LA CONAD RICEVE CASTELLANA GROTTE

By 17 Dicembre 2016News

LA CONAD DOMANI ALLE ORE 16 RICEVE CASTELLANA GROTTE AL PALABIGI : 50 MOTIVI PER VINCERE… DAL CINQUANTENARIO DELLA PALLAVOLO CAVRIAGHESE ALL’ESORDIO IN PANCHINA DI PUPO DALL’OLIO. FINO AL BEL REGALO PER I TIFOSI E UNA SORPRESA PER I NATI NEL ’66… 
DOLFO E SOLI CARICANO: “CON COACH DALL’OLIO SIAMO IN OTTIME MANI, ORA DOBBIAMO PENSARE A VINCERE. I PUNTI COMINCIANO A PESARE E VOGLIAMO I PLAYOFF” 

Il nuovo coach Pupo Dall’Olio assieme al vice allenatore Paolo Zambolin

La prima di Pupo Dall’Olio, il mezzo secolo di storia della Pallavolo Cavriaghese, embrione da cui è nato poi il Volley Tricolore, una bella festa di Natale e un sogno playoff da rincorrere e acciuffare per i capelli. Questi e cinquanta altri motivi ha la Conad domani per vincere. Al PalaBigi alle ore 16 arriva la Materdomini Castellana Grotte per la 12a giornata di campionato di Serie A2 UnipolSai, nonché 3a di ritorno.
Una vittoria è d’obbligo e possibilmente con tre punti perché altrimenti si corre il rischio di allontanarsi troppo dalla zona playoff. Il Volley Tricolore è sesto in classifica a 18 punti, a un punto dal quinto posto valido per accedere al girone promozione al termine della regular season (l’accoppiata Bergamo-Civita Castellana a quota 19 punti).

I punti in classifica però non significano nulla, perché mai come quest’anno regna l’equilibrio assoluto in Serie A2. Distanze corte e ribaltamenti da domenica a domenica. Questo è per dare l’idea di quanto debba stare attenta la Conad alla Materdomini Castellana Grotte. I pugliesi sono a quota 11 punti, terzultimi, a soli due punti di vantaggio dall’ultimo posto. Ma sono in netta ripresa: nelle ultime tre partite ne ha vinte due conquistando sei punti battendo Grottazzolina e niente poco di meno che Civita Castellana. Domenica scorsa invece ha perso solo al tie-break. Castellana Grotte, allenata dal confermatissimo coach Fanizza, punta su un roster tutto italiano e che finora ha raccolto meno di quel che realmente vale. A partire dall’esperto opposto classe ’88 Giacomo Bellei, arrivato dalla Calzedonia Verona dopo una lunga militanza in SuperLega, è sicuramente il più pericoloso. Non da meno Cristian Casoli, che nonostante i suoi 41 anni, picchia ancora come un ragazzino (e l’anno scorso durante i playoff contro Vibo Valentia ce ne siamo accorti purtroppo…). La regia è affidata al talentuoso Buzzelli, classe ’94 scuola Trento, arrivato da Vibo anche lui. Pericolosi anche il martello Fiore (ex Ortona), e i centrali Scopelliti e Sighinolfi (scuola Modena) che i nostri Miselli, Soli, Bevilacqua e Scaltriti conoscono molto bene. 

Ludovico Dolfo ha già lavorato con Dall’Olio a Treviso

Domani ci sarà anche l’esordio di Pupo Dall’Olio come allenatore della Conad, incarico ricevuto quattro giorni fa, dopo le dimissioni di James Costi per problemi familiari e l’ottimo traghettamento messo in atto da Paolo Zambolin che resta come vice di assoluta fiducia di Dall’Olio, dato che i due erano assieme in quel Piacenza dei miracoli, arrivato fino alla finale scudetto.
Un arrivo sulla panchina reggiana che ha portato grande entusiasmo. 

Lo conosce bene Ludovico Dolfo che suona la carica in vista di domani: “Con Pupo ho condiviso la stagione in cui ero un giovane della Sisley Treviso: c’era gente come Papi, Cisolla, Gustavo e mi fece esordire in A1 e gliene sarò sempre grato. Siamo fortunati ad essere allenati da Pupo. Ha tanta esperienza, già questi giorni lo si sta notando; stiamo lavorando bene e siamo carichi per domani. Siamo in buone mani. Vogliamo la vittoria per restare nelle prime cinque, ma dobbiamo stare attenti perché Castellana è una buona squadra. Hanno fatto fatica nel girone d’andata, ma hanno giocatori esperti e pericolosi come Casoli, Fiore e Bellei. Sarà una partita difficile, ma dobbiamo vincere”.

E se Dall’Olio è stato un’icona come palleggiatore e soprattutto della mitica Panini Modena, non può che essere felice l’alzatore Pietro Soli: “Siamo fortunati ad avere l’opportunità ad esser allenati da Pupo. Prima di essere un allenatore già vincente di altissimo livello, è stato un giocatore fortissimo che ha vinto tutto. A tutti, ma a me e Luca (Beccaro) in particolare essendo palleggiatori ci può aiutare a migliorare. Castellana Grotte? Sono punti molto importanti, ora non si può più sbagliare perché siamo in un momento cruciale della stagione. Incontrerò il mio ex compagno Sighinolfi? Vinca il migliore, ma comunque vada andremo a mangiare una pizza assieme dopo…”. 

Il palleggiatore Pietro Soli è pronto a migliorare sotto i consigli di Dall’Olio

In più saranno festeggiati i 50 anni della Pallavolo Cavriaghese. E prima del match verrà organizzato un momento celebrativo assieme al sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi ospite al PalaBigi. Inoltre, ci sarà un’iniziativa a sorpresa rivolta ai 50enni nati nel 1966.
E per augurare Buon Natale, il Conad Le Querce (per l’occasione il titolare Mauro Rondanini sarà l’ospite in panchina) regalerà a ogni spettatore un panettoncino, come cadeau.