Monthly Archives

Febbraio 2015

Si va a Matera, i punti in trasferta possono risultare decisivi

By | News | No Comments

Esultanza di gruppo per i giallorossiHa vinto le ultime due gare casalinghe, entrambe per 3-1 contro Tuscania e Cantù, ma potrebbe trovare dalle gare esterne la chiave per volare ai playoff.
A quattro giornate dal termine della regular season di questo campionato di serie A2 UnipolSai, la Conad Reggio Emilia affronta la trasferta di Matera con tanta voglia di far bene anche lontano dal Pala Bigi, dove aveva peraltro sofferto per tanti mesi.
Sono 2 i punti di margine sulla Materdominivolley.it Castellana Grotte, per mantenere l’ottavo posto che vale la post-season.
In questa domenica di inizio marzo i pugliesi ospiteranno Sora, mentre la squadra di Cantagalli se la vedrà appunto sul campo della Domar, settima forza del torneo con 4 lunghezze in più dei giallorossi.
Al Pala Sassi si comincia al consueto orario delle 18.00, direzione di gara affidata ad Alessandro Somansino e Maurizio Merli.
La Conad ospiterà invece proprio Castellana Grotte nell’anticipo di sabato 7 marzo, ma tornare a fare punti in trasferta dopo i 3 ottenuti lo scorso 11 gennaio sul campo dell’Aurispa Alessano, darebbe maggior tranquillità in vista dello scontro diretto probabilmente decisivo.
Una Reggio che arriverà a Matera forte di un’ottima condizione morale e, anche dal punto di vista fisico, ritrovando qualche certezza in più visto che Kody sarà comunque a disposizione e darà la possibilità a coach Cantagalli di avere più soluzioni.
Matera, guidata da coach Vincenzo Mastrangelo, ha compiuto un’impresa vincendo domenica scorsa in quel di Corigliano, e presenta un sestetto abbastanza collaudato con Pinelli in regia opposto allo spagnolo Villena, capitan Suglia e il brasiliano Joventino in banda (ma occhio all’ex azzurro Cernic), Bortolozzo e Zamagni al centro con Calitri libero.
Si comincia alle ore 18.00.

Conad pronta ad un’altra battaglia: domenica si va a Matera

By | News | No Comments

Siamo nel periodo decisivo della stagione, con la Conad Reggio Emilia che vuole a tutti i costi raggiungere l’obiettivo prefissato ad inizio stagione.
A quattro giornate dal termine della regular season del campionato di serie A2 UnipolSai, la squadra di Luca Cantagalli naviga proprio in ottava posizione, quella necessaria per entrare in orbita playoff e giocarsi l’unica promozione diretta in Superlega.
Dopo la splendida vittoria su Cantù, sono due i punti di margine sulla Materdominivolley.it Castellana Grotte, e quattro quelli di distacco dal settimo posto occupato da Matera.
E proprio la Domar sarà la prossima rivale dei giallorossi, nel match in programma domenica sera alle ore 18.00 al Pala Sassi di Matera, per l’ottava giornata del girone di ritorno.
Una sfida chiaramente fondamentale, che arriva sei giorni prima di quella “centrale” nella rincorsa finale ai play-off.
Sabato 7 marzo (ore 20.30) al Pala Bigi arriverà proprio Castellana Grotte per l’anticipo della terz’ultima di campionato, e forse proprio quella sera si chiarirà definitivamente chi potrà proseguire la stagione oltre la regular season.
Tornando al prossimo match, sarà certamente una sfida tosta in quanto, dopo un periodo non semplicissimo, Matera ha dato una dimostrazione di forza andando a vincere per 3-1 su un campo difficilissimo come quello di Corigliano, salendo così a quota 24 punti.
Guidata da coach Vincenzo Mastrangelo, rispetto alla gara d’andata al Pala Bigi, vinta 3-0 dagli ospiti, la Domar è una squadra leggermente modificata.
In particolare, capitan Vittorio Suglia è passato dal ruolo di libero a quello di martello ricevitore, dove ha costruito tutta la propria carriera.
Come libero infatti c’è la soluzione del giovanissimo Gabriele Calitri, classe ’96 che sta facendo benissimo, in banda invece assieme a Suglia agisce ovviamente il brasiliano Venceslao Joventino, bomber e riferimento dell’attacco materano.
La diagonale palleggiatore-opposto è invece composta dal modenese Riccardo Pinelli, regista cresciuto tantissimo nelle ultime stagioni, e dallo spagnolo Andres Villena, classe ’93 alla seconda esperienza italiana dopo quella in A1 con Vibo Valentia.
Al centro due giocatori solidissimi per la categoria: entrambi classe ’89, entrambi di nome Matteo, e sono Zamagni e Bortolozzo, una delle migliori coppie del campionato. In più, in posto 4 c’è a disposizione un giocatore come Matej Cernic, ex simbolo della Nazionale…
La Conad sta preparando il match al Pala Enza di Sant’Ilario, sabato la partenza per Matera prima della rifinitura di domenica mattina al Pala Sassi.

AUGURI LUCA

Nella giornata di giovedì ha compiuto 24 anni Luca Catellani. Al libero della Conad i migliori auguri da parte dello staff giallorosso.

La nuova Conad non vuole più fermarsi: “Ora ci crediamo”

By | News | No Comments

Una bella immagine di gruppoE’ una Conad Reggio Emilia che non vuole più fermarsi, dopo lo splendido successo ottenuto domenica contro Cantù, quinta forza del campionato di serie A2 UnipolSai, che è valso l’arrivo a quota 20 punti in classifica, con l’ottavo posto che vale i playoff ancor più saldo, anche se la Materdominivolley.it Castellana Grotte è solo due punti dietro.
A quattro giornate dal termine della regular season, la squadra di Luca Cantagalli ora ci crede eccome alla qualificazione alla fase promozione, dopo aver sofferto tantissimo per oltre metà stagione.
Ora è una nuova Conad, capace di ottenere più punti nelle sette gare del girone di ritorno, dove ne ha racimolati ben undici, rispetto all’intero girone d’andata, dove ne raccolse solo nove in undici gare.
Domenica si va a Matera, per un confronto diretto contro quella Domar che precede i giallorossi al settimo posto, prima della sfida clou di sabato 7 marzo al Pala Bigi, quando arriverà proprio Castellana.
“Ora però dobbiamo pensare ad una gara alla volta, dopo aver svoltato decisamente – spiegano in coro Nicola Tiozzo e Matteo Bertoli, la coppia di banda ricompostasi dopo i tanti problemi fisici accusati in particolare dal secondo.
Lo schiacciatore veneto è sicuro: “Sì, è cambiata proprio la testa – racconta Tiozzo – Abbiamo una mentalità diversa, siamo più convinti e aggressivi. Contro Cantù è stata dura, abbiamo anche sbagliato tanto ma alla fine ne siamo venuti fuori. E adesso ci crediamo eccome”.
Matteo Bertoli ha vissuto una stagione complicatissima, per via soprattutto dei guai alla spalla: “Non sono comunque al top, ma certo ora va molto meglio. Non dobbiamo più pensare alla sfortuna o ai problemi avuti, ora ognuno di noi cerca di dare il massimo per la squadra e i risultati si vedono. Dobbiamo ragionare una gara alla volta, anche se è scontato dirlo, e vedere se sarà possibile lottare anche per il 7° posto. Domenica dobbiam fare punti a Matera, però è altrettanto vero che sarà la partita con Castellana quella probabilmente decisiva per i playoff. E quella la giocheremo davanti al nostro pubblico”.
Un paio di giorni di riposo (in realtà nella giornata di martedì verrà comunque svolto un lavoro di tipo atletico), poi comincerà l’avvicinamento dei giallorossi al match in programma domenica al Pala Sassi di Matera alle ore 18.00.

LA CONAD IN TV

Doppio appuntamento televisivo in questo avvio di settimana per la Conad.
Martedì sera il classico appuntamento con “Reggio Sotto Rete”, la trasmissione dedicata alle vicende giallorosse e in onda dalle ore 22.30 su Telereggio. Nello studio condotto da Gionata Cavecchi, ospiti il consigliere delegato al marketing della società, Loris Migliari, e il tecnico della Matrix Campeginese capolista della serie C, Dante Leonardi.
Yvan Arthur Kody e il Presidente del Volley Tricolore, Giulio Bertaccini, saranno invece negli studi di Top Volley, il magazine curato e condotto da Laura Tommasini e in onda lunedì sera alle ore 22.15 su Di.Tv (canale 210 del DT in Emilia Romagna ed in streaming su www.di-tv.net), e in replica martedì dalle ore 23.15 sul canale 935 del DT in Emilia Romagna ed in streaming su www.e-tv.it (banner Antenna 1).

Conad, che impresa: Cantù battuta 3-1

By | News | No Comments

Tiozzo e TondoConad Reggio Emilia-Cassa Rurale Cantù 3-1 (25-22, 18-25, 25-23, 25-22)
Conad Reggio Emilia: Della Corte 15, Catellani (L), Di Franco ne, Bertoli 12, Guemart ne, Tiozzo 13, Tondo 18, Bucaioni 2, Kody, Benaglia 9, Giglioli, Allesch ne, Morgese. All. Cantagalli
Cassa Rurale Cantù: Bargi 10, Monguzzi ne, Butti (L), Groppi ne, Rudi ne, Mercorio 8, Santangelo ne, Carminati ne, Gatti ne, Tamburo 14, Gerosa 1, Ippolito 13, Robbiati 9. All. Della Rosa
Arbitri: Canessa e Pecoraro
Durata: 26′, 23′, 27′, 26′. Tot. 1h42′
Note Conad: ace 3, service error 25, muri 13, ricezione 64%, attacco 45%
Note Cantù: ace 1, service error 13, muri 13, ricezione 71%, attacco 42%

E’ un’impresa, quella compiuta dalla Conad, perchè battere la quinta forza del campionato, una squadra solidissima come la Cassa Rurale Cantù, non è per nulla semplice.
Una battaglia, quella andata in scena al Pala Bigi e ha visto i ragazzi di Cantagalli imporsi per 3-1, infilando la seconda vittoria consecutiva in casa e avvicinandosi così sempre più al sogno playoff, con Castellana Grotte e Tuscania che si spartiscono la posta nello scontro diretto.
E’ una Conad completamente diversa rispetto alla prima parte di stagione, ed ora si va a Matera per non fermarsi più.

LA PARTITA

Alla Conad manca Kody, non al meglio per un problema al ginocchio, e allora ecco che Cantagalli ripropone Della Corte in posto 2, con Bertoli che torna titolare in banda con Tiozzo e Benaglia e Tondo al centro, mentre Bucaioni è confermato al palleggio con Catellani ovviamente libero e Morgese cambio per la seconda linea.
Tutto confermato per Cantù: out Mengozzi, al centro ci sono Bargi e Robbiati, il grande ex Ippolito in banda con Mercorio, Gerosa-Tamburo diagonale palleggiatore-opposto, Butti libero.
Si parte con tanti break da una parte e dall’altra, la Conad ricuce tre volte dal -2 e, sul 17 pari, comincia l’allungo.
Una pioggia di muri vincenti (6 nel primo set) e un grande Della Corte firmano il break chiave.
Chiude un errore di Ippolito, proprio lui: 25-22 e 1-0 Conad.

SECONDO SET

Si parte in equilibrio, ma la Conad non riesce a tenere il ritmo del primo set, mentre Cantù si conosce a memoria ed è un vero e proprio carrarmato.
La Cassa Rurale non sbaglia praticamente nulla, Tamburo e Ippolito lanciano la fuga ospite e non c’è storia.
Cantagalli inserisce Giglioli per Benaglia, ma non c’è nulla da fare. La Conad sbaglia ben 10 battute nel set, finisce 18-25 ed è 1-1.

TERZO SET

La Conad ritrova il muro e una buona continuità dai 9 metri.
Benaglia regala il primo sorpasso sull’8-7, ma è una battaglia furente.
Della Corte (che grande partita) sembra decidere tutto con i palloni che portano sino al 20-17, ma Cantù è ancora viva, torna sino al -1 e spreca la palla del 23 pari.
Tiozzo non perdona: attacco da zona 2 e 25-23 Conad.

QUARTO SET

La Conad soffre, ma rimane lì anche se Cantagalli si deve costretto a rischiare Kody per un Giuseppe Della Corte ora in difficoltà, ma che rientrerà a stretto giro di posta.
Cantù vola sino al +3 (7-10), ma Reggio non molla mai, vuole i 3 punti per i playoff e il finale è bellissimo.
E’ un’altalena di emozioni incredibile, Tondo spacca tutto dai 9 metri per decidere il match e ci riesce.
Sul 23-21 sono gli attacchi di Tiozzo e Della Corte a chiudere i conti per il 3-1 finale: 25-22.

Spogliatoi – Coach Cantagalli: “Una gara alla volta, ma ora ci siamo”

Non può che esultare per una grande vittoria coach Luca Cantagalli, nel dopo gara del Pala Bigi.
“Una vittoria per noi importantissima – chiosa il tecnico reggiano – e contro una squadra solida come Cantù. Abbiamo ancora avuto e alti bassi, ma è anche normale dopo una settimana difficile e ricca di infortuni. Eppure, i ragazzi sono stati bravi ad interpretare bene la gara tatticamente. Tanti errori al servizio nel 2° set, ma è altrettanto vero che proprio dai 9 metri si è di fatto decisa la gara sul turno di Tondo nel quarto”.
Ora, pensare una gara alla volta, da Matera a Sora. Questa la ricetta di Cantagalli: “Sì, non dobbiamo fare voli pindarici ma rimanere concreti. Ora ci siamo, tutti danno un apporto importante. Avanti su questa strada”.
Il grande ex della gara (assieme a Michele Groppi, non entrato), Andrea Ippolito, può comunque sorridere per la “sua” Reggio.
“Beh, se dovevo scegliere una gara da perdere, era proprio contro Reggio – scherza Andrea – Non abbiamo giocato al massimo, ma va dato merito ad un’ottima Conad. Ora questa è una squadra che può dare davvero fastidio a tutti, ben allenata da Luca e con giocatori importanti. Andrete lontano”.

Conad-Cantù, dal Pala Bigi ecco la porta per i playoff

By | News | No Comments

Esultanza di gruppo per i giallorossiDefinirla una gara importante, sarebbe quantomeno banale visto che ognuna delle ultime cinque battaglie di regular season sarà fondamentale per tentare l’accesso ai playoff.
La porta per la fase di post-season dovrà però aprirsi giocoforza dal match domenicale delle ore 18.00 al Pala Bigi; la Conad Reggio Emilia si gioca tanto contro la Cassa Rurale Cantù, nella settima giornata di ritorno del torneo di serie A2 targato UnipolSai.
Il secondo successo interno consecutivo, dopo quello con Tuscania arrivato prima della pausa per la Coppa Italia, potrebbe dare una spinta fondamentale ai ragazzi di Luca Cantagalli, reduci dal ko di Vibo Valentia ma capaci, in questo girone di ritorno, di giocarsela contro chiunque.
E allora, contro la quinta forza del campionato cadetto, la Conad deve crederci eccome anche perchè il rendimento esterno di Cantù non è stato super.
E’ vero, nel ritorno i brianzoli hanno perso solo contro le regine Ortona e Sora, ma lontano dal Pala Parini hanno vinto “solo” due volte, seppur su campi tostissimi come Potenza Picena (alla prima stagionale) e Vibo Valentia.
La Conad si è sbloccata in casa, deve fare punti e poi guardare anche a Castellana Grotte-Tuscania, scontro frontale tra le due squadre che inseguono i giallorossi ad un solo punto di distanza.
Sarà una Reggio al completo quella che si presenterà davanti al pubblico di via Guasco, difficile ipotizzare se Cantagalli confermerà il sestetto base di Vibo, con Bucaioni in cabina di regia, oppure ruoterà ancora i suoi uomini.
Per quanto riguarda Cantù, dovrebbe recuperare Monguzzi al centro, con Gerosa-Tamburo diagonale palleggiatore-opposto, l’ex Ippolito in banda con Mercorio, Robbiati come secondo centrale e Butti libero, oltre a Michele Groppi, palleggiatore anch’esso passato da Reggio, pronto dalla panchina.
Dirigerà l’incontro la coppia composta da Maurizio Canessa e Sergio Pecoraro, nella giornata dedicata alla raccolta fondi per la comunità di San Patrignano su tutti i campi della serie A.

FORMAZIONI IN CAMPO

Pala Bigi di Reggio Emilia – domenica ore 18.00
Conad Reggio Emilia: Bucaioni-Kody, Tiozzo-Della Corte, Tondo-Benaglia, Catellani (L). A disp. Di Franco, Bertoli, Guemart, Giglioli, Allesch, Morgese. All. Cantagalli
Cassa Rurale Cantù: Gerosa-Tamburo, Ippolito-Mercorio, Monguzzi-Robbiati, Butti (L). A disp. Bargi, Groppi, Rudi, Santangelo, Carminati, Gatti. All. Della Rosa
Arbitri: Canessa e Pecoraro

Domenica con Cantù è sfida chiave per il treno playoff

By | News | No Comments

Andrea Ippolito e il pubblico del Pala Bigi si ritroveranno domenicaLa Conad Reggio Emilia è pronta ad affrontare la prima delle ultime cinque battaglie di regular season, in caccia dell’obiettivo playoff che, in questo momento, sarebbe realtà per i giallorossi.
Cantù, Matera, Castellana Grotte, Potenza Picena e Sora per chiudere questo campionato, con la novità dell’anticipo della gara che doveva giocarsi il prossimo 8 marzo al Pala Bigi contro la Materdominivolley.it Castellana Grotte, proprio una delle dirette rivali per conquistare l’ottavo posto.
Il terz’ultimo turno si giocherà invece sabato 7 marzo alle ore 20.30, con il match contro i pugliesi probabilmente decisivo per le sorti della stagione.
Prima però c’è un Conad-Cantù, in programma questa domenica alle ore 18.00 in via Guasco, altrettanto importante e valevole per la settima giornata del girone di ritorno della serie A2 UnipolSai.
Arriva a Reggio Emilia la quinta forza del torneo, quella Cassa Rurale che fa della continuità del lavoro svolto dalla società negli ultimi anni la propria forza.
Capace di arrivare sino alla finale playoff, poi persa con Monza, nella scorsa stagione questa Cantù è rimasta simile negli uomini e nella mentalità di un gruppo guidato, sin dai tempi delle avventure in B1, da coach Massimo Della Rosa.
Del sestetto base schierato dal tecnico lombardo, il faro è il palleggiatore Umberto Gerosa, bandiera del club e giocatore di grandissima esperienza.
La novità rispetto a 12 mesi fa sta proprio nell’opposto, con l’arrivo di un elemento che questo campionato l’ha già vinto tre anni fa a Perugia, e ci riferiamo a Vincenzo Tamburo.
In banda un altro giocatore di sicura affidabilità come Mario Mercorio, a far coppia con l’ex mai dimenticato e sempre amatissimo dal pubblico del Pala Bigi e che verrà accolto come un eroe, com’è sempre capitato nei suoi ritorni a Reggio, Andrea Ippolito.
Al centro giocheranno due tra Bargi, Robbiati e Monguzzi, il libero è Luca Butti. C’è un altro ex che ha vissuto una stagione a Reggio Emilia, parliamo del regista Michele Groppi. La Conad, al di là dei ricordi, deve centrare un risultato pesante per sognare i playoff.