QUANTO CRESCE IL PROGETTO GIOVANI…

By 14 Marzo 2017News

PICCOLI TALENTI CRESCONO… QUANTO VIAGGIA A GONFIE VELE IL “PROGETTO GIOVANI”
TUTTE LE FORMAZIONI SI STANNO FACENDO GRANDE ONORE
L’UNDER 18 E’ UN’AUTENTICA SCHIACCIASASSI: 35 PUNTI, 36 SET VINTI E SOLI 3 PERSI. HA ALZATO IL TROFEO BENATI “STRAPPANDOLO” A SASSUOLO. UNDER 16 E UNDER 14 CAMPIONI DI CATEGORIA PROVINCIALE: ORA SOGNANO LA FASE NAZIONALE
IL CONSIGLIERE MASSIMO DAVOLI: “STIAMO RACCOGLIENDO OTTIMI FRUTTI E CI STIAMO ESPANDENDO SEMPRE DI PIU’. GLI OBIETTIVI PREFISSATI NEL 2015 ORMAI NON SONO PIU’ CHIMERE…” 

L’Under 18 del Progetto Giovani del Volley Tricolore campione provinciale e premiata da Luca Cantagalli

Il Progetto Giovani del Volley Tricolore cresce sempre di più e sempre meglio, facendosi onore con tutte le proprie formazioni, facendo incetta di campionati e di tornei.

L’Under 18 allenata da Alessandro Lancetti e Roberto Cocconi è un’autentica schiacciasassi: nel suo campionato di categoria ha vinto tutte le partite, chiudendo al primo posto la prima fase con 35 punti, vincendo 36 set e perdendone solamente 3. E proprio domenica si sono fatti un bel regalo vincendo il Trofeo Benati a Sassuolo, battendo nella mattinata 2-0 prima Serramazzoni e poi Scandiano, poi nel pomeriggio hanno alzato la coppa al cielo battendo al tie-break 20-18 la squadra di casa, il Sassuolo, davanti a una bolgia di 800 persone. E il capitano Marco Cantagalli è stato premiato per la vittoria da papà Luca “Bazooka” (fresco vice-presidente Fipav provinciale), l’anno scorso allenatore della prima squadra della Conad dei record ottenendo la semifinale playoff contro Vibo Valentia.

L’Under 16 allenata da Carlo Bonfatti e Sara Spinabelli si è laureata altrettano campione provinciale e disputerà i playoff di categoria, attendendo il calendario che sarà stilato la prossima settimana, col sogno di diventare campione regionale e accedere alla fase nazionale.

Stesso successo anche per l’Under 14 guidata da Alex Valenti e Federico Macchi che ha vinto il campionato interprovinciale con Parma e con la vittoria di sabato scorso contro il Pieve Volley per 3-0 ha gudagnato il pass per disputare la fase regionale di categoria.

E si stanno facendo onore anche i cuccioli dell’Under 13 3×3, formazione allenata da Alessandro Manenti e Federico Macchi – squadra gestita dai Vigili del Fuoco, una delle società da cui è nato il Progetto Giovani. Il campionato è da poco iniziato, ma sono già al comando del girone con ben 17 set vinti e uno solo perso.

Insomma, il vivaio continua a crescere alla grande. E i semi – piantati nel 2015 quando è nato il Progetto Giovani grazie al sodalizio tra Volley Tricolore, Vigili del Fuoco e Pieve Volley – ovvero sviluppare e qualificare a livello nazionale il settore giovanile maschile della pallavolo reggiana stanno cominciando a diventare frutti da raccogliere. Con l’obiettivo a lungo termine di diventare il serbatoio della prima squadra e l’ambizione di tutti i giovani pallavolisti.

“Stiamo raccogliendo davvero grandi soddisfazioni – ha detto Massimo Davoli, consigliere delegato al settore giovanile del Volley Tricolore – E lo si può capire anche dal fatto che quattro atleti dell’under 18 hanno già esordito in panchina con la prima squadra, oltre ad assaggiare il volley dei grandi con diversi allenamenti. Inoltre, tantissimi nostri atleti vengono convocati spesso nelle rappresentative provinciali e regionali Fipav. Siamo un progetto aperto e proprio per questo il Pieve Volley ha deciso di staccarsi momentaneamente dalla dirigenza pur restando a stretto contatto con il movimento e dunque lasciando i propri atleti nelle squadre del Volley Tricolore per raggiungere i comuni obiettivi prefissati. Ma c’è da registrare anche l’ingresso del Punto Blu Sport Asd Monticelli Terme che ha tra le diverse discipline anche quella pallavolistica, con tanti ragazzi promettenti coordinati dall’allenatrice Dolores Gentili e che si sono avvicinati alla nostra società. Un grazie va al presidente Stefano Maghenzani per la scelta che ci permetterà di garantire un punto di aggregazione per i giovani della Val d’Enza, da San Polo a Montecchio fino a Traversetolo. Insomma, continuiamo ad espanderci e dobbiamo ringraziare tutte le persone che lavorano a questo progetto. Uno speciale va al nostro coordinatore Stefano Ghidotti che è momentaneamente fermo ai box per un problema di salute, a cui va il nostro augurio di pronta guarigione”.

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress