Monthly Archives

Febbraio 2019

RICONFERMATO IL TERZO POSTO PER CONAD REGGIO. BENAGLIA: “UNA PRESTAZIONE CONCRETA”

By | Senza categoria | No Comments

Conad Reggio riconferma la terza posizione in classifica, conquistando altri tre punti dopo la partita di ieri sera. Il PalaBigi, alle ore 18, ha aperto le sue porte per il match contro Aurispa Alessano, che scende ora in undicesima posizione (18 punti). Nonostante la distanza in classifica, era un match da non sottovalutare: il nuovo coach Tofoli alla guida e la resistenza della squadra avversaria in difesa potevano essere elementi destabilizzanti. Ma così non è stato.

«Siamo scesi in campo per prenderci i tre punti, un risultato importantissimo contro una squadra che non era da sottovalutare, guidata da un coach molto competente», ha detto subito dopo la partita il centrale Davide Benaglia, realizzatore ieri sera di nove punti in attacco. «Siamo davvero soddisfatti, la nostra è stata una prestazione concreta».  

Un’altra vittoria viene messa a segno dalla squadra reggiana, che giusto una settimana fa usciva vincitrice 3 a 1 contro la prima della classe Mondovì. «Venivamo da una vittoria contro la capolista, questa era una gara da affrontare con una mentalità diversa – ha continuato Benaglia –. Tra una settimana arriva Spoleto, che è nostra diretta concorrente: dovremo ritrovare la carica e la determinazione dimostrata contro  Mondovì».

Temprata dallo scontro con la prima in classifica, Conad Reggio ha dato prova anche ieri di saper reagire con la giusta determinazione, rimanendo concentrata sui fondamentali base. Qualche errore poteva essere evitato (18 in tutto per Reggio, e 19 per Alessano), ma in attacco la squadra del tricolore ha davvero brillato, specialmente l’opposto Giacomo Bellei realizzatore di 24 punti in attacco. Il muro reggiano è riuscito più volte a destabilizzare l’attacco avversario, e lo stesso vale per la difesa con capitan Fabroni al servizio.

«Stasera ho commesso due errori evitabili in attacco, ma penso di poter continuare a dare un buon contributo alla mia squadra», ha affermato Augusto Quarta, il centrale che ha sostituito Sesto alla fine del secondo e per tutto il terzo set. «Sia in attacco che a muro comunque siamo andati molto bene, abbiamo studiato attentamente  la partita riuscendo a limitarli molto. Il buon umore e la soddisfazione di stasera aiuteranno sicuramente contro Spoleto domenica prossima».

Al termine dell’ottava giornata di ritorno non cambiano le prime posizioni della classifica: Mondovì resta prima con 48 punti e Brescia  seconda con 43. Fa capolino al quarto posto invece Potenza Picena, dopo la vittoria 3 a 0 contro Roma Volley. Monini Spoleto, che sarà la prossima avversaria, scende quindi al quinto posto essendo stata sconfitta da Brescia 3 a 1. Lo scontro contro la concorrente in classifica è in programma per domenica 3 marzo, ore 18, al PalaSport Don Guerrino Rota (PG).

ALTRA VITTORIA PER CONAD REGGIO: 3 A 0 CONTRO AURISPA ALESSANO

By | Senza categoria | No Comments

Un’altra vittoria tra le mura del PalaBigi per Conad, che chiude la partita contro Aurispa Alessano 3 a 0. Altri tre punti, dunque, che portano la squadra reggiana ai 40 totali in classifica. Il gioco di Conad è partito un po’ a rilento, ma con meno incertezze in difesa e più grinta in attacco la padrona di casa ha inaugurato il match con la vittoria del primo set (25-20). Il secondo set inizia più combattuto, ma ancora una volta Conad impone in suo ritmo verso la metà del set, e porta a casa anche il secondo punto (25-19). Anche il terzo set si chiude a favore della squadra reggiana (25-21). Dopo una fase punto a punto e un po’ di tensione, il vero gioco di Conad riesce ad uscire fuori portando a casa tre punti.

LA PARTITA

Il primo set si apre con un gioco poco incisivo da parte della padrona di casa. Alessano piazza bene il muro, che più volte debilita l’attacco reggiano. Dopo un ace di Kaio, siamo 6 a 4 per Alessano. Capitan Tomassetti gira un attacco in zona uno, ma Benaglia dal centro risponde con un primo tempo e trova il punto. Reggio inizia a stemperare le incertezze in difesa, e raggiunge la squadra ospite sul 10 pari. Bellini colpisce dalla seconda linea, e capitan Fabroni replica l’ottima prestazione al servizio. Coach Tofoli chiama time out quando Reggio inizia il distacco, e ben presto la squadra di casa raggiunge il punteggio di 15 a 13. Bomber Bellei chiude un attacco sui tre metri, e trova il punto subito dopo con un pallonetto in zona tre. Alessano chiama il suo secondo e ultimo time out. Il cosiddetto ‘effetto PalaBigi’ si rivela con un servizio di Bellini, e la ricezione di Kaio finisce sul tetto: 21 a 16 per Conad. Ippolito gioca d’astuzia con un pallonetto corto in zona quattro, e Reggio arriva al set point. Muro Sesto-Bellini su un attacco di Onwuelo, e siamo 1 a 0 per Conad.

Reggio inizia con più carica il secondo set, e s’impone su Alessano con un leggero vantaggio sin dai primi punti. Alessano però non molla la presa e recupera Reggio sul 7 pari. Bellei in attacco riconferma il vantaggio e trova il punto, lo segue Bellini al servizio con un ace. La padrona di casa non riesce ancora ad imporsi davvero sugli ospiti. Sesto colpisce con un primo tempo, e poi nuovamente a muro insieme a Ippolito: sul 15 a 12 per Reggio, coach Tofoli chiama il time out. Capitan Fabroni al servizio continua a essere una garanzia per la sua squadra, e così Sesto in attacco. Tofoli chiama subito il secondo time out. Alessano continua a rimanere a pochi punti di distanza, ma quando Kaio manda la battuta in rete la palla passa nelle mani di bomber Bellei. Con un suo ace si arriva 21 a 16 per Reggio. Benaglia blocca Persoglia in attacco al centro, ed è di nuovo un pallonetto in zona quattro – stavolta di Bellei – a conferma il set point. Il secondo set si chiude con un ace di Benaglia.

La partita si riapre con Quarta al servizio, salito al posto di Sesto alla fine del set2. Tra un primo tempo di Benaglia e un ace di Bellei, Conad inaugura il terzo set con incisività. Morgese in copertura e difesa si dimostra determinante, ma Reggio prende male una misura di troppo in attacco, e Alessano la raggiunge in parità di punti. Il set prosegue punto a punto, complici anche errori al servizio e attacchi out da ambo i lati del campo. Bellei si riconferma una garanzia al servizio come il capitan Fabroni, e segna un ace che porta Conad in vantaggio +3. Alessano, però, colpisce su colpo: anche Kaio mette a segno un ace, e sul 13 a 12 per Conad Mastrangelo chiama time out. Sul 15 a 13 per Reggio, Fabroni passa al servizio. Verso metà set gli  errori di Conad iniziano a pesare, sono molti gli attacchi finiti out. Alessano raggiunge Reggio sul 17 pari. Bellei in attacco, e poi a muro insieme a Benaglia, riporta il punteggio a favore della padrona di casa: 21 a 19 per Conad. Prima di passare al servizio, Benaglia porta avanti la squadra con due attacchi ben piazzati. Fabroni serve al set point, ed è di nuovo Bellei in attacco a chiudere la partita.

SI TORNA AL PALABIGI DOMANI PER IL MATCH CONAD REGGIO – AURISPA ALESSANO

By | Senza categoria | No Comments

Torna a combattere tra le mura di casa Conad Reggio, attualmente terza in classifica con 37 punti. Domenica la squadra del tricolore affronterà Aurispa Alessano (decima, 18 punti) alle ore 18 al PalaBigi. Senza lasciarsi ingannare dalla distanza in classifica, i ragazzi di Conad ricordano come all’andata questa squadra fosse riuscita a dare filo da torcere. La partita si era conclusa infatti con un combattuto 3 a 2 per Reggio.

«L’ultima volta sono riusciti a metterci in difficoltà, abbiamo visto che non è una passeggiata», ha affermato lo schiacciatore Giulio Silva. «Dovremo sicuramente spingere sulla battuta per semplificarci il compito a muro, e tenere un buon livello di cambio palla. Dobbiamo riuscire a ‘resettare’ la vittoria di domenica scorsa, per quanto sia stata una grande vittoria, e rimanere concentrati».

Nella scorsa giornata (settima della fase di ritorno, 17 febbraio 2018) Conad Reggio ha vinto 3 a 1 contro la capolista Mondovì, ma anche Alessano si è imposta con lo stesso risultato sulla seconda in classifica, Brescia. Una partita, questa, molto combattuta a giudicare dai parziali, specialmente del terzo set (22-25, 25-23, 32-30, 25-21). Il cambiamento più recente per Alessano è al vertice: dallo scorso 25 gennaio, direttamente dalla BCC Castellana Grotte, il nuovo coach è Paolo Tofoli. Dal 4 settembre, invece, sono entrati nel roster anche lo sloveno Drobnic, lo schiacciatore Serafino e il triestino David Umek. La società ha deciso di puntare su un gruppo dall’età anagrafica bassa, con tanti debuttanti nella categoria. I soli confermati restano il centrale Tomassetti e lo schiacciatore Cordano, oltre ai liberi Morciano e Russo. Tra i giovani acquisti rientrano il regista Leoni, gli schiacciatori Onwuelo e Lucarelli, e il terzo libero Vito Bruno. Direttamente dal Brasile arriva invece il giovane schiacciatore Kaio, classe ’97.

«Sicuramente è una buona squadra, ma dobbiamo approcciarla nel modo giusto», ha detto il libero Davide Morgese. «Fare tre punti domenica vorrebbe dire non solo rispettare l’obiettivo di rimanere tra le prime quattro, ma anche ‘mantenere il ritmo’ in previsione del 3 marzo contro Spoleto, che è appena sotto di noi». A proposito di ritmo, per Morgese sarà la seconda partita dopo l’infortunio, che per altro era avvenuto lo scorso novembre proprio contro Alessano. «Non vedevo l’ora. Abbiamo lavorato molto bene con lo staff medico, ma resta un po’ di lavoro da fare dal punto di vista fisico. Dopo quasi tre mesi senza ritmo gara e senza toccare il campo, tornare a giocare è stato incredibile. Per altro in casa, e contro la capolista».

«Quando giochiamo in casa – ha concluso Morgese – possiamo approfittare dell’effetto ‘PalaBigi’: il soffitto non molto alto permette di sfruttare la nostra potenza in battuta. Dobbiamo anche essere pazienti nella fase break, perché loro difendono bene e il rischio d’innervosirsi è dietro l’angolo».

VOLLEY TRICOLORE, INSIEME A LEGA PALLAVOLO SERIE A, SOSTIENE LA XII GIORNATA DELLE MALATTIE RARE

By | Senza categoria | No Comments

“Integriamo l’Assistenza Sanitaria con l’Assistenza Sociale”:  è questo lo slogan della “XII Giornata delle Malattie Rare”, che si commemora in tutto il mondo l’ultimo giorno di febbraio. 

L’impegno della Lega Pallavolo in questa particolare campagna di sensibilizzazione a fianco di UNIAMO (Federazione Italiana Malattie Rare Onlus) si rinnova per l’undicesima stagione consecutiva, confermandosi un importante appuntamento di partecipazione sociale per tutti gli appassionati della pallavolo.

Il tema che guida questa edizione è: “Integriamo l’Assistenza Sanitaria con l’Assistenza Sociale”.
L’integrazione dell’assistenza sanitaria e di quella sociale è la necessità più avvertita oggi dalla comunità delle persone affette da malattia rara. Per la maggior parte di esse, infatti, così come per i loro familiari o per chi si occupa di loro, la realtà della vita quotidiana può includere tante azioni e servizi da coordinare: il doversi procurare i medicinali, la loro somministrazione o assunzione anche in luoghi diversi dalla propria abitazione, le visite mediche, le terapie fisiche riabilitative o abilitative, l’utilizzo di attrezzature specialistiche e l’accesso a vari servizi di supporto sociale, di comunità e di “sollievo” per la famiglia. Gestire queste e altre attività, insieme a quelle quotidiane come il lavoro, la scuola e il tempo libero, può essere difficile.

La campagna di sensibilizzazione internazionale che si attiva ogni anno con la Giornata delle Malattie Rare è lo strumento migliore in assoluto per far conoscere all’opinione pubblica l’esistenza delle malattie rare e le necessità di chi ne è colpito. Dall’anno della sua istituzione, il 2008, molti risultati sono stati raggiunti. Fino a pochi anni fa, infatti, non esistevano attività, né scientifiche né politiche, finalizzate alla ricerca in ambito di malattie rare. Oggi lo scenario sta cambiando, ma ancora le conoscenze sulla complessità delle malattie rare sono insufficienti.
La Giornata è pertanto il momento di maggiore attenzione voluto dai pazienti per lanciare un appello generale ai decisori pubblici, agli operatori sanitari e ai responsabili dei servizi di assistenza sociale, affinché sia messa a punto un migliore coordinamento di tutti gli aspetti dell’Assistenza alle persone con malattia rara, perché se sono rispettati i diritti dei rari lo saranno, veramente, anche i diritti di tutti.

Per chi vive con una patologia rara, ogni giorno è una sfida fatta di piccole e grandi preoccupazioni. Avere il supporto della propria comunità può alleviare molto il senso di isolamento delle famiglie che le devono fronteggiare.

In Italia saranno tantissimi gli eventi di sensibilizzazione che si svolgeranno in diverse città. Il programma completo degli eventi può essere consultato sul sito della Federazione, www.uniamo.org e sulla pagina Facebook dedicata alla giornata delle malattie rare. A livello mondiale, la Giornata si celebrata in oltre 94 Paesi e la mappa dei paesi coinvolti con i relativi programmi possono essere consultati sul sito rarediseaseday.org

Cos’è la Giornata delle Malattie Rare
Istituita nel 2008 per volontà di EURORDIS, European Organisation for Rare Disease, l’organizzazione europea che raggruppa oltre 700 organizzazioni di malati di 60 paesi in rappresentanza di oltre 30 milioni di pazienti, la Giornata delle Malattie Rare è oggi un evento di caratura mondiale che coinvolge oltre 85 paesi nel mondo.
In Italia la Giornata è coordinata da UNIAMO Federazione Italiana Malattie Rare Onlus: sono oltre 100 le associazioni di patologie rare che si uniscono sotto il cappello di UNIAMO e ne promuovono l’obiettivo che è quello di migliorare la qualità della vita delle persone colpite da malattia rara, attraverso l’attivazione, la promozione e la tutela dei diritti vitali dei malati rari nella ricerca, nella bioetica, nella salute, nelle politiche sanitarie e socio-sanitarie.
La Federazione UNIAMO tra gli altri obiettivi, porta avanti quello di lavorare in rete con tutti gli attori del sistema, gettando le basi per un modello globale di presa in carico che sia in grado di rispondere ai bisogni assistenziali complessi, alle esigenze di cura personalizzata, sostenibile e funzionale alla necessità di una ricerca di qualità per le persone con malattia rara.

Per ricordare al pubblico l’importanza della XII Giornata delle Malattie Rare, tutti i Club di Serie A coadiuveranno il battage promozionale della Lega Pallavolo contribuendo a dare la massima divulgazione stampa e social dell’iniziativa per tutta questa settimana di febbraio, con particolare risalto in occasione del week end di gare del 23 e 24 febbraio (9a giornata di ritorno SuperLega e 8a giornata di ritorno Serie A2), dove verrà anche divulgato un annuncio fonico sui campi di gara.

#ShowYourRare è la campagna interattiva sui social media per la Giornata delle Malattie Rare che sta acquisendo sempre più forza soprattutto tra i giovani.

Per info sugli eventi in programma www.uniamo.org – www.rarediseaseday.org

Facebook UniamoFimrOnlus – rarediseaseday – LegaVolleySerieA

Twitter: uniamofimronlus – rarediseaseday

GLI STUDENTI DELLA SCUOLA MEDIA ‘GALILEI’ INTERVISTANO FABRONI, IPPOLITO E MORGESE

By | Senza categoria | No Comments

Sogni per il futuro, ostacoli incontrati e rapporto con la scuola o la famiglia: Marco Fabroni, Andrea Ippolito e Davide Morgese si raccontano ad Alessandro Pedrazzi, Ginevra Santo, Sofia Martorana e Viola Bicocchi. I quattro giovani studenti della scuola media ‘Galilei’ di Cavriago hanno partecipato al concorso Cronisti in classe de Il Resto del Carlino, coordinato dalla prof.ssa di italiano Giovanna Pagano.

Dopo aver seguito due lezioni di Cristina Fabbri (collaboratrice per la Gazzetta di Reggio e direttrice del periodico 23 marzo), gli alunni sono stati divisi in gruppi per sviluppare un tema a scelta. La passione dei quattro giovani di 3^C per la pallavolo ha fatto il resto: e fu così che tre giocatori di Conad Reggio, microfono alla mano, si trovarono a raccontare la loro esperienza.

 

                     

 

Tra le domande spicca una curiosità giovane e genuina, intenzionata a capire come la quotidianità dello studio e del rapporto con la famiglia possano convivere col ritmo di vita di un giocatore professionista. Andrea Ippolito ha parlato della sua carriera scolastica «un po’ particolare», e dell’impegno del diploma e dell’università comunque portati avanti.

«Quest’anno siamo molto fortunati, abbiamo un buon gruppo e ci troviamo bene assieme. Il che sicuramente aiuta l’attività durante l’anno», risponde capitan Fabroni alla domanda sul clima all’interno della squadra.

Dal canto suo Morgese, rientrato in campo solo recentemente dopo l’infortunio ad Alessano, alla domanda ‘Hai mai incontrato ostacoli nella tua carriera sportiva?’ risponde ironicamente: «Tre mesi fa, ti avrei detto no».

I migliori articoli sranno selezionati per essere pubblicati su Il Resto del Carlino di Reggio, e un eleborato per ciascuna classe (4 in tutto, nel caso della scuola Galilei) sarà invece pubblicato sul periodico di Cavriago 23 marzo. Nel frattempo potete trovare qui sopra un breve video dell’intervista.

CONAD VITTORIOSA CONTRO LA CAPOLISTA. MORGESE: “NON E’ MAI FACILE CONTRO I PADRONI DI CASA DEL PALABIGI”

By | Senza categoria | No Comments

Poteva ribaltare i pronostici, ed è esattamente quello che ha fatto. Conad esce vittoriosa dall’incontro di ieri sera con Synergy Arapi F.lli Mondovì, la prima del girone. Una ‘pallavolo spettacolo’ di cui i ragazzi di Reggio sono stati protagonisti indiscussi.

«Per chi viene a giocare qui, in casa nostra, non è mai facile», ha affermato il libero Davide Morgese, per la prima volta tornato in campo dopo l’infortunio nella fase d’andata contro Alessano. «Oggi abbiamo dimostrato ancora una volta di essere i ‘padroni di casa’ del PalaBigi. È stata una gran vittoria, per di più contro la capolista».

A volerla trovare, la nota dolente di ieri è il terzo set, in cui Mondovì è riuscita ad imporre il suo gioco e Conad ha ceduto, per poi riprendersi il quarto e portare a casa la vittoria. A fine giornata, comunque, sia la squadra reggiana che la prima della classe mantengono le loro posizioni: l’una terza con 37 punti e l’altra in vetta con 45. La settima giornata ha visto infatti Brescia perdere 3 a 1 contro Alessano, e Potenza Picena vincere 3 a 0 contro Macerata.

«Avevamo preparato molto bene questo match: questi tre punti sono fondamentali per rimanere nelle prime quattro. Sicuramente al terzo set è venuto fuori il loro vero gioco: se sono primi non è per caso», ha detto Morgese. «A quel punto noi siamo calati direi più dal punto di vista fisico. Siamo poi stati bravi a riprenderci il quarto, anche perché eravamo sotto di pochi punti, e Fabroni al servizio ha dato molta sicurezza alla squadra».

Oltre al servizio, un altro fondamentale che si riconferma carta vincente per Conad Reggio è il muro. «Ci siamo detti subito che dovevamo rischiare un po’ di più al servizio», conferma lo schiacciatore Andrea Ippolito. «Pistolesi fa girare bene la palla, e gli attaccanti sono di altissimo livello: dovevamo metterli in difficoltà. Anche il muro, su cui abbiamo lavorato molto in settimana, ha dato i suoi frutti».

La prossima partita sarà nuovamente tra le mura del PalaBigi, domenica 24 febbraio contro Aurispa Alessano, alle ore 18. «Ora ci godiamo la vittoria – ha concluso Ippolito –, ma da martedì si deve pensare alla prossima e rimanere concentrati».

CONAD TRIONFA AL PALABIGI E VINCE 3 A 1 CONTRO LA PRIMA IN CLASSIFICA MONDOVI’

By | Senza categoria | No Comments

Un PalaBigi in fiamme quello di stasera, dopo la vittoria di Conad Reggio da terza in classifica contro la capolista Synergy Arapi F.lli Mondovì. Reggio rimescola le carte in tavola e sconvolge i pronostici, con un capitan Fabroni che domina al servizio. Notevole anche la prestazione dei centrali, tra muri e primi tempi, e della banda Ippolito. Ultimo ma non ultimo, il grande ritorno nel sestetto titolare di Davide Morgese che si era infortunato contro Alessano al girone d’andata.

LA PARTITA

Il match inizia con un gioco equilibrato tra la padrona di casa e la prima della classe. Reggio mantiene il vantaggio di un sol punto, e raggiunge i primi cinque sul muro di Fabroni e Sesto. Sul servizio del capitano Conad inizia un primo distacco, Ippolito va a segno in attacco sia da zona 4 che da zona 2. Anche Bellei trova il punto con una schiacciata sui tre metri avversari, ma non si riesce a trovare un vero distacco, complici anche alcune invasioni e palloni out. Ancora una volta da zona 2, Ippolito trova il punto e siamo 15 a 14 per Reggio. Il sorpasso di Mondovì è vicino, e dopo una palla contestata da tutta la squadra reggiana coach Mastrangelo chiama time out. Chadtchyn sale al servizio al posto di Sesto, ma Borgogno in attacco non dà speranze. Bellini gioca d’astuzia con un pallonetto, e il servizio è nelle sue mani quando il punteggio segna 21 a 19 per Conad. Coach Fenoglio chiama time out, e per quanto la capolista sia a pochi punti di distanza il set point per Reggio è su un errore di Pistolesi al servizio. Il servizio si chiude su un attacco al primo tocco di Bellini.

Il secondo set parte con una Synergy molto più incisiva in attacco, ma la padrona di casa non si lascia intimorire e passa in vantaggio (5 a 3). Sesto mette a segno un primo tempo perfetto, e poi passa al servizio: qui il distacco reggiano arriva a +5. Benaglia e Bellini a muro danno sicurezza a Conad, che avanza contro la prima in classifica. Capitan Fabroni al secondo tocco trova il punto, e il PalaBigi ormai è infuocato. Mondovì inizia un lento recupero, ma Bellei in attacco non perdona e si arriva 15 a 11 per Conad. Reggio ha preso il via, e dopo essere andato a segno con un altro primo tempo, Sesto va al servizio e su un suo ace si arriva 18 a 14 per la squadra di casa. Un altro ace Bellei, e Reggio raggiunge i 21 contro i 15 della prima classificata. Mondovì non molla ma ormai la squadra di casa è vicina alla chiusura del set, Benaglia sta brillando in zona tre e Chadtchyn lo sostituisce al servizio. Con Borgogno al servizio Mondovì inizia ad avvicinarsi, ma dopo un mani-out del muro su Sesto Reggio arriva al set point. Il set si chiude con un primo tempo di Sesto.

Conad parte decisa e nonostante un primo vantaggio di Mondovì è sul muro Ippolito-Sesto si arriva 5 a 4 per Reggio. La padrona di casa resta in vantaggio, e il servizio passa nelle mani di capitan Fabroni. Il regista reggiano continua a mettere in difficoltà la ricezione di Mondovì, ma la capolista persiste in vantaggio, sul 7 a 10 per la Synergy coach Mastrangelo opta per il time out. Conad sembra essersi demoralizzata, e per quanto Sesto in attacco resti una garanzia il gioco reggiano perde grinta. Mastrangelo chiama il secondo e ultimo time out, e sul 15 a 9 per Mondovì entra Silva al posto di Bellini. Conad ha perso la concentrazione, e la prima della classe non si lascia scappare l’occasione d’imporre il proprio gioco. Con Borgogno al servizio il distacco inizia a farsi più netto, ma quando la battuta va a capitan Fabroni la situazione pare cambiare. La ricezione di Mondovì accusa il colpo, e lascia la possibilità d’attacco nuovamente a Sesto. Troppe imprecisioni in difesa costano caro, e Mondovì raggiunge il set point. Il set si chiude con un errore di Sesto al servizio.

Il quarto set vede scendere in campo Torchia al posto di Morgese. La squadra di casa è ancora demoralizzata dall’esito del terzo set, e il punteggio segna già un leggero vantaggio per Mondovì (2 a 5 per Synergy). Biglino segna un ace, ma Bellei continua a colpire in attacco. Il videocheck conferma un ace di Benaglia e Conad si avvicina alla capolista. Il muro Fabroni-Sesto si rinconferma infallibile, e il capitano passa al servizio. Sul 9 a 7 per la squadra ospite torna in campo Morgese, e con un ace di Bellei Conad raggiunge Synergy sull’11 pari. Un altro ace di bomber Bellei, e Fenoglio opta per il time out. Il set prosegue punto a punto, in continua parità. Ippolito trova il punto da zona due, e inaugura il turno al servizio con un ace. La battuta dopo è out, e via di nuovo in parità. Terpin attacca nei tre metri, ma all’azione dopo il muro su Bellini finisce fuori. Benaglia blocca Biglino in attacco, e sempre lui attacca nell’angolo in zona cinque: siamo 21 a 19 per Reggio. Il muro di Ippolito riporta sicurezza dopo l’errore al servizio di Bellini, ma la capolista ritorna all’attacco. Sul 23 a 22 per Mondovì, coach Mastrangelo chiama time out. Capitan Fabroni passa al servizio, e dopo un ace Reggio raggiunge i 24 punti. Il set si chiude con Bellei in attacco.

REGGIO SI PREPARA A INCONTRARE LA PRIMA IN CLASSIFICA. FABRONI: “OGGI SIAMO UNA CONAD DIVERSA”

By | Senza categoria | No Comments

Dopo la sosta dell’ultimo weekend, Conad Reggio torna a giocare tra le mura del PalaBigi. La partita vedrà scontarsi la squadra reggiana, attualmente terza in classifica con 34 punti, con la prima del girone Synergy Arapi F.lli Mondovì (45 punti). Oggi e domani in vari punti vendita Conad (Reggio Sud, Albinea, Canali, le Querce, le Vele, Cavriago e Scandiano), saranno disponibili in numero limitato biglietti omaggio per il match di questa domenica, ore 19 al PalaBigi di via Guasco.

«Sicuramente la nostra squadra è stata rodata e siamo cresciuti, adesso siamo una Conad diversa», ha detto il capitano e palleggiatore Marco Fabroni. «Domenica incontreremo la prima in classifica che, ovviamente, cercherà di fare punti. Dalla nostra avremo il fatto di giocare in casa e poter contare sul supporto del pubblico, che è fondamentale».

Fresca di sponsorizzazione Synergy, il roster di Mondovì presenta una nuova coppia sulla diagonale palleggiatore-opposto con Matteo Pistolesi e il neo capitano Michele Morelli. Nel reparto schiacciatori coach Fenoglio può contare sull’apporto di Jernej Terpin e Luca Borgogno, quest’ultimo alla sua seconda stagione con Mondovì. Un’altra novità di quest’anno è Kristo Kollo, dall’Estonia con furore. Interessante il reparto centrali, con l’albese Omar Biglino a far coppia insieme ad un altro nuovo acquisto estone Henri Treial (2.02cm).

«Hanno assolutamente un potenziale tale da metterci in difficoltà – ha concluso Fabroni –. Morelli, l’opposto, è un giocatore notevole, ma lo stesso si può dire di Borgogno e dei loro centrali. Giustamente la classifica li premia».

«Siamo consapevoli di affrontare una delle squadre più forti del campionato», ha affermato il centrale Nicola Sesto. «Ci siamo preparati concentrandoci su ogni singolo fondamentale, per farci trovare pronti contro la prima della classe. Il muro è sicuramente il fondamentale che ultimamente sta funzionando meglio, ma Mondovì ha delle altezze diverse da Leverano e un gioco più veloce. Sicuramente una vittoria contro una squadra così forte ci darebbe il ‘la’ per questo finale di stagione, siamo carichi e concentrati. Sono partite belle da giocare e da vedere, lo spettacolo non mancherà».

 

Ufficio Stampa Volley Tricolore

Giulia Beneventi

3490662012

ufficiostampa@volleytricolore.it

NUOVA COLLABORAZIONE TRA VOLLEY TRICOLORE E REGGIO AUDACE F.C.

By | Senza categoria | No Comments

Nasce una collaborazione fra Conad Volley Tricolore e Reggio Audace F.C. all’insegna dello sport, in modo da solidificare la coesione tra le società del territorio impegnate nelle rispettive discipline.

Domenica 17 febbraio i possessori d’abbonamento alla Reggio Audace F.C. e chi avrà acquistato il biglietto per la singola partita, che vedrà i granata opposti al Pavia, potranno seguire il Conad Volley Tricolore usufruendo di un titolo d’accesso ridotto al costo di 7 euro.

Dopo Reggio Audace F.C. – Pavia che si svolgerà alle ore 14:30 al Mapei Stadium Città del Tricolore, i tifosi granata potranno dirigersi al PalaBigi di via Guasco per sostenere il volley reggiano. Conad Reggio sarà impegnata in un importante scontro ai vertici della classifica del campionato di Serie A2 con la Synergy Arapi F.lli Mondovì, che andrà in scena alle ore 19:00.

Nelle prossime settimane saranno allo stesso modo organizzate importanti iniziative volte a coinvolgere i sostenitori della pallavolo al Mapei Stadium, in occasione dei prossimi impegni casalinghi di campionato della Reggio Audace F.C.

CONAD RINCONQUISTA IL TERZO POSTO. SANTINI: “ABBIAMO RIPRESO IL NOSTRO PASSO”

By | Senza categoria | No Comments

Dopo la vittoria di ieri sera, Conad Reggio può godersi il meritato turno di riposo di questo weekend. Ieri la squadra reggiana ha dominato Il Palasport Ingrosso di Taviano, battendo 3 a 0 la BCC Leverano. Sono tre punti importantissimi per Reggio, che torna di nuovo non solo tra le prime quattro in classifica, ma anche un gradino più: tre punti, e si torna al terzo posto.

«Abbiamo murato molto bene, e questo ha reso le cose complicate agli avversari», ha affermato il coach Vincenzo Mastrangelo. «Qui, in casa loro, hanno perso delle ‘signore squadre’. Noi eravamo già sull’attenti, e i ragazzi sono stati molto bravi, erano molto concentrati. Su sei partite dall’inizio del 2019, questa è la quinta in trasferta: sono riusciti a reagire, soprattutto al terzo set quando eravamo in svantaggio. Ora pensiamo a Mondovì, e a fargli pagare a casa nostra il 3 a 0 dell’andata».

Il muro è il fondamentale che ieri ha dato più respiro e sicurezza alla squadra di coach Mastrangelo, soprattutto perché dall’altra parte della rete c’erano attaccanti di livello come Ristic e il capitano Orefice. Reggio ritrova la giusta determinazione, in previsione della partita contro Mondovì, il 17 febbraio al PalaBigi.

«Siamo venuti qui per cercare tre punti in un campo difficile, contro una squadra che in casa rende molto bene», ha detto il centrale Davide Benaglia al termine del match. Sia Orefice che Ristic sono due bravissimi attaccanti. Oggi siamo stati concreti, e abbiamo portato a casa tre punti. Ci godiamo il terzo posto, ma le altre avversarie sono lì ad aspettarci. La prossima partita, per altro, sarà al PalaBigi contro la capolista».

Grande soddisfazione anche da parte del patron Azzio Santini: «Abbiamo ripreso il nostro passo, seguendo i nostri valori. Purtroppo ci eravamo un po’ persi a inizio 2019, con la lunga sosta di venti giorni. Il nostro obiettivo è di nuovo raggiunto, starà a noi adesso mantenere un buon ritmo per non perderlo di vista».