All Posts By

fedefanti

Cronaca secondo match di campionato: Kemas Lamipel S. Croce – Conad Volley Tricolore

By | Senza categoria | No Comments

Prima partita lontano dal Pala Bigi per i ragazzi della Conad Reggio Volley Tricolore che in data 25/10 hanno affrontato la formazione della Kemas Lamipel Santa Croce nella prima trasferta di questa stagione 20/21.

Partita dura e sofferta che ha visto azioni al cardiopalma, grandi attacchi e giocate di incredibile valore da entrambe le parti.

A portare a casa i 3 punti sono i padroni di casa con il punteggio finale di 3 a 1.

 

Primo set che vede la Conad Reggio prendere inizialmente un leggero vantaggio guidata da una grande ricezione e da un Pinelli molto concreto che orchestra alla perfezione gli attacchi di Volley Tricolore.
Sull’ 8 a 5 per Reggio un salvataggio incredibile di D.Morgese permette a Pinelli di servire Bellei che chiude con una parallela una delle azioni più belle viste finora in questo inizio campionato.
Santa Croce però torna prepotentemente in partita grazie ad una serie di grandi attacchi di Wallyson Souza, arrivando al secondo timeout tecnico con il punteggio di (15-16) per Reggio, per poi prendere il comando del set.

Sul 21 a 19 per Santa Croce, Pinelli inventa una fast per A.Mattei, alzando il pallone con una mano e regalando un grande punto al Centrale Reggiano.
Non basta però per fermare Souza che con 7 punti nel solo primo quarto si conferma un grande problema per ogni difesa trascinando la sua squadra alla vittoria del primo set con il punteggio di 25-20 per i padroni di casa.

Secondo set che inizia in maniera molto simile al primo.
I ragazzi del Volley Tricolore partono molto forte raggiungendo, grazie ad un poderoso muro tetto di A.Mattei, un vantaggio di 5 lunghezze (9-4).
Tutta la classe e l’esperienza del capitano A. Ippolito ( 5 punti in questo set ) permettono a Reggio di rimanere davanti nonostante il tentativo di recupero di Santa Croce che, guidata da P. Di Silvestre e dal solito Souza, con una serie di attacchi e di battute punto fissano il punteggio sul (12-16) al secondo timeout tecnico.

M.Maiocchi guida però la formazione allenata da Mastrangelo con un grande muro su Souza e una potente diagonale, chiudendo il set in favore del Volley Tricolore con il punteggio di 25 a 21

Terzo set che parte in maniera molto diversa per la Volley Tricolore che si trova a dover inseguire fin da inizio set causa qualche errore di troppo in ricezione.
Bellei si carica la squadra sulle spalle e, ben servito da Pinelli, guida il mini parziale positivo che porta Reggio ad avere “solo” 3 lunghezze di svantaggio al secondo timeout tecnico (16-13).

Souza però, dopo un secondo set un pò sottotono, torna ai suoi livelli e trascina i “Lupi” che mantengono il vantaggio frustrando i tentativi di rimonta dei ragazzi di mister Mastrangelo.
Rimonta della Conad interrotta anche per colpa una serie di errori gratuiti che Santa Croce riesce a sfruttare al meglio prendendo  il largo e vincendo il set con il punteggio di 25 a 17.

Quarto set che inizia ancora con delle difficoltà per Reggio Emilia che parte male e deve inseguire la Kemas Lamipel che, dopo un muro su Maiocchi, fissa il risultato sul (4-8) al primo Timeout tecnico.
Mastrangelo opera dei cambi (Loglisci-Ippolito) per tentare di riaccorciare le distanze.
Ultimo a mollare per la Conad Reggio M.Maiocchi che, nonostante le difficoltà, continua a portare punti e buone giocate per la sua squadra che tuttavia continua a faticare nella rincorsa agli avversari di S.Croce.
Un grande L.Colli insieme al solito Souza confezionano quello che sembra essere lo strappo decisivo alla partita annullando un mini parziale di Reggio guidata dal veterano N.Sesto entrato per il turno di battuta.
Dopo una incredibile e rocambolesca azione che ha visto recuperi al limite per entrambe le squadre, è Santa Croce a vincere l’azione  portando la propria squadra sul punteggio di (17-21) all’ultimo timeout tecnico.

Dopo due grandi recuperi e due errori di Santa Croce, Reggio riesce finalmente ad impattare il pareggio nel set, portando i Lupi ai vantaggi.
È L.Colli a chiudere il set e la partita con il punteggio di 26-24 (3-1) per la squadra di casa.

 

Conad Reggio Emilia: 
Pinelli 1, Catellani n.e., Bellei 15, Loglisci 3, Sesto1, Cagni (L) n.e., Scopelliti 5, Maiocchi 14, Mattei 9, Ristic n.e., Ippolito 7, Morgese (L), Suraci.

Kemas Lamipel Santa Croce:
Acquarone n.e , Wallyson  Sousa 19 , Copelli 11, Robbiati 7, Di Silvestre 20, Colli 16, Sorgente (L), Prosperi, Di Marco, Cappelletti, Mannucci n.e, Caproni n.e, Sposato (L) n.e, Andreini (L) n.e.

Intervista post partita a coach Mastrangelo e capitan Ippolito

By | Senza categoria | No Comments

Serata di alti e bassi per i ragazzi del Volley Tricolore che chiudono la prima partita stagionale in casa con una buona prestazione, che però non basta per superare gli avversari della Sieco Service Ortona.

La partita, molto equilibrata ed emozionante, è terminata con il risultato di 3 set a 1 per gli avversari e ha visto infatti una Conad Reggio alternare un gioco a tratti molto concreto e ordinato a momenti di gioco di scarsa lucidità.

Il Pala Bigi di Reggio Emilia, teatro di questa prima di campionato, ha ospitato un pubblico di circa 200 persone (in accordo e totale rispetto delle restrizioni e normative covid) che non ha mai comunque fatto mancare il proprio sostegno ai giocatori di mister Mastrangelo e che è sicuramente uscito divertito e soddisfatto per la partita vista giocare da entrambe le formazioni in campo.

Il capitano del Volley Tricolore Andrea Ippolito ha commentato la partita appena disputata dicendosi parzialmente soddisfatto della sua prestazione e di quella dei suoi compagni.

” È stata davvero una bella partita, molto tirata e concitata.
Si è giocato ad un buon livello e la partita è stata in grande equilibrio per lunghi tratti.

È stato emozionante tornare alla competizione dopo un periodo delicato come quello che stiamo passando tutti, in Italia e nel mondo.

Il pubblico del Bigi nonostante le restrizioni si è fatto sentire forte e presente durante la partita e ci ha aiutato molto anche nei momenti più concitati.

Vogliamo assolutamente vincere per loro perché un pubblico come questo merita di vedere vittorie e punti a tabellino.

Dobbiamo però, vedere sempre e comunque il bicchiere mezzo pieno a mio parere.

Analizzando nella giusta maniera questa prima partita che abbiamo giocato bene a lunghi tratti, nonostante la sconfitta.

Abbiamo ancora molto lavoro da fare ma, vedendo come ci stiamo comportando in allenamento in settimana, credo che presto ci toglieremo delle soddisfazioni.

Ho fiducia nel gruppo, nella società e in mister Mastrangelo e sono certo di poter parlare per i miei compagni se dico che non vediamo l’ora di tornare in campo domenica prossima.

 

L’allenatore Vincenzo Mastrangelo conferma in parte le parole del suo capitano, analizzando così la sconfitta:

” é stata una gran bella prima partita, molto combattuta ed emozionante, anche grazie al sostegno del nostro pubblico, accorso al pala per darci mano forte e di questo li ringrazio di cuore.

Ortona ci ha messo molto in difficoltà in alcune situazioni di gioco che siamo stati poco bravi e precisi nel gestire.

Tuttavia sono d’accordo con Andrea Ippolito perché ho visto, effettivamente, molte cose che mi sono piaciute nella partita di stasera.

Sia tecniche, che fisiche, che, soprattutto, mentali e caratteriali da parte dei miei ragazzi, che hanno rimontato e combattuto per tutti e quattro i set giocati andando ben due volte ai vantaggi contro una squadra di livello simile alla nostra, che forse ha avuto la possibilità di allenarsi meglio in questo periodo senza troppi infortuni importanti, cosa che nelle nostre fila invece non è successa purtroppo.

Ci è mancata un po’ di precisione.

Un po’ per inabitudine ormai all’agonismo, un po’ per varie difficoltà e singole problematiche siamo scesi in campo un po’ troppo contratti e nervosi, non riuscendo a sfruttare alcune situazioni che si sono poi rivelate importanti.

Ristić e Bellei erano fermi ai box da circa un paio di settimane per problemi di natura fisica e, nonostante questo, hanno avuto un ottimo impatto sulla partita e sono riusciti a dare ampiamente il proprio contributo alla squadra.

Questa partita come molte altre che abbiamo giocato e giocheremo è girata a favore di una squadra semplicemente per qualche episodio, perciò c’è la certezza fra le file Conad di aver fornito al nostro pubblico un bello spettacolo.

Qualche pallone difeso in più, un muro o due in più messi a segno e ci troveremmo forse a parlare di un’altra partita.

I complimenti vanno comunque fatti ai ragazzi e al Mister di Ortona che hanno rispettivamente giocato e preparato una ottima partita e, soprattutto, a D.Cantagalli la cui fisicità ci ha messo molto in difficoltà.

Un enorme grazie alla società e ai tifosi che stanno permettendo, grazie a serietà e rispetto delle regole (nonostante le tantissime norme da seguire e da far seguire) di praticare e vedere dal vivo questo sport che tanto amiamo.

Ora testa alla prossima partita contro S.Croce”

I ragazzi di Volley Tricolore, dopo la sconfitta per 3 a 1 contro la Sieco Service Ortona cercheranno di rifarsi, preparandosi per la prossima partita, la prima in trasferta di questo campionato 20/21 della Laga A2 Credem Banca, contro la formazione del Volley Lupi Santa Croce che si terrà in data 25/10/2020.

Cronaca primo match di Campionato: Volley Tricolore – Sieco Service Ortona

By | Senza categoria | No Comments

Primo match ufficiale al Pala Bigi di Reggio Emilia per la Conad Volley Tricolore che in data 18/10 2020 ha preso parte alla prima partita della stagione 2020/21 dove ha sfidato la formazione della Sieco Service Ortona.

Test molto importante per coach Vincenzo Mastrangelo che finalmente può schierare i propri ragazzi in una partita ufficiale, dopo una lunga attesa e una altrettanto lunga preparazione al campionato.

Il finale è scritto 3 a 1  per la squadra di ospite, e dice che è Ortona a meritarsi la vittoria su una Reggio comunque molto combattiva.

I ragazzi di Coach Mastrangelo iniziano la partita perdendo un primo set molto combattuto, giocando comunque una buona pallavolo.

Il primo Timeout tecnico vede i Reggiani davanti con il parziale di 8-7.

Set estremamente combattuto e portato a termine da Ortona grazie a due grandi giocate di Diego Cantagalli, opposto degli ospiti che mette a segno 8 punti nel solo primo set e che chiude il parziale con una grande giocata in contrattacco, fissando il risultato sul 25 a 23.

Il secondo set parte in maniera molto diversa per la Conad Reggio Volley Tricolore.

Dopo un inizio molto equilibrato infatti, il parziale al primo Time-out  tecnico è di (8-5 ) per i ragazzi di Volley Tricolore, che non riescono a prendere immediatamente il controllo della situazione causa qualche distrazione di troppo della difesa e si arriva ai successivi 2 timeout tecnici rispettivamente sul punteggio di (14-16 ) e (21-20).

Sono i  Ragazzi di Reggio ad assicurarsi il set chiudendo con il punteggio di 26 a 24 guidati dagli attacchi di A.Mattei e dalle battute di un grande A.Ristic e che si presenta così al suo nuovo pubblico.

 

Un terzo set molto combattuto vede i ragazzi di Reggio capitolare per colpa di qualche errore gratuito di troppo.

Una Ortona estremamente combattiva prende il controllo del gioco molto velocemente, portando i ragazzi di mister Mastrangelo a dover difendere 2 set Point.

I ragazzi di Ortona si impongono, grazie alla grande gestione del palleggiatore Simoni che sfruttando alla perfezione gli attacchi di D.Cantagalli e F.Sette che chiudono il parziale con il punteggio di 25 a 22 per gli ospiti portando il conto dei set sul 2 a 1 per la squadra ospite.

Il quarto e decisivo set di questo primo appuntamento di campionato  termina con il punteggio di 29 a 27  per la Sieco Service Ortona.

Scambi combattuti e una grande carica dei ragazzi in campo regalano un bel set al pubblico con la squadra di casa che cerca in ogni modo di prolungare la partita e portarla al quinto set.

Il punteggio al primo timeout tecnico è di (6-8) e, dopo alcuni cambi di vantaggio, si arriva ai rimanenti due timeout tecnici con i punteggi di (15-16) e (18-21).

Set  che prosegue e che si conferma molto combattuto e in pressochè totale parità fino al 24esimo punto, momento nel quale Ortona, guidata da un grande D.Cantagalli , aumenta il ritmo e vince il set e la partita con il punteggio finale di 29 a 27 dopo una serie di vantaggi al cardiopalma.

La partita si chiude con il punteggio di 3 a 1 per Ortona.

I ragazzi di Volley Tricolore concludono questo primo appuntamento stagionale con 1 set vinti sui 4 disputati, ma lasciando intravedere al proprio pubblico e al proprio allenatore una buona pallavolo fatta ancora di grandi acuti e di poco controllo di alcune situazioni, su cui però si può sicuramente lavorare e migliorare.

Top scorer per Volley Tricolore è G.Bellei con 20 con  punti.

Top scorer del match D.Cantagalli di Ortona con 30 punti.

Le passioni di Nicola Sesto: tra pallavolo ed enologia

By | Senza categoria | No Comments

Nicola Sesto, Vice capitano della Conad Volley tricolore, squadra che milita nel campionato di Serie A2 maschile Credem Banca, ci parla della sua recente visita preso la cantina del Conad le Vele di Reggio Emilia, nella giornata del 24/09/2020, e della sua grande passione per la viticoltura e l’enologia.
Sesto ha potuto degustare alcuni vini durante la visita accordata fra società e sponsor alla cantina interna al CONAD store le Vele.

 

Da cosa nasce questa passione per il vino e in generale per la viticoltura e l’enologia?

“Questa passione nasce sin da quando ero ragazzino.
Ho vissuto per molto tempo immerso in questa realtà, vendemmiando già dall’età di circa 10 anni e crescendo circondato dal vino e dalle materie prime.
Mio Nonno aveva una vigna e mia zia è enologa e ha una situazione lavorativa a Lamezia Terme.
Era quasi inevitabile che anche io mi  lasciassi infatuassi dell’enogastronomia”.

 

Hai fatto studi in materia o seguito corsi particolari?

“Si, quando mi sono interessato veramente alla materia ho seguito un corso di approccio al vino, dopodiché, a Verona, ho conseguito una certificazione nazionale di degustatore riconosciuta in tutto il mondo.
Il mio ritorno a Reggio e più in generale in Emilia è stato ancora più piacevole in quanto questo territorio è una patria importante dell’enogastronomia nazionale.”

 

Questa tua passione potrebbe diventare un lavoro vero e proprio? Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

” Si, posso dire che la mia passione per il vino è diventata una professione già da circa 5 anni.
In questo arco di tempo infatti ho collaborato e collaboro tuttora con ” la Città del vino di Siena”, associazione che organizza un importante concorso internazionale enologico e per la quale ho iniziato 4 anni fa come volontario, fino a ritrovarmi ora come responsabile del progetto”.

 

 Qual’è il tuo vino preferito?

“Non esiste un vino preferito in particolare.
Ricordo con grande piacere un ottimo Ben Ryè donnafugata, un passito davvero squisito.
Inoltre provo un grande amore per molti dei vini della mia terra che penso meriterebbero di essere valorizzati un pò  più di quanto venga fatto”.

 

Vino bianco o vino rosso? E perché?

”Mi piacciono tutti i vini, pertanto trovo sbagliato limitarsi ad un solo tipo.

Le storie che ci sono dietro al vino stesso e alla sua produzione mi affascinano moltissimo e sono da sempre un amante del rosato, vino che non ha una grandissima tradizione in Emilia ma che credo sia tendenzialmente molto sottovalutato come vino”.

 

Hai già programma ulcune visite a cantine sul territorio?

“La società si è messa a disposizione per organizzare le varie visite alle cantine più importanti del territorio.
Sicuramente andrò a visitare personalmente la “Cantina Paltrinieri di Modena”, le Cantine riunite e l’azienda Vinicola “Medici & Ermete”.
Infine vorrei visitare meglio e scoprire il più possibile del territorio limitrofo a Scandiano.
Credo ci siano una storia enogastronomica  e una grande cultura dei Vini in questo territorio e sono convinto ci siano molte altre realtà che meritano visibilità e di essere valorizzate”.

Terzo test match per Conad Volley Tricolore

By | Senza categoria | No Comments

Terzo test match casalingo per la Conad Volley Tricolore che il 26/09 presso il Pala Enza, ha preso parte al quarto dei 7 allenamenti congiunti a porte chiuse programmati per la preparazione al campionato che inizierà in data 18 ottobre 2020, dove ha sfidato la formazione della Pallavolo Macerata, squadra con ottime prospettive che milita, in serie A3.

Test molto importante per coach Vincenzo Mastrangelo che sfrutta, come sempre, l’opportunità data da queste amichevoli per ruotare la gran parte degli atleti a sua disposizione, trovando interessanti spunti e risposte anche dai giovani chiamati in causa.

Il primo set vede la Conad Reggio partire in campo con quella che sembrerebbe essere la mentalità richiesta da coach mastrangelo dopo i due brutti inizi di set avuti nelle due amichevoli precedenti.

I ragazzi di Coach Mastrangelo infatti iniziano la partita vincendo e convincendo dopo un ottimo primo set.
Dopo il 16-12 al secondo timeout tecnico il volley tricolore prende il largo staccando decisamente gli avversari e chiudendo agevolmente il set con il risultato di 25-19

Il secondo set parte in maniera molto diversa per il Volley Tricolore.
Dopo un inizio set molto equilibrato infatti, terminato con il parziale di 8-6 per la squadra di casa, gli avversari prendono il controllo della situazione causa qualche distrazione di troppo della difesa della Conad.

Si arriva ai successivi 2 timeout tecnici rispettivamente sul punteggio di 12-16 e 14-21 per gli ospiti che chiudono poi il set con il punteggio di 25 a 18 guidati con 14 punti da un ottimo Angel Dennis, giocatore che non ha certo bisogno di presentazioni, che ha firmato con Macerata quest’anno tornando nel luogo in cui nel 2005/6 vinse il campionato come titolare inamovibile della ex Lube.

Un terzo set molto veloce vede la immediata risposta della squadra di casa, capace di prendere immediatamente il largo, con i ragazzi di Macerata che non riescono ad andare oltre i 12 punti a tabellino.

Il set si è concluso con il punteggio di 25 a 12 per la Volley Tricolore, guidata alla perfezione da un ottimo Andrej Ristic, schiacciatore classe 98’di origine Bosniaca, autore di 19 punti a fine partita.

L’ ultimo dei set disputati termina con il punteggio di 25 a 18 per la Conad Reggio.

Una buonissima prova dello schiacciatore Andrej Ristić, schiacciatore e autore di 19 punti e per Bellei Giacomo, opposto della formazione Reggiana che mette a referto 15 punti.

i ragazzi del Volley Tricolore chiudono il set e concludono l’allenamento congiunto con 3 set vinti sui 4 disputati, lasciando entrambi gli allenatori soddisfatti di ciò che hanno portato in campo i propri giocatori e del lavoro svolto durante questo importante allenamento.

Coach Vincenzo Mastrangelo, intervistato nell’immediato post partita ha commentato così il match appena disputato dai suoi:

“Sono molto soddisfatto della partita disputata dai ragazzi, ci sono cose da sistemare prima dell’inizio della stagione ma sto già vedendo cose importanti.
Abbiamo iniziato molto meglio rispetto ai primi set con Cantù e Porto Viro, faticando molto meno in ricezione e commettendo solo alcune piccole sbavature.
Dopo il secondo set,perso ma lottando, ho avuto le risposte che volevo dai miei ragazzi.
Ci siamo ritrovati immediatamente sistemando le sbavature fatte nel secondo parziale, dimostrandoci anche molto bravi sotto pressione e vincendo in maniera convincente il terzo set per poi chiudere la partita contro una squadra come Macerata, estremamente ordinata e ben allenata.
Sono felice per la mentalità che sto vedendo nei ragazzi, anche in quelli più giovani, nell’affrontare questa preparazione al campionato con la massima serietà.”

Il top scorer in questa partita per la formazione Volley Tricolore, Andrej Ristic, ha poi dichiarato:

” Mi sento finalmente ritornato nella giusta forma per potermi esprimere al meglio.
Grazie al lavoro di coach Mastrangelo e dello staff della Conad Reggio mi sto trovando molto meglio anche come sensazioni, sia in campo che in allenamento.
Nelle ultime due stagioni, fra vari problemi e l’emergenza Covid ho avuto pochissime possibilità di giocare e far vedere il mio reale valore. Ora invece, mi sento di nuovo un atleta e la sensazione è fantastica.
Spero che tutto vada nella giusta direzione e si possa tornare presto ala normalità per poter gioire con il grande pubblico reggiano”

per Volley Tricolore Andrej Ristić con 19 punti

Per Macerata Angel Dennis con 14 punti.

Il prossimo allenamento congiunto a porte chiuse è programma per il 03/10/20 e vedrà la Conad Reggio ospite dei ragazzi di Brescia, formazione che milita nel campionato di A2.

Prima trasferta per la Conad Volley Tricolore

By | Senza categoria | No Comments

Primo test match in trasferta per la Conad Volley Tricolore che oggi 19/09 al Pala Francescucci di Cantù, ha preso parte al secondo dei 7 allenamenti congiunti a porte chiuse programmati per la preparazione al campionato che inizierà in data 18 ottobre 2020, nonché rematch del primo allenamento congiunto tenutosi il 16/09.

Secondo Test molto importante per coach Vincenzo Mastrangelo che sfrutta al meglio la grande opportunità di ruotare la gran parte degli atleti a sua disposizione, trovando buone risposte anche dai giovani chiamati in causa anche per lunghi tratti di partita.

Un primo set molto veloce vede la squadra di casa prendere immediatamente il largo con i ragazzi di Reggio Emilia che non riescono ad andare oltre ai 15 punti.
Il set si è concluso con il punteggio di 25 a 15 per la Libertas, guidata da un ottimo
Motzo Matheus, opposto del 99 molto promettente dotato di mezzi atletici fuori dal comune autore di 10 punti e top scorer per i suoi a fine partita.

Il secondo set ha visto la Conad Reggio combattere punto a punto, mettendo in piedi, con la collaborazione degli avversari di Cantù, un set sul filo del rasoio, rimasto in pressoché totale parità per lunghi tratti. È Reggio a spuntarla con il punteggio di 26 a 24 sfruttando qualche errore di troppo della formazione di casa.

Stessa situazione ma a parti invertite nel è quella creatasi nel terzo set.
I parziali di 5-8, 16-14 e 21-18 registrati durante i time out tecnici per le due squadre le due squadre dimostrano ampiamente l’equilibrio tecnico fra le due squadre.
Dopo un set molto combattuto è però Cantù a chiudere il set con il punteggio di 25 a 23 sfruttando due indecisioni dei ragazzi del Volley Tricolore e portandosi sul 2 a 1.

L’ultimo dei set disputati termina con il punteggio di 25 a 21 per la Conad Reggio.
Una buonissima prova dell’opposto Giacomo Bellei, autore di 17 punti a fine partita e della banda Matteo Maiocchi, che mette a referto 11 punti, permettono ai ragazzi del Volley Tricolore di chiudere il set e di concludere l’allenamento congiunto con 2 set vinti per parte, lasciando entrambi gli allenatori molto soddisfatti di ciò che hanno portato in campo i propri giocatori.

Coach Vincenzo Mastrangelo ha poi dichiarato:
“Sono abbastanza soddisfatto della partita disputata dai ragazzi.
Abbiamo iniziato molto male nel primo set, faticando ad ambientarci all’agonismo della partita e alla prima trasferta dopo mesi.
Tuttavia, nel secondo set ci siamo ritrovati vincendo il set, arrivando anche ai vantaggi nel terzo e vincendo in maniera importante e decisa il quarto e ultimo parziale.
In questo momento in cui non importa il risultato ma la mentalità sono felice di quello che ho visto fare e dare in campo dai ragazzi.
C’è da lavorare ancora molto, sia fisicamente che mentalmente per arrivare pronti ad inizio stagione ma abbiamo una ottima organizzazione del lavoro pre campionato e ho piena fiducia nella società e nei ragazzi.

Il top scorer per Volley Tricolore è G.Bellei con 17 punti
Per Cantù Motzo con 10 punti.

Il prossimo allenamento congiunto a porte chiuse è programma per il 23/09/20 e vedrà la Conad Reggio ospitare i ragazzi del Delta Volley Porto Viro formazione che milita nel campionato di A3.

Primo test match con Libertas Cantù

By | Senza categoria | No Comments

Primo test match per il Volley Tricolore che oggi 16/09 al Pala Enza di S.Ilario, ha preso parte al primo dei 7 allenamenti congiunti a porte chiuse programmati per la preparazione al campionato che inizierà, in data 18 ottobre 2020, ospitando la Formazione Libertas Cantù.

Primo test molto importante per coach Vincenzo Mastrangelo che ha avuto la possibilità di ruotare la gran parte degli atleti a sua disposizione trovando buone risposte anche dai giovani chiamati in causa anche per lunghi tratti di partita.

Un primo set molto equilibrato si è  concluso con il punteggio di 25 a 23 per gli ospiti di Cantù, guidati da un ottimo Motzo Matheus, opposto del 99 molto promettente dotato di mezzi atletici fuori dal comune.

Il secondo set ha poi visto la formazione di casa prendere immediatamente il controllo della situazione con un parziale iniziale di 16 a 6 al secondo time out tecnico
che ha permesso ai ragazzi di Coach Mastrangelo di chiudere agilmente il set con il punteggio finale di 25 a 13.

Nel terzo set per la Conad Reggio scendono in campo Gianluca Loglisci e Andrej Ristić come schiacciatori, andando a sostituire le due bande Andrea Ippolito e Matteo Maiocchi.
Al centro il Vice capitano Nicola Sesto prende il posto di Simone Scopelliti.
Dopo un set molto combattuto, rimasto in pressoché totale parità per lunghi tratti, è Cantù a spuntarla con il punteggio di 26 a 24 sfruttando qualche errore di troppo della formazione di casa.

Nell’ultimo dei set disputati, terminato con il punteggio di 26 a 24 per la Conad Reggio, c’è spazio anche per Mattia Catellani che entra in regia a set iniziato sostituendo Pinelli.
Una buonissima prova di Loglisci e Maiocchi permetteno ai ragazzi del Volley Tricolore di chiudere il set e di concludere l’allenamento congiunto con 2 set vinti per parte, lasciando entrambi gli allenatori molto soddisfatti di ciò che hanno portato in campo i propri giocatori.

Coach Vincenzo Mastrangelo ha poi dichiarato: ” Sono soddisfatto di ciò che ho visto oggi in campo.
La voglia di normalità, che ci accomuna tutti durante un periodo complicato come quello che stiamo vivendo, aiuta molto a tenere alta l’attenzione e la competitività dei ragazzi anche durante dei test match a porte chiuse come quello tenutosi oggi durante l’allenamento congiunto.
C’è ancora molto da lavorare ma le premesse sono più che positive”.

I top scorer per Volley Tricolore sono G.Loglisci e M. Maiocchi con 17 punti a testa.
Per Cantù Motzo con 21 punti.

Il prossimo allenamento congiunto è programma per il 19/09  e vedrà la Conad Reggio fare visita a Cantù.
 
photo credit: Patrizia Tettamanti 

Comitato 4.0: meno di un mese per salvare lo sport

By | Senza categoria | No Comments

 

 

Meno di un mese per salvare lo Sport italiano

L’appello delle principali Leghe sportive italiane al Governo: 

approvare subito il credito di imposta sulle sponsorizzazioni per dare certezze a club e partner commerciali

Un’agevolazione fiscale senza costi effettivi per l’Erario che salvaguarda l’attività agonistica e la funzione sociale degli sport olimpici ma anche il diritto di migliaia di ragazze e ragazzi di praticare sport di alto livello

L’allarme lanciato dal Comitato 4.0: sport di vertice e professionale a rischio senza un’approvazione rapida del credito d’imposta sulle sponsorizzazioni nell’ambito della conversione in legge del Decreto Rilancio.

Senza certezze e senza l’apporto degli sponsor un terzo delle società e delle associazioni sportive non è certa di rinnovare l’iscrizione alla prossima stagione sportiva.

Il 98% delle società prevede, infatti, una riduzione delle sponsorizzazioni che si traducono in una perdita dei ricavi medi del 40%.

La perdita di gettito fiscale derivante dal mancato rinnovo dell’iscrizione ammonterebbe a 73 milioni di euro. Nell’attuale stato di incertezza il 95% delle realtà che si iscriveranno ai prossimi campionati hanno comunque stimato una riduzione del volume di affari e di conseguenza degli ingaggi del 26%, corrispondente a un minor gettito pari 39 milioni di euro. La perdita potenziale di gettito, senza aiuti strutturali, è quindi pari a 112 milioni.

Il credito d’imposta per la fascia di vertice dello sport italiano (escluse le società con oltre 15 milioni di fatturato) costerebbe 96 milioni di euro, quindi sarebbe ampiamente ripagato dalla messa in sicurezza del gettito tributario dello sport.

Non c’è più tempo. Tra la metà e la fine di luglio si chiuderanno i termini per le iscrizioni nei principali campionati italiani maschili e femminili di basket, volley, rugby e degli altri sport olimpici. Per effetto della crisi economica dovuta al prolungato lockdown per la pandemia di Covid-19 e senza certezza sulla possibilità di fruire del credito d’imposta tantissimi sponsor non hanno ancora confermato il proprio apporto per la prossima stagione. Sono molti già i casi di società che hanno fatto un passo indietro.

I danni che si profilano per lo sport di vertice e professionale sono già rilevanti. Ma senza mettere in sicurezza quella fascia dello sport italiano che svolge un imprescindibile ruolo di “ascensore” nella piramide sportiva si rischia di provocare danni duraturi al movimento.

L’impoverimento dello sport di vertice e la riduzione del suo perimetro significa infatti negare a centinaia di migliaia di ragazzi e di ragazze che si approcciano a una disciplina sportiva l’opportunità di crescere e di svolgere un’attività di alto livello e/o professionale.

Con il non secondario effetto di indebolire quella funzione sociale e di presidio sanitario che le società e le associazioni sportive svolgono in tutto il territorio nazionale.

Di fronte a questa emergenza le principali Leghe sportive italiane – Lega Pro, Lega Basket Serie A, Lega Pallavolo Maschile, Lega Pallavolo Femminile, Lega Basket femminile, Lega nazionale Pallacanestro e Fidal – Runcard – con il supporto di PwC TLS, hannocostituito un “Comitato 4.0” ed elaborato alcune proposte normative per l’introduzione di un credito d’imposta sulle sponsorizzazioni (nonché per gli apporti di capitale delle società sportive professionistiche e dilettantistiche).

Queste proposte sono state fatte proprie da quasi tutte le forze politiche, di maggioranza e opposizione, e sono state trasfuse in emendamenti al disegno di legge di conversione del “Decreto Rilancio”. Sta emergendo dunque in Parlamento un consenso trasversale su misure che rappresentano un’ancora di salvataggio delle imprese sportive, particolarmente colpite dal blocco delle attività a causa del coronavirus, e che sono caratterizzate da una strutturale ridotta redditività e che non sostenute da ingenti risorse derivanti da diritti media.

L’emersione di questo consenso generalizzato è apprezzato dalle Leghe sportive, ma ora è necessario accelerare il percorso di approvazione dell’agevolazione per dare certezze a sponsor e club che vivono una fase cruciale della propria esistenza.

Le Leghe sportive italiane hanno voluto corredare le proposte sul credito di imposta per le sponsorizzazioni da uno studio che ha messo in evidenza come si tratterebbe di un costo sostanzialmente neutrale per le casse dello Stato.

I ricavi da sponsorizzazione delle società ed associazioni sportive attive nell’ambito di discipline ammesse ai Giochi olimpici, con ricavi prodotti in Italia compresi tra i 200 mila e 15 milioni di euro annui, sono stimabili complessivamente in circa 400 milioni di euro. Applicando un credito di imposta pari al 50% del valore delle sponsorizzazioni di entità superiore ai 10 mila euro (come richiesto dalle Leghe partecipanti al Comitato) risulterebbe un costo per l’Erario pari a 96 milioni di euro.

D’altro canto il costo per l’introduzione di un bonus per le sponsorizzazioni sportive sarebbe compensato dalla salvaguardia del potenziale gettito fiscale e contributivo di società ed associazioni sportive di medie dimensioni che, in assenza di misure strutturali, non rinnoveranno l’iscrizione alla prossima stagione sportiva, fattispecie con effetti strutturali; ovvero vedranno diminuire il volume d’affari.

Nel primo caso da una indagine condotta su un campione di 214 società è emerso che il 31% dei club sta valutando se rinnovare l’iscrizione alla prossima stagione sportiva e il 98% prevede una riduzione degli sponsor, con minori introiti mediamente del 40% rispetto all’anno precedente. La perdita di gettito fiscale, derivante dal mancato rinnovo dell’iscrizione ammonterebbe a 73 milioni di euro, con ripercussioni strutturali sugli anni successivi.

Nel secondo caso l’effetto derivante da una contrazione del volume di affari delle squadre iscritte (i soggetti coinvolti nell’indagine hanno stimato una riduzione pari a circa il 26% degli ingaggi, ma in ogni caso il 95% dei club prevede un taglio agli emolumenti) potrebbe un calo del gettito fino a 39 milioni di gettito.

Dunque l’effetto complessivo di minor gettito fiscale per lo Stato, per la prossima stagione sportiva, potrebbe ammontare a circa 112 milioni di euro.

Le misure sono state attualmente all’attenzione del Governo, in particolare del Ministro Spadafora e del Ministro Gualtieri, e l’auspicio è che vengano approvate in modo da preservare il ruolo che lo sport può svolgere come strumento di sviluppo e crescita sociale.

Comunicazione Ufficiale

By | Senza categoria | No Comments

Notiamo con piacere l’importanza che la Gazzetta di Reggio ha dato al nostro bilancio positivo, per noi motivo di vanto. Precisiamo solamente un due inesattezze contenute nell’articolo: la parola fallimento non è da associarsi alle società di Trento e Modena. Il nostro vicepresidente, Azzio Santini, ha ricoperto il ruolo di consigliere di Lega e non di consigliere nazionale FIPAV

SULLE TRACCE DELLA STORIA: CONAD IN VISITA AL COMUNE PER CONOSCERE LA STORIA DEL TRICOLORE

By | News | No Comments

La società ne porta il nome e la prima squadra lo rappresenta in tutta Italia: sabato scorso (16 marzo) in occasione della festa dell’unità d’Italia ricorrente il giorno successivo Conad Reggio e la società Volley Tricolore hanno seguito le tracce della storia, per conoscere le origini della bandiera nazionale.

I ragazzi hanno partecipato a una breve visita al museo del Tricolore, guidata da Chiara Pelliciari. Di sala in sala, i giocatori hanno conosciuto le origini storiche dello stendardo, nonché le ragioni della sua nascita a Reggio Emilia. Una prima parte della visita, invece, era d’impronta più attuale e mostrava come artisti contemporanei avessero interpretato i colori ma soprattutto i valori del Tricolore in chiave moderna.

Il pomeriggio è continuato in sala del Tricolore per seguire la conferenza “Una festa per la bandiera. Reggio Emilia e il primo centenario del Tricolore (1897)” a cura di Maurizio Festanti e promossa da Lions Club Reggio Emilia Host Città del Tricolore. “É un piacere poter accogliere qui oggi la prima squadra della società Volley Tricolore – ha detto Ennio Ferrarini, dirigente commerciale Credem -. Conad Reggio non solo porta con onore il nome della nostra bandiera in tutto il Paese, ma la squadra stessa, con giocatori provenienti da tutta Italia, ne rappresenta egregiamente i valori e il senso di unità”.

La conferenza ha illustrato quanto Reggio Emilia abbia avuto un ruolo cardine nella valorizzazione del Tricolore come stendardo nazionale. Precisamente il 7 gennaio 1897, la nostra città diventó protagonista nel consacrare i colori verde, bianco e rosso. Proprio dalla sala del Tricolore la consapevolezza di unità e appartenenza sotto la stessa bandiera ha illuminato le menti di molti patrioti, forti di un senso di riscatto nazionale. Questa consapevolezza ha forgiato l’ideale d’indipendenza risorgimentale ed è da qui che Reggio può legittimamente far suo il nome di ‘città del Tricolore’. Certo non senza dispute politiche e rivendicazioni municipalistiche, per cui l’importanza di celebrare la nostra città e il suo impegno essenziale nella creazione dell’identità nazionale è forte oggi come allora.

I giocatori, forse ora più consapevoli e fieri del nome che portano sulla divisa, scenderanno domenica sul campo del PalaBigi per affrontare Conad Lamezia, alle ore 18. Un match fondamentale per confermare sul finire della regular season la presenza di Reggio ai playoff.