COACH CANTAGALLI SI GODE LA SUA CONAD

By 15 Febbraio 2016News

CANTAGALLI SI GODE LA SUA CONAD: “ABBIAMO GIOCATO BENE E TUTTI HANNO RISPOSTO ALLA GRANDE, SONO DAVVERO CONTENTO. QUANDO STIAMO BENE I RISULTATI SI VEDONO, MA NON DOBBIAMO MOLLARE. TOM D.P. CI HA DATO LA SVOLTA, AVEVA GRANDE VOGLIA E SE E’ IN FORMA PER NOI PUO’ ESSERE UN’ARMA IMPORTANTE”.
CAPITAN TONDO: “TEMEVAMO LA GARA DI SIENA, MA ABBIAMO PORTATO A CASA TRE PUNTI D’ORO. ORA ABBIAMO POTENZA PICENA, SARA’ UNA BATTAGLIA COME TUTTE LE RESTANTI PARTITE” 

La Conad esce festosa dal Pala Mens Sana di Siena dopo la vittoria contro l'Emma Villas per 3-1

La Conad esce festosa dal Pala Mens Sana di Siena dopo la vittoria contro l’Emma Villas per 3-1

Quella di ieri a Siena era una partita chiave e molto sentita. La posta in palio in fatto di classifica era piuttosto cospicua. La vittoria della Conad ha permesso di sorpassare proprio l’Emma Villas che occupava il 6° posto, facendo guadagnare una posizione a Reggio. Che ora occupa la settima piazza ad un punto dal 5° posto dove in coabitazione ci sono Cantù e Potenza Picena. Proprio le due squadre che il Volley Tricolore affronterà nei prossimi due turni: domenica prossima alle ore 16 al PalaBigi contro i marchigiani e tra due settimane, domenica 28 febbraio, in terra canturina alle ore 18. Insomma, d’ora in poi saranno vere e proprie battaglie per raggiungere il miglior piazzamento possibile nei playoff. La Conad col successo di ieri a Siena, oltre a battere una diretta rivale, ha rosicchiato ancora più terreno a chi è davanti: il 4° posto occupato da Tuscania dista solamente 3 punti infatti. Ma soprattutto guardando indietro ne ha guadagnato rispetto ad Ortona che occupa il 9° posto, distante 7 punti. Insomma, se si continua così i playoff presto saranno ipotecati. Fuori portata invece le prime tre posizioni con Vibo Valentia, Sora e Civita Castellana che fanno un campionato a parte ormai e che tutte e tre dovranno essere affrontate da Reggio nei restanti sette turni di campionato.

Ma oggi è il tempo di godersi la grande vittoria per 3-1 di ieri al Pala Mens Sana di Siena. L’ottava nelle ultime nove gare e la quinta consecutiva.
E coach Luca Cantagalli non può che essere raggiante. “E’ stata una partita tirata e molto bella – dice il tecnico – Abbiamo giocato fin dall’inizio con grande attenzione contro una squadra molto forte, con molte armi da poter giocare vista la rosa ampia. Siamo stati bravi a giocare di squadra, con una buonissima qualità e tenendo la squadra avversaria costantemente sotto pressione. Peccato per il terzo set che con un pelino di attenzione in più potevamo portare a casa e faticare un po’ meno. Ma tutta la squadra ha giocato veramente bene, abbiamo fatto parecchi cambi e tutti hanno risposto alla grande. Questo è un aspetto importante per me perché da un po di tempo a questa parte finalmente ci siamo tutti, ci stiamo allenando bene e duramente. E direi che si vedono i risultati”. Cantagalli poi applaude la grande prova dell’australiano Douglas-Powell: “Tom ci ha dato la svolta. Dopo un lungo stop per il ginocchio, aveva voglia di riscatto, aveva voglia di giocare, lo ha dimostrato, ed è stato davvero molto utile per noi. Anche il rientro di Dolfo è stato importante. Non era al top, ma ho voluto rischiarlo perché in settimana l’avevo visto carico e fino a un certo punto ha fatto bene, poi inevitabilmente ha avuto un normale calo dovuto alla mancanza di ritmo gara. Nel complesso sono soddisfatto di tutti. L’aspetto più bello è che siamo una bella squadra, tenaci e concreti, anche se tendiamo a sbagliare un po’ troppo qualche volta. Ma ci siamo alla grande”.

Anche capitan Alessandro Tondo esulta: “Era una partita che temevamo, ma era fondamentale prenderla per il collo. I 3 punti erano importantissimi per non mollare su quello che stiamo costruendo in questi ultimi due mesi e la tensione era palpabile. Ma ne siamo usciti vivi. Nel terzo set si è spenta la luce, ma i 3 punti sono arrivati quindi va bene. La prossima partita abbiamo Potenza Picena e sarà un’altra battaglia. Partite facili non ne vedo da oggi in avanti. Dobbiamo mantenere la testa sempre sul pezzo e guardare sempre avanti”.

Leave a Reply