SCONTRO TRA CONAD E CONAD: VINCE REGGIO EMILIA, 3 A 0 CONTRO LAMEZIA

By 22 Dicembre 2018News

In questa 12° giornata del girone andata, al PalaFerraro di Cosenza, una ‘Conad’ doveva per forza avere la meglio: 3 punti portati a casa dalla Conad Reggio, che vince tre a zero contro la Conad Lamezia. Una partita che ha visto in difesa e ricezione più tensioni e imprecisioni del solito, così come un fuoco incrociato tra gli attacchi di Bellini e Bigarelli. Ottima prestazione del Lamezia, penultima in classifica, che è rimasta alle costole del Conad Reggio (terza in classifica) per tutta la partita. Conad Reggio esce vincitrice, e si prepara già alla partita del 26 dicembre al PalaBigi contro Roma Volley. Domenica 23 dicembre, in vari punti vendita Conad (Reggio Sud, Albinea, Canali, le Querce, le Vele, Cavriago e Scandiano), saranno disponibili in numero limitato biglietti omaggio per la partita del 26 dicembre.

Il primo set inizia ben bilanciato tre le due squadre: si distingue da subito l’attacco di Bellini, così come quello dell’opposto Bigarelli. Il tocco di seconda di Alfieri coglie di sorpresa Bellini, ma quanto Reggio resta in vantaggio di due punti. Si arriva al pareggio (6-6) dopo due primi tempi del centrale Nicola Sesto, dei quali il secondo purtroppo è out. Sul servizio di Ippolito, anche grazie a due errori di Fantini, Reggio torna a tre punti di vantaggio. Iniziano ad essere molte le ricezioni o difese a una mano sola, e la Conad perde il servizio non riuscendo a costruire bene l’azione. Grazie anche agli attacchi incisivi di Bellini, la Conad Reggio mantiene il vantaggio di tre punti, nonostante Bigarelli continui a dare filo da torcere. Lo stesso si può dire di Alfieri, che come un dejà-vu fa punto con un attacco al secondo tocco. Lamezia continua a stare alle costole, arrivando a soli due punti di distanza. Quando Fantini mura l’attacco di Ippolito, si arriva a 20-21 per Reggio. La tensione sale, ma rimane una garanzia l’attacco di Bellini, e Reggio arriva a due punti dalla vittoria. Bigarelli sbaglia il servizio e si arriva a 24-22 per Reggio. Bellei sbaglia il servizio sul match point, ed è un altro attacco vincente di Bellini a chiudere il set.  

Il secondo set si apre con una Conad Reggio inarrestabile: dopo due attacchi di Ippolito, due di Bellini e un errore di Bigarelli, Rigano chiama il time out su un 5-0 demoralizzante. Nonostante il ‘missile’ servito da Ippolito e l’attacco di Bellini che resta una certezza, Bigarelli porta avanti la Conad Lamezia, così come inizia a farsi più incisivo l’attacco di Fantini. Si arriva 8-5 per Reggio, e il gioco del Lamezia inizia a riprendere tono. Alfieri ritenta il punto al secondo tocco, ma stavolta viene murato. L’attacco vincente del centrale Benaglia porta Reggio a un vantaggio di quattro punti, che resterà tale per molto tempo. La ripresa del Lamezia viene infatti ostacolata da qualche imprecisione, che non permette di costruire l’azione ed avere attacchi incisivi. Bigarelli continua a piazzare ottimi attacchi da zona due, e non sempre cerca la potenza ma anche l’astuzia, riuscendo a passare tra il muro di Sesto e Bellini. Dopo un muro vincente di Negron su Bellei, e il servizio di Bigarelli che porta il punteggio a 16-14 per Reggio, Mastrangelo chiama il time out per calmare le acque. L’attacco di Bellini non si contiene: schiacciata prima e pallonetto poi, punti sicuri per un 18-14 che mantiene il ritmo dettato dalla Conad Reggio. Sul 21-15, Bellini al servizio, un doppio ace porta avanti il punteggio della Conad, e il set si chiude con un muro vincente di Fabroni e Sesto.

Reggio, forte dei primi due set vinti, parte sottotono al terzo set: 3-1 per Lamezia. Bigarelli in attacco non perdona, e dopo un primo tempo perfetto di Negron la ripresa della Conad Reggio continua ad essere lenta. Fabroni e Sesto provano un primo tempo, che si dimostra decisamente fuori tempo. Bigarelli continua a piazzare ottimi attacchi, nonostante i numerosi salvataggi di Reggio, e si arriva a 7-4 per il Lamezia. Solo dopo un attacco  di Bellei, un muro di Sesto su Bruno, e un ace di Ippolito si arriva al pareggio: 7-7. La partita prosegue punto a punto, Bellei attacca preciso in diagonale e va a segno più volte, ma la Conad  Reggio non riesce ad imporre il suo ritmo. Aprile, molto onestamente, ammette il tocco a muro sull’attacco di Bellei. Dopo un ace di Fabroni, c’è il primo sorpasso di Reggio (15-14). Un sollievo durato poco, e una Conad Reggio molto innervosita. Mastrangelo chiama il time out, nonostante Reggio sia sotto di un solo punto: un richiamo alla calma e alla concentrazione. Il gioco di Reggio riprende vigore dopo gli attacchi del magico duo Bellei-Bellini, oltre che il servizio di Ippolito: un altro ace che porta Reggio in vantaggio. Il time out chiamato da Rigano non riesce a fermare la risalita della Conad Reggio. Dopo un altro ace di Ippolito, si arriva a 20-16 per Reggio. Un errore di Bigarelli al servizio e un attacco di Bellini in diagonale lunga portano Reggio al match point. Fantini regala il set alla Conad Reggio, con un servizio out.

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress