Category

News

Conad Volley Tricolore consegna i pandori alla casa protetta di Cavriago

By | News

Loris Migliari, Direttore Generale di Conad Reggio Emilia, insieme ai giocatori Cantagalli, Held, Catellani e Sesto e al coach Mastrangelo, sono stati impegnati nella consegna di pandori agli anziani della casa protetta cavriaghese offerti da Conad Superstore di Cavriago: “È un piacere e un onore per noi come società pensare in questi giorni di festa anche agli anziani, la categoria che è stata maggiormente colpita da questa pandemia e che dobbiamo ricordare essere alla base della nostra memoria storica. Il nostro pensiero per loro è stato supportato dal Conad Superstore Cavriago che ci ha accompagnato in quest’iniziativa”

Mauro Rondanini, a rappresentanza dei titolari della società di gestione di Conad Superstore Cavriago, parla del progetto storico in collaborazione con Conad Volley Tricolore:  “Conad Volley Tricolore è nato a Cavriago, quindi noi del Conad Superstore Cavriago non potevamo che supportare la nostra società, a maggior ragione su iniziative sul loco, questa in particolare si svolge da diverso tempo e abbiamo sentito il dovere di replicarla anche quest’anno, specialmente in un momento di estrema difficoltà”.

Raffaella Lovaglio, coordinatrice della struttura, affida un ringraziamento speciale e un augurio di un anno migliore a tutti: “Un grazie speciale a chiunque abbia collaborato al progetto comunitario ‘Faro‘ che stiamo portando avanti, vogliamo fare un ringraziamento anche a tutte le associazioni di volontari che hanno partecipato. È bello vedere come tutta la città di Cavriago sia vicina alla casa protetta, come un tempo. Speriamo in un 2022 migliore in cui mettere in atto progetti comunitari innovativi e continuare le iniziative storiche”.

Quinta vittoria di fila per Reggio Emilia che vince contro i lupi di Santa Croce

By | News

Nella penultima giornata del girone di andata Conad Reggio Emilia sfida la Kemas Lamipel Santa Croce davanti al suo pubblico ostico, la Kemas Lamipel Santa Croce è ad un punto solo dai reggiani e questo incontro sarà fondamentale per entrambe le formazioni per determinare un buon posizionamento in classifica.

L’incontro termina con la vittoria di Conad Reggio Emilia per 2-3 contro una combattiva Kemas Lamipel Santa Croce.

Con l’avvio del primo set le formazioni iniziano a darsi battaglia lottando su ogni pallone (3-3), poi Scopelliti buca le mani del muro sul punteggio di 8-7, successivamente coach Mastrangelo decide di chiamare un time out tecnico per richiamare i suoi ragazzi alla calma (11-8). La Kemas Lamipel Santa Croce con gli attacchi di Bezerra Souza prende il sopravvento sui reggiani che nel giro di poche azioni si ritrovano sul punteggio di 16-11, con una pipe di Cominetti la squadra ospite tenta di ripartire (17-12). Held con l’attacco che vale il 19-14 prova a impedire a Santa Croce di accrescere il vantaggio ottenuto, a chiamare il secondo time out è sempre coach Mastrangelo (22-15) ma questo non basta a strappare il set ai padroni di casa che sul punteggio di 25-17 chiudono il set, nonostante la difesa incredibile messa in atto da Held.

Un avvio di secondo set complicato per Conad Volley Tricolore che sul punteggio di 4-0 chiama un time out, Cominetti con un pallonetto da seconda linea e poi Scopelliti con un muro cercano di contrastare gli avversari e a recuperare il vantaggio momentaneo creato dai padroni di casa (5-4), nuovamente però i toscani riconquistano un vantaggio di quattro lunghezze interrotto da un attacco punto di Cantagalli (10-7). I reggiani poi ritrovano la parità sul 10-10 durante il turno in battuta di Scopelliti, le squadre successivamente sembrano essere tornate all’inizio del primo set dove entrambe le formazioni non volevano lasciar cadere nessun pallone. Tim Held firma il meno tre dagli avversari che avevano puntato ad un allungo (17-14), sul punteggio di 20-16 è coach Mastrangelo a chiedere un time out tecnico ma dopo pochi punti fatti dai reggiani il tecnico Douglas lo replica (20-19). Cominetti firma il 21-21 con un attacco in parallela da posto quattro, mentre lo seguono Zamagni con un altro muro e Cantagalli con un ace che costringe Santa Croce al secondo time out in pochi minuti (21-23). Il 24-24 raggiunto con un muro avversario porta le formazioni ai vantaggi, mentre un ace di Fedrizzi concede il primo set point ai toscani (25-24). Un’invasione a muro avversaria permette ai reggiani di andare al servizio e a Cantagalli di chiudere il set con un attacco punto sul 26-28.

Held regala un ace che apre il terzo set sul 1-3 e una sola azione dopo coach Douglas chiama un time out tecnico, Held si replica anche sul 1-5. Santa Croce poi riparte sfruttano un mani out del muro reggiano (6-9), Held con una parallela segna il dodicesimo punto e sul più quattro sui padroni di casa (8-12), Zamagni con il suo primo tempo mantiene un break di vantaggio sul punteggio di 12-14. La Kemas Lamipel Santa Croce trova il pareggio sul 15-15, gli animi del palazzetto si scaldano e gli arbitri ammoniscono con un cartellino rosso i padroni di casa (18-19), sul punteggio di 20-19 coach Mastrangelo utilizza uno dei suoi time out discrezionali per cercare di riportare la sua squadra alla calma. La Kemas Lamipel Santa Croce con il supporto del pubblico e con un attacco di Colli si guadagna tre set point (24-21) e chiude il set sul 25-22.

Nel quarto set si riparte con gli animi infiammati con cui si era concluso il terzo, Cantagalli con un mani out firma il 3-3, Santa Croce con un muro di Acquarone cerca di scappare via sul punteggio di 7-4 che continua poi il suo turno al servizio sino al punteggio di 11-4. Un video check da ragione di chiamata a Conad Volley Tricolore che così si assesta sul 12-6, Zamagni poi con un muro conquista il nono punto per gli ospiti (12-9) e Cominetti tra i fischi del palazzetto conquista un ace che vale il pareggio che porta coach Douglas a chiamare time out (12-12). Con un mani out i toscani raggiungono un break di vantaggio 17-15, Cominetti prima e poi Sesto con due muri firmano il sorpasso del 17-18, ma dopo poco arriva il controsorpasso sul 21-20. Il 23-23 infiamma gli animi maggiormente e coach Douglas chiama time out ma questo non basta a contenere i reggiani che portano la partita al tie break (23-25).

Quinto set di fuoco a Santa Croce che vede le formazioni darsi battaglia il 4-4, è l’ennesima prova della tenacia delle squadre in campo, Zamagni firma il muro del 6-7 e un suo attacco porta al cambio campo (6-8). La Kemas Lamipel Santa Croce con un attacco di Arasomwan trova l’8-8, sul punteggio di 8-10 dopo un muro di Cominetti coach Douglas chiama time out, ricambiato pochi punti dopo da coach Mastrangelo. Un errore in battuta avversario fa segnare al tabellino il 10-13, Cantagalli conquista il match point per i suoi compagni (11-14) e infine è un fallo al servizio di Santa Croce chiude il match in favore dei reggiani sul 12-15.

Kemas Lamipel Santa Croce – Conad Reggio Emilia

25-17 (24’) 26-28 (34’) 25-22 (29’) 23-25 (30’) 12-15 (20’)

Kemas Lamipel Santa Croce:

Sposato n.e, Festi 6, Pace L, Giovannetti n.e, Bezerra Souza 13, Colli 14, Arasomwan 19, Acquarone 3, Menchetti n.e, Caproni n.e, Riccioni n.e, Federizzi 26, Ferrini -, Gabbriellini n.e

All. Douglas Cezar

Ass. Pieri Francesco

Conad Reggio Emilia:

Zamagni 11, Catellani -, Held 10, Sesto 2, Cagni n.e, Scopelliti 2, Cominetti 16, Mian 3, Cantagalli 18, Garnica -, Morgese L, Suraci -, Marretta -.

All Vincenzo Mastrangelo

Ass. Fabio Fanuli

Note Conad Reggio Emilia: ace 4, service error 12, ricezione 55%, attacco 35%, muri 13

Note Kemas Lamipel Santa Croce: ace 9, service error 24, ricezione 63%, attacco 37%, muri 21

Davide Morgese alle prese con la sua prima esperienza da allenatore

By | News

Davide Morgese, libero della squadra di A2 maschile di Reggio Emilia, oltre al ruolo di giocatore in questa stagione ricoprirà, per la prima volta, il ruolo di allenatore di una squadra giovanile del Pieve Volley.

“È da qualche settimana che ho intrapreso questo nuovo ruolo di allenatore ed è un’esperienza totalmente diversa, sono molto entusiasta di poter lavorare con dei ragazzi giovani, a cui posso insegnare ed aiutare a migliorare la tecnica insieme agli altri allenatori.

Anche se qualche esperienza con i ragazzi l’ho già avuta in passato non ho mai avuto l’opportunità di farla come allenatore, magari guidavo la prima parte dell’allenamento, quella composta da andature o stretching, che rimandavano maggiormente ai miei studi attuali di scienze motorie.

Sono sicuro che questa nuova avventura mi porterà a imparare qualcosa di nuovo dagli altri allenatori che hanno molta più esperienza di me, ma soprattutto sarà bello vedere i miglioramenti di tutti questi ragazzi di settimana in settimana.

Ci tengo a ringraziare il presidente del Pieve Volley, Alessandro Iori, che mi ha dato l’opportunità di allenare una squadra giovanile, ringrazio anche Fabio Fanuli e Vincenzo Mastrangelo, i miei allenatori, per il supporto e per avermi offerto questa occasione”.

Volley Tricolore: si insedia il nuovo CDA e nomina nuove figure con relative deleghe

By | News

Nella serata di Lunedì 13 dicembre si è riunito per la prima volta il nuovo Consiglio di Amministrazione di Volley Tricolore composto da Bertaccini Giulio, Bertolini Maurizio, Davoli Massimo, Migliari Loris e Santini Azzio.

Il consiglio ha confermato nella carica di Presidente Giulio Bertaccini e ha creato un nuovo assetto riguardante le aree di responsabilità.

Oltre al confermatissimo Massimo Davoli entra in CDA Maurizio Bertolini, storico dirigente e allenatore di Pieve Volley , a significare così il forte connubio fra le due realtà reggiane che stanno lavorando in modo sempre più integrato ognuna nel proprio campo specialistico; sport di vertice e giovanile.

Sono state anche istituite le figure di Amministratore Delegato e di Direttore Generale attribuite rispettivamente ad Azzio Santini e Loris Migliari.

Bertaccini dichiara “Sono orgoglioso e felice della riconferma e rivolgo a tutti i migliori auguri di buon lavoro miei e da parte dei soci”

“Con queste nomine – dice Santini – abbiamo voluto ufficializzare ciò che era nei fatti da diverso tempo dotando la società di una organizzazione che anche sulla carta sia in linea coi tempi e con le peculiarità che si richiedono ad una realtà moderna e proiettata verso nuove sfide”

Per Migliari “E’ stata una decisione presa nel solco della continuità e della chiarezza dei ruoli che ci aiuterà nel nostro percorso futuro”

Conad e Cantù finisco al tie break dove vince la squadra di casa

By | News

Conad Volley Tricolore incontra la Pool Libertas Cantù nella terzultima giornata di andata del campionato di serie A2 maschile di pallavolo, entrambe le formazioni si assestano nella parte alta della classifica con 17 punti ciascuna.

L’incontro viene vinto da Conad Volley Tricolore per 3-2 contro una combattutissima partita contro la Pool Libertas Cantù.

La Pool Libertas Cantù prova sin da subito a scappare via ma una grande parallela di Mian porta il risultato sul 3-3, sul punteggio di 7-5 è Cominetti a segnare un attacco punto da posto quattro. Conad Reggio Emilia mantiene un break di vantaggio con un primo tempo di Zamagni (10-8), poi durante il turno al servizio di Garnica i reggiani mettono in difficoltà i canturini portando coach Battocchio a chiamare un time out sul punteggio di 13-9. Zamagni schiaccia nuovamente nei tre metri mantenendo il distacco creato in precedenza (17-13) e poco dopo la Pool Libertas Cantù richiede il secondo time out tecnico a disposizione (19-15). Held continua ad essere incisivo e conquista ben cinque set point per la sua squadra, è poi un errore avversario al servizio a chiudere il set a favore dei padroni di casa sul punteggio di 25-20.

Il secondo set si apre con Cantù che trova sin da subito un break di vantaggio grazie a Hanzic che poi si appresta al servizio (2-4), Scopelliti con un muro però risponde prontamente al tentativo degli avversari di scappare via, poi Mian risulta incontenibile per la difesa ospite dopo pochi punti (5-7). Un pallonetto di seconda intenzione del capitano Fernando Garnica riaccorcia il distacco creato da Cantù (8-11), coach Mastrangelo chiama il suo primo time out del match sul punteggio di 8-13 per richiamare i suoi ragazzi all’ordine, time out che da i suoi frutti con un attacco punto di Scopelliti e un muro di Mian. Held riduce parzialmente il vantaggio avversario con una pipe che manda Mian al servizio sul punteggio di 15-17 e che subito porta coach Battocchio a chiamare time out. Un errore al servizio avversario permette a Conad Volley Tricolore di restare a meno due dagli avversari e quando la squadra di casa si avvicina ulteriormente sul punteggio di 20-21 è Cantù a chiamare time out. Cantagalli fa segnare al tabellino il punteggio di 22-23 con un attacco punto da posto due e insieme a Zamagni con un muro segna il pareggio (23-23). Le squadre combattono punto a punto e Cantagalli con un attacco potentissimo conquista il 26-25, sul 26-27 coach Mastrangelo esaurisce i time out tecnici a disposizione, ma questo da i suoi frutti distraendo Cantù al servizio che sbaglia. Un recupero in difesa di Cantagalli non basta a impedire alla Pool Libertas Cantù di portare a casa il set sul punteggio di 27-29.

Il capitano Garnica vuole segnare la ripartenza della squadra con un attacco da posto due (2-2), l’attacco di Cominetti complice il tocco a muro avversario porta il punteggio sul 6-4. Reggio Emilia prova a scappare via e sul punteggio di 9-5 Cantù chiama un time out che però non da gli effetti sperati visto che i reggiani mantengono il vantaggio creato. Hanzic durante il suo turno di battuta mette in difficoltà la ricezione di casa che però sblocca la rotazione con un attacco di Mian dalla seconda linea (13-9). Un ace di Held portato a casa sul punteggio di 15-10, porta i ragazzi di coach Mastrangelo a ottenere un vantaggio di cinque lunghezze. Zamagni porta a casa l’ennesimo muro per la formazione reggiana che così si appresta sul punteggio di 19-15, dopo una difesa di un pallonetto di Garnica ci pensa Mian a chiudere il punto del 21-15. Morgese con una difesa incredibile e con l’aiuto di Mian porta a casa il ventiquattresimo punto per la formazione reggiana, avendo così ben sei set point a disposizione (24-18), ma Held al servizio non ne spreca nemmeno uno trovando subito un ace nei tre metri avversari (25-18).

Un muro di Garnica apre il quarto set (2-0), poi ci pensa Held a trovare il punto del 7-5, dopo un punto di Mian la Pool Libertas Cantù chiama un time out discrezionale sul punteggio 10-7. Un muro di Coscione riporta il set in parità, Copelli poi con un primo tempo segna un break di vantaggio per gli ospiti (13-15). Un mani out innescato da Mian riporta i reggiani a meno uno dagli avversari sul punteggio di 15-16, sul punteggio di 15-19 coach Mastrangelo chiama time out tecnico visto il tentativo dei canturini di scappare via. Cominetti segna il diciottesimo punto per Conad Reggio Emilia dopo una difesa di Morgese, portando la squadra a due punti di svantaggio dagli avversari (18-20), ma presto Motzo con un attacco da seconda linea porta le formazioni sul 20-24; Reggio Emilia però non molla e con un attacco di Held che segna il 23-24 coach Battocchio chiama un time out che risulta efficace: la Pool Libertas Cantù porta a casa il quarto set mandando la partita al tie break (23-25).

Il quinto set vede le squadre scendere in campo agguerritissime, Scopelliti con un muro conquista il più due sugli avversari in avvio di set (4-2) e due punti dopo lo replica Held firmando il 6-2. Cantagalli manda le squadre al cambio campo con un mani fuori (8-3) e dopo un muro di Scopelliti coach Battocchio chiama il secondo time out del set. Reggio Emilia scappa via ai canturini e con un muro di Cominetti il tabellino segna l’11-4, dopo tre punti consecutivi anche coach Mastrangelo chiama un time out (11-7). Cantagalli firma ben due attacchi (13-8) e poi è sempre lui a spegnere ogni speranza per gli avversari con un attacco lungolinea (15-10).

Conad Reggio Emilia – Pool Libertas Cantù

25-20 (24’) 27-29 (34’) 25-18 (29’) 23-25 (28’) 15-10 (16’)

Conad Reggio Emilia:

Zamagni 12, Catellani -, Held 17, Sesto -, Cagni n.e, Scopelliti 6, Cominetti 15, Mian 16, Cantagalli 12, Garnica 5, Morgese L, Suraci n.e, Marretta n.e.

All Vincenzo Mastrangelo

Ass. Fabio Fanuli

Pool Libertas Cantù:

Copelli 15, Coscione 1, Motzo 23, Bortolini L, Sette 10, Mazza 5, Hanzic 14, Salvador n.e, Pietroni -, Princi -, Trovò n.e

All. Battocchio Matteo

Ass. Zingoni Alessio

Note Conad Reggio Emilia: ace 2, service error 22, ricezione 73%, attacco 53%, muri 12

Note Pool Liberas Cantù: ace 1, service error 19, ricezione 71%, attacco 47%, muri 7

La Conad si posiziona terza in classifica dopo la vittoria per 1-3 contro Ortona

By | News

Conad Volley Tricolore affronta la sfida infrasettimanale dell’Immacolata a casa della Sieco Service Impavida Pallavolo Ortona in un incontro fondamentale per entrambe le formazioni, Reggio Emilia infatti arriva da una vittoria in casa giocata contro Cuneo anche se al momento subisce diverse defezioni nel roster; mentre la formazione casalinga ha all’attivo in classifica 2 punti.

L’incontro si conclude con la vittoria di Reggio Emilia per 1-3 contro una comunque combattiva Sieco Service Impavida Pallavolo Ortona.

Ortona parte subito forte nel primo set, con al servizio Pessoa mette a segno un ace che vale il 4-1, coach Mastrangelo dopo un solo altro punto a favore degli avversari decide di chiamare time out. Held arrivato al suo turno di battuta contraccambia l’ace subito precedentemente (5-3), la Sieco Service Ortona però reagisce e tenta il riallungo con ottimi attacchi di Pessoa (11-6), Nicola Sesto poi con un muro riaccende gli animi e manda al servizio Mian che mette a segno nuovamente un ace portando i reggiani al meno due (11-9). La Conad Volley Tricolore segna il pareggio con un attacco punto di Mian da posto quattro sul 17-17 ed è sempre lui a segnare il sorpasso del 21-22, con un muro di Sesto e un attacco di Held si chiude in set a favore degli ospiti (23-25).

Nel secondo set la Conad Volley Tricolore cerca di scappare via e un muro di Garnica fa segnare al tabellino lo 0-4, sul punteggio di 1-6 poi coach Lanci chiede un time out vedendo i suoi ragazzi in difficoltà. Conad Reggio Emilia però continua a mantenere il distacco creato e con una parallela di Mian le squadre si apprestano sul 5-11, la Sieco Service Impavida Pallavolo Ortona non molla e si riavvicina, di conseguenza coach Mastrangelo sul punteggio di 9-11 decide di chiamare un time out. Zamagni dalla linea dei nove metri conquista un ace che vale il più quattro sugli avversari (12-16), con Ortona che si riavvicina i reggiani fanno di tutto per chiudere il set e dopo un muro di Held coach Lanci chiama il secondo time out a disposizione sul punteggio di 15-20. Prima è il servizio di Catellani a mettere in difficoltà la ricezione di Ortona e poi è Cominetti a chiudere il set (19-25).

Cominetti nell’avvio di terzo set regala non uno ma ben due ace ai suoi compagni sul punteggio di 4-5 e sul 4-7, la Sieco Service Impavida Pallavolo Ortona però reagisce e con Santangelo al servizio recupera e sorpassa gli ospiti portando coach Mastrangelo al time out, time out che subito da i suoi frutti con un punto di Mian che riporta le squadre in parità (8-8). Sesto porta a casa l’ennesimo muro che vale il meno uno dagli avversari (11-10), le squadre giocano il terzo set punto a punto conquistando più volte la parità (17-17), Cantagalli entrato in corsa durante il set con un pallonetto conquista il meno uno dagli avversari sul punteggio di 20-19. Ortona allunga nuovamente e conquista ben 4 set point, Zamagni con un muro porta gli avversari al time out (24-21) ma questo non basta a portare a casa il set che si conclude 25-22 per gli abruzzesi.

Il quarto set parte con le squadre determinate a darsi battaglia sin da subito, la difesa di Ortona non riesce a tenere l’attacco di Held (3-5), Cappelletti trova il pareggio per i suoi compagni di squadra sul punteggio di 8-8. Il Conad Volley Tricolore sembra ripartire e durante il turno al servizio di Cominetti viene conquistato un altro ace, mentre un Garnica infuocato con un pallone di seconda intenzione schiaccia trovando il punto (9-13), gli ospiti reggiani presto conquistano un vantaggio di ben sette punti sui padroni di casa arrivando sino al punteggio di 10-17. Mian si conferma un elemento pericoloso al servizio per gli avversari segnando l’ennesimo ace che vale il 13-20. Cantagalli con un attacco dalla seconda linea conquista il ventitreesimo punto mentre, a chiudere la partita, dopo un time out richiesto dalla panchina reggiana, ci pensa un errore in battuta avversario (18-25).

Sieco Service Impavida Pallavolo Ortona – Conad Reggio Emilia

23-25 (29’) 19-25 (25’) 25-22 (29’) 18-25 (23’)

Sieco Service Impavida Pallavolo Ortona:

Fabi 3, Pessoa 15, Di Silvestre -, Benedicendi -, De Paola 3, Fusco L, Santangelo 13, Del Frà n.e, Bulfon n.e, Molinari 1, Elia 6, Cappelletti 10, Piazza 1, Lanci n.e

All. Lanci Nunzio

Ass. Costa Mariano

Conad Reggio Emilia:

Zamagni 11, Catellani -, Held 14, Sesto 9, Cagni n.e, Scopelliti n.e, Cominetti 11, Mian 18, Cantagalli 5, Garnica 7, Morgese L, Suraci n.e, Marretta -.

All Vincenzo Mastrangelo

Ass. Fabio Fanuli

Note Conad Reggio Emilia: ace 8, service error 20, ricezione 57%, attacco 56%, muri 8

Note Sieco Service Impavida Pallavolo Ortona: ace 4, service error 11, ricezione 54%, attacco 42%, muri 6

Reggio trova la luce in un 3-1 contro Cuneo dopo tanti tie-break

By | News

Conad Reggio Emilia sfida nella nona giornata di andata al BAM Acqua S. Bernardo Cuneo, i reggiani arrivano da una vittoria mentre i cuneesi arrivano da una sconfitta subita in casa, le formazioni si daranno battaglia per conquistare il maggior numero di punti possibili.

Il match si conclude con la vittoria di Conad Volley Tricolore per 3-1 contro una molto combattiva BAM Acqua S. Bernardo Cuneo.

Il primo set si apre con una pipe di Cominetti che vale il 2-2, poi è Zamagni a fermare l’avanzata degli avversari (5-7) e successivamente Mian risulta incontenibile per la difesa di BAM Acqua S. Bernardo Cuneo (7-10). Sul punteggio di 10-14 coach Mastrangelo chiama un time out tecnico per invitare i suoi ragazzi alla calma, Cuneo però con il turno in battuta di Preti continua a far male a Conad Volley Tricolore, Cominetti conquista il punto del 12-18 provando a ricucire lo strappo. Conad Reggio Emilia riesce a ricucire parzialmente lo svantaggio riducendolo a tre punti grazie a un attacco dalla seconda linea di Mian (16-19). Zamagni, dopo due battute di Mian che mettono in difficoltà la ricezione degli avversari, mette a segno due muri e poi Cominetti trova il pareggio (19-19). Finalmente arriva anche l’ace di Mian dopo un turno al servizio che ha permesso alla squadra di arrivare al 22-19, lo segue Cominetti con un altro ace guadagnando ben 4 set point, di cui non ne viene sprecato neanche uno, i reggiani infatti chiudono il set 25-20.

Con un attacco di Tim Held le formazioni si portano sulla parità del 3-3, mentre la BAM Acqua S. Bernardo Cuneo prova nuovamente a scappare via Cominetti con un attacco recupera il parziale vantaggio avversario (6-8), sul punteggio di 6-10 è coach Mastrangelo a richiedere un time out tecnico. Roberto Cominetti trova l’ace che vale il 9-11 e che sottolinea come i ragazzi capitanati da Fernando Garnica non mollino mai, poco dopo infatti un recupero di un pallone che sembrava perso e Zamagni con un attacco portano a casa il decimo punto (10-13). Sul punteggio di 11-17 i reggiani chiamano nuovamente un time out, ma la BAM Acqua S. Bernardo Cuneo allarga ulteriormente il distacco (14-21). Zamagni riduce lo svantaggio conquistando il diciassettesimo punto (17-22), dopo due punti per formazione, coach Serniotti chiama un time out e questo da i suoi frutti quando i cuneesi chiudono il set 19-25.

Il terzo set si apre con un ace di Garnica che vale il 2-1, Cominetti conquista il sesto punto che manda al servizio Mian che porta a casa un altro ace per la sua squadra (7-5). Nicola Sesto entrato in campo nel terzo set mette giù il punto del 12-9 e Held poi mette in difficoltà la ricezione avversaria trovando anche un ace e arrivando ad avere un vantaggio di sei lunghezze (15-9), Cominetti aggiunge un altro ace al suo tabellino personale portando la squadra sul 19-12. Un tocco a muro di Cuneo su un attacco di Mian permette ai reggiani di avvicinarsi alla conclusione del terzo set (22-14), Cominetti poi con un mani fuori conquista il pallone del set point e poi lo chiude lui stesso con un muro (25-16).

Reggio Emilia cerca nel quarto set di scappare via sin da subito con un attacco di Cominetti che vale il 4-2, l’ennesimo ace portato a casa da Mian induce coach Serniotti a chiamare un time out sul punteggio di 7-4. La BAM Acqua S. Bernardo Cuneo però non si arrende e arriva pericolosamente a meno uno dai reggiani, ci pensa però Held a portare a casa l’undicesimo punto (11-9), Zamagni arriva poi con un muro a chiudere ogni passaggio per cuneo sul punteggio di 14-10. Ennesimo ace di Mian, che ne porta a casa ben 4 a fine partita, che con l’aiuto di Zamagni e compagni arriva sino al punteggio di 19-12, è Sesto con un attacco punto a far segnare il punteggio 22-17 ed è sempre lui a chiudere la partita sul 25-19.

Conad Reggio Emilia – BAM Acqua S. Bernardo Cuneo

25-20 (26’) 19-25 (27’) 25-16 (22’) 25-19 (24’)

Conad Reggio Emilia:

Zamagni 18, Catellani -, Held 17, Sesto 4, Cagni L, Scopelliti 1, Cominetti 18, Mian 12, Cantagalli -, Garnica 2, Morgese L, Suraci n.e, Marretta n.e.

All Vincenzo Mastrangelo

Ass. Fabio Fanuli

BAM Acqua S. Bernardo Cuneo

Codarin 6, Filippi 1, Tallone -, Vergnaghi -, Pedron 1, Rainero 1, Lilli n.e, Pereira Da Silva 19, Botto 11, Bisotto L, Preti 16, Sighinolfi  5

All. Serniotti Roberto

Ass. Casale Marco

Note Conad Reggio Emilia: ace 10, service error 15, ricezione 69%, attacco 49%, muri 13

BAM Acqua S. Bernardo Cuneo: ace 2, service error 13, ricezione 45%, attacco 51%, muri 6

Volley Tricolore porta due punti a casa contro Brescia

By | News

Conad Reggio Emilia sfida la Gruppo Consoli McDonald’s Brescia in casa loro, Brescia arriva da una vittoria contro la Emma Villas Aubay Siena mentre i reggiani arrivano da una sconfitta contro Porto Viro; i ragazzi di coach Mastrangelo cercheranno di portare a casa importanti punti in ottica classifica.
L’incontro termina con la vittoria di Conad Volley Tricolore per 2-3 contro una Gruppo Consoli McDonald’s Brescia molto combattiva.
Nel primo set Cominetti con una pipe riporta le squadre in pareggio dopo un break di vantaggio dei bresciani (4-4), Scopelliti poi fa si che la palla si insacchi nel muro avversario segnando così il punteggio di 9-6; Held cerca di spezzare il ritmo dei padroni di casa con un attacco punto sul 12-10 ma Brescia continua a rafforzare il suo distacco che raggiunge il più quattro e così coach Mastrangelo chiama il primo time out dell’incontro (16-12). I ragazzi rispondono presente recuperando due delle quattro lunghezze di svantaggio ma nuovamente Brescia riconquista i punti persi portando le formazioni sul parziale di 19-15; è Zamagni con un primo tempo a provare a innescare la rimonta dei reggiani, Mian poi entrato al servizio regala ai tifosi del Conad Volley Tricolore arrivati a Brescia un ace mentre coach Zambonardi chiama un time out tecnico per i suoi (21-18). Mian regala un altro ace e poi ci pensa Suraci con un muro a arrivare a un solo punto di svantaggio (22-21) e poi è un attacco di Cominetti a concludere il set sul punteggio di 23-25.
Il secondo set si apre con la Conad Reggio Emilia che con una palla di secondo tocco del suo capitano conquista il suo secondo punto (2-2), Zamagni con un muro segna il sorpasso dei padroni di casa sul punteggio di 6-7 in un set che viene giocato sul punto a punto. Held regala un altro ace alla sua squadra e segna così il break di vantaggio (11-13), poi sul punteggio di 13-15 è il coach della Gruppo Consoli McDonald’s Brescia a chiedere un time out per richiamare i suoi ragazzi all’ordine. I ragazzi di coach Mastrangelo continuano a mantenere il distacco creato e si portano sul punteggio di 16-19, Suraci da posto quattro con un attacco punto fa poi segnare il punto numero ventidue per la sua squadra (19-22). La Gruppo Consoli McDonald’s Brescia non molla e si riporta sulla parità sul 22-22 ma è Suraci con un ace a interrompere le speranze del pubblico bresciano (22-25).
Dopo un video check per un tocco a muro il punto viene confermato a favore degli ospiti nell’avvio del terzo set (1-3), Suraci innesca dopo poche azioni un mani fuori avversario sul punteggio di 5-7, i bresciani però non mollano e dopo aver trovato la parità Cisolla trova il sorpasso mentre coach Mastrangelo chiama un time out (10-8). Zamagni mette a segno un primo tempo nei tre metri che segna il meno uno della Conad Volley Tricolore (13-12), Tim Held con un ace costringe coach Zambonardi a chiamare un time out tecnico nonostante il vantaggio della sua formazione, poi Cominetti subito dopo segna il sorpasso (15-16); la Gruppo Consoli McDonald’s Brescia però riparte e sul punteggio di 20-16 coach Mastrangelo chiama un time out dopo alcune palle molto contese. I ragazzi di Conad Reggio Emilia però non ci stanno e tentano di recuperare il gap creato dai padroni di casa con un muro di Suraci (22-19) ma questo non basta per strappare via il set ai padroni di casa che chiudono il terzo set sul punteggio di 25-21.
Tim Held segna il primo punto della formazione nell’avvio di quarto set con un muro (1-1), poi è un ace di Cominetti a segnare il sorpasso della squadra ospite sui padroni di casa (7-8); il set riflette una partita giocata punto a punto in cui le squadre non si risparmiano, infatti le formazioni si ritrovano nuovamente in parità sul punteggio di 11-11. Scopelliti con un mani fuori degli avversari conquista il quattordicesimo punto (15-14), è coach Mastrangelo a richiedere un time out sul punteggio di 19-16 per spronare i suoi ragazzi; la Gruppo Consoli McDonald’s Brescia allunga il suo distacco arrivando a toccare sei punti di vantaggio sul 18-24 ed infine è Giannotti a chiudere il set (25-19).
Reggio Emilia, che prova ripartire dopo due set che sono stati dominati dai padroni di casa, si porta subito sul punteggio di 2-4, la Gruppo Consoli McDonald’s Brescia presto chiama un time out per cercare di arginare i ragazzi di coach Mastrangelo (3-6). Zamagni con un primo tempo mantiene il distacco creato da lui e compagni portandosi così al cambio campo (4-8), dopo un attacco potente di Mian che mette in difficoltà la difesa avversaria è Scopellitti a chiudere il punto, poi arriva l’ennesimo ace di Held che segna il 6-12, infine è Mian a chiudere il match con un altro ace per la formazione reggiana (8-15).
Gruppo Consoli McDonald’s Brescia– Conad Reggio Emilia
23-25 (27’) 22-25 (25’) 25-21 (31’) 25-19 (26’) 8-15 (16’)
Gruppo Consoli McDonald’s Brescia:
Mazzone 6, Crosatti -, Rizzetti n.e, Orazi n.e, Tiberti 4, Giannotti 21, Patriarca 5, Franzoni L, Galliani 21, Neubert -, Ventura n.e, Esposito 8, Cisolla 6, Seveglievich n.e
All. Roberto Zambonardi
Ass. Iervolino Paolo
Conad Reggio Emilia:
Zamagni 14, Catellani -, Held 17, Sesto -, Cagni n.e, Scopelliti 10, Cominetti 17, Mian 8, Cantagalli n.e, Garnica 2, Morgese L, Suraci 13, Marretta n.e.
All Vincenzo Mastrangelo
Ass. Fabio Fanuli
Note Conad Reggio Emilia: ace 9, service error 19, ricezione 63%, attacco 42%, muri 16
Note Gruppo Consoli McDonald’s Brescia: ace 6, service error 14, ricezione 39%, attacco 45%, muri 6

Le parole di Mastrangelo dopo la sconfitta con Porto Viro

By | News

Coach Mastrangelo, al termine dell’incontro giocato dai sui ragazzi contro la Delta Group Porto Viro, ammette il momento di difficoltà che la squadra sta incontrando, facendo comunque i complimenti ai suoi ragazzi: “All’inizio non siamo partiti bene ma poi ci siamo ripresi e abbiamo giocato come sappiamo fare, nel secondo set li abbiamo messi sotto e il terzo set è stato molto tirato fino alla fine, quest’ultimo si è deciso su due palloni complicati. È un periodo difficile per noi perché manca qualcuno in campo, è normale che il rendimento di tutta la squadra sia condizionato da questo perché cambiano gli equilibri, cambiano la gestione dei palloni importanti e il gioco diventa più forzato in certe situazioni. Ora che le squadre avversarie hanno materiale su cui studiarci è normale che qualche problema in più venga fuori, soprattutto con giocatori esperti come loro, che sono in grado di far venir fuori i nostri aspetti che dobbiamo ancora migliorare. Comunque oggi non ho visto una squadra che ha mollato, anche quando eravamo a meno sei punti di svantaggio, ma anzi, che si è rimboccata le maniche, purtroppo ci è mancata un po’ di concretezza. Sappiamo che è un momento non facile per noi, ma dobbiamo essere sereni e determinati, credendo in quello che facciamo tutti i giorni; ognuno di noi, a partire da me e dallo staff, deve dare ancora qualcosa in più sia con il lavoro in palestra che con lo studio degli incontri”.

Antonino Suraci, opposto della formazione reggiana, non nasconde il rammarico per il risultato ottenuto: “Il risultato, ovviamente, non è stato quello sperato, eravamo qui per vincere dopo una settimana in cui avevamo preparato l’incontro in modo accurato, eravamo qui davanti al nostro pubblico ed è sempre un grande dispiacere perdere davanti a così tante persone che ci seguono. Porto Viro in determinati momenti della partita ha sfoderato colpi che non ci aspettavamo, quindi c’è tanto merito del loro palleggiatore Fabroni, che sicuramente è uno dei palleggiatori più esperti della serie A2. Entrambe le formazioni volevano portare a casa punti importanti, purtroppo li hanno portati a casa loro; lo dico con un po’ di rammarico perché comunque è stata una buona partita, forse abbiamo perso la lucidità in alcuni momenti e questo ci è costato qualche break di troppo, però da martedì torneremo in palestra per preparare al meglio la prossima sfida contro Brescia”.