PRIMA TRASFERTA; È VITTORIA CONTRO LAGONEGRO!

By 4 Novembre 2018News

Incontro interminabile quello disputatosi tra la formazione di Lagonegro e Reggio Emilia, 5 set totali per una durata

La Conad vince per 2-3 a Lagonegro!

complessiva di     . I reggiani riescono a portare a casa la vittoria nella prima trasferta stagionale ma non senza qualche rammarico. Una partita iniziata bene con la Conad che si è imposta per 23-25 ma che ha poi visto i giallorossi in difficoltà nel secondo e terzo set. La guida di coach Mastrangelo e la tempra dei giocatori della Conad hanno però portato ad ottenere il risultato positivo e Reggio Emilia ha così vinto l’incontro per 2-3, tornando a casa dalla lunga trasferta con 2 punti guadagnati che fanno salire a 8 i punti della Conad nella classifica del Girone Bianco. Coach Vincenzo Mastrangelo schiera: Sesto, Bellei, Silva, Benaglia, Fabroni, Ippolito e Morgese (L).

La Partita Muro di Bellei che fa segnare il primo punto del set ma Lagonegro si mette alla guida del set per 3-1. Benaglia picchia forte e recupera palla per i giallorossi, va in battuta Bellei e trova l’ace mettendo il punteggio in parità sul 3-3. Scambio infinito ma è Silva a segnare, senza poter prendere la rincorsa trova il punto giocando sul muro avverso. I reggiani inseguono a tre lunghezze di distanza e coach Mastrangelo ricorre al primo timeout dell’incontro, le formazioni tornano in campo e Lagonegro si prende il punto. È Bellei che recupera la palla per i giallorossi segnando il punto del 11-9. Il libero della Conad, Davide Morgese, segna con una difesa che spiazza la formazione della Geosat, 13-15. Il Volley Tricolore fatica a ridurre il gap, è Ippolito che serve sul 17-14 ma Boswinkel segna. Ace di Bellei, 19-18, i reggiani sono in partita e costringono la squadra di casa al timeout. Reggio Emilia si mette alla guida del set ma le formazioni tornano in parità sul 21. Entra Quarta in sostituzione di Sesto sul 23-24, scambio intenso ma è Bellei a conquistare il punto. La Conad vince il primo set per 23-25.

L’incontro riprende dal secondo set, il gioco è in equilibrio e si raggiunge subito la parità sul 3-3. La formazione di Lagonegro si mette alla guida del set per 9-6, i reggiani non demordono. Mastrangelo chiama il timeout sul 10-6, il gioco riprende e il direttore di gara sanziona la “pestata” in seconda linea di Ippolito. L’incontro prosegue ma non tarda ad arrivare la senzione alla panchina di Lagonegro, cartellino giallo per proteste sull’11-6. Muro di Andrea Ippolito che porta la Conad a -2, Falabella chiama il timeout per far prendere fiato ai suoi, le squadre tornano in campo ma è di Boswinkel il punto. Fabroni al servizio, batte forte e trova l’ace su Barreto ma Lagonegro mantiene un vantaggio di 4 punti di vantaggio. 18-13 e Mastrangelo chiama il timeout, i suoi non riescono ad invertire la rotta e il coach prova il cambio Sesto-Quarta. Entra in campo anche Bellini in sostituzione di Silva ma Lagonegro prende il largo, 22-14. Mastrangelo sostituisce Fabroni con Bellei Alberto, muro in campo di Quarta che prende palla e va al servizio, i reggiani non mollano ma la formazione di casa si impone per 24-16 e va verso la chiusura del set. Lagonegro pasticcia ed i reggiani ne approfittano per macinare punti, 24-19. Il set termina in favore dei padroni di casa per 25-20.

Torna in campo lo starting six della Conad ma il punteggio non lascia scampo ad equivoci, 4-0 in favore della Geosat. Mastrangelo chiama il timeout ma non ottiene l’effetto sperato, 7-0. Mastrangelo si gioca subito il secondo timeout e i suoi riescono a conquistare il primo punto. La Conad riduce lo svantaggio ma gli errori al servizio pesano come macigni, la Conad insegue per 12-6. Altro ace di Fabroni che cerca di invertire la rotta, Lagonegro si vede costretto al timeout e si prende il punto appena il gioco riparte. Il Volley Tricolore tenta di ridurre le distanze, 16-13. La Conad mette a segno il 17° punto ma la formazione della Geosat insiste e mantiene la guida del set. La Conad non da segno di cedimento e trova la parità sul 21. Timeout di Lagonegro sul 22-21, ancora una volta il risultato si inverte e i padroni di casa raggiungono il setball. Benaglia segna e porta il punteggio in parità sul 24, è Ippolito che mette a segno il 25°. 26-25, Lagonegro ha un’altra occasione ma il servizio di Boswinkel è out. Set interminabile che arriva alla chiusura solu quando il punteggio segna 30-28 in favore della formazione di casa.

Il quarto set parte con la Conad in vantaggio per 1-3. I reggiani mantengono il +2 e con Bellei tentano l’allungo. Falabella chiama subito il timeout sul 3-6, il gioco riprende ed il punto è giallorosso. Entra in campo Quarta in sostituzione di Benaglia sul 5-11, sembra un’altra Conad rispetto al terzo set. Lagonegro si fa sotto portandosi a -4 dai reggiani. Mastrangelo stoppa il gioco sul 14-17 per ridare fiato al suoi ragazzi e funziona, Bellei picchia forte sulle mani del muro e si prende il punto. Anche Sesto si fa sentire con un primo tempo che vale il punto del 15-19 e costringe Lagonegro al timeout. Ippolito mette a segno un altro ace e Reggio Emilia prosegue la scalata al set. Ammonito Fabroni per proteste sul 18-22 ma i giallorossi mantengono la concentrazione e conquistano il setball. È ancora Bellei a mettere a terra l’ultimo punto del set, termina per 20-25 in favore di Reggio Emilia.

Inizia il tie-break e Lagonegro soffre, il tabellone segna 1-3 e Falabella chiama il timeout. Boswinkel attacca out e la Conad porta a casa un altro punto. È ancora coach Falabella a chiedere il timeout sul 2-6 è Reggio Emilia che mantiene la testa del set. Muro di Quarta che conquista il cambio campo, 4-8! Il Volley Tricolore macina un vantaggio di 5 lunghezze che riesce a mantenere portandosi sul 7-12. Bomba di Ippolito che sfrutta il rigore e segna seguito da fabroni che trova l’ace. La Conad va verso la vittoria, con il punteggio sull’8-14 la battuta in rete di Lagonegro mette fine all’incontro. Reggio Emilia vince il tie-break per 8-15 e la partita per 2-3.

 

 

GEOSAT GEOVERTICAL LAGONEGRO 2

CONAD REGGIO EMILIA 3

 ( 23-25, 25-20, 30-28, 20-25, 8-15 )

Lagonegro: Maccabruni, Fortunato (L), Calonico 11, Ribezzo, Del Vecchio 14, Pedron 7, Boswinkel 16, Turano, Di Coste 4, Maiorana, Sardanelli (L), Marra 7, Barreto 14.

Allenatore: Falabella.

Reggio Emilia: Fabroni 4, Bellei G. 25, Sesto 10, Torchia (L), Chadtchyn, Bellei A. , Amorico , Bellini A. 1, Benaglia 10, Silva 12, Ippolito 15, Morgese (L), Quarta 3.

Allenatore: Mastrangelo.

Note: durata set 0.28, 0.29, 0.40, 0.29, 0.17 totale 2.23  Lagonegro ace 3, muri 11, errori in battuta 20, errori avversari 34. Reggio Emilia ace 8, muri 13, errori in battuta 18, errori avversari 36.

Arbitri:  Zingaro e Vecchione.

 

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress