Bertoli rilancia la Conad: “Possiamo giocarcela contro chiunque”

By 5 Novembre 2014News

Matteo Bertoli è rimasto ai box per un problema alla spalla destraLe sue parole sono sicure e rafforzate da una prestazione molto importante come quella di Corigliano, al di là del ko rimediato in terra di Calabria.
“La Conad c’è e se la può giocare contro chiunque”. Il grido è di Matteo Bertoli, sfortunato protagonista delle ultime due settimane giallorosse. Il martello a Corigliano ha dovuto fare praticamente da spettatore per il problema alla spalla destra che lo condiziona dal pre Brescia, ma ha visto una squadra completamente diversa rispetto a quella che aveva perso in casa contro Alessano.
“Neppure da paragonare, a Corigliano credo avremmo meritato almeno il tie-break e contro una formazione di alto livello. E’ stato un peccato, ma se giochiamo sempre così i risultati arriveranno. I giovani? Sono stati bravissimi, vedere un ’95 (Allesch) e un ’96 (Morgese) giocare con quella personalità è stato sorprendente. E’ la conferma che il gruppo è solido e si lavora bene”.
Bertoli tenterà il recupero verso la sfida alla capolista Ortona, in programma domenica alle ore 18.00 al Pala Bigi.
“La voglia è tantissima, star fuori è dura ma in certi casi necessario per non pregiudicare tutta la stagione – spiega Matteo – Non mi capitava da anni un problema di questo tipo, già a Brescia e con Alessano ho sofferto tanto. Con terapie e lavoro speriamo di farcela”. Anche perchè Ortona… “Mi ha sbattuto fuori dagli ultimi play-off di A2 e cerco la vendetta. Scherzi a parte, la considero una delle formazioni più equilibrate del torneo. Costruita bene sulla base della formazione dello scorso anno, ha inserito giocatori importanti, l’opposto Michalovic e un certo Alberto Cisolla su tutti. Sarà dura, ma ripeto: non solo dobbiam giocarcela con Ortona, ma contro chiunque”.