Troppo Tonno Callipo per questa Conad: 0-3 al Pala Bigi

By 23 Novembre 2014News

Il muro della Conad sull'attacco di PrestaConad Reggio Emilia-Tonno Callipo Vibo Valentia 0-3 (18-25, 21-25, 14-25)
Conad Reggio Emilia: Della Corte 2, Catellani (L), Di Franco ne, Bertoli 5, Guemart 1, Tiozzo 7, Tondo 8, Bucaioni 1, Kody 11, Benaglia 6, Giglioli 3, Allesch, Morgese (2° L) ne. All. Cantagalli
Tonno Callipo Vibo Valentia: Medic ne, Sintini 3, Cesarini (L), Korniienko 1, Marchiani, Korzenevics, Forni 3, Vedovotto 18, Zanuto 7, Sardanelli (2° L), Gavotto 13, Feroleto ne, Presta 3. All. De Giorgi
Arbitri: Pristerà e Venturi
Durata: 24′, 27′, 21′. Tot. 1h12′
Note Conad: ace 2, service error 14, muri 5, ricezione 63%, attacco 46%
Note Vibo Valentia: ace 4, service error 8, muri 9, ricezione 83%, attacco 47%

Dopo due successi in fila, un ko che fa male.
Tre cazzotti ben assestati da parte di una Tonno Callipo indigesta per una Conad che avrebbe potuto fare qualcosina in più, pur contro la vera corazzata di questo campionato di serie A2 UnipolSai.
Vibo Valentia sbanca 3-0 il Pala Bigi in soli 72 minuti, vola solitaria in vetta alla classifica e lascia la Conad nella seconda metà.
Un peccato perchè davanti alle telecamere di Raisport, che ancora una volta non portano troppo bene ai giallorossi, si sognava una notte diversa.
Anche per dedicare magari un punticino al team manager Mauro Gallingani, ricoverato in ospedale a poche ore dal match a causa di un piccolo problema cardiaco (fortunatamente in fase di recupero).

LA PARTITA

Davanti alle telecamere di Raisport (l’incontro andrà in onda in differita martedì sera alle ore 20.45 su Raisport 1), coach Cantagalli e Fefè De Giorgi, che si tornano a sfidare questa volta in panchina, propongono gli starting-seven attesi.
Il tecnico della Conad ripropone Bertoli sin dall’inizio dopo l’ottima prova di Montefiascone, ovviamente in diagonale di banda con Kody, mentre Guemart-Tondo e Giglioli-Benaglia completano il sestetto con Catellani libero.
L’allenatore di Squinzano piazza invece Gavotto opposto a Jack Sintini, con Zanuto e Vedovotto in posto 4, Forni e il giovanissimo Presta al centro con Cesarini libero.
Si parte con una Conad positivissima con un ottimo Matteo Bertoli, ma quando Sintini e Presta stoppano per tre volte Tondo e Kody il set gira.
La Tonno Callipo scappa sull’8-11, poi è un grande Vedovotto a spaccare definitivamente il set.
Ace del martello ex Padova per il +5 (11-16), ma la Conad è ancora viva e torna sino al -2, sprecando con Giglioli la palla del -1.
La Tonno Callipo riparte ancora con Zanuto e Vedovotto, chiudendo senza troppi patemi per il 18-25 che vale lo 0-1.

SECONDO SET

C’è Tiozzo per Bertoli nel sestetto del secondo set, e il martello veneto risponde con mani out ed ace dell’8-7.
E’ un set in equilibrio, anche perchè la Conad forza a tutta dai 9 metri per creare problemi al cambio palla quasi perfetto della Tonno Callipo.
Qualche frutto arriva, anche se Cesarini è una macchina in ricezione e la Tonno Callipo rimane avanti allo stop tecnico: 11-12.
Vibo scappa sul +2 (14-16) su un tocco contestato, ma capitan Guemart trova la parità con l’ace del 17-17.
La gestione del contrattacco da parte della Tonno Callipo è perfetta e vale il nuovo +2 (18-20), la Conad sbaglia tre battute fondamentali e il set vola via, con Gavotto a chiudere per il 21-25 ospite.
Dato che dice molto della gara: la Conad attacca meglio di Vibo (50% contro il 47%), ma commette troppi errori diretti per rimanere in partita.

TERZO SET

Cantagalli cambia la regia, giocandosi la carta Bucaioni per capitan Guemart.
La capolista però vuole prendersi i 3 punti, senza se e senza ma, e scappa subito sul 3-6 costringendo coach Cantagalli al time out.
Cantagalli le prova tutte, inserendo Della Corte per un Tondo in difficoltà, ma Vibo fugge definitivamente con una serie di muri impressionante.
Il parzialone si ferma sul 4-12 della pausa tecnica, ma non basta il muro di Benaglia (solo il terzo globale di squadra) per ricucire.
La Tonno Callipo controlla senza patemi e chiude con un netto 14-25.

SPOGLIATOI – Coach Cantagalli: “Atteggiamento troppo remissivo”

E’ un Luca Cantagalli totalmente insoddisfatto quello che si presenta ai microfoni a fine gara.
Il tecnico della Conad, al di là della difficoltà di una gara che si sapeva durissima, non accetta un verdetto tanto severo: “Non possiamo scendere in campo con questo atteggiamento, troppo remissivo. Abbiamo guardato più i nomi sulle maglie che non avuto voglia di vincere – dice convinto Cantagalli – Ovvio che Vibo sia forte, ma non possiamo fare una figuraccia del genere”.
I numeri del primo set, con la Conad nettamente superiore a livello di percentuali d’attacco, spiegano tante cose: “Sì, abbiamo regalato loro tantissimo (7 errori diretti nel primo parziale) senza che facessero nulla di straordinario, almeno in quel primo parziale. Quel che non mi è piaciuto è il fatto di non aver lottato giocandocela sino alla fine, come eravamo in grado di fare. Così non perdi solo con la Tonno Callipo, ma con tante altre squadre”.

RISULTATI 6^ GIORNATA

Conad Reggio Emilia-Vibo Valentia 0-3, Brescia-Ortona 2-3, Sora-Matera 3-1, Corigliano-Potenza Picena 3-0, Castellana Grotte-Cantù 3-1, Alessano-Tuscania 1-3

CLASSIFICA

Vibo Valentia 14 punti, Ortona 13, Corigliano 12, Potenza Picena e Sora 11, Castellana Grotte 10, Cantù e Tuscania 8, Conad Reggio Emilia 7, Matera 6, Brescia 5, Alessano 3

Leave a Reply