CONAD KO 3-0 A SANTA CROCE

By 15 Marzo 2017News

I LUPI ULULANO FORTE E SCONFIGGONO 3-0 LA CONAD CHE NON RIESCE A INTASCARE IL PUNTO UTILE PER ACCEDERE AI PLAYOFF ARITMETICAMENTE
DENNIS E COLLI FONDAMENTALI PER SANTA CROCE, KODY AL DI SOTTO DEGLI STANDARD (9 PUNTI) E’ LA FOTOGRAFIA DI UNA SERATA STORTA PER REGGIO
ORA E’ TUTTO APERTO: POTREBBE NON BASTARE UN PUNTO, CON LA CALCOLATRICE CHE POTREBBE FARE QUALCHE SCHERZETTO… CONTRO AVERSA LUNEDI’ AL PALABIGI SERVIRA’ VINCERE PER FUGARE OGNI DUBBIO 

La delusione della Conad al PalaParenti dopo la sconfitta

I Lupi ululano e la Conad esce sconfitta dal PalaParenti con un 3-0 netto nella 9^ giornata, nonché 4^ e penultima di ritorno, della pool promozione del campionato di Serie A2 UnipolSai. Santa Croce ha dominato il match mostrando tutta la rabbia e la determinazione volta a conquistare i playoff che sarebbe davvero un mezzo miracolo, arrivando da una galvanizzante impresa contro Spoleto che ha dato quella spinta in più. Il Volley Tricolore ha faticato ad entrare in partita e ha combattuto veramente solo nel secondo set dove è arrivata a soli tre punti nel parziale. I 9 punti di Kody, molto al di sotto dei suoi standard, è la fotografia di una serata storta per i reggiani. Dall’altra parte Dennis e Colli hanno menato a tutta siglando 13 punti ciascuno, ma anche Guimaraes è andato in doppia cifra con 10 punti. Il punto per i reggiani al fine di staccare il pass playoff prima di questa partita non è arrivato. E potrebbe non bastare nell’ultimo turno. La Conad per essere sicurissima dovrà almeno guadagnare due punti contro Aversa lunedì sera nel posticipo alle 20,30 al PalaBigi, altrimenti dovrà ricorrere alla calcolatrice: tra Reggio Emilia, Tuscania, Mondovì, Civita Castellana e Santa Croce (che ora ci crede fortemente) è tutto ancora in gioco e può succedere qualunque cosa. La truppa di coach Dall’Olio dovrà essere però brava soprattutto dal punto di vista psicologico a non sottovalutare la partita contro il Sigma Aversa che seppur sia già estromessa dalla lotta, non regalerà nulla e onorerà giustamente fino in fondo il campionato. 

Dennis è stato un’autentica spina nel fianco della Conad

La partita Santa Croce si porta a casa il primo punto della partita con un muro di Dennis su Norbedo, ma la Conad fa capire che sarà una battaglia, con Kody e Dolfo che scaricano due saette nel campo toscano: 4-4, avvio di set equilibrato. La Kemas trova il primo break allungando sul +7: 11-4, forte di una determinazione di chi sa che deve vincere a tutti i costi, grazie anche ad un ottimo turno in battuta di Elia. Prova a tornare sotto Reggio sempre con Kody e le pi

Federico Rossatti prova un attacco

pe di Dolfo, ma i Lupi restano sul massimo vantaggio: 15-7. E poi allungano ancora addirittura sul +9: 19-10. Reggio pecca ancora una volta sull’approccio alla gara. Lupi che si portano poi sul 23-13, grazie ai colpi di Dennis e dell’ex Benaglia che mura Dolfo: per Reggio ci vuole un miracolo. Poi Colli schiaccia il colpo del 25-15: 1-0 per Santa Croce.

Primo punto del secondo set che lo mette a segno Guimaraes per Samta Croce, ma la Conad spinta da capitan Silva vuole dare battaglia: 1-4 il parziale in avvio, con due ace di fila di Cargioli. Si rifà sotto la squadra di casa con le bordate di Dennis, ma Reggio resiste coi soliti Kody e Dolfo: 5-7. I Lupi però spingono e rispondono bene a muro, agguantando il pari: 8-8. E poi va addirittura sopra: 11-10, scatenando il tifo infernale degli ultras del PalaParenti. Ma la Conad non ci sta, capisce che è fondamentale questo set e combatte punto a punto portandosi poi sul 13-15. Ma i toscani hanno il coltello tra i denti e riprendono i reggiani: 17-17. E nel momento clou, la Kemas va sul 21-18 complice qualche errorino di troppo di Reggio. La Conad prova a ridurre il gap con un primo tempo di Norbedo, ma Santa Croce guadagna comunque il 23-20. Kody e Norbedo portano Reggio a rosicchiare un punticino, ma poi Cargioli sbaglia l’attacco e i toscani si mettono in tasca anche il secondo set per 25-22: 2-0. 

Norbedo in primo tempo

Benaglia mette a segno il primo punto del terzo set, Santa Croce infila un punto dopo l’altro e porta il punteggio su 5-0. Coach Dall’Olio ricorre al doppio-cambio, salgono Beccaro e Rossatti per Kody e Soli. Dolfo segna per la Conad  ma i giallorossi inseguono a -4. Primo tempo di Cargioli che manda in battuta Dolfo, ancora Antonio Cargioli che segna per la formazione di Reggio Emilia. Dennis al servizio, attacco di Bevilacqua giudicato out ma arriva la richiesta di verifica al check, decisione arbitrale confermata e punto assegnato a Santa Croce. 13-5, cambio nelle file reggiane, esce Bevilacqua e torna in campo Silva. Dennis guadagna punti per la squadra di casa che incrementa il vantaggio portandolo a +8.  Timeout per il Volley Tricolore, il gap accumulato sembra incolmabile, le squadre tornano in campo ed arriva l’ace di Kody. Ace anche per Santa Croce firmato Ciulli. Guimaraes al servizio sul 22-12, palla a Dennis e punto per la Kemas Lamipel.  Primo match-ball per i padroni di casa annullato da Silva ma Colli chiude il set a 25-14. Santa Croce conquista la vittoria per 3-0.

Il tabellino

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE 3
CONAD VOLLEY TRICOLORE REGGIO EMILIA 0
(25-15; 25-22; 25-14)

SANTA CROCE: Elia 6, Guimaraes 10, Ciulli 4, Colli 13, Benaglia 7, Dennis 13. Libero: Bonami e Taliani. Non Entrati: Da Prato, Mazzone, Del Campo, Tamburo, Bonetti, Puccetti. Allenatore: Bertini.
REGGIO EMILIA:  Norbedo 4, Soli , Dolfo 6, Cargioli 6, Beccaro1, Kody 9, Rossatti 1, Silva 3, Scaltriti, Bevilacqua . Libero: Morgese. Non Entrati: Suljiagic.  Allenatore: Dall’Olio.
Arbitri: Saltalippi e Brancati.
Note: Durata set: 23′, 30′, 24′ totale:  1h 16′. Santa Croce ace 5, errori battuta 13, muri 10, errori avversari 22. Reggio Emilia ace 4, errori battuta 10, muri 1, errori avversari  21. Spettatori: 540.

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress