DOMANI LA CONAD AL PALABIGI ATTENDE POTENZA PICENA, SCONTRO DA BRIVIDI DI ALTA QUOTA IN CLASSIFICA

By 20 Febbraio 2016News

DOMANI LA CONAD ALL’ESAME DI MATURITA’ CONTRO POTENZA PICENA. AL PALABIGI SARA’ UNA SFIDA D’ALTA QUOTA: CHI VINCE PUO’ VOLARE AL QUARTO POSTO E LANCIARSI VERSO I PLAYOFF DA POSIZIONE PRIVILEGIATA. E IN PANCHINA, COME GUEST STAR, CI SARA’ ANCHE IL CAMPIONE OLIMPICO DI SLALOM SPECIALE DI SCI, GIULIANO RAZZOLI. IL PIRATA DAVIDE BENAGLIA, VICINO AL TRAGUARDO DEI 100 PUNTI, TIENE SULLA CORDA I COMPAGNI: “LORO SONO UNA SQUADRA OSTICA, CON GIOCATORI BRAVI. NOI NON DOBBIAMO PENSARE ALLA CLASSIFICA, MA SOLO A VINCERE. TENIAMO I PIEDI PER TERRA E GIOCHIAMO CON UMILTA’” 

Il Pirata Davide Benaglia vuole una squadra concentrata e coi piedi per terra per battere Potenza Picena

Il Pirata Davide Benaglia vuole una squadra concentrata e coi piedi per terra per battere Potenza Picena

Una sfida d’alta quota quella che andrà in scena domani al PalaBigi di via Guasco. E se si pensa che due mesi e mezzo fa la Conad era all’ultimo posto in classifica, giocare domani per il quarto posto in pienissima zona playoff dà ancora più l’idea della cavalcata pazzesca che sta compiendo il Volley Tricolore.
Alle ore 16 la truppa di coach Luca Cantagalli riceve Potenza Picena nella 7a giornata di campionato di Serie A2 UnipolSai. I marchigiani stanno facendo un grandissimo campionato e si trovano al 5° posto, appaiati a Cantù (che la Conad affronterà domenica prossima, tanto per far capire che finale di campionato di fuoco che la aspetta, con quasi tutti i match da scontri diretti) con 31 punti. Uno in più proprio del Volley Tricolore.

Dopo la grandissima vittoria di domenica scorsa a Siena, altro scontro diretto portato a casa, la Conad cerca la nona vittoria in dieci gare che la lancerebbe verso posizioni altissime che garantirebbero di giocare i playoff da “privilegiati” negli accoppiamenti, anche se gli spareggi promozione azzerano ogni gap ed è una sorta di torneo a parte. Il quarto posto, occupato da Tuscania, dista solamente a 3 punti. E chi vince tra Reggio e Potenza Picena, avrebbe uno slancio sia in fatto di classifica sia a livello psicologico per mirare a piazzarsi dietro le prime tre (Vibo Valentia, Sora e Civita Castellana) che stanno giocando praticamente un campionato a parte.

Ci vorrebbe uno “slalom” perfetto domani per compiere il sorpasso in graduatoria. E proprio per questo, “l’ospite in panchina” che si siederà vicino a coach Luca Cantagalli che di trofei ne ha piena la bacheca, sarà niente poco di meno che Giuliano Razzoli, campione olimpico di slalom speciale a Vancouver 2010 e grande atleta della nostra terra reggiana. Che di slalom se ne intende. Razzoli ha accolto il nostro speciale invito con grande entusiasmo e curiosità. E verrà a tifare e sostenere la squadra.

Il nostro Loris Migliari e il campione olimpico di sci, Giuliano Razzoli che domani sciarpa al collo sarà in panchina come guest star al fianco di un altro campionissimo: il nostro grande coach Luca Cantagalli

Il nostro Loris Migliari e il campione olimpico di sci, Giuliano Razzoli che domani sciarpa al collo sarà in panchina come guest star al fianco di un altro campionissimo: il nostro grande coach Luca Cantagalli

Nella gara d’andata, la Conad che aveva completamente un’altra faccia, perse 3 a 1. E soprattutto perse un giocatore chiave per infortunio: Davide Benaglia. “Il Pirata” però è tornato. E lo sta facendo alla grande, guidando la riscossa della remuntada in classifica. Lui e capitan Tondo da centrali stanno facendo sfracelli nelle ultime partite, formando una coppia temuta da tutte le squadre. A Benaglia mancano 4 punti per arrivare ai 100 stagionali, a Tondo invece 3 per arrivare ai 200. Insomma, quasi 300 punti in due. Numeri da capogiro.

La coppia di centrali Benaglia e Tondo si avvicinano a grandi record: al Pirata mancano 4 punti ai 100 in stagione. Al capitano 3 per arrivare a 200. Una coppia di centrali quella della Conad tra le più forti del campionato, capace di mettere a segno 300 punti in due

La coppia di centrali Benaglia e Tondo si avvicinano a grandi record: al Pirata mancano 4 punti ai 100 in stagione. Al capitano 3 per arrivare a 200. Una coppia di centrali quella della Conad tra le più forti del campionato, capace di mettere a segno 300 punti in due

«Mi sento bene – ha detto Benaglia – e sono abbastanza contento. Spero di continuare così sia a livello personale sia a livello di squadra. Domani affrontiamo una squadra affamata, con tanti giovani bravi e che hanno voglia di mettersi in mostra. Sembrano un po’ il Club Italia per alcuni aspetti, anche se molto più esperti. Stanno facendo un grande campionato e hanno elementi pericolosi come Cavuto che al primo anno di A2 sta giocando bene. Poi hanno gente come Moretti e Ippolito che possono fare male. Potenza Picena se è in giornata può essere davvero una squadra ostica. Ma il bello viene adesso. Saranno tutti scontri diretti da qui alla fine, non ci sono squadre semplici da affrontare. Ma se vogliamo continuare a camminare verso la qualificazione ai playoff dobbiamo batterli. Se vinciamo si può puntare al 4° posto? Non dobbiamo pensare alle posizioni, quando lo abbiamo fatto in questa stagione ci siamo fermati forse perché ci siamo montati un po’ la testa. Dobbiamo solo pensare a centrare i playoff che sono un nostro obiettivo, a fine stagione faremo i conti e vedremo dove siamo. Dobbiamo mantenere i piedi per terra e non dimenticarci che fino a tre mesi fa eravamo ultimi in classifica…».

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress