CONAD, DOMANI SERA GARA-2 CONTRO SPOLETO: AL PALABIGI VOGLIAMO LA PELLE D’OCA

By 31 Marzo 2017News

LA CONAD SOGNA LA “BELLA” PER GIOCARSI LA SEMIFINALE PLAYOFF: DOMANI SERA ALLE 20,30 GARA-2 DEI QUARTI CONTRO SPOLETO. SERVE UNA VITTORIA A TUTTI I COSTI
KODY E SCALTRITI SUONANO LA CARICA: “POSSIAMO FARCELA, MA VOGLIAMO UN PALABIGI DA PELLE D’OCA COME FU L’ANNO SCORSO”.
COACH PUPO DALL’OLIO SOGNA L’IMPRESA: “LORO HANNO DIMOSTRATO DI AVERE QUALCOSA IN PIU’, MA LA FAVOLA DI DAVIDE CONTRO GOLIA ESISTE PER ESSERE RACCONTATA…”. 

Riccardo Scaltriti suona la carica, ormai sono proverbiali i suoi appelli: vuole sentire la pelle d’oca

Una gara da dentro o fuori. Senza dubbio, fin qui, la partita più importante della stagione della Conad che domani sera alle 20,30 ospita Spoleto al PalaBigi per gara-2 dei quarti di finale PlayOff Promozione di Serie A2 UnipolSai. Per conquistarsi la “bella” (che eventualmente si disputerebbe mercoledì a Spoleto) e continuare a sognare la semifinale occorre a tutti i costi una vittoria in virtù della sconfitta subìta in Umbria domenica scorsa per 3-0. La Monini è la vera bestia nera del Volley Tricolore che ha sempre perso e sulla bilancia contano soprattutto le tre sconfitte in altrettanti match in questa stagione: i due di regular season che Spoleto ha chiuso indiscutibilmente al primo posto del girone blu. Nella pool promozione invece ha finito al 4° posto e ha racimolato gli stessi punti della Conad (se non si contano quelli portati in dote dalla prima fase). Questa lieve flessione lascia ben sperare anche se gli umbri sono una compagine fortissima e sulla carta superiore avendolo dimostrato. Ma come ha detto coach Pupo Dall’Olio durante la settimana ai suoi ragazzi, la favola di Davide contro Golia è fatta apposta per essere raccontata. La pressione è in gran parte sulle spalle di Spoleto che ha obiettivi dichiaratamente ambiziosi, mentre Reggio ha già conquistato l’obiettivo PlayOff; ma la fame si sa, vien mangiando e togliersi un ulteriore sfizio per eguagliare anche la semifinale della stagione scorsa fa certamente gola a capitan Silva e compagni che ci proveranno fino alla fine.

Qui Spoleto Punti deboli la squadra di coach Provvedi (vecchia conoscenza emiliana in quanto ha allenato in passato anche Formigine in A2) ne ha pochi. Quelli di forza sono invece facilmente individuabili: uno di questi è sicuramente l’opposto classe ‘91 Michele Morelli, mattatore di gara-1 con 21 punti. Ma la vera spina nel fianco reggiano guardando a domenica scorsa è stato il reparto centrale: il giovane ’93 Federico Bargi, ex Cantù e l’esperto classe ’89 Matteo Zamagni, protagonista della promozione dalla B1 alla A2 con Spoleto, hanno fatto vedere tutta la loro qualità in gara-1. Poi ci sono i martelli: la vecchia conoscenza della Conad Matteo Bertoli e l’ex Sora Romolo Mariano che seppur non siano stati brillantissimi domenica scorsa – soprattutto per merito del muro-difesa reggiano – sono sempre molto pericolosi. In seconda battuta pronto ad entrare dalla panchina per dare loro il cambio c’è il brasiliano Joventino. Ciliegina sulla torta il veterano Natale Monopoli che all’età di 41 ha ancora un fisico eccelso e una regia sapiente: è lui il valore aggiunto di Spoleto. E in quanto veterano sa bene che aver sempre vinto durante questa stagione contro la Conad potrebbe far abbassare la guardia e dunque il capitano tiene alta la concentrazione: “Anche in casa nostra Reggio Emilia ha dimostrato di essere una ottima squadra – le sue parole – ecco perchè ci stiamo allenando sui dettagli che potrebbero fare la differenza sabato e stiamo studiando i nostri avversari il più a fondo possibile. Chiaramente siamo molto carichi perché vincere a Reggio ci consentirebbe di arrivare alla semifinale con una settimana piena di lavoro per prepararla. Però pensiamo una gara alla volta, se non dovesse andare bene saremo pronti a giocarci il tutto per tutto mercoledì prossimo”. 

La Conad si aggrappa al suo re: Kody è chiamato a macinare e trascinare la Conad

Qui Conad A chi si dovrebbe aggrappare per sperare nella rimonta se non a lui. Il talento e i numeri di Yvan Arthur Kody sono quelli che fanno avere ottimismo a Reggio Emilia. Il re dei cannonieri della A2 suona la carica: “Questa è la partita più importante della stagione. Dobbiamo vincere per forza, dovremo essere bravi soprattutto a livello di mentalità. Devono aiutarci anche coloro che sono in panchina durante il match e il pubblico, per sostenerci. Spoleto è forte, noi abbiamo evidenziato dei piccoli difetti, ma per giocarcela dobbiamo metterci qualcosa in più. Servirà lucidità e giocarcela punto dopo punto. Ce la possiamo fare. Spoleto la nostra bestia nera? Se spingiamo di più ce la possiamo fare, sono molto fiducioso. La mia stagione migliore visto anche il primo posto nella classifica marcatori? Ci proverò, ma sono umano e ogni tanto può capitare che faccia male. È una bellissima stagione per me sicuramente, ma per me l’importante è la squadra. Si vince col gruppo e non solo coi singoli”.

Gli occhi della tigre ce li mette Riccardo Scaltriti: “Non si sa mai che si tratti della prima volta di batterli… In settimana abbiamo dimostato di tenerci parecchio allenandoci a mille. Questa è una gara da dentro o fuori. Abbiamo tenuto alto il morale e siamo davvero carichi. Ci portiamo dentro la rabbia di non aver vinto nemmeno un set in gara-1 e che vogliamo trasformarla in agonismo positivo. Più carica o più tensione? C’è più carica, Spoleto è la squadra che ha più da perdere, noi ce la giochiamo anche se ci piacerebbe fare questo regalo agli aficionados, alla città e al pubblico in generale. Vogliamo vincere per loro, ma devono aiutarci. Ho avuto la fortuna di giocare ai playoff anche l’anno corso, ho ancor la pelle d’oca a pensare ai quarti contro Civita Castellana dove c’erano tantissime persone. Era una bolgia da brividi. I nostri tifosi non si sono mai tirati indietro quando sono stati chiamati in causa. Non hanno scuse, li aspettiamo al PalaBigi”.

Biglietti In occasione di questa partita di PlayOff, il ticket intero costerà 10 euro. Il ridotto con tutte le categorie annesse costerà 7 euro. Mentre per fare un “regalo” agli abbonati della stagione, chi presenterà la card dell’abbonamento pagherà 7 euro, senza distinzione di gradinata o tribuna. Lo stesso prezzo anche per gli abbonati dell’Ac Reggiana in virtù della collaborazione stretta con la società granata. La biglietteria del PalaBigi aprirà alle ore 19 di domani.

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress