Monthly Archives

Marzo 2021

Intervista a coach Vincenzo Mastrangelo post vittoria con Bergamo e conseguente qualificazione ai Quarti di Finale playoff

By | Senza categoria | No Comments

Dopo la sconfitta contro la Siena, i ragazzi di Volley Tricolore affrontavano la Agnelli Tipiesse Bergamo, prima della classe in questa serie A2, in data 21 marzo alle ore 18.00  in una difficilissima ed estremamente importante trasferta.

I 3 punti conquistati da Conad, uscita vincente per 3 a 1 contro una rimaneggiata Bergamo, sono risultati decisivi per la corsa alla qualificazione diretta ai playoff per Conad che era chiamata ad una grande prestazione per centrare il sesto posto e il relativo passaggio diretto ai quarti ai danni di Santa Croce

Conad che arrivava a questo impegno con una serie di problematiche fisiche non indifferenti e con tutta la pressione di dover per forza portare a casa dei punti per poter sperare nel passaggio diretto ai quarti che fino a ieri sembrava quasi irrealizzabile.

Coach Mastrangelo, al termine del match, ha parlato della partita contro la Tipiesse Bergamo, delle tante problematiche affrontate da Conad in questo ultimo strascico di stagione e della enorme importanza di questa qualificazione diretta come sesta forza del campionato:

” Una soddisfazione enorme quella arrivata ieri.
Soddisfazione tanto grande quanto meritata perché i ragazzi hanno dato tutto questa sera e in generale durante tutto il corso della stagione .
Un risultato come questo 3 a 1, ottenuto in una trasferta complicata come quella in casa della capolista e campione in coppa Italia va sempre festeggiato, anche se va riconosciuto che Bergamo ha schierato una squadra con alcune assenze importantissime che ci hanno sicuramente favorito in parte.
Dopo una maratona come quella di questa stagione fare scelte per scongiurare gli infortuni è totalmente logico e anche noi, durante il corso dell’anno, abbiamo avuto assenze importanti come quella di Bellei ieri sera (e nelle ultime 4 giornate di campionato) ed una serie di acciaccati e infortunati che non ci hanno aiutato nell’esprimere il nostro miglior gioco.
Maiocchi reinventato opposto è lo specchio di quale siano le reali qualità di questa squadra e di questo gruppo.
Giocatori in grado di giocare in più ruoli e di essere sempre complementari gli uni con gli altri.
Abbiamo dovuto affrontare un periodo molto complicato ad inizio stagione, causato da problemi legati al Covid e stavamo affrontando un brutto periodo anche in questo finale di stagione dove siamo stati, fisicamente e in termini di infortuni, molto sfortunati.
Il tempo ora è dalla nostra parte, abbiamo tempo per riposare e ricaricare le batterie dopo aver conquistato il sesto posto che ci permette di accedere direttamente ai quarti di playoff.
Siamo caduti, in questa stagione, ma sempre con la testa alta e con l’umiltà di chi sa che i risultati si costruiscono con il duro lavoro in palestra e in sala video.
Dopo essere riusciti a rialzarci abbiamo intrapreso un percorso fatto di soddisfazioni enormi che ci hanno permesso di chiudere una regular season di altissimo livello con numeri da grande squadra.
Ad inizio anno, con la società, abbiamo messo in piedi un gruppo omogeneo, formato da giocatori di esperienza come possono essere Ippolito e Sesto, circondandoli di giocatori di enorme qualità e carica agonistica.
È proprio grazie a questo gruppo, così unito ed omogeneo, che stiamo ottenendo dei risultati così importanti e insperati.
Contro “le seconde linee” di una squadra che ha vinto in scioltezza coppa Italia e campionato di serie A2 i ragazzi hanno fatto, tutti, una prestazione davvero super, giocando set come il secondo o il terzo in cui hanno reagito più e più volte ai tentativi di Bergamo di prendere il possesso della partita.

Il “successo” ottenuto con questa qualificazione ai quarti dei playoff ad eliminazione diretta è merito di tutti… Società, giocatori, staff tecnico e staff medico.
Siamo una grande squadra che si è conquistata il rispetto anche di chi, ad inizio stagione, ci dava come squadra materasso di questa serie A2.
Vinciamo insieme e perdiamo insieme e questa è una mentalità vincente.

La speranza adesso è quella di riuscire a recuperare i vari giocatori attualmente in infermeria e di riuscire a preparare alla perfezione sia fisicamente che tecnicamente l’incontro inaugurale dei nostri playoff.
Comunque andrà sarà un successo, perchè arrivati in questa situazione e in questa posizione, ora dovremo cercare di confermarci come mina vagante del campionato e soprattutto come squadra da non voler incontrare sul proprio cammino”.

Cronaca 22ª giornata di campionato: Olimpia Bergamo – Conad Volley Tricolore

By | Senza categoria | No Comments

Dopo la sconfitta contro la Siena, i ragazzi di Volley Tricolore affrontano la Agnelli Tipiesse Bergamo in data 21 marzo alle ore 18.00  in una difficilissima ed estremamente importante trasferta.

I preziosissimi punti in palio potrebbero risultare decisivi per la corsa alla qualificazione diretta ai playoff per Conad, costretta ad un risultato storico contro una vera e propria corazzata.

Il risultato è scritto, 3 a 1 e dice che è la Conad Reggio  ad aggiudicarsi il match su una comunque molto combattiva Bergamo.

Conad arriva a questo impegno con una serie di giocatori indisponibili (Bellei) e acciaccati vari, con tutta la pressione di dover per forza portare a casa dei punti.

Il match per Conad inizia in maniera molto complicata, con L’opposto degli ospiti che con due punti porta subito avanti Bergamo che guida per  in questo primo parziale (4-2)

Mattei, recuperato per questa sfida così importante dopo lo stop con Siena  prova a guidare la immediata rimonta per la squadra di casa con un primo tempo a cui segue un muro tetto di Scopelliti che riportano Reggio ad contatto con i propri avversari (7-6).

La fisicità di Bergamo mette in difficoltà Reggio che però sembra essere molto più ordinata e motivata e riesce, grazie al proprio Capitano Ippolito, a rimanere in partita giocando punto a punto con i primi della classe in questo campionato di serie A2.

Lo schiacciatore Ippolito con una bellissima diagonale porta Conad sul -1 (15-14) a cui risponde però un ace di Pierotti che riporta la squadra di casa sul +2 (17-15) sfruttando alla perfezione due passaggi a vuoto della squadra Reggiana.

È l’opposto Umek, che sostituisce il titolare Santangelo, ad allungare in maniera decisa per Bergamo che stacca di 3 lunghezze (18-15) su una Conad che sembra aver accusato il colpo.

Mastrangelo chiama un timeout dopo un set giocato molto bene dalla sua squadra che però si trova ora sul -5 (20-15) incastrata da un turno in battuta di Signorelli.

Maiocchi, subentrato a Loglisci per Conad mette a segno il punto numero 16 per gli ospiti e da il via ad un mini break che riporta Reggio sul momentaneo -3 (20-17) dopo un punto di Mattei in rigiocata.

Mancin però riesce a scavalcare il muro di Conad e riporta in vantaggio di 4 lunghezze Bergamo che insegue (22-18).

Suraci per Conad prova a forzare al servizio ma Umek non concede break alla squadra ospite portando il punteggio sul 23-19.

Un mani out sul tentativo di muro di Mattei porta la Tipiesse al primo set point (24-19) annullato da un primo tempo di Mattei (24-20).

Chiude il set Umek per Bergamo con una potente diagonale che fissa il risultato sul 25-20

Secondo parziale che inizia con una Conad combattiva che dopo un parziale iniziale di Bergamo (3-2) si trova però a dover inseguire come nel set precedente.

Il palleggiatore Finoli guida alla perfezione la propria formazione e serve molto bene l’opposto Umek che porta Bergamo sul momentaneo +3 (8-5).

Maiocchi, chiamato in questo parziale a sostituire Suraci, risponde però agli attacchi

di Pierotti e Cargioli, facendo partire la rimonta di Reggio che riesce, con una serie di ottime giocate difensive e due muri (uno di Mattei e uno di Maiocchi), a riportarsi in perfetta parità (9-9).

Umek impatta benissimo un pallone servitogli in posto 2 da Finoli per il 10-10 che manda in battuta proprio il regista di Bergamo.

Maiocchi non molla però e Conad conquista un punto break portandosi sul 10-12 con due punti consecutivi dello schiacciatore Reggiano.

È ancora Maiocchi ad allungare il gap con Bergamo portando Reggio sul +3 (10-13) con un potente ace che sorprende la linea di difesa di Bergamo.

Bergamo si toglie da questa rotazione così complicata grazie al proprio capitano Cargioli che fissa il risultato sul (12-14).

Dopo una serie di errori da entrambi i lati di campo e un punto in mani out di Mancin Reggio riesce a mantenersi in vantaggio 17-19 sfruttando un videocheck a favore della squadra ospite.

Un ace per Bergamo permette alla squadra di casa di recuperare un punto break a Conad ed è un punto di Mancin a riportare il risultato in perfetta parità (20-20).

Loglisci risponde presente ed è un suo punto in parallela permette a Reggio di centrare il nuovo +2 (20-22) che costringe coach Graziosi al Timeout.

Ippolito con due mani out guida Reggio al primo set point contro Bergamo, mandando il centrale Mattei in battuta sul 21-24.

È Maiocchi a chiudere questo preziosissimo secondo set con il punteggio di 22-25 in favore di Conad.

Terzo e decisivo parziale che vede Conad partire in maniera totalmente diversa rispetto al parziale precedente.

Un mini break iniziale guidato da Maiocchi vede Reggio scappare sul momentaneo 3-4 con una Bergamo che non molla un punto e rimane in partita guidata da un ottimo Umek.

È proprio il giovane opposto di Bergamo a costruire le basi per la mini rimonta della Tipiesse che impatta Reggio sul 7-7 grazie a due ottime giocate dello stesso Umek.

Un muro di Loglisci riporta Conad in vantaggio 8-9 e manda capitan Ippolito in battuta.

È lo stesso Ippolito che, con un provvidenziale ace, da il via al mini break per Conad che si porta sul +3 (8-11) grazie ad un fantastico turno in battuta del proprio capitano.

Umek si conferma il principale attaccante della squadra di casa mettendo a terra il punto del momentaneo -2 per Bergamo (10-12) con la squadra di casa che fatica un pò.

Maiocchi però risponde al solito Cargioli guidando Reggio sul 11-14 con una precisissima palla che si spegne nell’ultimo centimetro di campo.

Mattei però riescono ad aumentare il gap in questo terzo parziale lanciando Conad sul +4 (12-16) con un potente ace all’incrocio delle righe.

Due errori gratuiti per Conad lasciano a Bergamo due punti preziosi che fissano il punteggio sul 15-17 con la squadra di casa nuovamente a contatto di Reggio.

È ancora il duo Maiocchi / Ippolito a caricarsi sulle spalle Conad che dopo una serie di scambi interminabili guida il parziale in vantaggio di due lunghezze (18-20).

Un ace di Maiocchi vale il nuovo +3 (19-22) con il giovane schiacciatore che sta giocando una grandissima partita che potrebbe significare punti di enorme importanza per la stagione di Conad.

Pierotti per Bergamo guida la reazione per la squadra di casa che dopo un attacco in diagonale e un muro di Cargioli si riporta pericolosamente vicina ai Reggiani (21-22)  costringendo coach Mastrangelo al timeout.

La reazione chiesta dal coach di Conad  arriva e Reggio si porta, grazie ad un attacco di Loglisci, al primo set point di questo parziale in vantaggio per 22-24.

Reggio chiude poi il set con un attacco di Ippolito che vale il 23-25 ed un punto fondamentale per la formazione di Reggio Emilia.

Quarto parziale che vede Conad aggredire la partita in cerca di una storica vittoria subun campo difficile come quello di Bergamo.

Maiocchi continua con la propria grande partita mettendo a terra due punti consecutivi che valgono l’iniziale 1-3 per Reggio.

Pierotti mantiene però la squadra di casa a contatto 3-4 con un bellissimo mani out.

Mattei continua a picchiare duro e manda Ristic, entrato in sostituzione di Loglisci, in battuta dopo un potente attacco in primo tempo che vale il +3 (4-7).

Bergamo si affida nuovamente all’opposto Umek, fra i più continui per la squadra di casa, ma a rispondere presente è nuovamente la difesa Reggiana che con due fantastiche rigiocate si riporta avanti di 4 lunghezze 7-11 grazie ad uno straripante Mattei e ad un buon Ristić, entrato alla perfezione in questa partita.

Due errori gratuiti per Reggio permettono a Bergamo di riavvicinarsi sul 9-11 con Finoli in battuta per la formazione di casa.

Le squadre, comprensibilmente molto stanche, alternano grandi giocate ad errori gratuiti ed il punteggio si trascina avanti senza variazioni fino al nuovo mini break per Bergamo guidato dal solito Umek che permette a Pierotti di impattare il pareggio sul 14-14.

Dopo una invasione di Signorelli e un punto in attacco di Maiocchi Conad mantiene le redini del parziale con una lunghezza di vangaggio 15-16.

Vantaggio che aumenta a due lunghezze grazie ad un errore di Cargioli e ad una bellissima e potentissima parallela di Ristić che valgono il 16-18 per Conad.

Un muro di Mattei aumenta ulteriormente il gap e rimette Conad in condizioni di controllare questo parziale (16-19) con Bergamo che sembra in confusione.

Mancin commette un errore in attacco e Umek viene murato da Ristic permette a Reggio di allungare (17-21) definitivamente lanciando Conad verso una vittoria importantissima.

È lo stesso giovane schiacciatore di Conad a mettere a terra i punti numero 22 e 23 per la formazione di coach Mastrangelo che guida il set con il punteggio di 19-23.

Ippolito porta Reggio al Match Point con un mani out di pregevolissima fattura e manda Catellani, palleggiatore subentrato proprio a Mattei, in battuta sul 20-24.

Bergamo annulla due match point portandosi nuovamente sul -2 (22-24).

È proprio il capitano Ippolito a chiudere il match per Conad che vince 3 a 1 chiudendo il set 22-25.

Per Reggio Emilia i punti conquistati in questa trasferta valgono la qualificazione diretta come sesta forza del campionato ai Playoff della lega serie A2.

Agnelli Tipiesse Bergamo – Conad Reggio Emilia: 1-3

25-20 (23′) 22-25 (29′) 23-25 (29′) 22-25 (28′)

Agnelli Tipiesse Bergamo:

Milesi, Mancin 13 , Ceccato , D’Amico, Cargioli 10 , Santangelo n.e, Sormani, Finoli, Rota n.e, Terpin n.e, Pierotti 18, Signorelli 9, Umek 15

All Graziosi Gianluca

Ass Busi Daniele

Conad Reggio Emilia: 

Pinelli , Catellani , Loglisci 9 , Sesto n.e ,  Partesotti L n.e, Scopelliti 4, Cagni n.e, Maiocchi 21, Mattei 18,  Ristic 6, Ippolito 12, Morgese L , Suraci 3.

All. Mastrangelo Vincenzo

Ass. Civillini Massimo

Note Bergamo: ace 2, service error 11, ricezione 53%, attacco 49%, muri 13

Note Reggio Emilia: ace 6, service error 13, ricezione 70% , attacco 50%, muri 10

Interviste pre partita con Bergamo a Davide Morgese e Antonino Suraci

By | Senza categoria | No Comments

Dopo le sconfitte contro Ortona e Siena, i ragazzi di Volley Tricolore affronteranno, in data 21 marzo alle ore 18.00 la formazione di Bergamo in una complicatissima trasferta che potrebbe significare qualificazione ai playoff come sesta forza del campionato per la squadra di coach Mastrangelo:

La Conad arriva a questa sfida contro la prima forza del campionato, nonché neo vincitrice della Coppa Italia di categoria, in una situazione fisica abbastanza difficile.

Gli indisponibili e la lista degli acciaccati in casa Volley Tricolore è infatti molto lunga con l’assenza, ancora con tempistiche da stabilire, dell’opposto Bellei e una serie di piccoli o medi problemi fisici per alcuni giocatori della rotazione.

Il libero Davide Morgese ha parlato della partita che attende Conad contro la squadra più accreditata per la vittoria del campionato e della importanza enorme dei punti in palio.

“Non c’è da nascondersi, questa partita che ci attende sarà una partita difficilissima, contro una squadra estremamente completa, compatta, ben allenata e soprattutto con individualità davvero uniche per questo campionato di A2.

Sarà però vitale, per noi di Conad, scendere in campo con un atteggiamento aggressivo, cercando di mettere pressione ad una squadra che ha pochissimi punti deboli e che tende sempre a schiacciare i propri avversari.

Abbiamo preparato nel dettaglio, come sempre, anche questa uscita in trasferta e siamo certi di dare il 100% in campo alla ricerca di un punticino che potrebbe valere oro per noi.

Bergamo ha già vinto la coppa Italia (secondo anno consecutivo) e si è aggiudicata con largo margine la vittoria della Regular Season pertanto è una squadra che non ha certo bisogno di presentazioni.

Dovremo entrare in campo molto uniti e motivati, cercando di esprimere al meglio il nostro gioco che già all’andata lo aveva messi in difficoltà.

Per il resto, fisicamente e tecnicamente parlando, stiamo preparando questa partita come qualsiasi altra del campionato che abbiamo affrontato sino a questo momento, consci di aver sempre messo tutto su questo rettangolo di gioco”.

Anche l’opposto Antonino Suraci, appena uscito dall’infermeria (fermo ai box per una partita per un piccolo problema fisico dopo Porto Viro) ha parlato della partita che attende lui ed i suoi compagni e delle enormi individualità presenti in una squadra come quella di Bergamo:

” Una squadra come Bergamo non ha bisogno di presentazioni, così come non ha una individualità particolare da tenere d’occhio o da tentare di limitare.

Hanno infatti ad organico giocatori davvero incredibile, formato da ragazzi che hanno dimostrato il proprio livello durante tutto il corso del campionato, livellando praticamente ogni avversario che si sono trovati davanti.

Dovremo perciò entrare in campo estremamente concentrati, consci che gli avversari che troveremo dall’altra parte della rete saranno prontissimi ad aspettarci.

Va detto, senza paura di peccare di superbia, che quando Bergamo è venuta in trasferta al Pala Bigi è stata sicuramente messa in difficoltà da noi per lunghi tratti di partita e credo che con un briciolo di fortuna in più saremmo riusciti anche a strappare un punticino già all’andata, non fosse stato per quella serie incredibile di ace messi in campo da Santangelo e ad alcune nostre distrazioni.

Credo che affrontare la partita con serenità e con la consapevolezza di essere perfettamente in grado di giocare il proprio gioco e mettere in difficoltà una squadra come questa sia davvero importante per chi, come noi, è chiamato ad una vera impresa domani.

I punti in palio sono infatti fondamentali molto più per noi che per i nostri avversari e giocheremo con il coltello fra i denti per cercare di strappare ad una vera e propria corazzata un punto che significherebbe un risultato storico per noi e il coronamento di una stagione che nessuno pensava sarebbe stata come questa”.

Intervista post partita con Siena a Vincenzo Mastrangelo

By | Senza categoria | No Comments

Dopo una brutta prestazione esterna e la sconfitta contro la Ortona, i ragazzi di Volley Tricolore hanno affrontato in data 14 marzo alle ore 18.00 la formazione della Emma Villas Aubay Siena uscendo sconfitti con il risultato di 3 a 0 in favore degli ospiti dal Pala Bigi di Reggio Emilia.

La Conad però arrivava a questa sfida casalinga in una situazione fisica abbastanza critica.

Gli indisponibili infatti per Coach Mastrangelo erano ben tre (Bellei, Loglisci, Mattei) e la lista degli acciaccati in casa Volley Tricolore è purtroppo molto lunga.

Coach Mastrangelo ha parlato nel post partita della situazione generale in casa Conad, degli obbiettivi per la prossima difficilissima partita con Bergamo e della situazione infortuni:

” Partita molto complicata come ci attendevamo quella di stasera.

La Emma Villas è una squadra di altissimo livello che già da inizio stagione aveva un roster fra i più completi ed attrezzati di tutta la serie A2.

A metà stagione hanno cambiato “guida” affidandosi alle esperte mani del mio caro amico Marco Fabroni che li sta guidando all’ennesima grande stagione come solo lui (e pochissimi altri) possono fare.

Sono in parte contento infatti, nonostante la sconfitta, perché vedo per Marco una grande possibilità anche in questa stagione di andare a giocarsi punti e partite importanti durante i playoff.

Siena oltre che l’innesto di Fabroni ha poi inserito in una squadra di livello altissimo un giocatore come Massari che ha dato ulteriore solidità e tranquillità ad una squadra già attrezzatissima, pertanto vanno fatti alla Emma Villas solo tanti complimenti per come stanno interpretando questo finale di stagione.

Dopo un inizio terribile dovuto a problematiche legate al Covid (come accaduto anche a noi purtroppo ad inizio campionato) sono infatti riusciti a rialzare la testa, centrando una serie di 9 vittorie consecutive giocando una bellissima e concretissima pallavolo e confermandosi come una delle squadre da battere per la vittoria finale di questo campionato.

Dal nostro lato del campo purtroppo le cose non sono andate così bene già dal pre partita.

Abbiamo infatti dovuto aggiungere alla lunga lista di infortunati ed acciaccati anche Mattei che ha dovuto dare forfait a pochi minuti dalla partita per un inconveniente fisico.

Loglisci e Bellei erano ai box e siamo quindi arrivati ad una partita importante e complicatissima come questa senza tre titolari e con molti dei giocatori in sestetto con problemini e acciacchi di vario tipo.

Questa non deve ovviamente essere presa come alibi perché questa stagione è stata durissima per tutte le squadre e non solo per la nostra, tuttavia mi sembra giustissimo dare merito ai ragazzi di Conad che nonostante tutto hanno dato vita ad una bella partita giocando a viso aperto e a testa alta.

A differenza del match con Ortona ho visto una squadra molto unita e concreta, con il giusto modo di interpretare la partita e soprattutto con le idee molto chiare.

Ci sono mancate sicuramente un po’ di freschezza e un po’ di concretezza nei momenti salienti ma ciò che abbiamo fatto vedere deve far ben intendere quali siano le grandi qualità dei nostri giocatori.

La nostra stagione è stata comunque di altissimo livello, soprattutto se rapportata a quanto credito veniva dato a questa squadra dopo la scorsa stagione e dopo un mercato che a detta di molti scettici era inadeguato.

Abbiamo giocato, lottato e spesso anche vinto con tutte le squadre che abbiamo affrontato senza mollare mai un punto e questa stagione va assolutamente considerata una grande stagione che dovrà gettare le basi per la prossima.

Ora testa alla partita di domenica e alla rincorsa al sesto posto che significherebbe qualificazione diretta ai playoff.

Se non dovessimo riuscire nell’impresa contro Bergamo però, la nostra concentrazione andrà immediatamente sulla preparazione ai turni di qualificazione ai playoff che ci aspettano in caso di settimo posto.

Daremo il 200% ad ogni allenamento e su ogni pallone per arrivare più pronti e carichi possibile a questo esaltante finale di stagione”.

Cronaca 21ª giornata di campionato: Conad Volley Tricolore – Emma Villas Aubay Siena

By | Senza categoria | No Comments

Dopo una brutta prestazione esterna, in cui Conad è uscita sconfitta contro la Ortona, i ragazzi di Volley Tricolore affrontano in data 14 marzo alle ore 18.00 la formazione della Emma Villas Aubay Siena.
I preziosissimi punti in palio potrebbero risultare decisivi per la corsa alla qualificazione diretta ai playoff.

Il risultato è scritto, 3 a 0 e dice che è la Emma Villas Aubay Siena ad aggiudicarsi il match su una comunque molto combattiva Reggio Emilia.

Conad arriva a questo impegno con una serie di giocatori indisponibili (Bellei) e acciaccati e con il forfait di Mattei fermato da un problema fisico dell’ultimo minuto.

Il match per Conad inizia in maniera molto complicata, con L’opposto degli ospiti Romanò che con due Ace porta subito avanti Siena che guida per 2-5 in questo primo parziale.

Il veterano Sesto per Conad prova a guidare la immediata rimonta per la squadra di casa con un primo tempo a cui segue un muro tetto di Pinelli che riportano Reggio ad un solo punto dai propri avversari (4-5).

La fisicità di Siena mette in difficoltà Reggio che però sembra essere molto più ordinata in ricezione rispetto all’ultima uscita ad Ortona.

Lo schiacciatore Panciocco allunga però il gap con un muro e una potente diagonale che portano lo svantaggio Conad a 5 lunghezze (5-10) e costringono coach Mastrangelo ad un timeout.

Due punti consecutivi per Conad portano la firma del Capitano Ippolito e di Suraci che ricucono un minimo lo svantaggio accumulato da Reggio (7-11).
È ancora l’opposto mancino Romanò a scavare ulteriormente un importante solco fra le due squadre con l’ennesimo turno di battuta riportando Siena in vantaggio di 6 lunghezze (9-15)

Maiocchi e Ippolito portano danno il via al primo mini break della partita per Reggio riportando prepotentemente la squadra di casa nel set (12-15) con due bellissimi attacchi in diagonale.

Massari tiene però Siena avanti con due bellissime difese che valgono il 15-18 per la formazione ospite.

Scopelliti risponde a Massari e mette a terra il punto del 16-19 per Conad che insegue Siena senza riuscire però ad impattare il pareggio.

Barone per Siena riesce ad eludere il muro di Scopelliti e guida Siena sul nuovo +4 (17-21).

Dopo una serie di errori gratuiti portano Siena al primo Set point sul punteggio di 19-24 con Pinelli al servizio per Conad che con un Ace porta la squadra di casa al punto numero 20.

Il set viene chiuso da Siena con il punteggio di 20-25 grazie ad una bella diagonale dell’opposto Romanò.

Secondo parziale che inizia con una Conad combattiva che dopo un parziale iniziale di Siena (2-4) si trova però a dover inseguire come nel set precedente.
Il palleggiatore Fabroni guida alla perfezione la propria formazione e serve molto bene l’opposto Romanò che porta Siena sul momentaneo +3 (6-9).
Massari risponde però agli attacchi di
di Suraci e Maiocchi per far partire il nuovo mini break per una Siena che sembra molto determinata nel voler chiudere anche questo parziale in proprio favore portandosi sull’ 8-12.

Maiocchi non molla per Conad che recupera un punto break riportandosi sul 9 -12 con una potente diagonale dello schiacciatore Reggiano.

Il centrale di Siena Zamagni con un interminabile turno di servizio guida i suoi ad un break che può risultare decisivo, chiuso da un attacco di Suraci che fissa il risultato al timeout sul 12-16.
È proprio il giovane opposto Reggiano a provare a caricarsi sulle spalle la propria squadra con un fondamentale ace che da il via alla rimonta Conad.
Arrivano infatti due punti consecutivi a muro di Nicola Sesto che respinge al mittente gli attacchi di Panciocco e Romanò che valgono il 14-16 ed il momentaneo -2.
Un muro di Barone però riporta Siena avanti sul 14-18 mandando in battuta il pericolosissimo Romanò che allunga a +5 il vantaggio della propria formazione (14-19).

Maiocchi prova ancora a guidare i suoi con due punti consecutivi che lo mandano in battuta sul 16 -19 per la squadra ospite.

Ristić per Conad sostituisce Ippolito e mette a terra immediatamente il punto del 17-20.
Coach Mastrangelo inserisce anche il giovane palleggiatore Catellani che sostituisce per il turno di servizio Sesto.
Un errore gratuito per Reggio regala il nuovo + 4 a Siena che guida con calma un parziale in cui Conad ha combattuto moltissimo senza però riuscire mai ad impattare gli avversari.
Romanò mura un tentativo di attacco Conad e riporta Siena sul +6 (18-24) e manda Fabroni in battuta per il primo set point di questo secondo parziale.

Suraci prova a rispondere agli avversari con una bella parallela che vale il punto numero 19 per Conad che subisce però nuovamente in rigiocata il punto che vale il set per Siena che chiude con il punteggio di 19-25

Terzo e decisivo parziale che vede Conad partire in maniera totalmente diversa rispetto al parziale precedente.
Un mini break iniziale guidato dal capitano Ippolito vede Reggio scappare sul momentaneo 4-2 con una Siena che sembra faticare un pò.
Maiocchi risponde al solito Massari portando Reggio sul +3 (6-3) con una precisissima palla che si spegne nell’ultimo centimetro di campo.
Fabroni e Romanò però riescono a ricucire un pò del gap accumulato in questo primo parziale riportando Siena sul -2 (8-6).
Un ace di Maiocchi vale il 9-6 per Conad dopo alcuni minuti senza gioco dopo un lungo consulto del videocheck.

Panciocco per la Emma Villas risponde a Sesto e mette a terra il punto break che vale il 10-10.
Dopo un errore gratuito dei ragazzi di Conad Scopelliti con un muro che riporta Reggio a contatto sulla perfetta parità (12-12).
Il primo break importante del set è di Siena che con 3 punti consecutivi si porta sul 12-15 sfruttando il servizio di Massari che mette in difficoltà la ricezione della squadra di casa e costringendo Coach Mastrangelo al timeout.

Scopelliti è l’ultimo ad arrendersi per Reggio e con un mani fuori mette fine al break Senese fissando il punteggio sul 14-16.

Conad riesce a riportarsi a contatto grazie al primo tempo di Sesto che vale il -1 (17-18) e che manda Catellani in battuta (dopo aver sostituito proprio Sesto).
Romanò rimette però Siena davanti con una potente diagonale che riporta la squadra ospite sul +2 (19-21) con Reggio che subisce il contraccolpo con un errore gratuito che li riporta in svantaggio di 3 lunghezze (19-22).

Suraci mette a terra il punto numero 20 per Conad che vale il nuovo -2 (21-23) per la squadra di casa che prova ad attaccarsi con le unghie e con i denti a questo terzo parziale.
Romanò chiude il punto del 21-24 per Siena che manda in battuta barone con il primo match point di serata con Siena che chiude con il punteggio di 21-25.

Conad Reggio Emilia – Emma Villas Aubay Siena: 0-3
20-25 (24′) 19-25 (26′) 21-25 (33′)

Conad Reggio Emilia: 
Pinelli 4 , Catellani , Loglisci n.e , Sesto 5 ,  Partesotti L n.e, Scopelliti 7, Maiocchi 10, Ristic 1, Ippolito 3 , Morgese L , Suraci 13.

All. Mastrangelo Vincenzo
Ass. Civillini Massimo

Emma Villas Aubay Siena:
Zamagni 4, Panciocco 13 , Della Volpe n.e Fusco L, Fantauzzo, Barone 7 , Fabroni 2, Ciulli n.e, Crivellari n.e, Massari 9 , Romanò 20, Truocchio n.e

All. Spanakis Alessandro
Ass. Pelillo Omar Fabian

Note Reggio Emilia: ace 3, service error 10, ricezione 75%, attacco 35%, muri 9

Note Emma Villas: ace 3, service error 12, ricezione 58% , attacco 52%, muri 10

Intervista pre partita con Siena a Nicola Sesto

By | Senza categoria | No Comments

Dopo una brutta prestazione esterna, in cui Conad è uscita sconfitta contro la formazione di Ortona, i ragazzi di Volley Tricolore si apprestano all’ultimo complicatissimo tour de force della stagione che li vedrà affrontare, nelle prossime due partite, due formazione d’élite come Siena e Bergamo.

L’ Emma Villas Aubay Siena sarà ospite del pala Bigi di Reggio Emilia in data 14 marzo alle ore 18.00 e i punti in palio potrebbero risultare decisivi per la corsa alla qualificazione diretta ai playoff che sancirebbe l’ennesimo grande traguardo tagliato in questa stagione dalla squadra allenata da Coach Mastrangelo.

Nicola Sesto, grande leader emotivo della squadra e veterano di Volley Tricolore ha commentato il match appena perso da Conad e ha analizzato le prossime sfide che attendono la propria squadra in questo finale di stagione al cardiopalma.

Così il vice capitano Nicola Sesto:

” Nell’ultimo match contro Ortona sono emerse alcune delle nostre lacune caratteriali e dei nostri difetti.

Tanti meriti vanno ovviamente riconosciuti ad Ortona e va detto che abbiamo affrontato, durante un periodo di enorme difficoltà a causa di alcuni infortuni, una squadra molto in salute che ha fatto un’ottima partita, riuscendo a sfruttare a proprio vantaggio alcuni nostri passaggi a vuoto.

Carelli è stato la loro arma in più grazie alla propria duttilità e noi non siamo stati bravi nel rispondere adeguatamente alla pressione continua che Ortona ha imposto sul match.

È stata certamente una brutta sconfitta ma abbiamo già superato questa partita, concentrando tutte le nostre forze fisiche e mentali sulla preparazione della sfida con la Emma Villas Aubay Siena che ci attende il 14 Marzo.

Serviranno ovviamente, da parte nostra, una mentalità ed una aggressività molto diverse da quelle messo in campo ad Ortona.

Dovremo essere bravi nel neutralizzare la loro prepotenza fisica sfruttando meglio i nostri tanti e grandi punti di forza come il servizio e il muro.

Se riusciremo a mettere pressione sin da inizio gara ai nostri avversari credo che potremo impostare il ritmo dell’incontro a nostro favore, sfruttando al meglio anche ” l’effetto Pala Bigi” che quest’anno tante volte ci ha portato a dei buoni risultati (in totale controtendenza con la passata stagione).

Ci attende una partita estremamente complicata sia da un punto di vista tecnico che mentale e ci servirà sicuramente una resistenza nei momenti di difficoltà a cui certamente andremo incontro.

Da inizio anno la nostra mentalità e l’approccio alla partita hanno fatto la differenza in maniera positiva per l’andamento della nostra stagione,

pertanto la concretezza e il non voler strafare, puntando alla perfezione nelle cose più semplici sarà importantissimo anche nella prossima sfida che ci attende in cui ogni punto sarà preziosissimo.

Siamo perfettamente consci del periodo di difficoltà in cui ci troviamo, difficoltà legata appunto ad alcune situazioni fisiche non perfette.

Siamo dei professionisti la squadra, lo staff tecnico e la società sono pronte ad affrontare anche a situazioni più al limite di quella in cui ci troviamo dal match di Porto Viro (in cui si sono infortunati 2 giocatori importantissimi come Suraci e Bellei).

Siena e Bergamo sono due top club e non sarà facile andare a far punti con queste due formazioni.

La nostra stagione è stata comunque molto buona nonostante alcune imperfezioni che ancora bruciano ma sarebbe ingeneroso ed irrealistico bollare questa stagione come deludente considerando che abbiamo più volte dimostrato che giocando insieme e con maggiore spirito di sacrificio possiamo giocarcela e vincere con tutti.

Siamo chiamati all’ennesima partita di spessore e certamente daremo il 200% in campo per portare altre soddisfazioni alla società e ai tifosi che tanto ci stanno sostenendo nonostante con il Covid sia impossibile recarsi al palazzetto per seguire le partite.

Con il supporto di un pubblico come il nostro è impossibile non essere spronati nel dare tutto ciò che abbiamo, tutti i giorni, fino a fine stagione “.

La partita con l’ Emma Villas Siena sarà trasmessa in diretta sul canale youtube della lega Volley serie A e andrà in onda alle ore 18.00 di domenica 14 Marzo

Intervista post partita con Ortona a Antonino Suraci

By | Senza categoria | No Comments

Dopo il 3 a 0 rifilato a Lagonegro i ragazzi di Volley Tricolore escono sconfitti dalla trasferta di Ortona, dove la squadra di casa si è imposta per 3 a 1 su una Conad non brillantissima.

Antonino Suraci, giovane opposto di Volley Tricolore, ha parlato della sfida appena passata e dei problemi riscontrati dalla propria squadra, soffermandosi però sull’importanza di ciò che è stato fatto sino ad ora da Conad Reggio.

” La partita del 10 è stata una partita molto complicata.

Arrivavamo a questo match, da giocare in trasferta contro una squadra ostica e ben preparata come Ortona, con alcune situazioni fisiche abbastanza al limite.

Io sono rientrato per la prima volta in campo dopo due partite di stop, ritrovando un minimo di sensazioni positive dopo un periodo molto complicato.

Abbiamo ancora fuori un membro importantissimo per la nostra squadra come Bellei e anche il nostro capitano Ippolito è stato sostituito a fine set per un fastidio alla schiena.

Queste assenze, così come la lunga trasferta fatta in giornata, non devono essere un’alibi ma devono far capire che, soprattutto in una stagione come questa, anche la fortuna di essere in una buona condizione fisica può significare moltissimo in termini di punteggio finale.

La Sieco Service è una squadra molto complicata da affrontare.

Hanno dei giocatori molto fisici che a muro e in battuta fanno sempre la differenza e nonostante la pesante assenza di Cantagalli,  hanno giocatori molto duttili e sempre pronti come Carelli che non hanno fatto sentire la mancanza di Diego al proprio allenatore.

Va però detto che la partita è stata giocata da noi non nella migliore delle maniere, sia come approccio mentale che tecnico.

Sapevamo che sarebbe stata una partita estremamente importante e purtroppo la foga e la voglia di portare a casa dei punti ci ha portati a non aspettare il momento migliore per chiudere alcune giocate, trovandoci così a fare la partita che voleva Ortona.

La sconfitta brucia ma non dobbiamo fare l’errore di sminuire ciò che abbiamo già fatto fino a questo momento.

Siamo riusciti a portare a casa dei punti fondamentali per il proseguimento del nostro campionato e ci restano due importantissime partite per centrare un obbiettivo come i playoff (senza fase di qualificazione) che ad inizio anno per molti nostri detrattori sembrava un obbiettivo assolutamente fuori portata.

Non siamo riusciti a mettere sufficiente pressione sulla linea di ricezione e di difesa della Sieco che ha guidato quasi sempre la partita e gli scambi.

Va dato atto ai nostri avversari per ciò che hanno messo in campo ma dobbiamo tenere il morale molto alto visti i due importantissimi impegni che ci aspettano nelle ultime due partite di questo pazzo campionato”.

Conad affronterà, in data 14 Marzo, la Emma Villas Siena alla caccia di punti importantissimi per la corsa ai playoff.

Cronaca recupero 12ª giornata di campionato: Sieco Service Ortona – Conad Volley Tricolore

By | Senza categoria | No Comments

Dopo una fantastica prestazione e la vittoria per 3 a 0, arrivata in casa contro la formazione della Lagonegro, la Conad affronta un avversario molto ostico come la Sieco Service Ortona.

Il match si è concluso con la vittoria della Sieco Service per 3 a 1  su una comunque molto combattiva Conad Reggio

I ragazzi di Volley Tricolore, chiamati ad una prestazione importante, iniziano la partita non nel migliore dei modi subendo non poco soprattutto in contrattacco e arrivando al primo Timeout sotto di due lunghezze (6-4).

Capitan Ippolito con una potente diagonale cerca di tenere Conad nel set con una Sieco service che impone un ottimo ritmo a questo primo parziale, spingendo molto con Sette e Pedron.
Le squadre si alternano in grandi giocate nonostante le pesanti assenze da ambo i lati del campo. Con Bellei e Cantagalli costretti ai box.

La Conad si affida a Maiocchi e Ippolito nella rincorsa ad Ortona in questo set ed è proprio su un turno di battuta di Maiocchi che parte il break che permette a Conad di ricucire i 4 punti di svantaggio accumulati riportandosi ad una sola lunghezza di svantaggio (14 -13).

Un ace di Pinelli porta Reggio ad impattare il momentaneo pareggio ma è brava la Sieco a difendere e riportarsi in vantaggio con il punto di Sette che vale il 17-15 alla squadra di casa.
Loglisci e Maiocchi confezionano per Conad due punti consecutivi che riportano la squadra ospite in parità con una Sieco che sembra ora subire molto la fisicità di Reggio.
Mattei con un muro tetto porta Conad in vantaggio 19-18 e manda Scopelliti al servizio.

Ortona si affida a Carelli per ricucire lo svantaggio e centrare il nuovo pareggio sul 21-21 grazie ad una bella diagonale dell’opposto mancino che sostituisce Cantagalli.

Ippolito sblocca la situazione di parità con una diagonale che anticipa il muro e regala il punto numero 23 alla Conad Reggio.

Un errore di Sette manda Reggio al primo set point con Reggio però che non riesce a chiudere arrivando ai vantaggi in questo primo parziale (24-24).

Carelli risponde alla potente parallela di Maiocchi prolungando nuovamente il set (25-25).
Fine set in cui entrambe le formazioni stanno sbagliando molto, tentando spesso di forzare la giocata per ottenere il decisivo punto break.

Loglisci scardina il muro e mette a segno il punto del +1 (26-27) con la Conad che chiude poi il set grazie al solito muro di Mattei che neutralizza un attacco di Ortona e chiude il set con il punteggio di 26-28 per Reggio.

Secondo set che inizia con una Conad molto  contratta, con Ortona che sfrutta molto bene  qualche errore di troppo da parte della squadra ospite che non riesce a contrattaccare con le percentuali del set precedente, vedendo Ortona scappare sul +5 grazie ad un attacco di Menicali che vale l’8 a 3 e costringe Mastrangelo al timeout.
Ortona continua ad imporre il proprio gioco con Reggio che si affida ad Ippolito e Mattei nel tentativo di rimonta in questo secondo parziale, con il capitano che mette a terra il punto numero 6 per Conad che vale il momentaneo -4 (10-6).
Marinelli continua a segnare con continuità e guida la Sieco al massimo vantaggio sul 14-7 con Reggio che sembra essere un pò fuori dal set.
Menicali guida la Sieco alla conquista di questo secondo parziale portando la propria squadra sul +10 (18-8) con coach Mastrangelo che apporta due cambi inserendo Suraci e Ristić al posto di Maiocchi e Loglisci e il palleggiatore Catellani al posto di Pinelli.
Decimo punto per Conad messo a terra da Mattei che va poi in battuta con il punteggio fisso sul 20-10 per Ortona.
Reggio con una serie di errori regala il set point ad Ortona che chiude agilmente con il punteggio di 25-10 contro una Reggio molto poco concreta e presente in questo parziale.

Terzo set che inizia in maniera non molto diversa rispetto al precedenti per Conad, costretta ad inseguire (3-1) dopo due errori gratuiti e un punto del solito Sette per Ortona.

Due punti consecutivi di un Mattei riportano Reggio a contatto (5-4) ma due muri di Simoni riportano Ortona in vantaggio di 3 lunghezze (10-7) con Reggio che deve cercare di colmare il gap già accumulato in questa terza frazione.
Carelli passa nuovamente e riporta Ortona in vantaggio di 5 lunghezze 12-7 con coach Mastrangelo costretto ad un timeout dopo l’ennesima distrazione in ricezione per gli ospiti.
Marinelli allunga nuovamente il gap con Conad mettendo a terra il quindicesimo punto per la squadra di casa, che si porta sul 15-8.

Maiocchi mette a segno con una bella diagonale il decimo punto per una Conad che sembra essere abbastanza fuori da questa parziale, costretta anche in questo set ad inseguire sul punteggio di 17-10.
Loglisci e Ippolito provano a dare un scossa alla propria squadra con i punti numero 11 e 12 per Conad che si porta sul momentaneo -6 18-12  con Reggio che inserisce Sesto e Suraci al posto di Scopelliti e Maiocchi
Simoni per la Sieco mette a segno un bel primo tempo, con la squadra di casa alla guida anche questo terzo parziale sul punteggio di 22-14.
Mattei prova a dare una scossa alla propria formazione con un muro tetto che lancia Conad in un parziale positivo guidato dai punti del centrale e dello schiacciatore Loglisci che fissano il risultato sul momentaneo 23-18.
Suraci segna il punto del 24-20 per Conad che però esce sconfitta da questo parziale con un errore gratuito al servizio che chiude il set con il punteggio di 25-20 per Ortona.

Quarto set che inizia con Reggio chiamata ad una reazione importante dopo i due brutti set precedenti.
Conad che però è costretta ancora ad inseguire dopo un mini break iniziale di Ortona che si porta sul 5-3 grazie ad un ottimo turno di servizio del solito Simoni.
Suraci, confermando già da questo inizio set al posto di Maiocchi, mette a segno un importante Ace che vale il 5-4 e un attacco millimetrico in diagonale che riporta il match sul 5-5.
Carelli però continua con la sua grande prestazione personale con il punto del 7 a 5 per Ortona.
Mattei mette a segno un bel primo tempo che vale il meno due a cui segue il meno uno messo a terra da Suraci che porta il set sul momentaneo 8-7 per la squadra di casa.
Sesto per Conad segna il punto del pareggio in attacco contro la sua ex squadra, impattando la Sieco sul punteggio di 11-11.
Mattei risponde a Carelli e mette a terra il 12-13 per Conad che guida il set per la prima volta in questo quarto parziale.
Menicali mura Mattei e riporta il set in parità sul 14-14.
Due errori gratuiti di Reggio permettono però ad Ortona di involarsi sul 16-14 con Carelli in battuta.
Maiocchi prova a caricarsi i suoi sulle spalle con una bella parallela che riporta Conad sul -2 (18-16) dopo una lunga serie di battute di Carelli.
Sette però è bravo e cinico a sfruttare alla perfezione una disattenzione in ricezione di Conad per confezionare l’ennesimo break per Ortona che si porta sul 20-16.
Maiocchi prova a tamponare la ferita segnando il punto numero 17 per Conad che insegue però con 5 lunghezze (22-17) di svantaggio una Ortona che sembra in controllo del set e del match.
Pedron con due ace porta Ortona al match point ed è Carelli a chiudere il parziale con il punteggio di 25-17.

Sieco Service Ortona – Conad Reggio Emilia 3-1
26-28 (32′) 25-10 (20′) 25-20 (24′) 25-17 (

Sieco Service Ortona:
Fabi n.e, Simoni 8 , Pesare L , Rovetto n.e, Pedron 3, Toscani L , Del Fra n.e, Cantagalli n.e , Shavrak , Carelli 20, Marinelli 14, Sette 16 , Menicali 11

All. Lanci Nunzio
Ass. Costa Mariano

Conad Reggio Emilia: 
Pinelli 2 , Catellani n.e , Bellei n.e , Loglisci 12 , Sesto 2  , Cagni n.e, Scopelliti , Maiocchi 17 , Mattei 11, Ristic , Ippolito 6, Morgese L , Suraci 6.

All. Mastrangelo Vincenzo
Ass. Civillini Massimo

Note Sieco Service ace 3, service error 10 ricezione 69%, attacco 54%, muri 12

Note ReggioEmilia: ace 2, service error 14, ricezione 48% , attacco 44%, muri 5

Intervista a Vincenzo Mastrangelo sulla partita con Lagonegro e in vista del match con Ortona

By | Senza categoria | No Comments

Dopo una importantissima vittoria casalinga per 3 a 0 contro la formazione della Geomedical Lagonegro i ragazzi di Volley Tricolore si preparano alla sfida contro Ortona che si terrà mercoledì 10.

Nella serata del 7 infatti Conad ha regolato una comunque molto combattiva Geomedical Lagonegro, imponendo un ottimo gioco e mettendo in mostra tutti i punti di forza che hanno caratterizzato da inizio stagione la squadra Reggiana.

Coach Mastrangelo ha parlato nel post partita del grande gruppo messo a sua disposizione dalla società di Volley Tricolore per questa stagione, delle tante difficoltà del periodo legate ad una serie di infortuni e dell’importanza fondamentale di questo ultimo tour de force di tre partite che porterà a tirare le somme su questa stagione regolare:

” Una grande soddisfazione quella arrivata ieri contro Lagonegro.

La Geomedical ha una squadra molto competitiva e attrezzata e nonostante sia attualmente l’ultima della classe rimane una squadra ostica da affrontare.

In questa stagione non esistono partite facili o partite difficili tuttavia questa sera siamo stati in grado, nonostante le tante assenze e le tante difficoltà del periodo, di imporre il nostro gioco e di centrare il primo 3 a 0 della stagione.

I ragazzi hanno dato tutto questa sera ed

Il risultato ottenuto, dopo una serie di match complicati, è lo specchio di quale siano le reali qualità di questa squadra e di questo gruppo.

Abbiamo dovuto affrontare un periodo molto difficile dopo la soffertissima sconfitta con Porto Viro in coppa Italia, q cui vanno sommate le difficoltà avute ad inizio stagione ( anche a causa di problemi legati al Covid che ci avevano negato la disponibilità di alcuni membri fondamentali della squadra).

Dopo un K.O come quello della coppa moltissime squadre avrebbero corso il rischio di non riprendersi in tempo, soprattutto con tempistiche ristrette come quelle di questa stagione.

Conad invece ha subito rialzato la testa centrando due risultati consecutivi in due partite complesse come quelle con Castellana e Lagonegro.

Essere riusciti a rialzarci immediatamente, tornando ad esprimere il nostro gioco distintivo nonostante le indisponibilità di molti giocatori non è certo così scontato e marginale.

Da inizio anno abbiamo intrapreso un percorso fatto di duro lavoro e di ottimi risultati (coadiuvati da un pò di fortuna nello scampare a nuovi casi di Covid) che ci ha portati a 16 punti nel girone di ritorno con ancora 3 partite da disputare.

Numeri da grande squadra.

Ad inizio anno, con la società, abbiamo deciso di costruire un gruppo omogeneo, formato da giocatori di esperienza circondati da giovani molto pronti e promettenti e questa scelta sta ulteriormente pagando dividendi.

Le cose non andranno sempre bene ovviamente ma cercheremo di non arrenderci mai, soprattutto nei momenti di massima difficoltà che incontreremo certamente nel match con Ortona.

È proprio grazie a questo gruppo, così unito ed omogeneo, che stiamo ottenendo dei risultati così importanti e insperati.

Maiocchi già da due partite occupa in maniera autoritaria la posizione di opposto e sta mettendo a referto numeri davvero ottimi considerando la sua posizione principale ed originaria (schiacciatore di posto 4).

I ragazzi hanno fatto tutti, in generale, una prestazione davvero super, mettendo già dai primi palloni in difficoltà una squadra che ha provato a giocarsela punto a punto, soccombendo però sotto i nostri tanti punti di forza come servizio e muro.

Il merito è di tutti… Società, giocatori, staff tecnico e staff medico.

La speranza adesso è quella di riuscire a giocare una buona partita in campionato contro Ortona il 10 marzo per poi concentrare i nostri sforzi sulla preparazione delle partite con Siena e Bergamo, per scrivere l’ennesimo importante capitolo nel racconto di questa stagione di Conad Reggio “.

Volley Tricolore affronterà, in data 10 marzo, la formazione di Ortona che ospiterà i ragazzi di Coach Mastrangelo per un sentitissimo ed importantissimo match valido per il campionato di serie A2.

Interviste post vittoria con Lagonegro a Matteo Maiocchi e Gianluca Loglisci

By | Senza categoria | No Comments

Dopo una importantissima vittoria casalinga per 3 a 0 contro la formazione della Geomedical Lagonegro i ragazzi di Volley Tricolore si preparano alla sfida contro Ortona che si terrà mercoledì 10.

Reggio arriverà a questa sfida dopo due vittorie consecutive e con il morale totalmente ristabilito dopo la sconfitta di coppa Italia.
Nella serata del 7 infatti Conad ha regolato una comunque molto combattiva Geomedical Lagonegro, imponendo un ottimo gioco e mettendo in mostra tutti i punti di forza che hanno caratterizzato da inizio stagione la squadra Reggiana.

Gli schiacciatori Maiocchi e Loglisci, a termine del match, hanno parlato delle difficoltà del periodo, dell’importanza del gruppo e di quanto la sconfitta in coppa stia motivando la squadra in questo finale di stagione.

Così Maiocchi:

” È stata una bellissima partita.
Sia Lagonegro che noi di Conad abbiamo giocato un grande match fatto di punti combattuti e di grandi giocate.
Siamo stati molto bravi a non farci staccare durante i pochi momenti di difficoltà che abbiamo avuto in questa sfida.
La Geomedical ha certamente una classifica bugiarda se rapportata al roster e soprattutto alle difficoltà avute ad inizio stagione per colpa del Covid.
Hanno giocatori di grande talento come Salsi e l’opposto Tiurin, noi siamo stati perfetti per lunghi tratti e nonostante nel terzo parziale fossimo sotto di tre lunghezze, nel non concedere nulla ad una squadra che per molti versi è simile a Porto Viro.
La partita di mercoledì sarà di enorme importanza per la nostra stagione ma già questi punti ci proiettano verso le prime sei del campionato e questo è solo l’inizio per un gruppo che non accetta mai di uscire dal campo senza aver lottato.

La sconfitta in coppa ci ha dato una importante lezione e sono sicuro che l’approccio ai match sarà sempre di alto livello dopo la batosta presa da Porto Viro “.

Gianluca Loglisci ha poi parlato della gestione dei punti più complicati nel match e delle grandi potenzialità di Conad:

” stasera a differenza di altre volte siamo stati molto concreti, grazie ad un servizio molto affidabile e ad un muro a tratti invalicabile.
Cercheremo di continuare in questa maniera, affrontando gli avversari senza timore reverenziale e cercando di costruire le nostre fortune su alcune di quelle caratteristiche che ci rendono una vera e propria mina vacante in questo finale di stagione.
La vittoria di questa sera fa morale e ci ha dato il tempo di far adattare Maiocchi all’inedito ruolo di opposto in cui sta facendo davvero ottime cose.
La partita con Ortona andrà a delineare quella che sarà la griglia dei playoff che, senza nasconderci, erano e sono un nostro grande obbiettivo.
Cercheremo con tutti noi stessi di regalare alla società e ai tifosi una grande soddisfazione come quella dell’approdo diretto ai playoff.
Dopodiché proveremo ad essere la squadra che nessuno vorrà incontrare in una serie di playoff “.

Volley Tricolore affronterà, in data 10 marzo, la formazione di Ortona che ospiterà i ragazzi di Coach Mastrangelo per un sentitissimo ed importantissimo match valido per il campionato di serie A2.