Monthly Archives

Aprile 2016

UN’AMAREZZA CHE NON CANCELLA UNA STAGIONE DA INCORNICIARE

By | News | No Comments

L’ELIMINAZIONE BRUCIA ANCORA, MA NON CANCELLA L’ORGOGLIO PER UNA GRANDISSIMA STAGIONE DA INCORNICIARE NEI LIBRI DI STORIA DEL VOLLEY TRICOLORE.
CANTAGALLI: “DIFFICILE ESSERE SODDISFATTI PER L’AMAREZZA, MA ABBIAMO FATTO UNA GRANDE STAGIONE E DOBBIAMO ESSERE CONTENTI. GRAZIE A QUESTI RAGAZZI E AI TIFOSI”.
MORGESE E BENAGLIA: “PECCATO, NON CI ACCONTENTAVAMO E CI CREDEVAMO. VIBO SI E’ DIMOSTRATA SUPERIORE, MA FAREMO TESORO DI QUESTA GRANDE STAGIONE PER RILANCIARCI L’ANNO PROSSIMO” 

Una stagione straordinaria quella dei ragazzi della Conad che vanno applauditi uno per uno

Una stagione straordinaria quella dei ragazzi della Conad che vanno applauditi uno per uno

Non è facile smaltire l’amarezza per l’eliminazione da una semifinale, soprattutto dopo due rimonte subite, proprio nel momento in cui l’impresa di riportare quantomeno la serie a Reggio per giocarsi gara-4. Insomma, la sconfitta di mercoledì sera a Vibo Valentia, per mano della Tonno Callipo, brucia ancora. Ma non cancella di certo la grandissima stagione della Conad. E i protagonisti di questa squadra sono orgogliosi di quanto fatto: risalita dall’ultimo al 5° posto storico mai raggiunto prima d’ora in A2 e semifinale play off, anche questa sconosciuta fino a quest’anno nella storia del Volley Tricolore.

L'eliminazione dalla semifinale playoff non intacca il grandissimo lavoro svolto da coach Luca Cantagalli

L’eliminazione dalla semifinale playoff non intacca il grandissimo lavoro svolto da coach Luca Cantagalli

Grande merito va al coach Luca Cantagalli: “Abbiamo disputato una grande partita, tirata fino all’ultima palla. Ci abbiamo provato, ma è giusto dare meriti a Vibo Valentia che è stata superiore nei momenti importanti dei set; hanno poi beneficiato di cambi importanti che hanno risolto la partita. Noi abbiamo dato il massimo, ma purtroppo conta il risultato che ci condanna all’uscita di questo campionato che però abbiamo sempre onorato. Dobbiamo essere soddisfatti di questo, anche se siamo amareggiati e delusi per l’eliminazione. Abbiamo avuto l’opportunità per riportare la serie a Reggio, ma non ci siamo riusciti. Il nostro campionato finisce qua e voglio ringraziare la società, i ragazzi e i tifosi che ci hanno sempre seguito. Abbiamo fatto una grande stagione, difficile all’inizio, poi bella da metà in poi e alla fine si è trasformato in un trionfo. Certo, in questi giorni è difficile trovare le parole e gioire, ci brucia, ma questo è lo sport e va accettato. Usciamo a testa alta, abbiamo dimostrato di essere una grande squadra, coi nostri pregi e difetti, da quando ci siamo stati tutti abbiamo sempre onorato il campo e la maglia, abbiamo vinto gare importanti e fatto bel gioco. Ne vado orgoglioso”.

Il libero Davide Morgese è stato uno dei grandi protagonisti del campionato del Volley Tricolore: il classe '96 è cresciuto tantissimo ed è un giocatore di sicuro avvenire

Il libero Davide Morgese è stato uno dei grandi protagonisti del campionato del Volley Tricolore: il classe ’96 è cresciuto tantissimo ed è un giocatore di sicuro avvenire

Il libero Davide Morgese è deluso, ma cerca di guardare il bicchiere mezzo pieno: “Siamo stati bravi da un certo punto di vista, purtroppo Vibo molto di più. Eravamo partiti forte nel primo set, poi sono stati bravi loro a riprenderci. Il terzo siamo stati capaci di riportarci avanti, nel quarto ci son stati un po’ di errori generali, infine nel quinto c’è stato un po’ un blackout da parte di tutti, errori in ricezione e in attacco, mentre loro hanno difeso in modo spettacolare. Potevamo fare sicuramente qualcosa di più e abbiamo più di un rammarico, ma abbiamo tempo per riflettere. Trampolino di lancio per l’anno prossimo? Beh, abbiamo fatto una grande impresa ad arrivare in semifinale, ma a noi non bastava e ci credevamo. Ma torneremo in campo l’anno prossimo capendo dove abbiamo sbagliato, ma tenendo anche a mente gli aspetti positivi. Dobbiamo ripartire da qui”.

Il Pirata Davide Benaglia è stato uno dei migliori nei playoff, completando così una stagione colma di ottime prestazioni

Il Pirata Davide Benaglia è stato uno dei migliori nei playoff, completando così una stagione colma di ottime prestazioni

Anche il “Pirata” Davide Benaglia, autore di un grande play off e di una stagione ottima, gli fa eco: “Un grande peccato essere usciti, ma non possiamo recriminare su nulla. Siamo stati anche sfortunati in qualche finale di set. Bisogna anche dire che una squadra come Vibo che ci batte 3-0, nonostante le due ultime partite siano state al tie-break, è superiore e lo ha dimostrato. Dispiace molto, ma voglio ringraziare i miei compagni, abbiamo giocato da grande squadra e ci abbiamo provato. Purtroppo è andata male, ma è stata una grande stagione”.

CONAD ELIMINATA DA VIBO AL TIE-BREAK IN SEMIFINALE PLAYOFF, MA ESCE A TESTA ALTISSIMA: CHAPEAU AI RAGAZZI DI CANTAGALLI

By | News | No Comments

LA MALEDIZIONE DEL QUARTO SET COLPISCE ANCORA E LA CONAD SUBISCE LA RIMONTA CHE VALE L’ELIMINAZIONE DALLA SEMIFINALE (3-0 LA SERIE). VIBO VALENTIA VINCE AL TIE-BREAK, MA LA PRESTAZIONE DEGLI UOMINI DI CANTAGALLI E’ STRAORDINARIA. COSI’ COME IL CAMPIONATO DEI REGGIANI: UNA FAVOLA MERAVIGLIOSA, DALL’ULTIMO POSTO FINO ALLA STORICA SEMIFINALE. SOLO APPLAUSI PER I RAGAZZI DEL VOLLEY TRICOLORE CHE ESCONO A TESTA ALTISSIMA 

Non sono bastate le grandi prove di Benaglia a muro e di Dolfo, top scorer della Conad con 20 punti. Ma che cuore

Non sono bastate le grandi prove di Benaglia a muro e di Dolfo, top scorer della Conad con 20 punti. Ma che cuore

 

La maledizione del quarto set. Ancora una volta. La Conad sul 2-1 si fa rimontare e poi perde al tie-break. Il Volley Tricolore viene eliminato dalla Tonno Callipo Vibo Valentia nella semifinale che si chiude con la serie, davvero troppo severa, di 3-0. I calabresi si giocheranno la finalissima che vale la promozione in SuperLega contro Sora che ha sconfitto Tuscania con lo stesso punteggio.
Un gran peccato per Reggio perché ha dato ancora una volta la prova di potersela giocare con la prima della classe. Gli uomini di Cantagalli escono comunque a testa altissima, dopo un campionato eccezionale: la rimonta dall’ultimo posto allo storico 5° piazzamento finale e addirittura la semifinale play off di serie A2, dove non era mai arrivata nella sua storia. Una Conad che è solamente da applaudire.

Primo punto del match di Silva con un ace assegnato dopo la chiamata del videocheck, chiesto subito da Vibo alla prima palla: 0-1 per Reggio che fa ben sperare. La Conad parte subito forte con un bel 2-5 con Dolfo e Cetrullo che si scaldano le mani. Prova ad allungare Reggio con un +5: 5-10 con un gran muro di dottor Tondo e un bel Cetrullo. Tiene il margine del Volley Tricolore col +5: 9-14 con l’opposto abruzzese in grande spolvero. E poi massimo vantaggio col +7 con un super Dolfo e ancora Leano Cetrullo: 9-16. Ora coach Cantagalli inserisce l’australiano Tom D.P., che solitamente ha un grande impatto sul match, per “ammazzare” il primo set. Fase cruciale, con la Conad che viaggia verso la conquista dell’0-1: 14-19, con Vibo Valentia che rosicchia un po’ di gap, ma attenzione ai calabresi che a Reggio sabato scorso rimontarono con un break di 0-5 nel terzo set. Cantagalli predica attenzione. Dolfo e il Pirata Benaglia conquistano il 17-23: +6 Conad. Cetrullo (7 punti per lui a referto a fine set) conquista il set ball dopo una difesa pazzesca di Marchiani: 18-24. E Cantagalli mette dentro Kody per alzare il muro e sfruttare le sei palle set. Vibo annulla la prima, ma non la seconda: Benaglia regala lo 0-1 per Reggio che ora crede nell’impresa!

Leo Cetrullo ha bombardato 16 punti vincenti sul parquet calabrese. Una prova che non è riuscita però a compiere l'impresa

Leo Cetrullo ha bombardato 16 punti vincenti sul parquet calabrese. Una prova che non è riuscita però a compiere l’impresa

Reggio comincia subito avanti anche nel secondo set con Tondo e Dolfo che trova il mani-fuori del muro: 1-2. Vibo però ha un altro piglio e ribalta subito la situazione: 4-2. Ma la Conad non molla nulla e controsorpassa: 4-5! Ma Vibo centra un break di 4-0: 8-5. Altalena di emozioni da subito, con Cantagalli che scuote i suoi, chiamando timeout. Cetrullo incappa in qualche errore e Cantagalli inserisce Kody. Ora però prende il largo la Tonno Callipo con un +6: 12-6 al riposo tecnico, con Forni e Casoli sugli scudi. Allunga ancora Vibo che scappa via, ma Kody prova a imbastire la remuntada: 15-7, ma è dura. L’australiano Tom Douglas-Powell suona la riscossa con un ace: 16-9. Dolfo con due bei colpi riduce il margine: 18-12, – 6 e impresa proibitiva. Vibo a muro si fa sentire e vola sul 21-13 a +9. Cantagalli prova a invertire la rotta inserendo Bonante che ha un feeling particolare con Kody. Vibo sigla il 23esimo punto, ma il puma camerunense non si arrende: 23-16. Ma i calabresi conquistano il set point: 24-16 e almeno otto palle set. E Vedovotto porta il parziale sull’1-1 con un ace potentissimo.

Primo punto del terzo set, così come nei primi due, lo mette a segno la Conad con Benaglia: 0-1. E ancora il Pirata e Dolfo a portare sul +2 la Conad: 3-5. Vibo però azzera subito le distanze: 8-8 con Forni super a muro. Cantagalli rimette dentro Cetrullo per Kody e l’opposto abruzzese trova subito una grandissima parallela che vale l’8-9. Si combatte punto a punto. Ma Reggio tenta la fuga grazie anche a un ace di Tondo: 10-13. Poi ancora un Forni mostruoso a muro: 13-13 e di nuovo parità. Poi un errore di Casoli al servizio e un muro micidiale di Benaglia portano la Conad ancora sul +2: 13-15. E allunga ancora Reggio: 15-18, +3! Poi Cetrullo trova un importantissimo ace: 16-20, +4 Conad nel momento chiave della partita. Vibo però risorge e dimezza il gap: 18-20. Cantagalli chiama i suoi in panchina: vuole concentrazione. E Cetrullo obbedisce: 18-21! Dolfo trova il 19-22, a +3 e 3 punti dal set. Il Pirata Benaglia erge un altro muro pazzesco ed è 19-23! E ancora Dolfo: 20-24, quattro palle set per la Conad! E ancora super Ludovico Dolfo chiude il terzo set: 1-2 per Reggio!

Coach Luca Cantagalli durante un timeout. A lui vanno solamente applausi per aver trascinato Reggio ad una grandissima rimonta in campionato e per aver scritto la storia di questa società. Chapeau

Coach Luca Cantagalli durante un timeout. A lui vanno solamente applausi per aver trascinato Reggio ad una grandissima rimonta in campionato e per aver scritto la storia di questa società. Chapeau

Grande opportunità per la Conad per vincere il match e riaprire la serie, portandola a gara-4! Dolfo, Marchiani e Benaglia mettono giù i primi punti del quarto set: 0-3. Reggio determinatissima e gasata, Vibo pare aver accusato il colpo. Coach Mastrangelo chiama timeout e sprona i calabresi. Allunga Reggio: 2-6, +4 con un bel punto morbido a sorpresa di Cetrullo. Grande muro di capitan Tondo: 4-9, +5 Reggio! Che grande partita degli uomini di Luca Cantagalli. Michalovic con un ace e Forni con un muro su Silva riportano però la Tonno Callipo a -2: 7-9. Battaglia ancora apertissima. E poi Vibo agguanta il pari: 10-10. Tutto da giocare. Dolfo però trova il +1 al riposo tecnico: 11-12. Reggio poi va sul +2: 13-15, sfruttando qualche errorino dei calabresi. Casoli mura Cetrullo e riporta tutto in parità: 15-15. Poi il videocheck dà ragione a Vibo su un tocco a muro che non c’è su un attacco di Cetrullo: 18-17 per Vibo. Dentro Kody che trova subito il mani-out del 18-18. Poi però la Tonno Callipo trova il break del 20-18 nel momento clou. Cantagalli chiama timeout. Il brasiliano Silva de Araujo e Forni dominano a muro: 22-18. Gara che sfugge di mano a Reggio. Kody prova a tornare sotto: 23-20. Ma Michalovic si guadagna quattro set-ball: 24-20. La Conad però prova il miracolo e ne annulla tre: 24-23! Ma Michalovic rimanda tutto al tie-break, come gara-2 sabato scorso: 25-23 e 2-2.

Comincia meglio Vibo, ma Tondo mura Da Silva: 2-1. Ma la Tonno Callipo allunga: 4-1. Poi Dolfo trova un grandissimo punto che spezza il break: 4-2. Gara al cardiopalma. Marchiani addirittura dalla seconda linea ricuce il distacco: 5-4 per Vibo. Grandissimo cuore Reggio che con Kody pareggia: 5-5! Match infinito. Cantagalli mette dentro Tom D.P. Si gioca punto a punto: grande pipe di Dolfo ed è 7-7. Vibo però inanella i due punti del 9-7 nella fase cruciale di questo quinto set. Da Silva de Araujo fa malissimo e la Tonno Callipo va sul +6 addirittura: 13-7. Ora l’impresa è quasi impossibile. Poi Tondo prova a riaprirla, ma Forni con un primo tempo fa il 14-8. Match point Vibo. La Conad ne annulla due: 14-10. Ma Da Silva de Araujo chiude la partita: 15-10 e 3-2. La Tonno Callipo si giocherà la finale e l’accesso in SuperLega contro Sora. Reggio eliminata, ma a testa alta.

Il tabellino

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA 3
CONAD VOLLEY TRICOLORE REGGIO EMILIA 2
(19-25; 25-16; 20-25; 25-24; 15-10)

VIBO: Presta 10, Michalovic 23, Casoli 7, Forni 9, Pinelli 5, Vedovotto 12; Maccarone, Sardanelli, Silva de Araujo 10. Libero: Marra. Non entrati: Korniienko, Ferraro e Corrado. Allenatore: Mastrangelo
REGGIO: Silva 4, Tondo 9, Marchiani 3, Dolfo 20, Benaglia 11, Cetrullo 16; Bonante, Kody 9, Scaltriti, Tom D.P. 2. Libero: Morgese. Non entrato: Cargioli. Allenatore: Cantagalli
Arbitri: Canessa e Zingaro

CHIAMATE VIDEO CHECK

1°SET

0-0 (Attacco Silva) video check chiesto da Reggio per verifica in/out. Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Reggio (0-1)

7-10 (Attacco Silva) video check chiesto da Reggio per verifica in/out. Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Reggio (7-11)

12-18 (Attacco Michalovic), video check chiesto da Reggio per invasione a rete. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Vibo (13-18)

2° SET

6-5 (Attacco Casoli) video check richiesto da Reggio per invasione a rete. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Vibo (7-5)

13-6 (Attacco Dolfo), video check richiesto da Vibo per invasione a rete. Decisione arbitrale invertita. Punto assegnato a Vibo (14-6)

21-13 (Attacco Kody), video check richiesto da Vibo per verifica in/out. Decisione arbitrale confermata. Punto assegnato a Reggio (21-14)

3° SET

16-19 (Attacco Cetrullo), video check richiesto da Vibo per verifica in/out. Decisione arbitrale confermata. Punto assegnato a Reggio (16-20)

4° SET

0-3 (Attacco Michalovic), video check chiesto da Reggio per verifica in/out. Decisione arbitrale confermata. Punto assegnato a Vibo (1-3)

3-7 (Attacco Casoli), video check chiesto da Reggio per verifica in/out. Decisione arbitrale invertita. Punto assegnato a Reggio (3-8)

13-15 (Attacco Cetrullo), video check chiesto da Reggio per invasione a rete. Palla Contesa. Si rigioca il punto.

17-17 (Attacco Cetrullo), video check chiesto da Vibo per invasione a rete. Decisione invertita. Punto assegnato a Vibo (18-17)

24-22 (Attacco Kody), video check chiesto da Reggio per verifica in/out. Decisione arbitrale invertita. Punto assegnato a Reggio (24-23)

5° SET

4-2 (Attacco Silva de Araujo), video check chiesto da Reggio per invasione a rete. Decisione arbitrale confermata. Punto assegnato a Vibo (5-2)

STASERA A VIBO SERVE UN’IMPRESA DA SUPEREROI…

By | News | No Comments

CAPITAN TONDO SI LAUREA E IN VERSIONE BATMAN LANCIA LA SFIDA DA SUPEREROI DI DOMANI SERA A VIBO VALENTIA: “SAREBBE BELLO FESTEGGIARE RIAPRENDO LA SERIE DI QUESTA SEMIFINALE. NON E’ UN’IMPRESA IMPOSSIBILE, SE VINCESSIMO SAREBBE UNA SVOLTA”
DOLFO E CETRULLO CARICANO: “ANDIAMO A VIBO AGGUERRITI, A TRATTI SIAMO ANCHE SUPERIORI E HANNO PAURA DI NOI. GIOCHIAMOCELA FINO ALLA FINE” 

La squadra festeggia il la laurea del capitano Alessandro Tondo

La squadra festeggia la laurea del capitano Alessandro Tondo

Un’impresa da Super Eroi. È quello che serve alla Conad stasera alle 20,30 (diretta streaming SporTube) nella gara-3 della semifinale Play Off Serie A2 UnipolSai a Vibo Valentia dove affronta la Tonno Callipo che dopo aver espugnato il PalaBigi sabato scorso ha portato la serie sul 2-0 e ha l’occasione per chiudere la pratica e volare in finale.
Ma gli uomini di coach Luca Cantagalli sono determinati a ribaltare la situazione e riportare quantomeno la serie a Reggio Emilia lunedì prossimo per l’eventuale gara-4.

Kody assieme a "Batman" Tondo, mascherato per la sua laurea. Stasera servirà una squadra di supereroi per compiere l'impresa a Vibo Valentia

Kody assieme a “Batman” Tondo, mascherato per la sua laurea. Stasera servirà una squadra di supereroi per compiere l’impresa a Vibo Valentia

Per farlo serviranno quasi dei super poteri. Come i panni di Batman che scherzosamente ha vestito ieri mattina Capitan Alessandro Tondo che si è laureato col voto di 106 in Fisioterapia all’Università degli Studi di Parma, dove tutta la squadra è andato a festeggiarlo prima di partire alla volta della Calabria per il match contro Vibo Valentia. Un breve brindisi – con l’auspicio che sia anche benaugurante anche per la partita – e poi via verso Vibo, concentrati sul match.
“Sono ovviamente contento per la mia laurea dopo tanti sacrifici, dato che giocando a pallavolo, ritagliarsi del tempo per studiare non è semplice. Ora però la mia lode vorrei fosse la partita di domani sera. Dobbiamo riaprire la serie, non sarà facile, ma troveranno pane per i loro denti perché andiamo a combattere fino alla fine. Non è un’impresa impossibile, abbiamo una grande voglia e se giochiamo come sappiamo, possiamo metterli in grande difficoltà. E poi se vincessimo, daremmo una svolta, perché dovrebbero venire a giocare a Reggio, dove abbiamo visto che soffrono…”.

Leano Cetrullo non ha paura della Tonno Callipo e vuole ribaltare la situazione

Leano Cetrullo non ha paura della Tonno Callipo e vuole ribaltare la situazione

Anche Ludovico Dolfo sostiene la tesi del capitano: “Dobbiamo cercare di riportarli a Reggio, perché il calore del nostro pubblico può fare la differenza e trascinarci a vincere. In questi giorni abbiamo lavorato soprattutto sulla testa, inutile negare che la botta psicologica per aver perso subendo una rimonta così sabato sera, si è fatta sentire. Ma l’abbiamo superata e ora siamo concentrati su questo match che vogliamo vincere a tutti i costi”.

Infine, suona la carica anche Leano Cetrullo: “Quella di sabato è stata forse la partita di

Ludovico Dolfo crede alla vittoria e soprattutto di riportare la serie a Reggio dove il pubblico del PalaBigi può essere l'uomo in più

Ludovico Dolfo crede alla vittoria e soprattutto di riportare la serie a Reggio dove il pubblico del PalaBigi può essere l’uomo in più

più alto livello del campionato. Credo che tutti si siano accorti che siamo una grandissima squadra, compresi i nostri avversari. Dobbiamo capirlo di più anche noi: siamo una grande squadra e a tratti siamo anche superiori a loro. E secondo me, cominciano ad avere paura di noi. Dobbiamo scendere in campo con tanta determinazione e cattiveria agonistica”.

TRA AMAREZZA E ORGOGLIO DI UNA GRANDE GARA, IL DAY AFTER DELLA CONAD E’ AGRODOLCE

By | News | No Comments

IL DAY AFTER DELLA CONAD E’ INTRISO DI AMAREZZA, MA ANCHE TANTO ORGOGLIO PER LA PRESTAZIONE SUPER DELLA SQUADRA.
CANTAGALLI: “LA PIU’ BELLA PARTITA DELL’ANNATA, SONO ORGOGLIOSO DEI MIEI RAGAZZI. PURTROPPO NON ABBIAMO CHIUSO IL QUARTO SET E SE SI CONCEDE A UNA SQUADRA COME VIBO DI RIMONTARE, LO SPORT DIVENTA CRUDELE. MA GIOCHIAMOCELA FINO IN FONDO, POSSIAMO RIAPRIRLA…!
BENAGLIA E SILVA: “CE LA STIAMO GIOCANDO ALLA PARI CON LA VINCITRICE DEL CAMPIONATO. ORA ANDIAMO A VIBO E CERCHIAMO DI RIPORTARE QUA LA SERIE, AL PALABIGI FANNO FATICA…” 

Luca Cantagalli durante un timeout sabato sera. Il tecnico è comunque orgoglioso della grande prova della sua squadra

Luca Cantagalli durante un timeout sabato sera. Il tecnico è comunque orgoglioso della grande prova della sua squadra

Chiaramente non si riesce a sorridere dopo una partita persa così. Da 2-0 a 2-3, con l’opportunità di chiuderla al quarto set sul punteggio di 23-20. Dura da digerire. C’è tanta amarezza in casa Conad per la sconfitta contro Vibo Valentia sabato sera nella gara-2 della semifinale play off al PalaBigi che porta la serie sul 2-0. Ma c’è anche tanto orgoglio e soddisfazione per una prestazione straordinaria offerta dalla squadra e che il pubblico ha apprezzato tantissimo, tifando e applaudendo come non mai. Ma ora c’è un’altra partita ancora, gara 3, mercoledì sera alle 20,30 a Vibo Valentia (diretta SporTube). L’ultima possibilità per riaprire la serie.

Coach Luca Cantagalli si dice orgoglioso dei suoi ragazzi. “Abbiamo disputato una bellissima partita, fin dall’inizio gara. Forse la più bella dell’annata. È stata una partita tirata, tutti i set sono praticamente finiti ai vantaggi. Nel quarto set siamo un po’ mancati, la gara era quasi vinta ma l’esperienza alle volte di alcuni giocatori molto giovani può pagare. E concedere queste occasioni a squadre come Vibo, poi si paga. Ma dobbiamo essere soddisfatti della nostra partita, spero che il pubblico si sia divertito e ora non me la sento di recriminare sugli episodi o su altro. Bisogna essere onesti nel dire che abbiamo giocato bene contro una squadra attrezzata per vincere il campionato bravi a tenere testa. Non dobbiamo essere rammaricati più di tanto perché abbiamo fatto una grande partita; certo poteva esserci un risultato diverso, avevamo la partita in mano. Capita nella pallavolo che quando ti rilassi, gli altri facciano cose straordinarie e si perde. Cerchiamo di raccogliere quel po’ di forze mentali e soprattutto fisiche che ci restano e andiamo a fare partita di grande intensità a Vibo mercoledì. Poi chissà che non torneremo qui a Reggio a giocarci un’altra opportunità in casa. Ho detto ai ragazzi di giocarcela fino in fondo e di non uscire dal campo con dei rimpianti. Oggi l’unico è stato quello di non essere riusciti a chiudere il quarto set, non certo di aver giocato male”.

Davide Benaglia (al centro) salta a muro con Dolfo e Cetrullo. Il Pirata è stato dominante a rete, mettendo a segno 14 punti.

Davide Benaglia (al centro) salta a muro con Dolfo e Cetrullo. Il Pirata è stato dominante a rete, mettendo a segno 14 punti.

Nei giocatori, il volto non è proprio quello felice. Ma c’è tanta voglia di ripartire e di reagire con rabbia già mercoledì. Insomma, non è ancora finita. A dare la scossa è il “Pirata” Davide Benaglia che ieri sera ha messo a segno 14 punti, sfornando una delle sue migliori prestazioni stagionali, a tratti inarrestabile, devastante a muro e negli attacchi in primo tempo. “Abbiamo giocato punto a punto contro una squadra di altissimo livello e anche noi lo siamo. Ci è andata male, loro hanno un gioco fantastico. Non recrimino nulla ai miei compagni, abbiamo giocato da grande squadra, ma ci vuole anche un po’ di fortuna. Bisogna essere positivi, c’è gara-3, loro sono avanti 2-0 e la serie è ancora aperta. Vibo è un campo tosto, però all’andata ce la siamo giocata nonostante nel primo set abbiamo avuto un po’ di timore. Noi non abbiamo più nulla da perdere. O vinciamo o andiamo a casa, ma daremo il massimo questo è sicuro”.

La grinta di Giulio Silva che crede nel riaprire questa semifinale mercoledì sera a Vibo

La grinta di Giulio Silva che crede nel riaprire questa semifinale mercoledì sera a Vibo

Anche Giulio Silva, lancia la sfida e vuole riaprire la serie. “E’ stata una partita di altissimo livello sia a livello tecnico sia a livello di intensità. Eravamo sopra 2-0 e 23-20 nel quarto set, abbiamo dimostrato che con questa squadra arrivata prima in regular season ce la giochiamo alla pari, non c’è una grande differenza tra loro e noi. Ci è mancata la lucidità nei momenti chiave del match. Non è facile digerire questa sconfitta, l’amarezza è tanta, il dispiacere di più. Ma dobbiamo cercare di cancellarla alla svelta e trovare energie fisiche, ma più che altro mentali per andare a Vibo e giocare un’altra grande partita. Abbiamo l’obbligo di provarci. Sarà una battaglia e speriamo di portare a casa una vittoria e di riportare la serie a Reggio. Abbiamo visto che se li riportiamo a giocare qui, tremano anche loro…”.

HARAKIRI REGGIO, VIBO RIMONTA E VINCE. LA CONAD ORA HA BISOGNO DI UN’IMPRESA

By | News | No Comments

HARAKIRI CONAD: DA 2-0 A 2-3, VINCE VIBO VALENTIA AL TIE-BREAK DOPO UNA GARA AVVINCENTE E COMBATTUTISSIMA. PECCATO PER IL VOLLEY TRICOLORE CHE MERCOLEDI’ SERA IN CALABRIA SARA’ ALL’ULTIMA SPIAGGIA: DEVE PER FORZA VINCERE PER RIACCENDERE LE PROPRIE SPERANZE 

Non sono bastati purtroppo la grinta e i 14 punti di Davide Benaglia

Non sono bastati purtroppo la grinta e i 14 punti di Davide Benaglia

Un harakiri. Non si può definire diversamente quello della Conad di stasera. Gara-2 della semifinale playoff va ancora nelle tasche di Vibo Valentia che era sotto di due set e addirittura sotto di tre punti (23-20) al terzo set. Una partita praticamente in mano agli uomini di Cantagalli, con prestazioni straordinarie di Cetrullo (20 punti), Dolfo (18) e Benaglia (14). Ma con un mix di qualità e fortuna, Vibo riesce a centrare il set che accorcia le distanze (2-1) e poi un break di 5-0 sul 23-20 per Reggio che significa vittoria del set e il 2-2. Da lì, la remuntada vincente calabrese che si trasforma in tragedia per la Conad. Sconfitta e serie che ora è nelle mani della Tonno Callipo che conduce 2-0. Ora, solamente una vittoria al PalaValentia mercoledì sera alle 20,30 potrebbe riaprire i giochi e le speranze di una finale che sarebbe un miracolo. Ma Reggio quest’anno ci ha abituato anche a favole meravigliose di questo tipo. Crederci è il monito, fino alla fine è l’obbligo.

Il primo punto del match lo mette a segno Vibo con un primo tempo di Presta, ma Tondo risponde con la stessa arma come a dire: siamo a Reggio, in un PalaBigi gremito e caldissimo. Non vogliamo arrenderci. E con un urlo del Pirata Benaglia e un’invasione a rete dei calabresi è 4-2 per la Conad. Ma la Tonno Callipo mostra la sua forza con un ace di Michalovic e ribalta il parziale: 5-7. Vibo prova a scappare, ma Reggio reagisce e Dolfo di potenza fa esplodere i tifosi con una bordata pazzesca che vale il 9-9. Cetrullo mette giù un gran punto in diagonale, poi colleziona un errore successivo e al riposo tecnico i calabresi sono sopra di un punto: 11-12. Cetrullo sbaglia ancora e sarebbe già pronto il cambio con Kody, ma Cantagalli prima chiede il video check che gli dà ragione. Punto e un Cetrullo carichissimo successivamente va a segnare il punto che porta al 14-14. Michalovic centra un altro ace: 14-17. Si fa dura. Ma Reggio ha grande cuore e ruggisce con Silva: 16-18. E ancora Silva: 18-19! Ora è coach Mastrangelo a chiedere timeout. Che set spumeggiante. E al rientro sul parquet, Dolfo azzera il gap: 19-19! La Tonno Callipo torna sopra (19-21), momento cruciale. Set che si innervosisce un po’ per qualche scelta arbitrale, Dolfo però tira fuori dal cilindro il 21-22 e Benaglia un primo tempo di rabbia che vale il 22-22. Tutto da giocare. E ancora un super Dolfo (7 punti per lui sul referto a fine set) che sigla il 23-22! Pazza Reggio. Vibo pareggia, ma Dolfo mura Forni e fa 24-23: set ball e Cantagalli mette dentro Tom D.P. Ma i calabresi si portano sul 24-24 nonostante una difesa grandiosa di Morgese: si va ai vantaggi. Vibo sbaglia l’attacco e altro set ball Conad con Kody in campo. Poi ecco il Kangaroo Killer Tom D.P. che mette il colpo del 26-25, poi invasione fischiata a Vibo e confermata pure dopo il videocheck: la Conad esulta per l’1-0.

Ludovico Dolfo è stato uno dei migliori della Conad con 18 punti sullo score

Ludovico Dolfo è stato uno dei migliori della Conad con 18 punti sullo score

In avvio di seconda frazione parte meglio Vibo con un grande Forni: 1-4 e Cantagalli chiama subito i suoi a rapporto. Una pausa che porta i suoi frutti con Reggio che azzera lo svantaggio: 6-6. Vibo viaggia costante sul punto di vantaggio, con la Conad sempre pronta a mordere: 10-11 con Cetrullo che piazza una bomba potentissima. E poi dopo il riposo tecnico, ecco l’aggancio col solito indiavolato Dolfo: 12-12. Vibo va a segno, poi un immenso Morgese rimette in aria praticamente una palla a terra, Marchiani confeziona la pipe e Dolfo la mette nell’angolino: 13-13. Partita combattutissima. Ora Vibo grazie a due errorini di Reggio si porta sul +2: 15-17. Momento clou. Sbaglia anche la Tonno Callipo con Michalovic in battuta e così Cetrullo riporta tutto in parità: 18-18! Vibo va sopra, ma Benaglia erge un muro ed è 19-19. Cantagalli inserisce Tom D.P., come di consueto nei finali di set. E poi il Pirata Benaglia fa portare la mano sugli occhi di tutto il PalaBigi con un altro muro fenomenale: 20-19, la Conad ora conduce. Fase caldissima. Vibo ripareggia i conti, ma ecco il Kangaroo Killer che fa 21-20! Si gioca punto a punto, ma Dolfo vuole mettersi in tasca anche questo set: 22-21. E poi Presta sbaglia l’attacco e Reggio va sul 23-21! Forni poi erge un muro incredibile su Cetrullo ed è 23-23. Cantagalli chiama timeout. Ora il secondo set va nelle mani di chi ha i nervi più saldi. Cetrullo si fa perdonare alla grande l’attacco sbagliato e scaglia la bordata del 24-23. Set ball per la Conad! Michalovic però lo annulla e si va ancora ai vantaggi: 24-24. Vibo va sopra 25-24 nonostante il videocheck chiamato da Cantagalli, ma Dolfo subito dopo riequilibra tutto: 25-25 E poi ancora un muro spaziale di Benaglia: 26-25 e ancora set ball Reggio. E ancora Michalovic lo annulla: 26-26. Che set. Che gara. E’ sempre Dolfo a far gioire la folla: 27-26. Ma sulla free ball successiva, viene murato ed è 27-27. Poi ancora super Benaglia con un primo tempo: 28-27! Ancora set ball Conad. Ma Vibo annulla tutto. Poi ci prova Cetrullo a guadagnarsi il set ball buono: 29-28. E lo stesso Cetrullo esplode sul petto di Michalovic la schiacciata vincente che vale il 30-28 e il 2-0 per Reggio.

Avvio equilibratissimo anche nel terzo set, ma con tanti errori specie al servizio: 4-4. Reggio la vuole chiudere, ma Vibo la vuole riaprire e vincerà chi oserà di più in questo set. I calabresi vanno avanti di due, provando a costruirsi un buon vantaggio: 5-7. La Conad però va subito ad impattare sul 7-7. Che partitona e che spettacolo al PalaBigi. Si viaggia sempre in parità assoluta: 11-11 con un Benaglia scatenato. La Tonno Callipo riprova a prendere il largo con un muro di Presta su Silva: 11-14. Ma la Conad centra il break che permette di riavvicinarsi agli ospiti: 13-14. Poi Vedovotto trova un ace che manda ancora in fuga i suoi: 13-16. Michalovic sbaglia qualcosa in battuta e Reggio resta a meno due: 16-18. Poi Hitman Cetrullo trova il proiettile del -1: 17-18. Vantaggio di Vibo che resta costante: 19-20. Dentro ora l’australiano Tom D.P. Poi ecco l’aggancio: Vedovotto tira fuori ed è 20-20! Vibo guadagna il +1 ancora, ma proprio Douglas-Powell pareggia i conti: 21-21. Cantagalli si gioca anche la carta Kody per un grande Cetrullo. Benaglia sbaglia il servizio ed è 21-22. Momento cruciale del set e della partita. L’arbitro fischia il doppio a Morgese e ora si mette male: 21-23. Cantagalli chiama timeout per spezzare il momento favorevole ai calabresi. E sortisce l’effetto desiderato con Vedovotto che sbaglia la battuta: 22-23. Ma Vibo si porta sul 22-24 e guadagna il primo set ball. Che va a concretizzarsi con un ace: 22-25 e 2-1, con la Tonno Callipo che accorcia le distanze.

Leano Cetrullo ha messo a segno 20 punti che però purtroppo hanno solo "illuso" il PalaBigi

Leano Cetrullo ha messo a segno 20 punti che però purtroppo hanno solo “illuso” il PalaBigi

Comincia meglio la Conad, con la rabbia in corpo per non aver chiuso la partita e piazza subito un bel 3-0. Prova a recuperare terreno Vibo, ma Reggio ha grande determinazione e tiene il +3 di vantaggio: 5-2. Ma qualche errore e un pizzico di nervosismo riportano sotto a -1 la Tonno Callipo: 6-5. Michalovic poi trova il colpo del pari: 8-8. Una gara sempre equilibratissima. Dolfo riporta la Conad a condurre con un grande diagonale: 10-9. Sempre in parità questo match che Reggio e Vibo giocano palla su palla: 13-13. Poi Cetrullo e un grande ace di capitan Tondo portano la Conad sul +2: 17-15. Tenta la fuga decisiva il Volley Tricolore. Poi l’ennesimo muro di Davide Benaglia fa godere il PalaBigi: 18-15. Momento chiave. Per Michalovic non è serata in battuta e Reggio va avanti sul 19-16. Straordinario il Pirata che con un primo tempo potentissimo schiaccia il 20-17. Cantagalli manda dentro Tom D.P. che mette giù una palla pesantissima che vale il 21-18. Canta il PalaBigi come mai ha fatto per la pallavolo, spettacolo coinvolgente. Timeout chiesto da Mastrangelo, ma al rientro sul parquet Cetrullo spara il 22-19 a terra. Vedovotto sbaglia ancora dal servizio e la Conad è sul 23-20! Vantaggio importante che Vibo però va a ridurre spaventosamente: Tom D.P. sbaglia al servizio e poi il muro reggiano invade a rete ed è 23-22, calabresi a -1. Forni poi mura Cetrullo e il gap è azzerato: 23-23. Incredibile. Tutto da rifare per la Conad. L’inerzia va dalla parte di Vibo che va sul 23-24 e serve per il set. Sardanelli centra l’ace e il break di 5-0 con cui Vibo si porta sul 2-2 clamorosamente. Si va al tie-break. Che mazzata per Reggio che vedeva il traguardo all’orizzonte.

Coach Luca Cantagalli incita capitan Alessandro Tondo: mercoledì la vittoria è d'obbligo per continuare a sognare

Coach Luca Cantagalli incita capitan Alessandro Tondo: mercoledì la vittoria è d’obbligo per continuare a sognare

Quinto set, quello decisivo di questa bellissima odissea pallavolistica, che si apre col totale equilibrio: 2-2. Cetrullo commette due errori e Vibo si porta sul 2-4. Cantagalli mette dentro Kody per giocarsi il tutto per tutto. Resiste per ora il +2 dei calabresi: 4-6. Poi un grande attacco proprio del Puma camerunense e un gran muro di Tondo riporta sotto di uno Reggio: 6-7. Match apertissimo ancora. Kody croce e delizia: sbaglia il servizio, ma poi sgancia un siluro galattico: 7-8.  Michalovic mura Dolfo e Vibo piazza un allungo importante nel momento clou del tie-break: 7-10. Cantagalli scuote i suoi col timeout e Kody tiene accese le speranze: 8-10. Tondo sbaglia il servizio, ma Dolfo ci mette una toppa: 9-11. E ancora Kody con una bomba a rosicchiare lo svantaggio: 10-11! La Conad è lì. Alle calcagna della Tonno Callipo. Vibo piazza il 12-10, ma è ancora Kody a scaricare una saetta sul petto del libero Marra: 11-12. Dolfo però sbaglia il servizio, ma è Tom D.P. a tenere ancora acceso brillante il lumicino: 12-13. Ma Vibo non sbaglia l’attacco successivo e si guadagna due match-ball. Tondo annulla il primo con un gran primo tempo ed è 13-14. Ma Forni non sbaglia il colpo del ko e Vibo si porta la vittoria a casa dopo una grande rimonta, ponendo la serie sul 2-0 a suo favore.

Il tabellino

CONAD VOLLEY TRICOLORE REGGIO EMILIA  2
TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA    3
(27-25; 30-28; 22-25; 23-25; 13-15)

REGGIO: Silva 20, Tondo 10, Marchiani 2, Dolfo 18, Benaglia 14, Cetrullo 20; Kody 5, Tom D.P. 5, Scaltriti, Bevilacqua. Libero: Morgese. Non entrati: Cargioli e Bonante. Allenatore: Cantagalli

VIBO: Forni 20, Pinelli 1, Vedovotto 15, Presta 4, Michalovic 17, Casoli 15; Sardanelli 3, Silva de Araujo, Maccarone 6. Libero: Marra. Non entrati: Korniienko, Ferraro e Corrado. Allenatore: Mastrangelo

Arbitri: Curto e Montanari

 

CHIAMATE VIDEO CHECK CONAD VS VIBO

1° SET: 

8-8 (Attacco Michalovic) video check chiesto da Vibo Valentia per verifica in/out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Reggio Emilia (9-8)

12-14 (Attacco Cetrullo), video check chiesto da Reggio Emilia per verifica in/out. Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Reggio Emilia (13-14)

24-25 (attacco Vedovotto), video check chiesto da Reggio per verifica in/out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Vibo Valentia (25-25)

26-25, video check chiesto da Vibo Valentia per invasione a rete. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Reggio Emilia (27-25)

2° SET 

14-14, (Attacco Michalovic) video check richiesto da Reggio Emilia per verifica in/out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Vibo Valentia (14-15)

24-24 (Attacco Presta) video check richiesto da Reggio Emilia per verifica in/out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Vibo Valentia (24-25)

3° SET 

15-16, video check richiesto da Vibo Valentia per invasione a rete. Decisione arbitrale confermata – ravvisato il tocco del muro. Punto assegnato a Reggio Emilia (15-17)

4° SET

Nessuna richiesta video check

5° SET 

2-3 (Attacco Cetrullo) Video check richiesto da Reggio Emilia per verifica in/out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Vibo Valentia (2-5)

 

STASERA GARA-2 DELLA SEMIFINALE CON VIBO AL PALABIGI: “NON ARRENDIAMOCI”

By | News | No Comments

STASERA GARA-2 SEMIFINALE PLAYOFF AL PALABIGI: LA CONAD VUOLE SUBITO PAREGGIARE I CONTI CONTRO VIBO VALENTIA PER ALLUNGARE LA SERIE E SOGNARE LA GRANDE FINALE…
CANTAGALLI: “DOBBIAMO CREDERCI E LOTTARE. SONO FIDUCIOSO, LA MIA SQUADRA HA GRANDE ORGOGLIO E GRANDE CARATTERE. NON CI ARRENDEREMO”.
CAPITAN TONDO CHIAMA A RACCOLTA I TIFOSI: “DEVONO ESSERE IL NOSTRO UOMO IN PIU’ IN CAMPO, CARICATECI E SOSTENETECI!”
IL GRANDE SOGNO DEL PATRON SANTINI: “VORREI VEDERE 2.000 PERSONE…”  

Capitan Alessandro Tondo "spara" nel campo calabrese la sua potenza. E per stasera chiede l'energia e il calore del pubblico reggiano per pareggiare la serie

Capitan Alessandro Tondo “spara” nel campo calabrese la sua potenza. E per stasera chiede l’energia e il calore del pubblico reggiano per pareggiare la serie

I playoff sono belli anche perché si gioca dopo pochi giorni. Stancanti sì, ma c’è poco tempo anche per pensare alle sconfitte. E questo è un bene. Stasera si ritorna in campo per la semifinale Play Off di Serie A2 UnipolSai. Al PalaBigi, alle 20,30, si affrontano Conad Reggio Emilia e Tonno Callipo Vibo Valentia per gara-2. Dopo la sconfitta per 3-0 nel primo round mercoledì scorso in terra calabrese, la Conad ha l’opportunità di sfruttare il fattore campo, con un palazzetto che pulserà di passione almeno quanto due settimane fa nel ritorno dei quarti vincenti contro Civita Castellana. E soprattutto ha l’occasione di allungare subito la serie (al meglio delle 5) e di mettere pressione a Vibo Valentia in vista poi di gara-3 che si giocherà mercoledì al PalaValentia, in casa della Tonno Callipo.

C’è grande attesa per il match di stasera. E grande carica. Come quella che cerca di infondere coach Luca Cantagalli ai suoi ragazzi, dopo una partita al di sotto delle loro possibilità. “Vibo è una squadra molto forte sennò non sarebbe arrivata prima, ma noi non abbiamo disputato una partita alla nostra altezza; anche se col loro gioco ci hanno messo in difficoltà, la maggior parte delle difficoltà ce le siamo create noi da soli. L’atteggiamento è stato timoroso, non di paura, ma eravamo troppo tesi e sentivamo troppo il confronto. Dobbiamo essere contenti di essere in semifinale, ma dispiaciuti perché potevamo fare di più. Ma in vista di domani, sono fiducioso, siamo una squadra orgogliosa e con grande carattere. Non ci arrenderemo facilmente e ci giocheremo la nostra chance in casa. I play off sono belli perché si può sovvertire qualsiasi risultato a distanza di pochi giorni. Ci dobbiamo credere e lottare, senza sentire pressione perché nessuno ci chiede di vincere il campionato al contrario di Vibo…”.

Ludovico Dolfo conta molto sul fattore campo. Al PalaBigi i nostri ragazzi si trasformano

Ludovico Dolfo conta molto sul fattore campo. Al PalaBigi i nostri ragazzi si trasformano

Ludovico Dolfo fa affidamento sul caloroso pubblico reggiano: “Il punteggio di gara-1 forse è stato troppo severo. Vibo è una grande squadra, ci hanno messo sotto fin da subito. Ma nel secondo e terzo siamo stati praticamente sempre avanti, ma loro hanno giocatori che hanno saputo fare la differenza nel nostro momento peggiore. E poi siamo stati poco incisivi in battuta e in attacco. Ma ora voltiamo pagina e pensiamo già al match di stasera: al PalaBigi il pubblico ci dà sempre molta carica e facciamo sempre bene. Speriamo che domani lo sarà ancora di più”.

A tal proposito, il capitano Alessandro Tondo lancia l’appello ad accorrere numerosi sugli spalti: “Non è stato l’esordio che ci aspettavamo e che speravamo, ci son venute poco le cose che solitamente ci vengono bene. Ma stasera deve essere tutto diverso e chiedo ai tifosi di essere in tanti. Devono essere il nostro 7° uomo in campo e darci una mano a fare un’altra impresa. Con loro, ce la possiamo fare”.

Servirà una grande unione stasera per compiere l'impresa

Servirà una grande unione stasera per compiere l’impresa

Sul fattore campo punta anche il patron Azzio Santini che vorrebbe una spinta senza precedenti per il Volley Tricolore domani sera: “Sogno di vedere almeno duemila persone sulle tribune. Ce lo meritiamo per quello che abbiamo fatto e dobbiamo dare un segnale importante. E soprattutto il calore giusto che serve per vincere questa importante gara”.

PRIMO ROUND A VIBO, CONAD SCONFITTA. SABATO GARA-2 AL PALABIGI

By | News | No Comments

PRIMO ROUND DELLA SEMIFINALE PLAYOFF VA IN TASCA A VIBO VALENTIA. ALLA CONAD NON BASTANO I 15 PUNTI DI CETRULLO, I 10 DI DOLFO E UN GRANDE CUORE IN UN INTERMINABILE TERZO SET. LA PRIMA BATTAGLIA E’ PERSA, MA NON LA “GUERRA”: SABATO SI TORNA SUBITO IN CAMPO PER GARA-2 AL PALABIGI ALLE 20,30 

Il muro della Conad prova a contrastare l'opposto slovacco di Vibo, Peter Michalovic

Il muro della Conad prova a contrastare l’opposto slovacco di Vibo, Peter Michalovic

Primo round di gara-1 della semifinale Play Off di Serie A2 va nelle tasche di Vibo Valentia in terra calabrese. Un 3-0 però troppo severo per gli uomini di coach Cantagalli che faticano a entrare in partita nel primo set, mentre nel secondo con un pizzico di fortuna in più avrebbero potuto anche pareggiare. Ma paradossalmente (neanche tanto a dire il vero e il campionato ne è un esempio) quando la Conad ha l’acqua alla gola comincia a nuotare e a lottare. Grinta e cuore nel terzo set per tentare di riaprire il match. Sopra addirittura di 5 punti, subisce nel momento clou il break da parte della Tonno Callipo – che bisogna ammettere sia una grande squadra con un Forni straordinario stasera – che impatta. Poi diventa una battaglia di nervi e videocheck (check (entrato in uso esclusivamente dalle semifinali) che alla fine si porta a casa Vibo 31-29, un terzo set interminabile. Ma è da questo terzo set che bisogna ripartire sabato alle 20,30 al PalaBigi dove si disputerà gara-2. La serie è lunga (si va al meglio delle 5) e la Conad ha perso solo una battaglia, ma non la guerra.

Il primo punto delle semifinali lo mette a terra Vibo, ma Reggio ha difeso per ben tre volte gli attacchi: Conad agguerrita. Forni però fa male e la truppa di Cantagalli deve inseguire: 5-2 per i calabresi. Cetrullo e Dolfo suonano la carica e riesce a ridurre il gap, stoppando il tentativo di fuga (8-4) della Tonno Callipo: 9-6. Al riposo tecnico però, i padroni di casa doppiano i reggiani 12-6 con Casoli che vince un duello a rete con Marchiani. Ma al rientro sul parquet, Vibo allunga ancora: 14-6 e Cantagalli chiama ancora i suoi a rapporto per un time-out con l’obiettivo di scuoterli. E ci riesce. La Conad piazza un break e rosicchia 3 punti: 14-9, ma il -5 da recuperare è ostico. Ma passo dopo passo, Reggio ci prova anche perché Vibo comincia a sbagliare qualcosa: 16-12. E Cantagalli si gioca la carta Tom D.P. Ma niente da fare, i calabresi riallungano: 20-14. E la Conad gioca il tutto per tutto: dentro Kody e Bonante per Cetrullo e Marchiani. E il puma camerunense riaccende qualche speranza: 21-17. Poi però la Tonno Callipo centra un mini break e si porta sul 23-17. Kody mette giù il suo 3° punto, Tondo sbaglia il servizio e per i calabresi ecco il primo set-ball. E poi Vedovotto fa intascare il primo set a Vibo e lo chiude sul 25-19: 1-0.

Non sono bastati a Reggio i 15 punti di Leo Cetrullo

Non sono bastati a Reggio i 15 punti di Leo Cetrullo

Stavolta è la Conad a partire forte nel secondo set, grazie anche a due errori in battuta di Vibo: 1-4. La truppa di Cantagalli ha un altro piglio e Cetrullo bombarda dopo due difese pazzesche di Morgese: 2-6. Silva poi trova un angolo pazzesco e uno smash vincente: Conad prova a fuggire sul 4-9. Poi qualche errore di troppo di Reggio, fa riavvicinare i calabresi: 8-10. E poi addirittura a farli pareggiare: 10-10. Dolfo viene murato e Vibo passa sopra: 11-10 e break di 5-0. Reggio spezza l’incantesimo, ma dall’altra parte c’è Forni che fa malissimo: 14-11. Ma la Conad reagisce e riesce trovare col cuore il colpo del -1: 16-15, Reggio c’è! Ma la Tonno Callipo scappa ancora via con un mini-break: 20-16 e Cantagalli butta dentro ancora l’australiano Tom D.P. Cambio che sortisce effetto visto che Reggio torna sotto fino al -2 (22-20), che cuore! Ma non basta, perché Vibo Valentia si guadagna pure il 2° set: 25-21.

Reggio che pare aver accusato il colpo e la Tonno Callipo parte subito sul 2-0. Cantagalli decide di giocare subito con Tom D.P. dall’inizio e l’australiano risponde con un attacco sul mani-fuori del muro avversario che spezza il break dei padroni di casa: 2-1. Reggio però prova a riaprire la partita e si porta sul 6-8 con i buoni attacchi di Cetrullo, Tondo e Benaglia. Set comunque molto equilibrato dove si battaglia parecchio, ma con un bel primo tempo di Tondo la Conad va al riposo tecnico sul +2: 10-12. Marchiani continua a insistere con la veloce a Tondo, poi Cetrullo trova punti importanti e la Conad va sul 12-16: +4 Reggio! Michalovic dà filo da torcere alla difesa reggiana, ma Dolfo bombarda dall’altra parte e la Conad riesce a mantenere un buon gap: 15-18. Ma Vibo centra il break che può spezzare le ali al Volley Tricolore, arrivando al -1: 17-18. Finale da brividi ora. Il brasiliano neo entrato Silva de Araujo trova il 19-19! La forza psicologica ora pende dalla parte dei calabresi. Si gioca punto su punto: 20-20. Poi Vibo torna sopra – cosa che non accadeva dai primissimi punti del terzo set – sul 21-20 grazie a Michalovic. Poi “pasticcia” Vibo: Forni non batte perché zoppicante, il cambio non arriva e il punto viene assegnato a Reggio: 21-21. Poi Tom D.P. spara fuori il servizio, ma si scatena Cetrullo che porta sul 22-22 e segna anche il 22-23 del controsorpasso, ma coach Mastrangelo chiede il video, ma l’attacco è buono. Michalovic però segna il 23-23 e addirittura Casoli stampa il muro del 24-23; Cantagalli però chiede il videocheck per invasione e ottiene il punto: 23-24 per Reggio. Ma Vibo pareggia subito: 24-24, si va ai vantaggi. Che terzo set! Dolfo segna il 24-25. Set ball per Reggio! Ancora annullato da Vibo: 25-25. Michalovic sigla il 26-25, dopo una grandissima difesa su un’invenzione di Marchiani e attacco di Cetrullo. Match ball Vibo. Reggio si salva con Tom D.P. che trova il mani-fuori: 26-26. Poi è pazzesco quel che succede: con un pizzico di fortuna Vibo (con Silva de Araujo di piede!) trova il 27-26 e un altro match ball. Set interminabile che arriva fino al 29-29. Incredibile. Vibo pesca il mani-fuori sul muro di Benaglia e va a servire per l’ennesima volta per il match: 30-29. E si chiude sul 31-29: 3-0 per Vibo che si porta in vantaggio per 1-0 nella serie della semifinale playoff.

Il tabellino

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA 3
CONAD VOLLEY TRICOLORE REGGIO EMILIA 0
(25-19;25-21; 31-29)

VIBO: Presta 10, Michalovic 11, Casoli 12, Forni 17, Pinelli 1, Vedovotto 6; Sardanelli, Silva de Araujo 1. Libero: Marra. Non entrati: Korniienko, Ferraro, De Paola, Maccarone, Corrado. Allenatore: Mastrangelo
REGGIO: Silva 5, Tondo 7, Marchiani 3, Dolfo 10, Benaglia 5, Cetrullo 15; Cargioli 1, Bevilacqua, Kody 3, Tom D.P. 3, Bonante. Libero: Morgese. Non entrato: Scaltriti.
Allenatore: Cantagalli
Arbitri: Prati e Bassan
Chiamate Video-Check:
1° Set: 22-17 (attacco Dolfo), richiesto da Reggio per invasione a rete: decisione arbitrale confermata, punto a Vibo (23-17).
2° Set: 3-6 (muro Vibo), richiesto da Reggio per verifica invasione a rete
Decisione arbitrale: azione rigiocata (3-6); 16-15 (attacco Reggio) richiesto da Vibo per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale confermata, punto a Vibo (17-15); 22-19 (muro Reggio), richiesto da Vibo per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale confermata. Punto assegnato a Reggio (22-20).
3° Set: 17-18 (muro Reggio) richiesto da Vibo per verifica invasione a rete: decisione arbitrale confermata, punto a Reggio (17-19); 22-22 (attacco Cetrullo) richiesto da Vibo per verifica in/out
Decisione arbitrale confermata, punto a Reggio (22-23); 23-23 (muro Vibo) richiesto da Reggio per verifica invasione a rete: decisione arbitrale invertita, punto a Vibo (23-24)

STASERA LA CONAD A VIBO VALENTIA PER CONTINUARE A SOGNARE…

By | News | No Comments

COMINCIANO LE SEMIFINALI PLAY OFF: LA CONAD STASERA A VIBO VALENTIA PER GARA-1. CETRULLO E MARCHIANI CARICANO LA SQUADRA: “COL NOSTRO GIOCO POSSIAMO FARCELA. VOGLIAMO CONTINUARE A SOGNARE” 

Manuele Marchiani palleggia dietro per un attacco di Leo Cetrullo: per l'alzatore sarà un match speciale in quanto ex del team calabrese dove ha militato nella scorsa stagione

Manuele Marchiani palleggia dietro per un attacco di Leo Cetrullo: per l’alzatore sarà un match speciale in quanto ex del team calabrese dove ha militato nella scorsa stagione

Finalmente si ritorna in campo. Finalmente perché quando la posta in palio è così alta, non si vede l’ora di giocare la partita. La Conad stasera alle 20,30 (diretta streaming su SporTube) sarà di scena a Vibo Valentia per gara-1 dei Play Off di Serie A2 UnipolSai.
Dopo il 2-0 letale nei quarti di finale inflitto ai danni di Civita Castellana, il Volley Tricolore vuole l’impresa: conquistare una finale che sarebbe storica, ma anche una vera favola visto che nel girone d’andata questa squadra era fanalino di coda in classifica. Ma non sarà semplice, perché di fronte si troverà la Tonno Callipo, arrivata prima in Regular Season, dominando per gran parte la stagione. Una squadra che è stata costruita proprio per fare il salto di categoria.

Ma i reggiani ci credono, anche perché in campionato, poco più di un mese e mezzo fa, la Conad regolò Vibo Valentia con un sonoro 3-0 al PalaBigi.
A caricare i compagni è il palleggiatore Manuele Marchiani: “C’è grande soddisfazione tra noi e in tutta la squadra, nell’ambiente e società per essere arrivati in semifinale. È vero, tre mesi fa eravamo ultimi, ma sapevamo di non meritare quella posizione perché dietro c’erano tanti infortuni e la sfortuna. Pian piano abbiamo creduto nei nostri mezzi, lo abbiamo dimostrato e ora non ci accontentiamo sicuramente”. L’alzatore è un ex di Vibo dove ha giocato nella scorsa stagione. “Rivincita? Beh, incontro parecchi amici a Vibo dove mi son trovato bene; ovviamente sarebbe una bella rivincita fuori dalla finale. Noi non abbiamo niente da perdere, quelli che devono vincere sono loro visto che hanno costruito una squadra per vincere il campionato. Noi però vogliamo giocarcela, vogliamo metterli in difficoltà e continuare a sognare…”.

Leano Cetrullo mostra i denti: servirà questa grinta e un grande carattere per vincere gara-1 a Vibo Valentia

Leano Cetrullo mostra i denti: servirà questa grinta e un grande carattere per vincere gara-1 a Vibo Valentia

A fargli eco è l’opposto Leano Cetrullo: “Abbiamo il morale altissimo, la nostra se ci pensiamo è un’impresa titanica, dall’ultimo posto a una cavalcata di 30 punti consecutivi in campionato. E ora essere tra le prime quattro forze della serie A2 significa aver raggiunto una maturità di squadra e societaria. Poi voglio ringraziare in particolare i tifosi perché ci seguono sempre e ci danno una grande spinta. Un bilancio personale? L’anno scorso ho avuto una parentesi in B1, ma le mie motivazioni non sono affatto cambiate. A Reggio mi son trovato benissimo fin dai primi giorni e i risultati credo si siano visti. Sfida vinta? Non completamente, ci sono obiettivi a breve e a lungo termine. Ora manca quello a lungo termine… Contro Vibo, col nostro gioco attuale e col nostro sistema di gioco adesso possiamo giocarcela alla pari, non è scontato chi possa uscire da questa semifinale”.

UN NUOVO SOCIO PER IL VOLLEY TRICOLORE: E’ GABRIELE SCILLIA

By | News | No Comments

IERI POMERIGGIO IL VOLLEY TRICOLORE HA PARTECIPATO ALLA FESTA DEI 10 ANNI DELLA PLATFORM DI POVIGLIO. IL CONTITOLARE DELL’AZIENDA, GABRIELE SCILLIA, PRONTO AD ENTRARE IN SOCIETA’

Luca Cantagalli con Gabriele Scillia, contitolare della Platform

Luca Cantagalli con Gabriele Scillia, contitolare della Platform

Ieri pomeriggio, una delegazione della squadra e della dirigenza del Volley Tricolore, tra cui anche il patron Azzio Santini e l’allenatore Luca Cantagalli, oltre a diversi giocatori, ha partecipato alla festa dei 10 anni dell’azienda Platform di Poviglio.
Una bella giornata in cui il Volley Tricolore ha potuto visitare la Platform Basket, apprezzarne l’organizzazione e capire il successo di un’azienda leader nella produzione di tre tipi di piattaforme aeree: spider cingolati, semoventi articolati o telescopici da cantiere, semoventi elettrici da interno.

Una delegazione di squadra, staff e dirigenti assieme a Gabriele Scillia, davanti all'azienda di Poviglio

Una delegazione di squadra, staff e dirigenti assieme a Gabriele Scillia, davanti all’azienda di Poviglio

A fare gli onori di casa il contitolare Gabriele Scillia che è in procinto di diventare uno dei nuovi soci del Volley Tricolore, mettendo a disposizione la propria esperienza al servizio di una società pallavolistica il cui scopo e il cui obiettivo è di crescere sempre di più, allargando la famiglia a chi abbia passione e voglia di fare.
Proprio come Gabriele Scillia a cui va il benvenuto di tutto il Volley Tricolore.

ECCO IL CALENDARIO UFFICIALE DELLA SEMIFINALE PLAY OFF

By | News | No Comments

ECCO LE DATE UFFICIALI DELLA SEMIFINALE PLAYOFF SERIE A2 TRA CONAD REGGIO EMILIA E TONNO CALLIPO VIBO VALENTIA: MERCOLEDI’ GARA-1 IN CALABRIA ALLE 20,30, SABATO ALLA STESSA ORA GARA-2 AL PALABIGI. MERCOLEDI’ 20 APRILE GARA-3 A VIBO VALENTIA

Dopo alcuni giorni di riflessione e summit tra LegaVolley e le società Volley Tricolore e Tonno Callipo Vibo Valentia per definire le date in cui si affronteranno per la semifinale Play Off UnipolSai di Serie A2, è arrivata l’ufficialità. Il problema maggiore riguardava la seconda partita in programma a Reggio Emilia, visto che domenica sera (orario predefinito per gara-2 Conad-Vibo) l’impianto del PalaBigi di via Guasco risultava già occupato dalla Pallacanestro Reggiana. Così, da qui la decisione di anticipare al sabato.

Ecco il calendario:

Gara-1 Mercoledì 13 aprile a Vibo Valentia ore 20,30, Tonno Callipo – Conad
Gara-2 Sabato 16 aprile al PalaBigi di Reggio Emilia, ore 20,30, Conad – Tonno Callipo
Gara-3 Mercoledì 20 aprile a Vibo Valentia ore 20,30, Tonno Callipo – Conad

Eventuale Gara-4: Lunedì 25 aprile al PalaBigi di Reggio Emilia
Eventuale Gara-5: Giovedì 28 aprile a Vibo Valentia