Cronaca recupero 13ª giornata: Conad Volley Tricolore – Kemas Lamipel Santa Croce

By 18 Febbraio 2021Senza categoria

Dopo essere usciti sconfitti a testa alta dalla sfida casalinga di campionato contro l’Atlantide pallavolo Brescia, che ha espugnato il Pala Bigi vincendo 3 a 2 dopo una partita lunga e combattuta, i ragazzi di Conad Reggio, in data giovedì 18 Febbraio, ospita la Kemas Lamipel Santa Croce fra le mura del Pala Bigi alle ore 18.00.

La squadra di coach Montagnani, falcidiata ad inizio anno dalle problematiche Covid,  sta tornando ai propri livelli e darà sicuramente filo da torcere ai Reggiani dopo aver sconfitto una squadra importante come la BBC Castellana Grotte nell’ultimo turno di campionato.

Il risultato parla chiaro e dice che è la Conad Reggio ad assicurarsi la vittoria per 3 a 1su una comunque molto combattiva Kemas Lamipel Santa Croce.

I ragazzi di Coach Mastrangelo iniziano la partita con qualche difficoltà in attacco, subendo due punti consecutivi nati da due ottimi turni al servizio dello schiacciatore Copelli.
Ippolito, parente titolare dopo lo scorso turno di riposo, sfrutta alla perfezione alcuni errori gratuiti di Santa Croce, ricucendo l’iniziale svantaggio di Conad fissando lo score sul (5-5).

Il centrale Festi riesce a neutralizzare molto bene un ottimo attacco di Scopelliti ed è un suo muro a spingere la Kemas al primo mini break a favore.
I Reggiani infatti cadono su una serie di errori gratuiti e scivolano sul momentaneo -5 (6-11).

Pinelli prova a colmare il gap accumulato da Reggio servendo alla perfezione Scopelliti che mette a segno il punto del -4 per Conad (8-12) con una bella diagonale profonda.

Un muro tetto di Mattei e Bellei sullo schiacciatore Colli e un bellissimo punto in “bilancere” di Loglisci aiutano Conad a limare ulteriormente il gap accumulato da Reggio portando la formazione di casa sul punteggio di 11 a 14 con i Lupi di Santa Croce che sembrano molto determinati e concentrati.

Wallace per Santa Croce permette ai suoi di scappare nuovamente con un muro poderoso e un precisissimo attacco che passa sopra le mani del muro e porta il punteggio sul 13-17 per gli ospiti.

Bellei prova a suonare la carica con una serie di pallonetti che mettono in difficoltà la difesa avversaria riportando nuovamente Reggio a contatto sul momentaneo -2 (16-18) con una Conad uscita molto più aggressiva dal timeout chiamato da coach Mastrangelo.

Capitan Ippolito prova a dare una spallata decisiva al set servendo un ace millimetrico che lascia immobile la linea di ricezione Kemas e dà il via ad un mini break per Conad che riesce ad impattare per la prima volta da inizio set il pareggio sul 18-18.

Festi risponde nuovamente ai Reggiani con due turni in battuta che portano ad altrettanti punti per la squadra ospite che prova a scappare nuovamente sul 21-19.

Mattei schianta a terra un preciso primo tempo di Pinelli per il 21-21 con una Conad molto determinata a rimanere nel set.

Laglisci risponde ad un attacco punto di Copelli con l’ennesimo mani fuori andando poi a servire per Reggio con il match in perfetta parità sul 22-22.
Un videocheck chiamato da coach Mastrangelo su un pallone molto dubbio permette a Reggio di impattare nuovamente il pareggio sul 24-24 mandando il primo parziale ai vantaggi.

Il centrale Scopelliti con una incredibile murata su Colli manda Pinelli in battuta per il primo set point, prontamente annullato dal centrale Festi che fissa il punteggio sul 25-25.

È ancora Ippolito a prendersi le responsabilità in attacco con una parallela in extra rotazione che rimette nuovamente Conad in vantaggio per 26-25.
Un errore in battuta e una invasione su un attacco di Wallace permettono a Santa Croce di andare nuovamente a servire per il set sul 27-26.
Set point annullato da una parallela di Cappelletti.
A chiudere questo combattutissimo primo parziale con il punteggio di 27-29 per la formazione ospite sono una battuta di Wallace e un attacco dello stesso opposto Brasiliano che mettono fine al primo parziale.

Secondo set che inizia con una Conad Reggio estremamente motivata e concreta che riesce a tenere testa alla strapotere fisica dei centrali Kemas e dell’opposto Wallace che di dimostra un giocatore di altissima caratura.

Suraci continua la sua bella partita neutralizzando con un muro un tentativo di attacco di Sesti, portando Conad al primo vantaggio nel set sull’ 8-6 , dopo un inizio di parziale che aveva visto le squadre in perfetta parità.
Copelli guida la propria formazione che combatte punto a punto con Reggio e si porta nuovamente in vantaggio sul 11-12 dopo una serie di scambi che hanno visto le due formazioni alternarsi alla guida del match.
Un mani out di Ippolito riporta immediatamente il parziale in perfetta parità e manda il pericolosissimo centrale Mattei in battuta.
È lo stesso Mattei a servire un potentissimo Ace che porta Reggio davanti di una lunghezza sul 14-13.

Un raro errore gratuito di Colli permette a Reggio di allungare ulteriormente portandosi sul momentaneo +2 (16-14).

Scopelliti continua la sua grande partita a muro neutralizzando un attacco di Copelli e portando Reggio sul 19-17 con Santa Croce che si vede costretta ad affidarsi al proprio opposto Wallace per provare a risalire in questo parziale.

È ancora un muro, questa volta di Mattei, a spingere Conad sul momentaneo +3 dimostrando quanto la squadra di casa sia sempre e comunque competitiva nonostante la stanchezza e le tante problematiche legate al periodo.
Ippolito con un preciso mani out riporta nuovamente la propria squadra sul +3 dopo un punto di Acquarone fissando il risultato sul 22-19 per Conad che sembra in controllo di questo parziale e costringendo coach Montagnani al timeout.

Un errore gratuito e perfettamente sfruttato dalla Kemas riporta i Lupi sul -2 (23-21) con Colli alla battuta.
È un attacco di Bellei che porta Reggio al primo set point con Reggio in vantaggio di 2 lunghezze.
Set point trasformato dallo stesso opposto Reggiano che chiude il set sul 25-22 per la formazione di casa rimettendo in parità anche il conto dei set.

Terzo set che inizia in maniera molto diversa rispetto ai precedenti con una Conad che dopo un iniziale parità, viene trascinata al momento vantaggio (5-3) da due punti di un ispiratissimo Loglisci che prova a caricarsi già da inizio parziale i suoi sulle spalle.

Ippolito porta a +4 (8-4) il vantaggio Conad grazie ad un attacco messo a terra dopo una “super” davvero fantastica di un Pinelli ispiratissimo.
Vantaggio che aumenta ulteriormente (9-4) dopo l’ennesima murata di Scopelliti che sembra invalicabile per gli attaccanti ospiti.
Acquarone ricuce parzialmente lo svantaggio accumulato dagli ospiti con una ottima battuta riportando sul -4 la propria formazione.
Conad però si affida nuovamente all’espertissimo Ippolito che serve nuovamente un ace che vale il nuovo +5 Reggiano (11-6).
Festi e Copelli non si arrendono per i Lupi di Santa Croce e provano a guidare, con un attacco in parallela e un muro, la rimonta ospite fissando il risultato sul momentaneo 12-9 per la squadra di casa.
Loglisci si carica nuovamente la Conad sulle spalle con due punti consecutivi in un momento molto importante del match, permettendo alla squadra di casa di mandare Mattei in battuta sul +4 (16-12).
Kemas che viene nuovamente respinta con perdite dell’ennesimo videocheck favorevole a Conad che annulla il momentaneo -2 ospite riportando Reggio sul +4 (18-14).
Sono una invasione e un punto di precisione chirurgica che passa fra le mani del muro a lanciare Conad al nuovo massimo vantaggio in questo terzo e decisivo parziale mandando il centrale Scopelliti al servizio con Reggio sul 20-15.
Dopo un ace di Scopelliti su Prosperi è Wallace a mettere fine all’emorragia per Santa Croce con tre punti che aiutano gli ospiti a scalare il punteggio portandosi pericolosamente vicini alla formazione Reggiana (23-19) dopo un set passato sempre ad inseguire.
È Mattei a guidare i propri compagni alla conquista del terzo parziale con un preciso attacco  “no look” che inganna il muro e regala il set poit a Conad che chiude il parziale per 25-20 grazie ad un errore della Kemas in battuta e che porta la squadra di Mastrangelo ad un solo set dalla vittoria finale.

Quarto e decisivo set che inizia con
Reggio che prova subito a scappare, sfruttando un ottimo Loglisci che questa sera è risultato un vero e proprio rebus per il muro avversario.
Conad piazza un mini parziale già ad inizio set e stacca di 3 lunghezze (4-1) gli avversari.
Kemas che però riesce a rientrare immediatamente in partita grazie al solito Wallace e ad un ispiratissimo Acquarone che mette in difficoltà la linea di difesa Reggiana riportando il punteggio in perfetta parità (6-6) dopo alcuni momenti concitati che sono costati un cartellino rosso per il palleggiatore Acquarone.
Colli risponde a Mattei e riporta i Lupi  in parità (8-8) in un set che si è acceso anche grazie agli episodi e che prosegue con una serie di ace e punti spettacolari.
Mattei sfonda in battuta e porta Conad sul +2 (10-8).
Una serie di errori gratuiti permettono alla Kemas di rimanere saldamente nel match con Reggio che fatica a staccare definitivamente gli avversari stabilmente sul -1 da una decina di scambi.
Sono Bellei e Loglisci a guidare il mini break per Conad con due ottimi attacchi che portano ad un errore gratuito di Santa Croce che vede Reggio scappare sul massimo vantaggio nel parziale (16-12).
Colli trova due punti preziosi per Santa Croce che però viene nuovamente respinta sul -3 (18-15) da un errore dello stesso Colli.
Wallace mette a terra una potente diagonale che passa sopra al muro di Conad ed è propria una battuta del talentuoso opposto Brasiliano a portare al muro vincente di Robbiati su Ippolito che vale il meno due per la squadra ospite (20-18).
Un errore di Cappelletti in battuta riporta in vantaggio una Reggio un po’ in difficoltà in questo finale di parziale (21-20) con la squadra di casa che a differenza del set precedente fatica a chiudere definitivamente il match.
Un muro del giovane Di Marco su Loglisci rimette il set in perfetta parità (21-21).

Mattei risponde con due punti consecutivi (un mani out e un poderoso attacco nei 4 metri) allo schiacciatore Cappelletti riportando Reggio in vantaggio di una sola preziosa lunghezza (23-22).
Dopo una fantastica difesa di Loglisci Pinelli regala il pallone doppio vantaggio ad Ippolito che chiude il match con due attacchi consecutivi fissando il risultato finale sul 25-22.

 

 

Conad Reggio Emilia – Kemas Lamipel Santa Croce 3-1

27-29 (32′) 25-22 (24′) 25-20 (24′) 25-22 (27′)

Conad Reggio Emilia: 
Pinelli  , Catellani n.e , Bellei 12 , Loglisci 20 , Sesto n.e ,  Partesotti L n.e, Scopelliti 11, Maiocchi n.e , Mattei 15, Ristic n.e, Ippolito 18 , Morgese L , Suraci .

All. Mastrangelo Vincenzo
Ass. Civillini Massimo

Kemas Lamipel Santa Croce:

Copelli 8, Sorgente L , Sposato L n.e , Souza Wallace 29 , Colli 11 , Di Marco , Acquarone 1 , Caproni n.e , Prosperi, Cappelletti 9, Festi 7, Andreini n.e , Robbiati 1

All. Montagnani Paolo
Ass. Pagliai Alessandro

Note Reggio Emilia: ace 6 , service error 18, ricezione 68%, attacco 53%, muri 11

Note Kemas : ace 1, service error 17, ricezione 61% , attacco 54%, muri 9

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress