Category

News

Interviste post test match a Bucciarelli e Perotto

By | News

Ultimo test match per una Conad che ha sofferto la Consar RCM Ravenna nel secondo e terzo set, che hanno infatti chiuso a loro favore i rossoblù; Un match iniziato a favore dei ragazzi di Cantagalli, per poi passare nelle mani dei padroni di casa. Sul finale hanno poi dettato il ritmo i reggiani giallorossi. Allenamento congiunto terminato per 2-2 lo commenta il giovane centrale Nicholas Bucciarelli: “Per noi è stata una partita importante, a muro potevamo fare meglio, abbiamo sporcato molti palloni; anche in attacco sicuramente non abbiamo espresso il nostro miglior gioco, comunque ce la siamo cavata. Ravenna ha difeso tanto ed è riuscita a metterci in difficoltà anche dai nove metri”. 

Il prossimo incontro sarà direttamente in Regular Season che inizierà il 9 ottobre, dove Volley Tricolore affronterà la HRK Motta di Livenza in trasferta a Padova alle ore 18:00: “Siamo pronti al campionato, – continua il centrale Bucciarelli – c’è ancora da lavorare tanto in questa ultima settimana ma noi non molliamo e continueremo a lavorare sodo come abbiamo fatto fin ora”.

“Il match è stato difficile – racconta ai microfoni di Reggio Emilia il brasiliano Luiz Perotto – abbiamo visto belle azioni ma abbiamo anche avuto qualche momento buio; cercheremo di risolvere i problemi in settimana per arrivare pronti al campionato. La ricezione oggi non è andata bene ma con Luca alle redini del team sono certo risolveremo questi tecnicismi che ancora devono rodare, avremo sicuramente bisogno di comunicare di più in campo e di sostenerci a vicenda; abbiamo ancora una settimana intensa da affrontare”.

Si ricorda che la Lega Pallavolo Serie A ha annunciato il posticipo della prima gara di andata tra Reggio Emilia e Motta di Livenza, si giocherà infatti domenica 9 ottobre 2022 alle ore 18:00 alla Kioene arena di Padova.

Ultimo pre season: la Conad pareggia 2-2 a Ravenna

By | News

Ultimo allenamento congiunto quello di Conad Volley Tricolore che affronta i ravennati. Due squadre ambiziose con una panchina molto lunga, ma quella della Consar RCM ha dimostrato grande carisma. Il match finisce in pareggio per 2-2. Prossimo incontro domenica 9 ottobre ore 18:00; posticipata la prima di campionato.

Le squadre: Reggio schiera la diagonale Sperotto-Suraci, Perotto e Meschiari in banda, al centro Elia e Bucciarelli; difende la seconda linea Cantagalli M. Per Ravenna scendono in campo: Coscione, Bovolenta, i centrali sono Arasomwan e Comparoni, in banda Orioli e Pinali; libero Goi.

Apre le danze Meschiari con un rigore (2-1). Allunga Suraci con un ace (4-6); Comparoni non ci sta e mette a segno un primo tempo (5-6). Altro ace del brasiliano Perotto: è parità (11-11). Suraci prova a replicare in battuta ma Coscione smarca Comparoni, match di nuovo in parità sul 14. Il set è ancora in fase di stallo; la pipe dei rossoblù porta le formazioni sul 17-17. Prima Meschiari e poi Perotto i ragazzi di Cantagalli si prendono un break di vantaggio (17-19). Vince il set Suraci con il suo secondo ace (22-25).

Ravenna parte carica il secondo set, trova un buon allungo per 4-1; prova ad accorciare Suraci, ma il suo attacco nei tre metri non basta: Comparoni mette a segno il punto dell’8-3. Pinali usa le mani del muro giallorosso (11-6). Il vicecapitano Sperotto anticipa il gioco del regista avversario e mette a segno sul suo tabellino un monster block (14-10). Reggio Emilia lotta per accorciare il distacco e ci riesce con due punti di Perotto (17-12). Ace di Mancini, Ravenna guadagna dieci set point (24-14). Un errore di Mian concede il set alla Porto Robur Costa (25-14).

Terzo tempo che da ai giallorossi voglia di rifarsi, ci pensano prima Sperotto e poi Perotto con due ace a dettare il ritmo (2-3). La mette a terra l’opposto Suraci e tiene i suoi attaccati ai padroni di casa (6-5). Coscione gestisce molto bene il reparto schiacciatori e permette alla Consar RCM un vantaggio di quattro misure (11-7). Arasomwan picchia dalla zona tre (14-8). Cantagalli chiama tempo e Meschiari reagisce (17-10). Dalla seconda linea trova il buco Orioli (20-12). Di nuovo set point per i rossoblù che conquistano il set con un ace (25-15).

Si gioca il quarto set con Ravenna avanti per 2-1, questa volta provano a condurre i giallorossi (2-4). La coppia Bucciarelli-Sperotto chiude a muro il 4-7. Errore avversario in battuta e poi la chiude Perotto: Reggio si fa sentire (8-10). Ci pensa Suraci a fermare il gioco con un muro e lo imita poi il capitano Elia (9-13). Accorcia Truocchio Rainieri fermando Suraci a rete, ma lo stesso opposto guadagna di nuovo il break di vantaggio con una parallela (14-16). Appoggio perfetto di Torchia e Sperotto apre in banda a Mariano (16-20). Sale Santambrogio e firma l’ace del 16-21. Set point per Volley Tricolore: si prende il secondo set Alberto Elia con una sette (19-25), finisce in pareggio per 2-2

Il prossimo appuntamento è domenica 9 ottobre a Padova contro la HRK Motta Di Livenza alle ore 18:00 per la prima di campionato. La partita è stata posticipata.

Conad Reggio Emilia – Consar RCM Ravenna: 2-2

22-25(22′), 25-14(23′), 25-15(21’), 19-25(24′).

CONAD REGGIO EMILIA:
Santambrogio 1, Maziarz n.e., Mariano 3, Perotto 16, Cantagalli M. (L), Sperotto 2, Meschiari 9, Cantagalli D.n.e., Mian 1, Elia 5, Torchia (L), Bucciarelli 4, Suraci 15.

Coach: Luca Cantagalli
 
CONSAR RCM RAVENNA:

Comparoni 12, Coscione 2, Orto (L), Pol 4, Bovolenta 6, Aramsomwan 10, Pinali 12, Goi(L), Mancini 2, Truocchio Rainieri 6, Orioli 8, Ceban 2, Tomassini 0.

Coach: Marco Bonitta

Note Reggio Emilia: ace 7, service error 8, ricezione 53%, attacco 36%, muri 11

Note Ravenna: ace 6, service error 14, ricezione 52%, attacco 49%, muri 10.

Nicolò Volpe miglior centrale dell’Europeo Under20

By | News

Un altro azzurrino in casa tricolore: Nicolò Volpe, centrale classe 2003 torna a casa con un trofeo, perchè vince l’Europeo Under 20 e viene nominato miglior centrale. 

Nicolò com’è andato il pool che vi ha permesso di qualificarvi in semifinale per poi vincere la manifestazione?

“Ci siamo trovati nel girone più difficile con avversari molto forti, uno più dell’altro, a partire dalla prima partita con la Slovenia. La prima vittoria quella più importante perché ci ha dato la carica da subito. Abbiamo sofferto con la Francia: eravamo avanti ma ci hanno messi in difficoltà in battuta; abbiamo capito come una partita può cambiare anche se sei sopra di due set; il giorno dopo siamo scesi in campo determinati e l’abbiamo chiusa per 3-0 con la Slovacchia”.

Un giorno di riposo e poi sotto con la Serbia, squadra forte fisicamente, primi set tesi e poi dal terzo tempo si è vista una buona pallavolo, i ragazzi di Battocchio avevano già l’accesso alle semifinali matematicamente ma dovevano giocare ancora con la Polonia: “Volevamo dimostrare che eravamo cresciuti nel corso dell’Europeo e giocarcela contro i campioni del mondo senza paura, abbiamo difeso tanto e non abbiamo mollato; andare in semifinale è stata un’emozione unica”.

Hai vinto anche l’EYOF, ormai per te indossare la maglia azzurra è un orgoglio: “E’ stata la prima semifinale europea da titolare che ho giocato, avevo la pelle d’oca; avevamo già affrontato la Bulgaria all’European Youth Olimpic Festival e conoscevamo il loro gioco. La tensione non ha aiutato, ma una volta tolta la pressione abbiamo lavorato bene a muro e in difesa. A fine partita non potevo crederci: avremmo affrontato il giorno dopo la Polonia in finale.

Giocavamo in Italia con 2000 persone che ci sostenevano e altrettante connesse; finale complicata sia fisicamente che mentalmente, venivamo da una vittoria con i polacchi ma questo non voleva dire avere l’Europeo in mano. Noi però abbiamo reagito, volevamo questa vittoria, ci siamo riuniti prima del tie-break e abbiamo deciso di combattere fino alla fine; siamo stati gli ennesimi a vincere un Europeo. Il movimento della pallavolo italiana sta facendo davvero bene e alzare un altro trofeo è la prova che lo sport in questo paese è di altissimo livello”.

L’agnelli Tipiesse si prende la sua rivincita per 0-4

By | News

Secondo allenamento congiunto contro Bergamo, questa volta la Conad Reggio Emilia gioca in casa: sfida importante nella quale i grigioblù cercheranno di rifarsi dopo la sconfitta 1-4 a Bergamo.

Il match termina 0-4 per l’Agnelli Tipiesse Bergamo, con un primo set condotto dagli ospiti che tengono sempre un break di vantaggio; nonostante gli sforzi dei reggiani Bergamo ha la meglio e si porta sul +1 (22-25). Secondo set dominato dagli avversari: parità fino al 10-10 ma poi l’Agnelli Tipiesse scappa e si prende anche il secondo set (22-25). Terzo tempo dominato dagli ospiti: vincono il set con sei punti di vantaggio (19-25). Quarto set vinto ancora da Bergamo (22-25).

Per il primo set scendono in campo i padroni di casa con: Sperotto, sulla sua diagonale l’opposto Cantagalli D., al centro Elia e Maziarz, in banda Meschiari e Perotto, libero Torchia.

Graziosi schiera: Jovanovic, l’opposto Padura Diaz, al centro Cargioli e Copelli; il capitano Cominetti e Mazzon in posto quattro, il libero è Toscani

Parte il match con un attacco di Cantagalli D. ed è parità (1-1). Allungano i bergamaschi che vanno forte (7-10). Due monster block reggiani fermano l’avanzata grigioblù (10-11). Doppio cambio sulla diagonale di Reggio: sale Santambrogio che, su ricezione perfetta di Torchia, offre a Suraci la palla che riesce a chiudere in diagonale stretta (14-17). Ottimo servizio di Maziarz che ottiene l’ace del 15-17. Accorciano i giallorossi e Suraci li porta a -1 (17-18). Copelli si aggiudica il primo tempo del 19-21; Cantagalli D. accorcia (20-22). Lo sforzo di Reggio non basta: chiudono il set gli ospiti (22-25).

Secondo parziale, formazioni invariate e Cantagalli D. sembra inarrestabile: blocca l’Agnelli Tipiesse (6-7). Battuta efficace di Meschiari che obbliga la ricezione di Cominetti a regalare un rigore a Perotto (9-10). Cerca di prendere il largo il regista lombardo, ma Maziarz trova il buco dietro al muro (10-10). Perotto cerca di passare tra le mani del muro ospite ma viene fermato e i grigioblù trovano il +3 (11-14). I ragazzi di Graziosi non mollano, la seconda linea è presente e agguerrita (17-21). Dai nove metri il vicecapitano Sperotto mette in difficoltà la ricezione avversaria e poi Cantagalli D. mette a terra il 19-22. Murato Mariano, salito per Meschiari, garantisce a Bergamo quattro palle set (21-24). L’Agnelli Tipiesse si porta a +2 (22-25).

Terzo set con qualche variazione: sale Mariano per Meschiari. Cantagalli D. accorcia le distanze (2-4). Padura Diaz si fa sentire e con la sua parallela da posto due guadagna ben tre punti di vantaggio (7-10). Sperotto fa punto in battuta e trova il pareggio (10-10). La squadra di capitan Cominetti non vuole replicare il risultato dello scorso test match: è ancora +2 (10-12). Volley Tricolore dice basta: Mariano porta i suoi in testa (13-12). Coach Cantagalli D. ferma il gioco per suonare la carica ai sui (13-16). Mariano trova il mani out (14-19). Doppio cambio ancora: Suraci picchia forte (16-22), ma Cominetti si prende la rivincita (17-23). Suraci ci mette le mani e tenta il recupero a muro (19-24), ma Cominetti dalla seconda linea conquista il terzo set (19-25).

Si gioca lo stesso il quarto set: Reggio varia con Suraci, Mian, Mariano e Santambrogio; mentre Bergamo mette in campo Catone e Baldi. Inarrestabili i ragazzi di Graziosi, Mariano cerca di mettergli i bastoni tra le ruote (2-3). Sorpasso giallorosso: Maziarz mette il turbo dai nove metri e trova un’ace (6-5). Pallonetto di Elia vincente (8-7). Baldi tira a tutto braccio e riporta i suoi in vantaggio (9-12). Prima Mariano e poi Suraci, la Conad accorcia (12-14). Allungano ancora i grigioblù e con un errore di Reggio si portano a +3 (16-19). Suraci trova l’ace sul 20-21. Santambrogio porta le squadre in parità con il muro su Cominetti (21-21). Ancora Suraci dalla seconda linea (22-22). Ace per Cominetti che mette la sua squadra al sicuro con due palle set. Chiude il match un errore di Mian (22-25).

Conad Reggio Emilia – Agnelli Tipiesse Bergamo: 0-4

22-25(26′), 21-25(25′), 19-25(24’), 22-25(23′).

CONAD REGGIO EMILIA:
Santambrogio 2, Maziarz 6, Mariano 7, Perotto 8, Cantagalli M. (L), Sperotto 3, Meschiari 5, Cantagalli D. 22, Mian 1, Elia 5, Torchia (L), Bucciarelli n.e., Suraci 6.

Coach: Luca Cantagalli
 
AGNELLI TIPIESSE BERGAMO:

Copelli 6, Held n.e., Catone 0, Lavorato 0, Cargioli 8, Cominetti 18, Toscani (L), Pahor n.e., Baldi 9, Mazzon 13, Cioffi 6, Padura Diaz 8, De Luca (L), Jovanovic 4.

Coach: Gianluca Graziosi

Note Reggio Emilia: ace 6, service error 14, ricezione  44%, attacco 40%, muri 9.

Note Bergamo: ace 8, service error 9, ricezione 44%, attacco 47%, muri 15.

Il prossimo test match sarà giovedì 29 a Ravenna; l’incontro con Cantù previsto per questo sabato è stato annullato di comune accordo tra le società.

Reggio affronta Bergamo e nel frattempo Volpe gioca l’Europeo Under20

By | News

Primo allenamento congiunto di “ritorno” per la Conad Reggio Emilia: l’Agnelli Tipiesse Bergamo farà visita alla squadra di coach Cantagalli giovedì 22 settembre alle ore 17:00 al PalaEnza di Sant’Ilario.

Dopo la vittoria per 4-1 in casa dei grigioblù i ragazzi di Volley Tricolore sono pronti ad affrontare di nuovo i ragazzi di coach Graziosi. Reggio viene da una scia positiva dopo l’ennesima vittoria contro la Consar RCM Ravenna, mentre Bergamo ha perso solo un test match: quello con Reggio. I lombardi hanno vinto per 3-2 con la Banca Alpi Marittime San Bernardo Cuneo e 3-1 con i Diavoli Rosa Brugherio.

Ricordiamo gli ex del match: a Bergamo si trovano Cominetti, Held, Padura Diaz e Cargioli che hanno tutti indossato la casacca giallorossa.

Mentre la Conad Volley Tricolore continua la sua preparazione atletica il giovane Nicolò Volpe, centrale reggiano per la stagione 2022/2023, si trova a Montesilvano a disputare l’Europeo under 20. Gli azzurrini stanno portando a casa diverse soddisfazioni, dopo aver vinto l’EYOF, hanno regalato al proprio pubblico la vittoria con la Slovenia e con la Slovacchia; unica sconfitta per 2-3 con la Francia.

I prossimi incontri per i ragazzi di Battocchio sono il 21 e il 22 settembre alle ore 20:00 rispettivamente con Serbia e Polonia; successivamente il 24 e il 25 settembre si terranno le semifinali e le finali.

Interviste post allenamento congiunto a Suraci, Mian e coach Cantagalli

By | News

Quinto banco di prova per la Conad Volley Tricolore che continua sulla sua scia positiva: dopo due pareggi con Modena e Brescia, porta a casa tre vittorie con Bergamo, Cantù e proprio ieri, 17 settembre, con Ravenna.

“I test match stanno andando molto bene d’altronde lo dicono i risultati. – commenta l’opposto Antonino Suraci, miglior realizzatore con 17 punti – Siamo tutti molto soddisfatti, anche oggi coach Cantagalli ha saputo dimostrare che siamo una squadra intercambiabile e questo è un grande pregio. Manca ancora qualche allenamento congiunto e poi inizia il campionato che è la parte importante”. 

Suraci, salito in corsa ha aiutato a svoltare la partita; sotto di un set, grazie al suo ingresso, quello di Riccardo Mian e di Romolo Mariano, Reggio ha ribaltato il risultato vincendo: “Sono contento della mia prestazione odierna, il nostro ruolo è quello di essere sempre pronti e utili alla squadra e così è stato. Si è vista qualche ombra nel quarto set ma alla fine siamo riusciti a portarlo a casa e quello è l’importante”.

Esprime la sua gioia per la sua prestazione anche lo schiacciatore Riccardo Mian, che sul suo tabellino ha messo a segno 2 ace, 10 attacchi e 2 muri: “A livello personale sono contento ma quello che ritengo fondamentale è il lavoro di squadra, siamo subentrati a metà del secondo set e abbiamo ribaltato una situazione complicata, perciò siamo contenti del risultato ottenuto”.

Parola al coach Luca Cantagalli: “Il campionato si prospetta di altissimo livello, ci sono più squadre, rispetto allo scorso anno, che punteranno alle prime posizioni della classifica, altrettante si sono rinforzate; sarà dunque importante prepararsi bene. Questa settimana i ragazzi hanno lavorato intensamente e hanno giocato due test match a distanza di due giorni; i ragazzi rispondono bene. Come si è potuto notare ho diverse soluzioni, complice una panchina lunga, chi è entrato oggi ha sostituito egregiamente i titolari, non posso che ritenermi soddisfatto”.

Reggio vince ancora, 3-1 contro Ravenna

By | News

Via al derby emiliano-romagnolo, con la Conad Reggio Emilia che sfida la Consar RCM Ravenna in data 17 settembre al PalaBursi di Rubiera. A vincere l’incontro è Reggio Emilia per 3-1.

Coach Bonitta decide di schierare Coscione, Comparoni, Arasomwan, Pol, Pinali, Ceban e il libero Goi (ex di Reggio Emilia). La Volley Tricolore schiera il sestetto ricorrente negli ultimi test match: Sperotto, Cantagalli, Perotto, Meschiari, Elia, Maziarz e il libero Torchia.

Primo parziale intenso: la parità si protrae fino al 19-20 che permette a Ravenna di scappare e conquistare il set (21-25). Secondo set giocato su azioni prolungate, qualche errore di troppo in battuta per Ravenna lascia spazio ai giovani di Cantagalli di rifarsi; conquistano il secondo set (28-26). Terzo tempo con una Conad inarrestabile, si tengono già dall’inizio del set un buon vantaggio che finisce per farli allungare di dieci misure e permettergli di vincerlo (25-18). Quarto set dominato da Mian e Suraci, lo chiude Reggio e conquista il match per 3-1 (31-29).

Il primo set è combattuto, sul 6-6 è parità. Prova l’allungo Ravenna e trova un break di vantaggio (9-11). Tenta Meschiari di fermare Arasomwan, oggi in campo come opposto, ma il nigeriano fa breccia tra le mani reggiane (12-14). È di nuovo parità sul 17, ma il polacco Maziarz mette a terra il settimo tempo offerto da Sperotto (18-17). I ravennati riescono a scappare mettendo in difficoltà la difesa giallorossa (19-22). Cantagalli cambia la diagonale e inserisce Suraci e Santambrogio, cambio vincente: l’opposto trova uno spiraglio di recupero (21-23). Vince però il set Ravenna (21-25).

Secondo parziale parte in favore degli ospiti (0-4), che continuano su questa scia con il rigore di Comparoni (3-8). Prende l’iniziativa il regista reggiano, mette fine ad un’azione prolungata di seconda intenzione ed accorcia le distanze (8-10). Cantagalli L. sceglie di cambiare qualche elemento: Suraci per Cantagalli D., Mian sale al posto di Perotto e Mariano per Meschiari. Errore in battuta per i rossoblù, Conad sotto di uno (15-16). Trova il pareggio il vicecapitano aggiungendo un ace al suo tabellino personale (17-17).  Ace di Mian e muro di Suraci, primo vantaggio per i ragazzi Tricolore (20-18). Pinali picchia dai nove metri e recupera (21-21). Conduce Reggio ma la Consar RCM non molla; si va ai vantaggi (24-24). Chiude il set Suraci conquistandolo per 28-26.

Cambio in regia giallorossa: sale Santambrogio; il resto della formazione rimane invariata dalla fine del set precedente. Ravenna cambia un elemento: sale Truocchio. Il terzo set lo conduce Suraci (3-1). Grande recupero dei ragazzi di Bonitta, ma l’opposto Antonino Suraci è inarrestabile mette a segno due punti di fila (9-3). Mian oggi ha la mano pesante e gli scappa il secondo ace (12-6). Mantiene un vantaggio di ben nove misure la squadra di capitan Elia (17-8). Sale Bucciarelli e firma il 19-9. Trovano uno spiraglio i ravennati, grazie anche a qualche variazione nella formazione (24-17). Termina il terzo set per 25-18, portando i giallorossi in vantaggio per 2-1.

Torna al centro Arasomwan che trova un primo tempo vincente (0-1). Sblocca Mariano il pareggio del 4-4 con un attacco dalla zona quattro (5-4). Provano a scappare i giallorossi ma la squadra di coach Bonitta vuole tornare in parità (10-9). Mariano buca la difesa con il suo attacco punto (11-10), successivamente Suraci alimenta il tifo dagli spalti con due ace (13-10). Tiene il vantaggio Reggio Emilia e allunga (17-14). Usa la furbizia Mariano e gioca un pallonetto dietro al muro scoperto (21-19). Cerca il vantaggio la Porto Robur Costa 2030 e lo trovano con un muro su Suraci (22-23). Reggio conquista una palla set (25-24). Il pareggio si prolunga ai vantaggi (26-26) e ancora per due misure (28-28). Dalla seconda linea guadagna un altro punto break Mian (30-29) e a chiudere il set è un errore rossoblù (31-29).

Il prossimo allenamento congiunto sarà giovedì 22 settembre a Sant’Ilario al PalaEnza alle ore 17:00, per il “ritorno” con l’Agnelli Tipiesse Bergamo

Conad Reggio Emilia – Consar RCM Ravenna: 3-1

21-25(26′) , 28-26(27′), 25-18(22’), 31-29(34′).

CONAD REGGIO EMILIA:

Santambrogio 1, Maziarz 6, Mariano 14, Perotto 4, Cantagalli M. (L), Sperotto 4, Meschiari 3, Cantagalli D. 4, Mian 14, Elia 2, Torchia (L), Bucciarelli 4, Suraci 17.

Coach: Luca Cantagalli
 
CONSAR RCM RAVENNA:

Comparoni 9, Coscione 5, Orto (L), Pol 8, Aramsomwan 10, Pinali 24, Goi(L), Mancini -, Truocchio 2, Rossetti n.e, Ceban 4, Capiozzo 0, Tomassini 0.

Coach: Marco Bonitta

Note Reggio Emilia: ace 7, service error 23 , ricezione  40%, attacco 44%, muri 6

Note Ravenna: ace 4, service error 18, ricezione 27%, attacco 43%, muri 6

Fattoria Italia è il nuovo sponsor di Volley Tricolore

By | News

Conad Reggio Emilia può contare su uno sponsor in più, perché Fattoria Italia si aggiunge ai supporter gallorossi: “La società sta facendo un grandissimo lavoro per il territorio, è un piacere dunque accompagnarli e cercare, per quanto possibile, di affiancarli in questo percorso”. Queste le parole dell’amministratore delegato Matteo Cugini; Fattoria Italia è il gruppo che racchiude moltissime aziende del territorio reggiano che lavorano nella food industry da decenni e questo senso di appartenenza alla terra accomuna l’azienda alla società sportiva.

La Conad Volley Tricolore non può dirsi che contenta di avere un nuovo sponsor affezionato ai valori in cui la società giallorossa ripone fiducia.

In foto i giocatori Mian e Sperotto insieme all’allenatore Luca Cantagalli e al Direttore Generale Loris Migliari in visita da Fattoria Italia, luogo in cui Matteo Cugini (in foto) ha illustrato la nascita e la crescita della sua società, ha chiuso il suo discorso riponendo fiducia in questa partnership.

Interviste post allenamento congiunto a Sperotto e Torchia

By | News

Altra vittoria per la Volley Tricolore Reggio Emilia che si aggiudica il test match contro Cantù per quattro set a zero: “Oggi è stato un buon test, venivamo da quello con Bergamo dove il livello era molto alto, ma anche oggi abbiamo fatto fatica perché il test era di alto livello nonostante qualche assenza degli ospiti” racconta il vicecapitano Lorenzo Sperotto. 

“Ogni allenamento in questo periodo è fondamentale, aggiungiamo qualche mattoncino in più e la nostra prestazione cresce di volta in volta. – continua il palleggiatore – Abbiamo confermato che la battuta è un potenziale che possiamo sfruttare a nostro vantaggio: quando si riesce a costringere la ricezione avversaria lontano da rete è sicuramente un punto a nostro favore”.

Si avvicina la prima partita di campionato in programma per il 9 ottobre, match che vedrà la Conad in trasferta a Padova per sfidare la HRK Motta di Livenza: “Oggi è andato bene l’allenamento. – Racconta Ernesto Torchia, libero della formazione giallorossa – Risultato confortante e ottime prestazioni, abbiamo portato in campo ciò su cui abbiamo lavorato in palestra, ma sappiamo che dobbiamo ancora perfezionare alcuni meccanismi. Il campionato? Ci sentiamo in forma, nonostante il lavoro in sala pesi impegnativo e la stanchezza accusata, non vediamo l’ora di cominciare. Vogliamo farci trovare pronti per la prima partita dell’anno e siamo sulla strada giusta, quindi continuiamo così”.

Il prossimo allenamento congiunto si terrà sabato 17 settembre al PalaBursi di Rubiera, palestra che ospitava i reggiani la scorsa stagione. Al match in programma per le ore 17:00 sarà ancora possibile abbonarsi. Si ricorda che sul nostro sito www.volleytricolore.it sono indicati i prezzi e i contatti telematici per prenotare l’abbonamento.

Reggio Vince ancora: 4-0 con Cantù

By | News

 

Oggi, 14 settembre, scende in Campo la Conad per il suo quarto allenamento congiunto al palazzetto dello sport di Castelnovo di Sotto per sfidare la Pool Libertas Cantù. Il match termina al quarto set per 4-0 in favore di Reggio Emilia.

Parte il match con schierati i sestetti iniziali che vedono per i giallorossi Sperotto, Cantagalli, Meschiari, Perotto, Maziarz, Elia e il libero Torchia; mentre i canturini schierano Gianotti, Gamba, Ottaviani, Auguenier, Mazza, Galliani e il libero Picchio.

Primo set al cardiopalma: le due squadre avanzano punto a punto, tengono salda ogni difesa e cercano di variare più possibile i colpi per portarsi in vantaggio. Allunga la Conad che è inarrestabile, chiude 25-15. Secondo set intenso: i biancoverdi vogliono il pareggio. Fino alla fine nessuno prevale, più una squadra cerca l’allungo, più gli avversari difendono qualsiasi pallone, si va infatti ai vantaggi e si chiude il set con un errore di Cantù (26-24). Terzo tempo che segna la rimonta canturina, ma sale di nuovo Mian a ribaltare il risultato, chiude lui il set con il suo terzo ace (25-23). Quarto parziale lascia spazio alla Libertas di rifarsi ma non basta: il set è ancora una volta dei giallorossi (25-22).

Parte in leggero svantaggio la Conad Volley Tricolore sotto per 3-4, successivamente subisce la diagonale di Gamba che porta gli ospiti sul +2 (4-5). La squadra di Denora mantiene il ritmo e mette la squadra reggiana a dura prova (6-7), ma l’ace del polacco Maziarz ribalta la situazione (9-7). Cantagalli regala un monster block al suo pubblico, per l’occasione infatti numerose società sportive del territorio si sono recate in palestra (15-11). Cambio in regia: sale Santambrogio che sceglie Meschiari per la firma del 18-14 con un pallonetto. Mian, entrato al posto di Cantagalli D., trova ben tre punti: prima gioca sulle mani del muro e poi guadagna due ace (24-15). Perotto chiude il set con un rigore per 25-15.

Il secondo set si gioca con le formazioni invariate, avanti Reggio per 4-3. Cantù non ci sta e si porta in vantaggio di un break (7-9). Capitan Elia prende le redini a muro e trova la parità (10-10). Reggio soffre ma l’opposto figlio d’arte suona la carica dai nove metri (13-13). Santambrogio legge perfettamente il muro e lascia Mian, salito per Sperotto, a muro a zero (17-17). Il pareggio si protrae per tutto il set, finché Perotto non porta i suoi in vantaggio (23-22), ma la squadra di capitan Monguzzi recupera e si prende una palla set di vantaggio (23-24). Pareggio ancora, si va ai vantaggi con Volley Tricolore al comando. Si chiude ancora una volta per i reggiani il set (26-24).

Apre il parziale la Conad avanti per 1-0, Torchia costretto ad alzare due palloni a Cantagalli D., permettendogli di aggiungere due punti sul suo tabellino (4-1). I biancoverdi provano il recupero (7-2) e lo trovano lungo il match (10-9). Trova finalmente l’allungo la squadra di Denora, a muro sporca molti palloni (13-14), ma il muro Elia-Cantagalli D. blocca l’avanzata canturina (14-14). Un calo dei giallorossi crea spazio agli ospiti per avanzare, ma Mariano tenta di accorciare con un ace, lasciando ancora i canturini ad un break di vantaggio (18-20). Cambio azzeccato in regia: Santambrogio regala un ace (22-21). Mian on fire, si prende il terzo set con un ace a tutto braccio (25-23).

Si gioca lo stesso il quarto set: in campo per Reggio Santambrogio, Mian, opposto, Meschiari, Mariano, Bucciarelli, Maziarz e come libero Torchia; Denora aggiunge Rossi, Rota, Compagnoni e capitan Monguzzi. Rota da del filo da torcere dalla battuta (5-5), Meschiari poi gioca d’astuzia (6-5). Lo imita Santambrogio che di seconda intenzione spiazza il muro avversario (7-6). Le squadre si imitano con 10 punti pari; il regista smarca ancora una volta Mian (13-13). Vantaggio per gli ospiti, accorcia Mariano con un attacco da posto quattro (16-17). Ace del palleggiatore milanese, allunga per due misure (20-18). Primo tempo del polacco Maziarz chiude il set per 4-0 (25-22).

Conad Reggio Emilia – Pool Libertas Cantù: 4-0

25-15(21′), 26-24(29′), 25-23(29’), 25-22(22′).

CONAD REGGIO EMILIA:
Santambrogio 3, Maziarz 6, Mariano 5, Perotto 11, Cantagalli M. (L), Sperotto 0, Meschiari 7, Cantagalli D. 16, Mian 14,  Elia 9, Torchia (L), Bucciarelli 4, Suraci n.e.

Coach: Luca Cantagalli
 
POOL LIBERTAS CANTU’:

Gianotti 5, Monguzzi 4, Gamba 9, Ottaviani 11, Auguenier 13, Mazza 4, Rota 2, Rossi 1, Galliani 7, Compagnoni 4, Picchio (L).

Coach: Francesco Denora

Note Reggio Emilia: ace 8, service error 17, ricezione  57%, attacco 55%, muri 10

Note Cantù: ace 3, service error 16, ricezione 49%, attacco 52%, muri 8