DOMANI SERA AL PALABIGI ARRIVA ALESSANO

By 27 Dicembre 2015News

DOMANI SERA L’ULTIMA GARA DELL’ANNO PER SALUTARE CON UN’ALTRA VITTORIA IL 2015: AL PALABIGI ARRIVA L’AURISPA ALESSANO.
SILVA E DOLFO: “IL DIFFICILE VIENE ADESSO, DOBBIAMO GIOCARE CON LO STESSO ATTEGGIAMENTO MOSTRATO CONTRO SORA. ORA CI SERVE CONTINUITA’”.
CONAD IN CAMPO CON IL LUTTO AL BRACCIO PER ONORARE LE SCOMPARSE DELLE MADRI DEL PRESIDENTE BERTACCINI E DEL CONSIGLIERE MIGLIARI

Le braccia al cielo del grintoso Giulio Silva mentre esulta assieme a Morgese e Tondo: un'immagine che ci auguriamo di vedere anche domani sera

Le braccia al cielo del grintoso Giulio Silva mentre esulta assieme a Morgese e Tondo: un’immagine che ci auguriamo di vedere anche domani sera

Dopo la stupenda vittoria del Volley Tricolore, che è valsa tre punti d’oro, di martedì scorso al PalaBigi contro la seconda in classifica Sora, si torna in campo domani sera (ore 20,30) ancora in via Guasco per la 12a giornata di campionato Serie A2 UnipolSai. Ad affrontare gli uomini di coach Cantagalli sarà l’Aurispa Alessano. Gli unici precedenti tra i due club in A2 risalgono alla passata stagione, con la posta in palio spartita: un hurrà ciascuno.

L’obiettivo per la Conad è dare seguito all’impresa della scorsa settimana e salutare il 2015 con un altro successo che significherebbe essere guariti dal periodo negativo.
Per farlo, Giulio Silva e Ludovico Dolfo, tra i protagonisti del trionfo contro Sora, suonano la carica e mettono in guardia i compagni.
“Contro Sora è stato fondamentale vincere – dice un grintoso Silva – Sia per il morale sia per la classifica. Ora la cosa importante è trovare continuità e quindi fare subito punti contro Alessano. Ha ragione il coach Cantagalli che ci ha detto che ora viene il difficile. In effetti battere la seconda in classifica può portare a rilassarsi e a credere di essere forti, invece dobbiamo scendere in campo con lo stesso atteggiamento avuto martedì”.

A fargli eco la banda Ludovico Dolfo, in grande crescita dopo aver sentito molto il periodo-no. “Vincere contro Sora è stata una liberazione. Per tutti, ma soprattutto per me. Andavamo in palestra amareggiati e finalmente siamo riusciti a ritrovare il sorriso. Spero che continueremo così e personalmente devo andare per questa strada. Alessano? Dobbiamo affrontarla con cattiveria e tanta aggressività fin dai primi scambi. Serve questo per dimostrare che abbiamo capito dove andare”.

Il cuore dovrà essere rivolto anche verso il cielo. Prima del match infatti, verrà osservato un minuto di silenzio per ricordare le scomparse delle madri del presidente Giulio Bertaccini e del consigliere Loris Migliari. Un lutto che ha reso triste il giorno di Natale in casa Conad. Per questo, la squadra scenderà in campo con la fascia nera al braccio.

Leave a Reply