Intervista a coach Vincenzo Mastrangelo post vittoria con Bergamo e conseguente qualificazione ai Quarti di Finale playoff

By 22 Marzo 2021Senza categoria

Dopo la sconfitta contro la Siena, i ragazzi di Volley Tricolore affrontavano la Agnelli Tipiesse Bergamo, prima della classe in questa serie A2, in data 21 marzo alle ore 18.00  in una difficilissima ed estremamente importante trasferta.

I 3 punti conquistati da Conad, uscita vincente per 3 a 1 contro una rimaneggiata Bergamo, sono risultati decisivi per la corsa alla qualificazione diretta ai playoff per Conad che era chiamata ad una grande prestazione per centrare il sesto posto e il relativo passaggio diretto ai quarti ai danni di Santa Croce

Conad che arrivava a questo impegno con una serie di problematiche fisiche non indifferenti e con tutta la pressione di dover per forza portare a casa dei punti per poter sperare nel passaggio diretto ai quarti che fino a ieri sembrava quasi irrealizzabile.

Coach Mastrangelo, al termine del match, ha parlato della partita contro la Tipiesse Bergamo, delle tante problematiche affrontate da Conad in questo ultimo strascico di stagione e della enorme importanza di questa qualificazione diretta come sesta forza del campionato:

” Una soddisfazione enorme quella arrivata ieri.
Soddisfazione tanto grande quanto meritata perché i ragazzi hanno dato tutto questa sera e in generale durante tutto il corso della stagione .
Un risultato come questo 3 a 1, ottenuto in una trasferta complicata come quella in casa della capolista e campione in coppa Italia va sempre festeggiato, anche se va riconosciuto che Bergamo ha schierato una squadra con alcune assenze importantissime che ci hanno sicuramente favorito in parte.
Dopo una maratona come quella di questa stagione fare scelte per scongiurare gli infortuni è totalmente logico e anche noi, durante il corso dell’anno, abbiamo avuto assenze importanti come quella di Bellei ieri sera (e nelle ultime 4 giornate di campionato) ed una serie di acciaccati e infortunati che non ci hanno aiutato nell’esprimere il nostro miglior gioco.
Maiocchi reinventato opposto è lo specchio di quale siano le reali qualità di questa squadra e di questo gruppo.
Giocatori in grado di giocare in più ruoli e di essere sempre complementari gli uni con gli altri.
Abbiamo dovuto affrontare un periodo molto complicato ad inizio stagione, causato da problemi legati al Covid e stavamo affrontando un brutto periodo anche in questo finale di stagione dove siamo stati, fisicamente e in termini di infortuni, molto sfortunati.
Il tempo ora è dalla nostra parte, abbiamo tempo per riposare e ricaricare le batterie dopo aver conquistato il sesto posto che ci permette di accedere direttamente ai quarti di playoff.
Siamo caduti, in questa stagione, ma sempre con la testa alta e con l’umiltà di chi sa che i risultati si costruiscono con il duro lavoro in palestra e in sala video.
Dopo essere riusciti a rialzarci abbiamo intrapreso un percorso fatto di soddisfazioni enormi che ci hanno permesso di chiudere una regular season di altissimo livello con numeri da grande squadra.
Ad inizio anno, con la società, abbiamo messo in piedi un gruppo omogeneo, formato da giocatori di esperienza come possono essere Ippolito e Sesto, circondandoli di giocatori di enorme qualità e carica agonistica.
È proprio grazie a questo gruppo, così unito ed omogeneo, che stiamo ottenendo dei risultati così importanti e insperati.
Contro “le seconde linee” di una squadra che ha vinto in scioltezza coppa Italia e campionato di serie A2 i ragazzi hanno fatto, tutti, una prestazione davvero super, giocando set come il secondo o il terzo in cui hanno reagito più e più volte ai tentativi di Bergamo di prendere il possesso della partita.

Il “successo” ottenuto con questa qualificazione ai quarti dei playoff ad eliminazione diretta è merito di tutti… Società, giocatori, staff tecnico e staff medico.
Siamo una grande squadra che si è conquistata il rispetto anche di chi, ad inizio stagione, ci dava come squadra materasso di questa serie A2.
Vinciamo insieme e perdiamo insieme e questa è una mentalità vincente.

La speranza adesso è quella di riuscire a recuperare i vari giocatori attualmente in infermeria e di riuscire a preparare alla perfezione sia fisicamente che tecnicamente l’incontro inaugurale dei nostri playoff.
Comunque andrà sarà un successo, perchè arrivati in questa situazione e in questa posizione, ora dovremo cercare di confermarci come mina vagante del campionato e soprattutto come squadra da non voler incontrare sul proprio cammino”.

Leave a Reply