Monthly Archives

Gennaio 2020

Interviste post-partita. Zingel: «Il campionato è lungo, ma ci serve aggressività»

By | Senza categoria | No Comments

La Conad esce amareggiata dall’ultimo incontro con Santa Croce, vinto dalla Kemas Lamipel per 1 a 3. Dopo aver perso il primo set, Reggio si è messa in tasca il secondo tenendo il pallino del gioco fino all’ultimo, nonostante la rimonta degli avversari e la conclusione ai vantaggi. Stesso copione ma diversa conclusione per il terzo vinto dai Lupi, così come il quarto, in cui la Conad non è riuscita ad arrestare la scalata dei toscani.

«Continuiamo a portarci dietro un trend negativo – ha commentato il centrale Andrea Mattei –. Come ho detto in altre occasioni, il risultato di stasera è bugiardo perché abbiamo lottato fino alla fine. Ora come ora anche una vittoria 3 a 2 può essere oro per noi, quindi è fondamentale togliersi di dosso questa negatività».  

   

«Un po’ più di aggressività nel primo e nel terzo set avrebbe aiutato a guadagnare almeno un punto – ha detto Zingel a fine partita –. Perdere brucia sicuramente ma dobbiamo trovare una soluzione, perché a questo punto diventa difficile». Aidan Zingel, centrale di origini australiane, è rimasto a lungo fuori dai riflettori a causa di un infortunio. Dopo un inizio campionato da opposto, ieri ha ripreso il suo posto al centro, guadagnandosi il titolo di miglior realizzatore reggiano con 21 punti.

«Fare un mese e mezzo fuori dal campo è stato difficile – ha aggiunti Zingel –, guardando i tuoi compagni e sapendo di non poter aiutare la squadra. Finalmente ci sono e darò il massimo, l’aspetto positivo è che il campionato è ancora lungo quindi abbiamo tempo per lavorare bene insieme e aumentare il nostro punteggio in classifica». La prossimo occasione per uscire dal ‘tunnel’ sarà domenica prossima, 2 febbraio, in trasferta contro la Geosat Geovertical Lagonegro (inizio ore 18).   

Conad Reggio – Kemas Lamipel Santa Croce: 1 a 3

By | Senza categoria | No Comments

Stasera i ‘Lupi’ toscani di Santa Croce sull’Arno sono scesi sul campo del Bigi per incontrare la squadra casalinga Conad. Il risultato dell’incontro segna 3 a 1 per la formazione ospite, che passa a venti punti totali in classifica. Nello schieramento avversario era presente anche Padura Diaz, punta di diamante della Kemas Lamipel che iniziò la sua carriera italiana nell’Edilesse Cavriago. Dopo una lunga assenza, la quarta giornata di ritorno in serie A2 Credem banca vede anche il ritorno in campo dell’australiano Aidan Zingel, schierato da coach Lorizio al centro insieme a Mattei. Sono questi i nomi del migliore realizzatore reggiano (Zingel con 21 punti) e del migliore di tutto l’incontro (Padura Diaz, 24). Neanche stasera la Conad è riuscita a vincere tra le mura di casa propria, tra le motivazioni nero su bianco (vedi tabellino) si contano le differenze di errori rispetto agli ospiti, sia nel complesso che al servizio.

 

LA PARTITA

Il match parte con un ritmo equilibrato, le due squadre si misurano a vantaggi alterni di uno o due punti. Da notare, oltre alla prestazione a muro in particolare di Zingel, un recupero spettacolare di Morgese a fondo campo. Sul 13 a 16 i Lupi si segnano un primo distacco che, nonostante la tenacia dei reggiani, non viene appianato. L’ospite si aggiudica il primo parziale per 21 a 25.  

 

Reggio si dimostra da subito determinata a non replicare l’esito del primo. Dopo aver preso le distanze però i ragazzi di Lorizio vengono raggiunti sul 9 pari. Da lì Santa Croce comincia la scalata e i reggiani provano a ribaltare il punteggio rimanendo attaccati ai Lupi. È col regista Pinelli al servizio che si segna il sorpasso (19 a 17) ma per i toscani non è detta l’ultima. Dopo un finale sul filo del rasoio la Conad chiude ai vantaggi (28 a 26).

 

La Conad riparte in vantaggio come al set precedente, ma l’atteggiamento è decisamente diverso. Ora Reggio pare non voler dare nessuno sconto agli ospiti. Quando i Lupi stringono i denti e raggiungono i casalinghi sul 13 pari, Reggio ingrana la marcia giusta e stacca sul 18 a 14. Non basta a placare i toscani, che approfittano di un attimo d’esitazione dei nostri per avanzare e invertire l’esito del set (24 a 26).

 

Dopo un inizio traballante Conad riprende fiducia, per quanto la Kemas avanzi sicura dei due set già messi in tasca. Si procede punto a punto fino alle ultime azioni, ma il pallino del gioco ce l’ha sempre Santa Croce. I reggiani non riescono a reagire all’onda d’urto toscana: 22 a 25 è la conclusione del quarto set, con cui la Kemas Lamipel si aggiudica la vittoria.

 

 

TABELLINO

 

CONAD REGGIO EMILIA 1

 

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE 3

 

(21-25, 28-26, 24-26, 22-25)

 

Reggio Emilia: Pinelli 2, Catellani, Magnani 18, Mattei 16, Miselli, Zingel 21, Fabi, Ippolito 10, Bellini, Dolfo 10, Scarpi, Morgese (L), Cagni (L).

 

Allenatore: Lorizio.

 

Santa Croce: Acquarone 2, Di Marco, Padura Diaz 24, Bargi 9, Larizza 8, Marra, Colli 17, Russomanno Dos Santos 6, Turri Prosperi, Mazzon 8, Mannucci, Catania (L), Adreini (L).

 

Allenatore: Pagliai.

 

Note: durata set 0.30, 0.38, 0.32, 0.31 totale 2.11 Reggio Emilia: ace 5, muri 10, errori in battuta 16, errori avversari 19. Santa Croce: ace 5, muri 14, errori in battuta 6, errori avversari 29.

 

Abritri: Piubelli, Traversa.

 

Al Bigi arrivano i ‘Lupi’: domani ore 18, Reggio – Santa Croce

By | Senza categoria | No Comments

Per la quarta giornata di ritorno in serie A2 Credem banca saranno i ‘Lupi’ di Santa Croce sull’Arno a scendere sul campo del Bigi, alle 18 di domani (domenica 26 gennaio), in diretta streaming sul canale YouTube di Legavolley.

Con 17 punti la Kemas Lamipel occupa l’ottava posizione in classifica ed esce sconfitta per 1 a 3 dall’ultimo incontro contro la corregionale Emma Villas Aubay Siena. Stesso risultato per i reggiani, fermi in undicesima posizione con 9 punti, che domenica scorsa si sono misurati con la Bcc Castellana Grotte. Una partita che ha mostrato un atteggiamento del tutto diverso rispetto all’andata della Conad, ma che comunque non è valso a portare a casa il risultato.

«Questa settimana abbiamo lavorato sodo – ha detto l’opposto Alessandro Magnani –. Soprattutto in fase muro-difesa speriamo che altri miglioramenti si possano vedere già domani sul campo del Bigi. La Kemas Lamipel è una squadra molto preparata con elementi di spessore, primo tra tutti Padura Diaz».

Tra le frecce vincenti all’arco dei toscani spicca infatti l’opposto Padura Diaz, che esordì nel campionato italiano proprio con l’Edilesse Cavriago. Sulla diagonale insieme a lui il palleggiatore Acquarone, al suo terzo anno coi Lupi, regista per i centrali Bargi e Larizza oltre che i ‘martelli’ Colli e Russomanno Dos Santos.

«Sicuramente siamo migliorati moltissimo sul piano del gioco così come nell’atteggiamento – considera lo schiacciatore e vice capitano Ludovico Dolfo –. Quello che è mancato fino all’ultima partita era ancora la concretezza, in particolare sul finale di set. L’ultimo acquisto di Santa Croce, Russomanno, è un ottimo ricevitore, ma come lo sono in generale tutti oltre che ottimi difensori. Senza dubbio sarà una battaglia e noi daremo il massimo».

Scontro acceso con la Bcc. Lorizio: «Orgoglioso dei nostri ragazzi»

By | Senza categoria | No Comments

«È stata una partita bellissima, devo fare i complimenti alla squadra». Le prime parole di coach Lorizio al termine dell’incontro Conad Reggio – Bcc Castellana Grotte, che ieri sera ha visto i pugliesi uscire vincitori dal PalaBigi per 1 a 3. Un match senza esclusione di colpi, una prestazione di alto livello da parte dei reggiani, che nonostante l’esito finale sono riusciti a tenere più volte il pallino del gioco contro la terza della classe. «Tener testa alla Bcc stasera non era facile – ha detto Lorizio –, sono molto orgoglioso dei nostri ragazzi. Dall’altra parte c’erano delle individualità che avrebbero spaventato chiunque, invece noi abbiamo mantenuto una pallavolo di alto livello sia in cambio palla che in fase break. Chiaro che sarebbe servito un risultato in termini di punti in classifica, ma stiamo crescendo e dobbiamo crederci fino alla fine».

I parziali dei primi tre set (25-23, 24-26, 26-28), la reazione del pubblico ieri sera, la grinta e la determinazione trasmesse sul campo di casa: tutti elementi che possono certo rendere anche più doloroso il risultato finale, ma al contempo dimostrano l’evoluzione della Conad. «Il contraccolpo del terzo set, perso sul finale ai vantaggi, è stato troppo forte e quindi abbiamo subito all’inizio del quarto – ha commentato il palleggiatore Mattia Catellani –. Il nostro servizio è andato molto bene, così come la fase muro-difesa. Siamo sempre rimasti attaccati al risultato anche quando eravamo sotto di un paio di punti. Dispiace per come è finita ma questa è la direzione giusta, massima fiducia nella settimana prossima».

«Partiamo dal presupposto che loro sono una grandissima squadra e continuano a dimostrarlo – ha aggiunto il libero Davide Morgese –. Noi oggi abbiamo avuto, come sempre direi quest’anno, molti alti e bassi. La Bcc è molto abile nel mettere pressione in battuta, a muro tocca tanto e in difesa si muove bene. Complimenti a loro e sicuramente un po’ di rammarico per noi. Ripartiamo dalle nostre certezze, pronti per domenica prossima». Il 26 gennaio sarà infatti il secondo appuntamento di fila in casa per la Conad, che sfiderà alle 18 la Kemas Lamipel di Santa Croce sull’Arno.

Reggio – Castellana: 1 a 3 per l’ospite del Bigi

By | Senza categoria | No Comments

In questa terza giornata in fase ritorno serie A2 Credem banca è Reggio ad accogliere Castellana Grotte al PalaBigi. Sulla metà campo della Bcc, terza in classifica con 26 punti, Reggio ritrova anche l’ex-capitano e palleggiatore Marco Fabroni, così come l’ex-coach Vincenzo Mastrangelo. Inizio ore 18 per un risultato 1-3 a favore dell’ospite. Un match per cui i reggiani hanno lottato dal primo pallone all’ultimo, ad eccezione di inizio quarto set quando la Conad ha attraversato una piccola fase d’impasse. Dolfo si aggiudica il titolo di miglior realizzatore di Reggio, ma non della partita. Morelli e Moreira, rispettivamente opposto e schiacciatore della Bcc, viaggiano sui 26 e 23 punti a testa.

 

LA PARTITA

Reggio allunga le distanze dall’ospite, un gioco senza sbavature e con attacchi ben piazzati. Castellana trova un ritmo più sostenuto e raggiunge la Conad sul 9 pari. La Bcc ha aggiustato il tiro in ricezione e la Conad non è disposta a lasciar sfuggire gli avversari: parte il testa a testa. È l’ace di Mattei a risollevare gli animi reggiani, che non mollano una palla fino alla vittoria 25-23.

 

Continua l’ottima prestazione reggiana sotto tutti gli aspetti, in particolare un servizio capace di togliere sicurezze a Castellana e un muro ben calibrato sugli attaccanti avversari. La Bcc stringe i denti ma Reggio prende le prime distanze sul 12 a 9. Sul finale del set la Bcc aumenta la grinta e raggiunge Reggio sul 22 pari e in poco tempo si guadagna il set-ball. Chiusura ai vantaggi a favore della Bcc, 24-26.

 

Sconfitta sul finale del secondo set, la Conad inizia il terzo con più indecisione seppur rimanendo attaccata all’ospite. È la battuta forzata prima di Pinelli, poi del capitano Ippolito, a rinfrancare i reggiani, a questo punto però serve un sorpasso deciso. Il set prosegue punto a punto fino al 20 a 22 per la Bcc, ma Reggio stringe i denti e porta il finale di nuovo ai vantaggi. È la Bcc a chiudere anche il terzo 26 a 28.

 

Aumentano le esitazioni in casa Conad e Castellana, chiaramente, ne approfitta per portarsi avanti coi lavori (3 a 10). Sempre con Ippolito al servizio Reggio riesce a trovare un po’ di calma e diminuire il distacco dalla Bcc. Rincara la dose Mattei dal centro e anche Scarpi, salito al posto di Magnani. Rispetto all’esordio del set, Castellana comincia a doversi sudare la vittoria, ma la raggiunge per 19 a 25.  

 

TABELLINO

 

CONAD REGGIO EMILIA 1

 

BCC CASTELLANA GROTTE 3

 

(25-23, 24-26, 26-28, 19-25)

 

Reggio Emilia: Pinelli 4, Catellani, Magnani 11, Mattei 9, Miselli 7, Zingel, Fabi, Ippolito 13, Bellini, Dolfo 19, Scarpi 2, Morgese (L), Cagni (L).

 

Allenatore: Lorizio.

 

Castellana Grotte: Fabroni, Quartarone, Morelli 26, Presta 11, De Togni 4, Cubito, Agrusti, Moreira 23, Vedovotto 13, Del Vecchio, Imbesi, Cascio, De Santis (L), De Pandis (L).

 

Allenatore: Mastrangelo.  

 

Note: durata set 0.29, 0.32, 0.34, 0.25 totale 2.00 Reggio Emilia: ace 6, muri 5, errori in battuta 16, errori avversari 29. Castellana Grotte: ace 2, muri 11, errori in battuta 12, errori avversari 25.

 

Abritri: Laghi, Giardini.

 

Domani si torna al Bigi, contro la Bcc di Castellana

By | Senza categoria | No Comments

Una nuova sfida si presenta sulla strada della Conad Reggio: domani, domenica 19 gennaio, alle 18 i ragazzi del Tricolore affronteranno la Bcc Castellana Grotte sul campo del PalaBigi. In questa terza giornata di ritorno della serie A2 Credem banca ci sarà il ritorno in via Guasco dell’ex-allenatore Vincenzo Mastrangelo e l’ex-capitano e primo palleggiatore di Reggio, Marco Fabroni.

«Veniamo da un periodo difficile – ha considerato lo schiacciatore Enrico Scarpi – ma stiamo trovando continuità in palestra, grazie ad allenamenti ad alta intensità. Speriamo di fare il meglio questa domenica contro Castellana e portarci a casa un risultato positivo».

L’obiettivo dei reggiani, attualmente in undicesima posizione a pari punti (9) con la dodicesima Cantù, è sicuramente quello di guadagnare terreno in classifica. Soprattutto sul fronte morale, però, un buon risultato potrebbe aiutare a uscire da una fase d’impasse, specialmente in casa. «Sicuramente lo stato mentale di noi atleti giocherà un ruolo importante nella partita – ha continuato Scarpi –, fermo restando che dall’altra parte della rete ci sarà una squadra di alto livello tecnico, perciò dovremo gareggiare su entrambi i fronti».

Per riscaldare a dovere i motori, durante questa settimana la Conad ha sostenuto due allenamenti congiunti, mercoledì contro l’Anderlini Modena (B) e giovedì contro Viadana (B). «Quello che ci manca è il risultato – ha commentato il primo palleggiatore reggiano, Riccardo Pinelli –. I due allenamenti congiunti di questa settimana ci hanno permesso di affinare la nostra preparazione in palestra, saranno sicuramente utili nel fare qualcosa in più domenica. La Bcc è una squadra completa in tutti i reparti, dalla battuta alla fase break. Spetterà a noi staccare loro il più possibile la palla dalla rete, per togliere delle sicurezze ai nostri avversari nel cambio palla».

Il live streaming dell’incontro sarà sempre disponibili sul canale YouTube di Legavolley (link pubblico https://youtu.be/CAV8oAN4ILA)

Sesto e Bertoli: gli ex ‘reggiani’ commentano il match di domenica

By | Senza categoria | No Comments

Domenica 12 gennaio, al palasport di Ortona, la Conad si è dovuta misurare con due atleti ex-Tricolore: Nicola Sesto al centro e lo schiacciatore Matteo Bertoli. Quest’ultimo, che ha vestito la maglia Conad nella stagione 2014/15, è stato uno dei migliori realizzatori dell’incontro, con 21 punti alla pari dell’opposto reggiano Alessandro Magnani e dello schiacciatore ortonese Ottaviani.

«E’ stata una partita molto combattuta – ha dichiarato Bertoli a fine incontro -, siamo stati molto bravi noi a conquistare il secondo set, non era per nulla scontato. Quella reggiana non è sicuramente una prestazione che rispecchia la classifica. Ci si stupisce a vedere Reggio in quella posizione, poi immagino che l’infortunio di Zingel abbia influito tanto nell’andamento della squadra».

Salvo qualche breve ingresso in campo alla fine del primo e del secondo set infatti, l’australiano Zingel ancora non è tornato effettivamente a combattere insieme ai compagni. «Sicuramente Reggio ha fatto una buona partita, nel secondo e terzo set la loro pallavolo era davvero di alto livello – ha detto Nicola Sesto -. Certo era una squadra diversa rispetto a quella che avevamo incontrato al PalaBigi con Zingel opposto, oggi sostituito da un ottimo Magnani. Quello che non deve mai mancare però è la voglia di lottare e penso che anche oggi ci sia stata».

«Poi, come dire, Reggio è Reggio – conclude Sesto, sorridendo -. Trovarmela come avversaria per me è sempre un’emozione particolare. La Conad ora è una squadra a cui sicuramente ora mancano degli equilibri, che spero possano ritrovare da qui alla fine del campionato».

Interviste dopo Ortona. Mattei: «Risultato bugiardo»

By | Senza categoria | No Comments

La Conad Reggio è ancora ferma a nove punti in undicesima posizione, sopra solo a Cantù che a parità di punteggio rimane all’ultimo posto. Restano nove giornate della fase ritorno in serie A2 Credem banca e le prossime due saranno in casa: domenica prossima, 19 gennaio, ore 18 contro la Bcc Castellana grotte, poi il 26, stesso orario, contro la Kemas Lamipel Santa Croce. Guardando il futuro prossimo, al netto di tutte le considerazioni precedenti e del risultato di ieri sera, coach Lorizio non ha alcuna intenzione di vedere il bicchiere mezzo vuoto.

«Riguardo l’ultima partita dobbiamo certo essere dispiaciuti ma solo per il risultato finale – commentato a fine partita il coach –, per il resto bisogna continuare a pensare positivo. Sono contento dell’atteggiamento che i ragazzi hanno avuta stasera, tranne che per il quarto set dove abbiamo mollato un po’ all’inizio. L’attacco ha funzionato bene, fermo restando che avevamo di fronte Ortona che a muro-difesa lavora benissimo. Tutto sommato è stata una partita combattutissima, contro una squadra in grande forma fisica a differenza nostra. Vanno recuperati alcuni elementi che sono rimasti fermi e devono riprendere il ritmo, cosa del tutto normale». 

Dopo essersi lasciata sfuggire dalle mani anche il secondo set, Reggio è salita in cattedra al terzo imponendosi fino all’ultima azione. Ortona però non ha accettato lezioni, guadagnando terreno al quarto e mantenendo il focus sull’obiettivo: la vittoria 3 a 1. Tra le novità di ieri sera però, oltre a una grinta da tempo rimasta inespressa sul lato reggiano del campo, c’è il ritorno al centro di Andrea Miselli. «Sono contento di essere rientrato e di poter dare una mano – afferma il centrale reggiano -. Oggi penso che la squadra abbia fatto un bel passo avanti. È stata una battaglia contro una Sieco Service molto ben organizzata e noi non abbiamo mollato, a parte qualche difficoltà sul finale dovuta anche al periodo che stiamo attraversando. Sono fiducioso per il futuro».

«È stata una partita strana – aggiunge il compagno di reparto, Andrea Mattei -. Noi abbiamo espresso un alto livello di pallavolo in molti momenti della gara, per me è l’ennesimo risultato bugiardo. Sul lato psicologico non pesa, abbiamo ancora molte partite davanti e i miglioramenti tecnici si vedono a vista d’occhio, ma resto del parere che ci meritiamo risultati migliori di questi».

Sieco Service Ortona – Conad Reggio: 3 a 1

By | Senza categoria | No Comments

Ortona – Reggio, 3 – 1: questo l’esito della seconda giornata in fase di ritorno serie A2 Credem banca. Al fischio d’inizio alle 19 di stasera al palasport di Ortona, coach Lorizio schiera Magnani opposto e al centro la coppia Mattei-Fabi in partenza, con subentro di Miselli dal secondo set e un rapido ritorno di Zingel alla fine del primo e del secondo parziale. In casa Conad brilla di nuovo Magnani, miglior realizzatore della squadra con 21 punti, seguito dall’ex-ortonese Dolfo (18 punti) e il centrale Mattei (12); tra le fila avversarie spiccano invece Bertoli e Ottaviani sempre con 21 punti a testa, e l’opposto Carelli (15 punti). Conad rimane a questo punto ferma a nove punti in classifica, così come Cantù, mentre la Sieco passa a 27 punti in terza posizione.

