Conad, è una maledizione: ko anche con Brescia

By 3 Gennaio 2015News

Giuseppe Della Corte è stato uno dei più positiviConad Reggio Emilia-Centrale McDonald’s Brescia 2-3 (22-25, 26-24, 25-21, 22-25, 11-15)
Conad Reggio Emilia: Della Corte 17, Catellani (L), Di Franco 6, Bertoli 6, Guemart, Tiozzo 12, Tondo 9, Bucaioni 2, Kody 6, Benaglia ne, Giglioli 10, Allesch ne, Morgese. All. Cantagalli
Centrale McDonald’s Brescia: Signorelli 11, Fondrieschi, Rodella 13, Maestrelli ne, Crosatti, Zanardini ne, Bellini 15, Sorlini ne, Quartarone 2, Paoletti 29, Agnellini 7, Peli (L). All. Zambonardi
Arbitri: Rossetti e Piubelli
Durata: 24′, 28′, 28′, 25′, 16′. Tot. 2h01′
Note Conad: ace 1, service error 15, muri 8, ricezione 71%, attacco 45%
Note Brescia: ace 5, service error 16, muri 8, ricezione 67%, attacco 49%

Una maledizione
La Conad infila la settima sconfitta consecutiva, si allontana sempre più dai play-off e comincia malissimo anche il 2015. Brescia espugna il Pala Bigi al tie-break, con merito e con un grande Paoletti che si rivela il killer della squadra di Cantagalli.

LA PARTITA

Conad che deve rinunciare a Davide Benaglia per un problema al ginocchio e schiera Max Di Franco al centro con Emiliano Giglioli, scegliendo Bucaioni in regia per capitan Guemart.
L’obbligo di vincere questa gara sembra pesare alla Conad e l’ex Paoletti porta avanti Brescia alla pausa tecnica: 10-12.
L’oppostone biancazzurro è semplicemente devastante (9 punti nel 1° set), ma la Conad non molla e dal 18-22 rientra sino al -1. Non basta, chiude proprio Paoletti con un pallonetto beffardo: 22-25.

SECONDO SET

La Conad non ingrana, c’è Della Corte in posto 2 per provare a dare una scossa.
Brescia però fugge sino al 4-7, ma è una partita che non decolla con una valanga di punti da una parte e dall’altra.
Gli ospiti rimangono sempre avanti, poi quando Della Corte e il servizio di Bertoli si accendono il set cambia. Arriva l’aggancio sul 21 pari, è un finale bellissimo con il muro di Della Corte e l’errore finale dello stesso Paoletti a consegnare l’1-1 alla Conad: 26-24.

TERZO SET

Ora la Conad è decisamente più libera di testa e il terzo subito comincia benissimo (3-0).
Brescia però c’è ancora e si prosegue sul filo dell’equilibrio sino al 13 pari, prima che la Conad riesca a trovare il mini-break decisivo, pur faticando a trovare continuità.
Dal 17-14 Reggio riesce a non farsi riprendere più, con un bravissimo Tiozzo nel finale a firmare il 25-21 che regala già un punto.

QUARTO SET

E’ un quarto set equilibrato, con Brescia che tenta l’allungo sospinta dall’MVP assoluto del match, Matteo Paoletti, che porta la Centrale McDonald’s sino all’11-15.
Dentro Kody per Bertoli, l’impatto del camerunense è buono ma la rimonta non riesce, nonostante due set-ball salvati. E’ 22-25, è tie-break.

TIE-BREAK

Kody ora è il vero riferimento della squadra, con tre attacchi straordinari tiene lì la Conad sul 3-3, ma Brescia sembra scatenata.
Paoletti vola ancora per un break pesante (3-6) e la Conad crolla definitivamente.
Chiude, guarda caso, proprio Paoletti per il definitivo 11-15.

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress