Città di Castello non perdona: l’avversario play-off sarà Molfetta

By 24 Marzo 2013News

Gherardi SVI Città di Castello-Conad Reggio Emilia 3-1 (25-23, 18-25, 25-21, 29-27)
Gherardi SVI Città di Castello: Franceschini 8, Fromm 11, Carminati 6, Lensi (2° L), Grasso, Massari 9, Visentin 2, Sartoretti, Rosalba 2, Piano 7, Van Walle 25, Braga 2, Tosi (L). All. Radici
Conad Reggio Emilia: Luppi ne, Grassi, Grassano 1, Orduna 2, Goi (L), Tondo 2, Pellegrino 11, Barbareschi 7, Diachkov 15, Biribanti 20, Castellani (2° L), Groppi, Pagni 8. All. Cantagalli
Arbitri: Spinnicchia e Perri
Durata: 27′, 26′, 29′, 35′. Tot. 1h57′
Note Città di Castello: ace 7, service error 14, muri 13, ricezione 56%, attacco 43%.
Note Conad: ace 7, service error 14, muri 4, ricezione 64%, attacco 47%.

Città di Castello non perdona, e una Conad un po’ azzoppata cede 3-1 e chiude al nono posto.
E’ questo il sunto dell’ultima giornata di regular season al Pala Ioan, con il verdetto più importante che dice che l’avversario nei quarti di finale play-off dei giallorossi sarà l’Exprivia Molfetta.
Si parte già domenica 31, giorno di Pasqua, con gara-2 in programma al Pala Bigi.
Si comincia da gara-2 in quanto la prima sfida viene vinta d’ufficio dalla miglior classificata, nella serie al meglio delle 5 gare.
Un avversario certamente fortissimo, anche se la Conad in questi play-off vuole divertirsi.
E vedere cosa si può combinare…

LA PARTITA DI CITTA’ DI CASTELLO

Ci vuole una vittoria da 3 punti alla Conad per scavalcare Ortona ed ottenere l’ottavo posto che consentirebbe l’abbinamento con Sora.
Reggio Emilia deve rinunciare a Oreste Luppi, così al centro comincia la coppia Pagni-Tondo, con Orduna-Biribanti, Barbareschi-Grassano e Goi libero.
Città di Castello risparmia solo Fromm per Carminati, per il resto ci sono tutti i big con Rosalba in banda, Visentin al palleggio, Van Walle opposto, Piano-Braga al centro e Tosi libero.
La partenza dei tifernati è migliore di una Conad che soffre a muro ed è sempre sotto nel punteggio.
Nel finale la verve di Biribanti riapre una speranza, ma Castello chiude 25-23.
A questo punto la Conad non può più perdere set se vuole raggiungere l’obiettivo, Cantagalli inserisce Diachkov per Grassano e la risposta dell’ucraino è ottima.
E’ un set dominato dai giallorossi, che chiudono 25-18 con percentuali altissime in attacco.
La chiave diventa così il terzo set, che Reggio approccia al meglio.
Avanti di 2 al primo stop tecnico, prima di un parzialone per gli umbri, trascinati dall’ingresso di Fromm.
E’ 16-12 al secondo stop, la chiusura è di Van Walle (25 punti) per il 25-21 che scrive già la parola fine.
Nel quarto set c’è spazio per un ottimo Pellegrino, la Conad arriva anche ad un passo dal tie-break, ma dopo aver sprecato set-ball, cede 29-27 per la gran chiusura con vittoria della formazione promossa in A1.
Per l’altra, gustatevi i play-off al via domenica.

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress