Monthly Archives

Febbraio 2021

Cronaca 19ª partita di campionato: BCC Castellana Grotte – Conad Volley Tricolore

By | Senza categoria | No Comments

Sfida estremamente importante per Conad Reggio che arriva, dopo una grande delusione in Coppa Italia, ad una decisiva sfida con la BBC Castellana Grotte valida per il campionato di serie A2.

Il match si è concluso con la vittoria di Conad Reggio Emila

per 3-1 su una comunque molto combattiva BBC Castellana Grotte.

Conad arrivava a questa sfida, in data 28 Febbraio, con due assenze molto pesanti.

I due opposti infatti, Bellei (non convocato) e Suraci (indisponibile) hanno entrambi sofferto un infortunio durante il match con Porto Viro costringendo coach Mastrangelo a più di un cambio in sestetto.

I ragazzi di Volley Tricolore, chiamati ad una reazione importante, iniziano la partita nel migliore dei modi subendo poco soprattutto in battuta, e portandosi subito in vantaggio grazie ad un ottimo Loglisci che costringe coach al timeout sull’ 1-5 per la squadra Reggiana.

Inizio gara davvero dei migliori anche per centrale Mattei e del Capitano Ippolito che con una serie di ottime giocate guidano Conad ad un iniziale vantaggio di 4-8.

Castellana prova immediatamente a rientrare sfruttando l’asse Garnica – Cazzaniga che porta Castellana ad un mini break che permette alla squadra di casa di riavvicinarsi a Conad portandosi sul momentaneo -4 (10-14)

Maiocchi, oggi schierato come opposto da coach Mastrangelo per sopperire alle assenze, mette a segno una ottima parallela che fissa il risultato al timeout sul 10-16 .

La BBC tuttavia, grazie a due errori di Conad e due punti consecutivi di Ottaviani si riporta pericolosamente vicina a Conad, sfruttando alla perfezione i primi errori gratuiti di Conad in questo primo parziale, arrivando al -2 (17-19).

Mattei con un potente attacco tiene Conad in vantaggio (18-20) e manda in battuta Loglisci.

Un raro errore gratuito di Cazzaniga regala nuovamente 3 lunghezze di vantaggio alla squadra ospite che si porta sul 19-22 mandando Mattei al servizio.

Rosso per la BBC è l’ultimo ad arrendersi e con un potente attacco da seconda linea fissa il parziale sul risultato di 20-22.

Sono due punti consecutivi di Conad però, nati da un attacco di Maiocchi e un ace di Pinelli a portare al primo set point (21-24) la squadra di Coach Mastrangelo.

Primo set che viene poi chiuso da un ottimo Maiocchi che mette a terra il venticinquesimo punto di questo primo parziale che termina con il punteggio di 21-25.

Secondo set che inizia con una Conad un pò troppo contratta, con Castellana che sfrutta molto bene le grandi qualità dello schiacciatore Rosso, propiziando qualche errore di troppo da parte degli ospiti che si trovano ad inseguire in svantaggio di 2 lunghezze (6-4).

Un errore in ricezione da parte di Conad permette a Garnica di chiudere una ottima giocata di seconda che porta castellana al massimo vantaggio in questo secondo parziale (11-7).

Un muro di Erati aumenta ulteriormente il gap di Reggio che è costretta al timeout sul 12-7 per la BBC, brava a sfruttare alla perfezione alcune indecisioni degli avversari.

Conad è però caparbia nel rimanere nel set grazie a due punti consecutivi di Maiocchi che riportano Reggio a contatto, nuovamente a -3 (15-12), mandando Mattei al servizio.

Ottaviani risulta essere un cliente molto scomodo per la difesa Reggiana mantenendo la BBC in controllo del set con i suoi attacchi (17-13).

Dopo un attacco punto del centrale e veterano di Reggio Sesto, è ancora Erati a neutralizzare l’offensiva di Maiocchi e amettere a segno il punto del +6 (20-14) con una Castellana che sembra in totale controllo del set.

Maiocchi però non molla e con due ottimi servizi cerca di caricarsi la squadra sulle spalle permettendo agli ospiti di riportarsi sul -4 (22-18).

Il punto che regala il set point alla BBC lo mette a segno il centrale Patriarca, ben imbeccato dal palleggiatore Garnica, con Castellana che chiude poi il set con il punteggio di 25-18.

Terzo set che inizia in maniera molto diversa rispetto ai precedenti per entrambe le squadre, che riescono ad evitare i tanti errori gratuiti con cui si era chiuso il parziale precedente, dando vita ad un inizio terzo set davvero molto divertente.

Conad si trova ad inseguire solo nei primi due punti, prendendo poi il largo grazie ad una serie di ottimi attacchi del duo Ippolito/Maiocchi, a cui si aggiunge un ace potente e preciso di Loglisci che costringe coach Gulinelli timeout con Reggio in vantaggio per 3-7.

Castellana cerca ovviamente di rientrare con un muro su Maiocchi che porta la BBC sul momentaneo -3 (5-8).

È un bellissimo  primo tempo di Sesto però che riporta Conad sul +5 (6-11) con la squadra di casa che sembra in difficoltà in questo parziale, faticando nel trovare continuità.

L’ennesimo errore in impostazione per la squadra di casa permette infatti ai ragazzi di Coach Mastrangelo di staccare ulteriormente gli avversari, portando coach Gulinelli al secondo timeout in questo set sul 7-15 per Conad.

Nonostante alcuni errori gratuiti da entrambi i lati del campo Castellana riesce a limare parzialmente lo svantaggio, riportandosi sul momentaneo -4 (13-17) grazie ad un ottimo Ottaviani che cerca di guidare i suoi alla rimonta.

È lo stesso Ottaviani a mettere a segno anche il punto del -3 (14-17) portando Coach Mastrangelo al timeout per Conad, colpevolmente ancora non in controllo del set nonostante il grande vantaggio accumulato.

Maiocchi con un lungo linea cerca di dare la spallata decisiva a questo terzo set mantenendo Reggio in vantaggio di 3 lunghezze (15-18).

La squadra di casa però riesce a tornare definitivamente nel set grazie a due punti consecutivi che fissano il risultato sul 18-20.

Dopo una azione rocambolesca, che ha visto due grandi difese dei liberi in campo, è Cazzaniga a segnare il punto del 20-20 che rimette il set in discussione.

Erati fa nuovamente la voce grossa a muro, neutralizzando un attacco di Maiocchi che vale il primo vantaggio di Castellana in questo terzo set.

Ristic viene messo in campo in sostituzione dello schiacciatore Loglisci e Sesto viene sostituito con Scopelliti che va in battuta e trova l’ace del 22 pari che può valere oro per Conad.

È lo stesso centrale Reggiano ad adoperarsi anche in difesa, permettendo allo schiacciatore Ristic di mettere a terra il punto numero 23 per Conad che vale, nuovamente, il pareggio.

Reggio grazie ad un mani fuori di Ippolito arriva al set point (23-24) che viene poi convertito dai ragazzi di Reggio grazie ad un errore in attacco di Rosso che fissa il punteggio sul 23-25 dopo un set pieno di emozioni.

Quarto e decisivo set che inizia con

Castellana chiamata a difendere le mura amiche, cercando di forzare il tie break.

Reggio che prova subito a scappare, sfruttando un ottimo Ippolito che questa sera è tornato a far vedere le qualità che tutti conoscono, nonostante il periodo molto delicato e complicato a livello personale che sta attraversando.

Un attacco ed un ace dello schiacciatore Reggiano portano Conad ad inseguire sul momentaneo 4-3 della squadra di casa, che cerca di scappare subito.

Lo schiacciatore Maiocchi trova l’ace della parità (4-4) e da il via al primo mini break di questo quarto parziale che prosegue con un muro di Mattei su Cazzaniga e un secondo ace dell’opposto Reggiano che si conferma un battitore eccellente fissando il punteggio sul 4-7 per Conad.

È il palleggiatore di casa Garnica a suonare la carica per i suoi, portando la partita nuovamente in parità (7-7) grazie a due punti consecutivi giocati attaccando direttamente al secondo tocco, prendendo alla sprovvista la difesa di Conad.

Partita che prosegue in perfetta parità (12-12) con le squadre che si scambiano bordate in attacco e in battuta, senza che nessuna delle due formazioni riesca a staccare gli avversari.

Dopo il vantaggio messo a terra da Cazzaniga (14-13) è lo schiacciatore Ristić a portare nuovamente Conad in testa  con un preciso attacco di parallela e due ace prepotenti che guidano Conad sino al +2 (15-17).

Un errore gratuito per parte porta Conad al 18-20 che manda al servizio capitan Ippolito che con due Ace riporta Reggio sul +4 (18-22) avvicinando la squadra Reggiana al match point e ai 3 fondamentali punti in campionato.

Non c’è due senza tre ed Ippolito confeziona il terzo incredibile ace consecutivo dopo il timeout di coach Gulinelli, portando Conad a due sole lunghezze dalla vittoria del match (18-23).

Due difese fenomenali di Morgese regalano a Pinelli la possibilità di innescare Ristić che r con un pallonetto trova il punto numero 24 per Conad che arriva al match point con 4 lunghezze di vantaggio (20-24) con Cazzaniga in battuta per la squadra di casa.

È lo stesso Cazzaniga a mettere a segno due punti consecutivi che riportano la BBC sul -2, sino al decisivo punto dell’opposto Maiocchi che chiude il set e il match per Conad con il punteggio di 22-25.

BBC Castellana Grotte – Conad Reggio Emilia 1-3

21-25 (28′) 25-18 (23′) 23-25 (31′) 22-25 (30′)

BBC Castellana Grotte:

Cazzaniga 17 , Indellicati n.e, Dall’Agnol , Ottaviani 12,  Gitto 4 , Patriarca 4 , Rosso 17 , De Santis L , Garnica 3, Zonta , Palmisano n.e , Erati 12

All Gulinelli Flavio

Ass. Barbone Giuseppe

Conad Reggio Emilia: 

Pinelli 1 , Catellani n.e , Loglisci 8  , Sesto 7 ,  Partesotti n.e, Scopelliti 1 , Maiocchi 24, Mattei 8, Ristic 7, Ippolito 12 , Morgese L , Suraci n.e.

All. Mastrangelo Vincenzo

Ass. Civillini Massimo

Note BBC Castellana Grotte: ace 3, service error 17, ricezione 53%, attacco 60%, muri 8

Note Reggio Emilia: ace 13, service error 11, ricezione 53% , attacco 52%, muri 3

Intervista pre partita ad Andrea Mattei

By | Senza categoria | No Comments

Dopo la delusione arrivata con l’eliminazione in Coppa Italia per mano di Porto Viro, i ragazzi di Volley Tricolore ripartono dal campionato e affronteranno, in data 28 Febbraio, la BBC Castellana Grotte, in cerca di un risultato importante e prestigioso in trasferta dopo il brutto match casalingo.

 

Il centrale Conad Andrea Mattei ha parlato del match che attende la squadra Reggiana, della grande pericolosità di Castellana e della enorme voglia di rivalsa che c’è nella squadra, ancora molto arrabbiata per il risultato ottenuto contro Porto Viro:

 

” Dopo la grande delusione in coppa la voglia di rivalsa è enorme in squadra sebbene siano chiare le difficoltà che abbiamo in questo periodo.

Arriviamo a questa sfida così importante con qualche acciacco di troppo e con poco tempo di preparazione al match visti i pochi giorni a nostra disposizione fra una partita e l’altra.

Sarà un incontro molto complicato contro un avversario tosto, tenace e molto attrezzato che abbiamo affrontato e battuto anche grazie alle tante assenze causa Covid e che ci darà sicuramente molto filo da torcere.

I punti in palio sono enormemente importanti per la corsa ad una posizione per i playoff e nulla va lasciato al caso.

Arriveremo al match con la consapevolezza di essere una buonissima squadra e per nulla ridimensionati dalla sconfitta della settima scorsa.

L’approccio alla gara dovrà infatti essere dei migliori.

La sconfitta ancora brucia ma sono sempre stato dell’idea che piangersi addosso non porta i giocatori e le squadre a migliorare.

Non ci sono colpe o colpevoli, in una squadra e soprattutto in un grande gruppo come il nostro conta ben altro e di quella sfida ci resta solo il ricordo di una partita stregata sotto tutti i punti di vista.

 

La BBC Castellana sarà un importante scoglio da superare per noi.

È una squadra creata, come organico, per stare tra le prime del campionato e sono certo che così sarebbe stato se questo campionato non avesse subito così tante modifiche dall’emergenza Covid.

Non mi soffermo su nessuno dei giocatori avversari in particolare perché, come già detto, sono una squadra piena di ottime individualità.

In questa sfida vincerà chi riuscirà ad approcciare al meglio la partita e chi si dimostrerà più squadra.

Dovremo essere in grado di mettere pressione alla loro linea di ricezione già con il servizio, cercando di non cadere in alcuni degli errori che abbiamo commesso domenica scorsa.

Dal servizio passa molto del nostro gioco, compresa la nostra efficacia a muro e in rigiocata.

Abbiamo già ampiamente dimostrato di essere una squadra complicata da affrontare durante l’arco di questa stagione e certamente non abbiamo nessuna intenzione di tirare i remi in barca proprio ora che la stagione sta entrando nel vivo “.

 

Volley Tricolore affronterà, al Pala Grotte di Castellana la BBC Castellana Grotte in data 28 Febbraio 2020 alle ore 18.00.

Il match verrà trasmesso in diretta sul canale youtube della Lega Volley serie A.

Interviste post semifinale a Riccardo Pinelli, Gianluca Loglisci e Vincenzo Mastrangelo

By | Senza categoria | No Comments

Dopo una prestazione convincente e la netta vittoria per 3 a 1 ottenuta il 18 Febbraio contro la Kemas Lamipel Santa Croce, i ragazzi di Conad Reggio affrontavano, mercoledì 24 Febbraio, la formazione di Porto Viro (A3) in un match secco valevole per la qualificazione alle finali di Coppa Italia da cui la formazione di coach Mastrangelo è uscita sconfitta con il risultato di 3-1 dopo una prestazione sottotono.

Così Riccardo Pinelli, palleggiatore di Conad, ha commentato la serata storta dei Reggiani nel post partita:

” La partita con Porto Viro si è dimostrata certamente una partita complicata e difficile come ci aspettavamo.

Loro sono certamente una squadra di A3 ben allenata, con un gruppo squadra di altissimo livello e sono quindi attrezzati anche per partite come questa.

Il pronostico ci vedeva tuttavia ovviamente favoriti, essendo Porto Viro una formazione che milita in A3 e la pressione del “dover vincere” ci ha fatti entrare in campo molto nervosi e contratti.

Le qualità dei nostri avversari si sono viste e abbiamo faticato molto in frangenti in cui solitamente riusciamo ad eccellere e con cui svoltiamo spesso le partite.

L’inesperienza a volte gioca brutti scherzi, in questa partita ci è mancata un pò di concretezza nei momenti di massima importanza e un pò di cattiveria in quelli di massima difficoltà.

Ci aspettavamo una partita punto a punto ma i nostri avversari sono stati molto bravi, più di noi certamente, nel creare un gioco fluido e costante che ci ha messi in grave difficoltà anche per colpa di alcune nostre mancanze.

Torneremo ad allenarci duramente dopo questa delusione cercando di chiudere la stagione di campionato nella miglior posizione possibile dopo un match da cui non usciamo ridimensionati ma, certamente, più maturi “.

Anche lo schiacciatore Loglisci, uno dei più positivi per Conad nella serata amara del Pala Bigi, ha parlato della prestazione di squadra degli avversari e dell’approccio non ottimale al match dei ragazzi Conad:

” Usciamo dal campo, questa sera, sicuramente molto amareggiati.

Cercheremo di essere più lucidi e cinici, focalizzati nel pensare solo al risultato già dalla prossima partita che ci attende in campionato domenica, ma questa sconfitta è stata sicuramente causata da una nostra brutta prestazione.

Abbiamo giocato un buon primo parziale, per poi cadere sui troppi errori al servizio e su situazioni di gioco che non hanno funzionato a dovere.

Sicuramente quella della Coppa Italia è stata una buona esperienza che servirà moltissimo a molti di noi che non erano abituati a partite di questo tipo.

Porto Viro ha espresso un ottimo gioco durante tutto il match e si è imposta grazie ad un cambio palla davvero di alto livello e ad una concretezza che a noi purtroppo è mancata nei momenti più importanti, su cui poi è girata questa finale.

Complimenti a loro che si sono meritati questa finale eliminando noi e Taranto e dimostrandosi una squadra molto tosta e competitiva.

La pallavolo è uno sport strano e spietato in cui vince la squadra che gioca meglio e non per forza la più forte.

Ci sta quindi assolutamente di perdere una partita come questa, con un avversario come Porto Viro.

Quello che non ci sta è perdere giocando in maniera remissiva e poco lucida come purtroppo abbiamo fatto dal secondo parziale in poi.

Dobbiamo continuare a lavorare durante per terminare il campionato più in alto possibile, arrivando a delineare nuovi importanti obbiettivi. “

Ha chiuso la serie di interviste l’ allenatore Vincenzo Mastrangelo, che a fine partita ha commentato la sconfitta dei suoi, analizzando alcuni errori tecnici e di approccio commessi dalla squadra e parlando del futuro di questa stagione:

” La nostra non è stata certo una bella partita.

Va dato certamente grande merito a Porto Viro che ci ha messo molto in difficoltà con la battuta, con un cambio palla di altissimo livello e con una fisicità davvero importante.

Noi dal nostro lato di campo abbiamo iniziato la partita molto contratti, appesantiti mentalmente dalla voglia di vincere e dai favori del pronostico.

La squadra non ha demeritato in questa difficile match ma sono mancati i soliti spunti e la nostra grande qualità non è emersa, lasciando spazio ad un pò di timore in momenti di partita fondamentali.

Non abbiamo potuto esprimere al meglio il nostro gioco anche a causa di un infortunio che ci ha privati di Bellei, che sino a quel momento aveva fatto molto bene soprattutto a muro, permettendoci di rigiocare molti palloni importanti nel primo parziale.

Bellei è stato egregiamente sostituito da un Suraci che ha fatto bene come sempre, tuttavia questa sera sono venuti a mancare alcuni automatismi che tanto sono importanti nel nostro gioco.

Siamo stati imprecisi in ricezione e in difesa, risultando poi facilmente leggibili per il muro avversario che ci ha enormemente limitati, soprattutto nel gioco con gli esterni.

Analizzando però quelli che sono stati i nostri errori risulta chiaro che non abbiamo ottenuto, al servizio, quello che puntiamo ad ottenere ad ogni partita.

Abbiamo sbagliato moltissimo per trovare in realtà pochi punti diretti e viste le caratteristiche dei nostri giocatori, il servizio deve pagare dividendi durante il match, cosa che purtroppo non è avvenuta questa sera.

Porto Viro ha sprecato pochissimo ed ha sfruttato alla perfezione una brutta Conad, condizionata inevitabilmente anche da alcune situazioni particolari, su cui spicca ovviamente l’aver perso anche Ippolito che ha, detto con tutta onestà, coraggiosamente provato a tutti i costi ad essere della partita nonostante una grave problematica personale (lutto) che per forza di cose non ha permesso al nostro capitano di essere nemmeno lontanamente il giocatore che tutti conosciamo.

Ci stringiamo intorno a lui con il rammarico di non essere stati in grado di regalare ad un grande uomo e ad un grande professionista una finale di Coppa che sarebbe stata una meritata e piccola gioia in un periodo di grande dolore e difficoltà personale.

Dovremo essere bravi nel rimanere uniti e nel preparare al meglio la importantissima partita di domenica, in trasferta, contro Castellana “.

I ragazzi di Volley Tricolore saranno ospiti del Palagrotte di Castellana Grotte nel match del 28 Febbraio che si terrà alle ore 18.00 e che vedrà i Reggiani a caccia di punti importanti e di una reazione dopo la delusione in coppa Italia.

Cronaca semifinale Del Monte Coppa Italia: Conad Volley Tricolore – Delta Group Rico Carni Porto Viro

By | Senza categoria | No Comments

Dopo una prestazione convincente e la netta vittoria per 3 a 1 ottenuta il 18 Febbraio contro la Kemas Lamipel Santa Croce, i ragazzi di Conad Reggio affrontano, mercoledì 24 Febbraio, la formazione di Porto Viro in un match secco valevole per la qualificazione alle finali di Coppa Italia.

Il risultato parla chiaro e dice che è Porto Viro ad assicurarsi la vittoria per 3 a 1 su una Conad Reggio molto imprecisa e si assicura il passaggio del turno ed una storica qualificazione alla finale di Coppa Italia.

I ragazzi di Coach Mastrangelo iniziano la partita con qualche difficoltà in attacco, subendo due punti consecutivi nati da due ottimi attacchi dell’opposto Cuda.
Mattei per Conad ricuce immediatamente lo svantaggio turno di riposo, fissando lo score lo score sul 3-5 per gli avversari.

Il palleggiatore Kindgard riesce a mettere molto in difficoltà la ricezione di Conad con due turni al servizio che portano Porto Viro sul +3 (5-8).
Scopelliti prova a far rientrare immediatamente la squadra di casa con un preciso primo tempo e una battuta molto fastidiosa che riporta Reggio sul -2 (7-9).

Lazzaretto risulta, almeno in questo primo parziale, un cliente molto scomodo per il muro di Conad mettendo a segno più di un pallonetto vincente e portando Porto Viro sul momentaneo 8-11.

Lo schiacciatore di Conad Loglisci si carica la propria squadra sulle spalle con tre turni consecutivi in battuta che regalano a Ippolito e Mattei la possibilità di riportare il match in perfetta parità con due potenti attacchi in diagonale (12-12).

Il parziale prosegue in perfetta parità, con le due squadre un po’ troppo fallose, a testimonianza dell’importanza del match e della pressione che entrambe le formazioni stanno affrontando.
È un turno in battuta del centrale Scopelliti a portare al primo mini break per Conad, che sfrutta alla perfezione due errori in ricezione per mettere a terra con Mattei il diciassettesimo e il diciottesimo punto per Conad che vale il momentaneo +3 (19-16).
È ancora lo schiacciatore ospite Lazzaretto a provare ad interrompere la corsa di Conad alla conquista di questo primo parziale mettendo a terra una diagonale sporcata dal muro e accorciando lo svantaggio ospite sino al -2 (22-20).
Reggio si riporta sul +3 con una bella giocata di Pinelli che libera il centrale Scopelliti che mette a segno agilmente il punto che vale il primo set point per Reggio (24-21).
Set che viene chiuso dal solito Loglisci che con una palla smorzata dietro al muro che fissa il risultato sul 25-22.

Secondo set che inizia con una Conad un po’ troppo contratta, con Coach Mastrangelo costretto ad una sostituzione causata dall’infortunio di Bellei, avvenuto nel finale di set precedente dopo lo scontro sotto rete con un avversario.
Conad inserisce l’opposto Suraci e dopo un iniziale vantaggio (2-4) di Porto Viro propiziato da alcune ottime giocate di Lazzaretto e Bari Reggio ricuce sfruttando un insuperabile Mattei a muro e un capitan Ippolito molto motivato e concentrato impattando il  pareggio sul 7-7.
Porto Viro prova a riportarsi immediatamente in vantaggio con due potenti attacchi di Cuda che valgono il momentaneo +2 ospite (8-10).

Suraci prova ad accorciare con una potente schiacciata in diagonale e una battuta ficcante che regala un facile primo tempo a Mattei che vale nuovamente il -1 (12-13).
Il palleggiatore Kindgard però dimostra tutta la sua classe riuscendo ad orchestrare alla perfezione l’attacco di Porto Viro, servendo Sperando che continua a mantenere in vantaggio la propria squadra di due lunghezze (14-16).

Loglisci continua la sua grande partita in attacco per Conad riportando la squadra di casa a contatto con una potente diagonale che fissa il parziale sul momentaneo (17-18).

Porto Viro che rimane in vantaggio in questo secondo set grazie alla ottima tecnica dei propri schiacciatori, molto bravi ad aggirare il muro di Conad.
Due punti consecutivi dello schiacciatore Vinti portano Delta Group sul +3 (19-22) e costringono coach Mastrangelo al timeout.
La spallata definitiva al set viene però data da Porto Viro con due punti consecutivi di Cuda che portano la squadra ospite al set point sul 20-24 chiudendo poi il parziale sfruttando l’ennesimo errore gratuito di Reggio e fissando il risultato sul 20-25.

Terzo set che inizia in maniera molto diversa rispetto ai precedenti con una Conad che inizia con un parziale di 3 – 0 il parziale con Ippolito in battuta a mettere pressione su Porto Viro.
Dopo un errore al servizio per Conad è Loglisci, con due punti consecutivi, ad aumentare ulteriormente il vantaggio Reggiano con un attacco e un muro che valgono il momentaneo 6-2.
Dopo una serie di errori da entrambi i lati del campo è Porto Viro ad avere una reazione importante, sfruttando alcune indecisioni in ricezione e portandosi sul -2 (10-8) con alcuni ottimi servizi del solito, ottimo, Lazzaretto.

È Suraci a mettere fine all’emorragia Reggiana con una potente parallela che riporta Reggio sul +3 (12-9) e manda Ippolito al servizio.
È ancora Lazzaretto a portare i suoi nuovamente in parità (13-13) con una parallela che lascia completamente immobile la difesa di Conad e dimostrandosi un giocatore davvero complicato da affrontare.

Set molto combattuto e pieno di tensione che prosegue in perfetta parità sino al punto di Suraci che riporta Conad avanti di una sola lunghezza (16-15).
Mattei schianta a terra un potentissimo attacco che vale il 18-17 a cui risponde l’opposto Cuda con una palla precisissima che si insacca fra muro e rete.
Muro di Bargi su Suraci che riporta nuovamente il parziale in perfetta parità (20-20) con nessuna delle due squadre che riesce ad imporre il proprio gioco.
Un errore in battuta per Conad regala nuovamente il vantaggio agli ospiti e costringe Mastrangelo ad un timeout con il set che vede Porto Viro in vantaggio di una sola lunghezza (21-22).
È Vinti a portare al mini break Porto Viro che impatta il set point sul 22-24.
Un muro di Mattei su Cuda annulla il primo set point e manda Loglisci al servizio per cercare di portare il parziale ai vantaggi con Reggio sotto 23-24.
Un Ace provvidenziale di Loglisci porta il ai vantaggi 24-24.
È Porto Viro a sfruttare nuovamente un errore gratuito di Reggio per portarsi nuovamente in vantaggio, chiudendo poi il parziale con il punteggio di 24-26 grazie ad un attacco di Vinti.

Quarto e decisivo set che inizia con
Reggio chiamata a difendere le mura amiche, cercando di forzare il tie break.
Reggio che prova subito a scappare, sfruttando un ottimo Loglisci che questa sera di è dimostrato sicuramente uno dei migliori per Reggio.
Un attacco ed un ace dello schiacciatore Reggiano portano Conad sul momentaneo 3-1.
Lazzaretto e Sperandio riportano la partita in parità (4-4) con due muri provvidenziali.
Maiocchi viene inserito da coach Mastrangelo in sostituzione di Ippolito.

Porto Viro piazza un mini parziale già ad inizio set e stacca di 2 lunghezze (4-6) una Reggio che sembra aver subito psicologicamente la sconfitta nel set precedente.
Suraci prova a guidare i suoi mettendo a terra il punto del momentaneo -1 (7-8).
Porto Viro però sembra in controllo e si porta nuovamente sul +3 (7-10) con un attacco di Cuda che passa sopra le mani del muro.
Mastrangelo inserisce il veterano Sesto, sostituendo Mattei, per cercare di dare una scossa alla sua squadra.
L’ennesimo errore in battuta di Conad lancia Porto Viro sul +4 (10-14) con Kindgard che amministra la squadra e con Conad che sta faticando moltissimo a rimanere nel match.
Suraci prova a dare il via alla rimonta con due punti che valgono il -3 Reggiano (12-15).
Cuda però non viene praticamente mai preso dal muro e guida i suoi sul +5 (12-17) con un Volley Tricolore che sembra in grave difficoltà.
Suraci è l’ultimo a mollare e mette a terra il punto del -4 a cui aggiunge anche un muro che vale il -3 (15-18).
Maiocchi trova un ace molto importante che apre al mini break che riporta nuovamente nel set Conad che ha ricucito un gap di 5 punti riportandosi sul -1 (17-18).
Bargi e Lazzaretto guidano Porto Viro in questo quarto set (19-22) riportando i suoi in vantaggio di tre lunghezze.
L’ennesimo errore in ricezione di Conad regala il punto numero 23 a Porto Viro che si porta a due punti da una storica qualificazione alla finale di Coppa Italia.
Sono un attacco di Lazzaretto e una battuta di
Cuda a regalare la vittoria a Porto Viro che chiude il set 20-25.

Conad Reggio Emilia – Porto Viro 1-3

25-22 (25′) 20-25 (23′) 24-26 (26′) 20-25 (26′)

Conad Reggio Emilia: 
Pinelli  , Catellani n.e , Bellei 3 , Loglisci 20 , Sesto 1 ,  Partesotti L n.e, Scopelliti 10, Maiocchi 6, Mattei 7, Ristic n.e, Ippolito 9 , Morgese L , Suraci 19.

All. Mastrangelo Vincenzo
Ass. Civillini Massimo

Delta Group Rico Carni Porto Viro:
Aprile n.e , Bargi 9, Caenazzo n.e , Marchesan n.e, Dordei n.e , Vinti 11 , Lamprecht L , Kindgard 1 , Cuda 23, Bellia , Bernardi L , Sperandio 7, Zorzi n.e, Lazzaretto 16

All. Zambonin Massimo
Ass. Previsto Alberto.

Note Reggio Emilia: ace 4, service error 17, ricezione 45%, attacco 53%, muri 5

Note Porto Viro: ace 0, service error 10, ricezione 41% , attacco 55%, muri 11

Intervista a Nicola Sesto pre semifinale contro Porto Viro

By | Senza categoria | No Comments

Dopo una prestazione convincente e la netta vittoria per 3 a 1 ottenuta il 18 Febbraio contro la Kemas Lamipel Santa Croce, i ragazzi di Conad Reggio si preparano ad affrontare, mercoledì 24 Febbraio, una tanto complicata quanto importante partita contro la formazione di Porto Viro (A3) valevole per la qualificazione alle finali di Coppa Italia.

La partita, che si terrà fra le mura amiche del Pala Bigi alle ore 19.00, potrebbe portare ad un risultato storico per la società Reggiana, mai approdata ad una fase finale.

 

Nicola Sesto, vice capitano e veterano di Volley Tricolore ha parlato della partita che attende la squadra, della importanza di questa sfida e delle difficoltà che la squadra dovrà certamente affrontare nel match di mercoledì:

 

La partita con Porto Viro è certamente la partita più complicata e delicata di questa stagione.

Il pronostico ci vede ovviamente favoriti essendo Porto Viro una formazione che milita in A3 pertanto anche la pressione del “dover vincere” sarà dal nostro lato.

Conosciamo bene le qualità dei nostri avversari con cui abbiamo svolto anche un allenamento congiunto ad inizio stagione e non siamo rimasti colpiti quando hanno guadagnato l’accesso alle semifinali eliminando una squadra come Taranto, ovviamente sfruttando alla perfezione anche le difficoltà Tarantine avute a causa del Covid.

Dovremo essere bravi ad imporre il nostro gioco, mettendo pressione sui nostri avversari.

Cercheremo di essere lucidi e cinici, focalizzati nel pensare solo al risultato e al bene della squadra, entrando in campo con la stessa concentrazione e cattiveria che abbiamo fatto vedere nella sfida con la Kemas.

La mentalità con cui approcceremo il match sarà una delle chiavi fondamentali in questa sfida, così com’è stato ad Ortona, dove è uscito il carattere nel momento di massima difficoltà sotto 2 set a 1.

 

Così dovrà essere mercoledì.

 

Questo match vale la storia, sia per la società che per molti dei nostri giocatori.

Non tutti in squadra hanno infatti giocato partite così importanti nelle proprie carriere, entreranno in campo quindi diversi fattori emotivi che non dovranno limitarci in alcun modo.

I nostri avversari sono una formazione ben allenata e molto attrezzata in tutti i ruoli.

Hanno due buonissimi centrali ed un palleggiatore navigato, talentuoso ed esperto che guida alla perfezione una squadra molto fisica, in cui vi sono anche alcune ex conoscenze del Volley Reggiano.

Saranno certamente degli avversari duri ed ostici da affrontare e ci attende una partita tosta.

Abbiamo cercato di prepararci al meglio dal punto di vista fisico e tecnico/ tattico provando anche alcune situazioni che pensiamo potrebbero verificarsi in partita.

Siamo pronti e carichi per giocarcela fino alla fine “.

Vincenzo Mastrangelo prolunga il contratto con Conad Volley Tricolore

By | Senza categoria | No Comments

Giornata storica per Conad Reggio Volley Tricolore che in data 19 Febbraio, durante un incontro tenutosi presso la sede di Conad Centro Nord di Campegine, ha ufficializzato il rinnovo di contratto del coach Vincenzo Mastrangelo che viene quindi confermato per la prossima stagione come guida tecnica della squadra.

Questa decisione storica, in totale controtendenza con le abitudini della società, è stata presa grazie ai grandi risultati maturati durante il corso della stagione dalla squadra di Conad, che ha trovato in Mastrangelo una guida solida, determinata e ben voluta su cui costruire un progetto di squadra a lungo termine che getta le basi per il futuro della società Reggiana.

Hanno presenziato l’evento, oltre ovviamente a Loris Migliari e Azio Santini in rappresentanza di Volley Tricolore, le due cariche di massima importanza per Conad Centro Nord come Marzio Ferrari e Ivano Ferrarini che ricoprono rispettivamente i ruoli di Presidente e Amministratore Delegato di Conad Centro Nord, che accompagna la squadra già da svariati anni come Main Sponsor.

Dopo le firme sul contratto e le varie procedure burocratiche che hanno coinvolto coach Mastrangelo e i membri della società, Ivano Ferrarini ha parlato della comunione di intenti che ha sempre legato Conad e Volley Tricolore, della totale fiducia riposta nella società e della soddisfazione che questa stagione, fatta di risultati storici e grandi prestazioni, sta portando anche in casa Conad:

”  Questa giornata riempie di orgoglio noi di Conad Centro Nord.

La società Volley Tricolore, con la quale siamo legati ormai da molti anni, ha trovato in Conad un Main Sponsor che da sempre ha riposto totale fiducia nelle oculate scelte fatte dalla società.

Il legame umano che si è andato ad instaurare con i membri della società in questi anni è certamente lo specchio della totale comunione di intenti fra Conad e Volley tricolore e questa giornata di festa rimarrà negli annali.

La conferma, anche per la prossima stagione, di Coach Vincenzo Mastrangelo come guida tecnica della squadra è qualcosa di storico, soprattutto viste le tempistiche in cui è maturata questa decisione.

La squadra di quest’anno è formata da giocatori giovani e futuribili che si sono uniti ad un gruppo di giocatori più esperti e di veri e propri veterani che stanno portando in alto il nome di Conad Reggio come non accadeva da tempo.

Tuttavia, al di là degli strabilianti risultati ottenuti nonostante un inizio di stagione complicato causato dalla enorme emergenza Covid, in Vincenzo vedo un vero e proprio leader in grado di far crescere i giocatori non solo tecnicamente ma anche a livello umano.

Le qualità di questo allenatore sono sotto gli occhi di tutti e sono risultati storici come il passaggio alle semifinali di Coppa Italia a parlare per lui.

Il lavoro svolto in questa stagione da società, allenatore e staff, già dal ritiro pre campionato tenutosi a Castelnovo, ha portato alla creazione di uno dei gruppi squadra più omogenei e uniti che abbia avuto la fortuna di vedere e questo si percepisce alla perfezione vedendo la determinazione con cui i giocatori e l’allenatore stesso entrano in campo in ogni partita.

Particolare importanza è stata data, con mia grande felicità, allo sviluppo del vivaio e delle giovanili, portato a livelli di assoluta eccellenza grazie alla collaborazione fra Conad Reggio e Pieve Volley che sta portando dei giovani ragazzi promettenti ad allenarsi e ad essere annessi alla prima squadra gettando delle solidissime basi per la costruzione di un progetto a lungo termine su base pluriennale che risulta essere una scelta assolutamente controtendenza e controcorrente rispetto alla grande maggioranza delle società di serie A “.

Anche il Presidente di Conad Centro Nord, Marzio Ferrari ha poi parlato degli ottimi risultati ottenuti da Mastrangelo, soffermandosi sulla importanza della pianificazione per ottenere risultati importanti:

” Come ho sempre sostenuto in questi anni, la società Volley Tricolore si è sempre dimostrata una realtà composta da persone serie, motivate e determinate nel raggiungimento degli obbiettivi posti ad inizio stagione.

In un periodo complicato e terribile come quello che stiamo attraversando, vedere il lavoro svolto dalla società di Conad Reggio, orientato già dal primo momento fa ben intendere quanto alti siano gli obbiettivi per questa stagione.

Sono anni che seguiamo e sponsorizziamo la squadra ed è davvero fantastico il lavoro svolto quest’anno dell’allenatore e da Volley Tricolore per la costituzione di un roster di squadra in grado di sopportare e sopperire alle inevitabili assenze a cui sarebbero dovuti andare incontro viste le tante problematiche legate al Covid.

L’augurio è quello di continuare su questa strada, raggiungendo obbiettivi ancora più alti di quelli che ci si era posti ad inizio stagione, senza porsi limiti e pensando non solo al presente ma anche al futuro di una società che sta facendo della programmazione a lungo termine un vero e proprio cavallo di battaglia.

Alle parole dei vertici di Conad Centro Nord sono susseguite quelle di Loris Migliari, consigliere delegato Marketing e Comunicazione di Conad Volley e del grande protagonista di giornata Vincenzo Mastrangelo.

Così Migliari:

” La scelta fatta, in accordo con gli altri membri della società e con i rappresentanti degli sponsor è stata una scelta tanto storica quanto inevitabile.

Vincenzo si era già fatto amare e rispettare durante la sua prima esperienza con Volley Tricolore due stagioni fa e, dopo una anno di momentanea separazione, la scelta di riportarlo alla guida della squadra ha portato e sta portando tuttora risultati davvero incredibili.

Dopo le tante difficoltà di inizio stagione infatti, le qualità della squadra, dell’allenatore e delle scelte fatte ad inizio anno stanno iniziando ad emergere in maniera oggettiva e prorompente, fissando l’asticella ancora più in alto.

Nonostante il grande scetticismo che ha accompagnato la squadra ad inizio stagione infatti, i risultati non solo sono arrivati, ma hanno reso questa stagione una stagione storica grazie alla qualificazione alle semifinali in Coppa Italia e alla posizione in classifica che vede Volley Tricolore ampiamente in corsa per un posto di alta classifica in vista dei playoff.

Con questo rinnovo abbiamo posto la prima pietra per la costruzione di un progetto a lungo termine che vedrà Vincenzo alla guida della squadra anche per la prossima stagione ed è la giusta conclusione di un percorso che ha visto Volley Tricolore crescere in maniera esponenziale anche grazie al carisma e alla personalità di un allenatore che è ben voluto, amato e rispettato da giocatori, membri della società e sponsor. “

A chiudere questa giornata sono le parole del protagonista principale, Coach Vincenzo Mastrangelo, che non nega l’emozione del momento ma che, con grande professionalità, rimane con i piedi ben saldi a terra.

” L’emozione è grande e non lo nego.

Come già detto ampiamente nel corso di questi anni, Reggio per me è diventata una seconda casa e di conseguenza Volley Tricolore è diventata per me una seconda famiglia.

Ad inizio anno lo scetticismo intorno alla squadra e alle scelte della società era grande ma non mi soffermerò troppo su questo aspetto.

Ciò che più importa è vedere riconosciuti i tanti sforzi fatti da tutto l’ambiente di Conad Reggio per la creazione e il raggiungimento di obbiettivi importanti come quelli raggiunti quest’anno.

Ora la stagione è arrivata al suo momento clou e prima di parlare dovremo ottenere degli ulteriori risultati che vogliamo tutti raggiungere fortemente.

Avere la fiducia di sponsor, atleti e società mi riempie di orgoglio e mi motiva ulteriormente nel proseguire questo percorso così come lo abbiamo incominciato, mettendo il cuore nelle cose che facciamo, dalla palestra alla preparazione delle partite, dalla gestione del gruppo alla gestione delle tantissime problematiche e ansie legate ad una situazione sanitaria come quella che abbiamo attraversato e che stiamo tuttora attraversando in Italia.

Il tempo per festeggiare ci sarà sicuramente più avanti ma ora più che mai la cosa più importante è rimanere concentrati e determinati per proseguire la stagione con la stessa mentalità con cui la abbiamo affrontata sino a questo momento.

Allenare questi ragazzi sarà un onore e un piacere e posso dirlo, anche la prossima sarà sicuramente una stagione divertente e piena di emozioni come questa”.

Cronaca recupero 13ª giornata: Conad Volley Tricolore – Kemas Lamipel Santa Croce

By | Senza categoria | No Comments

Dopo essere usciti sconfitti a testa alta dalla sfida casalinga di campionato contro l’Atlantide pallavolo Brescia, che ha espugnato il Pala Bigi vincendo 3 a 2 dopo una partita lunga e combattuta, i ragazzi di Conad Reggio, in data giovedì 18 Febbraio, ospita la Kemas Lamipel Santa Croce fra le mura del Pala Bigi alle ore 18.00.

La squadra di coach Montagnani, falcidiata ad inizio anno dalle problematiche Covid,  sta tornando ai propri livelli e darà sicuramente filo da torcere ai Reggiani dopo aver sconfitto una squadra importante come la BBC Castellana Grotte nell’ultimo turno di campionato.

Il risultato parla chiaro e dice che è la Conad Reggio ad assicurarsi la vittoria per 3 a 1su una comunque molto combattiva Kemas Lamipel Santa Croce.

I ragazzi di Coach Mastrangelo iniziano la partita con qualche difficoltà in attacco, subendo due punti consecutivi nati da due ottimi turni al servizio dello schiacciatore Copelli.
Ippolito, parente titolare dopo lo scorso turno di riposo, sfrutta alla perfezione alcuni errori gratuiti di Santa Croce, ricucendo l’iniziale svantaggio di Conad fissando lo score sul (5-5).

Il centrale Festi riesce a neutralizzare molto bene un ottimo attacco di Scopelliti ed è un suo muro a spingere la Kemas al primo mini break a favore.
I Reggiani infatti cadono su una serie di errori gratuiti e scivolano sul momentaneo -5 (6-11).

Pinelli prova a colmare il gap accumulato da Reggio servendo alla perfezione Scopelliti che mette a segno il punto del -4 per Conad (8-12) con una bella diagonale profonda.

Un muro tetto di Mattei e Bellei sullo schiacciatore Colli e un bellissimo punto in “bilancere” di Loglisci aiutano Conad a limare ulteriormente il gap accumulato da Reggio portando la formazione di casa sul punteggio di 11 a 14 con i Lupi di Santa Croce che sembrano molto determinati e concentrati.

Wallace per Santa Croce permette ai suoi di scappare nuovamente con un muro poderoso e un precisissimo attacco che passa sopra le mani del muro e porta il punteggio sul 13-17 per gli ospiti.

Bellei prova a suonare la carica con una serie di pallonetti che mettono in difficoltà la difesa avversaria riportando nuovamente Reggio a contatto sul momentaneo -2 (16-18) con una Conad uscita molto più aggressiva dal timeout chiamato da coach Mastrangelo.

Capitan Ippolito prova a dare una spallata decisiva al set servendo un ace millimetrico che lascia immobile la linea di ricezione Kemas e dà il via ad un mini break per Conad che riesce ad impattare per la prima volta da inizio set il pareggio sul 18-18.

Festi risponde nuovamente ai Reggiani con due turni in battuta che portano ad altrettanti punti per la squadra ospite che prova a scappare nuovamente sul 21-19.

Mattei schianta a terra un preciso primo tempo di Pinelli per il 21-21 con una Conad molto determinata a rimanere nel set.

Laglisci risponde ad un attacco punto di Copelli con l’ennesimo mani fuori andando poi a servire per Reggio con il match in perfetta parità sul 22-22.
Un videocheck chiamato da coach Mastrangelo su un pallone molto dubbio permette a Reggio di impattare nuovamente il pareggio sul 24-24 mandando il primo parziale ai vantaggi.

Il centrale Scopelliti con una incredibile murata su Colli manda Pinelli in battuta per il primo set point, prontamente annullato dal centrale Festi che fissa il punteggio sul 25-25.

È ancora Ippolito a prendersi le responsabilità in attacco con una parallela in extra rotazione che rimette nuovamente Conad in vantaggio per 26-25.
Un errore in battuta e una invasione su un attacco di Wallace permettono a Santa Croce di andare nuovamente a servire per il set sul 27-26.
Set point annullato da una parallela di Cappelletti.
A chiudere questo combattutissimo primo parziale con il punteggio di 27-29 per la formazione ospite sono una battuta di Wallace e un attacco dello stesso opposto Brasiliano che mettono fine al primo parziale.

Secondo set che inizia con una Conad Reggio estremamente motivata e concreta che riesce a tenere testa alla strapotere fisica dei centrali Kemas e dell’opposto Wallace che di dimostra un giocatore di altissima caratura.

Suraci continua la sua bella partita neutralizzando con un muro un tentativo di attacco di Sesti, portando Conad al primo vantaggio nel set sull’ 8-6 , dopo un inizio di parziale che aveva visto le squadre in perfetta parità.
Copelli guida la propria formazione che combatte punto a punto con Reggio e si porta nuovamente in vantaggio sul 11-12 dopo una serie di scambi che hanno visto le due formazioni alternarsi alla guida del match.
Un mani out di Ippolito riporta immediatamente il parziale in perfetta parità e manda il pericolosissimo centrale Mattei in battuta.
È lo stesso Mattei a servire un potentissimo Ace che porta Reggio davanti di una lunghezza sul 14-13.

Un raro errore gratuito di Colli permette a Reggio di allungare ulteriormente portandosi sul momentaneo +2 (16-14).

Scopelliti continua la sua grande partita a muro neutralizzando un attacco di Copelli e portando Reggio sul 19-17 con Santa Croce che si vede costretta ad affidarsi al proprio opposto Wallace per provare a risalire in questo parziale.

È ancora un muro, questa volta di Mattei, a spingere Conad sul momentaneo +3 dimostrando quanto la squadra di casa sia sempre e comunque competitiva nonostante la stanchezza e le tante problematiche legate al periodo.
Ippolito con un preciso mani out riporta nuovamente la propria squadra sul +3 dopo un punto di Acquarone fissando il risultato sul 22-19 per Conad che sembra in controllo di questo parziale e costringendo coach Montagnani al timeout.

Un errore gratuito e perfettamente sfruttato dalla Kemas riporta i Lupi sul -2 (23-21) con Colli alla battuta.
È un attacco di Bellei che porta Reggio al primo set point con Reggio in vantaggio di 2 lunghezze.
Set point trasformato dallo stesso opposto Reggiano che chiude il set sul 25-22 per la formazione di casa rimettendo in parità anche il conto dei set.

Terzo set che inizia in maniera molto diversa rispetto ai precedenti con una Conad che dopo un iniziale parità, viene trascinata al momento vantaggio (5-3) da due punti di un ispiratissimo Loglisci che prova a caricarsi già da inizio parziale i suoi sulle spalle.

Ippolito porta a +4 (8-4) il vantaggio Conad grazie ad un attacco messo a terra dopo una “super” davvero fantastica di un Pinelli ispiratissimo.
Vantaggio che aumenta ulteriormente (9-4) dopo l’ennesima murata di Scopelliti che sembra invalicabile per gli attaccanti ospiti.
Acquarone ricuce parzialmente lo svantaggio accumulato dagli ospiti con una ottima battuta riportando sul -4 la propria formazione.
Conad però si affida nuovamente all’espertissimo Ippolito che serve nuovamente un ace che vale il nuovo +5 Reggiano (11-6).
Festi e Copelli non si arrendono per i Lupi di Santa Croce e provano a guidare, con un attacco in parallela e un muro, la rimonta ospite fissando il risultato sul momentaneo 12-9 per la squadra di casa.
Loglisci si carica nuovamente la Conad sulle spalle con due punti consecutivi in un momento molto importante del match, permettendo alla squadra di casa di mandare Mattei in battuta sul +4 (16-12).
Kemas che viene nuovamente respinta con perdite dell’ennesimo videocheck favorevole a Conad che annulla il momentaneo -2 ospite riportando Reggio sul +4 (18-14).
Sono una invasione e un punto di precisione chirurgica che passa fra le mani del muro a lanciare Conad al nuovo massimo vantaggio in questo terzo e decisivo parziale mandando il centrale Scopelliti al servizio con Reggio sul 20-15.
Dopo un ace di Scopelliti su Prosperi è Wallace a mettere fine all’emorragia per Santa Croce con tre punti che aiutano gli ospiti a scalare il punteggio portandosi pericolosamente vicini alla formazione Reggiana (23-19) dopo un set passato sempre ad inseguire.
È Mattei a guidare i propri compagni alla conquista del terzo parziale con un preciso attacco  “no look” che inganna il muro e regala il set poit a Conad che chiude il parziale per 25-20 grazie ad un errore della Kemas in battuta e che porta la squadra di Mastrangelo ad un solo set dalla vittoria finale.

Quarto e decisivo set che inizia con
Reggio che prova subito a scappare, sfruttando un ottimo Loglisci che questa sera è risultato un vero e proprio rebus per il muro avversario.
Conad piazza un mini parziale già ad inizio set e stacca di 3 lunghezze (4-1) gli avversari.
Kemas che però riesce a rientrare immediatamente in partita grazie al solito Wallace e ad un ispiratissimo Acquarone che mette in difficoltà la linea di difesa Reggiana riportando il punteggio in perfetta parità (6-6) dopo alcuni momenti concitati che sono costati un cartellino rosso per il palleggiatore Acquarone.
Colli risponde a Mattei e riporta i Lupi  in parità (8-8) in un set che si è acceso anche grazie agli episodi e che prosegue con una serie di ace e punti spettacolari.
Mattei sfonda in battuta e porta Conad sul +2 (10-8).
Una serie di errori gratuiti permettono alla Kemas di rimanere saldamente nel match con Reggio che fatica a staccare definitivamente gli avversari stabilmente sul -1 da una decina di scambi.
Sono Bellei e Loglisci a guidare il mini break per Conad con due ottimi attacchi che portano ad un errore gratuito di Santa Croce che vede Reggio scappare sul massimo vantaggio nel parziale (16-12).
Colli trova due punti preziosi per Santa Croce che però viene nuovamente respinta sul -3 (18-15) da un errore dello stesso Colli.
Wallace mette a terra una potente diagonale che passa sopra al muro di Conad ed è propria una battuta del talentuoso opposto Brasiliano a portare al muro vincente di Robbiati su Ippolito che vale il meno due per la squadra ospite (20-18).
Un errore di Cappelletti in battuta riporta in vantaggio una Reggio un po’ in difficoltà in questo finale di parziale (21-20) con la squadra di casa che a differenza del set precedente fatica a chiudere definitivamente il match.
Un muro del giovane Di Marco su Loglisci rimette il set in perfetta parità (21-21).

Mattei risponde con due punti consecutivi (un mani out e un poderoso attacco nei 4 metri) allo schiacciatore Cappelletti riportando Reggio in vantaggio di una sola preziosa lunghezza (23-22).
Dopo una fantastica difesa di Loglisci Pinelli regala il pallone doppio vantaggio ad Ippolito che chiude il match con due attacchi consecutivi fissando il risultato finale sul 25-22.

 

 

Conad Reggio Emilia – Kemas Lamipel Santa Croce 3-1

27-29 (32′) 25-22 (24′) 25-20 (24′) 25-22 (27′)

Conad Reggio Emilia: 
Pinelli  , Catellani n.e , Bellei 12 , Loglisci 20 , Sesto n.e ,  Partesotti L n.e, Scopelliti 11, Maiocchi n.e , Mattei 15, Ristic n.e, Ippolito 18 , Morgese L , Suraci .

All. Mastrangelo Vincenzo
Ass. Civillini Massimo

Kemas Lamipel Santa Croce:

Copelli 8, Sorgente L , Sposato L n.e , Souza Wallace 29 , Colli 11 , Di Marco , Acquarone 1 , Caproni n.e , Prosperi, Cappelletti 9, Festi 7, Andreini n.e , Robbiati 1

All. Montagnani Paolo
Ass. Pagliai Alessandro

Note Reggio Emilia: ace 6 , service error 18, ricezione 68%, attacco 53%, muri 11

Note Kemas : ace 1, service error 17, ricezione 61% , attacco 54%, muri 9

Intervista pre partita a Riccardo Pinelli

By | Senza categoria | No Comments

Dopo essere usciti sconfitti a testa alta dalla sfida casalinga di campionato contro l’Atlantide pallavolo Brescia, che ha espugnato il Pala Bigi vincendo 3 a 2 dopo una partita lunga e combattuta, i ragazzi di Conad Reggio si preparano ad una settimana lunga che li vedrà affrontare due ottime squadre in due importantissimi impegni casalinghi. 

In data giovedì 18 Febbraio infatti, la squadra di coach Vincenzo Mastrangelo si troverà ad ospitare la Kemas Lamipel Santa Croce fra le mura del Pala Bigi alle ore 18.00. 

La squadra di coach Montagnani, falcidiata ad inizio anno dalle problematiche Covid,  sta tornando ai propri livelli e darà sicuramente filo da torcere ai Reggiani dopo aver sconfitto una squadra importante come la BBC Castellana Grotte nell’ultimo turno di campionato. 

Così il neo trentenne Riccardo Pinelli palleggiatore (che ha compiuto gli anni il 17 Febbraio) di Volley Tricolore, sulle importantissime sfide che attendono lui e i suoi compagni in questa settimana che sarà decisiva per la stagione di Conad: 

” Veniamo da una partita estremamente complicata contro Brescia che ci ha sicuramente lasciati con l’amaro in bocca.
Abbiamo sí conquistato un importante punto nonostante la prestazione non proprio impeccabile ma siamo una squadra di agonisti e di grandi competitori e la sconfitta, a partite dal coach, sono sicuro non vada mai bene a nessuno.
Il match che ci attende ci vedrà dover cercare di limitare un opposto dalla potenza fisica straripante come Wallace e stiamo lavorando, già da inizio settimana, per preparare al meglio la partita senza lasciare nulla al caso.
Vincere aiuta a vincere e il risultato di domani sarà di vitale importanza, soprattutto per  fattori legati alla carica emotiva e agonistica, anche per andare poi a disputare il match di coppa Italia contro Porto Viro.
Giocheremo come sempre a viso aperto contro un avversario importante ma che non deve assolutamente metterci in soggezione in alcun modo.
Abbiamo delle qualità enormi e dei solidi punti di forza da poter utilizzare a nostro favore per cercare di impensierire il più possibile i nostri avversari.
Abbiamo preparato la partita nella migliore delle maniere grazie al solito lavoro minuzioso che viene svolto dallo staff e dal coach e siamo pronti a dare battaglia ad una squadra che ad inizio anno, come noi, ha avuto delle serie problematiche legate al Covid dalle quali sta uscendo a suon di risultati importanti come quello ottenuto da loro contro la BBC Castellana Grotte.
Non dovremo assolutamente sottovalutarli e dovremo essere cinici e concreti nella gestione di alcuni palloni ed alcune situazioni su cui abbiamo faticato nell’ultimo impegno di campionato.
Siamo attualmente in una buona posizione in campionato e abbiamo il dovere di consolidare questa posizione prima di pensare al match, decisivo, contro Porto Viro.
Nella giornata di ieri ho compiuto 30 anni e ho passato, come negli ultimi anni, la giornata in palestra a preparare l’incontro con i miei compagni. 
Chiudo dicendo che non esisterebbe per me regalo più grande di chiudere questa settimana così importante per tutti noi con due vittorie e una posizione in classifica e coppa che ci permetta di continuare a crescere e sognare in grande”. 

Conad Reggio ospiterà la Kemas Lamipel Santa Croce in data 18 Febbraio alle ore 18.00 al Pala Bigi di Reggio Emilia.
La partita sarà visibile, in diretta sul, sul canale youtube della Lega Volley serie A 

Interviste post partita a Davide Morgese, Antonino Suraci e Vincenzo Mastrangelo

By | Senza categoria | No Comments

Dopo la vittoria al cardiopalma per 3 a 2, arrivata in trasferta contro la formazione della Sieco Service Ortona che ha regalato a Conad uno storico passaggio alle semifinali di coppa Italia, la Conad esce sconfitta ma a testa alta dalla sfida casalinga di campionato contro l’Atlantide pallavolo Brescia che espugna il Pala Bigi vincendo 3 a 2 dopo una partita lunga, combattuta e molto dispendiosa a livello di energie fisiche e mentali per entrambe le formazioni.

Brescia si dimostra un cliente scomodo, dominando il primo parziale e il terzo e non lasciando mai il pallino del gioco ad una Conad a tratti molto concreta e cinica ma che non è riuscita a staccare e ad imporsi sugli avversari nei momenti di maggiore importanza della partita, venendo poi sopraffatta in un tie break pieno di emozioni risultato favorevole alla squadra di coach Zambonardi.

Il tour de force che sta attraversando Conad Reggio, ” costretta” dal periodo a giocare ogni tre giorni, anche le lunghissime rotazioni della squadra di coach Mastrangelo, che già da inizio stagione ha fatto vedere quanto la profondità del proprio roster potesse essere fondamentale per il raggiungimento degli obbiettivi stagionali.
Tuttavia, nonostante la sconfitta maturata in data 14 Febbraio, il periodo per Conad resta molto positivo e gli animi sembrano essere ancora molto carichi e fiduciosi, anche alla luce del punto, comunque conquistato, contro una diretta rivale in classifica.

Così Davide Morgese, Libero di Conad Reggio, sulla partita contro Brescia e sui prossimi impegni che attendono lui e i suoi compagni di squadra.

” È stata una battaglia, quella di stasera.
Sapevamo che ad attenderci ci sarebbero stati dei giocatori molto motivati, anche per la sconfitta a cui sono andati incontro in Coppa Italia, ed è stato ovviamente così.
Brescia occupa la nostra stessa posizione in classifica ed è una squadra formata da giocatori molto giovani e promettenti, messi a disposizione di giocatori di altissima qualità ed esperienza come Cisolla.
Non siamo stati concreti come al solito nel gestire alcune situazioni e la partita è stata molto altalenante per entrambe le formazioni che si sono divise egualmente i primi quattro set per poi darsi battaglia nel decisivo Tie Break in cui siamo stati sconfitti.
Purtroppo è “normale” che subentri un po’ di stanchezza dopo un periodo come questo in cui stiamo affrontando squadre molto forti e blasonate per giocarci punti e posizioni importanti in varie competizioni, il tutto giocando circa ogni tre giorni.
In questa partita per scelta tecnica sono stati fatti riposare Bellei e Ippolito, due giocatori di importanza fondamentale per la nostra squadra e i sostituti hanno come sempre risposto presente alla chiamata del Coach, che ha inserito, su tutti, un Antonino Suraci autore di una prestazione davvero incredibile.
Guardiamo come sempre il lato positivo e ci teniamo il punto, comunque importantissimo, conquistato tra le mura del Bigi.
Ora testa alla prossima partita contro Santa Croce che affronteremo giovedì 18, prima di andarci a giocare il passaggio del turno in Coppa Italia contro Porto Viro, che sarebbe un risultato storico per la nostra società e per i nostri tifosi “.

Antonino Suraci ha poi parlato della partita, delle difficoltà di questo periodo e degli obbiettivi della squadra per il futuro:

” Brescia è stata un’avversaria davvero competitiva e scomoda da affrontare.
Coach Zambonardi è un ottimo tecnico e la sua squadra è un mix perfetto fra giocatori esperti e giovani di grande valore e questa cosa accomuna molto le nostre due squadre.
Siamo entrati in campo molto contratti e non siamo riusciti ad imporre il nostro gioco come solitamente abbiamo fatto in questa stagione.
Bisi e compagni sono giocatori molto difficili da leggere e quindi anche da affrontare e non è certo un caso che la partita sia stata così atipica, con entrambe le squadre a dominare un set per poi perdere male quello successivo.
Giunti al momento di massimo sforzo, nel tie break, ci è mancata un po’ di fortuna e un po’ di cattiveria tuttavia credo che ci si possa comunque ritenere soddisfatti di ciò che abbiamo dato e portato in campo contro una squadra che, a tutti gli effetti, si è dimostrata essere del nostro livello.
Personalmente, come poi tutti i miei compagni, quando vengo chiamato in causa cerco di dare il 100% per la mia formazione e anche stasera, nel momento in cui siamo stati chiamati a sopperire alla mancanza di due titolari come Bellei e il nostro capitano Ippolito, la squadra si è fatta trovare pronta mettendo in seria difficoltà una squadra come Brescia che quest’anno ha già fatto più di una “vittima importante” in questo campionato.
Ora ci attende l’ennesima partita ravvicinata, pertanto il tempo per rimuginare su questo match è davvero poco, considerando che andrà preparato un match così importante contro una squadra molto tosta come Santa Croce che affronteremo il 18 Febbraio “.

A chiudere questa serie di interventi post partita è stato coach Mastrangelo, che ha parlato del match disputato e di quanto sia comunque soddisfatto delle risposte viste in campo dai propri ragazzi, soffermandosi sull’importanza degli obbiettivi stagionali già raggiunti e sulle potenzialità enormi di questa squadra.

” C’è rammarico per questo risultato ma non credo ci sia nulla su cui recriminare.
I ragazzi hanno dato tutto sul rettangolo di gioco.
Il periodo è estremamente complicato anche per degli atleti professionisti come quelli che militano in questo campionato ed è difficile per chiunque giocare dei match a questo livello senza avere il tempo opportuno per recuperare dalle fatiche della settimana e per preparare adeguatamente le partita successive.
Sono comunque contento di ciò che ho visto stasera, perché nonostante sia stata una partita fatta di alti e bassi (di entrambe le formazioni) i miei ragazzi hanno dimostrato carattere nel sopperire alle assenza di Bellei e Ippolito, tenuti in panchina per scelta tecnica e per recuperare dalle fatiche degli impegni precedenti.
Come sempre chi ho chiamato in causa si è dimostrato pronto e ho ottenuto importanti risposte anche da giocatori, come Suraci, che sino a questo momento avevano avuto poche possibilità di mettere in mostra il proprio talento ma di cui tutti conoscevano il reale valore.
Siamo comunque usciti da una partita così complicata con un punto in più e con la consapevolezza che, contro questa Reggio, è molto difficile giocare e fare punti.
A testimonianza di ciò basta vedere che non siamo mai stati sconfitti per 3 a 0, a dimostrazione che le qualità tecniche e caratteriali che ricercavamo nei giocatori ad inizio mercato in estate si stanno dimostrando quelle giuste per portare avanti un campionato ad altissimo livello come quello che stiamo intraprendendo noi di Conad.
Ora ci concentreremo sulla partita del 18 Febbraio contro Santa Croce e poi avremo una settimana di fuoco che potrebbe vederci approdare ad uno storica finale di Coppa Italia.
Continueremo a lavorare e a dare il massimo per raggiungere più obbiettivi possibili in questa stagione che è già, a tutti gli effetti, estremamente positiva “.

Cronaca 17ª partita di campionato: Conad Volley Tricolore – Atlantide Pallavolo Brescia

By | Senza categoria | No Comments

Dopo una fantastica prestazione e la vittoria per 3 a 2, arrivata in trasferta contro la formazione della Sieco Service Ortona, che ha regalato ai Reggiani uno storico passaggio del turno in coppa Italia (risultato mai raggiunto dalla società di Reggio sino a questo momento), la Conad affronta, in data 14 febbraio, un avversario molto ostico come l’Atlantide pallavolo Brescia.

Match di enorme importanza per entrambe le formazioni che si giocheranno dei preziosi punti in palio ed una posizione in classifica.

Il risultato parla chiaro,  3 a 2  per Brescia che esce trionfante dall’incontro disputato tra le mura del Pala Bigi di Reggio Emilia.

I ragazzi di Coach Mastrangelo iniziano la partita un pò contratti, subendo due punti consecutivi nati da due ottimi turni al servizio dell’opposto Bresciano Bisi.
Sfruttando alla perfezione alcuni errori gratuiti di Reggio l’Atlantide cerca di scappare già ad inizio set portandosi sul (4-6).

Andrea Mattei spinge al servizio e prova a ricucire parzialmente il gap accumulato da Reggio portando i propri compagni sul momentaneo -1 (7-8) e mandando il palleggiatore Pinelli in battuta.

Brescia è però molto cinica e sfruttando l’ottimo servizio dello schiacciatore Galliani si riporta sul +3 (7-10) dimostrandosi una squadra molto compatta e competitiva.

L’opposto Reggiano Suraci, oggi partito titolare sostituendo Bellei, prova a caricarsi i compagni in attacco e con due punti consecutivi frutto di due ottime difese di Reggio permette a Conad di raggiungere il primo vantaggio in questo primo parziale (11-10).

Un ottimo Bisi però riporta nuovamente in vantaggio la propria formazione con una potente diagonale e un muro riportando la squadra ospite in vantaggio (12-13).

Loglisci sfonda in attacco e con due punti consecutivi dà il via ad un mini break per Conad che si riporta avanti di due lunghezze (16-14) e costringe coach Zambonardi ad un timeout.
Match molto bello con due formazioni molto precise che si stanno scambiando bordate sia in attacco che in difesa.
Galliani con un ottimo mani fuori ed una potente battuta riporta però l’Atlantide in vantaggio (19-20) sfruttando alcuni passaggi a vuoto della ricezione Reggiana.

Dopo un videocheck chiamato da Brescia viene confermato un tocco a muro per Conad che sprofonda sul -3 (19-22) che non riesce a ricucire lo svantaggio accumulato in questo rocambolesco finale di primo set.

Ippolito viene inserito in sostituzione di un Ristic un pò impreciso in ricezione e prova con la sua grande esperienza a guidare la difficile rimonta.
Tentativo di rimonta frustrato da due punti decisivi del sempre fantastico Cisolla che chiude il set con una battuta fissando il risultato sul 21-25 per la squadra ospite.

La squadra di coach Zambonardi si dimostra un cliente molto scomodo e in grado di sfruttare alla perfezione le imprecisioni dei propri avversari.

Secondo set che inizia con una Conad Reggio estremamente motivata e concreta che inserisce nuovamente nel quintetto di partenza lo schiacciatore Ristić, chiamato a sostituire capitan Ippolito.
Suraci continua la sua bella partita neutralizzando con un muro un tentativo di attacco di Cisolla, portando Conad al primo vantaggio nel set sul 6-5, dopo un inizio di parziale che aveva visto le squadre in perfetta parità.
È lo stesso Suraci a portare Conad sul momentaneo +3 con un bellissimo mani out su Bisi (9-6) mandando in battuta il centrale Scopelliti.
Esposito prova a fermare l’emorragia di Brescia con un bel punto in attacco passando tra le mani del muro ma il tentativo dell’Atlantide viene prontamente frustrato da un Ace perentorio di Suraci che si conferma in serata davvero positiva.
Coach Zambonardi è costretto al Timeout per provare a far perdere ritmo a Suraci con il parziale sul 12-7 per Conad che prova a dare la spallata decisiva a questo secondo set.
Franzoni, centrale appena entrato in campo per Brescia mette a segno il suo primo punto personale e interrompe il lunghissimo turno di battuta di Suraci fissando il risultato sul 14-8 per la squadra di casa.

Andrea Mattei risponde ad un punto in attacco di Bisi portando Reggio in totale controllo del set sul 17-9, punteggio che permette alla formazione di casa di gestire in tranquillità un parziale giocato in maniera completamente differente rispetto al primo.

Brescia sbaglia due battute consecutive e permette a Conad di ampliare ulteriormente il vantaggio accumulato sino a questo momento portandosi sul 20-11 in un parziale mai veramente in discussione.
Mattei fa il vuoto in attacco con un potente primo tempo che cade poco fuori dai tre metri e porta Reggio ad un passo dalla conquista del set con il punteggio di 24-13.
Set poi chiuso per 25-13 da Conad che sfrutta l’ennesimo errore in attacco di Brescia in questo parziale.

Terzo set che inizia in maniera molto simile al secondo parziale per Reggio, che dopo un iniziale parità, viene trascinata al momento vantaggio (5-3) da due punti di un ispiratissimo Mattei.
Bisi risponde con un attacco in diagonale stretta che fulmina Pinelli e riporta Brescia in parità sul 5-5.
Rispetto al secondo parziale entrambe le formazioni commettono meno errori gratuiti dando vita a scambi molto concitati.
Scopelliti neutralizza un attacco di Cisolla e porta Reggio sul 7-6.
Vantaggio che diventa poi di due punti grazie ad un attacco di Suraci, frutto di una difesa fantastica di Pinelli che non si fa trovare impreparato sul tocco di seconda del palleggiatore Tiberti.
Mattei si “sostituisce” a Pinelli che continua con la sua grande serata in difesa e serve con un bellissimo palleggio Suraci che da seconda linea mette a terra la palla del 11-9 per Conad.
Reggio gioca bene ma non riesce a staccare una Brescia che si dimostra una squadra spigolosa e imprevedibili.
Galliani al servizio forza e riporta Brescia sulla momentanea parità (12-12) sfruttando le prime due indecisioni importanti di una Conad concentrata ma meno incisiva rispetto al secondo parziale.
Cisolla passa fra le mani del muro e porta Brescia al primo vero vantaggio nel parziale (13-15) costringendo Coach Mastrangelo al timeout.
Maiocchi fa il suo ingresso nella partita sostituendo Ristić e Conad ricuce parzialmente lo svantaggio portandosi sul -1 (15-16).
Conad si affida a Suraci nel tentativo di rimonta in questo parziale e Suraci risponde presente con un bellissimo attacco in diagonale da seconda linea che tiene vive le speranze di Reggio, in svantaggio di solo un punto (17-18).
Mattei forza moltissimo in battuta e Reggio riesce, grazie ad un attacco forzato della squadra ospite, ad impattare il momentaneo pareggio (19-19) dopo un parziale passato quasi totalmente ad inseguire.
Il mancino di Bisi si dimostra un rebus per il muro Reggiano ed è proprio l’opposto di Brescia a riportare nuovamente gli ospiti in vantaggio (20-21).

Pareggio sul 22-22 annullato da un videocheck provvidenziale chiamato da Brescia che porta al nuovo doppio vantaggio la squadra ospite (21-23).
Un errore gratuito in battuta per Conad regala il primo set point di questo terzo parziale a Brescia che si porta sul momentaneo (22-24).
Primo set point Bresciano annullato da un errore di Esposito in battuta.
Loglisci viene sostituito da Bellei, chiamato in causa per alzare il muro.
Tuttavia, nonostante una buona azione di Reggio, è Brescia ad assicurarsi il set con un muro decisivo di Candeli che fissa il risultato sul 23-25 portando gli ospiti in vantaggio per 2 set a 1.

Quarto e decisivo set che inizia con
Reggio che prova subito a scappare, sfruttando un ottimo Mattei che a muro fa il vuoto con due punti consecutivi portando subito sul 4-1 la squadra di casa che prova a riaprire la partita portando il match al Tie Break.
Loglisci con un Ace prova a guidare Reggio fissando il punteggio sul momentaneo 6-2.
Mini break a favore di Brescia che si riporta a contatto sul -1 (7-6) grazie ad un ace di Bisi e ad un muro di Esposito.
Conad però reagisce immediatamente al parziale di Brescia e, con un pallonetto millimetrico di Suraci e un ace potentissimo in zona 6 di Maiocchi si riporta sul 10-6.
Galliani sfonda in attacco e porta Brescia nuovamente vicina (11-9) ad una Conad che continua a faticare nel momento di staccare definitivamente gli avversari.
Per Reggio Emilia è lo schiacciatore Loglisci a caricarsi la squadra sulle spalle con tre punti consecutivi frutto di due attacchi ed un muro che riportano l’inerzia del set fortemente in favore della squadra di casa che conduce, al timeout, 14-9.
Loglisci che mette poi a segno un fondamentale Ace in battuta che permette ai ragazzi di Volley Tricolore di raggiungere il massimo vantaggio in questo parziale, portandosi sul 18-12 e confermando una prestazione super dello schiacciatore Reggiano in questo set.
L’ultimo ad arrendersi per Brescia è l’opposto Bisi che continua con la sua ottima prestazione offensiva, mettendo a terra il punto numero 14 per la squadra ospite che si riporta a – 5 (19-14).
Due errori gratuiti di Conad e un potentissimo ace di Bisi rimettono però nel set l’Atlantide, ritornata a soli tre punti dalla squadra di casa (19-17).
È proprio nel momento di massima difficoltà che il palleggiatore Reggiano Pinelli si inventa una magia con una alzata ad una mano per Scopelliti che con un attacco prova a guidare Reggio alla conquista di questo tanto decisivo quanto tirato quarto parziale fermando il punteggio sul 22-19.
Suraci inganna poi il muro con un millimetrico pallonetto dopo essere stato ben imbeccato da Pinelli e avvicina Volley Tricolore alla conquista di questo quarto set regalando il primo set point alla squadra di coach Mastrangelo che chiude, grazie ad un errore gratuito, con il punteggio di 25-20 mandando il match al decisivo Tie Break.

Tie Break che inizia con Reggio subito in svantaggio davanti grazie ad un punto del centrale Esposito.
Al centrale Bresciano risponde il solito opposto di Conad Suraci che schianta a terra due punti consecutivi in attacco ed un provvidenziale Ace che porta il punteggio sul 3-2 per la squadra di casa.
Maiocchi risponde presente dopo una bellissima difesa di Morgese su Cisolla, mettendo a terra il sesto punto per Conad che guida il tie break con il punteggio di 6-5.
Dopo una lunghissima e rocambolesca azione che ha visto entrambe le formazioni difendere alla perfezione, è sempre Suraci a chiudere il punto nel momento più decisivo portando nuovamente Conad avanti (7-6) con una diagonale strettissima.
Videocheck nuovamente favorevole a Brescia che annulla il vantaggio Reggiano e porta al cambio di campo con gli ospiti avanti di una sola lunghezza (7-8).
Reggio scivola, dopo il cambio di campo, su un errore in ricezione e Brescia prova a scappare sul +2 (7-9).

Mastrangelo dopo un timeout sostituisce un buonissimo Maiocchi con il capitano Ippolito, chiamato a guidare i suoi nel momento di massima difficoltà.
Pinelli continua con la sua serata super in difesa, attutendo una saetta di Bisi e permettendo a Loglisci di colpire in attacco mettendo a terra il momentaneo pareggio (9-9).
Suraci rimane un rebus irrisolvibile per il muro avversario e mette a segno il -1 per Conad che impatta nuovamente il pareggio con il solito Loglisci (11-11).
Maiocchi torna in campo a sostituire Ippolito che ha terminato il giro in ricezione.
Match che prosegue con le squadre in perfetta parità con entrambe le formazioni sul 13-13 e con una crescente tensione in campo.
Errore gratuito in battuta per Conad che regala il primo match point a Brescia, prontamente annullato da Suraci con una parallela che manda il tie break ai vantaggi (14-14).
Nel momento decisivo è Maiocchi a mettere a terra un potentissimo ace che manda al primo match point la formazione di casa.
Match point annullato da Bisi che riporta il set in perfetta partita (15-15).
Un errore millimetrico in attacco di Reggio consegna nuovamente la palla per vincere a Brescia che si presenta in battuta con Galliani che forza e chiude il set con il punteggio di 15-17 e il match per 2-3 per la formazione ospite.

Conad Reggio Emilia – Atlantide pallavolo Brescia   2-3

21-25 (27′) 25-13 (26′) 23-25 (29′) 25-20(26′) 15-17 (23′)

Conad Reggio Emilia: 
Pinelli 1 , Catellani n.e , Bellei , Loglisci 16 , Sesto n.e ,  Partesotti L n.e, Scopelliti 9, Maiocchi 7 , Mattei 10, Ristic 10, Ippolito , Morgese L , Suraci 29 .

All. Mastrangelo Vincenzo
Ass. Civillini Massimo

Atlantide pallavolo Brescia:
Orlando 1, Tasholi 1 , Tiberti 1 , Crosatti L n.e , Cogliati, Bergoli , Bisi 21 , Franzoni L , Galliani 16 , Candeli 5 , Esposito 10 , Cisolla 10 , Tonoli , Ghirardi n.e

All. Zambonardi Roberto
Ass. Iervolino Paolo