Conad, quanto sei bella: vittoria chiave a Matera

By 1 Marzo 2015News

Catellani e Kody lottano sul palloneDomar Matera-Conad Reggio Emilia 2-3 (19-25, 25-15, 25-23, 22-25, 13-15)
Domar Matera: Pinelli, Calitri (L), Cernic ne, Joventino 21, Sesto 5, Zamagni 12, Bortolozzo 16, Villena 12, Lapacciana ne, Suglia, Lo Bianco 2, Monteleone ne. All. Mastrangelo
Conad Reggio Emilia: Della Corte 15, Catellani (L), Di Franco ne, Bertoli 16, Guemart 3, Tiozzo 11, Tondo 20, Bucaioni 1, Kody 4, Benaglia, Giglioli 12, Allesch ne, Morgese. All. Cantagalli
Arbitri: Somansino e Merli
Durata: 24′, 24′, 27′, 30′, 17′. Tot. 2h02′
Note Matera: ace 3, service error 10, muri 12, ricezione 43%, attacco 42%
Note Conad: ace 4, service error 20, muri 14, ricezione 60%, attacco 46%

Una Conad sempre più bella vince anche a Matera, piegando al tie-break una diretta rivale nella corsa ai playoff e firmando una delle vittorie più emozionanti della stagione.
Il terzo successo nelle ultime quattro gare è pesantissimo per ottenere l’obiettivo playoff, ma non è ancora fatta.
A tre giornate dal termine della regular season, sono tre le lunghezze di vantaggio su Castellana Grotte. E sabato sera al Pala Bigi, arriverà proprio la Materdominivolley.it per lo scontro della verità.
Prima, però, c’è da rivivere la grande battaglia del Pala Sassi, nella quale la squadra di Luca Cantagalli è stata capace di rimontare dallo svantaggio di 2-1 per prendersi una vittoria splendida.

LA PARTITA

Non ci sono novità nei sestetti di partenza, con coach Vincenzo Mastrangelo che schiera Suglia e Joventino in banda, Villena opposto al regista Pinelli, Zamagni e Bortolozzo al centro, Calitri libero.
Anche per Cantagalli la stessa squadra che ha battuto Cantù, con Bucaioni confermato al palleggio in diagonale con Della Corte, Bertoli e Tiozzo coppia in posto 4, Tondo e Benaglia centrali con Catellani libero.
E la Conad parte forte, fortissimo, trascinata da un Tondo ancora formato gigante.
Il leccese sarà ancora l’MVP con 20 punti, ma è una grande prova di squadra quella che porta al 19-25 che vale lo 0-1.
Non è però tutto così semplice, e allora ecco che la reazione della Domar è veemente e la Conad, un pò come nella trasferta di Vibo, molla gli ormeggi nel secondo parziale, perso a 15.
Entra Giglioli per Benaglia, il centrale ligure fa molto bene per tutto il corso del match, ma anche nel terzo set i giallorossi devono inseguire e, nonostante la rimonta nel finale, cedono in volata: 25-23.
Nel sestetto del quarto set viene proposto quindi capitan Guemart, la Conad lotta punto su punto, si trova sotto sul 21-19 materano e soffre, ma alla fine la spunta portando tutti al tie-break: 22-25.
E nel quinto e decisivo set succede di tutto, con Reggio sempre avanti di un punto break e capace di chiudere sul 13-15.