Monthly Archives

Dicembre 2018

CONAD CHIUDE IL 2018 IN BELLEZZA. VITTORIA TRE A ZERO CONTRO ROMA VOLLEY

By | News | No Comments

Una partita in ascesa, quella di stasera al PalaBigi alle ore 17: Conad Reggio contro Roma Volley. La terza in classifica che incontra l’ultima, e lo scontro si chiude con tre punti portati a casa da Reggio. Tre a zero con un ritmo ascendente, come già precisato: una Conad più anonima del solito il primo set, il risveglio al secondo senza far mancare qualche attimo di tensione, e infine un gioco spettacolare per il pubblico del PalaBigi al terzo set.

Fin dall’inizio del set, il vantaggio di Reggio su Roma non supera quasi mai i due punti, nonostante gli ottimi attacchi di Bellei e Bellini, oltre che due punti al secondo tocco del capitano Fabroni. Reggio fatica ad imporre il suo ritmo, dopo qualche errore e punto regalato la Roma pare arrivare a prenderli: 11 pari. Dopo un palleggio evidentemente doppio di Paolucci, Budani chiama il time out mentre la sua squadra conta due punti di svantaggio. L’arbitro chiama palla rigiocata sul 17-16, una scelta che scalda gli animi già in fermento. Conad non riesce a ‘prendere il via’ davvero, sono molte le difese a filo di rete che mettono in difficoltà il palleggiatore. Forse vedendo vicina la fine del set, sul servizio di Ippolito, il gioco della Conad riprende un po’ di verve, per quanto la Roma resti distante di soli tre punti. Sul 21-20 per Reggio, Mastrangelo chiama il time out: la situazione va ripresa in mano. Bellei resta una garanzia all’attacco, e prima che possa iniziare il servizio ecco il time out della Roma. Bellei sbaglia il servizio, e all’attacco successivo l’arbitro segna invasione: punto alla Roma, siamo 23-22 per Reggio. Roma sbaglia servizio, e il match point arriva in cassa grazie al muro Sesto-Fabroni che manda la palla a fondo del campo avversario.

Il ritmo punto-a-punto del primo set continua anche nel secondo: sul servizio del capitan Fabroni, la battuta float del palleggiatore riporta la Conad in vetta. Il muro di Ippolito e Bellei manda la palla nei tre metri, la Conad è partita: 8-3 per Reggio. Budani chiama il time out che interrompe il ritmo, e Conad perde il servizio. Bellini inarrestabile, rimette le cose in chiaro, e con lui Bellei: 11-5 per Reggio. La Conad brilla di luce propria sul campo del PalaBigi, il pubblico ora si sta davvero godendo lo spettacolo. Bellei continua a regalare emozioni, con attacchi incisivi o giocati d’astuzia. Un’azione lunga, quella che porta al 15-11: Conad regala palloni facili, che Roma puntualmente rimanda indietro con attacchi ben decisi. Reggio pare accusare di nuovo sulla difesa, e Roma si avvicina: 16-13 per Reggio. Un primo tempo di Sesto riscalda gli animi, ma Ippolito perde il servizio, sul 17-15 coach Mastrangelo chiama il time out. La situazione continua ad essere sul filo del rasoio, e dopo un attacco di Lasko che il muro non riesce a contenere si arriva a 18 pari. Ci pensa Benaglia stavolta, con due primi tempi, a riportare in luce Reggio. Sempre lui, purtroppo, a sbagliare il servizio poco dopo: 23-21 per Reggio. Il set si chiude con un attacco di Bellei da zona quattro.

Dopo i primi punti della Roma Volley, è il binomio Bellei-Bellini, sia in attacco che al servizio, a riportare Reggio in vantaggio. La capitale resta sempre lì, ad un punto di distanza: ad un attacco vincente della Conad, sia esso da zona due o tre, segue un errore. Ace di Bellini, e si arriva al 12-9. La seconda linea romana non riesce a gestire l’attacco da seconda linea di Bellini, e lo stesso si può dire per la battuta di Ippolito. Bellei non perdona da zona due e si arriva al 18-13 per Reggio. Time out chiamato dal coach Budani: la Roma non riesce a rispondere alla veemenza dell’attacco reggiano. Intesa vincente tra Fabroni e i centrali Sesto e Benaglia: due primi tempi che portano al 22-17 per Reggio. La fine del set, e la vittoria, sono vicine: la tensione viene stemperata dalla determinazione di portare a casa i tre punti. È Bellini a chiudere il set, con un attacco da zona quattro in parallela e, dopo il turno al servizio, un attacco da seconda linea.

A SANTO STEFANO, LA PARTITA TRA LA CITTA’ DEL TRICOLORE E LA CAPITALE. ALL’ORIZZONTE, LA COPPA ITALIA.

By | News | No Comments

Conad Reggio, uscita vincitrice dalla partita contro il Conad Lamezia lo scorso sabato, si prepara ad accogliere la Roma Volley al PalaBigi questo mercoledì, 26 dicembre, alle ore 17. Una partita che, nonostante gli avversari siano attualmente ultimi in classifica, non va presa alla leggera. Lo dimostra la vittoria tutto sommato non così facile contro il Conad Lamezia, penultima in classifica.

«Al di là di qualche problema logistico riguardo la palestra di oggi, queste sono sempre partite insidiose», ha detto Alberto Bellini, realizzatore di 21 punti lo scorso sabato. «Devi entrare in campo concentrato fin da subito, perché è un attimo arrivare al punto-a-punto, e al 23 pari può succedere di tutto».

La mente, però, viaggia già verso Reggio e allo scontro contro Roma Volley, fissato per Santo Stefano. «Vogliamo entrare in Coppa Italia, ormai ce la stiamo guadagnando a tutti gli effetti. Speriamo di chiudere il girone d’andata nel migliore dei modi. Quello di mercoledì è un match point per la Coppa Italia, ma a prescindere resta una partita delicata: la affronteremo con la giusta mentalità», ha dichiarato la banda Andrea Ippolito.

La squadra reggiana mantiene infatti la sua terza posizione in classifica, con un totale di 23 punti, e si avvicina al termine del girone d’andata. Il 2018 si conclude molto positivamente, e i risultati rendono sempre più concreta la possibilità per la squadra di arrivare in Coppa Italia.

Coach Vincenzo Mastrangelo non nega l’evidenza dei numeri, ma preferisce non sbilanciarsi: «Siamo sicuramente molto soddisfatti, ma non ancora appagati: quello che abbiamo fatto ci mette in una buona posizione, e allo stesso tempo non ci dà la tranquillità assoluta di essere nelle prime quattro. Lo siamo, al girone d’andata e con una giornata d’anticipo: questo è un buon passo, ma non dobbiamo vanificare i nostri sforzi. Siamo già concentrati sulla partita di mercoledì».

In attesa del Santo Stefano al PalaBigi, la società Volley Tricolore coglie l’occasione per augurare, alla stampa così come alla tifoseria della Conad Reggio, buon Natale e felice 2019: che possa portare serenità, e interessanti novità. Auguri! 

SCONTRO TRA CONAD E CONAD: VINCE REGGIO EMILIA, 3 A 0 CONTRO LAMEZIA

By | News | No Comments

In questa 12° giornata del girone andata, al PalaFerraro di Cosenza, una ‘Conad’ doveva per forza avere la meglio: 3 punti portati a casa dalla Conad Reggio, che vince tre a zero contro la Conad Lamezia. Una partita che ha visto in difesa e ricezione più tensioni e imprecisioni del solito, così come un fuoco incrociato tra gli attacchi di Bellini e Bigarelli. Ottima prestazione del Lamezia, penultima in classifica, che è rimasta alle costole del Conad Reggio (terza in classifica) per tutta la partita. Conad Reggio esce vincitrice, e si prepara già alla partita del 26 dicembre al PalaBigi contro Roma Volley. Domenica 23 dicembre, in vari punti vendita Conad (Reggio Sud, Albinea, Canali, le Querce, le Vele, Cavriago e Scandiano), saranno disponibili in numero limitato biglietti omaggio per la partita del 26 dicembre.

Il primo set inizia ben bilanciato tre le due squadre: si distingue da subito l’attacco di Bellini, così come quello dell’opposto Bigarelli. Il tocco di seconda di Alfieri coglie di sorpresa Bellini, ma quanto Reggio resta in vantaggio di due punti. Si arriva al pareggio (6-6) dopo due primi tempi del centrale Nicola Sesto, dei quali il secondo purtroppo è out. Sul servizio di Ippolito, anche grazie a due errori di Fantini, Reggio torna a tre punti di vantaggio. Iniziano ad essere molte le ricezioni o difese a una mano sola, e la Conad perde il servizio non riuscendo a costruire bene l’azione. Grazie anche agli attacchi incisivi di Bellini, la Conad Reggio mantiene il vantaggio di tre punti, nonostante Bigarelli continui a dare filo da torcere. Lo stesso si può dire di Alfieri, che come un dejà-vu fa punto con un attacco al secondo tocco. Lamezia continua a stare alle costole, arrivando a soli due punti di distanza. Quando Fantini mura l’attacco di Ippolito, si arriva a 20-21 per Reggio. La tensione sale, ma rimane una garanzia l’attacco di Bellini, e Reggio arriva a due punti dalla vittoria. Bigarelli sbaglia il servizio e si arriva a 24-22 per Reggio. Bellei sbaglia il servizio sul match point, ed è un altro attacco vincente di Bellini a chiudere il set.  

Il secondo set si apre con una Conad Reggio inarrestabile: dopo due attacchi di Ippolito, due di Bellini e un errore di Bigarelli, Rigano chiama il time out su un 5-0 demoralizzante. Nonostante il ‘missile’ servito da Ippolito e l’attacco di Bellini che resta una certezza, Bigarelli porta avanti la Conad Lamezia, così come inizia a farsi più incisivo l’attacco di Fantini. Si arriva 8-5 per Reggio, e il gioco del Lamezia inizia a riprendere tono. Alfieri ritenta il punto al secondo tocco, ma stavolta viene murato. L’attacco vincente del centrale Benaglia porta Reggio a un vantaggio di quattro punti, che resterà tale per molto tempo. La ripresa del Lamezia viene infatti ostacolata da qualche imprecisione, che non permette di costruire l’azione ed avere attacchi incisivi. Bigarelli continua a piazzare ottimi attacchi da zona due, e non sempre cerca la potenza ma anche l’astuzia, riuscendo a passare tra il muro di Sesto e Bellini. Dopo un muro vincente di Negron su Bellei, e il servizio di Bigarelli che porta il punteggio a 16-14 per Reggio, Mastrangelo chiama il time out per calmare le acque. L’attacco di Bellini non si contiene: schiacciata prima e pallonetto poi, punti sicuri per un 18-14 che mantiene il ritmo dettato dalla Conad Reggio. Sul 21-15, Bellini al servizio, un doppio ace porta avanti il punteggio della Conad, e il set si chiude con un muro vincente di Fabroni e Sesto.

Reggio, forte dei primi due set vinti, parte sottotono al terzo set: 3-1 per Lamezia. Bigarelli in attacco non perdona, e dopo un primo tempo perfetto di Negron la ripresa della Conad Reggio continua ad essere lenta. Fabroni e Sesto provano un primo tempo, che si dimostra decisamente fuori tempo. Bigarelli continua a piazzare ottimi attacchi, nonostante i numerosi salvataggi di Reggio, e si arriva a 7-4 per il Lamezia. Solo dopo un attacco  di Bellei, un muro di Sesto su Bruno, e un ace di Ippolito si arriva al pareggio: 7-7. La partita prosegue punto a punto, Bellei attacca preciso in diagonale e va a segno più volte, ma la Conad  Reggio non riesce ad imporre il suo ritmo. Aprile, molto onestamente, ammette il tocco a muro sull’attacco di Bellei. Dopo un ace di Fabroni, c’è il primo sorpasso di Reggio (15-14). Un sollievo durato poco, e una Conad Reggio molto innervosita. Mastrangelo chiama il time out, nonostante Reggio sia sotto di un solo punto: un richiamo alla calma e alla concentrazione. Il gioco di Reggio riprende vigore dopo gli attacchi del magico duo Bellei-Bellini, oltre che il servizio di Ippolito: un altro ace che porta Reggio in vantaggio. Il time out chiamato da Rigano non riesce a fermare la risalita della Conad Reggio. Dopo un altro ace di Ippolito, si arriva a 20-16 per Reggio. Un errore di Bigarelli al servizio e un attacco di Bellini in diagonale lunga portano Reggio al match point. Fantini regala il set alla Conad Reggio, con un servizio out.

TRASFERTA DIREZIONE COSENZA: SABATO LA PARTITA TRA LE DUE ‘CONAD’ DEL CAMPIONATO

By | News | No Comments

Sarà il Palazzetto ‘D. Ferraro’, alle 17 del 22 dicembre, ad ospitare la partita della serie A2 Conad Lamezia – Conad Reggio. Quest’ultima, dopo aver perso a Santa Croce, ha mostrato al pubblico del Pala Bigi una pallavolo di alto livello, durante la partita di domenica 16 contro il Macerata.

«Dopo la partita contro Santa Croce – ha dichiarato la banda Andrea Ippolito –, ci siamo convinti che se riusciamo a rimanere lucidi, senza farci prendere dalla tensione e dal nervosismo, siamo una squadra che può davvero dare del filo da torcere a tutti. Sappiamo che sabato sarà una partita tosta, partiamo carichi per quella che sarà davvero una battaglia».

Nonostante gli alti e bassi delle ultime partite, Conad Reggio è riuscita a mantenere la sua terza posizione in classifica (20 punti) mentre Conad Lamezia è penultima (5 punti). Ciononostante, come afferma il centrale Nicola Sesto: «La classifica conta poco, anche perché sono partite che arrivano in un periodo dell’anno molto delicato, dove si tende a ‘staccare la spina’ e deconcentrarsi. Non dobbiamo fare quest’errore: massimo impegno, e andremo lì a fare la nostra miglior partita».

Conad Reggio affronterà due partite in due date molto vicine tra loro: la partita di sabato 22, e quella di mercoledì 26 al Pala Bigi di Reggio Emilia contro Roma Volley. Domenica 23 dicembre, in vari punti vendita Conad (Reggio Sud, Albinea, Canali, le Querce, le Vele, Cavriago e Scandiano), saranno disponibili in numero limitato biglietti omaggio per la partita del 26 dicembre.

Conad Reggio, comunque, guarda al presente e affronta una sfida per volta: ora c’è il Lamezia. Conferma il coach Vincenzo Mastrangelo: «Mi aspetto una partita difficile, abbiamo lavorato al meglio sia dal punto di vista tecnico che caratteriale. Cercheremo di tenere alto il nostro livello di gioco: questo infatti ci ha garantito la terza posizione in classifica finora. Intendiamo confermarla durante questo rush finale del girone d’andata, e perché tutto sia a nostro favore dobbiamo riuscire a portare a casa dal campo di Cosenza un punteggio pieno».

VISITA ALL’OMOZZOLI PARISETTI: CONAD REGGIO INCONTRA GLI OSPITI DELLA CASA DI RIPOSO

By | News | No Comments

Stamattina alle 10 .30 gli ospiti della casa di riposo Omozzoli Parisetti, in via Toschi 24, hanno ricevuto una bella sorpresa. I ragazzi della Conad Reggio, con tanto di cappellino natalizio, hanno fatto loro visita portando nel salone tanta allegria, nonché i pandori gentilmente offerti dallo Studio Busani Global Consulting.

Nata nel 1410, la struttura dell’Omozzoli Parisetti ha ospitato fin da allora i cittadini più poveri, viandanti di passaggio a Reggio mentre percorrevano la via Francigena. Nel 1700, durante l’anno giubilare, sono stati accolti più di 13.000 ospiti. Oggi la casa di riposo è di proprietà comunale, sotto la gestione dell’azienda pubblica di servizio alla persona ASP ‘Reggio Emilia – Città delle persone’.

«Ci siamo impegnati ad organizzare quest’incontro perché crediamo sia bello avere qui oggi una presenza come la vostra, forte della gioventù e dello sport reggiano, in visita a questa struttura storica della nostra città», ha detto Ennio Ferrarini, presidente dell’associazione ‘Amici dell’Omozzoli Parisetti’. Erano presenti anche Raffaela Conti, coordinatrice della struttura e Alessandro Busani, titolare dello Studio, insieme alla responsabile comunicazione Giulia Sacchi.

Alla giornata di festa, che prevedeva già la presenza dei parenti, il pranzo e la tombolata pomeridiana tutti insieme, stamattina un po’ di gioia è stata portata anche dai ragazzi della Conad Reggio. Un augurio di buon Natale e felice anno nuovo a tutti gli ospiti e i personale dell’Omozzoli Parisetti, ringraziando di nuovo per l’accoglienza riservataci.

CONAD VINCE CONTRO MACERATA E RESTA NELLE PRIME QUATTRO

By | Senza categoria | No Comments

Grande partita ieri sera, ore 18 al Palazzetto G.Bigi di Reggio, che vede vincente Conad Reggio contro la Menghi Shoes Macerata. Partita conclusasi con un 3 a 0 pulito, che fa guadagnare alla squadra altri tre punti, rimanendo terza in classifica.

Torna in campo Nicola Sesto, dopo due settimane di fermo per uno strappo al polpaccio. Sono suoi 12 punti della partita, secondo solo a Giacomo Bellei (16 in totale). «Non aspettavo altro che rientrare in campo coi ragazzi», ha detto Sesto. «La partita è andata abbastanza bene, anche stavolta abbiamo dimostrato di saper girare un set, il secondo in particolare. Sappiamo che la strada è ancora lunga, e che dobbiamo, come si dice in gergo, ‘tenere botta’».

Una partita, quella di ieri, durante la quale i ragazzi hanno dato prova di concentrazione, intesa vincente e tecnica ben calibrata. Non sono mancati, e lo dice anche Alberto Bellini, alcuni momenti di tensione. «Ci siamo un po’adagiati al loro ritmo, imporre di più il nostro ci avrebbe permesso di giocare in maniera più sciolta. È stata una prestazione discreta ma non eccellente, quello che bastava per portare a casa i tre punti».

L’importante, comunque, resta la vittoria: un risultato che permette alla Conad Reggio di rimanere tra le prime quattro della classifica. Questo è l’obiettivo che la squadra si è prefissata, ed è essenziale soprattutto in occasioni come queste rimanere focalizzati sul risultato finale.

«Il risultato di oggi era importante per la classifica, e l’abbiamo raggiunto», conclude Bellini dopo a partita conclusa. «Siamo contenti della prestazione, e soddisfatti del successo di stasera».

VITTORIA SCHIACCIANTE CONTRO LA MENGHI SHOES. TRE PUNTI ALLA CONAD

By | News | No Comments

La partita di stasera, domenica 16 alle ore 18 al Pala Bigi, si conclude con tre punti assegnati alla Conad Reggio Emilia. 3-0 pulito contro la Menghi Shoes. La squadra ha mantenuto un buon ritmo, solo in alcuni momenti il Macerata è passato in vantaggio di pochi punti, ma la Conad ha sempre risposto colpo su colpo. Molti servizi sbagliati, ottima presenza dei centrali Sesto e Benaglia, perfettamente coordinati col palleggiatore e capitano Fabroni.

Il primo set vede il rientro in campo del centrale Sesto, e sono suoi i primi due punti in attacco. La Conad continua a mantenere due punti di vantaggio, fino al raddoppio 12-6. Azioni notevoli quelle come il primo tempo in perfetta sincronia tra il capitano e Benaglia, l’attacco di Bellei che il muro di Macerata non riesce a trattenere, e il doppio muro di Sesto e Fabroni. Nonostante il servizio di Nasari difficile da gestire, l’alzata a una mano di Fabroni e l’attacco di Sesto riportano animo in campo. Conad mantiene un leggero vantaggio, e sale Quarta al posto di Sesto (22-17 per il Conad). È il centrale Benaglia a chiudere il set con due primi tempi consecutivi.

Il secondo set si apre con un pareggio, portato avanti fino al 5-5. Uno slancio inizia dopo il muro di Sesto che non lascia passare né un attacco da seconda linea, né uno da prima: 9-7 per la Conad. Ritorna il pareggio, fino al vantaggio (+1) del Macerata. Coach Mastrangelo chiama time out. La ricezione sulle palle corte pare dare alcuni problemi, ma di nuovo l’intesa tra Fabroni e Sesto danno carica alla squadra. L’attacco Bellei porta la Conad al vantaggio: 16-14. Dopo il cambio tra Partenio e Casoli, il Macerata torna in vantaggio, e coach Mastrangelo chiama di nuovo time out (16-18 per il Macerata). La situazione continua ad essere tesa, fino al servizio incisivo di Bellei che mette in difficoltà il Macerata. Sempre Bellei, in attacco, chiude il set.

Il terzo set si apre con uno svantaggio: 2-3 per il Macerata. Conad torna subito in vantaggio e lo mantiene, dopo un altro notevole primo tempo di Sesto. Muro out della Conad, e punto alla Menghi Shoes: ha tutta l’aria di un recupero del Macerata. Conad mantiene tuttavia il vantaggio. Bellini, dopo qualche errore in difesa, si rifà con un attacco da seconda linea. L’ace di Ippolito sconvolge il palazzetto, e Macerata chiama il time out. Conad mantiene il vantaggio ma sempre a soli due punti di distanza. Il servizio sbagliato di Nasari aiuta a mantenere la calma, Bellei attacca un pallone sulla diagonale stretta che porta il Conad a 23 punti. La vittoria su un errore degli avversari, dopo il servizio di Ippolito.

CONAD REGGIO CONSEGNA I PREMI ALLA FESTA DELLO SPORT DI ALBINEA

By | News | No Comments

Grande affluenza ieri pomeriggio alla sala civica del Comune di Albinea, in occasione della Festa dello Sport. Alle 16 ha avuto inizio la cerimonia di premiazione di atleti, allenatori e coordinatori sportivi che si sono distinti durante l’anno.

I premi sono stati consegnati direttamente dai ragazzi della Conad Reggio. «Questa squadra è un’eccellenza della Provincia», ha detto il sindaco di Albinea Nico Giberti. «È importante per una comunità poter contare sulla presenza di società di alto livello come questa. Non parlo solo dei risultati raggiunti, ma del loro impegno e della loro disponibilità. Conad Reggio è da sempre portabandiera della solidarietà, resta protagonista senza egoismo, trasmettendo i valori della dedizione e della costanza».

Sul palco, insieme al sindaco e al moderatore dell’incontro, il giornalista Alessandro Zelioli, erano presenti anche il coach Vincenzo Mastrangelo e il palleggiatore, capitano della squadra, Marco Fabroni.

«Stiamo lavorando sodo per ottenere il meglio da questa stagione», ha dichiarato Mastrangelo. «Teniamo gli occhi fissi sull’obiettivo: rimanere tra le prime quattro squadra in classifica».

«Ognuno di noi è qui ben consapevole del risultato da raggiungere», ha spiegato Fabroni. «Domani dobbiamo riuscire a portare a casa più punti possibili, in modo da garantire la nostra presenza tra le prime quattro in classifica per il girone d’andata».

Dopo un primo momento d’incontro e presentazione, il pomeriggio è proseguito con le premiazioni non solo delle singole squadre delle società sportive, ma anche di coordinatori sportivi, arbitri ed enti che si sono distinti per la dedizione e l’attenzione riservata all’attività sportiva.

Nico Giberti: «Come amministrazione intendiamo mantenere viva l’attenzione sullo sport, sia per la sua importanza dal punto di vista della salute fisica, sia per il suo grande valore sociale. Abbiamo già una ricchezza di esempi di collaborazioni vincenti tra amministrazione e società sportive: continuiamo su questa strada».

REGGIO vs MACERATA: TUTTI PRONTI PER LA PARTITA DI DOMANI

By | News | No Comments

I giocatori della Conad Reggio fremono per lo scontro di domani. Ore 18, Palazzetto ‘Giulio Bigi’ di Reggio Emilia, 11esima giornata (andata) contro la Menghi Shoes Macerata. Quest’ultima, al suo esordio nella serie A2, dista di soli due punti in classifica (15) dalla Conad (17), che mantiene il suo terzo posto.

“Domenica ci aspetta una partita importante, come tutte del resto”, ha dichiarato il libero Ernesto Torchia, classe 1998. «Abbiamo preparato la partita, ovviamente, studiando gli avversari. Durante l’ultima settimana di allenamento abbiamo mantenuto un buon ritmo».

La ripresa dopo l’ultima partita, sabato 8 dicembre con la Kemas Lamipel di Santa Croce sull’Arno, non si limita alla tecnica e alla preparazione fisica. I ragazzi dovranno reagire anche da un punto di vista emotivo, in seguito ad una sconfitta che lascia un leggero amaro in bocca.

Quel che conta è mantenere la determinazione e la concentrazione, Torchia non si sbilancia: «Speriamo di arrivare in una buona forma domenica, e di portare a casa dei punti importanti per la classifica».

Nelle ultime due settimane, Ernesto Torchia ha presenziato nel sestetto dei titolari della Conad Reggio. «Sta andando tutto molto bene. I miei compagni cercano sempre di aiutarmi, e di farmi sentire il più tranquillo possibile. Io, da parte mia, cerco di dare sempre il massimo: speriamo di continuare su questa strada».

Tutti pronti, quindi, per la partita di domani. I ragazzi della Conad e, puntualizza Torchia in conclusione, anche il pubblico reggiano. «Invito il pubblico a venirci a sostenere in tanti, così com’è stato contro Spoleto. Cercheremo di fare una grande partita anche per loro».

 

CONAD ESCE DALLA TANA DEI LUPI E SI PREPARA PER IL MACERATA

By | News | No Comments

Continua la preparazione della Conad Reggio, in vista della prossima partita in casa contro la Menghi Shoes Macerata. Domenica 16 il Pala Bigi di Reggio ospiterà due squadre che, ad oggi, distano di soli due punti in classifica (17 per Reggio, e 15 per Macerata).

«Sicuramente la Menghi Shoes Macerata è una squadra molto agguerrita, ed è una partita importante. Faremo di tutto per ottenere tre punti», ha dichiarato lo schiacciatore Alexander Chadtchyn.

Il Macerata è al suo esordio nella seria A2, ma la classifica parla chiaro: si prospetta una partita avvincente. La giusta dose di adrenalina e voglia di vincere saranno fondamentali, soprattutto dopo la partita di sabato scorso contro la Kemas Lamipel di Santa Croce sull’Arno.

«Di certo dopo una partita del genere il morale della squadra è un po’ basso», ha spiegato Chadtchyn. «È normale: una partita che sulla carta tutti si aspettavano di aver vinto, e in realtà una sconfitta. Forse non siamo stati sufficientemente lucidi, o magari un po’ sfortunati».

Oltre al capitano Casoli, il Macerata presenterà nella rosa degli schiacciatori il lettone Janis Peda. Si può parlare di esordio anche per Igor Tiurin, 2.01 metri d’altezza di origini russe, che per la prima volta gioca in Italia. Assente invece Lorenzo Piazza, il palleggiatore che è rimasto con il Macerata fino al 15 novembre scorso, e presente Pier Paolo Partenio, direttamente da Cucine Lube Civitanova.

«Durante questa settimana abbiamo cercato di lavorare al meglio, su tutte le fasi del gioco» ha concluso Chadtchyn. «Abbiamo anche cercato di non pensare alla sconfitta: il passato è passato».

Il futuro, invece, guarda dritto verso il Pala Bigi e alla prossima domenica.