LA “LEZIONE” DI SILVA ALL’ASSEMBLEA DI BILANCIO DI CONAD

By 11 Giugno 2016News

GIULIO SILVA OSPITE ALL’ASSEMBLEA DI BILANCIO DEL CONAD COME ESEMPIO DI GIOCO DI SQUADRA. LA SUA “LEZIONE”: “DOPO L’AVVIO DI STAGIONE DIFFICILE, CI SIAMO COMPATTATI E CON L’UNIONE I RISULTATI SONO ARRIVATI. UN CONCETTO CHE SI PUO’ APPLICARE ANCHE NELLE AZIENDE”

IL DG DI CONAD CENTRO NORD IVANO FERRARINI: “QUELLO PORTATO DA GIULIO E DAL VOLLEY TRICOLORE E’ UN ESEMPIO DI COME LO SPIRITO DI SQUADRA PUO’ PORTARE IN ALTO. E QUESTO DEVE VALERE ANCHE PER IL NOSTRO LAVORO”  

Giulio Silva parla al centro Loris Malaguzzi davanti ai soci Conad

Giulio Silva parla al centro Loris Malaguzzi davanti ai soci Conad

Ieri si è tenuta l’assemblea di bilancio del Conad al centro Loris Malaguzzi di Reggio Emilia. Oltre a snocciolare i dati, i dirigenti della società di supermercati hanno parlato anche dello spirito che occorre avere per crescere sempre di più. Si è parlato di gioco di squadra, di compattezza e di cooperazione su tutti i frangenti e da parte di tutti i dipendenti per portare avanti i superstore.

A tal proposito, sullo stesso filo conduttore, è stato invitato Giulio Silva, banda del Volley Tricolore, di cui il Conad è main sponsor da diversi anni creando un sodalizio che va al di là della mera applicazione del marchio. Un connubio che unisce valori dello sport e cultura del lavoro. Proprio di gioco di squadra ha parlato Silva, portando l’esempio della stagione appena trascorsa.

“All’inizio del campionato – ha detto il giocatore – abbiamo passato momenti difficili, avendo cominciato malissimo. Poi però abbiamo capito che dovevamo giocare di squadra ed essere uniti. E quando siamo diventati compatti, i risultati si sono visti. Siamo riusciti a risalire la classifica, dall’ultimo posto fino al 5°, facendo segnare un record storico per la società. E poi abbiamo centrato la semifinale playoff. E se qualche dettaglio fosse girato diversamente chissà… Però questa è la dimostrazione di cosa si possa fare e dove si possa arrivare con la forza del gruppo. E questo non solo nello sport, come hanno detto i dirigenti di Conad nella loro assemblea di bilancio”.
Infine, Silva ha voluto ringraziare Conad: “Grazie per l’invito, in particolare a Ivano Ferrarini, direttore generale di Conad Centro Nord e al suo staff. È stata un’esperienza molto bella, parlare davanti alla platea di protagonisti che portano avanti la società”.

La banda del Volley Tricolore ha parlato di gioco di squadra portando l'esempio di come nella scorsa stagione si sono superate le difficoltà arrivando fino alla semifinale playoff con una risalita da cineteca

La banda del Volley Tricolore ha parlato di gioco di squadra portando l’esempio di come nella scorsa stagione si sono superate le difficoltà arrivando fino alla semifinale playoff con una risalita da cineteca

E lo stesso Ivano Ferrarini, dg di Conad Centro Nord ha voluto concludere con un commento: “Ci tenevamo ad avere la testimonianza di un atleta del Volley Tricolore per farci capire e trasmetterci ciò che hanno fatto nel campionato di serie A2. Perché sono stati straordinari? Non era facile partire con grandi ambizioni e poi trovarsi nei bassifondi della classifica. Ma col senso del gioco di squadra e il rispetto delle regole, ci hanno dimostrato che lo spirito di gruppo è fondamentale. E lo è dallo sport fino all’azienda e all’economia. Senza la cultura del lavoro di gruppo e il rispetto di valori e principi non si va da nessuna parte. Siamo molto soddisfatti e orgogliosi di aver accostato il nostro marchio a questa squadra che sta facendo cose meravigliose, dentro e fuori dal campo. Ai soci è piaciuta tantissimo questa testimonianza e ringraziamo società del Volley Tricolore e Silva”.

Leave a Reply