 

LA PARTITA

È questione di poche azioni perché la partita entri già nel vivo. Si inizia testa e testa fin quando il giro a servizio di Ottaviani fa passare a +3 la squadra casalinga. Con buona combinazione di forza e astuzia in attacco, ma anche tenacia in fase difensiva, Reggio si riavvicina più volte pur non riuscendo nel sorpasso. Sul finire del set torna in campo Zingel al posto di Fabi ma è comunque Ortona a chiudere 25 a 21.  

La Conad pecca troppo in battuta e questo non aiuta a imporsi sulla Sieco, per quanto di nuovo il secondo set parta subito ai ferri corti. Stavolta è con Menicali al servizio che Ortona inizia ad allungare le distanze. Di nuovo cambio al centro a metà del set, entra Miselli su Fabi; ora è l’ex-ortonese Dolfo, forzando il servizio, a segnare il sorpasso reggiano. Non basta purtroppo a placare la sete ortonese: il set finisce ai vantaggi, 29 a 27 per la Sieco.

Reggio parte in vantaggio e ingrana subito la marcia giusta. Per togliere alla Sieco la sicurezza dei suoi due set già in tasca però i ragazzi di Lorizio sanno di dover insistere, ed è quello che fanno. Pur con qualche attimo di esitazione, la Conad riesce a non farsi raggiungere dalla padrona di casa e si porta via il terzo parziale per 23 a 25.

Su una prima imposizione di Ortona al quarto set, Reggio fatica a tenere il pallino del gioco e inizia a incassare colpi. La Sieco viaggia su cinque punti di vantaggio, mantenuti dalla metà del set fino alle ultime azioni. Di contro la Conad non riesce ad arrestare l’avanzata degli avversari e proprio quei cinque punti determinano l’ultimo parziale: 25 a 20 per Ortona.

 

 

TABELLINO

 

SIECO SERVICE ORTONA 3

 

CONAD REGGIO EMILIA 1

 

(25-21, 29-27, 23-25, 25-20)

 

Ortona: Pedron 1, Del Fra, Carelli 15, Sesto 4, Menicali 11, Simoni 1, Bertoli 21, Ottaviani 21, Marks, Astrarita 3, Salsi, Toscani (L), Pesare (L).

 

Allenatore: Lanci.  

 

Reggio Emilia: Pinelli, Catellani, Magnani 21, Mattei 12, Miselli 6, Zingel, Fabi 1, Ippolito 10, Bellini, Dolfo 18, Scarpi, Morgese (L), Cagni (L).

 

Allenatore: Lorizio.

 

Note: durata set 0.27, 0.35, 0.31, 0.24 totale 1.57 Ortona: ace 5, muri 13, errori in battuta 15, errori avversari 25. Reggio Emilia: ace 2, muri 7, errori in battuta 19, errori avversari 25.

 

Abritri: Luciani, Oranelli.

Conad in trasferta: domani Ortona – Reggio

By | Senza categoria | No Comments

Sarà il Palasport Comunale di Ortona (Chieti) a ospitare il secondo appuntamento reggiano nella fase di ritorno in serie A2 Credem banca. Domani, fischio d’inizio ore 19, la Conad Reggio affronterà la Sieco Service. 

«Fino alla fine della stagione, queste per noi devono essere dieci finali – ha affermato il capitano e schiacciatore, Andrea Ippolito -. Penso che domenica scorsa contro Cantù ci sia stata una piccola svolta caratteriale da parte nostra, ma è ora di portare a casa qualche punto. Dobbiamo andare a Ortona convinti di potercela giocare, a testa alta, pur consapevoli che incontreremo una squadra molto tosta. Se riportiamo la serenità e la personalità in campo possiamo toglierci le nostre soddisfazioni, a partire già da domani».

L’ultima domenica Ortona ha perso contro la Synergy Mondovì 1 a 3, rimanendo saldamente attaccata alla sua terza posizione con 24 punti. Stesso esito per Reggio, la quale non è riuscita nell’ultimo incontro a guadagnare nessun punto contro la Pool Libertas Cantù.

«Contro Cantù è andata male – ha aggiunto il libero reggiano Davide Morgese -, ma abbiamo ripresa la settimana con grinta e voglia. Sicuramente affronteremo la partita di domani nel modo giusto. Sarà un incontro difficile in cui dovremo limitare i loro punti di forza, primo fra tutti l’attacco. Quello di Bertoli e Ottaviani per esempio, così come al centro Nicola Sesto, che è sempre un piacere rincontrare sul campo».