Monthly Archives

Dicembre 2015

LO “SPONSOR IN PANCHINA” PORTA FORTUNA

By | News | No Comments

LO “SPONSOR IN PANCHINA” PORTA FORTUNA AL VOLLEY TRICOLORE: CON MARCO VALCAVI DI STAMPATRE E UMBERTO POLI DI S.P.Z. EMILIA, LA CONAD HA RACCOLTO DUE VITTORIE AL PALABIGI: «ESPERIENZA UNICA, SI TOCCANO CON MANO LE EMOZIONI CHE VIVONO I GIOCATORI SUL PARQUET» 

Umberto Poli di S.P.Z. seduto tra Loris Migliari e il medico Massimo Pantaleoni

Umberto Poli di S.P.Z. seduto tra Loris Migliari e il medico Massimo Pantaleoni

Le due vittorie consecutive al PalaBigi della Conad, prima contro Sora poi con Alessano, hanno riportato tanto entusiasmo nell’ambiente reggiano. Un ardore che si è riscontrato anche dal grande affetto del pubblico che non è mai mancato anche nei momenti più difficile, ma soprattutto nelle ultime due gare. Molta più gente sugli spalti, segno tangibile di quanto il pubblico si stia riconoscendo nel grande atteggiamento e nel cambio marcia, con grinta, cuore e sudore, che stanno mettendo i ragazzi di coach Luca Cantagalli. Insomma, i tifosi soffrono e gioiscono in simbiosi con la squadra. E soprattutto si diverte, perché lo spettacolo contro Sora e Alessano è stato assicurato.

Due match caratterizzati da due “amuleti” che fanno parte di una bella iniziativa nata allo start della stagione, voluta dalla società: “Lo Sponsor in Panchina”. Un’idea che permette a turno di portare a sedersi in panchina con la squadra durante il campionato, i rappresentanti dei partner che sostengono il club.

Nella gara contro Sora, è toccato a Umberto Poli, socio della S.P.Z. Emilia di Cadelbosco Sopra, che si occupa della vendita e del noleggio di carrelli elevatori nuovi e usati. “Un’emozione unica – racconta – è stata un’esperienza particolare. Poi ho avuto la possibilità di assistere a una grande partita dove la squadra ha mostrato grandi qualità battendo Sora che è molto forte. Io porta fortuna per la prima vittoria? Se bastasse questo, verrei sempre… (ride). Ho toccato con mano le emozioni di chi va in campo e la bravura del tecnico. Sono le cose che mi hanno colpito di più. Tra l’altro ha un sapore particolare per me che sono cavriaghese essere stato al fianco per un match al mitico Cantagalli. E pensare che abbiamo giocato a pallavolo assieme alle scuole medie… Lui giocava davvero e poi ha vinto tutto, io facevo finta…”.

Marco Valcavi di Stampatre, in mezzo tra il medico Alan Gallingani e Loris Migliari

Marco Valcavi di Stampatre, in mezzo tra il medico Alan Gallingani e Loris Migliari

Contro Alessano lunedì scorso si è seduto invece Marco Valcavi, socio di Stampatre di via Monti a Reggio, che si occupa di stampe, litografia e digitale. “Davvero un’esperienza unica – spiega – Le emozioni sono amplificate all’ennesima potenza e ci si sente parte del match. Voglio ringraziare Loris Migliari (consigliere delegato al marketing del Volley Tricolore) che mi ha permesso di viverla, perché non mi era mai capitato. Veramente una serata bellissima. Nonostante la pallavolo non sia uno sport che seguo abitualmente, mi sono appassionato e penso che verrò più spesso al palazzetto. La cosa che mi ha colpito di più? Che rispetto ad altri sport come il calcio, tra i membri della squadra c’è un continuo bisogno di contatto e di affiatamento. Cantagalli? Beh, ho fatto un tuffo nel passato quando era l’idolo assieme a Tofoli di quella nazionale che fece sfracelli ovunque”.

CANTAGALLI GIOISCE, MA ORA VUOLE CONTINUITA’

By | News | No Comments

CANTAGALLI SODDISFATTO DELLA VITTORIA CONTRO ALESSANO, MA CHIEDE AI SUOI ANCORA DI PIU’: “SONO CONTENTO PER LA REAZIONE E IL CARATTERE MESSO IN CAMPO, MA QUESTA ERA UNA PARTITA DOVE POTEVAMO GUADAGNARE 3 PUNTI. SIGNIFICA CHE LA STRADA INTRAPRESA E’ GIUSTA, MA MENTALMENTE SIAMO ANCORA UN PO’ IN CONVALESCENZA. LA PROSSIMA GARA AD ORTONA SARA’ QUELLA CHE CI DIRA’ SE SIAMO GUARITI…”. 

Coach Luca Cantagalli sprona la squadra durante un timeout

Coach Luca Cantagalli sprona la squadra durante un timeout

Coach Luca Cantagalli può sicuramente salutare il 2015 con un sorriso avendo raccolto 5 punti nelle ultime due partite. Ma dai suoi pretende di più, soprattutto dal punto di vista caratteriale: vuole vincere e non lasciare nemmeno le briciole agli avversari, proprio perché crede che la sua squadra abbia questo nelle corde. “Dal punto di vista dei risultati – dice il trainer – sono contento perché vincere fa classifica e soprattutto morale. Però ieri la partita si poteva chiudere prima. Poi è chiaro che col senno di poi, è facile ragionare. E’ un rammarico, ma d’altronde, non possiamo pretendere che da un giorno all’altro le cose vadano da tutto male a tutto alla perfezione. Siamo ancora in convalescenza e dobbiamo migliorare sulla filosofia di gioco. Siamo entrati un po’ troppo rilassati, mentre dovevamo capire che spingendo e giocando sempre al massimo avremmo messo sin da subito Alessano in difficoltà. I veri valori si sono visti nel quarto e nel quinto set dove abbiamo stravinto. A maggior ragione, se lo abbiamo dimostrato quando eravamo più stanchi, dovevamo farlo da subito. E io pretendo questo. Abbiamo regalato il primo set facendo troppi errori, ma mentalmente non dobbiamo accontentarci mai. Dobbiamo giocare senza paura e sempre col piede sul gas, sennò facciamo fatica. Poi se guardo il bicchiere mezzo pieno, sono ovviamente contento del carattere e della reazione. Ripeto sempre alla squadra che sono molto meglio di quello che hanno fatto vedere finora, ma per farlo devono dimostrarlo in campo. E devono farlo dal primo secondo. Dobbiamo crederci a livello di testa”.

La squadra esulta al termine del match contro Alessano: seconda vittoria consecutiva

La squadra esulta al termine del match contro Alessano: seconda vittoria consecutiva

Cantagalli poi si sofferma anche sui singoli, iniziando da Cetrullo a cui aveva chiesto una grande prova e più responsabilità vista l’assenza di Kody: “Ha fatto molto bene e sono soddisfatto. Più che i 30 punti che sicuramente è un gran numero, mi è piaciuto l’atteggiamento. Deve continuare così”. Poi ci tiene a spronare Marchiani: “In generale dobbiamo migliorare sulla continuità, perché ci sono giocatori che tendono a rilassarsi troppo e su questo devono crescere. Manuele ha un talento mostruoso, una tecnica sopraffina che è un dono e non tutti hanno la fortuna di avere. Ma deve metterla al servizio della squadra sempre, senza stupirsi di se stesso quando fa delle cose eccezionali. E vorrei fosse più leader. Ha un motore Ferrari, ma a volte guida come se avesse una 500. Da lui mi aspetto tanto”. Poi fa la stessa cosa con Dolfo: “Ha cambiato marcia e si vede. In attacco ha fatto una bella partita, in ricezione sta migliorando e in battuta fa meno errori rispetto a qualche settimana fa. Le sue qualità non di discutono, vorrei un cambio di atteggiamento. Su questo deve lavorare, perché se tira fuori un po’ di carattere può diventare devastante. Capisco che caratterialmente sia così, ma anche io da ragazzo lo ero. Ma se ho ottenuto qualcosa di importante è proprio grazie allo scatto d’atteggiamento che ho avuto. Mi auguro e mi aspetto che Ludo faccia questo passo in avanti, perché solo così diventerà di grande livello”.

Infine, Cantagalli parla anche della prossima partita, la prima del 2016. Domenica 3 gennaio alle 18 la Conad vola ad Ortona (diretta SporTube). “Giocare ad Ortona ha un coefficiente di difficoltà maggiore, hanno un gioco collaudato e viaggiano sempre su standard medio alti, con grande ritmo senza pause. Bisogna restare a giocarsi punto su punto e non abbassare mai il livello. Se vogliamo andare lì a vincere, dovremo mostrare un atteggiamento da prima squadra e non andare lì sperando che non siano in giornata. Questo sarà davvero un esame importante per capire se siamo guariti e se la strada imboccata è quella giusta. Se vinciamo ad Ortona sarebbe tanta roba…”.

LA CONAD ESULTA ANCORA: ANCHE ALESSANO AL TAPPETO

By | News | No Comments

LA CONAD CI PRENDE GUSTO: SECONDA VITTORIA CONSECUTIVA E 2015 SALUTATO CON UN BELLISSIMO SUCCESSO. ALESSANO VA AL TAPPETO AL PALABIGI: REGGIO RIMONTA SEMPRE E VINCE AL TIE-BREAK CON UNO STREPITOSO CETRULLO, AUTORE DI 30 PUNTI E CHE SUPERA QUOTA DUEMILA PUNTI IN SERIE A

Un super Leano Cetrullo che stasera ha messo a segno 30 punti, trascinando il Volley Tricolore alla vittoria. E per lui anche un record: 2.002 punti in serie A!

Un super Leano Cetrullo che stasera ha messo a segno 30 punti, trascinando il Volley Tricolore alla vittoria. E per lui anche un record: 2.002 punti in serie A!

Una grande Conad dopo Sora manda al tappeto anche l’Aurispa Alessano (priva del suo miglior opposto, il bulgaro Jeliazkov) al PalaBigi e raccoglie la seconda vittoria consecutiva. Una vittoria sudata fino al tie-break, ma ottenuta con grande carattere contro i salentini, squadra tosta e che non molla mai. Pur senza Kody, impegnato col Camerun, a trascinare il Volley Tricolore ci pensano un grande Cetrullo (30 punti oggi e che ha superato lo straordinario traguardo dei 2.000 punti in serie A), Dolfo (17) e capitan Tondo (19), autori di due prestazioni maiuscole. Reggio saluta alla grande il 2015 e finalmente può sorridere per una guarigione dal periodo no quasi completata.

Il primo punto dell’incontro lo mette giù Alessano, ma Reggio non ci sta e mette a segno un break di 4-0, portandosi sul +3 grazie a un bel pallonetto morbido di Tondo e due muri sempre del capitano assieme a Marchiani. Alessano però torna sotto e si combatte punto a punto (5-5). Poi si scatena con due bordate Leano Cetrullo, che oggi sostituisce Kody impegnato con la sua nazionale nelle qualificazione alle Olimpiadi, e Reggio prova a fuggire sul +2 (10-8). Si continua a combattere su ogni pallone e risultato in grande equilibrio in questo set (14-14). Alessano riesce a trovare un vantaggio di +2, margine che mantiene nella fase cuciale della frazione (17-19), ma tutto è ancora aperto. Ma un attacco mani-fuori di Cetrullo e un grande attacco dalla seconda linea di Dolfo riportano tutto in parità: 19-19. Alessano torna sul +2, ma un primo tempo e un ace di Tondo fanno tornare ancora tutto in gioco: 22-22. La difesa di Alessano regge, poi Cetrullo e Cargioli sbagliano due attacchi e gli ospiti si portano a casa il primo combattutissimo set (22-25).

Alessano comincia subito con un 2-0 nel secondo set, ma Reggio reagisce con gli occhi della tigre e con un grande muro Tondo-Marchiani e un potente Cetrullo confeziona un bel break (6-3). Un +3 che resta fisso andando avanti (9-6) con un rigeneratissimo Dolfo. Un vantaggio che aumenta ancora con la Conad che prova ad andarsene (12-7), fino a toccare il +6 (14-8). L’Aurispa prova a recuperare il gap (16-12), ma compie qualche errore di troppo soprattutto in battuta e Cetrullo buca la ricezione avversaria (18-13). Reggio va e non si ferma più grazie ad un grande muro di Tondo che stasera non fa passare nemmeno l’aria, oltre a un efficace Cargioli che vanno a regalare a coach Cantagalli un grande secondo set stravinto (25-16): 1-1.

Il terzo set inizia col timbro ospite: Piscopo e l’ex nazionale azzurro Cernic inanellano un buon break e l’Aurispa conduce per 2-5. Cantagalli chiama il timeout, ma la sveglia fatica ad arrivare con la Conad che pasticcia un po’ in ricezione, ma la riscossa la suona capitan Tondo con un ottimo attacco e uno strepitoso ace: 5-8. Poi qualche chiamata dubbia del primo arbitro Prati porta un po’ di nervosismo nella truppa reggiana e Alessano ne approfitta: 5-12. Entra Benaglia per rafforzare il muro e i benefici si vedono: 10-14, la Conad accorcia e prova a tornare sotto per la remuntada. Ma ancora qualche errore in ricezione condanna Reggio a subire un break di 3-0 (10-17). Cetrullo prova a scuotere i suoi con due grandissimi punti, ma poi sbaglia una battuta (14-19). Reggio però non molla e Dolfo mette a segno due punti fondamentali, poi Benaglia e un super Cetrullo confezionano un break di 4 punti (19-22). Ancora un punto impossibile di Cetrullo tiene i giochi aperti (21-23). Poi però Piscopo si immola a muro sullo stesso opposto e consegna ad Alessano il terzo set (2-1 per gli ospiti).

Cantagalli chiede una reazione immediata e Reggio parte sull’acceleratore con un 3-0 in avvio di quarto set. L’australiano Tom D.P., mette giù due grandi attacchi e due ace. Cetrullo completa l’inizio sprint perfetto della Conad: punteggio è di 9-1! Reggio vuole chiudere la pratica e andarsi a giocare la “bella”: Marchiani con l’astuzia, Dolfo e Cetrullo continuano a martellare ed è 14-5. Piscopo ora fatica sbatte spesso sul muro e sulla grande difesa reggiana, così un incontenibile Cetrullo (che metterà a referto 9 punti totali nel quarto set) può contraccare con potenza pazzesca e un altro mattoncino viene aggiunto: 17-6. Ancora e l’opposto assieme a Dolfo trascinano la squadra sulle spalle e portano il risultato sul 22-10. Un set mai in discussione, letteralmente ucciso da Reggio che se lo porta a casa con un rotondo 25-11: si va al tie break!

Il set decisivo inizia con la paura di entrambe e qualche errore di troppo: 2-2 ed è subito equilibrio. Dolfo ha la mano calda e porta la Conad sul 5-3 con tre punti consecutivi. Ancora Dolfo punisce un’Alessano disordinata che si innervosisce e commette tanti errori: 10-4 per Reggio. L’inerzia ormai è dalla parte dei padroni di casa che ruggiscono ancora con Cetrullo, Dolfo e Tondo che ammazzano anche il quinto set: 15-6 e vittoria più che meritata.

Due vittorie e 5 punti in pochi giorni che scacciano tutti gli incubi. Ma dovrà essere però solo il preludio ad un grande 2016: il 3 gennaio alle 18 si vola ad Ortona. Un bel banco di prova per la truppa di coach Cantagalli che ora ha tanta fiducia per guardare al futuro.

Il tabellino

CONAD VOLLEY TRICOLORE REGGIO EMILIA 3
AURISPA ALESSANO 2
(22-25; 25-16; 22-25; 25-11; 15-6)

REGGIO: Cargioli 6, Cetrullo 30, Silva 2, Tondo 19, Marchiani 3, Dolfo 17; Bevilacqua, Scaltriti, Douglas-Powell 5, Benaglia 5, Bonante.
Libero: Morgese. Allenatore: Cantagalli
ALESSANO: Torsello 9, Piazza 1, Cernic 7, Piscopo 12, Marzo 12, Bolla 9; Pellegrino, Mazza 1. Liberi: Bisanti e Russo (non entrato). Non entrato: Jeliazkov. Allenatore: Bramato
Arbitri: Prati e Pozzi

DOMANI SERA AL PALABIGI ARRIVA ALESSANO

By | News | No Comments

DOMANI SERA L’ULTIMA GARA DELL’ANNO PER SALUTARE CON UN’ALTRA VITTORIA IL 2015: AL PALABIGI ARRIVA L’AURISPA ALESSANO.
SILVA E DOLFO: “IL DIFFICILE VIENE ADESSO, DOBBIAMO GIOCARE CON LO STESSO ATTEGGIAMENTO MOSTRATO CONTRO SORA. ORA CI SERVE CONTINUITA’”.
CONAD IN CAMPO CON IL LUTTO AL BRACCIO PER ONORARE LE SCOMPARSE DELLE MADRI DEL PRESIDENTE BERTACCINI E DEL CONSIGLIERE MIGLIARI

Le braccia al cielo del grintoso Giulio Silva mentre esulta assieme a Morgese e Tondo: un'immagine che ci auguriamo di vedere anche domani sera

Le braccia al cielo del grintoso Giulio Silva mentre esulta assieme a Morgese e Tondo: un’immagine che ci auguriamo di vedere anche domani sera

Dopo la stupenda vittoria del Volley Tricolore, che è valsa tre punti d’oro, di martedì scorso al PalaBigi contro la seconda in classifica Sora, si torna in campo domani sera (ore 20,30) ancora in via Guasco per la 12a giornata di campionato Serie A2 UnipolSai. Ad affrontare gli uomini di coach Cantagalli sarà l’Aurispa Alessano. Gli unici precedenti tra i due club in A2 risalgono alla passata stagione, con la posta in palio spartita: un hurrà ciascuno.

L’obiettivo per la Conad è dare seguito all’impresa della scorsa settimana e salutare il 2015 con un altro successo che significherebbe essere guariti dal periodo negativo.
Per farlo, Giulio Silva e Ludovico Dolfo, tra i protagonisti del trionfo contro Sora, suonano la carica e mettono in guardia i compagni.
“Contro Sora è stato fondamentale vincere – dice un grintoso Silva – Sia per il morale sia per la classifica. Ora la cosa importante è trovare continuità e quindi fare subito punti contro Alessano. Ha ragione il coach Cantagalli che ci ha detto che ora viene il difficile. In effetti battere la seconda in classifica può portare a rilassarsi e a credere di essere forti, invece dobbiamo scendere in campo con lo stesso atteggiamento avuto martedì”.

A fargli eco la banda Ludovico Dolfo, in grande crescita dopo aver sentito molto il periodo-no. “Vincere contro Sora è stata una liberazione. Per tutti, ma soprattutto per me. Andavamo in palestra amareggiati e finalmente siamo riusciti a ritrovare il sorriso. Spero che continueremo così e personalmente devo andare per questa strada. Alessano? Dobbiamo affrontarla con cattiveria e tanta aggressività fin dai primi scambi. Serve questo per dimostrare che abbiamo capito dove andare”.

Il cuore dovrà essere rivolto anche verso il cielo. Prima del match infatti, verrà osservato un minuto di silenzio per ricordare le scomparse delle madri del presidente Giulio Bertaccini e del consigliere Loris Migliari. Un lutto che ha reso triste il giorno di Natale in casa Conad. Per questo, la squadra scenderà in campo con la fascia nera al braccio.

DUE LUTTI COLPISCONO IL VOLLEY TRICOLORE

By | News | No Comments

Tutta la società, lo staff e i giocatori del Volley Tricolore sono sconvolti dalle tragiche notizie della morte della madre del presidente Giulio Bertaccini e la scomparsa della madre del consigliere delegato al marketing e factotum della società, Loris Migliarisimbolo lutto

Il Volley Tricolore porge le condoglianze alle due importanti figure societarie e si stringe attorno alle rispettive famiglie, a cui vanno tutta la nostra vicinanza e un grande abbraccio.

La società valuterà con la Lega le azioni da compiere per la partita di lunedì sera al PalaBigi contro l’Aurispa Alessano (ore 20,30). Il Volley Tricolore chiederà di osservare un minuto di silenzio prima della gara e di disputare la partita con il lutto al braccio.

SODDISFAZIONE SPARATA COL BAZOOKA

By | News | No Comments

CANTAGALLI RAGGIANTE: “QUESTA VITTORIA HA UN SAPORE PARTICOLARE ED E’ STATA VOLUTA GRAZIE ALLA FORZA DEL GRUPPO CHE HA FATTO LA DIFFERENZA. SPERO SIA UNA PICCOLA SVOLTA, MA NON DOBBIAMO FARE L’ERRORE DI PENSARE CHE TUTTO SIA RISOLTO. DOBBIAMO RIPARTIRE DA QUI, DOPO AVER CAPITO CHE SE VOGLIAMO I NOSTRI VALORI SONO IMPORTANTI” 

Coach Luca Cantagalli può finalmente sorridere e brindare al Buon Natale dopo aver trascinato la squadra a una grande vittoria contro Sora

Coach Luca Cantagalli può finalmente sorridere e brindare al Buon Natale dopo aver trascinato la squadra a una grande vittoria contro Sora

E’ un “bazooka” di felicità coach Luca Cantagalli dopo la grandissima vittoria ottenuta al PalaBigi contro Sora, seconda in classifica. Un 3-1 che ha permesso di interrompere la striscia negativa di 5 ko consecutivi e soprattutto di frantumare la maledizione di non aver mai vinto esultato in casa dall’inizio del campionato.

“Finalmente sì… Questa vittoria ha un sapore particolare, è inutile negarlo – dice il coach – Dopo un periodo così buio, è un toccasana. E’ stata una vittoria del gruppo e davvero bella perché l’abbiamo cercata da un punto di vista emotivo. Abbiamo sentito la partita nella pancia. Da giocatore, ma anche da allenatore, le sentivo tutte nello stomaco e chiunque abbia fatto sport può capire. Se le senti solo nella testa le partite, si perde in partenza. E noi abbiamo vinto di testa e di pancia. Ora però viene il difficile: non dobbiamo pensare di essere guariti e non dobbiamo abbassare la guardia. Spero che questa sia una piccola svolta e che ci dia la consapevolezza di capire che se non guardiamo in faccia alle squadre contro cui giochiamo, possiamo fare bene”.

Cantagalli poi tiene a sottolineare la valenza di questa vittoria: “Lo sport non regala mai niente e noi questa vittoria l’abbiamo voluta. Sora ha giocato bene, non pensate che i loro demeriti sono maggiori dei nostri meriti. E’ stata una battaglia. Abbiamo messo tanta grinta, giocato su ogni pallone e il dato sul contrattacco è indicativo, perché è raddoppiato rispetto alle ultime partite. Ciò significa che la palla non è quasi mai caduta al primo colpo. Anche se paradossalmente alcuni numeri sono stati più buoni in altri match, perciò dobbiamo migliorare. Vittoria per scacciare le voci di un mio esonero? Beh, è inutile negare che ero più di qua che di là. Non ho la presunzione nemmeno di pensare che questa vittoria mi salvi fino alla fine della stagione. Spero solo che pensiamo di aver trovato la direzione da seguire. Prima del match non ho parlato di questioni tecniche. Ma di noi. Inteso come squadra. E credo che la mentalità abbia fatto la differenza. Ho detto ai ragazzi che potevano essere molto meglio di ciò che sono stati finora. E hanno dato una gran risposta”.

Infine, parla della situazione di classifica. “E’ corta e siamo tornati nel mucchio. Non è assolutamente una stagione compromessa, anzi. Io credo che se giochiamo così possiamo risalire la china e i playoff sono raggiungibili. Ora se ne andrà Kody che andrà in nazionale, ma il Cetrullo che è entrato con un grande atteggiamento che mi è piaciuto moltissimo, credo che potrà essere un giocatore importante. Le sue qualità non si discutono. Ora però mi godo questo Natale in maniera più serena e poi da quando torneremo sul parquet si tornerà concentrati a fare sul serio”.

La Conad tornerà in campo lunedì 28 dicembre alle 20,30 per il posticipo della 12a giornata di campionato UnipolSai: Reggio affronterà al PalaBigi l’Aurispa Alessano per l’ultimo match del 2015.

FINALMENTE UNA SUPER CONAD: SORA VA KO AL PALABIGI

By | News | No Comments

GRANDISSIMA CONAD: PRIMA VITTORIA AL PALABIGI E SORA, SECONDA AL TAPPETO PER 3-1. UNA PROVA MAIUSCOLA DEGLI UOMINI DI COACH CANTAGALLI CHE STENDONO LA SECONDA IN CLASSIFICA. IL BUON NATALE PERFETTO PER I TIFOSI REGGIANI

Il libero Davide Morgese, classe '96, reggiano doc, in una posa di riscaldamento "impossibile" come i tanti palloni recuperati stasera

Il libero Davide Morgese, classe ’96, reggiano doc, in una posa di riscaldamento “impossibile” come i tanti palloni recuperati stasera

Il regalo di Natale più bello: la Conad esce dalla crisi e scaccia i fantasmi dopo cinque ko consecutivi. Arriva la prima vittoria stagionale al PalaBigi e finalmente i ragazzi di coach Luca Cantagalli abbandonano l’ultimo posto in classifica, agganciando all’11° posto il Club Italia. Una prova di grande cuore, grinta e carattere, ma anche di grande qualità. Un orgoglio quello di Reggio che manda al tappeto Sora, seconda in classifica e una delle squadre più in forma del momento.

Parte grintosa la Conad con un break di 2-0, ma Sora risponde subito colpo su colpo e dalle prime battute il set è equilibratissimo (6-6) dopo due sberle di Kody. Reggio non molla il passo e va avanti a condurre 11-10, ma il vantaggio resta sempre al massimo di +1. Sora va avanti per la prima volta sul 14-13. Ma ancora Kody va a riequilibrare tutto. Si gioca sempre sul filo (17-17). Reggio prova a scappare sul 20-19, ma niente da fare, Sora risponde ancora e va sul 20-20. Poi però si scatenana Kody con un punto, Cargioli mette giù un bel pallone e poi ancora un muro del puma camerunense e Reggio va sul 24-22 a un passo dal set. Sora però riesce a rimontare al 24-24 e portare la prima frazione ai vantaggi: set tiratissimo e al cardiopalma. Il primo è per gli ospiti, ma capitan Tondo scaccia la paura per ben due volte: 26-26. Poi ancora un ace di Tondo che viene annullato: 27-27. Poi Sora sbaglia due volte e Reggio fa suo il primo set!

Sora prova a reagire subito nel secondo set portandosi su un vantaggio di +4 (5-9). Reggio non riesce ad accorciare il divario e i frusinati al time out tecnico vanno avanti di 6 lunghezze (6-12). Poi con un break di tre punti, la Conad dimezza lo svantaggio e rientra in corsa per il set: 9-12. Sora però torna non si demoralizza e torna sul +5 con i colpi di Hoogendoorn (12-17). La Conad non riesce a raddrizzare le sorti del secondo set con i laziali ormai irraggiungibili sul +9 (14-23).

Terzo set che la Conad inizia con lo stesso mordente del primo e risponde colpo su colpo sin da subito: 5-5. Nessuno molla la presa e si continua a ribattere punto su punto (9-9). Sora prova a scappare sul +2, ma un mani-fuori di Dolfo e un ace di Marchiani rimettono il risultato in parità: 13-13. E poi con un bel primo tempo di Tondo, Reggio si porta avanti: 16-15. Ma si continua sul filo del rasoio con Reggio che arriva avanti nella fase decisiva del set (22-21) con una grande prova di carattere. Poi ancora sopra complice tanti errori di Sora (23-22). Ma ancora Hoogendoorn rimette in parità 23-23. Ma con un mani fuori di Silva, il Volley Tricolore va a battere il set ball (24-23). Ma si va ancora ai vantaggi (24-24). La battuta di Fabroni va out e ancora Reggio va a battere per il servizio (25-24). Ma ancora un errore di Sora e la Conad va sul 2-1! Grande prova di Reggio stasera al PalaBigi.

Ancora super Reggio che ha un grande approccio nel quarto set cominciando con un bel break (3-0). Reggio continua sul filo del +3 di vantaggio (6-3). Ma arriva anche al massimo del +5 (10-5). La Conad prova a scappare via e al time out tecnico è sopra ancora di 5: 12-7. Poi super difesa di Morgese che salva una palla impossibile, Kody chiude il miracolo e Reggio va sul 14-8. Dolfo va ad allungare con due punti (16-10) e Reggio viaggia sempre più vicino alla meta. Sora prova ad accorciare, ma la Conad con un grande Marchiani è sempre sul pezzo (18-14). Cartellino rosso…a Rosso di Sora e Reggio vola sul 20-15. La vittoria sembra ad un passo, poi due chiamate arbitrali dubbie portano un po’ di paura, ma la battuta errata di Fabroni riporta coraggio: 21-18. Sora però si rifà sotto: 22-21. Reggio torna sul +2: 23-21! Sora accorcia sul 22-23. Cetrullo mette giù il primo punto della partita, ma è il più importante: 24-22. Si serve per il match. Ma i laziali annullano il primo match ball: 24-23. Poi però una battuta sbagliata dei frusinati regala il 3-1 a Reggio che vince la sua prima gara in casa.

Il tabellino

CONAD VOLLEY TRICOLORE REGGIO EMILIA 3
GLOBO BANCA POPOLARE FRUSINATE SORA 1
(29-27; 17-25; 26-24; 25-23)

REGGIO: Cargioli 6, Kody 22, Silva 6, Tondo 11, Marchiani 7, Dolfo 9; Benaglia, Bevilacqua, Tom D.P., Scaltriti, Bonante, Cetrullo 1 Libero: Morgese.
Allenatore: Cantagalli
SORA: Mariano 6, Giglioli 9, Fabroni 4, Rosso 17, Sperandio 6, Hoogendoorn 24; Bacca 2, Festi 2, Marrazzo 1. Non entrati: Lucarelli e Buzzelli. Libero: Santucci. Allenatore: Soli
Arbitri: Somansino e Giardini

DOMANI SERA ALLE 20,30 LA GARA CON SORA

By | News | No Comments

DOMANI SERA AL PALABIGI ARRIVA SORA: L’OBIETTIVO PER LA CONAD E’ USCIRE DAL TUNNEL E FARE UN REGALO DI NATALE AI TIFOSI CON LA PRIMA VITTORIA IN CASA. AL TERMINE DEL MATCH, IL PROGETTO GIOVANI SI PRESENTA AL PUBBLICO E POI BRINDISI TUTTI INSIEME 

Il capitano Alessandro Tondo vorrebbe guidare domani sera la Conad alla vittoria

Il capitano Alessandro Tondo vorrebbe guidare domani sera la Conad alla vittoria

Domani sera al PalaBigi (ore 20,30) per il recupero della 10a giornata di campionato di Serie A2 UnipolSai arriva Sora. La Conad vuole interrompere la striscia negativa di cinque sconfitte consecutive e vuole tornare a vincere davanti al pubblico di casa, per augurare nel miglior modo ai tifosi il Buon Natale.

Non sarà per niente facile. Davanti a Reggio si troverà Sora, una delle squadre più in forma del campionato che viene da una vittoria schiacciante contro Castellana Grotte ed è al secondo posto in classifica, a soli tre punti dalla capolista Vibo Valentia.
Inoltre, la cabala non pende dalla parte del Volley Tricolore. Sora infatti è una vera e propria bestia nera. Tondo e compagni infatti dovranno gettare il cuore oltre all’ostacolo: Sora infatti nei 10 precedenti contro Reggio in serie A2 ha vinto ben 9 volte.

Al termine del match, inoltre, invitiamo il pubblico ad assistere alla presentazione del nostro settore giovanile: il “Progetto Giovani”, frutto della collaborazione tra le tre realtà pallavolistiche più importanti della città (Volley Tricolore, Pieve Volley e Vigili) nata nella scorsa primavera. Il nostro speaker Gionata Cavecchi chiamerà uno ad uno i giocatori delle formazioni under 17, under 15 e under 14. Infine, nello spazio del bar verrà allestito un piccolo rinfresco a base di panettone e spumante, dove si farà un brindisi e ci si scambierà gli auguri di Natale.

NOTA DELLA SOCIETA’

By | News | No Comments

LA SOCIETA’: “ORA NON E’ IL MOMENTO DI PARLARE, MA DI RIFLETTERE, LAVORARE E CONCENTRARCI PER LA GARA DI MARTEDI’ CONTRO SORA. SARA’ UNA PARTITA SIGNIFICATIVA PER TANTI ASPETTI”

Dopo la sconfitta di ieri, la società preferisce non commentare in vista dell’importante partita di martedì al PalaBigi contro Sora (ore 20,30) e rilasciare solo una breve dichiarazione affidata al consigliere Loris Migliari. 

Loris Migliari chiede concentrazione alla squadra

Loris Migliari chiede concentrazione alla squadra

“Il momento è molto difficile per tutto il nostro ambiente. Dopo l’ennesima sconfitta, non è l’ora per rilasciare interviste, commenti o analisi. Il periodo che stiamo attraversando è sotto gli occhi di tutti. Perciò, stiamo valutando con attente riflessioni tutta la situazione nel complesso a trecentosessanta gradi. La partita di martedì è vicinissima ed è ora di lavorare, ricompattarci e restare concentrati senza nessun tipo di distrazione. Sarà un test molto probante, in cui capiremo chi, giocatori in primis, avrà la voglia e la fame per poter uscire da questo tunnel”.

CONAD SCONFITTA IN TRASFERTA CONTRO CIVITA CASTELLANA

By | News | No Comments

NIENTE DA FARE: CONAD SCONFITTA 3-0 DA CIVITA CASTELLANA
MARTEDI’ SI TORNA SUBITO IN CAMPO CONTRO SORA AL PALABIGI: E’ IL MOMENTO DI RIALZARE LA TESTA

Il camerunense Kody, come spesso accade, è stato il top scorer della Conad: 19 punti che purtroppo non sono bastati

Il camerunense Kody, come spesso accade, è stato il top scorer della Conad: 19 punti che purtroppo non sono bastati

Il Volley Tricolore soccombe 3-0 a Monterotondo, dove Civita Castellana si dimostra troppo più in forma e più cinica. Ancora una volta, Reggio ha avuto la possibilità di portarsi sull’1-1 e giocarsi la partita fino in fondo. Ma perso il secondo set, le speranze sono crollate e la sfiducia è tornata a riecheggiare.

Peccato perché la Conad parte bene in avvio con Marchiani che calca molto sui primi tempi con cui i centrali Tondo e Cargioli vanno a nozze. Poi qualche bomba di Kody porta Reggio sull’8-4. Però per il Volley Tricolore la luce va ad intermittenza e dal +4 arriva al -1, complice qualche pallone gestito male e qualche incomprensione di troppo. E col martello brasiliano Da Silva e Marinelli, Civita Castellana rimonta al +3 (12-9). Kody prova a tenere a galla i suoi, ma la Globo Scarabeo prova a scappare portandosi sul 16-11. Poi Tondo con un ace riporta Reggio sotto a -3, ma il divario non si accorcia più di tanto. Reggio comunque resta aggrappato sempre al set (22-19). Ma non basta, qualche “pasticcio” in fase d’attacco regala ai padroni di casa l’1-0 (25-19).

Anche nel secondo set, Reggio comincia bene andando avanti 2-0. Poi però subisce il break di Civita che si porta sul 5-2. Fino ad arrivare all’8-3. Ma grazie a Kody e ad un ace di Marchiani, la Conad torna sotto (6-8). La continuità però non arriva per colpa dei troppi errori in ricezione e Civita tenta la fuga (13-7). Reggio a piccoli passi si riavvicina (15-10), fino ad arrivare grazie a un super ace di Tondo al 17-15. Grande cuore e carattere quello che predica il capitano. Marinelli soffre in ricezione e un ace di Bevilacqua più un attacco di Kody serviti su di lui portano Reggio a un’incredibile vantaggio 19-18. Si gioca punto a punto. L’opposto di Civita Da Silva prova a interrompere il buon momento, ma si scatena Kody con due punti (21-20 per Reggio). Poi però manca sempre quel pizzico di cinismo quando la palla scotta e Civita Castellana fa suo anche il secondo set (25-23).

Nel terzo set comincia invece subito a tutta la Globo Scarabeo che si porta subito su un 7-1 con le bordate di Da Silva (21 punti metterà a referto al termine del match), anche dalla battuta, che fanno male alla Conad. Reggio prova a reagire e prima con un ace di Silva, poi Tondo e Kody (sarà il top scorer con 19 punti), provano a spezzare il brutto incantesimo e arrivano a -2 (8-6). Dall’altra parte però Da Silva è incontenibile e continua a mettere giù schiacciate (17-11 per i padroni di casa). Da qui in poi, Civita Castellana scappa via e la Conad non riesce più a rimettersi in carreggiata: il terzo set finisce 25-16. Vittoria per 3-0 per i padroni di casa che viaggiano a ritmo infernale in campionato. Le due facce della medaglia: quinta vittoria di fila per la Globo, quinta sconfitta invece per Reggio.

Ma tra tre giorni si torna subito in campo contro Sora al PalaBigi (ore 20,30) per il recupero della 10a giornata di Serie A2 UnipolSai. Per svegliarsi dall’incubo e poi ripartire dopo Natale con consapevolezza che la Conad non può essere più questa.

GLOBO SCARABEO CIVITA CASTELLANA 3
CONAD VOLLEY TRICOLORE REGGIO EMILIA 0
(25-19; 25-23; 25-16)

CIVITA CASTELLANA: Puliti 4, Menicali 5, Da Silva 21, Marinelli 8, Alborghetti 8, Paolucci 4; Tataru 1, Sacripanti, Rau. Libero: Cesarini. Non entrati: Santili, Marsili, De Matteis. Allenatore: Spanakis
REGGIO EMILIA: Dolfo 2, Cargioli 6, Kody 19, Douglas-Powell 3, Tondo 9, Marchiani 2; Bevilacqua 2, Silva 4. Libero: Scaltriti. Non entrati: Cetrullo, Bonante, Benaglia, Morgese. Allenatore: Cantagalli
Arbitri: Stancati e Puletti