Posticipo amaro per la Conad, Padova passa al Pala Bigi: 0-3

By 5 Novembre 2012News

Conad Reggio Emilia-Tonazzo Padova 0-3 (13-25, 27-29, 23-25)
Conad Reggio Emilia: Luppi 10, Grassi ne, Grassano, Orduna, Goi (L), Pellegrino ne, Barbareschi 12, Curti 3, Diachkov 7, Biribanti 18, Castellani (L), Groppi. All. Cantagalli
Tonazzo Padova: Garghella, Leonardi 6, Moretti 15, Vedovotto 11, Volpato 7, Giannotti ne, Balaso (L), Rosso 14, Mattera 3, Pedron ne, Salgado ne, Maniero ne. All. Schiavon
Arbitri: Andreoni e Montanari
Durata set: 21′, 34′, 29′. Tot. 1h24′
Note Reggio Emilia: ace 6, service error 9, muri 8, ricezione 71%, attacco 40%.
Note Padova: ace 0, service error 8, muri 10, ricezione 62%, attacco 64%.

E’ amaro il primo “Monday Night” della Conad, che perde l’imbattibilità casalinga cedendo 3-0 ad una Tonazzo Padova semplicemente perfetta.
Dopo il capolavoro di Sora, i ragazzi di Cantagalli si fermano rimanendo a quota 8 punti in classifica e in attesa della trasferta di domenica a Corigliano.
Peccato davvero, perchè i giallorossi in caso di successo sarebbero volati al quinto posto.

LA PARTITA

C’è il ritorno di Oreste Luppi nello starting-seven della Conad, a far coppia al centro con Valerio Curti (Tondo è out per un virus).
In banda Diachkov-Barbareschi, diagonale Orduna-Biribanti e alternanza nel ruolo di libero tra Castellani e Goi.
Padova comincia con Mattera-Moretti, Rosso-Vedovotto in posto 4, Leonardi e Volpato al centro (panchina per Salgado), Balaso libero.
Si parte con un ace di Diachkov, ma l’avvio è tutto di Padova.
Il servizio di Mattera fa subito male, le rigiocate di Moretti pure: 2-6 e time out per Cantagalli.
Al primo stop tecnico è 3-8, Barbareschi pesca l’ace del -3, ma Rosso allarga nuovamente la forbice: 6-12.
La Conad sbaglia troppo (5 errori diretti), la Tonazzo non perdona: 6-16 alla seconda pausa tecnica con un Moretti devastante al servizio e in contrattacco.
Il set è praticamente già finito qua, Moretti firma il +12 sul 9-21, chiude l’errore dai 9 metri di Orduna: 13-25.

SECONDO SET

Il muro di capitan Biribanti accende la luce in avvio di 2° set (2-0), Luppi e Diachkov lo cavalcano piazzando due muri per il 6-2 Conad e time out Schiavon.
Il martello ucraino entra di prepotenza in partita ricevendo alla grande e mettendo a terra una palla alta splendida per l’8-3 Reggio Emilia.
Al ritorno in campo, il muro di Curti su Moretti fa esplodere il Pala Bigi, Luppi conserva il +6 con l’attacco del 13-7.
Padova torna sino al -2 con i muro di Moretti e Volpato su Diachkov e Curti (16-14), Biribanti risolve tanti problemi con la palla del 17-14.
Il turno al servizio di Vedovotto vale la parità sul 18, capitan Biribanti piazza il mani-out del nuovo +2 sul 20-18, Luppi il “chiodo” del 22-20 e pure del 23-21.
Biribanti regala due set-ball alla Conad, ma il muro di Mattera proprio sul capitano significa 24 pari e tutti ai vantaggi.
Tre errori in fila dai 9 metri portano sul 26 pari, Padova ha un’altra occasione per volare sul 2-0, Barbareschi la cancella con l’attacco del 27 pari, ma non basta.
La Tonazzo ritorna avanti sul 27-28 e Moretti chiude con la gran rigiocata del 27-29 e primo punto in tasca per i veneti.

TERZO SET

Come contro Brolo, la Conad deve rimontare due set in casa, ma questa Padova è tutt’altra cosa rispetto a quella che 4 giorni prima ha perso 3-0 in casa contro Atripalda.
L’avvio del terzo parziale è ancora in salita con Vedovotto che firma il 6-8 Tonazzo al primo stop.
Il muro di Leonardi sull’attacco di Luppi è una coltellata per la Conad (8-11), ma il break di Padova prosegue sino all’8-13 e secondo time out per Cantagalli.
Biribanti, il migliore dei suoi, prova a riaprire tutto con un gran turno al servizio per il -2 sull’11-13, ma Vedovotto e Rosso sono una sentenza: 13-16.
Dentro Grassano per Diachkov, ma è ancora un commovente Biribanti a tenere in vita la Conad: doppio ace per il 19 pari e secondo time out per coach Schiavon.
Due errori al servizio del “Biri” e di Barbareschi riportano avanti Padova, che scappa sul 21-23 con la pipe di Rosso.
Barbareschi è un leone (22-23 ancora in pipe), ma l’errore finale dai 9 metri di Grassano chiude nel peggiore dei modi il Monday Night giallorosso: 23-25 e 0-3 Padova.
Martedì sera, alle ore 20, la differita integrale del match su Raisport 1.

Classifica: Città di Castello 15 punti, Atripalda e Ortona 14, Molfetta 12, Monza e Padova 10, Conad Reggio Emilia e Sora 8, Corigliano, Brolo, Potenza Picena e Matera 4, Loreto 1.

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress