VIA AI PLAYOFF: LA CONAD INSEGUE UN SOGNO A SPOLETO

By 25 Marzo 2017News

COMINCIA LA CACCIA DA SOGNO ALLA PROMOZIONE IN SUPERLEGA: DOMANI ALLE ORE 18 DA SPOLETO SCATTANO I PLAYOFF PER LA CONAD CHE AFFRONTERA’ L’AUTENTICA BESTIA NERA MONINI CONTRO CUI NON HA MAI VINTO IN SERIE A2 

Tutta la carica e la grinta di capitan Giulio Silva

Un sogno chiamato SuperLega. È quello che rincorrerà la Conad assieme ad altre sette squadre, “le fantastiche otto” che sono passate alla fase finale dopo la pool promozione. Da domani scattano i Play Off Promozione del campionato di Serie A2 UnipolSai. Il Volley Tricolore comincerà la sua avventura da Spoleto (domani ore 18, diretta streaming SporTube-LegaVolley Channel) per gara-1 contro la Monini. Gara-2 poi si disputerà sabato alle 20,30 al PalaBigi: serie che sarà al meglio delle tre, dunque potrebbe esserci anche l’eventuale bella.

La situazione La Conad è arrivata al 6° posto della pool promozione dopo la vittoria nell’ultimo turno contro Aversa, dunque ora sul suo cammino c’è Spoleto che è arrivata al 3° posto, dopo aver chiuso invece da regina la Regular Season il girone bianco, proprio quello della Conad. Il Volley Tricolore ha sicuramente incontrato una delle squadre più forti della categoria, una delle più costanti come rendimento anche se nella seconda fase (in cui ha fatto gli stessi punti della Conad, anche se la Monini arrivava già con un maggiore ed ottimo bottino in dote) ha avuto qualche battuta a vuoto come contro Aversa alla penultima di ritorno; ma poi gli umbri si sono riscattati strapazzando Siena 3-0 all’ultima di pool promozione. 

Il libero Davide Morgese sta offrendo prestazioni super nelle ultime partite

Qui Conad La squadra di coach Pupo Dall’Olio dopo aver raggiunto l’obiettivo playoff prefissato dalla società a inizio stagione, ha sicuramente la testa più sgombra e leggera. Situazione ideale per chi non ha nulla da perdere: il divertimento e la voglia di fare qualcosa di inaspettato potrebbe essere la carta vincente. Lo stesso trainer ha sempre detto che Reggio Emilia vuole essere l’outsider. E chissà che magari non riuscirà ad eguagliare il record della scorsa stagione, ovvero la semifinale playoff raggiunta contro Vibo Valentia sotto la guida di coach Luca Cantagalli, apice mai raggiunto dal club. Ma capitan Silva e compagni dovranno mettere in campo coraggio e anche un po’ di sana follia, spregiudicatezza e rabbia agonistica anche per regolare un conto in sospeso. Spoleto infatti è la bestia nera della Conad che in regular season è andata ko in entrambi gli incontri per 3-1 e 3-0. Il momento di forma è buono, lo ha dimostrato anche il test infrasettimanale contro Ravenna, team di SuperLega. Soprattutto la speranza è che Kody, re dei cannonieri con 613 punti (36 punti contro Aversa in tre set e 33 contro la Bunge giovedì) trascini la squadra come sta facendo in gran parte della stagione.

Qui Spoleto Il roster di Riccardo Provvedi (allenatore che ha guidato per anni Santa Croce, ma anche Arezzo e che ha guidato per una stagione in A2 la Rocknowar! Formigine conoscendo dunque bene l’Emilia) è completo. Forte, esperto, talentuoso. Insomma, davvero una corazzata. L’elemento di spicco è senz’altro la certezza Michele Morelli, classe ’91 scuola Diatec Trentino con cui ha pure esordito in Champions League anni fa, opposto che è stato il simbolo della risalita dalla B1 alla A2 da parte della Monini nella scorsa stagione e che si sta confermando anche quest’anno come tale: 11° posto nella classifica dei bomber della A2 con 445 punti. La regia è di quelle da Oscar per la A2: Natale Monopoli seppur 41enne ha ancora le mani fatate al palleggio, ma soprattutto l’esperienza di tantissimi anni in massima serie sempre con la Lube Macerata. E poi c’è una vecchia conoscenza della Conad, dove ha giocato nel 2014-2015: Matteo Bertoli, schiacciatore che quando è in forma è pericolosissimo. Gioventù al potere invece nel reparto centrale: c’è il classe ’94 Festi che la scorsa stagione ha vinto il campionato con Sora (da cui Spoleto ha prelevato pure lo schiacciatore Mariano in grado di macinare punti anch’esso), ma occhio anche a Bargi, classe ’93, ex Cantù in grado di andare spesso in doppia cifra e pure a Zamagni, classe ’89, confermato alla Monini dopo la promozione dello scorso anno. Come se non bastasse, tra i martelli c’è poi il pericolossimo brasiliano Joventino.

I precedenti Spoleto è l’autentica bestia nera per Reggio Emilia. Su 4 confronti en-plein di successi per la compagine umbra. Due di questi sono i match della regular season vinti con largo margine dalla Monini. Anche nel 2006 quando Reggio era ancora Edilesse Cavriago, Spoleto non lasciò scampo. Un altro tabù insomma per la Conad. E un altro motivo per tentare il colpaccio…

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress