NIENTE TRIS, CONAD SCONFITTA A BERGAMO AL TIE-BREAK

By 12 Dicembre 2016News

BERGAMO MALEDETTA: LA CALONI AGNELLI LA BEFFA AL TIE-BREAK COME ALL’ANDATA. CONAD SEMPRE AVANTI E SEMPRE RIPRESA. NON BASTANO I 28 PUNTI DI KODY E I 16 DI DOLFO. L’OLANDESE HOOGENDORN E’ LETALE. MA IL VOLLEY TRICOLORE ESCE CON UN PUNTO UTILISSIMO ALLA CORSA PLAYOFF E A TESTA ALTA 

Tutta la delusione di Davide Morgese

Tutta la delusione di Davide Morgese

Una Bergamo maledetta per la Conad. Così com’era accaduto nella partita d’andata, la Caloni si impone al tie-break e vince lo scontro diretto d’alta classifica nell’11a giornata di campionato di Serie A2 UnipolSai nonché seconda di ritorno. Ma rispetto alla partita del PalaBigi, stavolta la beffa è ancora più grande perché il Volley Tricolore ha sempre condotto il match ed è sempre stato ripreso, fino all’ultimo set da “final battle”, in cui l’hanno spuntata gli orobici. Non riesce dunque il tris di vittorie consecutive alla Conad, ma torna a casa comunque con un punto che fa classifica e soprattutto a testa alta da Bergamo dove ha avuto la prova di aver acquisito carattere e forza. Insomma, nonostante la sconfitta, la Conad di coach Paolo Zambolin c’è eccome per i playoff: Bergamo si è guadagnata il 5° posto, ma dista solo un punto. L’impressione è che sarà battaglia fino alla fine del campionato. Mentre si vanno delineando le “aree”. Sotto Reggio che ha 18 punti, Cantù ha 5 punti in meno e sembra tagliata più fuori dalla corsa al girone per giocarsi la promozione. Mentre davanti, lotta a tre per il primo posto (Mondovì, Brescia e Spoleto appaiate a quota 22).

La partita. Primo punto segnato da Oreste Luppi, attacco improvvisato ma efficace. Reggio Emilia insegue i padroni di casa che guidano il match per 6-5. Il Volley Tricolore continua l’inseguimento a -1 con un ace di Dolfo. I giallorossi sorpassano la formazione bergamasca sull’11-12, nonostante il tifo contrario, mantengono la concentrazione e costringono i padroni di casa al timeout. La Conad mantiene il +1 con Silva in attacco. Altro ace in casa Tricolore, messo a segno stavolta da Kody e muro di Soli che porta i suoi sul 17-20. Primo tempo di Luka Suljagic che conquista il setball e Kody chiude il primo set per 21-25: 0-1 per la Conad.

Bergamo parte in vantaggio anche in apertura del secondo set per 5-3. Attacco i Kody che frena la scalata avversaria e guadagna palla per Cargioli sul 9-7. I padroni di casa conducono il set per 17-11 ma ci pensa ancora una volta Kody a mettere un freno alla formazione di casa. Bevilacqua, appena entrato, segna per i suoi ma gli avversari si allontanano a +7. Sul 21-15 sale Miselli per Cargioli in battuta ma l’azione viene conclusa da Bergamo. È la volta della Caloni Agnelli di chiudere il set per 25-18: 1-1.

Primo punto di questo terzo set firmato Cargioli, Reggio Emilia in vantaggio sull’1-3. Le squadre si mostrano più equilibrate che nel precedente set ma il Volley Tricolore mantiene il vantaggio di +2 e allunga con Kody per 7-10. Reggio Emilia resiste e rimane in vantaggio per 19-17. Sale Miselli in battuta, Soli mura e conquista il punto! La Conad mantiene il +3 e con Dolfo a muro conquista il primo setball annullato però da un errore in battuta. Chiude Kody in attacco per 22-25: 1-2 per Reggio che sorpassa ancora.

Partenza in salita per il Volley Tricolore che si trova a -4 dagli avversari in apertura del quarto set. Bergamo ancora in vantaggio per 7-5, Dolfo alla battuta ed attacco vincente di Bevilacqua. I padroni di casa mantengono il ritmo e rimangono in testa per +3. I reggiani colgono gli avversari di sorpresa e si portano in parità sul 16-16. Lungo scambio che vede vincente la formazione reggiana e sul 21-20 arriva il cambio in battuta Cargioli-Miselli. 23-22 per Bergamo, il vice del Volley Tricolore, Dolfo, va in battuta ma i padroni di casa conquistano il ventiquattresimo e chiudono il set 25-22: 2-2, vanificato ancora una volta il vantaggio della Conad. Si va al tie-break!

Quinto set che comincia a favore di Bergamo che ha l’inerzia dalla sua, ma Reggio Emilia non vuole mollare, Dolfo segna un ace sul punteggio di 4-3. Il vantaggio della formazione di casa sale a +4 e sull’8-4 arriva il cambio set. Bergamo inarrestabile sale a 11 punti, i reggiani sembra si siano fatti sopraffare ma l’attacco vincente di Bevilacqua fa ben sperare. 13-6 , Bevilacqua in battuta, entra Rossatti su Soli e punto reggiano! Hoogendoorn riconquista il servizio per Bergamo e batte per il match, muro bergamasco vincente, 15-7. Il match termina così 3-2 favore di Bergamo.

Il tabellino

CALONI AGNELLI BERGAMO 3

VOLLEY TRICOLORE REGGIO EMILIA 2

(21-25; 25-18; 22-25; 25-22; 7-15)

BERGAMO: Pierotti 12, Luppi 9, Hoogendoorn 29, Cavuto 14, Erati 5, Jovanovic 7. Innocenti, Marsili, Cioffi 4, Carminati. Liberi: De Angelis. Non entrati: Gamba e Franzoni. Allenatore: Graziosi

REGGIO: Cargioli 3, Soli 5, Dolfo 16, Suljagic 9, Kody 28, Silva 1; Norbedo, Miselli, Beccaro, Bevilacqua 5, Rossatti, Scaltriti. Libero: Morgese. Allenatore: Zambolin

Arbitri: Del Vecchio e Giardini

Note: durata set: 25’, 26’, 26’, 28′, 14′ totale 1h 59’. Bergamo ace 5, errori battuta 16, muri 12, errori avversari 28. Reggio ace 6, errori battuta 14, muri 11, errori avversari 30.

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress