Tondo e la “sua” nazionale: “Un’emozione indescrivibile”

By 21 Febbraio 2013News

Un’emozione tinta d’azzurro.
Ad Alessandro Tondo brillano gli occhi, quando parla della sua esperienza al collegiale andato in scena al centro Pavesi di Milano, nell’ambito del progetto Rio 2016 voluto dal ct della Nazionale Mauro Berruto.
Tra i 14 giovani talenti convocati, anche il centrale della Conad, per una due giorni di allenamenti che ha fatto respirare al leccese di scuola Cavriago l’atmosfera dell’azzurro.
“Ed è stata un’emozione indescrivibile, ancor più di quel che mi aspettassi – racconta Ale.
Il primo giorno ero proprio fuori dal mondo, e forse anche per questo non mi sono allenato benissimo.
Fortunatamente ero in camera con Matteo (Piano, centrale di Città di Castello, ndr) che conosco bene e mi sono integrato, anche se in due giorni hai poco tempo per fare tutto.
La seconda giornata è andata meglio, sia a livello di palestra che al di fuori.
E’ stato bellissimo approcciare questo tipo di ambiente e non posso che dire di essere felicissimo di avere avuto questa opportunità”.
Ed ora, si torna a parlare di Conad.
“Eh sì, dobbiamo essere pronti ad affrontare un’altra battaglia.
Monza non sarà in un grandissimo momento, ma sarebbe da incoscienti sottovalutare questa gara.
Sono una squadra con tanta qualità”.
A partire dal centro, dove incrocerai ancora Beretta, compagno anche al collegiale.
“Lui è davvero un bel giocatore, domenica non sarà facile fermarlo, ma con l’aiuto di tutti proveremo ad ottenere un’altra bella vittoria”.
Intanto è saltato il test amichevole con Casa Modena, anche a causa delle abbondanti nevicate che hanno colpito l’Emilia nelle ultime ore.

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress