NIENTE IMPRESA IN CASA DELLA CAPOLISTA, CONAD SCONFITTA A CASTELLANA GROTTE

By 8 Marzo 2017News

ALLA CONAD NON RIESCE L’IMPRESA CONTRO LA CAPOLISTA BCC CASTELLANA GROTTE. IN PUGLIA SCONFITTA PER 3-0. NON BASTANO I 19 PUNTI DI KODY E GLI 11 PUNTI DI DOLFO
SANTA CROCE VINCE E SI AVVICINA ALL’8° POSTO DI REGGIO EMILIA. SABATO SERA AL PALABIGI PARTITA FONDAMENTALE PER LA CORSA PLAYOFF CONTRO TUSCANIA 

I 19 punti di Kody stavolta non sono bastati alla Conad per compiere l’impresa

Niente da fare. Alla Conad non riesce l’impresa bis di battere una “big” dopo Siena e perde in trasferta contro la capolista Bcc Castellana Grotte per 3-0 nella 7^ giornata, nonché 2^ di ritorno, di pool promozione della seconda fase del campionato di Serie A2 UnipolSai. Una sconfitta netta in cui i pugliesi si sono dimostrati più forti. L’assenza di Suljagic per la truppa di coach Dall’Olio pesa, dato che il centrale serbo-montenegrino infortunatosi sabato scorso contro l’Emma Villas era in un grandissimo momento di forma. Non sono bastate le prove dei soliti Kody (19 punti) e Dolfo (11). A fare male al Volley Tricolore ci hanno pensato Ferraro con 13 punti e Cazzaniga con 14 punti a referto. Peccato perché Mondovì – che poteva essere agganciata da Reggio a quota 22 punti in caso di bottino pieno in Puglia – ha perso 3-0 contro Aversa. I campani rosicchiano punti e sperano di rientrare in corsa, così come la Kemas Lamipel Santa Croce che guadagna 3 punti (ora a -4 da Reggio) e resta a far sentire il fiato sul collo alla Conad che tornerà in campo nella partita – praticamente decisiva per le sorti playoff – contro Tuscania sabato sera al PalaBigi alle 20,30.  

L’abbraccio tra i due tecnici Dall’Olio e Lorizio

 

La partita Il primo punto del match lo mette a segno la Bcc Castellana Grotte grazie ad un muro di Presta che mura un attacco di Rossatti partito in sestetto. I padroni di casa iniziano in modo sprint portandosi sul 4-1. Ferraro continua a mietere vittime a muro e 6-2 per la Bcc. Kody e Dolfo tentano di recuperare il gap e la Conad si porta a -2: 9-7. Ma i pugliesi riescono ancora ad accelerare facendosi ancora trovare super nello stoppare gli attacchi a rete di Kody e compagni: 15-11 e coach Dall’Olio chiama il timeout per scuotere i suoi. E così Reggio ci mette il cuore e arriva ancora a -2: 16-14. E poi sfruttando gli errori soprattutto al servizio della New Mater, il Volley Tricolore agguanta il pari: 16-16! La Bcc tenta l’allungo decisivo, ma Kody non ci sta: 20-20. E’ una battaglia punto a punto. Ma alla fine la spunta Castellana Grotte ai vantaggi (27-25) e si mette in casa l’1-0. 

La curiosità: il tifoso locale con la chitarra elettrica, motivo per cui l’arbitro ha sospeso momentaneamente la partita per qualche minuto per “tifo troppo assordante”

Reggio Emilia però parte agguerrita nel secondo set e determinata a recuperare lo svantaggio. Punteggio equilibrato fin dalle prime battute: 4-4 e poi la Conad passa anche in vantaggio sul 9-8 grazie ai colpi di Dolfo. Ma la Bcc impatta e poi piazza un break importante per tentare la fuga: 15-12, grazie ai punti degli indiavolati Canuto e Cazzaniga. Ma la Conad risorge grazie a un’ottima ricezione di Morgese e ai bolidi e a un ace del Black Mamba si riagguanta il pari: 15-15. Castellana Grotte trova lo spunto per andare sempre sul +1, ma Reggio risponde presente e va anche in vantaggio grazie a due ottimi primi tempi di Cargioli: 18-19. La Bcc però rimonta ancora e si porta sul 21-20 grazie ad una murata su Kody. Momento clou. La Bcc viaggia sul 23-21 e guadagna un +2 importantissimo. E poi un’invasione di Kody regala il setball a Castellana Grotte. E Cazzaniga chiude il secondo set: 25-21 e 2-0 per la Bcc.

Il terzo set si apre col primo punto della Bcc determinata a chiudere subito il match: 1-0 grazie a Cazzaniga. Sul 3-2 poi l’arbitro sospende momentaneamente la partita per il tifo troppo rumoroso con un sostenitore locale pizzicato con la chitarra elettrica e l’arbitro iscrive tutto a referto. La partita riprende e la Bcc allunga sul 6-3 sempre grazie a Cazzaniga e alle murate su Dolfo. Lo schiacciatore della Conad però si riscatta con un ace e il Volley Tricolore agguanta il pari sull’8-8. Si viaggia sul filo dell’equilibrio fino all’11-11 poi si scatena Ferraro e grazie anche ad un ace porta Castellana Grotte sul 15-12. La Conad è viva e resta aggrappata con Dolfo e Kody: 16-14. Ma il brasiliano Moreira in pipe si riprende il +3: 17-14 per la Bcc. Castellana Grotte arriva fino al +5 sul 20-15 con Ferraro. Cargioli e Rossatti riescono a rosicchiare due punti: 20-17. Ma ancora Ferraro e Cazzaniga non perdonano e arrivano sul 23-18. La Conad ci prova, ma niente da fare, la Bcc guadagna il match ball: 24-19. E infine la chiude Presta: 25-19 e Castellana Grotte vince l’incontro 3-0. 

Il tabellino

BCC CASTELLANA GROTTE 3
CONAD VOLLEY TRICOLORE REGGIO EMILIA 0
(27-25; 25-21; 25-19)

CASTELLANA GROTTE: Canuto 8, Presta 5, Garnica 2, Moreira 9, Ferraro 13, Cazzaniga 14; Astarita, Scio, De Santis. Libero: Cavaccini. Non entrati: Parisi, Quarta, Barbone, Pace (2° L). Allenatore: Lorizio
REGGIO EMILIA: Dolfo 11, Cargioli 5, Soli, Rossatti 5, Norbedo 4, Kody 19; Beccaro, Scaltriti. Libero: Morgese. Non entrati: Miselli, Bevilacqua, Silva. Allenatore: Dall’Olio
Arbitri: Scarfò e Colucci
Note: Durata set: 28′, 26′, 26′, 29′ totale: 1.20 h. Castellana Grotte ace 3, errori battuta 12, muri 8, errori avversari 26. Reggio Emilia ace 2, errori battuta 11, muri 6, errori avversari 21.

Leave a Reply