LA CONAD ESULTA ANCORA: ANCHE ALESSANO AL TAPPETO

By 28 Dicembre 2015News

LA CONAD CI PRENDE GUSTO: SECONDA VITTORIA CONSECUTIVA E 2015 SALUTATO CON UN BELLISSIMO SUCCESSO. ALESSANO VA AL TAPPETO AL PALABIGI: REGGIO RIMONTA SEMPRE E VINCE AL TIE-BREAK CON UNO STREPITOSO CETRULLO, AUTORE DI 30 PUNTI E CHE SUPERA QUOTA DUEMILA PUNTI IN SERIE A

Un super Leano Cetrullo che stasera ha messo a segno 30 punti, trascinando il Volley Tricolore alla vittoria. E per lui anche un record: 2.002 punti in serie A!

Un super Leano Cetrullo che stasera ha messo a segno 30 punti, trascinando il Volley Tricolore alla vittoria. E per lui anche un record: 2.002 punti in serie A!

Una grande Conad dopo Sora manda al tappeto anche l’Aurispa Alessano (priva del suo miglior opposto, il bulgaro Jeliazkov) al PalaBigi e raccoglie la seconda vittoria consecutiva. Una vittoria sudata fino al tie-break, ma ottenuta con grande carattere contro i salentini, squadra tosta e che non molla mai. Pur senza Kody, impegnato col Camerun, a trascinare il Volley Tricolore ci pensano un grande Cetrullo (30 punti oggi e che ha superato lo straordinario traguardo dei 2.000 punti in serie A), Dolfo (17) e capitan Tondo (19), autori di due prestazioni maiuscole. Reggio saluta alla grande il 2015 e finalmente può sorridere per una guarigione dal periodo no quasi completata.

Il primo punto dell’incontro lo mette giù Alessano, ma Reggio non ci sta e mette a segno un break di 4-0, portandosi sul +3 grazie a un bel pallonetto morbido di Tondo e due muri sempre del capitano assieme a Marchiani. Alessano però torna sotto e si combatte punto a punto (5-5). Poi si scatena con due bordate Leano Cetrullo, che oggi sostituisce Kody impegnato con la sua nazionale nelle qualificazione alle Olimpiadi, e Reggio prova a fuggire sul +2 (10-8). Si continua a combattere su ogni pallone e risultato in grande equilibrio in questo set (14-14). Alessano riesce a trovare un vantaggio di +2, margine che mantiene nella fase cuciale della frazione (17-19), ma tutto è ancora aperto. Ma un attacco mani-fuori di Cetrullo e un grande attacco dalla seconda linea di Dolfo riportano tutto in parità: 19-19. Alessano torna sul +2, ma un primo tempo e un ace di Tondo fanno tornare ancora tutto in gioco: 22-22. La difesa di Alessano regge, poi Cetrullo e Cargioli sbagliano due attacchi e gli ospiti si portano a casa il primo combattutissimo set (22-25).

Alessano comincia subito con un 2-0 nel secondo set, ma Reggio reagisce con gli occhi della tigre e con un grande muro Tondo-Marchiani e un potente Cetrullo confeziona un bel break (6-3). Un +3 che resta fisso andando avanti (9-6) con un rigeneratissimo Dolfo. Un vantaggio che aumenta ancora con la Conad che prova ad andarsene (12-7), fino a toccare il +6 (14-8). L’Aurispa prova a recuperare il gap (16-12), ma compie qualche errore di troppo soprattutto in battuta e Cetrullo buca la ricezione avversaria (18-13). Reggio va e non si ferma più grazie ad un grande muro di Tondo che stasera non fa passare nemmeno l’aria, oltre a un efficace Cargioli che vanno a regalare a coach Cantagalli un grande secondo set stravinto (25-16): 1-1.

Il terzo set inizia col timbro ospite: Piscopo e l’ex nazionale azzurro Cernic inanellano un buon break e l’Aurispa conduce per 2-5. Cantagalli chiama il timeout, ma la sveglia fatica ad arrivare con la Conad che pasticcia un po’ in ricezione, ma la riscossa la suona capitan Tondo con un ottimo attacco e uno strepitoso ace: 5-8. Poi qualche chiamata dubbia del primo arbitro Prati porta un po’ di nervosismo nella truppa reggiana e Alessano ne approfitta: 5-12. Entra Benaglia per rafforzare il muro e i benefici si vedono: 10-14, la Conad accorcia e prova a tornare sotto per la remuntada. Ma ancora qualche errore in ricezione condanna Reggio a subire un break di 3-0 (10-17). Cetrullo prova a scuotere i suoi con due grandissimi punti, ma poi sbaglia una battuta (14-19). Reggio però non molla e Dolfo mette a segno due punti fondamentali, poi Benaglia e un super Cetrullo confezionano un break di 4 punti (19-22). Ancora un punto impossibile di Cetrullo tiene i giochi aperti (21-23). Poi però Piscopo si immola a muro sullo stesso opposto e consegna ad Alessano il terzo set (2-1 per gli ospiti).

Cantagalli chiede una reazione immediata e Reggio parte sull’acceleratore con un 3-0 in avvio di quarto set. L’australiano Tom D.P., mette giù due grandi attacchi e due ace. Cetrullo completa l’inizio sprint perfetto della Conad: punteggio è di 9-1! Reggio vuole chiudere la pratica e andarsi a giocare la “bella”: Marchiani con l’astuzia, Dolfo e Cetrullo continuano a martellare ed è 14-5. Piscopo ora fatica sbatte spesso sul muro e sulla grande difesa reggiana, così un incontenibile Cetrullo (che metterà a referto 9 punti totali nel quarto set) può contraccare con potenza pazzesca e un altro mattoncino viene aggiunto: 17-6. Ancora e l’opposto assieme a Dolfo trascinano la squadra sulle spalle e portano il risultato sul 22-10. Un set mai in discussione, letteralmente ucciso da Reggio che se lo porta a casa con un rotondo 25-11: si va al tie break!

Il set decisivo inizia con la paura di entrambe e qualche errore di troppo: 2-2 ed è subito equilibrio. Dolfo ha la mano calda e porta la Conad sul 5-3 con tre punti consecutivi. Ancora Dolfo punisce un’Alessano disordinata che si innervosisce e commette tanti errori: 10-4 per Reggio. L’inerzia ormai è dalla parte dei padroni di casa che ruggiscono ancora con Cetrullo, Dolfo e Tondo che ammazzano anche il quinto set: 15-6 e vittoria più che meritata.

Due vittorie e 5 punti in pochi giorni che scacciano tutti gli incubi. Ma dovrà essere però solo il preludio ad un grande 2016: il 3 gennaio alle 18 si vola ad Ortona. Un bel banco di prova per la truppa di coach Cantagalli che ora ha tanta fiducia per guardare al futuro.

Il tabellino

CONAD VOLLEY TRICOLORE REGGIO EMILIA 3
AURISPA ALESSANO 2
(22-25; 25-16; 22-25; 25-11; 15-6)

REGGIO: Cargioli 6, Cetrullo 30, Silva 2, Tondo 19, Marchiani 3, Dolfo 17; Bevilacqua, Scaltriti, Douglas-Powell 5, Benaglia 5, Bonante.
Libero: Morgese. Allenatore: Cantagalli
ALESSANO: Torsello 9, Piazza 1, Cernic 7, Piscopo 12, Marzo 12, Bolla 9; Pellegrino, Mazza 1. Liberi: Bisanti e Russo (non entrato). Non entrato: Jeliazkov. Allenatore: Bramato
Arbitri: Prati e Pozzi

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress