.
 
VIDEX YUASA GROTTAZZOLINA:

Romiti A. n.e., Giorgini (L), Cubito 10, Vecchi 17, Focosi 0, Pison n.e., Bartolucci 14, Nielsen 26, Ferrini 0, Bonacic 13, Marchiani 3, Leli n.e., Minnoni n.e., Romiti R. (L).

Coach: Massimiliano Ortenzi , Mattia Minnoni.

Note Reggio Emilia: ace 4, service error 20, ricezione  49%, attacco 45%, muri 11.

Note Grottazzolina: ace 12, service error 18, ricezione 53%, attacco 51%, muri 8.

Domenica Reggio affronterà Grottazzolina in casa dei gialloblù

By | News

Dopo la sconfitta contro la neopromossa Prata di Pordenone, la Conad deve misurarsi con l’altra squadra salita quest’anno in Serie A2: Grottazzolina. Il precedente più recente è amaro per i ragazzi di Cantagalli che, sopra di due set, non sono riusciti a concludere concedendo la vittoria al tie-break agli ospiti. Ora è tempo di riscattarsi: Reggio affronta la Videx Yuasa domenica 22 gennaio alle 18:00 al Palasport di Grottazzolina.

Due sono sia i punti che le posizioni che dividono i due team: Grottazzolina è decima con 20 misure, Reggio resta al dodicesimo posto, dietro con 20 punti in classifica. I precedenti totali tra le due squadre sono cinque, solo uno vinto da Reggio nel 2016 per 3-0 in casa dei gialloblù, fu il primissimo incontro tra le formazioni. Questa è la volta per i ragazzi di Cantagalli di provare ad emulare quel lontano risultato.

Roster di livello con gli stessi elementi ad eccezione dello schiacciatore Mandolini che viene rilasciato; Grottazzolina schiera quindi un mix ben bilanciato tra giocatori giovani e d’esperienza. In cabina di regia troviamo Pison insieme all’ex del match Manuele Marchiani, che indossò la casacca giallorossa nel 2015/2016, stagione sotto la guida dell’attuale coach reggiano Luca Cantagalli. Sulla diagonale principale Reggio dovrà fare i conti con l’opposto danese Nielsen, mentre i ricevitori martello a disposizione di coach Ortenzi sono: Vecchi, Minnoni, Leli e Ferrini; il secondo straniero in casa VIdex è sempre uno schiacciatore, ovvero il cileno Bonacic.

A difendere la seconda linea ci saranno Romiti, quinto anno a Grottazzolina e il giovane Giorgini; i due liberi saliranno al posto dei centrali Cubito, Focosi e Bertolucci. A rafforzare il team anche due giovanissimi classe 2007 quali il palleggiatore Romiti ed il libero Foresi.

La partita è visibile in diretta streaming su volleyballworld.tv

Conad: “Abbiamo combattuto ma non è bastato”, i commenti dopo la sconfitta con Prata

By | News

La Conad combatte ma non finalizza, è Prata di Pordenone ad avere la meglio ieri al Bigi scavalcando per 3-1 la squadra di casa: “Prata è una squadra difficile con una battuta molto forte. Abbiamo fatto una buona partita ma abbiamo commesso troppi errori nei momenti chiave dell’incontro” confessa Luiz Perotto, schiacciatore brasiliano maglia Conad.

Anche Lorenzo Sperotto, palleggiatore di Volley Tricolore, trova che sia mancato quel qualcosa in più nei punti chiave dell’incontro, dove la Tinet ha saputo scavalcare ed allungare sui reggiani: “Ci abbiamo messo del carattere e devo dire che combattendo ci si gioca tutto sui dettagli. Purtroppo in questo sport non basta la grinta, ma ci vuole molta concentrazione senza sbagliare le cose facili per poi riuscire a realizzare quelle più difficili; così si vincono le partite”. 

Grazie ai risultati negli altri campi della Serie A2 Credem Banca la Conad resta ferma a 20 punti ma anche al dodicesimo posto, con ancora margine di miglioramento per poter entrare in zona play off. La formula del campionato prevede al termine del girone di ritorno i play off promozione per le squadre dal primo all’ottavo posto, le ultime due classificate retrocedono direttamente. Se tra la 11° e la 12° classificata ci sono meno di tre punti di differenza si svolgerà in Play Out Retrocessione tra loro.

Termina i commenti Luca Cantagalli, tecnico reggiano: “Oggi ce la siamo giocata alla pari. Purtroppo nei momenti decisivi dei set, quando contava, abbiamo fatto qualche errore di troppo e abbiamo perso. Dobbiamo rimboccarci le maniche e lavorare ancora, probabilmente stasera ha fatto la differenza l’inesperienza di qualche nostro giocatore che si affaccia per la prima volta su questa categoria. Dobbiamo essere più aggressivi e crederci di più, perché quando l’abbiamo fatto abbiamo sempre messo in difficoltà l’avversario: questo quindi potrebbe darci un grosso vantaggio”.

Il prossimo incontro si terrà domenica 22 alle 18:00 a Grottazzolina per la quarta giornata di ritorno di Regular Season.

La Conad combatte fino all’ultimo ma non basta

By | News

Match interno per la Conad che scende in campo contro una Tinet Prata insidiosa e vogliosa di conquistare la zona play off, pochi i match da loro vinti in trasferta, ma questo non significa che i gialloblù non siano pronti a lottare con tutte le loro armi. A conquistare i 3 punti è infatti Prata di Pordenone.

Schierati i sestetti iniziali con la diagonale Sperotto – Cantagalli D.; in posto quattro stasera schiacciano Perotto e Mariano, al centro coach Cantagalli sceglie Volpe e Caciagli, il libero è sempre Cantagalli M.

È la volta della Tinet con la diagonale Boninfane – Gutierrez, i ricevitori martello sono Katalan e Porro, i muratori dell’incontro saranno l’ex Scopelliti e Katalan, in seconda linea schierano De Angelis.

Match avvincente e combattuto dalle formazioni, Reggio riesce a prendere qualche misura di vantaggio all’inizio del parziale, ma è sul finale che i reggiani concedono a Prata di pareggiare (13-13) e poi allungare per guadagnare il vantaggio parziale di 1-0 sui ragazzi di Cantagalli L. La Conad poi non si scoraggia e resta attaccata ai pratensi che per un soffio non arrivano per primi alla fine del set, concedendo a Reggio il secondo parziale e costringendo entrambe le formazioni a rifare tutto da capo. Ad aggiudicarsi il primo punto in palio per questo match è Prata che nel momento chiave del terzo set ha saputo allungare sui giallorossi, chiudendo con quattro misure di vantaggio; replicano poi nel quarto set e portano a casa il match.

Inizio di primo set equilibrato, con la Conad che rincorre punto a punto gli ospiti (2-2). Scavalca Perotto con una pipe (5-3). Caciagli in primo tempo (8-6). Prata accorcia con un monster block su Perotto (13-13). Scavalca Petras con una pipe (13-16). Prova ad accorciare Cantagalli da posto due (15-16), ma Gutierrez picchia a tutto braccio (15-18). Sperotto serve il giocatore brasiliano che gioca sul muro ospite, Prata tiene il +3 (18-21). Prata mette il turbo e vola sul 19-24, chiude poi il primo set Boninfante con un attacco di seconda intenzione (19-25).

Parte il secondo tempo con Prata in vantaggio di un set, ma questo non scoraggia capitan Mariano che trova un punto d’astuzia con una palletta morbida (4-3). I friulani sono pronti a tutto ed è il giovane Porro a prendersi il 9-12 con un pallonetto. Allungano i gialloblù con il muro di Gutierrez (13-17). Mariano prova a ricucire mettendo a terra la sfera a massima velocità (15-19). Di nuovo Mariano, questa volta ace dai nove metri (16-19). Volpe con il suo primo tempo accorcia a -2 (20-22). Petras guadagna il primo set point per i suoi (22-24), annullato prima dall’ace di Sperotto e poi dal mani out di Cantagalli D. (24-24). Set point per i giallorossi con il primo tempo di Caciagli (25-24), chiude il primo set l’errore da seconda linea di Gutierrez (26-24).

La Tinet continua ad imporsi sui padroni di casa, che gli stanno attaccati con le unghie e con i denti (2-4). Le formazioni entrano in una fase di stallo: proseguono in parità (6-6). Ace di Cantagalli D. (10-10). Grazie all’errore dell’ex Scopelliti la Conad scavalca (13-10). Accorciano subito i ragazzi di Boninfante con l’ace di Baldazzi, salito per Gutierrez al servizio (14-13). Gioca una sette Caciagli, servita grazie alla ricezione perfetta del libero Cantagalli M. (16-16). Ritrova il suo gioco la Tinet che si porta a +3 (18-20). Errore di Cantagalli D. dai nove metri che concede tre set point agli ospiti (21-24), che fruttano per chiudere subito con il primo tempo di Scopelliti (21-25).

Apre il quarto set, decisivo, Perotto con un mani out (1-0). Stesso pattern dei set precedenti: formazioni in parità (4-4). Reggio riesce a tenere stretta la Tinet che vuole scappare per chiudere l’incontro (9-9). Cantagalli D. infila un pallone che gli vale il primo break di vantaggio del set (13-11). L’opposto figlio d’arte insiste, cercando di contenere i ragazzi di Boninfante, che nel frattempo hanno superato i giallorossi (17-19). Perotto tiene i suoi incollati agli avversari (21-23). Primo tempo di Volpe e la Conad pareggia (23-23). Set e match point per Prata (23-24), che chiude l’incontro con il muro su Cantagalli (23-25).

Il prossimo incontro si giocherà il 22 gennaio alle ore 18:00 a Grottazzolina; a sfidare la Conad sarà la Videx Yuasa Grottazzolina.

Conad Reggio Emilia – Prata di Pordenone: 1-3

19-25(25′) , 26-24(31′), 21-25(28’), 23-25(30′).

CONAD REGGIO EMILIA:
Santambrogio n.e, Mariano 10, Perotto 12, Cantagalli M. (L), Sperotto 3 Caciagli ,9 Meschiari -, Cantagalli D. 22, Mian (L),  Elia ,n.e Torchia n.e, Volpe 8, Bucciarelli n.e, Suraci -.

Coach: Luca Cantagalli, Fabio Fanuli.
 
TINET PRATA DI PORDENONE:

Baldazzi 4, Katalan 6, Pegoraro (L), De Angelis (L), De Paola -, Scopelliti 8, Boninfante 5, Bruno n.e, Gutierrez 6, Gambella n.e, De Giovanni -, Bortolozzo 4, Petras 20, Porro 19.

Coach: Dante Boninfante, Samuele Papi

Note Reggio Emilia: ace 4, service error 15, ricezione  56%, attacco 51%, muri 6.

Note Prata di Pordenone: ace 8, service error 13, ricezione 51%, attacco 50%, muri 9.

Fanuli e Santambrogio nel pre partita,la Conad prospetta un match difficile

By | News

Match decisivo per la Conad Reggio Emilia: domenica i ragazzi di Cantagalli devono fare punti, altrimenti rischiano di scendere ancora di più in classifica. Dopo la sconfitta con Lagonegro sono scesi al dodicesimo posto i reggiani, con solamente due punti di vantaggio sui penultimi della classe, ovvero Lagonegro. Al contrario Prata, avversaria del prossimo match, è reduce da una vittoria per 3-1 con Bergamo, nonostante il risultato positivo, si trova ancora fuori zona play off, posto per cui lotteranno i ragazzi di Boninfante domenica 15 alle 18:00 al Bigi.

“Sicuramente questa domenica vedremo una bella partita e una bella pallavolo, perché sia noi che loro siamo due squadre attrezzate. – racconta Fabio Fanuli, assistant coach di Luca Cantagalli – Loro hanno molti ragazzi giovani che affrontano questo campionato per la prima volta, ma lo stanno facendo alla grande. Hanno talento tecnico e fisico; per questo credo che il nostro pubblico, che invitiamo a venirci a supportare, vedrà un bello spettacolo”.

Filippo Santambrogio racconta quali sono gli elementi che più temono i giallorossi dai loro ospiti, squadra che in casa ha un’elevata percentuale di successi, ma non altrettanto si può dire per le trasferte: “Ci spaventa il loro servizio. Hanno dimostrato sia nel girone d’andata, che nella prima parte del girone di ritorno, di avere dei battitori molto importanti, quindi sarà fondamentale contenerli e a nostra volta dare filo da torcere su questo fondamentale. Hanno poi degli ottimi attaccanti, quindi anche la fase di muro e difesa sarà molto importante per provare a contenerli ed imporre noi il nostro gioco. Sarà una battaglia ma noi siamo pronti a scendere in campo, vogliamo far divertire il nostro pubblico”.

La partita verrà trasmessa in diretta streaming su volleyballworld.tv. Per assistere alla gara si potranno acquistare i biglietti direttamente alla biglietteria del PalaBigi di Reggio Emilia che apre un’ora prima dell’incontro.