COPPA ITALIA: VINCE PIACENZA SU REGGIO AI QUARTI DI FINALE

By 17 Gennaio 2019Senza categoria

Lo  spettacolo di stasera al Pala Banca di Piacenza vede vincitrice la Gas Sales, 3 a 0 contro Conad Reggio. Una pallavolo giocata un po’ ad alti e bassi, ma che al terzo set lascia col fiato sospeso. Parlano chiaro i parziali (25-20, 25-23, 25-21): quello di stasera era un match equilibrato, dove Piacenza ha avuto la meglio, ma Conad può dirsi soddisfatta della prestazione.

Conad parte decisa fin dai primi punti, specialmente in attacco, ma Piacenza non si lascia intimidire. Dopo una prima fase punto a punto, ecco il primo sorpasso di Gas Sales (6 a 4 per Piacenza). Un vantaggio di pochi punti, mentre i due schiacciatori Fei e Bellei rispondono colpo su colpo. Il vantaggio continua, pur con qualche errore al servizio che lascia a Conad un po’ di respiro. Yudin chiude un attacco diagonale ed è punto secco, seguito dal muro su Benaglia: Piacenza si impone 13 a 9 su Reggio, e Mastrangelo chiama time out. Conad torna sui binari, con anche un piccolo aiuto da Tondo che manca completamente un pallonetto, ma che si rifà all’attacco successivo: 14 a 12 per Piacenza. Gas Sales inizia a pagare care le imprecisioni in difesa, regalando a Reggio molte opportunità di costruire bene l’azione. Dopo un primo tempo di Benaglia, capitan Fei torna a farsi sentire in attacco. Sul 18 a 15 per Piacenza, Mastrangelo chiama il secondo time out. Un muro invalicabile di Sesto porta un po’ di verve in campo, ma il lungolinea di Yudin arriva sulla spalla di capitan Fabroni e la palla finisce fuori. Dopo un ace di Beltrami e un muro doppio su Bellini, il tabellone segna 22 a 17 per la squadra in casa. L’attacco di Yudin non passa una volta oltre il muro reggiano, ma la seconda sì. Il set 1 si chiude con un errore di Bellini in battuta.

Il secondo set inizia con un implacabile Yudin in attacco, e Fei non è da meno. Piacenza s’impone su Reggio fin da subito, ma Conad non molla la presa. Il set prosegue ad alti e bassi: attacchi incredibili e azioni pulite, alternate da imprecisioni in difesa o errori al servizio. Dopo due errori in battuta da ambo i lati del campo, un primo tempo di Benaglia conferma porta il punteggio alla parità. Ace di Bellini: Reggio passa in vantaggio 13 a 12. Quando Gas Sales torna in vantaggio di due punti, Mastrangelo chiama l’unico time out a sua disposizione. Un altro ace di Tondo, e il Pala Banca è in delirio. Un recupero di Yurin vicino agli spalti manda la palla fuori banda, ma Reggio perde subito il servizio dopo un attacco di Mercorio. Alessandro ‘Fox’ Fei chiude un’azione lunga, dove Reggio si difende con le unghie e coi denti ma purtroppo non ha la meglio. Il libero Fanuli nulla può contro l’attacco di Bellei, e il servizio va a Fabroni. Il muro di Sesto manda la palla giusto nell’angolo di zona 2: siamo 19 a 16 per Piacenza. Doppio muro sul capitano Fei: Conad si risveglia. Tuttavia Fox non perdona, e nonostante il gioco reggiano inizi a farsi più incisivo, si va al 22 a 19 per Piacenza. Dopo un primo tempo di Benaglia e un alto punto sull’attacco di Bellei, Piacenza chiama time out. Conad raggiunge parità del punteggio: 22-22. Tra le varie battute sbagliate, c’è anche quella di Bellini, che  regala il set point a Piacenza. Il set si chiude con un ace di Tondo.

Inizia colpo su colpo il terzo set. Quando Piacenza comincia già a prendere vantaggio, dopo un attacco di Bellini che finisce tra il muro piacentino e la rete, si arriva al pareggio. Il perfetto equilibrio continua, Piacenza e Conad sono sempre in pareggio. Ad un attacco di Bellei, risponde quello di Yudin. Dopo un perfetto primo tempo di Sesto, Fei attacca sui tre metri l’azione successiva. Paris mette a segno un punto, al secondo tocco, sempre sui tre metri, e Bellini attacca da seconda linea. Conad chiede il videocheck su un attacco di Bellei finito fuori, e lo schermo conferma il punto a Piacenza. È Ippolito con un attacco in diagonale lunga a risollevare gli animi, e la partita prosegue punto a punto con errori al servizio da entrambe le squadre. Al 18 a 16 per Gas Sales, c’è un primo distacco di due punti: Conad chiama time out. Reggio rischia di perdere il ritmo di gioco, Bellini viene murato e la palla finisce a fondo campo. Fei sbaglia il servizio, una buona occasione per risollevarsi. Yudin continua imperterrito a segnare in attacco, fino al cambio con Klobucar: siamo 20 a 17 per Piacenza. Dopo un’azione che sembra infinita, con l’attacco di Mercorio e Fei poi la Gas Sales arriva ai 23. Sul match point, ace di Paris. Ma non è detta l’ultima,il videocheck conferma: palla out, punto a Reggio e Gas Sales chiama time out. L’azione seguente, con un doppio tocco di Ippolito, Piacenza vince anche il terzo set.

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress