Monthly Archives

Agosto 2013

Conad al lavoro, e Tiozzo è protagonista della qualificazione alle semifinali dei Mondiali

By | News | No Comments

E’ una Conad che lavora duro, quella che ha concluso la sua seconda settimana di preparazione al campionato che prenderà il via il prossimo 20 ottobre.
Prima ci sarà la Coppa Italia, e coach Luca Cantagalli vuole portare la squadra già in buona condizione alle sfide con Santa Croce e Ferrara, le rivali nel girone di qualificazione.
Tra il centro Eden, dove si svolgono le sedute di pesi e piscina, e il Pala Bigi i 12 giallorossi stanno svolgendo sedute intense e senza particolari problematiche.
Con loro, da venerdì pomeriggio, anche il nuovo acquisto Parsiphal Cau.
Il tredicesimo, Nicola Tiozzo, sta invece vivendo il suo sogno al campionato del mondo Under 21 che si sta disputando in Turchia.
L’Italia è stata infatti capace di arrivare sino alla semifinale contro il Brasile, in programma sabato pomeriggio alle ore 16.
Due imprese, quelle compiute dagli azzurri contro Serbia negli ottavi e Argentina nei quarti, entrambe battute al tie-break.
Contro i sudamericani, lo schiacciatore della Conad è stato protagonista nel secondo e nel terzo set, quest’ultimo cominciato da titolare.
Con l’Italia sotto 2-1, è stato l’opposto Nelli a fare la differenza, ma come al solito è stato il gruppo di coach Bonitta a far sì che l’Italia entrasse in zona medaglie.

Benvenuto Parsiphal: è Cau a completare il reparto centrali della Conad

By | News | No Comments

Parsiphal Cau.
Italianissimo, a dispetto del nome.
E’ lui l’ultimissimo colpo di mercato della Conad Reggio Emilia, alla quale come annunciato mancava un altro centrale per completare il roster di 13 giocatori, considerata l’indisponibilità di Davide Bassoli sino a novembre.
Un giocatore motivato, ancora giovane (è un classe 1986 ed è alto 196 cm) ed entusiasta di giocare in una B1 di questo livello spostandosi dalla sua Bologna.
Venerdì pomeriggio sarà già assieme ai nuovi compagni per la prima seduta al Pala Bigi, e credeteci sarà un elemento fondamentale per Luca Cantagalli.
Come ci spiega Azzio Santini, che ha curato direttamente il suo ingaggio e ne è rimasto piacevolmente colpito.
“Oltre ad essere un giocatore adatto alla categoria, è un ottimo ragazzo.
Non dimentichiamoci che nelle ultime stagioni è stato spesso e volentieri uno dei migliori centrali della B2, e soprattutto ha una grande motivazione.
Avrà davanti giocatori importanti, ma può aiutare tanto in allenamento e anche in partita, in base alle esigenze di squadra”.
Un acquisto che conferma la validità del progetto Conad.
“Sì, vogliamo fare le cose fatte bene e lottare per qualcosa di importante.
Il nostro mercato credo lo dimostri”.
Cau ha vissuto sempre a Gubbio cominciando di fatto la carriera a Spoleto, dove dalle giovanili è arrivato sino alla serie A2.
Poi il trasferimento a Bologna per motivi di studio (si è successivamente laureato in ingegneria), e le ultime stagioni tra la Zinella Bologna e Crevalcore, dove ha giocato l’ultimo campionato di B2.

QUARTI DI FINALE PER TIOZZO AL MONDIALE

Venerdì sarà anche il grande giorno di Nicola Tiozzo e dei suoi quarti di finale con l’Italia ai campionati del mondo Under 21 in corso di svolgimento in Turchia.
Gli azzurri giocheranno ad Ankara, a partire dalle ore 12.30 italiane, contro i pari età dell’Argentina.

L’Italia di Tiozzo compie l’impresa: i quarti del Mondiale U21 sono realtà

By | News | No Comments

Una vera e propria impresa, quella compiuta dagli azzurri di Marco Bonitta negli ottavi di finale del campionato del mondo Under 21 in terra di Turchia.
La vittoria ottenuta al tie-break contro la Serbia, che aveva vinto la pool C di qualificazione (l’Italia aveva concluso quarta nella D), consegna all’Italia il quarto di finale in programma venerdì (ore 12.30 italiane) ad Ankara contro l’Argentina, che ha battuto 3-1 la Cina.
Tra i 12 azzurri capaci di scrivere una bella pagina di storia, c’è anche Nicola Tiozzo, il nuovo schiacciatore della Conad Reggio Emilia che sta vivendo un vero e proprio “sogno Mundial”.
Ancora con l’adrenalina a mille, a fine gara Nicola ha espresso tutta la propria gioia, pur avendo vissuto il trionfo dalla panchina, sempre pronto all’utilizzo in caso di necessità.
“E’ stato il gruppo a fare la differenza, credetemi.
Si sta creando qualcosa di speciale e non vogliamo fermarci qua.
Con questo spirito può succedere di tutto, a partire dalla sfida con l’Argentina”.
Nella giornata di giovedì gli azzurri si sposteranno ad Ankara, lasciando Izmir dove hanno giocato tutte le gare del girone e questo match degli ottavi da non dimenticare.
Sì, perchè è stata una battaglia vera e propria, con l’Italia che si è presentata ancora priva di Nelli e la voglia di confermare i progressi delle ultime gare di qualificazione.
Dopo un primo set perso 25-21, Randazzo (28 punti, ancora una volta strepitoso) e compagni hanno acceso il turbo, vincendo a 19 e 21 gli altri due set.
E sembrava fatta, quando nel quarto set la banda di Bonitta è stata avanti sino al 24-22.
Annullati i primi due match-point, l’Italia ne ha avuti altri 3, ma ha ceduto 30-28 rischiando di vanificare tutto.
La reazione è stata da grande squadra, perchè il tie-break è stato un monologo.
La battuta salto flot di Partenio e i muri di Randazzo hanno scavato un solco pazzesco: 9-0 iniziale e match praticamente in tasca, con la chiusura per 15-5 e il pass per i quarti in tasca.
E Nicola sogna, ad occhi aperti.

Tiozzo agli ottavi del Mondiale, visite mediche per gli altri

By | News | No Comments

Il grande giorno di Nicola Tiozzo è arrivato.
Dopo un girone di qualificazione un po’ tribolato per l’Italia di Marco Bonitta e del nuovo schiacciatore della Conad, gli azzurri sono pronti per scendere in campo mercoledì nella prima partita senza ritorno.
Alle ore 12.30 italiane, si gioca l’ottavo di finale del campionato del mondo Under 21 in corso di svolgimento in Turchia, dove l’Italia affronterà la Serbia, prima classificata nella pool C.
I ragazzi di Bonitta non sono andati al di là del quarto posto nella pool D, ma nell’ultimo match di qualificazione hanno superato 3-2 i campioni del mondo in carica della Russia, con Tiozzo in campo per qualche sprazzo di gara e autore di 2 punti (Randazzo superstar con 33).
Un risultato che dà morale per la sfida decisiva di oggi contro i serbi, alla quale l’Italia si presenta senza i favori del pronostico, ma con la possibilità di compiere la grande impresa che varrebbe i quarti di finale.

VISITE MEDICHE PER I GIALLOROSSI

Nel frattempo la Conad continua a lavorare tra palestra e… visite mediche!
Presso il centro di medicina dello sport di via Melato, i ragazzi di Cantagalli si sono sottoposti al consueto rito di inizio stagione.
Poi di nuovo al lavoro con sedute di pesi e piscina ogni mattina alla palestra Eden, mentre al pomeriggio si lavorerà sempre al Pala Bigi sino a venerdì sera.
Le sedute tecniche in via Guasco sono previste dalle ore 16.30 alle 19.00.

Tiozzo ok col Venezuela, Italia vicina agli ottavi

By | News | No Comments

Dopo i due ko contro Brasile e Francia, finalmente l’Italia di Nicola Tiozzo si è sbloccata al campionato del mondo Under 21 in corso di svolgimento in Turchia.
Nella terza gara della Pool D, di scena ad Izmir, gli azzurrini battono 3-0 il Venezuela nello scontro diretto tra le due squadre ancora ferme a quota 0 punti.
Una piccola grande soddisfazione per lo schiacciatore della Conad Reggio Emilia, che coach Marco Bonitta ha sempre utilizzato in alcuni spezzoni di gara con discreti risultati.
La vittoria ottenuta sui sudamericani (parziali di 25-15, 25-16 e 27-25, con rimontona nel terzo set) avvicina così l’Italia alla qualificazione agli ottavi di finale, visto che solo una delle 5 squadre della pool D rimarrà fuori e i 3 punti dell’Italia contro gli 0 del Venezuela sono un buon margine.
Domenica gli azzurri hanno osservato il turno di riposo, lunedì la sfida finale del girone (alle ore 18.30 italiane) contro la forte Russia.
Nel frattempo, la Conad di Luca Cantagalli torna al lavoro per cominciare la seconda settimana di preparazione in vista di Coppa Italia e campionato.
Il tecnico giallorosso ha già fatto lavorare i suoi con la palla, per il pubblico c’è la possibilità di seguire gli allenamenti tecnici del pomeriggio al Pala Bigi, sempre dalle 16.30 alle 19.

Altro ko per l’Italia, Tiozzo ancora a secco al Mondiale U21

By | News | No Comments

Il campionato del mondo Under 21 di Nicola Tiozzo è cominciato tutto in salita.
Per il martello veneto della Conad, che raggiungerà la sua nuova squadra al termine della manifestazione che si sta svolgendo in Turchia, c’è stato un po’ di spazio nelle prime due sfide della Pool D, ma gli azzurrini di Marco Bonitta hanno ceduto per 3-0 sia all’esordio contro il Brasile che nel secondo match con la Francia.
E’ vero, agli ottavi di finale si qualificano 4 delle 5 squadre di ogni girone, ma a questo punto la sfida tra Italia e Venezuela in programma sabato ad Izmir diventa decisivo.
La nazionale riposerà infatti domenica, per poi sfidare nell’ultimo match di qualificazione la Russia nel pomeriggio di lunedì.
In casa Conad la prima settimana di lavoro si è svolta senza intoppi, con il lavoro in sala pesi presso il centro Eden, riferimento dei giallorossi per l’intera stagione, e le sedute tecniche del pomeriggio al Pala Bigi.
Unico giocatore che deve svolgere lavoro differenziato è Davide Bassoli, che prosegue con il ciclo di terapie presso il centro Medical Center per il recupero dopo l’operazione al ginocchio.

Tiozzo è pronto per il Mondiale: “Poi sarò tutto per la Conad”

By | News | No Comments

Unico assente giustificato al raduno della Conad Reggio Emilia, è uno degli uomini più attesi nella stagione 2013/2014 della formazione di coach Cantagalli.
Nicola Tiozzo, schiacciatore veneto classe 1993 sul quale il club giallorosso ha puntato forte, è infatti in Turchia per disputare i campionati del Mondo Under 21 con la nazionale azzurra guidata da Marco Bonitta.
Il via nella giornata di giovedì contro il Brasile, già affrontato varie volte nel corso delle amichevoli estive, poi Francia, Venezuela e chiusura della Pool D a 5 squadre nella giornata di lunedì 26 contro la Russia, dopo il riposo di domenica.
L’Italia giocherà utte le gare della prima fase a Izmir, si qualificano agli ottavi di finale 4 delle 5 squadre di ogni raggruppamento (4 in totale, 20 squadre al via).
L’obiettivo minimo dell’Italia, che tra i tanti talenti lanciati annovera anche il nuovo giocatore della Conad.
L’abbiamo raggiunto a poche ore dall’esordio per dirci la sua su questa avventura e… sulla Conad.
“Sono conscio di aver lavorato tanto per questo mondiale e non vedo l’ora di cominciare – racconta Nicola dal ritiro azzurro.
So quello che posso dare alla squadra e l’emozione c’è essendo la mia prima esperienza in una competizione del genere, ma dovrò metterla da parte considerata l’importanza dei primi impegni, a partire dal Brasile”.
E intanto la Conad ha cominciato a lavorare…
“Quanto mi è dispiaciuto non esserci!
E’ una squadra che già mi piace, molto giovane e che può sicuramente dare tanto.
Per me sarà un’esperienza importante, mi servirà per crescere come giocatore e comunque non mi sento più importante del ruolo che avrà ogni componente della squadra perché per raggiungere l’obiettivo prefissato dalla società ci sarà bisogno di tutti.
Darò il massimo come ho sempre fatto, a maggior ragione all’inizio della stagione per trovare il giusto feeling con la squadra in modo da formare subito un gruppo coeso”.
Conosci coach Cantagalli?
“Ho molta fiducia in lui, viste le esperienze vissute sono sicuro che riuscirà a trasmetterci tanto tecnicamente e soprattutto moralmente.
Ora non vedo l’ora di giocare questo Mondiale, poi sarò tutto per la Conad”.
In bocca al lupo, Nicola.

Bartoli e Tondo in coro: “C’è tutto per fare benissimo”

By | News | No Comments

Loro la conoscono bene, per averne fatto parte, anche se in anni alterni, negli ultimi campionati in A2.
I due Alessandro, Bartoli e Tondo, saranno elementi decisivi nella rincorsa della Conad Reggio Emilia verso il ritorno in paradiso, obiettivo dichiarato senza timori da parte di coach Luca Cantagalli nel giorno del raduno giallorosso.
In coro, seppur più abbottonati rispetto al coach, esprimono la loro fiducia per la stagione appena cominciata: “Le sensazioni sono ottime, ci sono tutte le condizioni per fare benissimo”.
Nello specifico, Alessandro Bartoli torna a Reggio dopo aver vinto gli ultimi due campionato tra Perugia (dall’A2 all’A1) e Ravenna (B1-A2).
Il primo da vice-Tamburo in terra umbra, il secondo da opposto titolare del gruppo guidato da Marco Bonitta.
“Ci si aspetta molto da me e ne sono consapevole – spiega senza troppi fronzoli il classe ’89.
La pressione va gestita e siamo tutti consapevoli dell’importanza di giocare qui a Reggio.
Sono convinto che si formerà un bel gruppo e sarà fondamentale per ottenere grandi risultati”.
Sulla sua crescita nell’ultima stagione a Ravenna, dov’è stato uno degli uomini decisivi per la promozione, e l’importanza del ruolo che ricoprirà alla Conad.
“Come dicevo, mi sento pronto per fare una bella stagione.
Con umiltà e voglia di rimettermi in gioco.
Per quanto riguarda il mio primo anno vero da titolare sì, è vero, ho acquisito sicurezza e mi tornerà molto utile per fare ancora meglio qui a casa”.
Alessandro Tondo, appena rientrato dalla sua Puglia con barba incolta e il solito sorriso, ha riabbracciato il suo ex compagno e amico Giorgio Barbareschi (nella foto i due, ndr), che ha fatto una bella sorpresa a tutti presentandosi al Pala Bigi, purtroppo non per rimettere le scarpette dopo l’addio al volley.
“In effetti mi sento un po’ solo, sono l’unico rimasto dalla scorsa stagione – scherza il leccese.
A parte gli scherzi, con Luca e lo staff ci conosciamo bene e potremo fare una bella annata.
Vedremo nel corso del campionato sin dove potremo arrivare, ma i presupposti ci sono tutti.
Tanti ragazzi giovani e di talento, e due-tre elementi che ci garantiranno grande equilibrio”.
Dopo due anni da rivelazione in A2, ora ti senti un uomo decisivo per una squadra che vuole tornare in quella categoria?
“Sì, in effetti è un ruolo diverso rispetto ai miei primi anni ad alto livello, arrivando praticamente da sconosciuto.
Cercheremo di conoscerci in queste settimane, ma ho fiducia che questa squadra possa andare lontano”.
Sin dove, l’ha già detto coach Cantagalli…

La nuova Conad si presenta, c’è un futuro radioso

By | News | No Comments

Un futuro radioso, è quello che sognano tutti in casa Volley Tricolore.
Si sta lavorando con la solita dedizione e passione all’interno del club giallorosso, e l’entusiasmo visto al raduno della prima squadra targata Conad Reggio Emilia, nella propria casa del Pala Bigi, è quello giusto.
C’è grande fiducia nell’ambiente, per una ripartenza dal campionato di B1 che non dev’essere considerata un’autoretrocessione amara, ma un modo per ripartire con ancor più forza.
Puntando su tanti ragazzi giovani, ma anche su giocatori esperti con tantissima voglia di riportare Reggio Emilia ai livelli massimi del volley italiano.
La Conad è un riferimento, una certezza, così come coach Luca Cantagalli, che ha sposato in pieno il progetto e sarà per il secondo anno consecutivo sulla panchina giallorossa.
C’è una società solida, con l’ingresso sempre più importante di un socio come Azzio Santini, capace di creare una collaborazione forte con il territorio di Scandiano.
In questo caldo lunedì d’agosto, il via alla stagione 2013/2014 della squadra che andrà all’assalto del campionato di B1.
Una preparazione lunga due mesi, visto che l’esordio sarà il 20 ottobre in via Guasco contro Forlì, anche se prima ci sarà l’antipasto della Coppa Italia da metà settembre.
“Bazooka” Cantagalli non scherza e ha cominciato subito con una breve seduta d’allenamento, dopo l’incontro con stampa e tifosi, con i primi lavori atletici diretti dal preparatore Simone Ade.
Sui volti dei nuovi giocatori della Conad tanta fiducia e voglia di cominciare.
L’unico reduce dalla scorsa stagione è Alessandro Tondo, riferimento fondamentale al centro, ma altri conoscono già bene l’ambiente.
Come Davide Bassoli, che dopo l’operazione al ginocchio tornerà abile e arruolato ai primi di novembre, ma era lì al suo posto al raduno, magari sognando la quarta promozione in A2 della carriera…
Da Guemart a Bartoli, ci sono altri esperti di promozioni, oltre ai tanti giovani che saranno fondamentali nel corso della stagione.
Ne mancava solo uno, Nicola Tiozzo, impegnato con la Nazionale nel campionato del mondo Under 21, al via giovedì in Turchia.
Undici giocatori al raduno quindi, in attesa dell’arrivo di un quarto centrale, visto che Bassoli almeno per le prime settimane potrà solo svolgere lavoro di recupero presso il centro Medical Center, al quale anche per questa stagione si appoggerà la Conad.
Un bel mix, quello che si è costituito in queste settimane estive.
E a salutare la “sua” squadra, è comparso anche l’indimenticato e indimenticabile Giorgio Barbareschi.
Dopo l’addio al volley giocato, il “guerriero” è di nuovo lì, vicino alla Conad.
“Forza ragazzi, tornerete presso lassù”.
Sì, lassù, nell’olimpo della serie A.

Cantagalli non si nasconde: “Siamo qui per vincere il campionato”
Il tecnico giallorosso senza dubbi: “Credo tantissimo nel progetto Conad”. Definito lo staff tecnico

La seconda stagione di Luca Cantagalli sulla panchina della Conad Reggio Emilia comincia sotto auspici importanti.
Sereno e soddisfatto del mercato svolto, il tecnico giallorosso non si nasconde e sorprende un po’ tutti con la sua prima dichiarazione ufficiale.
“Siamo qua per vincere il campionato, non ci nascondiamo”.
Lo dice con grande serenità, Luca “Bazooka”, probabilmente ancor più entusiasta di cominciare la stagione rispetto alla sua prima sulla panchina Conad, seppur in A2.
“E’ vero, c’è entusiasmo e fiducia.
E’ stato fatto un buon lavoro, ripartendo con un gruppo giovane e voglioso di esprimersi.
E poi ci sono giocatori importanti, per puntare al vertice”.
La diagonale Guemart-Bartoli è di altissimo livello per la B1.
“E’ vero, ma non dimentichiamo gli altri.
Abbiamo centrali di qualità, un ragazzo come Tiozzo pronto a giocare il Mondiale Under 21.
E tanti altri ragazzi che si faranno trovare pronti”.
Il progetto Conad l’ha coinvolto pienamente: “Ci credo tantissimo, sono rimasto con tanta voglia di fare. E con me tutto l’ambiente, a partire dalla società”.
Sul campionato a 12 e con parecchie pause.
“Difficile da interpretare, con quattro trasferte in Sardegna difficili sia per il fattore logistico che per il valore delle squadre.
Ma noi ci saremo, e vi dico già una cosa.
Non mi è mai piaciuto perdere, pertanto già dalla Coppa Italia cercheremo di fare vedere buone cose”.
Entusiasta della nuova ripartenza anche il presidente Giulio Bertaccini: “Debbo dirvi la verità, rivedo quella carica che ci trascinava sino a 4-5 anni fa.
Non lo nascondo, gli ultimi mesi sono stati difficili, la rinuncia all’A2 è stata la scelta più logica che potessimo fare.
Ripartiamo dalla B1 che abbiamo vinto nelle ultime due occasioni nelle quali abbiamo partecipato.
Speriamo di fare il tris”

LO STAFF: GALLINGANI IL VICE, ADE IL PREPARATORE, MONTECCHIO IL FISIO

E’ stato definito anche lo staff tecnico che affiancherà coach Luca Cantagalli nella stagione 2013/2014.
A svolgere le funzioni di vice allenatore sarà Mauro Gallingani, dirigente e tecnico di lungo corso che ha svolto un ottimo lavoro nelle ultime stagioni tra Calerno prima e Scandiano poi.
Per il terzo anno consecutivo, il preparatore atletico sarà il bolognese Simone Ade, mentre il ruolo di fisioterapista sarà ricoperto da Antonio Montecchi, nel team sin dagli anni di Cavriago.

Reggianità e gioventù: ecco la nuova Conad
Guemart e Bassoli i più esperti, Santini e Magnani i più giovani del gruppo di coach Cantagalli

Reggianità e gioventù.
Due caratteristiche che contraddistinguono la nuova Conad Reggio Emilia, se pensiamo che i due giocatori più esperti sono i trentenni Guemart e Bassoli, ancora nel pieno della maturità, e ci sono due ’95 come Magnani e Santini.
Un mix che piace, quello che dovrà miscelare coach Cantagalli, nell’anno della ripartenza dalla B1.
Andiamo a scoprire chi sono i 12 guerrieri giallorossi.

Michel Guemart (palleggiatore, classe 1983): è un forlivese il nuovo regista della Conad.
Una carriera importante, quella di Michel Guemart, cominciata proprio nel suo Volley Forlì portato sino alla massima serie, prima degli anni d’oro a Segrate e delle ultime due stagioni a Latina.
Sa bene cosa significa lottare per la promozione in un campionato come la B1.

Federico Santini (palleggiatore, classe 1995): dalla collaborazione con Scandiano, arriva un giovane che promette benissimo.
Nelle ultime due stagioni in B2, è stato spesso protagonista della lotta verso i play-off dei rossoblu.
Ha freddezza e potrà imparare tanto da Guemart.

Alessandro Bartoli (opposto, classe 1989): un ritorno a casa graditissimo per un altro giovane reggiano che alla Conad potrà davvero fare la differenza.
E’ partito da qui per volare verso Perugia e Ravenna, dove ha ottenuto due promozioni nelle ultime due stagioni.
Sarà lui il bomber della squadra.

Giuliano Tataru (opposto, classe 1993): arriva dalla scuola della M. Roma Volley, questo giovane opposto passato poi da Monterotondo per crescere ulteriormente.
Alla Conad potrà fare il suo vero grande salto di qualità e dare una bella mano nel reparto esterni.

Juan Josè Cuda (schiacciatore, classe 1987): argentino di Buenos Aires, ma di passaporto italiano, Juan Josè Cuda sarà il primo martello di riferimento della squadra di coach Cantagalli.
Seppur ancora giovane con i suoi 26 anni, è un giocatore di grande esperienza che ha cominciato la sua avventura nella scuola della Sisley Treviso per poi fare molto bene tra Città di Castello e Pineto in serie A2, prima di militare in B1 tra Foggia e Motta di Livenza.

Nicola Tiozzo (schiacciatore, classe 1993): il veneto di Chioggia è stato un altro bel colpo del mercato giallorosso, considerato che Nicola è stato convocato dal ct Bonitta per i campionati del mondo Under 21 in programma nei prossimi giorni in Turchia.
Per questo si aggregherà alla squadra solo tra una quindicina di giorni. Nell’ultima stagione ha giocato a Conselice, in serie B1.

Francesco Sideri (schiacciatore, classe 1994): fa parte della linea verde Conad, “Sisco”.
Proviene dalla scuola della Bre Banca Lannutti Cuneo, con la quale ha ottenuto il 3° posto nell’ultima Junior League. Ed ora è pronto a spiccare il volo in un campionato di livello come la B1.

Alessandro Magnani (schiacciatore, classe 1995): un altro reggiano che torna a casa, avendo cominciato a giocare proprio nelle giovanili del Volley Cavriago.
E’ il più giovane del gruppo assieme a Santini, come Sideri arriva da Cuneo dove ha imparato tanto e potrà dare un contributo importante.

Alessandro Tondo (centrale, classe 1991): è l’unico giocatore confermato dalla scorsa stagione e un pilastro importantissimo dal quale ripartire.
“Ale” è stata una delle rivelazioni delle ultime due stagioni in A2, conquistandosi anche spazi per un collegiale con la Nazionale. Il leccese trapiantato a Reggio sarà un uomo determinante per i destini della Conad.

Davide Benaglia (centrale, classe 1989): un altro emiliano, in questo caso da Piacenza.
Giovane e forte, Davide Benaglia ha già conquistato la B1 da giovanissimo a Genova (stagione 2009/2010), per poi disputare altri due campionati di B1 tra Catania e Casandrino, ma soprattutto l’ultima stagione da protagonista con la maglia di Potenza Picena in A2.

Davide Bassoli (centrale, classe 1983): è l’uomo delle promozioni dalla B1 all’A2, ben tre in carriera di cui due a Cavriago (stagioni 2005/06 e 2007/08).
Nelle ultime stagioni, tra Reggio Emilia (A2 nel 2009/10 con play-off), Massa, Correggio e Scandiano, ha fatto sempre benissimo nonostante qualche problema al ginocchio, che ha risolto con un’operazione che lo terrà fuori sino a novembre.
Quando il campionato sarà appena cominciato…

Luca Catellani (libero, classe 1991): il libero della formazione giallorossa sarà il reggiano che, nelle ultime stagioni, ha svolto le funzioni di vice Manià a Modena.
Niente male per il ragazzo correggese, che alla sua prima esperienza da titolare in una categoria importante come la B1 potrà dimostrare tutto il suo valore.

Ci siamo: la Conad riparte dal Pala Bigi

By | News | No Comments

Ci siamo, è il giorno del raduno della nuova Conad Reggio Emilia, la squadra che dovrà far sognare tutti i tifosi del volley maschile di alto livello, dopo la ripartenza dalla B1.
Le prospettive paiono già importanti, ma a Luca Cantagalli e al suo gruppo di ragazzi giovani e affamati bisognerà dare il tempo di lavorare e creare una chimica di squadra ideale.
Si parte per tempo, visto che la Conad è praticamente la prima squadra di tutta la B1 a radunarsi, nel pomeriggio di lunedì 19 agosto.
Il ritrovo è fissato alle ore 17.30 al Pala Bigi, che anche quest’anno sarà la casa dei giallorossi per allenamenti e partite.
Il primo incontro coi giornalisti poi, attorno alle ore 18.30, coach Cantagalli dirigerà una prima seduta di allenamento, seppur ovviamente molto blanda.
Sono undici i giocatori convocati: i palleggiatori Michel Guemart e Federico Santini, gli opposti Alessandro Bartoli e Giuliano Tataru, gli schiacciatori Juan Josè Cuda, Francesco Sideri e Alessandro Magnani, i centrali Alessandro Tondo, Davide Benaglia e Davide Bassoli e il libero Luca Catellani.
Non ci sarà Nicola Tiozzo, impegnato con la Nazionale Under 21, e si attende l’ingaggio di un quarto centrale in attesa del recupero completo di Bassoli.

TIOZZO IN PARTENZA PER IL MONDIALE

Nella giornata di martedì, la nazionale azzurra guidata da Marco Bonitta partirà per la Turchia dove disputerà il campionato del mondo Under 21.
Tra i convocati c’è anche Nicola Tiozzo, nuovo martello della Conad che da giovedì 22 agosto sarà tra i protagonisti della rassegna iridata.
Manifestazione alla quale l’Italia si presenta dopo aver ottenuto il 2° posto al torneo internazionale di Darfo Boario Terme, nel quale gli azzurrini sono stati capaci di battere nella fase a gironi Brasile, Giappone e Argentina, vincendo quindi tutte le partite, prima di perdere solo al tie-break la finale contro lo stesso Brasile.